Le recensioni di Project CARS - Project CARS (ex C.A.R.S.) - DrivingItalia.NET simulatori di guida Jump to content

Le recensioni di Project CARS


VELOCIPEDE

Recommended Posts

Il nuovo Project CARS targato Slightly Mad Studios sarà disponibile a partire da domani, 7 maggio, ma già da oggi possiamo leggere le prime recensioni: ecco quindi il parere di IGN Italia, Games Village, Games e Multiplayer. E voi cosa ne pensate?
 
Non è una simulazione vera e propria, ma ci si avvicina abbastanza, diverte qualsiasi tipologia di pilota e appaga col suo modello fisico, permissivo e anche impegnativo. Compensa l'esiguo numero di vetture disponibili con un elenco di tracciati fenomenale, con vecchie glorie d'asfalto che non solcavamo da tempo immemore. Su PC, Project CARS rappresenta un valido titolo da affiancare a ben altri simulatori più duri e più puri.

A metà strada tra il rigore delle simulazioni purissime e l'accessibilità di un solido sim arcade, Project CARS fa della grande versatilità il suo principale cavallo di battaglia, suffragato da una mostruosa quantità di opzioni, appassionanti modalità di gioco e un comparto tecnico sostanzialmente da capogiro, a patto di avere un sistema in grado di sostenerlo.


Project Cars è bello, ma l'aggettivo che più gli si addice è divertente. È un “quasi” simulatore di guida davvero valido, si stacca da qualunque tipo di concorrenza e offre un ibrido unico nel suo genere. Se volete guidare macchine incantevoli e sentirvi davvero sull’asfalto nobile della “vera” Nordschleife o, di qualunque altro tempio dei motori, Assetto Corsa è l’unica scelta ragionevole. Se, invece, volete impegnarvi con un titolo tosto ma che sulla lunga si rivela molto più che domabile, Project Cars è davvero un’ottima scelta.



This post has been promoted to an article
Link to comment
Share on other sites

  • Replies 302
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • atchoo

    39

  • winning100

    38

  • skyscr3am

    28

  • zatox

    14

Mi sembra di leggere la mia recensione di qualche settimana fa quando lo descritto provandolo con l'Oculus e confrontandolo ad AC e rF2.

Link to comment
Share on other sites

La differenza la fanno le aspettative degli utenti…

Se siti “generalisti” parlano di via di mezzo tra FM5/GT e AC vuol dire che simulativo simulativo non lo è. Da lì tutte le conseguenze del caso.

Vuol anche dire che parliamo comunque di un titolo senza precedenti su console, se non qualche esperimento in passato (uscì un GTR su Xbox 360). Questo è molto interessante e chissà che non apra la strada a prodotti più simulativi ancora in futuro.

Dalle valutazioni che ho letto credo possa effettivamente essere il prodotto che fa al caso mio, domani lo saprò con più sicurezza.

Link to comment
Share on other sites

va beh! solito discorso , dove sta' scritto che assetto corsa e' il top della simulazione? La realta' effettiva di guida non puo' essere riprodotta su un videogame, perche' non credo proprio che nella realta' uno prende un volante in mano di una F1 e faccia un giro a Monza con 4-5 secondi in piu' dal record della pista come accade in un videogioco come ad Assetto Corsa ad esempio, la realta' e' ben diversa, probabilmente non riusciremmo neanche a partire poggiato il c...lo sul sedile di una F1.  Quindi Project cars ha una fisica decisamente simulativa per quanto riguarda i videogiochi e non ha niente a che vedere con gli arcade e tanto meno con i sim arcade tipo GT6 o simili. Poi se parlimao del complesso come gia' detto Project cars batte Assetto Corsa 10-1 , visto tutto il comparto simulativo che va dalle regolazioni, dai pitstop, dal cambio giorno notte, dal meteo variabile, dai danni , dalla modalita' carriera ecc....

Link to comment
Share on other sites

va beh! solito discorso , dove sta' scritto che assetto corsa e' il top della simulazione? La realta' effettiva di guida non puo' essere riprodotta su un videogame, perche' non credo proprio che nella realta' uno prende un volante in mano di una F1 e faccia un giro a Monza con 4-5 secondi in piu' dal record della pista come accade in un videogioco come ad Assetto Corsa ad esempio, la realta' e' ben diversa....

ti sbagli, guidare un'auto da corsa è facilissimo, il difficile è portarla al limite anche solo per 1 giro

Link to comment
Share on other sites

Beh le recensioni :whistle:

 

E' simulativo, ma non troppo, forse, quasi, ma scalandolo ...... nel finesettimana lo provo seriamente: so già che dovrò faticare ad impostare il FFB e la grafica per avere fluidità e no-lag, come d'altronde fatto per AC ed altri.

Link to comment
Share on other sites

 

va beh! solito discorso , dove sta' scritto che assetto corsa e' il top della simulazione? La realta' effettiva di guida non puo' essere riprodotta su un videogame, perche' non credo proprio che nella realta' uno prende un volante in mano di una F1 e faccia un giro a Monza con 4-5 secondi in piu' dal record della pista come accade in un videogioco come ad Assetto Corsa ad esempio, la realta' e' ben diversa....

ti sbagli, guidare un'auto da corsa è facilissimo, il difficile è portarla al limite anche solo per 1 giro

 

 

Velo ma dici sul serio?...io penso che ha ragione Lui.

Penso che il 99% di noi se sale su una F1 vera a Monza (se supera le paure iniziali) forse forse dopo qualche ora di giri arriva a 20sec dai tempi buoni, e sono ottimista.

Se prendiamo esempi come Valentino Rossi e altri a cui è stata data la possibilità di provare una F1 a fine giornate restano a 3...4sec dai buoni, e noi dubito abbiamo metà degli attributi per andare come loro.

Per me i videogiochi per quanto realistici non centrano nulla con la realtà....magari dal vivo và forte uno che è inchiodato nei giochi e viceversa.

Nei giochi non c'è paura, non c'è rischio di fare danni, non bisogna aver il fisico allenato....a Monza 5sec io penso di beccarli solo alla prima chicane se il fisico mi regge :hihi:

Rispetto a me stesso virtuale credo non ci sia proprio paragone!

Link to comment
Share on other sites

Rispetto a me stesso virtuale credo non ci sia proprio paragone!

 

Questo lo abbiamo sempre affermato, poi anche Rossi quando provò la Ferrari, vista la telemetria, gli dissero di premere quel cacchio di pedale altrimenti non frena, ma se il polpaccio non è allenato, o il collo ... le forze nel reale non sono quelle che si possono provare in una cameretta.

Concettualmente però, svestita da queste (ed altre non replicabili) difficoltà, la guida di un'auto da corsa è come detto da Velo.

Link to comment
Share on other sites

È poi la differenza tra "guidare" e "portare al limite"! :smile:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.