Simulatori di guida - Page 5 - DrivingItalia.NET simulatori di guida Jump to content

Una Formula 1 degli anni 2000...

confrontata con una Formula 1 moderna

Formula 1 2000

Il Pilota della Domenica: il primo pit stop

una guida pratica di consigli utili per tutti i simdrivers,

a cominciare da chi ha poco tempo e si riduce alla domenica...

PARTE 2

Discord DrivingItalia: chat testo e voce

Social-app gratuita, via browser, tablet o smartphone.

Oltre 3700 utenti attivi, entra anche tu!

DISCORD
  • News

    News - articles

    gRally: nuovo aggiornamento disponibile con un tracciato inedito

    By VELOCIPEDE, in Software, , 0 comments, 284 views
    Arriva un bel regalo di Natale dal team di gRally: è infatti disponibile tramite Steam un nuovo aggiornamento del simulatore rallystico che, oltre a varie migliorie e bugfix, include anche la nuovissima tappa denominata “Baitoni-Bondone”. I dettagli del rilascio e della nuova tappa sono spiegati nel blog degli sviluppatori. Per commenti e discussioni fate riferimento al forum.


    Featured

    Campionato Italiano GT Endurance ACI ESport 2022 con Assetto Corsa Competizione: simracing e realtà convergono

    By VELOCIPEDE, in Champs & Races, , 1 comment, 2,823 views
    AGGIORNAMENTO 29-12-2021: pubblicato sul sito Aci Sport il nuovo Regolamento di Settore Esport 2022. Scaricabile anche da qui
    01_rds_esport_2022.pdf
    ACI Sport, grazie al lavoro della commissione sportiva ACI ESport, prosegue il cammino di collegamento fra simracing e motorsport, ponendosi questa volta come obiettivo la riproduzione in virtuale di uno dei campionati italiani reali più spettacolari e prestigiosi: da Febbraio 2022 prende vita, infatti, il nuovo Campionato Italiano Gran Turismo Endurance ACI ESport, che si disputerà con la versione PC di Assetto Corsa Competizione.
    Il campionato virtuale, organizzato da DrivingItalia.NET, si svolgerà su 6 appuntamenti da Febbraio ad Aprile 2022 e vedrà in pista le vetture di classe GT3 del simulatore targato Kunos Simulazioni.
    I piloti virtuali potranno partecipare da casa e dai centri di simulazione Driving Simulation Center, per contendersi ben due titoli nazionali: quello di Campione Italiano Gran Turismo Endurance 2022 per i piloti e di Coppa Nazionale Gran Turismo Endurance 2022 per le scuderie esport.
    Il CIGTE sarà anticipato da una sessione di prequalifica (dal 11 al 13 Febbraio), per determinare i migliori 60 teams da schierare sui due server PRO ed AM, con un regolamento sportivo e tecnico che riproduce quasi in toto le peculiarità del GT Endurance reale: soste ai box, squadre di 2/3 piloti, cambio pilota obbligatorio, zavorre, strategia su gomme e carburante, meteo variabile e gare di 2 ore di durata, esattamente come saranno quelle vere del 2022 !
    Questo il calendario del CIGTE 2022:
    1) 16 Febbraio 2022 - ROUND n°1 MONZA
    2) 02 Marzo 2022 - ROUND n°2 SUZUKA
    3) 16 Marzo 2022 - ROUND n°3 MISANO (in notturna)
    4) 30 Marzo 2022 - ROUND n°4 SPA

    5) 13 Aprile 2022 - ROUND n°5 KYALAMI
    6) 27 Aprile 2022 - ROUND n°6 IMOLA
    Tutte le gare saranno trasmesse da Grand Prix TV, in diretta streaming web, social e sul canale Sky 228 ACI Sport TV. Non mancheranno ospiti d’eccezione, per seguire una serie di eventi che saprà certamente offrire grande spettacolo.

    Partner ufficiale del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance ACI ESport è BPER Banca (www.bper.it), terzo gruppo bancario nazionale per numero di filiali, che ha deciso di scegliere il simracing federale targato DrivingItalia per entrare nel mondo esport su 4 ruote.
    BPER Banca ha sempre a cuore il mondo sportivo, che rappresenta un'occasione di sviluppo importante e offre a un ampio pubblico la possibilità di cimentarsi in nuovi ambienti. Per l'occasione, BPER metterà a disposizione i propri prodotti e servizi e sosterrà la comunicazione del Campionato Italiano GT Endurance ACI ESport affiancando gli organizzatori nello sviluppo dell'evento.
    Naturalmente grandi sponsors partecipano a questo nuovo progetto esport federale, mettendo a disposizione incredibili bonus non solo per i conduttori che risulteranno fra i primi in classifica, ma persino per tutti gli iscritti !
    Hanno infatti voluto legare il loro nome al Campionato Italiano Gran Turismo Endurance ACI ESport:
    SPARCO Spa (www.sparco-official.com), l’azienda di Volpiano (TO), leader da oltre quarant’anni in Italia e nel mondo per lo sviluppo e produzione di attrezzature tecniche omologate per l’ambiente delle corse e partner ad oggi, di più di 300 team in varie competizioni motoristiche mondiali, che di recente ha diversificato le proprie attività per entrare con forza nel settore della sicurezza sul lavoro (calzature antinfortunistiche e abbigliamento da lavoro) e che ha ampliato la propria attività al settore delle gare di simulazione - gioco con prodotti specifici di alto livello Driving Simulation Center (www.drivingsimulationcenter.it), la rete di centri di simulazione di guida professionali affiliati, presenti in tutta Italia (Lanciano, Firenze, Torino, Novara, Sciacca, Autodromo Vallelunga e Lecce) 3D Rap (www.3drap.it), azienda leader nella produzione di accessori, componenti e periferiche per la simulazione di guida, tramite tecnologia di stampa in 3D Sim Racing Pro (www.simracing-pro.com), azienda spagnola leader nella produzione di pedaliere professionali per il simracing, dotate di un’esclusiva tecnologia e stile originale Per quanto riguarda il produttore del software Assetto Corsa, KUNOS Simulazioni è uno sviluppatore italiano specializzato nella realizzazione di simulatori di guida per il mercato videogame e per applicazioni professionali. L’azienda, partita nel 2005 dal talento di uno solo, è oggi composta da una squadra di professionisti esperti e capaci di lavorare con diverse tecnologie per raggiungere risultati molteplici: dal training per la aziende di auto e i team che corrono sulle piste reali, a videogame avanzati dedicati a appassionati che cercano il realismo nel modello vettura.
    L’ultima evoluzione sul mercato del Franchise Assetto Corsa, Assetto Corsa Competizione, è il gioco ufficiale del GT World Challenge, e rappresenta il riferimento indiscusso in termini di handling vettura, realismo visivo e accuratezza nella riproduzione delle piste.
    www.assettocorsa.it/en/
    E' già disponibile il forum ufficiale del campionato, oltre ai canali testo e voce sul server Discord di DrivingItalia.NET. Proprio su forum e Discord, gli appassionati che ancora non hanno un proprio team di 2 o 3 piloti per iscriversi al CIGTE, possono trovare il canale « Forma la tua scuderia », utile, appunto, a creare aggregazione fra i simdrivers e… – è proprio il caso di dirlo – fare squadra !
    Potranno iscriversi al Campionato Italiano Gran Turismo Endurance ACI ESport tutti i titolari di licenza ACI ESport, tramite il forum ufficiale del sito di www.drivingitalia.net
    Mercoledi 29 Dicembre dalle ore 21,30, gli organizzatori e membri della commissione ACI ESport, saranno a disposizione di piloti e teams, per domande e chiarimenti su campionato e licenze ACI, nel canale voce Discord.
    Ulteriori dettagli saranno resi noti nelle prossime settimane tramite i canali ufficiali ACI Sport ed il portale DrivingItalia.NET.

    Nuovo update per KartKraft, con l'atteso multiplayer e un nuovo circuito

    By VELOCIPEDE, in Software, , 0 comments, 316 views
    Un nuovo aggiornamento per la versione in accesso anticipato del simulatore KartKraft è disponibile da qualche ora su PC ed include il multiplayer online in versione beta e un nuovo tracciato.
    Situato nelle Midlands inglesi, il circuito di karting di Whilton Mill è stato aperto per la prima volta nel 1991 ed è sede di numerosi eventi di alto livello, come il British Karting Championship e l'Ultimate Karting Championship. Il kartodromo è ora disponibile gratuitamente nel gioco. La pista è nota per i suoi dossi aggressivi, i cordoli e una prima curva denominata "Oblivion" per il suo ingresso ad alta velocità.
    Oltre alla pista, troviamo anche la tanto attesa beta multiplayer, che consente di partecipare a sessioni di prove online con un massimo di 25 piloti a bordo di kart KA100 nelle varie piste disponibili in game. Le sessioni multiplayer vengono lanciate in loop, con una nuova pratica online in esecuzione ogni 15 minuti. È possibile accedervi dall'opzione di menu "Drive - Online".
    La versione completa 1.0 di KartKraft verrà lanciata entro il 2022 e questo ultimo aggiornamento segue le recenti patch al suono e l'aggiunta di veicoli KartKross.

    SimRacingLeague ci presenta la stagione sportiva 2022 ACI ESport su iRacing

    By VELOCIPEDE, in Champs & Races, , 0 comments, 284 views
    Tra pochi giorni si aprirà la nuova stagione sportiva di ACI ESport 2022 e gli amici di Simracingleague.it si preparano alla nuova avventura offrendo a tutti i simracer su iRacing un anno ancor più ricco di competizioni. Sono confermati i Campionati Italiani Prototipi, Gran Turismo e Formula che quest’anno hanno riscosso notevole successo, ai quali si aggiunge il primo Trofeo ACI ESport Porsche Cup che, insieme appunto al Prototipi, sarà la competizione d’esordio del 2022. 

    Correte su Simracingleague.it per leggere tutti i dettagli.

    iRacing ha acquisito Orontes Games, sviluppatore di DRAG

    By Walker™, in Software, , 0 comments, 367 views
    Tramite un comunicato ufficiale iRacing ha annunciato di aver acquisito Orontes Games, casa sviluppatrice tedesca, e il suo engine proprietario, utilizzato per creare DRAG.
    Christian e Thorsten Folkers si uniranno al team di iRacing ma continueranno a lavorare al loro motore proprietario, sviluppare nuovi giochi e portare la loro esperienza e tecnologia ad iRacing. Il team americano invece si impegnerà ad aiutare i Folkers a creare un team più largo in Germania.
    Tony Gardner, presidente di iRacing, ha dichiarato:
    Christian Folkers ha aggiunto:
    Gardner conferma che il team rimarrà concentrato al 100% su iRacing e che adesso il piano è di aggiungere ancora più risorse per rinsaldare il focus su iRacing

    Partiti gli sconti invernali di Steam, tanti racing sims da non perdere!

    By VELOCIPEDE, in Software, , 0 comments, 367 views
    Sono appena partiti sulla piattaforma Steam i classici sconti invernali, che quest'anno da oggi, termineranno il 5 Gennaio alle ore 19. Naturalmente le offerte riguardano anche i vari titoli racing, tutti raggruppati a questo link di Steam. Vi segnaliamo qui di seguito le offerte più interessanti:
    Forza Horizon 5 a -10% F1 2021 a -60% rFactor 2 a -75% Assetto Corsa a -80% Assetto Corsa Competizione a -66% iRacing a -33% DiRT Rally 2.0 a -75% Automobilista 2 a -60% MotoGP 21 a -50% Motorsport Manager a -75% DRIFT21 a -50% Project CARS 3 a -70% Kart Racing Pro a -30%

    Le Mans Virtual Series: la 24 Hours of Le Mans Virtual il 15/16 Gennaio 2022

    By VELOCIPEDE, in Champs & Races, , 0 comments, 257 views
    L'ultimo round della Le Mans Virtual Series si svolgerà il 15 e 16 gennaio 2022: la 24 Ore di Le Mans Virtual. Scenderanno in pista 200 piloti di altissimo livello, un mix di stelle del motorsport e professionisti del simracing. Il più grande evento di eSport nel suo genere sarà caratterizzato da una griglia di 50 vetture, un mix di LMP e GTE. Non solo le squadre cercheranno di vincere la 24 Ore, ma anche il campionato della Serie.
    Nell'ultimo round di Sebring (qui sotto il video), Rebellion GPX Esports ha ottenuto la sua prima vittoria della stagione grazie ad Agustín Canapino, Nikodem Wisniewski e Kuba Brzezinski mentre in GTE, il BMW Team Redline ha ottenuto un'altra vittoria grazie alla strategia di risparmio di carburante di Rudy van Buren, Enzo Bonito e Kevin Siggy. La squadra RedLine guida la classifica in GTE, mentre il #4 Floyd ByKolles-Burst guida la classifica generale LMP.
    L'intero evento sarà trasmesso dallo Studio Gabriel a Parigi, dal team di produzione FIA WEC TV. Uno speciale programma televisivo sarà trasmesso sui canali di tutto il mondo, con tutta l'azione, ospiti VIP in studio e molti altri intervistati dalle loro case in tutto il mondo. Ovviamente si potrà seguire la gara in diretta anche sui canali YouTube, Facebook e Twitch di Traxion.GG, con il via previsto alle 5:00 PT / 8:00 ET / 13:00 BST / 14:00 CET di sabato 15 gennaio 2022. L'elenco degli iscritti sarà rivelato nelle prossime settimane.
     

    Motorsport e simracing: parliamo del Max Verstappen pilota virtuale...

    By VELOCIPEDE, in Champs & Races, , 0 comments, 771 views
    Appena dopo essere diventato campione del mondo di Formula 1, Max Verstappen ha raccontato in una intervista concessa a David Coulthard cosa pensa del simracing e per quale ragione lo considera cosi importante. Oggi vogliamo analizzare il pilota olandese proprio dal punto di vista del suo essere un "pilota virtuale" !
    La sua giovane età lo portava ad essere già, in modo più che naturale, un simdriver, utilizzando il mondo del motorsport simulato, oltre che per naturale divertimento, come una vera e propria palestra, un modo per affinare le proprie abilità. Visto il suo talento e la sua bravura anche al simulatore, Max è entrato da subito a far parte del team virtuale RedLine, accumulando molta esperienza nelle corse virtuali dei principali eventi di esport.
    "Mi mantiene sempre pronto a partire", ha detto Verstappen riguardo alla simulazione. “Perché sto dedicando molto tempo anche all'assetto. Non sto correndo con un'auto di Formula 1 sul simulatore, ma con le GT. Quindi anche la tecnica di guida è diversa. Questi sim driver sono maledettamente veloci. È molto interessante vederli guidare perché non hanno una vera esperienza con un'auto. Ma in qualche modo quando guardi come stanno frenando, come usano l'acceleratore, ti accorgi che lo fanno proprio come dovrebbe essere. Quindi è molto interessante per me confrontarmi con loro, perché loro sono naturalmente veloci con la simulazione, io sono naturalmente veloce nella vita reale. E poi questa è un'altra motivazione perché so di essere sicuro che quando salirò su una vera macchina, sarò veloce".
    “Sul simulatore, questi ragazzi sono il punto di riferimento - ha raccontato Verstappen a The Race in un'intervista - e devo spingermi fino a quel limite. Mi piace mettermi alla prova e migliorarmi per imparare anche da loro. Quindi nei miei tempi di inattività, sto ancora cercando di migliorarmi ulteriormente, il che penso mi aiuti anche nella vita reale". Ed il buon Max ha dimostrato già il suo valore anche in ambito simulato...
    Nella 12 Ore di Bathurst su iRacing del 2019, Verstappen ha fatto parte di un team GT3 di quattro piloti che includeva anche Lando Norris e il pilota professionista olandese Nicky Catsburg. Il team non è arrivato al traguardo, ma ciò che è noto è che Verstappen aveva di gran lunga l'iRating più basso ed era l'unico pilota della sua squadra ad avere una licenza di classe C. In confronto, i suoi tre compagni di squadra avevano tutti una licenza di classe A e sia Norris che Atze Kerkhof avevano un iRating di oltre 6000, rispetto al 1508 di Verstappen. Nella iRacing Petit Le Mans di quest'anno a ottobre, l'iRating di Verstappen era a 8754, che era più alto di molti altri piloti del Team Redline che hanno preso parte alla gara.

    Questo è già un modo semplice per quantificare i crescenti successi di Verstappen negli eSport negli ultimi tre anni, ma vale anche la pena ricordare che spiega solo ciò che ha ottenuto su iRacing. Verstappen è stato anche uno dei protagonisti della prima corsa The Race All-Star su rFactor 2. Ha conquistato la pole position e ha vinto la sua gara con avversari come Juan Pablo Montoya, Colton Herta e Antonio Felix da Costa. Quella vittoria ha portato il pilota della Red Bull alla finale, dove si è trovato di fronte a vari simdrivers e piloti reali di alto livello.
    Purtroppo è stato poi coinvolto nel caos della curva 1 che lo ha portato al 22° posto. Da lì è risalito fino all'11°, che equivale a una media di quasi un sorpasso al giro. Gli unici piloti del mondo reale che hanno concluso davanti a lui sono stati Herta al decimo posto e Felix Rosenqvist al settimo, anche se nessuno di quei piloti ha dovuto risalire la classifica come ha fatto Verstappen. In numerose occasioni il campione F1 del 2021 ha dimostrato la sua classe in pista virtuale quando si è scontrato con altri piloti reali in eventi simracing. Nella Real Racers Never Quit del Team Redline, sei round di campionato su iRacing, Verstappen è stato incoronato campione dopo aver vinto metà delle gare. Kelvin van der Linde è arrivato secondo nella classifica a punti e Norris è arrivato terzo dopo diversi podi ma senza mai vincere una gara.
    Anche quando Verstappen ha preso parte al secondo round della Supercars All Stars Eseries come wildcard, è stato immediatamente in testa al gruppo nonostante abbia corso contro piloti di Supercar professionisti. Delle quattro gare in cui ha gareggiato l'olandese, due a Silverstone e due a Barcellona, è stato secondo in tre di esse. L'eccezione è stata nella gara a griglia inversa dove ha dovuto partire dalla 25a posizione e in nove giri ha recuperato sette posizioni. Vale anche la pena notare che Verstappen non era solo sulla griglia in termini di comprovato talento su iRacing: in quella serie c'era anche il tre volte campione Supercars e appassionato simracer Scott McLaughlin, nonché il campione Supercars 2016 e compagno di squadra del Team Redline Shane van Gisbergen. Quindi il fatto che Verstappen fosse immediatamente su un livello simile a loro, nonostante corresse con una categoria di auto con cui ha molta meno familiarità, dimostra il grande talento di Max anche al simulatore.
    Vero è però che Verstappen non ha sempre avuto fortuna. Dopo una prestazione dominante nella prima gara della serie VCO ProSIM con una pole position e una vittoria insieme al simracer Maximilian Benecke, la coppia è partita alla grande nell'unica altra apparizione di Verstappen nella serie, qualificandosi seconda a Spa. Tuttavia, un problema con il netcode durante la corsa al fianco di Nicolas Varrone nella lotta per il primo posto, ha mandato l'auto F3 di Verstappen contro le barriere e lo ha costretto al ritiro dall'evento. Verstappen è stato anche vittima di problemi tecnici in due eventi consecutivi della 24 Ore di Le Mans, su rFactor 2. È stato il più veloce nel 2019, battendo Aleksi Uusi-Jaakkola nella vettura gemella del Team Redline, tuttavia, nessuna delle due vetture ha avuto la possibilità di vincere a causa della bandiera rossa, con gara poi annullata dopo 12 ore a causa di problemi tecnici.
    L'anno successivo Verstappen non era l'unico pilota di alto profilo del mondo reale a prendere parte alla 24 Ore di Le Mans Virtual del 2020. Con in pista altri piloti di F1, tra cui Fernando Alonso, Pierre Gasly e Jenson Button, Verstappen e il Team Redline erano in lizza per la vittoria assoluta essendosi qualificati al quinto posto ed testa alla gara. Ma dopo nove ore dall'inizio della gara e con Verstappen al volante e al primo posto, l'olandese è stato tamponato dall'auto Williams Esports che alla fine avrebbe vinto. Questo perché un problema tecnico (il temibile lag!) ha portato l'auto del Team Redline direttamente davanti all'auto Williams, provocando un incidente. Dopo le riparazioni, la squadra è andata avanti ma i quattro piloti, uno dei quali Norris, hanno concluso solo 25esimi assoluti, 17 giri indietro rispetto ai vincitori.

    Nemmeno tutti gli eventi speciali di iRacing sono andati a favore di Verstappen, a cominciare dalla Petit Le Mans, con il suo compagno di squadra Diogo Pinto che ha avuto un guasto hardware che ha costretto la coppia al ritiro quando erano in testa. Eppure dall'inizio del 2019 ha ottenuto quattro vittorie in eventi speciali iRacing, di cui due quest'anno. Anche le due vittorie più recenti sono state raggiunte comodamente e, se si guarda alla prestazione personale di Verstappen, ha dimostrato grande velocità e classe in entrambe le gare. Nella 12 Ore di Bathurst si è qualificato per la squadra e ha conquistato la pole position con 0,449 decimi di vantaggio sul secondo classificato Lasse Bak della Williams Esports. Anche il passo di gara è stato spaventoso, con uno dei tempi medi di gara più veloci rispetto a qualsiasi pilota in pista. Dopo 12 ore lui e il suo compagno di squadra, l'ex pilota della Ferrari F1 Esports Enzo Bonito, hanno vinto ed erano un giro avanti al team secondo classificato !
    Due mesi dopo Verstappen ha ottenuto la vittoria nella 24 Ore di iRacing del Nurburgring, condividendo la vettura con Benecke e Chris Lulham. Dei 174 giri completati dalla sua squadra, Verstappen ha guidato per 56 di essi. La cosa veramente notevole è che, escludendo Sven Haase che ha completato solo quattro giri prima del ritiro della sua squadra, Verstappen ha avuto il tempo medio di gara personale più veloce di chiunque altro. Vale la pena sottolineare che gli eventi speciali di iRacing sono tra i più prestigiosi organizzati nel gioco e quindi attirano i migliori giocatori in circolazione. In un evento composto dai piloti iRacing di altissimo livello, Verstappen li ha battuti tutti a un ritmo di gara medio nel corso delle 24 ore!
    Non sono mancati però "momenti bui" per Verstappen in ambito simracing... Un'apparizione tutt'altro che "pulita" nel secondo round della rFactor 2 GT Pro Series inaugurale che gli ha portato a ricevere due penalità nelle due gare. Probabilmente però il fattaccio più eclatante è avvenuto nel seguito del campionato Real Racers Never Quit del Team Redline, campionato questa volta storico, con in pista le Lotus 79 F1. Verstappen occupava il primo posto nella seconda gara a Silverstone, appena davanti al collega Dani Juncadella. I due si sono toccati quando Verstappen ha costretto Juncadella sull'erba e poi si è girato in testacoda dopo aver colpito la gomma anteriore destra di Juncadella. In sostanza, la tipica difesa della posizione aggressiva che Max ci ha ormai abituato a vedere in Formula 1. Lewis può confermare...
    A parte quelle poche occasioni, Verstappen ha indubbiamente dimostrato di essere un simracer davvero eccezionale poiché ha la velocità pura e la capacità di replicarla giro dopo giro su una varietà di circuiti diversi e in una moltitudine di auto diverse. Max ha detto di dedicare "40-50 ore" alla preparazione di ogni evento esport. "Voglio vincere qualunque cosa io faccia", ha aggiunto Verstappen. “Non voglio sembrare un idiota. Quindi quando sono al simulatore, sono anche a pieno regime".
    L'ultimo campione del mondo di F1 sarà probabilmente ricordato in futuro anche come un grande campione simracing e questo, per tutto il nostro settore, è una cosa molto molto importante! 😉 

    iRacing: setup, gestione dell'ibrido e partenza in brevi video tutorial

    By Walker™, in Software, , 0 comments, 256 views
    Con la build della Stagione 1 2022 di iRacing ha fatto il suo debutto la Mercedes-AMG W12 E Performance, la monoposto di F1 utilizzata in questo 2021 da Lewis Hamilton e Valtteri Bottas per conquistare l'ottavo titolo costruttori consecutivo per la casa di Stoccarda.
    Come prevedibile si tratta di una vettura incredibilmente complessa da tutti i punti di vista, ed è per questo che iRacing ha caricato sul suo canale YouTube tre brevi video tutorial in cui viene spiegato come effettuare alcuni aggiustamenti di base nel setup, come effettuare la partenza perfetta e come funziona il sistema ibrido
     

    F1 Esports: prosegue il successo dopo 5 anni, ma si dovrebbe cambiare qualcosa...

    By VELOCIPEDE, in Champs & Races, , 1 comment, 420 views
    Sono già passate cinque stagioni del campionato F1 Esports, con Jarno Opmeer che ha trionfato nel suo secondo campionato consecutivo. Nonostante il fatto che ci siano stati alcuni importanti cambiamenti dal 2017 in termini di formato, oltre a cospicui premi in denaro, la stagione 2021 non è stata diversa dagli anni precedenti. Oltretutto per noi italiani è stata particolarmente deludente, visti i risultati del team Ferrari Esports. In ogni caso non è necessariamente una cosa negativa se le cose non sono cambiate, visto che il format è comunque molto popolare e di successo. Tuttavia, ci sono state alcune modifiche richieste da tempo alla serie, da parte degli appassionati, che potrebbero risolvere alcuni dei problemi attuali negli esport di Formula 1.

    Le tempistiche di gara
    La F1 Esports segue un calendario non convenzionale, con i piloti che fanno tre gare su tre circuiti diversi nell'arco di due giorni. Due gare vengono corse e trasmesse mercoledì con la terza gara il giorno successivo. Fra ogni evento la pausa non è costante, poiché quest'anno c'è stata un'attesa di due settimane tra l'evento uno e due, poi una pausa di quattro settimane tra il secondo e il terzo evento e infine una pausa di tre settimane a separare gli ultimi due eventi. Concentrare tre gare in due giorni ed inframezzare con alcune settimane è necessario perchè i piloti hanno bisogno di molto tempo tra un evento e l'altro per esercitarsi con il ritmo sul giro singolo e decidere le strategie di gara su tre diversi circuiti contemporaneamente. E' successo quindi che molti piloti si sono presentati al secondo evento, solo due settimane dopo il primo, totalmente impreparati.
    "Penso che la maggior parte dei piloti sarebbe d'accordo sul fatto che più gare per un evento siano troppo", ha detto Marcel Kiefer della Red Bull prima dell'evento due di F1 Esports. Ed i risultati si sono visti...

    “Non credo che nessuna squadra possa prepararsi abbastanza per tutte e tre le piste e tutte le diverse situazioni, penso che tutti si sentano un po' impreparati anche se probabilmente ci alleniamo più che per qualsiasi altro evento. Sarebbe fantastico se la F1 e gli organizzatori la cambiassero in qualche modo, cosi che le gare siano più spettacolari. Diciamo che forse una gara al giorno sarebbe già un passo. Ciò renderebbe le cose un po' più rilassate durante l'evento, ma sarebbe ancora meglio se fosse più simile alle gare di campionato in cui abbiamo una gara ogni settimana, con due o tre settimane di pausa. Sarebbe un po' più salutare per la competizione, lo renderebbe ancora più vicino e penso che lo renderebbe più divertente e coinvolgente per i fan. Ciò che potrebbe essere bello è correre F1 Esports durante il periodo invernale quando non ci sono corse perché, quello che vedo sui social media di solito è che le persone bramano le corse e manca la Formula 1".

    Il numero di piloti per squadra
    A differenza della F1 reale, ogni squadra ha tre piloti e due possono essere schierati in ogni gara. Inizialmente c'era un importante motivo per questa scelta: i piloti correvano alla Gfinity Esports Arena di Londra e quindi aveva senso che ogni squadra avesse un terzo pilota nel caso in cui uno di loro non potesse farlo di persona. Tuttavia la F1 Esports è molto professionale e molti piloti corrono a tempo pieno, fattore che è stato aiutato dal montepremi sempre crescente, che è stato di $ 750.000 nelle ultime due stagioni. Inoltre, l'impatto del COVID ha comportato che sia la stagione 2020 che quella 2021 sono state gestite da remoto, eliminando il problema delle assenze. Non ci sono regole che obbligano ogni squadra a schierare ogni pilota per un certo numero di gare. Quindi nella stagione 2021 Bono Huis, Samuel Libeert e Liam Parnell, rispettivamente per Mercedes, Haas e Red Bull, non hanno mai corso per la loro squadra.
    Il montepremi è dedicato al campionato costruttori, quindi questo è l'obiettivo principale di tutti i teams, che ovviamente schierano i piloti in grado di garantire il maggior numero di punti alla squadra, quasi disinteressandosi al titolo piloti. È del tutto comprensibile il motivo per cui alcune squadre scelgono di non variare i loro abbinamenti di piloti, specialmente quando hanno una comprovata partnership di successo e due piloti in testa in ogni gara.

    Di fatto quindi, non c'è motivo per cui ogni squadra debba avere tre piloti selezionabili se la maggior parte si affida solo a due simdrivers. Quindi o le squadre dovrebbero essere limitate a due soli piloti, o dovrebbe essere introdotta una regola per garantire che i piloti in una squadra non passino tutto l'anno seduti in disparte.
    La lunghezza della gara
    Una richiesta pressante da parte degli stessi piloti è stata quella di aumentare le distanze di gara. Uno di questi aumenti è già avvenuto per il 2020, con la serie che è passata dal 25% di una distanza del gran premio al 35%. I campionati online gestiti dalla community F1 usano spesso distanze del 50%, che è la scelta più popolare. È facile del resto capire la riluttanza della F1 ad aumentare la lunghezza delle gare vista la programmazione attuale. Tenendo conto anche della pausa tra le due gare di mercoledì, sarebbe un evento più lungo rispetto persino alla gara F1 reale.
    Il campionato F1 Esports Pro di quest'anno si è concluso nove settimane dopo lo start, con 12 gare disputate, quindi programmare una gara a settimana sarebbe in realtà fattibile. Ciò consentirebbe anche il 50% di distanza senza dover estendere la durata di una normale trasmissione di F1 Esports. L'estensione delle gare consentirebbe una variazione più strategica e una maggiore possibilità per i piloti di recuperare. Basta ricordare cosa è successo nella gara in Cina, dove Opmeer è partito dal 14° posto e rapidamente è sceso al 19° quando ha optato per iniziare con le gomme intermedie mentre tutti gli altri erano sulle rain. La pista alla fine si è asciugata e Opmeer ha preso il comando, rientrando ai box meno volte di tutti gli altri.
    La giustificazione della Formula 1 contro l'estensione delle gare è che accadrebbe semplicemente che i trenini di DRS visti in molte gare, durerebbero semplicemente più a lungo. La gara di Silverstone ha mostrato chiaramente questo fenomeno in quanto dall'11° giro alla fine di quella gara, escludendo il cambio di leader tra Moreno e Rasmussen, i primi otto piloti sono rimasti esattamente nello stesso ordine.
    Per molti versi questa è l'arma a doppio taglio dell'avere in pista auto tutte uguali, perchè solo cosi ogni pilota è su un piano di parità con gli altri. Il rovescio della medaglia è che significa che non c'è una differenza abbastanza grande nelle vetture attraverso il setup per rendere facili i sorpassi senza pneumatici più freschi o DRS. Ciò rende il DRS estremamente utile e quindi i piloti aspetteranno sempre fino all'ultimo giro di una gara per fare un sorpasso assistito da DRS poiché non darà al loro rivale la possibilità di controbbatere. Più di recente abbiamo visto i piloti rinunciare tatticamente alla posizione in pista poco prima di arrivare al punto di rilevamento DRS in modo che possano quindi ottenere DRS sul loro rivale per riprendere rapidamente la posizione. Opmeer ha eseguito con successo quella mossa in Messico, ma Longuet era stato il primo a provarlo nella gara negli Stati Uniti.

    Tutto ciò rende le gare di distanza al 35% una strana via di mezzo: sono abbastanza lunghe perché le gare abbiano una pausa di azione nel mezzo, mentre tutti aspettano per fare i sorpassi DRS alla fine della gara, ma anche abbastanza breve da limitare una maggiore variazione nelle strategie degli pneumatici e ridurre la probabilità che il tempo sia un fattore decisivo per i conducenti. Ci sarebbe senza dubbio una più ampia varietà di strategie di gara che potrebbero essere attuate, se le gare fossero più lunghe.
    Ovviamente gli eSport di F1 saranno comunque diversi l'anno prossimo in virtù del grande cambiamento delle regole relative alle auto del prossimo anno nel campionato reale. Bisognerà quindi vedere come si presenterà il prossimo F1 2022 di Codemasters. Vero è però che, con le vetture tutte uguali e l'impossibilità di optare per strategie originali, alla fine probabilmente le cose non cambieranno affatto.
    Del resto la F1 Esports è pensata per la massa, composta principalmente da "giocatori", fans che amano l'immediatezza, la semplicità, il sorpasso, casomai pure l'incidente, e sono per nulla interessati alla strategia, alla tattica, al fattore "ingegneristico" della Formula 1. La F1 Esports ci diverte e speriamo che nel 2022 la Ferrari torni in vetta anche nel virtuale, ma, lasciatecelo dire: il simracing è un'altra cosa...
  • Who's Online   9 Members, 0 Anonymous, 125 Guests (See full list)

    • belvi
    • Alfred ita
    • Kronoplasto
    • poosi
    • Gambero
    • Alessandro Petroro
    • Cicciuzzo
    • Passamonti Fabrizio
    • milde


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.