Simulatori di guida - Page 2 - DrivingItalia.NET simulatori di guida Jump to content

Il Pilota della Domenica: andiamo in officina!

una guida pratica di consigli utili per tutti i simdrivers,

a cominciare da chi ha poco tempo e si riduce alla domenica...

PARTE 3

Discord DrivingItalia: chat testo e voce

Social-app gratuita, via browser, tablet o smartphone.

Oltre 3700 utenti attivi, entra anche tu!

DISCORD

Una Formula 1 degli anni 2000...

confrontata con una Formula 1 moderna

Formula 1 2000
  • News

    News - articles

    rFactor 2 : F1 1991 Season mod by ASR Formula in arrivo!

    By VELOCIPEDE, in Modding, , 1 comment, 204 views
    Con lo spettacolrare trailer di anteprima che potete ammirare qui di seguito, il modding team ASR Formula annuncia il prossimo arrivo per rFactor2 del nuovissimo F1 1991 Season mod, progetto che ci permetterà di rivivere in prima persona, grazie al simulatore di Studio 397, il mondiale di Formula 1 del 1991 che fu vinto dal brasiliano Ayrton Senna, Campione del Mondo per la terza volta in carriera.
    L'inizio di stagione fu decisivo per la vittoria del campionato; al trionfo sul cittadino di Phoenix seguirono le vittorie ad Interlagos (la prima davanti al pubblico di casa), Imola e Monaco, che sommate ai problemi tecnici dei rivali consentirono al brasiliano di prendere un margine rassicurante. Particolare fu la vittoria in Brasile; sul tracciato di Interlagos, il brasiliano dovette lottare con problemi al cambio dal 60º giro in poi, perdendo tutte le marce ad eccezione della sesta. Nonostante tutto vinse, riuscendo a gestire un vantaggio di 40 secondi su Patrese, ma a fine gara svenne a causa dell'immane stress fisico, accusando dolori lancinanti alle spalle e alle mani.
    Con il passare delle gare, tuttavia, il britannico Mansell al volante della Williams iniziò ad opporsi al dominio del pilota Mclaren, ravvivando il campionato. Non appena lo sviluppo della vettura di Frank Williams si perfezionò, questa divenne la macchina da battere, con Mansell che in estate colse tre vittorie consecutive (Magny Cours, Silverstone e Hockenheim). Tuttavia, i trionfi di Senna a Budapest e Spa, sommati al clamoroso errore dei meccanici Williams durante il Gran Premio del Portogallo consentirono al brasiliano di incrementare, in maniera decisiva, il vantaggio nei confronti del pilota Inglese.
    Il titolo arrivò alla penultima gara a Suzuka. Con Mansell obbligato a vincere, a Senna bastava un secondo posto per aggiudicarsi il mondiale. La lotta per il campionato si risolse nelle prime battute di gara, quando Mansell, nel tentativo di rimanere in scia a Senna, andò lungo alla prima curva, finendo nella ghiaia e dovendosi ritirare. Sicuro della vittoria, Senna rallentò nelle ultime fasi di gara, lasciando il successo al compagno Berger. Da dimenticare invece la stagione per Prost. Alle prese con una Ferrari poco competitiva, il francese non fu mai in grado di lottare per il titolo, venendo addirittura licenziato dalla scuderia di Maranello proprio al termine del Gran Premio di Suzuka, dopo aver pubblicamente definito la macchina un "camion".
    Il rilascio dovrebbe essere imminente, quindi tenete d'occhio anche il forum dedicato.
     

    Il CONI considera solo gli "sport virtuali", con ACI ESport il simracing è più avanti

    By VELOCIPEDE, in Sport, , 0 comments, 362 views
    Sono passati già due anni da quando è iniziata a circolare l’idea di poter vedere le competizioni di videogame all’interno dei Giochi Olimpici, scatenando l'entusiasmo generale, poi raffreddatosi quando ci si è resi conto delle varie difficoltà che avrebbero accompagnato questo tipo di percorso: regolamentazione di livello nazionale, individuazione dei giochi, coinvolgimento dei publisher, metodi antidoping, regolamenti che dipendevano dal gioco stesso e cosi via.
    La pandemia esplosa nel 2020, ha dato una spinta enorme al settore, ancora di più al comparto del simracing, con centinaia di piloti reali che, impossibilitati nello scendere in pista, si sono trasformati in simdrivers dall'oggi al domani.
    Già da tempo (novembre 2018), l'Automobile Club d'Italia (ACI) ha istituito un gruppo di lavoro composto da esperti del settore che, mossi da grande passione, si sono messi a studiare il fenomeno simracing e le sue implicazioni fra realtà, motorsport tradizionale e mondo virtuale. In data 5 giugno 2019 al gruppo di lavoro è stata riconosciuta ed attribuita la qualifica di Commissione ACI ESport ed uno dei 6 membri ha ricevuto l'incarico di rappresentare l'Italia all'interno del FIA Digital Motor Sport Working Group.
    Nel Luglio 2021 il nostro amato simracing viene finalmente inserito nel registro del CONI, riconosciuto a tutti gli effetti  come disciplina sportiva automobilistica, di competenza, sul territorio nazionale, della federazione Automobile Club d’Italia: un appassionato pilota virtuale può essere perciò definito a tutti gli effetti uno SPORTIVO in ambito automobilistico.

    Un grandissimo risultato quindi per l'Italia (in netto anticipo su molti altri paesi), che premia il lavoro svolto dal CONI, da ACI Sport e sopratutto dalla Commissione ACI ESport che si è impegnata e si impegna tuttora, con grandi energie - ed ho avuto modo di rendermene conto in prima persona - dimostrando nei fatti quanta fiducia viene posta nel nostro settore simulato.
    D'altro canto, proprio il Coni è riuscito recentemente ad ottenere un primo risultato, limitando però il campo dalla totalità degli “esports” ai soli “sport virtuali” – come da denominazione del Cio – ovvero quei videogame che riproducono esclusivamente gli sport tradizionali. Una scelta che, tra i giocatori, ha suscitato varie delusioni, ma che per quanto riguarda gli appassionati di simulazione di guida, ha invece provocato grande soddisfazione: il simracing, senza ombra di dubbio, è di fatto l'unico esport che si interfaccia in modo naturale e completo con la sua controparte reale, l'automobilismo sportivo.
    Mentre infatti un giocatore di "FIFA" può anche essere che non abbia mai calciato un pallone reale in vita sua, tra simracing e motorsport reale, la tecnica di guida, allenamento, concentrazione, competenza ingegneristica e di guida, l'allenamento fisico, forza mentale e cosi via, sono praticamente le stesse. Anzi nel simracing la concentrazione, sforzo mentale e capacità ingegneristica (perchè il simdriver deve farsi anche l'assetto!) sono persino superiori rispetto a quelle dei piloti reali !
    Se quindi possiamo affermare che per quanto riguarda il simracing, con CONI ed ACI ESport siamo decisamente un buon passo avanti, non bisogna commettere l'errore di valutare la "chiusura" del CONI al solo esport inteso come sport tradizionale come una limitazione per gli esports medesimi, bisogna invece cambiare prospettiva e vedere un’apertura interna nel mondo dello sport.
    Il presidente del comitato promotore esport Michele Barbone, dopo aver siglato il protocollo di intesa con il presidente del CONI Givoanni Malagò, ha affermato infatti: “Si tratta di un risultato importante che aspettavamo da tempo e che ci permette finalmente di poter partire attivamente nel settore degli sport virtuali. In attesa di poter arrivare alla costituzione di una vera e propria Federazione dedicata, con questo protocollo viene formalmente affidato l’incarico al Comitato promotore di assumere il ruolo di una federazione di servizi”.
    Daniele Di Lorenzo, vice presidente del Comitato promotore, ha aggiunto: “Siamo molto soddisfatti di questo incarico che ci permette di poter lavorare fin da subito con le federazioni sportive. Tra l’altro, avendo incluso anche gli sport simulati, estendiamo il raggio d’azione anche al di fuori dei soli sport olimpici, come quelli motoristici, molto seguiti e di grande rilevanza”. L'intenzione di CONI e CIO sarebbe quella di portare gli sport virtuali già ai Giochi di Parigi 2024, in via sperimentale, per poi inserire la nuova disciplina nel medagliere a partire dalle successive Olimpiadi di Los Angeles 2028, naturalmente con un medagliere differenziato, per non creare conflitti né malumori.

    Appare chiaro quindi che, per il motorsport simulato, avere già oggi la federazione nazionale ACI al proprio fianco, che è la stessa che si occupa anche del motorsport reale, non solo è un vantaggio, ma anche una grande opportunità da non lasciarsi sfuggire! Peculiarità queste, che già negli ultimi 18 mesi sono diventate più che tangibili per il simracing italico sotto egida ACI ESport. Citiamo alcuni esempi:
    un Regolamento di Settore ESport uguale e valido per tutti i campionati ed i software un collegio di commissari sportivi ACI ESport, formati e preparati da ACI Sport esattamente come i commissari di gara reali, a disposizione per i vari campionati, super partes e con un regolamento e penalità univoche alle quali fare riferimento regolamenti di gara e campionato uniformati per i vari tornei e competizioni, pur con software diversi titoli dei campionati riconosciuti ufficialmente come "campionato italiano" una federazione nazionale che vigila sul comportamento dei vari piloti virtuali maggiore appetibilità ed interesse per gli sponsor, visto il palcoscenico realmente nazionale la premiazione dei simdrivers all'evento ACI di fine anno, al pari di team e piloti reali la copertura mediatica esport del 2021 può già vantare numeri impressionanti ! Naturalmente c'è ancora da migliorare e tanto lavoro da fare, come ci ha dimostrato ad inizio anno la gestione delle licenze ACI ESport, con la problematica però recentemente risolta in tempi rapidi.
    Del resto ricorderete che proprio DrivingItalia aveva sottolineato le possibili criticità, ma negli ultimi 18 mesi ci siamo potuti rendere conto in modo diretto, essendo attori e partecipi della "rivoluzione" simracing - ACI ESport, che nella commissione ACI ESport, ma anche nella stessa ACI, ci sono grandi appassionati di simracing, capaci e competenti, che credono tantissimo in questo comune progetto e sono al lavoro con tutte le loro forze per migliorare di volta in volta. Inoltre sono sempre disponibili ad ascoltare proposte, progetti, migliorie ed idee. Ricordate che una federazione nazionale è prima di tutto un istituto democratico, al quale tutti gli appassionati di simracing possono e dovrebbero partecipare!
    Sappiamo che indirizzare il colosso dell'automobilismo italiano, non certo semplice da "guidare", verso i circuiti virtuali, non è impresa facile, ma se collaboriamo TUTTI insieme possiamo trasformarlo in un sogno che si concretizza... 😉 
     
    Featured

    Vallelunga Winter Cup con Assetto Corsa: mercoledi 26 il round 1 con le 500 Abarth

    By VELOCIPEDE, in Champs & Races, , 0 comments, 134 views
    Dalla collaborazione tra Driving Simulation Center e Autodromo Vallelunga, con il supporto di DrivingItalia.NET, prende vita la Vallelunga Winter Cup, uno spettacolare ed emozionante campionato virtuale dedicato al glorioso autodromo romano « Piero Taruffi », che permetterà a tutti gli appassionati di motorsport ed ai simdrivers di scendere in pista a gareggiare… anche in pieno inverno!
    La Vallelunga Winter Cup, che si disputa con la versione PC di Assetto Corsa della Kunos Simulazioni, è un torneo simracing su tre gare, sui tre diversi layout del circuito di Vallelunga (Club, Classic e Grand Prix), sui quali scenderanno in pista tre vetture completamente diverse, con assetto bloccato uguale per tutti: la 500 Abarth Assetto Corse, la Lamborghini Huracan GT3 e la monoposto Lotus Exos 125. In questo modo potrà trionfare il pilota più completo e versatile, oltre che il più veloce! Ogni appuntamento in pista, si svolgerà su due gare sprint da 20 minuti ciascuna: gara 1 vedrà i piloti partire con la posizione ottenuta in qualifica, mentre gara 2 partirà con le posizioni di arrivo di gara 1, ma a griglia completamente invertita!
    I 20 posti disponibili per il campionato sono andati esauriti in pochi giorni, dimostrando il grande entusiasmo per il format inedito e la grande passione da parte di fans e simdrivers. Nel prossimo comunicato vi daremo l'elenco completo dei piloti che saranno in pista (e c'è anche una bella sorpresa...) e che si stanno già allenando senza sosta dai simulatori di guida dinamici nei vari Driving Simulation Center ed alcuni anche da casa 😉 
    Questo il calendario della Vallelunga Winter Cup:
    ROUND 1 mercoledi 26 Gennaio: Vallelunga Club con 500 Abarth Assetto Corse ROUND 2 mercoledi 2 febbraio: Vallelunga Classic con Lamborghini Huracan GT3 ROUND 3 mercoledi 9 Febbraio: Vallelunga Grand Prix con Lotus Exos 125 Non mancano naturalmente i bonus per i vincitori, messi a disposizione dall’Autodromo Vallelunga:
    1° Classificato in campionato: Coppa + cappellino Vallelunga + 2  Vip Pass Paddock ACI RACING WEEKEND + fast lap a bordo di auto (Lamborghini o Maserati) come ospite + 5 turni prove libere auto
    2° Classificato in campionato: Coppa + cappellino Vallelunga + 1 Vip Pass Paddock ACI RACING WEEKEND + 3 turni prove libere auto
    3° Classificato in campionato: Coppa + cappellino Vallelunga + 1 turno prove libere auto
    Tutte le gare saranno trasmesse da Grand Prix TV, in diretta streaming su Twitch e Facebook. Non mancheranno ospiti d’eccezione, per seguire una serie di eventi che saprà certamente offrire grande spettacolo.
    Per commenti, domande e discussioni in merito, fate riferimento a questo topic del forum ed al canale testo e voce dedicato alla Vallelunga Winter Cup sul server Discord di DrivingItalia.NET.

    iRacing Daytona 24 Special Event [Live 22 Gennaio ore 13,30]

    By VELOCIPEDE, in Champs & Races, , 0 comments, 137 views
    iRacing’s Special Event calendar features a selection of the world’s most compelling races across numerous disciplines. Whether you’re interested in stock cars or sports cars, open-wheel formula cars or sprint cars, sticking to pavement or playing in the dirt, running solo or racing with a team of your closest friends, our Special Events have something for everyone!
    The 2022 edition of the iRacing Daytona 24 is set for the weekend of January 22-24. The event was the first to introduce iRacing’s popular driver swap/team feature that sees hundreds of teams of iRacing drivers, team managers, engineers, and spotters participate in the around the clock sim race. The 24 Hours of Daytona is a 24 hour endurance race held at Daytona International Speedway in Daytona Beach, Florida.
     

    rFactor 2: la nuova interfaccia di menu presentata in video

    By VELOCIPEDE, in Software, , 0 comments, 224 views
    Dopo aver rilasciato l'altro giorno un nuovo update hotfix con alcune migliorie, il team Studio 397 ci presenta oggi con un video la nuova interfaccia di menu, la cosidetta "UI" (ovvero user interface) che, salvo imprevisti, sarà implementata in rFactor 2 a partire dalla prossima settimana.

    Per commenti fate riferimento a questo topic del forum dedicato.

    Featured

    DrivingItalia SimracingGP: campionati gratis per tutti, oltre 1600 piloti iscritti !

    By VELOCIPEDE, in Champs & Races, , 0 comments, 3,080 views
    Grazie alla collaborazione di DrivingItalia nel programma del sistema SimracingGP, apprezzata piattaforma online per il simracing, dedicata ad Assetto Corsa, Assetto Corsa Competizione e RaceRoom (a breve anche Automobilista 2), continuiamo ad offrire una sempre più ampia esperienza di guida, con gare e tornei aperti a tutti i tipi di piloti, sempre nel massimo rispetto delle regole in pista, come da nostra tradizione.

    Come potete vedere dalla sezione dedicata alla community italiana DrivingItalia (che conta già oltre 1600 piloti !), sono attive varie gare ed alcuni campionati, per dare la possibilità a tutti di divertirsi in modo gratuito, ma con determinati servizi e garanzie. Per poter partecipare è necessario iscriversi a SimracingGP, effettuando il login al sistema e l'accesso alla community DrivingItalia (basta fare click su "join").

    Avrete a disposizione gare e tornei, server per allenamento, statistiche complete per ogni pilota e relative ad ogni singola gara e campionato, dirette delle gare e revisione di eventuali eventi dubbi, il tutto con la tranquillità di trovarvi in pista con tanti altri appassionati, seri, corretti e con grande voglia di imparare, migliorare e divertirsi ! 😉
    Introducing Lap Records on Simracing.gp - Compare your times to other people in your event, community or even across the whole platform!

    Leggete il tutorial in italiano dedicato alla community DrivingItalia SimracingGP, che si integra con il nostro server Discord. Per domande e discussioni potete anche visitare il nostro forum dedicato. Vi aspettiamo in pista!

    E' possibile iscriversi e partecipare alle gare e campionati su SimracingGP in qualsiasi momento, inoltre nuovi eventi vengono aggiunti costantemente, seguite la pagina dedicata.


    Il Pilota della Domenica: andiamo in officina (parte 3)

    By VELOCIPEDE, in Hardware, , 0 comments, 4,313 views
    Come abbiamo visto nelle puntate precedenti, il nostro amato computer è ad un buon livello di prestazioni, per far girare senza problemi il nostro sim preferito. Di un particolare però non abbiamo ancora parlato: la visuale. Il fattore schermo è decisamente importante: come prima cosa assicuriamoci di avere a disposizione un monitor di buona qualità e da almeno 27 pollici, cosi da non affaticare la vista anche dopo 1 ora in pista, verifichiamo quindi che il refresh dello schermo (ovvero il tempo di aggiornamento dell’immagine) sia almeno al di sotto dei 6 millisecondi. Un upgrade oggi economicamente possibile è quello del montaggio dei tre monitor, per avere una visuale più ampia e come nella realtà. Avere a portata di occhio, come visione periferica, i due lati della vettura, aumenta la sensazione di velocità e migliora sensibilmente la corretta percezione dello spazio, profondità e distanza dalle curve (ricordiamoci che il monitor è in realtà uno strumento a due dimensioni), inoltre è di fondamentale importanza nelle fasi di gara quando un avversario si affianca lateralmente alla nostra vettura, perché lo noteremo subito e non solo quando il suo muso appare davanti a noi, quindi saremo in grado di evitare contatti indesiderati.
    Avendo il necessario spazio a disposizione, in quanto bisogna considerare l’ingombro laterale degli schermi, investendo poche centinaia di euro possiamo acquistare altri 2 monitor uguali al nostro, se non addirittura 3 nuovi e migliori. Il problema del collegamento e configurazione della visuale oggi non c’è più, in quanto le moderne schede video, anche di fascia media, permettono già il collegamento di 3 schermi, che vengono gestiti direttamente e senza alcun problema. Se poi il nostro portafoglio e lo spazio ce lo permettono, possiamo addirittura passare a 3 grandi schermi TV, per esempio da 32 o 40 pollici, cosi da sentirci davvero in macchina !
    Ora è il momento di portare in officina la nostra postazione. Come prima cosa un consiglio importante: evitate postazioni monotubolari, ovvero quelle con un unico supporto che, partendo dal sedile, fornisce la base per la pedaliera e, andando in alto, per il volante. Per quanto possano essere rinforzati i supporti, spessi o squadrati i tubi, o collegati fra loro, la postazione risentirà sempre di fastidiose e controproducenti oscillazioni laterali e verticali (relative al volante). E’ bene quindi orientarsi verso postazioni a doppia culla, ovvero con base rettangolare e supporti per pedaliera e volante fissati in almeno 2 punti, cosi non avremo problemi di oscillazioni.
    Per uscire dalla nostra officina con una spesa limitata, basta seguire i consigli e suggerimenti del nostro tutorial “postazione di guida a basso costo”, che vi porterà passo per passo alla realizzazione di una postazione dal costo limitato, ma impeccabile ed efficace sotto il profilo tecnico e pratico! Da segnalare inoltre che, se amate esclusivamente le monoposto, seguendo la guida, potrete realizzare ugualmente una perfetta postazione tipo F1 semplicemente variando nel modo giusto le altezze da terra e le inclinazioni di sedile, pedaliera e volante.
    Un ulteriore upgrade a basso costo che possiamo implementare sulla nostra postazione è una base di supporto in metallo o legno pesante per la pedaliera, grazie alla quale possiamo mettere sotto i ferri proprio i pedali. Come prima cosa smontiamo la pedaliera del nostro Logitech, come illustra il video qui sotto.
    Possiamo quindi eliminare il guscio in plastica esterno e, come vedete, ogni pedale risulta essere sostanzialmente indipendente (basta fare attenzione ai fili che collegano i potenziometri), è quindi possibile montare ogni singolo pedale direttamente sulla nostra pedana di supporto. La frizione e l’acceleratore possono già andar bene come sono, ma ora è il momento di avere a disposizione un freno più serio…
    Il mio consiglio è quello di acquistare l’efficacissimo Brake Pedal Mod creato da 3DRap. Si tratta di una modifica pensata per il pedale del Logitech, con una nuova molla colorata, decisamente più spessa, dura, resistente e anche progressiva. Quando andiamo a frenare, oltre ad avere un pedale molto più resistente, otterremo un feedback davvero notevole, con un aumento elevatissimo della nostra sensibilità in frenata!
    Da segnalare infine che, sempre sul nostro forum dedicato alle pedaliere, potete anche trovare altre alternative simili per modificare il pedale, ma è bene fare attenzione ai prezzi (spese di spedizione e dogana) perché si tratta in genere di aziende estere. Da non escludere neppure la possibilità di crearsi un mod fai da te, con un piccolo pistone di tipo industriale, testando vari tipi di molla, da misurare e calibrare con attenzione.
    L’evoluzione di questa settimana è completa, non dimenticate commenti e domande sul forum e girate tanto in pista, almeno fino alla prossima puntata, che sarà: Il Pilota della Domenica: facciamo sul serio! (parte 4)
    A cura di Nicola "Velocipede" Trivilino

    GP Bikes by Piboso: disponibile la versione beta 20C

    By VELOCIPEDE, in Software, , 0 comments, 1,133 views
    L'inarrestabile Piboso ha appena rilasciato la nuova versione beta 20C del suo GP Bikes, ottimo simulatore di guida dedicato al mondo delle due ruote da competizione. Questa nuova release beta 20, oltre ai consueti bugfix e correzioni, ci offre anche una serie di migliorie e novità interessanti, come da changelog completo disponibile qui sotto.
    Per il download del file (che funge anche da versione demo fino all'acquisto della licenza) dirigetevi a questa pagina, mentre per commenti e discussioni utilizzate pure questo topic del forum dedicato.
     



    Free roaming: la frontiera dell’open world sbarca su Assetto Corsa

    By Giulio Scrinzi, in Recensioni, , 0 comments, 737 views
    Se c’è una caratteristica che rende differente un simulatore di corse dai più classici videogiochi (più o meno arcade), questa è il suo limitato “range di utilizzo” a piste e circuiti. Facciamo un esempio: un appassionato di simracing non sceglierebbe mai, di punto in bianco, un prodotto come Assetto Corsa per vivere un’appassionante modalità carriera come quelle proposte dalla saga Need for Speed con tanto di ambientazione open-world, vero?
    Eppure di recente la “disciplina” (se la vogliamo chiamare così) del free roaming sta prendendo piede anche sulla prima iterazione di Kunos Simulazioni, grazie alla sua estrema versatilità nell’adattarsi anche agli utilizzi più disparati attraverso mod più o meno complesse. Uno tra questi è proprio quello di correre in mappe libere, piene di strade ma senza la necessità di prendere tempi o quant’altro: semplicemente guidare, e basta. Vi sembra poco? Secondo noi cambierete presto idea!

    FREE ROAMING: PERCHE’?
    Definire con esattezza il “free roaming”, in realtà, serve a poco: avete presente Forza Horizon? Ecco: togliete gli eventi e tutti i punti di interesse da raggiungere sulla mappa e otterrete un’ambientazione open-world pronta per essere scoperta a bordo della vostra vettura preferita. Questo è il free roaming: scorrazzare in un mondo virtuale libero dalle regole del motorsport e della pista, seguendo i propri tempi e godendosi quanto offre il panorama.
    Ora vi chiederete: ma se esiste già la saga di Forza Horizon, perché dovremmo utilizzare delle mod su Assetto Corsa? La risposta è semplice: nonostante i suoi (ormai) otto anni di attività, il primo capitolo della Kunos garantisce ancora una dinamica di guida sopraffina molto simile a quella del mondo reale, che ha l’effetto di stampare il sorriso a trentadue denti sulla faccia di qualsiasi appassionato di automobili. Uno stile ben diverso da quello arcade di Forza, no?

    FREE ROAMING: COSA OFFRE IL WEB?
    Passare dal simracing al free roaming, quindi, può rappresentare per molti piloti la “valvola di sfogo” per staccare la spina dalla guida in pista, godendosi un po’ più il momento e, magari, di apprezzare anche vetture che, altrimenti, sarebbero rimaste per sempre inutilizzate nel proprio garage virtuale.
    Prima di far prendere loro la polvere, vediamo brevemente cosa offre il web a riguardo: le mappe open-world nelle quali praticare il free roaming sono veramente tante nel momento in cui scriviamo questo articolo e spaziano da ambientazioni rurali ad altre costiere in riva al mare, da quelle modellate sulle metropoli giapponesi in stile “Fast & Furious Tokyo Drift” al bellissimo percorso della Targa Florio (sì, c’è anche quello!).
    Se poi nella vostra carriera di videogiocatori avete amato le mappe libere di Need for Speed Underground 2 e del capitolo successivo, Most Wanted, sappiate che alcuni modders le hanno convertite per essere utilizzate in Assetto Corsa… anche online! Tale esperienza è possibile attraverso il progetto “Assetto Corsa Pursuit”, che comprende un pacchetto completo con il quale divertirsi proprio come si faceva sui capitoli originali marchiati EA Games.
    Un avvertimento: per apprezzare al meglio le immense mappe destinate al free roaming (le più piccole contano solo 10 km di strade, mentre le più grandi arrivano addirittura a 750!), è il caso di utilizzare il Content Manager e installare i Custom Shaders, nonché il SOL per la variazione delle condizioni di luce nell’arco delle 24 ore. La ciliegina sulla torta? La presenza (solo nelle ambientazioni compatibili) dell’IA e del traffico, da impostare come nel video d’esempio che vi proponiamo qua sotto in cui viene spiegata la configurazione dell’ultima versione della mappa Shutoko. Che ne dite: vi abbiamo convinto a dare al free roaming almeno una chance?

    Assetto Corsa Competizione: update v1.8.10 con aggiornamento BOP per McLaren 720S e BMW M4

    By VELOCIPEDE, in Software, , 0 comments, 675 views
    Kunos Simulazioni ha rilasciato ieri un hotfix per il suo simulatore GT3 Assetto Corsa Competizione. L'aggiornamento 1.8.10 include varie correzioni per alcuni bug minori, come l'asimmetria dell'impostazione predefinita dell'Audi R8 LMS GT3 Evo, ma sono le modifiche al BOP (balance of performance) la novità più importante.
    La BMW M4 GT3 – aggiunta come DLC bonus gratuito nel novembre dello scorso anno – è ampiamente utilizzata dagli appassionati, ma il suo bilanciamento delle prestazioni (BOP) è stato oggetto di varie critiche, ecco quindi arrivare una riduzione delle prestazioni per l'auto tedesca. Inoltre, anche la McLaren 720S GT3 è stata modificata con questa patch. I dettagli esatti su quali parametri sono stati modificati non sono ancora noti, ma la BMW ha sicuramente modificato il suo modello aerodinamico, mentre il BoP della McLaren è stato modificato su tutti i circuiti del gioco.
    L'hotfix v 1.8.10 è solo per la versione PC di ACC, con dettagli ancora da annunciare sulle versioni PS4/Xbox One, con le versioni PS5 e Xbox Series X/S che verranno rilasciate a febbraio 2022.
    AGGIORNAMENTO 1.8.10:
    VR: l'ottimizzazione dell'area TAA5 nel rendering ora è disattivata
    Corretta l'asimmetria in alcune configurazioni di Audi R8 GT3 Evo.
    Modifiche al modello aerodinamico BMW M4 GT3.
    Modifiche al bilanciamento per le seguenti auto e categorie di piste:
    BMW M4 GT3 – tutti i gruppi di piste.
    McLaren 720S GT3 – tutti i gruppi di piste.
    Zolder raggruppato come D1 per la stagione 2021/Open per un migliore equilibrio generale
    Modifiche alla zavorra della McLaren 720S GT3:
    Silverstone +10kg
    Zolder -20 kg
    Imola +10kg
    Suzuka -40 kg
    Kyalami -10 kg
    Modifiche alla zavorra della BMW M4 GT3:
    Spa +10kg
    Barcellona +10kg
    Brands Hatch +10kg
    Hungaroring -5kg
    Misano +10kg
    Monza -5kg
    Silverstone -5kg
    Zandvoort +10kg
    Imola -5kg
    Oulton -5kg
    Snetterton -5kg
    Donington +10 kg
    Laguna Seca -5kg
    Suzuka -5kg
    Kyalami -5kg

  • Who's Online   1 Member, 0 Anonymous, 71 Guests (See full list)

    • nanni1289


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.