Jump to content

Benvenuto nel Simracing: registrati subito!

Dal 1999, la più seguita community di appassionati di simulatori di guida

Search the Community

Showing results for tags 'LAN'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Generale
    • Annunci Staff
    • OT - Di Tutto Di Piu'
    • Vendo Compro Scambio!
    • Hardware - Software
    • Modellismo
    • Multimedia
  • Real Racing
    • Real Motorsport Forum
    • Due ruote
    • Segnalazione Eventi - Raduni
  • Simulazioni Di Guida
    • Sezione DOWNLOAD
    • Setup Public Library
    • Generale
    • Simulatori by KUNOS SIMULAZIONI
    • Simulatori by ISI
    • Simulatori by Reiza Studios
    • Simulatori by Sector3 - Simbin
    • Simulatori by Slightly Mad Studios
    • Formula 1 by Codemasters
    • iRacing Motorsport Simulations
    • Simulatori Karting
    • Rally
    • Serie Papyrus: GPL, Nascar 2003...
    • Live for Speed
    • Serie GPX by Crammond
    • Due ruote: GP Bikes, SBK, GP500 e altri...
    • Console Corner
    • Simulazione Manageriale
  • Online & Live SimRacing

Categories

  • Assetto Corsa
    • APPS
    • Open Wheelers Mods
    • Cover Wheelers Mods
    • Cars Skins
    • Miscellaneous
    • Sound
    • Template
    • Track
  • Automobilista
    • Cars
    • Tracks
    • Patch & addon
  • F1 2017 Codemasters
    • mods & addons
    • patch
  • GP Bikes
    • Skins
    • Tracks
  • GTR 2
    • Car Skin
    • Cover wheel Mods
    • Open wheel Mods
    • Patch & addons
    • Setups
    • Sound
    • Tracks
  • Kart Racing Pro
    • Tracks
    • Graphic Skins
    • Setups
  • netKar PRO
    • Tracks
    • Patch & addons
    • Setups
    • Track Update
    • Cars & Skin
  • rFactor2
    • Official ISI Files
    • CarSkin
    • Cover Wheel Mod
    • Open Wheel Mod
    • Patch & addons
    • Setup
    • Sound
    • Tracks

Categories

  • Software
  • Hardware
  • Modding
  • Addons
  • Web
  • Champs & Races
  • Sport
  • Live events

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Found 3 results

  1. Gran Turismo 5 non è certamente uno dei racing game più moderni ormai, ma ha ancora alcuni segreti da offrire. Recentemente, alcuni utenti molto smanettoni sono riusciti a tirare fuori alcuni di questi segreti, come ad esempio dei circuiti mai utilizzati in Gran Turismo. La loro funzionalità è altamente variabile, con alcuni completamente guidabili e altri un po meno. Ovviamente gli smanettoni non smettono mai di scavare e sono stati in grado di scendere ancora più in profondità, riuscendo a scoprire addirittura che Gran Turismo 5 possiede una modalità LAN nascosta. Se non hai familiarità con la LAN, è l'abbreviazione di Local Area Network. È un modo per connettere i dispositivi senza collegarsi a Internet. Sia Gran Turismo 3 che Gran Turismo 4 avevano la modalità LAN: inizialmente il sistema iLink in GT3, ma una normale connessione Ethernet da GT4. Ciò ha permesso ai giocatori di riunirsi per i "raduni" di gioco, consentendo gare testa a testa piuttosto che l'attività solitaria che Gran Turismo aveva svolto prima di allora. Mentre oggi siamo abituati a collegarci ad internet dalla propria postazione persone per partecipare alle corse online, la modalità LAN resta ancora una feature molto importante. La LAN infatti è il modo in cui Polyphony Digital gestisce eventi pubblici, anche il World Tour di GT Sport, quindi l'intero sistema è autonomo e non dipende da una connessione Internet esterna. Con la scoperta della modalità LAN segreta, è possibile usare anche Gran Turismo 5 per occasioni come eventi o gare on-site ... ma c'è un problema. Per accedere alla modalità LAN è necessaria una PlayStation 3 modificata con firmware personalizzato, al fine di eseguire una versione leggermente ottimizzata del gioco stesso. Di seguito, un video tutorial che spiega i passaggi da seguire. Quanti di voi sono interessati? Il forum con le vostre opinioni vi aspetta!
  2. L'emozione più grande per un appassionato di simracing è certamente quella di correre online contro altri avversari umani. Partendo dal presupposto che il nostro simulatore preferito abbia una buona modalità multiplayer, dobbiamo assicurarci che anche la nostra connessione al server di gioco, quindi alla rete, sia di buon livello, per evitare fastidiosi problemi (per esempio la disconnessione dal server quando siamo primi ad un giro dalla fine della gara!), se non addirittura danni ai nostri avversari (contatti fra le vetture rilevati in modo errato causa latenza). Vediamo quindi come prepararci al meglio a livello tecnico per il nostro online racing... Il nostro primo problema è ovviamente il provider, ovvero l'operatore telefonico che ci fornirà la linea internet. Valutiamo, nella nostra zona, quale sembra essere quello migliore, che solitamente ci offrirà anche un suo modem brandizzato per l'accesso a internet, spesso di qualità piuttosto modesta e mancante delle tecnologie più avanzate soprattutto sotto il profilo della connettività Wi-Fi. E' bene valutare quindi, se procedere all'acquisto di un modem/router di qualità più alta, che permetterà di gestire la connessione alla linea telefonica, le porte LAN per una rete cablata e il Wi-Fi per quella senza fili. Ricordiamo che è molto importante avere una connessione internet stabile e veloce, che minimizzi il ping nelle gare online, per questo motivo l'ideale sarebbe avere PC e console connesse via cavo direttamente al router o al modem/router, anche se si trovano ormai soluzioni Wi-Fi di fascia alta altrettanto performanti in termini di velocità di trasmissione dei dati. Rete delle mie brame... La vostra ADSL è estremamente lenta? Può dipendere dall’operatore, ma molte volte dipende dalla distanza troppo elevata dalla centrale telecom, da dove parte la linea. Più vicini siamo, meglio andrà la connessione che sarà più stabile e veloce. Per scoprire la distanza dalla centrale basta accedere alla pagina di configurazione del modem adsl (solitamente 192.168.1.1), effettuare l’accesso e leggere i due valori che ci interessano: Attenuazione (Attenuation) e Margine di Rumore SNR (Noise Margin), che di solito si trovano sulle impostazioni avanzate o sotto la voce “statistiche”. Numeri alla mano, basta confrontarli con la tabella qui sotto: LINEA FINO A 8Mbps: SNR fino a 6 dB: segnale assente/intermittente 7 – 10 dB: pessima qualità, difficile avere una connessione stabile 11 – 15 dB: segnale sul livello di soglia, controllare impianto telefonico e filtri 16 – 20 dB: segnale pulito, nessuna anomalia 20 – 28 dB: segnale ottimo oltre 28 dB: eccellente Attenuazione fino a 20 dB: perfetto, non si può ottenere di meglio 20 – 30 dB: eccellente 30 – 40 dB: molto buono 40 – 50 dB: buono/discreto 50 – 60 dB: appena sufficiente, si possono verificare disconnessioni oltre 60 dB: pessimo, disconnessioni frequenti. LINEA FINO A 24Mbps (ADSL2+): SNR fino a 4 db: segnale assente o intermittente 5 – 7 dB: valore nella norma 8 – 11 dB: valore molto buono 12 – 14 dB: segnale ottimo oltre 15 dB: segnale eccellente Attenuazione fino a 10 dB: perfetto, non si può ottenere di meglio 20 – 30 dB: buono 30 – 40 dB: discreto 40 – 55 dB: scarso oltre 55 dB: pessimo, disconnessioni frequenti. Per calcolare i km che vi separano dalla centrale potete usare questo semplice tool web. Appare chiaro che, tanto più ci si distanzia dalla centrale, più il segnale diminuisce e diventa più difficile ricevere una buona linea adsl. In genere, fino ai 2100 metri è possibile avere una buona adsl 8Mbps, oltre invece si avrà un calo di prestazione, fino ad arrivare alla soglia dei 5km oltre la quale sarà difficile persino agganciare la linea. Ci piace la velocità! I test di velocità della linea adsl sono numerosi, vi consigliamo il famosissimo Speedtest, che è bene effettuare più volte e su diversi servers, sempre vicino a voi. Un altro test ottimo è quello NGI. Altro valore importante è il ping, ovvero il tempo impiegato da un pacchetto di dati spedito da un client, a raggiungere un altro computer collegato alla rete (il server) e a tornare indietro. E’ espresso in millesimi di secondo (ms). Avere un ping basso significa avere meno lag (latenza, micro interruzioni), il che è indispensabile nel caso di videogiochi online. In una connessione adsl tipica varia da 30 a 80-90 ms. Per controllare il ping si può utilizzare Speedtest. Un ping ottimo è 0-30ms, mentre sufficiente 60-80ms, sopra i 150ms si cominciano ad avere problemi... E' possibile ridurre il ping facendosi settare l’adsl in fast, oppure attivando un’opzione telecom italia come internet play. Per verificare se è attivo il fastpath si può usare un comodo tool per windows: OrbMT modem tool. L'ideale sarebbe poi avere una linea ULL, ovvero essere coperti dalla rete proprietaria dell’operatore col quale abbiamo l'abbonamento, potendo quindi anche attivare il profilo fast. Per scoprire se la nostra linea è ULL basta seguire questo link. Connessione via cavo Gli standard per la velocità delle porte di Local Area Network (LAN) sono attualmente due: l'Ethernet viaggia a un massimo di 100 megabit per secondo, mentre la più recente Gigabit Ethernet arriva a 1 gigabit per secondo. La seconda soluzione è ovviamente migliore della prima, ma per poter essere utilizzata tutti i dispositivi connessi alla rete devono supportarla: non solo il router quindi, ma anche i PC o le console collegati. L'aspetto è particolarmente importante per quelli che godono di una connessione in fibra ottica, ma se avete una connessione a banda larga avere un modem con porta Gigabit Ethernet è pressoché inutile. Da non dimenticare che, con la Gigabit Ethernet, il trasferimento di file all'interno della nostra rete LAN sarà estremamente rapido. In genere sono quattro le porte LAN da collegare ad altrettanti dispositivi. L'utilizzo del cavo garantisce sempre la massima velocità di connessione disponibile eliminando il problema della qualità del segnale proprio delle reti senza fili. Per risolvere il problema del limite di quattro porte LAN si possono utilizzare degli hub ethernet o degli switch, anche se si tratta di una soluzione complicata per un'ambiente domestico. Come videogiocatori sarebbe sempre ottimo avere PC e console connessi direttamente al router via cavo in modo tale da ridurre al minimo problemi di ping e massimizzare la velocità di download e upload di dati, relegando invece al wi-fi tutti gli altri dispositivi (smartphone, tablet ecc.). Connessione senza fili Con il wi-fi risolviamo il problema del numero di dispositivi da connettere alla rete, ma dovremo preoccuparci della copertura del segnale, eventuali ostacoli o zone morte. Il segnale Wi-Fi può avere due frequenze differenti: 2,4 GHz e la nuova e più performante 5 GHz (i router di ultima generazione le incorporano entrambe, quindi vengono detti dual-band). La banda 5GHz offre una maggiore velocità di trasmissione dei dati, mentre quella a 2,4GHz ha una maggiore copertura e una migliore ricezione. Se non ci sono tante reti Wi-Fi nelle vicinanze un buon router da 2,4 GHz è sufficiente, mentre se la zona è sovraffolata, un dual-band può essere la scelta migliore. Ovviamente, per la trasmissione dati a 5 GHz, è necessario che anche i dispositivi connessi supportino tale tecnologia. Per esempio i primi modelli di PlayStation 4 e Xbox One sono compatibili solo con i 2,4 GHz. Attenzione anche alla velocità della connessione e il range di copertura della rete: i più diffusi sono l'802.11n (Wireless-N) e il nuovo 802.11ac. Il primo è attivo dal 2009 ed ha la possibilità di implementare la tecnologia MIMO (multiple-input multiple-output) che permette di utilizzare più antenne per trasmettere e più antenne per ricevere. Lo standard 802.11ac è invece attivo dal 2014 e opera solamente su frequenze di 5 GHz. Da tener presente però che la quantità di banda richiesta per giocare in internet è in realtà esigua, quindi di fatto non sfrutteremo appieno il dual band, che però diventa molto importante quando vorremo effettuare live streaming (per esempio di una nostra gara online). Come si sa, la rete senza fili ha il problema della copertura del segnale, quando incontra ostacoli. Una soluzione è quella di un access point, ovvero un device che fornisce un segnale Wi-Fi aggiuntivo, ma ormai tutti i modem montano un access point integrato. L'access point si può utilizzare per ampliare il segnale Wi-Fi e migliorare la copertura del router, sul mercato si trovano dei ripetitori che al costo di qualche decina di euro aumentano il range grazie alle antenne incorporate. Una seconda possiblità sono le power line (costo massimo 50 euro), dispositivi che fondamentalmente convertono i cavi dell'energia elettrica in cavi di rete attraverso i quali scorrono i dati. Le power line vanno utilizzate a coppia: una alla presa di corrente in prossimità del modem con cui andrà collegato tramite cavo Ethernet, e l'altra in una presa di corrente in prossimità del dispositivo che necessita di una connessione. Con i modelli più recenti AV2 si possono connettere ad ogni power line fino a 16 device e garantire una velocità di connessione che è all'incirca la metà di una gigabit Ethernet.
  3. L'emozione più grande per un appassionato di simracing è certamente quella di correre online contro altri avversari umani. Partendo dal presupposto che il nostro simulatore preferito abbia una buona modalità multiplayer, dobbiamo assicurarci che anche la nostra connessione al server di gioco, quindi alla rete, sia di buon livello, per evitare fastidiosi problemi (per esempio la disconnessione dal server quando siamo primi ad un giro dalla fine della gara!), se non addirittura danni ai nostri avversari (contatti fra le vetture rilevati in modo errato causa latenza). Vediamo quindi come prepararci al meglio a livello tecnico per il nostro online racing... Il nostro primo problema è ovviamente il provider, ovvero l'operatore telefonico che ci fornirà la linea internet. Valutiamo, nella nostra zona, quale sembra essere quello migliore, che solitamente ci offrirà anche un suo modem brandizzato per l'accesso a internet, spesso di qualità piuttosto modesta e mancante delle tecnologie più avanzate soprattutto sotto il profilo della connettività Wi-Fi. E' bene valutare quindi, se procedere all'acquisto di un modem/router di qualità più alta, che permetterà di gestire la connessione alla linea telefonica, le porte LAN per una rete cablata e il Wi-Fi per quella senza fili. Ricordiamo che è molto importante avere una connessione internet stabile e veloce, che minimizzi il ping nelle gare online, per questo motivo l'ideale sarebbe avere PC e console connesse via cavo direttamente al router o al modem/router, anche se si trovano ormai soluzioni Wi-Fi di fascia alta altrettanto performanti in termini di velocità di trasmissione dei dati. Rete delle mie brame... La vostra ADSL è estremamente lenta? Può dipendere dall’operatore, ma molte volte dipende dalla distanza troppo elevata dalla centrale telecom, da dove parte la linea. Più vicini siamo, meglio andrà la connessione che sarà più stabile e veloce. Per scoprire la distanza dalla centrale basta accedere alla pagina di configurazione del modem adsl (solitamente 192.168.1.1), effettuare l’accesso e leggere i due valori che ci interessano: Attenuazione (Attenuation) e Margine di Rumore SNR (Noise Margin), che di solito si trovano sulle impostazioni avanzate o sotto la voce “statistiche”. Numeri alla mano, basta confrontarli con la tabella qui sotto: LINEA FINO A 8Mbps: SNR fino a 6 dB: segnale assente/intermittente 7 – 10 dB: pessima qualità, difficile avere una connessione stabile 11 – 15 dB: segnale sul livello di soglia, controllare impianto telefonico e filtri 16 – 20 dB: segnale pulito, nessuna anomalia 20 – 28 dB: segnale ottimo oltre 28 dB: eccellente Attenuazione fino a 20 dB: perfetto, non si può ottenere di meglio 20 – 30 dB: eccellente 30 – 40 dB: molto buono 40 – 50 dB: buono/discreto 50 – 60 dB: appena sufficiente, si possono verificare disconnessioni oltre 60 dB: pessimo, disconnessioni frequenti. LINEA FINO A 24Mbps (ADSL2+): SNR fino a 4 db: segnale assente o intermittente 5 – 7 dB: valore nella norma 8 – 11 dB: valore molto buono 12 – 14 dB: segnale ottimo oltre 15 dB: segnale eccellente Attenuazione fino a 10 dB: perfetto, non si può ottenere di meglio 20 – 30 dB: buono 30 – 40 dB: discreto 40 – 55 dB: scarso oltre 55 dB: pessimo, disconnessioni frequenti. Per calcolare i km che vi separano dalla centrale potete usare questo semplice tool web. Appare chiaro che, tanto più ci si distanzia dalla centrale, più il segnale diminuisce e diventa più difficile ricevere una buona linea adsl. In genere, fino ai 2100 metri è possibile avere una buona adsl 8Mbps, oltre invece si avrà un calo di prestazione, fino ad arrivare alla soglia dei 5km oltre la quale sarà difficile persino agganciare la linea. Ci piace la velocità! I test di velocità della linea adsl sono numerosi, vi consigliamo il famosissimo Speedtest, che è bene effettuare più volte e su diversi servers, sempre vicino a voi. Un altro test ottimo è quello NGI. Altro valore importante è il ping, ovvero il tempo impiegato da un pacchetto di dati spedito da un client, a raggiungere un altro computer collegato alla rete (il server) e a tornare indietro. E’ espresso in millesimi di secondo (ms). Avere un ping basso significa avere meno lag (latenza, micro interruzioni), il che è indispensabile nel caso di videogiochi online. In una connessione adsl tipica varia da 30 a 80-90 ms. Per controllare il ping si può utilizzare Speedtest. Un ping ottimo è 0-30ms, mentre sufficiente 60-80ms, sopra i 150ms si cominciano ad avere problemi... E' possibile ridurre il ping facendosi settare l’adsl in fast, oppure attivando un’opzione telecom italia come internet play. Per verificare se è attivo il fastpath si può usare un comodo tool per windows: OrbMT modem tool. L'ideale sarebbe poi avere una linea ULL, ovvero essere coperti dalla rete proprietaria dell’operatore col quale abbiamo l'abbonamento, potendo quindi anche attivare il profilo fast. Per scoprire se la nostra linea è ULL basta seguire questo link. Connessione via cavo Gli standard per la velocità delle porte di Local Area Network (LAN) sono attualmente due: l'Ethernet viaggia a un massimo di 100 megabit per secondo, mentre la più recente Gigabit Ethernet arriva a 1 gigabit per secondo. La seconda soluzione è ovviamente migliore della prima, ma per poter essere utilizzata tutti i dispositivi connessi alla rete devono supportarla: non solo il router quindi, ma anche i PC o le console collegati. L'aspetto è particolarmente importante per quelli che godono di una connessione in fibra ottica, ma se avete una connessione a banda larga avere un modem con porta Gigabit Ethernet è pressoché inutile. Da non dimenticare che, con la Gigabit Ethernet, il trasferimento di file all'interno della nostra rete LAN sarà estremamente rapido. In genere sono quattro le porte LAN da collegare ad altrettanti dispositivi. L'utilizzo del cavo garantisce sempre la massima velocità di connessione disponibile eliminando il problema della qualità del segnale proprio delle reti senza fili. Per risolvere il problema del limite di quattro porte LAN si possono utilizzare degli hub ethernet o degli switch, anche se si tratta di una soluzione complicata per un'ambiente domestico. Come videogiocatori sarebbe sempre ottimo avere PC e console connessi direttamente al router via cavo in modo tale da ridurre al minimo problemi di ping e massimizzare la velocità di download e upload di dati, relegando invece al wi-fi tutti gli altri dispositivi (smartphone, tablet ecc.). Connessione senza fili Con il wi-fi risolviamo il problema del numero di dispositivi da connettere alla rete, ma dovremo preoccuparci della copertura del segnale, eventuali ostacoli o zone morte. Il segnale Wi-Fi può avere due frequenze differenti: 2,4 GHz e la nuova e più performante 5 GHz (i router di ultima generazione le incorporano entrambe, quindi vengono detti dual-band). La banda 5GHz offre una maggiore velocità di trasmissione dei dati, mentre quella a 2,4GHz ha una maggiore copertura e una migliore ricezione. Se non ci sono tante reti Wi-Fi nelle vicinanze un buon router da 2,4 GHz è sufficiente, mentre se la zona è sovraffolata, un dual-band può essere la scelta migliore. Ovviamente, per la trasmissione dati a 5 GHz, è necessario che anche i dispositivi connessi supportino tale tecnologia. Per esempio i primi modelli di PlayStation 4 e Xbox One sono compatibili solo con i 2,4 GHz. Attenzione anche alla velocità della connessione e il range di copertura della rete: i più diffusi sono l'802.11n (Wireless-N) e il nuovo 802.11ac. Il primo è attivo dal 2009 ed ha la possibilità di implementare la tecnologia MIMO (multiple-input multiple-output) che permette di utilizzare più antenne per trasmettere e più antenne per ricevere. Lo standard 802.11ac è invece attivo dal 2014 e opera solamente su frequenze di 5 GHz. Da tener presente però che la quantità di banda richiesta per giocare in internet è in realtà esigua, quindi di fatto non sfrutteremo appieno il dual band, che però diventa molto importante quando vorremo effettuare live streaming (per esempio di una nostra gara online). Come si sa, la rete senza fili ha il problema della copertura del segnale, quando incontra ostacoli. Una soluzione è quella di un access point, ovvero un device che fornisce un segnale Wi-Fi aggiuntivo, ma ormai tutti i modem montano un access point integrato. L'access point si può utilizzare per ampliare il segnale Wi-Fi e migliorare la copertura del router, sul mercato si trovano dei ripetitori che al costo di qualche decina di euro aumentano il range grazie alle antenne incorporate. Una seconda possiblità sono le power line (costo massimo 50 euro), dispositivi che fondamentalmente convertono i cavi dell'energia elettrica in cavi di rete attraverso i quali scorrono i dati. Le power line vanno utilizzate a coppia: una alla presa di corrente in prossimità del modem con cui andrà collegato tramite cavo Ethernet, e l'altra in una presa di corrente in prossimità del dispositivo che necessita di una connessione. Con i modelli più recenti AV2 si possono connettere ad ogni power line fino a 16 device e garantire una velocità di connessione che è all'incirca la metà di una gigabit Ethernet. This post has been promoted to an article
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.