Quant’è diversa una Formula 1 degli anni 2000 rispetto a una moderna? - Recensioni - DrivingItalia.NET simulatori di guida Jump to content

Content Manager

addon da non perdere per Assetto Corsa

tutorial, guida all'uso ed i segreti del launcher must have

Content Manager

Discord DrivingItalia: chat testo e voce

Social-app gratuita, via browser, tablet o smartphone.

Oltre 3800 utenti attivi, entra anche tu!

DISCORD

Con SimracingGP tutti in pista!

Oltre MILLENOVECENTO piloti registrati, per correre gratis gare e tornei

con Assetto Corsa ed Assetto Corsa Competizione!

SimracingGP

  • Quant’è diversa una Formula 1 degli anni 2000 rispetto a una moderna?

       (0 reviews)
    Giulio Scrinzi By Giulio Scrinzi, in Recensioni, , 0 comments, 1,257 views
     Share

     

    Nostalgia o futuro che avanza? Il dibattito tra gli appassionati di Formula 1 è sempre aperto: alcuni preferiscono le monoposto “di una volta”, con le loro livree iconiche e la loro guida senza alcun aiuto elettronico… altri quelle moderne, dal grip esagerato che permette loro di lanciarsi all’attacco del record della pista senza troppi pensieri e con l’acceleratore sempre al massimo.

    Su Assetto Corsa, per fortuna, abbiamo la possibilità di pilotarle entrambe ed è per questo motivo che abbiamo deciso di effettuare una piccola comparativa nella quale andremo a mettere a confronto l’ultima versione (1.2) della Ferrari F1-2000 realizzata da ACR (in collaborazione con l’MSF modding team) e il modello V3 della Formula Hybrid 2021. Allacciate le cinture: oggi vedremo qual è la più bella da guidare!

    foto1.thumb.jpg.c46f5b96c9dda5852bf76de40025a7ce.jpg

    FERRARI F1-2000: STABILE, DIVERTENTE E VELOCE

    Teatro della sfida lo spettacolare saliscendi dell’Autodromo del Mugello, dove la prima a scendere in pista è la monoposto iridata di Michael Schumacher che, al termine della stagione 2000, ha riportato il Titolo a Maranello dopo 21 anni di astinenza. Dopo aver scaldato le gomme con un paio di giri in progressione, la Ferrari mette in mostra le caratteristiche che avevamo individuato già nella precedente release… solo ora ancora più evidenti.

    La F1-2000 di ACR è incollata all’asfalto e ha un anteriore davvero preciso e affilato che non le fa perdere un colpo in nessun punto del tracciato: la sua guida è molto fluida (soprattutto se confrontata con quella del modello prodotto da Race Sim Studio) e anche l’erogazione del suo V10 arriva in maniera bilanciata senza troppe sorprese, il che la rende perfetta anche per quei piloti con poca esperienza nel mondo del simracing.

    La versione 1.2, però, mostra un piccolo particolare che nella nostra precedente recensione non avevamo notato: quando si passa a tutta velocità sui cordoli, le gomme scanalate della Bridgestone mettono in mostra tutti i loro punti di debolezza e, spesso e volentieri, perdono contatto con il terreno, costringendo a correzioni il più delle volte inutili che finiscono mestamente nella ghiaia. Un bel tocco di realismo decisamente apprezzato!

    foto2.thumb.jpg.36a10d58a411c118da2cac23a08827bf.jpg

    FORMULA HYBRID 2021: GRIP SENZA LIMITI… CON QUALCHE DUBBIO

    Neanche il tempo di tornare ai box che la nostra seconda “pretendente”, la Formula Hybrid 2021 V3, è già pronta ad uscire dalla pitlane: poco tempo fa abbiamo recensito la versione precedente, la V2, e dobbiamo ammettere che le differenze tra i due modelli vanno ben oltre le poche modifiche scritte nel changelog ufficiale pubblicato da RSS.

    A un primo impatto la versione aggiornata della Hybrid 2021 riceve solamente un nuovo pacchetto di livree, un volante inedito e una nuova campionatura del sound della powerunit, sicuramente più avvincente di quella della V2. Le sue novità, però, non si fermano qui e coinvolgono anche la dinamica di guida: la V3, infatti, ci è parsa leggermente meno stabile e più complicata da portare al limite, complice anche una strana “zona morta” sullo sterzo che trae in inganno il pilota e lo costringe a dare un input maggiore per tornare a sentire il force feedback in azione.

    Sintomo di sottosterzo? No, perché anzi la Hybrid 2021 V3 continua a presentare quella simpatica tendenza al sovrasterzo di potenza quando si esagera con l’acceleratore fuori dalle curve, marchio di fabbrica che la distingue sostanzialmente dalla 2020 e che la rende anche più avvincente e meno “giocosa” da guidare. Forse si tratta semplicemente di un effetto voluto dai programmatori, ma sta il fatto che la sensazione è quella di un minor sostegno delle gomme con l’asfalto sia in entrata che in percorrenza di curva.

    foto3.thumb.jpeg.b26a6ea6a912c28dafdc7564d3da252d.jpeg

    IL VERDETTO FINALE: QUAL E’ LA MONOPOSTO PIU’ EMOZIONALE?

    Siamo ora al responso finale: dalle nostre prove al Mugello le due monoposto hanno messo in luce tanti aspetti simili ma anche tante differenze, che andranno a colpire nel cuore gli appassionati di categorie diverse all’interno del simracing. La Ferrari F1-2000 è una vettura divertentissima, discretamente facile da guidare ma soprattutto iconica, che va amata senza “l’ossessione” del tempo sul giro da far segnare a ogni costo.

    Va guidata sognando di essere Michael Schumacher a Suzuka prima della conquista del Titolo e questo la rende sostanzialmente distante dalla Hybrid 2021, più una monoposto da eSport indicata per coloro che vogliono mettersi in gioco nei numerosi Campionati online su Assetto Corsa. Il “canto del cigno” della F1 2021 di Race Sim Studio è spettacolare da guidare grazie al suo grip estremo in curva e la vediamo come l’arma finale per distinguersi come piloti virtuali: la scelta se calarvi nell’abitacolo dell’una o dell’altra, a questo punto, è solo vostra!

     

     Share


    User Feedback

    There are no reviews to display.


  • Who's Online   1 Member, 0 Anonymous, 55 Guests (See full list)

    • Gio EFFE


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.