Leonardo Becagli: dal Campionato Italiano GT Endurance simracing a quello vero... e viceversa! - Champs & Races - DrivingItalia.NET simulatori di guida Jump to content

Minardi Simracing Academy: trionfa Perrella

Michele Perrella vince la prima edizione della Minardi Management Simracing Academy, tutti i dettagli.
Minardi Sim Academy

DrivingItalia Discord: chat testo e voce

Social-app gratuita, via browser, tablet o smartphone. Quasi CINQUEMILA utenti attivi, entra anche tu!
Discord DrivingItalia
  • Featured
    VELOCIPEDE
    VELOCIPEDE

    Leonardo Becagli: dal Campionato Italiano GT Endurance simracing a quello vero... e viceversa!

       (0 reviews)

     

    Leonardo Becagli è un simpatico e velocissimo pilota GT toscano che, dopo una stagione 2021 di grandi soddisfazioni, sfiorando il titolo di categoria, si appresta a disputare anche nel 2022 il prestigioso Campionato Italiano Gran Turismo Endurance (reale naturalmente), puntando decisamente al titolo nell'impegnativa categoria GT Cup.

    a6fb4b40-1864-43f1-b975-a7195bce2f42.jpg

    La particolarità di Leonardo è però quella di essere  anche un grande appassionato di simracing, con immancabile simulatore di guida casalingo ed è stato per lui quindi naturale iscriversi e partecipare al nuovo Campionato Italiano GT Endurance ACI ESport partito in febbraio sulla piattaforma di Assetto Corsa Competizione (PC). "Cosi mi diverto, mi alleno e mi concentro bene sulle piste!", sono state le sue prime parole dopo l'iscrizione...

    24ba089f-2843-450a-908d-1b020c3ef994.jpg

    Il buon Leonardo si è trovato però subito ad affrontare un livello di competitività elevatissimo, normale del resto, trattandosi di un campionato italiano ACI, con una caratteristica a lui quasi sconosciuta: nel simracing i piloti sono abituati ad allenarsi tantissimo, inanellando centinaia di giri, cosa del tutto lontana dalle dinamiche della pista vera, sulla quale i piloti spesso, dopo pochi giri, si ritrovano già in gara.

    bek19.jpg

    "Ma quanto vanno forte questi simdrivers accidenti!", è stato il commento di Becagli, dopo essersi qualificato all'ultimo istante nelle combattutissime prequalifiche di campionato a Barcellona, dimostrando grande freddezza, determinazione ed esperienza, tipiche dei piloti reali. Leonardo Becagli, che con il suo team BEK19 corre utilizzando i simulatori del Driving Simulation Center di Firenze, dopo alcuni problemi di inesperienza nel cambio pilota del primo round a Monza, ha dimostrato a Suzuka cosa significa essere un pilota con esperienza di gara reale: partito nelle retrovie, in pochi giri ha recuperato numerose posizioni con grande attenzione ed acume tattico, scalando la classifica. Solo un contatto a metà gara ha costretto la squadra BEK19 ad accontentarsi di arrivare al traguardo, per accumulare preziosa esperienza.

    becagli1.jpg

    Con il round 3 di campionato nella notturna a Misano, che si disputerà questa sera, Leonardo Becagli e la sua squadra BEK19 sono attesi per un pronto riscatto, anche se la Lamborghini Huracan GT3 non si è dimostrata vettura particolarmente adatta al tracciato adriatico. Il caso ha voluto però, che proprio domenica scorsa Leonardo ha girato con una Lamborghini sul circuito di Misano... quello vero ! E' praticamente il primo caso al mondo di un pilota che si allena sulla pista reale... per preparare al meglio un evento simracing ! 😄 

    271234480_3134375410167377_1452824228130976991_n.jpg

    Non ci siamo lasciati scappare l'occasione di andarlo a trovare sulla pista adriatica, per fargli anche qualche domanda interessante...

    Cominciamo naturalmente con la domanda più scontata: chi è Leonardo Becagli ?

    Leonardo BecagliChe dire, sicuramente che sono una persona normalissima come tutti, ho un famiglia, una figlia fantastica, una casa e un lavoro che adoro, ma la cosa da dire principalmente è che nutro sin da piccolo una smisurata passione per il motosport o meglio dire per i motori, e che negli anni ho trasformato questa passione nel mio lavoro principale.

    Da alcuni anni sei impegnato nei campionati italiani Gran Turismo di ACI Sport. Grande passione per le GT ?

    Leonardo BecagliSi, impegnato sempre nell'endurance, quest'anno sara' il terzo, nel 2019 ho gareggiato con una Maserati Gran Turismo MC in GT4, nel 2020 per motivi della pandemia Covid non ho preso il via ma nel 2021 ho ripreso e ho corso con la Ferrari 458 Challenge nella categoria intermedia denominata GT CUP e infine quest'anno riprendero' parte sempre al campionato endurance nella categoria GT CUP ma ancora non posso svelarti con che GT perche' sto' sempre definendo con gli sponsor per quale team correro' e con che auto. Quindi passione per le GT che dirti, com'e' possibile non averla, sono macchine di una bellezza straordinaria con performance incredibili.

    Sei sicuramente quello che si può definire un "pilota navigato": quanto conta, secondo te, in una competizione, la prestazione pure e quanto invece l'esperienza?

    Leonardo BecagliNel Campionato Italiano Gran Turismo Endurance oltre alla prestazione sul giro, e' l'esperienza che fa' la differenza, in primis la conoscenza dell'auto e
    la conoscenza del circuito sono fondamentali per andare forte, ma anche la collaborazione tra i piloti che formano l'equipaggio e' essenziale per arrivare ad un risultato.

    Nel GT reale ti sei già preso delle belle soddisfazioni, vuoi raccontarcele ?

    Leonardo BecagliSi sinceramente potrei raccontarne diverse di cui ne vado fiero, ma ci tengo a raccontarne una in particolare, praticamente l'anno scorso che correvo con la Ferrari 458 Challenge, dopo un terzo posto al Mugello e un secondo posto a Vallelunga mi sono trovato in testa al Campionato, anche se non avevo vinto una gara pero' la costanza mi aveva portato ad essere Leader del Campionato italiano.

    E la tua più grande delusione invece...

    Leonardo BecagliChe dire, riprendo il discorso appena fatto sopra, dopo una bella sodisfazione c'e' stata la delusione piu' grande, quella di non aver potuto prendere parte all'ultima gara del Campionato dell'anno scorso per motivi vari che preferisco non affrontare, dov'ero primo in classifica e andavo a giocarmi il Campionato, comunque mi e'rimasta la terza posizione nel campionato anche senza affrontare l'ultima gara.

    Come nasce la tua passione per il simracing?

    Leonardo BecagliSempre stata la passione per i giochi di auto sportive, sia Rally che su Pista, iniziato con la play station con il gioco piu' famoso al mondo, "Gran Turismo", poi iniziato a cercare sempre giochi piu' reali che si avvicinassero alla realta', non nego che nel 1998 al Motor Show di Bologna partecipai a una gara su un simulatore vero e proprio, una Subaru dinamica, una prova speciale di rally, era organizzata da Pirelli e Play Staion e usava il gioco Colin McRAE, avevo appena 18 anni e comunque tra i tantissimi partecipanti arrivai Secondo, piccola soddisfazione, diciamo che da qui ebbe tutto inizio. Poi quando ho iniziato a guidare sia nei rally che in pista il Simracing ne ho fatto sempre fonte di allenamento per allenarmi e prepararmi alle gare.

    La prequalifica del Campionato Italiano GT Endurance ACI Esport è stata particolarmente sofferta, ma alla fine ce l'hai fatta...

    Leonardo BecagliDirei che e' stata veramente dura, non mi immaginavo una cosa del genere, il livello dei partecipanti e' altissimo, diciamo che per un niente sono riuscito ad
    essere dentro al campionato, e ti assicuro che ho faticato per fare quel tempo.

    Sei l'unico pilota in pista che corre con la Lamborghini Huracan GT3, come mai questa scelta?

    Leonardo BecagliDiciamo che nutro una passione per questo marchio prestigioso, sapevo che non era anche la macchina piu' facile da guidare e anche che non era la piu'performante, ma comunque una scelta andava fatta, e poi le cose facili non mi piacciono. 

    Molti dicono che si tratta di una vettura difficile, scorbutica e poco adatta a determinati tracciati...

    Leonardo BecagliSi non dici male, ma che ci possiamo fare, e' una Lamborghini....

    Nel primo round di campionato a Monza, è successo di tutto...

    Leonardo BecagliSi, diciamo che sia per me che per i miei compagni del Team non e' stata facile prendere parte al Campionato, abbiamo avuto poco tempo per prepararsi
    bene per tutto, ci siamo principalmente dedicati ad allenarsi e prendere confidenza con il simulatore e allenarsi sui circuiti per allinearsi un po' con gli altri partecipanti e capire il nostro livello, purtoppo trascurando alcuni aspetti molto importanti del simracing. 

    Grande delusione quindi, cosa ti è passato per la mente nel post gara?

    Leonardo BecagliMa niente di che, non nego che un po' di delusione c'era, solo una presa visione dove dovevamo lavorare bene e subito conn la testa bassa per prepararsi al meglio per la gara successiva.

    Nella seconda gara a Suzuka, pista di certo non favorevole alla tua Lamborghini, la partenza è stata davvero super, ma poi...

    Leonardo BecagliBellissima Suzuka, non favorevole ma siamo partiti bene, in partenza ho cercato in poche curve di sorpassare piu auto possibili, sinceramente ci ero riuscito ma una toccatina di un'altra auto mi ha buttato in sabbia, sono ripartito ultimo, ho cercato di tenere un buon ritmo per rimanere attaccato al gruppo e cercare di essere doppiato piu' tardi possibile, poi ho passato l'auto al mio compagno di squadra, per lui non e' stato facile, purtoppo un uscita di pista e qualche errore ci hanno penalizzato con la squalifica dalla gara, ma pero' con km di esperienza almeno fatti rispetto a Monza.

    "Questo simracing è davvero complicato, più facile la pista vera..." mi hai detto la prima volta al telefono !

    Leonardo BecagliCavolo, ma certo che si. Non per la guida intendo, ma per tutto quello che ce' dietro a livello di impostazioni.

    Con il tuo team vi siete preparati per la notturna di Misano ?

    Leonardo BecagliSi ci siamo preparati bene, sia con il ritmo gara che con la stategia.

    Domenica scorsa hai girato con la Lamborghini vera proprio a Misano, ti piace prendere le cose molto sul serio ? 🙂 

    Leonardo BecagliSi, ho girato propio a Misano con la Lamborghini Huracan Super Trofeo, primo test in previsione della nuova stagione, test Voluto da un mio Sponsor 

    Quale è, secondo te, la caratteristica più uguale fra simulatore e realtà ?

    Leonardo BecagliLa Pista e' praticamente uguale, veramente ottimo allenarsi al simulatore prima di andare nella realta'. 

    In cosa invece, la realtà è completamente diversa rispetto al sim ?

    Leonardo BecagliDiciamo che il livello del Sim e' molto alto, si avvicina molto alla realta', ma non potra' mai essere paragonabile, ci sono fattori troppo lontani. Nella realta' non esiste il pulsante ESC o Torna ai Pit...

    Prima o poi arriverà la pioggia anche in una gara del CIGTE simulato, come te la cavi sull'acqua ? 

    Leonardo BecagliNella pioggia e nel bagnato non me la cavo male, parlo nella realta', nel Sim l'ho provato pochissimo e quindi ti sapro' dire piu' avanti.

    Hai provato la guida sul bagnato con AC Competizione ? Cosa ne pensi ?

    Leonardo BecagliNo veramnete no, non sono ancora riuscito.

    Tra correre di notte e con la pioggia, cosa preferisci?

    Leonardo BecagliNella realta' penso di parlare non solo per me ma per tutti i piloti, penso tutti preferiscano la notte alla pioggia. L'acqua porta tantissimo stress e attenzione, guidare auto GT con trazione posteriore e ad alte velocita' e con tanti cavalli non e' cosa facile, invece la notte e' una questione di temperature gomme e temperatura clima che comporta il grip, dopodiche e' uguale al giorno, sono che siamo al buio.

    Qual'è l'obiettivo di Leonardo Becagli e del team BEK19 per questa prima esperienza nel simracing di alto livello ?

    Leonardo BecagliL'Obbiettivo piu' importante e' fare esperienza e macinare km, e non nego anche, di essere in qualche gara in posizione piu' alte in classifica e comunque 
    di portare a termine le gare.  

    Quante ore dedichi all'allenamento al simulatore? 

    Leonardo BecagliPurtoppo non riesco a dedicare tantissimo tempo per allenarmi al campionato E-SPORT, circa 2/3 ore a settimana, l'impegni sono tanti sia personali che professionali. Poi nel campionato reale cerco ogni volta si avvicina una gara o un test cerco di fare 1/2 ore al giorno.

    Segui un metodo particolare per i tuoi allenamenti?

    Leonardo BecagliDiciamo che negli allenamenti cerco di impostare il simulatore piu' vicino alla realta', quindi indurisco il volante, cerco di usare al minimo il Traction e L'ABS
    e altre impostazioni, poi cerco sempre di fare turni molto lunghi per allenare la concentrazione e lo sforzo. 

    Sei un pilota che si preoccupa anche dell'assetto auto oppure hai dei tecnici che lavorano insieme a te sul setup?

    Leonardo BecagliMa ti dico la verita', nell'assetto per ora ci ho lavorato molto poco, mi sono solo fatto dare dei consigli da amici, e con i miei compagni ogni tanto facciamo
    qualche modifica per capire se otteniamo un miglioramento oppure no, tutto li.

    Molto spesso i piloti focalizzano l'attenzione ostinatamente sul setup, pensando che con quello risolveranno ogni problema ed andranno fortissimo... Tu cosa ne dici?

    Leonardo BecagliNon penso sia corretto focalizzarsi solo sul setup, i fattori di guida per andare forte sono molteplici, poi arrivati ad un certo livello sicuramente anche fare 
    un giusto setup puo' dare dei miglioramenti.

    Assetto Corsa Competizione è il simulatore scelto per questo CIGTE ACI Esport, cosa ne pensi del titolo made in Kunos?

    Leonardo BecagliMolto valido, niente da dire,

    Il CIGTE ha destato subito grande interesse nella comunità del simracing: a cosa è dovuto secondo te tutto questo "hype" ?

    Leonardo BecagliIl SimRacing sta' crescendo tanto e velocemente, sicuramente e' un ottimo veicolo di pubblicita' per far avvicinare il piu' possibile appassionati alla realta'.

    Qualche consiglio ai tuoi colleghi piloti virtuali ?

    Leonardo BecagliSinceramente mi dovrebbero dare loro qualche consiglio a me per andare forte nel Sim Racing, faccio solo a loro i complimenti. 😉 

    Grazie della disponibilità e naturalmente buona fortuna per il CIGT! 

    Leonardo BecagliGrazie a voi

    f272af1e-9cb1-4a70-b32a-ce61d9afcf6f.jpg

    Una particolarità che abbiamo notato a Misano durante i test effettuati da Leonardo: con l'analisi dati della telemetria (foto qui sopra), dopo un paio di stint di Leonardo in pista, sono emersi gli stessi identici problemi congeniti della Lamborghini al simulatore, a cominciare da un fastidiosissimo sottosterzo cronico... Stasera dalle ore 20,50 scopriremo se l'equipaggio BEK19 è riuscito a trovare delle soluzioni... simulate!

    4fe608b7-708e-4975-9713-1d3880d8e481.jpg

    User Feedback

    There are no reviews to display.


  • Who's Online   2 Members, 0 Anonymous, 183 Guests (See full list)

    • silverbullet
    • reiner44


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.