Jump to content

DrivingItalia Discord: chat testo e voce

Social-app gratuita, via browser, tablet o smartphone. Quasi QUATTROMILA utenti attivi, entra anche tu!
Discord DrivingItalia

Simracing per tutti: iniziare spendendo poco

I costi nel motorsport reale sono proibitivi... ma nel simracing si può cominciare spendendo poco!
Simracing per tutti
  • VELOCIPEDE
    VELOCIPEDE

    Assetto Corsa: presentata in video la Ferrari 330 P4

       (0 reviews)

    La Kunos Simulazioni ci presenta oggi la mitica Ferrari 330 P4, una delle Rosse protagonista del prossimo Ferrari 70th Anniversary Celebration Pack che sarà disponibile per Assetto Corsa dal 19 settembre.

    La 330 P4 è un prototipo da competizione, che Ferrari schierò nel Campionato mondiale sportprototipi nella stagione 1967. La stagione 1966 fu dominata dalla Ford GT40, e per l'anno successivo la Ferrari decise di riprogettare la P3. La nuova vettura, che venne denominata 330 P4, presentava numerose modifiche, fra cui la potenza che passò da 420 a 450 CV. L'esordio avvenne alla 24 Ore di Daytona, dove la P4 arrivò al secondo posto. Il primo e terzo posto furono anch'essi conquistati da vetture Ferrari, rispettivamente da una P3/4 e da una 412 P. Alla 24 Ore di Le Mans non riuscì a imporsi, piazzandosi al secondo e terzo posto dietro ad una GT40. L'altra vittoria della stagione fu la 1000 km di Monza. All'ultima gara del campionato, la BOAC International 500, il titolo costruttori era conteso tra la Ferrari con le 330 P4 e le 412 P, e la Porsche con la 908. In occasione di questa corsa, la Ferrari trasformò una delle P4, quella con numero di telaio 0858, in barchetta, asportandone il tettuccio e diminuendo quindi il peso di circa 40 kg. La vettura arrivò al secondo posto, permettendo alla Ferrari di vincere il campionato costruttori. Nel 1968 il regolamento cambiò, imponendo il limite di cilindrata a 3000 cm³ e impedendo alla P4 di continuare a gareggiare nel campionato mondiale. Totalmente furono prodotte tre 330 P4, con numero di telaio 0856, 0858 e 0860. Due di queste, la 0858 e la 0860, a fine stagione furono modificate profondamente per adattarle al campionato CanAm, diventando la 350 Can Am. L'unica Ferrari 330 P4 rimasta ad oggi in condizioni originali è quella con numero di telaio 0856.

    It's time to take a look at the magnificent Ferrari 330 P4... With a styling very similar to that of the 330 P3, this model was powered by a V12 engine that had been radically redesigned by Franco Rocchi. The most obvious modification was the introduction of a three-valve cylinder head – two inlet and one exhaust. Fuel feed was provided by a Lucas injection system. The chassis was slightly shorter than the 330 P3's, and the new suspension system improved roadholding. The car won numerous races and earned its place in the history books after a memorable 1-2-3 at Daytona.

     

    User Feedback

    There are no reviews to display.


  • Who's Online   3 Members, 0 Anonymous, 75 Guests (See full list)

    • matthewscottmarks1981
    • bibazoccul
    • VELOCIPEDE


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.