Jump to content

Benvenuto nel Simracing: registrati subito!

Dal 1999, la più seguita community di appassionati di simulatori di guida

  • Sign in to follow this  

    (0 reviews)

    Ferrari al lavoro su un simulatore completamente nuovo

    • VELOCIPEDE
    • By VELOCIPEDE
    • 0 comments
    • 633 views

     

    Diverse volte in passato vi abbiamo segnalato il fondamentale lavoro di preparazione per un Gran Premio di Formula 1 svolto dal simulatore professionale della Scuderia Ferrari, il famoso "ragno" che tutti hanno visto almeno una volta in fotografia (qui sopra) e che non di rado ha contribuito a straordinari risultati sulla pista reale.

    La recente doppietta di Singapore per esempio, è anche merito del lavoro svolto al simulatore, che ha permesso di intrecciare telaio e aerodinamica per una correlazione fra dati e pista ora più precisa, correggendo alcuni difetti congeniti della vettura, adattandola allo stile dei due piloti, con Leclerc che predilige più inserimento in curva e Vettel che chiede sempre più grip sulle ruote posteriori.

    Il team di Maranello, prima che il budget cap limiti i capitoli di spesa nel 2021, ha deciso ora di aggiornare totalmente l'intero sistema, per dotarsi di un impianto di simulazione più moderno e in linea con i tempi, guadagnando probabilmente anche spazio, visto che il "ragno" occupa una struttura di tre piani! L'obiettivo è quello di migliorare l’interazione fra la pista e la factory, visto che già ora ogni modifica approvata al CFD (fluidodinamica computazionale) o in galleria del vento deve essere trasferita al simulatore prima ancora che sulla monoposto, con le sensazioni dei piloti in pista che devono essere riproducibili in laboratorio e viceversa.

    I regolamenti limiteranno ulteriormente la ricerca in galleria del vento, spostando tutto sul CFD, quindi il simulatore, prima ancora della vettura reale, sarà ancora di più lo strumento che ingloba tutte le modifiche, dando ai test driver (Pascal Wehrlein, Brendon Hartley, Antonio Fuoco e Davide Rigon) le sensazioni che i piloti proveranno in pista.

    L'intenzione della Ferrari riguardo il simulatore, è quella di uscire dall’era aero-spaziale per spostarsi in quella digitale. L'attuale ragno infatti, creato dalla Moog, che utilizza rFPro come software, era concepito dall’industria aeronautica per allenare i piloti di aerei, ora invece non serve un mega impianto, ma basta una “slitta” sulla quale la scocca si muove, riproducendo le reazioni sui tre assi di rotazione: beccheggio, rollio e imbardata. Altri top team come Mercedes e Red Bull dispongono già di soluzioni simili, ora la Ferrari decide di adeguarsi, probabilmente alla ricerca di ulteriori step evolutivi anche nel campo simulativo.

    Non si conoscono al momento quali saranno le scelte hardware e software della Rossa, ma per certi versi ci piace pensare che, abbandonando il comparto aero-spaziale, si andrà maggiormente verso una direzione "simracing", come diciamo per i Driving Simulation Center: "sensazione" di realtà!

    sim ferrari 2.jpg


    Sign in to follow this  


    User Feedback

    There are no reviews to display.


  • Who's Online   11 Members, 0 Anonymous, 173 Guests (See full list)

    • fra_92
    • AyrtonForever
    • Marc.one
    • Ricky21
    • Boly
    • Ivan Pino
    • KANEMALEDETTO
    • Cris_Ace
    • Paolo Grimaldi
    • Stephane Schneider
    • Lucio Distilleri


  • www.TuttiAutoPezzi.it


    www.Auto-Doc.IT


  • su questo sito
  • Categories

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.