Jump to content

DrivingItalia Discord: chat testo e voce

Social-app gratuita, via browser, tablet o smartphone. Quasi QUATTROMILA utenti attivi, entra anche tu!
Discord DrivingItalia

Simracing per tutti: iniziare spendendo poco

I costi nel motorsport reale sono proibitivi... ma nel simracing si può cominciare spendendo poco!
Simracing per tutti
  • Guest
    Guest

    F1 Monaco: Jarno, grande trionfo!

       (0 reviews)

    imgIl Gran Premio più famoso della stagione inizierà tra pochi minuti e la prima cosa che va notata è il cielo... bellissimo, contrariamente a quanto previsto qualche giorno fa. Sarà quindi nuovamente una gara sull’asciutto alla quale assisteremo questo pomeriggio.

    #CONTINUE#

    Delle condizioni ideali per il poleman più applaudito di quest’inizio di stagione, Jarno Trulli, che si avvicina sempre di più alla sua prima vittoria nella categoria regina, grazie in particolare alla sua buona conoscenza della pista ma anche al sistema che permette alle Renault di scattere perfettamente, un vantaggio che potrebbe risultare la chiave di questa corsa... Ne sapremo di più tra un paio d’ore !

    I piloti effettuano il giro di ricognizione e si schierano sulla griglia di partenza... Ma viene sventolata la bandiera rossa sulla linea d’arrivo in quanto si è spento il motore sulla vettura di Olivier Panis. Bisogna quindi ripetere la procedura di partenza e la gara comporterà un giro in meno (77 giri invece di 78).

    All’inizio del secondo giro di ricognizione, Panis incontra un nuovo problemaa, al meglio potrà partire dalla via dei box ma prima i commissari devono togliere la Toyota dalla griglia di partenza per poter dare il via normalmente. Al via le Renault scattano bene mentre dietro Takuma Sato sfiora Michael Schumacher ! Cristian Klien perde un alettone al Mireabeu e va a picchiare contro la barriera al Loews, la Jaguar R5 viene portata via con una gru. Intanto in testa Trulli precede Alonso, Button, Sato, Raikkonen, M. Schumacher, Barrichello e Coulthard; siamo sotto regime di bandiere gialle in seguito all’incidente di Cristian Klien.

    Sato sembra avere un problema con la sua monoposto e rallenta i piloti che lo seguono, intanto davanti scappano via. Il giapponese va avanti troppo a lungo e quando esplode il suo motore accieca gli altri piloti ! Giancarlo Fisichella picchia molto violentemente la monoposto di David Coulthard e la sua Sauber cappotta. Per fortuna il pilota italiano sta bene ed esce dalla sua vettura con l’aiuto dei commissari. Dopo una manovra al limite in partenza, Sato ha commesso adesso un errore grave che avrebbe potuto avere conseguenze terribili; da sottolineare che la squadra non gli ha detto di fermarsi nonostante il fatto che la telemetria abbia sicuramente indicato il problema ! Per fortuna il peggio è stato nuovamente evitato, ma per poco.

    David Coulthard torna ai box ma la sua monoposto principale è decisamente troppo danneggiata per andare avanti. Il suo team cerca di preparare il muletto, non si sa mai... Ma lo scozzese non probabilmente ripartirà .

    La corsa riprende al settimo giro, sempre con Trulli in testa davanti ad Alonso, Button, Raikkonen e le due Ferrari. Juan Pablo Montoya passa Rubens Barrichello in frenata alla Sainte Devote, bella manovra del pilota colombiano. Dietro Rubinho, Mark Webber chiude la top 8. Le due Renault stanno incrementando poco a poco il loro gap sugli inseguitori mentre Montoya sta mettendo Schumacher sotto pressione. Ma il colombiano della Williams commette un piccolo errore nell’ultimo settore e lascia Schumi prendere il largo. L’ultimo nella classifica ha già 38 secondi di ritardo su Jarno Trulli !

    Mark Webber è costretto al ritiro per un problema meccanico. Juan Pablo Montoya torna ai box per rifornire al 13° giro. Trulli è ora in fuga e ha un vantaggio di circa due secondi e mezzo sul suo compagno di squadra. Giorgio Pantano si ritira a sua volta al 15° giro; rimangono soltanto quattordici piloti in pista. Con il ritiro di Webber e il pitstop di Montoya, Da Matta e Massa sono entrati nella zona punti virtuale. I migliori piloti iniziano a doppiare le Minardi.

    Gianmaria Bruni si ritira al 18° giro, mentre Jenson Button effettua la sua prima sosta ai box, imitato poco dopo da Kimi Raikkonen. Schumi è ormai terzo dietro le due Renault e davanti a Rubens Barrichello; il brasiliano torna ai box mentre la Ferrari n°1 sta segnando dei giri incredibili, più lenti di soltanto un secondo rispetto alla pole position ! Come al solito il tedesco continua ad effettuare giri molti veloci, approfittando di essere isolato in gara e di dover tornare ai box tra poco probabilmente. Dopo cinque giri effettuati ad un ritmo scatenato, Schumacher è a tre decimi dalla pole ! Sta ormai per doppiare suo fratello.

    Al 23° giro, Trulli lascia la testa ad Alonso per rifornire; lo spagnolo lo imita poco dopo e Schumacher occupa il comando per un paio di giri prima di tornare ai box a sua volta. Il pilota tedesco è stato l’ultimo del gruppo di testa a fermarsi e torna in pista dietro le due Renault... guadagnando due posizioni in quanto passa così Button e Raikkonen.

    Kimi Raikkonen è costretto al ritiro, un peccato per il finlandese che ha portato la McLaren piuttosto in alto in questo weekend di gara. Intanto Montoya (9°) sta cercando di passare Nick Heidfeld (8°), dopo qualche manovra calda il colombiano ce la fa dopo che il tedesco ha commesso un piccolo errore. Jarno Trulli perde tempo nel doppiare Nick Heidfeld e il gap su Fernando Alonso, ma anche su Michael Schumacher, si riduce poco a poco. Anche Button (4°) effettua dei giri perfetti ed è a tre secondi da Schumacher.

    Beneficiando delle bandiere blu, Fernando Alonso cerca di doppiare (all'esterno!) Ralf Schumacher nel tunnel, manovra estremamente pericolosa da parte dello spagnolo che non può evitare l’incidente; picchia contro il muro ed effettua diverse piroette. Il pilota della Renault, molto arribbiato in quanto considera Ralf Schumacher responsabile dell’incidente, riesce comunque ad uscire della sua monoposto senza problema dopo aver fatto un gesto inequivocabile nei confronti di Ralf.

    Vengono sventolate le bandiere gialle; Jarno Trulli torna in quel momento ai box per rifornire e Michael Schumacher passa in testa. Ma il tedesco non rimane molto a lungo al comando in quanto si schianta nel tunnel. Il tedesco ha un problema all’anteriore sinistra mentre sta seguendo la safety car e Montoya si infila all’interno e gli fa prendere la traiettoria esterna, quella stessa che ha intrappolato Alonso; Schumacher non può evitare l’urto contro le barriere. Gara finita per il tedesco.

    Nell’arco di qualche giro questa corsa (nella quale mancano ancora 27 giri) ha perso molta della sua suspense, ormai la vittoria sembra sicura per Trulli a meno che anche il pilota italiano sia vittima di un incidente di gara simile. E’ comunque un peccato.

    In ogni caso Jarno occupa la testa davanti a Jenson Button; anche il britannico ha sfruttato la bandiera gialla per fermarsi ai box una seconda ed ultima volta. Una penalità drive through viene inflitta a Da Matta per non aver rispettato la bandiera blu. C’è parecchia tensione tra il box della Renault e quello della BAR-Honda, il gap tra Trulli e Button si sta riducendo poco a poco ma rimane comunque superiore ai cinque secondi.

    Rimangono ancora quattordici giri e Jarno Trulli precede sempre Jenson Button, Rubens Barrichello, Juan Pablo Montoya, Felipe Massa, Cristiano Da Matta, Nick Heidfeld, Ralf Schumacher, Olivier Panis e Zsolt Baumgartner. Trulli non parla più al suo box via radio, il pilota italiano è particolarmente concentrato. Il pilota della Renault perde nuovamente parecchio tempo nel doppiare Heidfeld e il gap tra i primi due si riduce tantissimo ! Una cosa è chiara : Button non mollerà, anch’egli punta alla vittoria !

    Quando mancano quattro giri alla conclusione della gara, Ralf Schumacher si ritira per una rottura del suo motore. Olivier Panis sale quindi in ottava posizione, Zsolt Baumgartner è l’unico pilota a non essere nella zona punti. Trulli e Button sono molto vicini l’un l’altro, nessun errore sarà permesso... Jarno ce la fa e resiste fino al traguardo !

    Dopo essere salito più volte sul podio ed aver segnato la sua prima pole position ieri, Jarno Trulli accede finalmente al primo gradino e conquista una prima vittoria che lascia sperare in tanti altri successi. Un grande giorno per il pilota italiano che disputa la sua ottava stagione in Formula 1.

    Jarno Trulli taglia il tradguardo davanti a Jenson Button, Rubens Barrichello, Juan Pablo Montoya, Felipe Massa, Cristiano Da Matta, Nick Heidfeld, Olivier Panis e Zsolt Baumgartner.

    [Fonte F1 Live]

    1.  7  TRULLI Renault 1h45'46"601 145.881 Km/h
    2.  9  BUTTON BAR Honda +0'00"497 145.869 Km/h
    3.  2  BARRICHELLO Ferrari +1'15"766 144.160 Km/h
    4.  3  MONTOYA Williams BMW 1 lap(s)
    5. 12  MASSA Sauber Petronas 1 lap(s)
    6. 16  DA MATTA Toyota 1 lap(s)
    7. 18  HEIDFELD Jordan Ford 2 lap(s)
    8. 17  PANIS Toyota 3 lap(s)

    User Feedback

    There are no reviews to display.


  • Who's Online   4 Members, 0 Anonymous, 193 Guests (See full list)

    • Sim Gear
    • Andrea Giannoni
    • GeeDee
    • uru


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.