Jump to content

DrivingItalia Discord: chat testo e voce

Social-app gratuita, via browser, tablet o smartphone. Quasi QUATTROMILA utenti attivi, entra anche tu!
Discord DrivingItalia

Simracing per tutti: iniziare spendendo poco

I costi nel motorsport reale sono proibitivi... ma nel simracing si può cominciare spendendo poco!
Simracing per tutti
  • Guest
    Guest

    ALMS: il quinto Anello dell'Audi a Sebring

       (0 reviews)

    imgCinquina. Quinto successo consecutivo per una vettura leggendaria. L'Audi, non poteva esser altrimenti, trionfa alla 12 ore di Sebring 2004. Tre vetture al via, primi tre posti conquistati, ma non è stato tutto rose e fiori. Hanno fatto corsa a sè, certo, senza esser impensierite da nessuna altra vettura di qualsiasi genere, ma due di queste 3 R8 hanno accusato delle pecche tecniche che hanno mandato il cuore di Mister Ullrich, boss Audi Sport, quasi in pre-infarto.

    #CONTINUE#

    Ha trionfato chi meritava, chi ha dominato l'anno passato nonostante ci fossero le Bentley. La vettura sportiva più vincente degli ultimi anni di qualsiasi categoria automobilistica: non c'è un'auto da corsa che ha vinto tutto come l'Audi R8. Trovatemela e possiamo fare un confronto che rischia di risultare impietoso.

    Sebring 52° edizione ha proposto la quinta vittoria consecutiva dell'Audi, che in tempi moderni è qualcosa di assurdo e inimitabile. E' vero, la Porsche vinse qui in America la 12 ore per 13 volte a cavallo degli anni '70 e '80, ma l'Audi R8 è tutta un'altra cosa.
    Anche i piloti della casa di Ingolstadt sono di altra pasta. Ha vinto l'equipaggio forse più completo e realizzato: il giovane, l'esperto, il veloce. Pierre Kaffer, Frank Biela, Allan McNish. Kaffer è il nuovo acquisto dell'Audi, preso questo inverno dalle formule minori e tenuto con un contratto pluriennale; Biela, che tornerà quest'anno a correre nel DTM, è al suo terzo successo a Sebring, il secondo consecutivo, sempre con la Audi che è la prima moglie e famiglia: sta più comodo sulla R8 che in poltrona. Allan McNish è tornato alle corse endurance dopo 3 anni di Formula 1 tra tester Renault e pilota Toyota. E' tornato per ridimostrarsi veloce ed essere ancora il più forte di questa categoria, ma anche convinto dai soldi di Sam Li, che ha messo in piedi un programma milionario.
    Il suo team, Veloqx Motorsport, ha lasciato le Ferrari 550 della Prodrive per due Audi R8 supportate dalla filiale inglese: mossa, politicamente ed economicamente, giusta. Al debutto assoluto è già vittoria a Sebring: prevedo dolori per il Champion e Goh a Le Mans. Proprio la squadra Americana è stata un pò la delusione. Ha avuto problemi nel corso della quarta ora perdendo 10 giri, altrimenti avrebbe sicuramente vinto.
    Il marziano Emanuele Pirro e JJ Lehto hanno fatto una rimonta eccezionale, ma è servita soltanto a ottenere una seconda piazza che nelle corse endurance come Sebring o Le Mans vale zero. Tenersi dietro comunque l'altra R8 del Veloqx Motorsport, va sempre bene.
    La sorpresa positiva-velocistica a Sebring è sicuramente la Chevrolet Corvette C5-R. Nell'inverno è stata aggiornata, montando i pneumatici Michelin che hanno assicurato, al giro, 3" in meno rispetto alle Goodyear. Sono stati presi piloti come Max Papis, Jan Magnussen e Olivier Beretta, e i risultati si sono visti. Mad Max ha trionfato con Ron Fellows e Johnny O'Connel, due piloti Chevy da una vita: almeno un italiano, in classe GTS, ha vinto.
    L'altra Corvette C5-R di Gavin/Beretta/Magnussen si è ritirata per problemi al cambio: resta in ogni caso una Corvette veloce quanto un prototipo. E per Le Mans, per Ferrari e affini, sarà davvero difficile poter lottare contro le C5 quest'anno.
    A proposito delle Rosse, il bilancio del Cavallino non è tutto sommato disgraziato. La 575 GTC del debuttante Barron Connor Racing con il grandissimo Thomas Biagi e Danny Sullivan/John Bosch, ha concluso 2° di classe GTS, ma a 22 giri dalla Corvette, più di mezz'ora di distacco. Inaccettabile per una vettura (non metto in dubbio nè il team, nè piloti o gomme Pirelli, assolutamente) il cui obiettivo è anche lottare per le gare di durata come Le Mans e, appunto, Sebring.
    Le Corvette sono formidabili, ma oltre che pensare al Fia GT bisogna lavorar in ottica endurance vero e proprio. L'ha fatto la Porsche per la classe GT. Ha portato per la prima volta in gara 12 996 GT3 RSR che debutteranno la prossima settimana nel Fia GT a Monza, ed è stato subito un trionfo. Le due vetture dell'Alex Job Racing hanno marciato indisturbate, con Timo Bernhard, Sascha Maassen e Jorg Bergmeister vincitori davanti al novizio trio Lieb/Dumas/Luhr. L'unica Ferrari presente, la 360 GT (non GTC) del Risi Competizione, si è dimostrata competitiva.
    Nel primo quarto di gara era in terza piazza con Matteo Bobbi, un risultato che sarebbe stato preso come una vittoria (ripeto: contro le RSR dell'AJR non si può far nulla). Hanno concluso settimi di classe, va bene così. Bobbi si è dimostrato il solito talento: sarebbe interessante vedere le immagini della gara, con la faccia dei tecnici Porsche notando quella saetta rossa tener il ritmo delle RSR ufficiali...
    La 12 ore di Sebring 2004 ha visto anche l'ennesima buona prova delle MG Lola 675: sia motorizzate AER che Judd si sono dimostrate competitive. Peccato che la casa madre, per problemi economici, abbia anticipatamente stoppato il programma.
    Come è un peccato che in questa categoria nata da Don Panoz ci sia soltanto una sua vettura, del 1999, che è più un'operazione di marketing del Larbre Competition che un vero e proprio progetto di gara. Bouchut, due volte campione Fia GT, si è comunque dimostrato il solito talento anche con la GTP, e può dire ancora la sua con qualunque vettura gli dai in mano.
    Così si conclude un'altra edizione della 12 ore di Sebring. 12 ore per molti noiose, ma noi ci siamo divertiti. La nottata "misteriosa" dell'endurance, è qualcosa di inimitabile al mondo.


    Classifica completa finale 12 ore di Sebring 2004

    1- Veloqx Motorsport - 28 - Audi R8 - 350 giri
    2- Champion Racing - 38 - Audi R8 - a 5 giri
    3- Veloqx Motorsport - 88 - Audi R8 - a 12 giri
    4- Corvette Racing - 3 - Chevrolet Corvette C5-R - a 21 giri
    5- Rollcentre Racing - 22 - Dallara Judd - a 24 giri
    6- Dyson Racing - 16 - MG Lola EX257 AER - 27 giri
    7- Autocon Motorsports - 12 - Riley & Scott Mk III C Lincoln - a 29 giri
    8- Alex Job Racing - 23 - Porsche 996 GT3 RSR - a 33 giri
    9- Larbre Competition - 86 - Panoz GTP Elan - a 33 giri
    10- Alex Job Racing - 24 - Porsche 996 GT3 RSR - a 33 giri
    11- White Lightning - 31 - Porsche 996 GT3 RS - a 39 giri
    12- Flying Lizard Motorsports - 45 - Porsche 996 GT3 RSR - a 39 giri
    13- BAM! - 43 - Porsche 996 GT3 RSR - 41 giri
    14- J-3 Racing - 79 - Porsche 996 GT3 RSR - 43 giri
    15- Barron Connor Racing - 25 - Ferrari 575 GTC - a 43 giri
    16- Risi Competizione - 35 - Ferrari 360 GT - a 46 giri
    17- Intersport Racing - 37 - MG Lola EX257 Judd - a 48 giri
    18- Racer's Group - 66 - Porsche 996 GT3 RSR - a 48 giri
    19- Racer's Group - 68 - Porsche 996 GT3 RSR - a 51 giri
    20- Morgan Works - 49 - Morgan Aero 8 GT - a 69 giri
    21- J-3 Racing - 78 - Porsche 996 GT3 RS - a 75 giri
    22- Taurus Racing - 15 - Lola B2K/10 Judd - a 80 giri
    23- American Spirit - 10 - Lola B2K/40 Nissan - a 86 giri
    24- Chamberlain - 91 - TVR T400R - a 88 giri
    25- Acemco - 63 - Saleen S7-R - a 93 giri
    26- Rand Racing - 7 - Lola B2K/40 Nissan - a 102 giri
    27- Intersport Racing - 30 - Lola B2K/40 Judd - a 118 giri
    28- Cirtek Motorsport - 32 - Porsche 996 GT3 RS - a 135 giri
    29- PK Sport - 61 - Porsche 996 GT3 RS - a 136 giri
    30- Team Bucknum Racing - 56 - Pilbeam MP91 Nissan - a 169 giri
    31- PK Sport - 60 - Porsche 996 GT3 RS - a 183 giri
    32- Carsport America - 71 - Dodge Viper GTS-R - a 229 giri
    33- Chamberlain - 92 - TVR T400R - a 230 giri
    34- American Spirit - 11 - Lola B2K/40 Nissan - ritirato al 108° giro
    35- Dyson Racing - 20 - MG Lola EX257 AER - ritirato al 106° giro
    36- Barron Connor Racing - 26 - Ferrari 575 GTC - ritirato al 101° giro
    37- Flying Lizard Motorsports - 44 - Porsche 996 GT3 RSR - ritirato al 100° giro
    38- Racer's Group - 67 - Porsche 996 GT3 RSR - ritirato al 94° giro
    39- Corvette Racing - 4 - Chevrolet Corvette C5-R - ritirato al 83° giro
    40- Intersport Racing - 33 - Riley & Scott Mk III C Elan - ritirato al 62° giro
    41- Seikel Motorsport - 52 - Porsche 996 GT3 RS - ritirato al 47° giro
    42- Rand Racing - 8 - Lola B2K/40 Nissan - ritirato al 12° giro
    43- Team Elite - 50 - Lotus Elise GT1 - ritirato al 7° giro
    44- Van Der Steur - 19 - Lola B2K/40 Nissan - ritirato al 2° giro

    Prossima gara ALMS 2004
    Il 27 giugno a Mid-Ohio

    [Fonte: Racingworld.it]

    User Feedback

    There are no reviews to display.


  • Who's Online   8 Members, 0 Anonymous, 128 Guests (See full list)

    • matrix
    • uru
    • albe1628
    • belvi
    • bibazoccul
    • Opus131
    • Vincenzo Damiano
    • giancarlociampa


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.