Il Pilota della Domenica: primo Pit Stop (parte 2) - Hardware - DrivingItalia.NET simulatori di guida Jump to content

Content Manager

addon da non perdere per Assetto Corsa

tutorial, guida all'uso ed i segreti del launcher must have

Content Manager

Discord DrivingItalia: chat testo e voce

Social-app gratuita, via browser, tablet o smartphone.

Oltre 3800 utenti attivi, entra anche tu!

DISCORD

Con SimracingGP tutti in pista!

Oltre MILLENOVECENTO piloti registrati, per correre gratis gare e tornei

con Assetto Corsa ed Assetto Corsa Competizione!

SimracingGP

  • Il Pilota della Domenica: primo Pit Stop (parte 2)

       (0 reviews)
    VELOCIPEDE By VELOCIPEDE, in Hardware, , 0 comments, 3,170 views
     Share

     

    Nella prima parte di questa rubrica abbiamo già parlato di come muoverci per avere sotto mano innanzi tutto un buon PC da dedicare ai nostri sim preferiti, vi ricordiamo quindi di tenere sotto controllo il topic Assembla il tuo PC, costantemente aggiornato sulle ultime novità hardware, anche per quanto riguarda i prezzi. Il primo Pit Stop che possiamo fare è proprio rivolto alla nostra macchina da gioco: se il PC non è ancora l’ideale per giocare, o carente in alcuni aspetti, possiamo cercare di migliorare le sue prestazioni aggiornando uno o due dei suoi componenti. E’ bene però fare attenzione, perché se i pezzi da cambiare sono due o più, oppure se è il processore ad essere vecchiotto (e quindi anche la scheda madre), conviene quasi certamente passare ad un computer nuovo.

    Il primo upgrade possibile è quello della Ram: se la memoria è poca (2 o 4GB) o lenta, con una spesa accettabile è possibile acquistare dei banchi Ram aggiuntivi, nuovi e veloci, facendo attenzione ad eventuali incompatibilità con la Ram già presente o la scheda madre. Se la scheda video non è più al passo coi tempi, investendo circa 250 euro si può passare agevolmente ad un modello più moderno e performante, ricordandosi di non sbilanciarsi troppo in considerazione del processore posseduto. Altra verifica da fare periodicamente è quella dei driver aggiornati proprio della scheda video, sia Nvidia GeForce che ATI Radeon, in grado a volte di incrementare le prestazioni anche del 10%.

    Un altro piccolo ed utile investimento può essere l’acquisto di un disco rigido esterno: potremo salvare qui i nostri dati ed effettuare intere copie di backup del nostro gioco preferito, molto utili per ripristinare la situazione iniziale del software se per esempio un mod installato male o non funzionante ha ridotto il nostro amato sim in un cumulo di macerie fumanti!

    Se il PC è recente, il sistema operativo consigliato è certamente Windows 10: ormai collaudato, stabile, efficace e perfettamente funzionante con ogni software e driver (mentre il precedente Windows 8 dimostra di avere più di una indigestione). Abbiamo anche provato ad aggiornare un PC dotato di Windows 7 con il nuovo Windows 10 e l'update, seppur lungo, si è rivelato ottimale e senza problemi.

    Sistemato il computer, è ora di preoccuparci di noi: della posizione di guida corretta abbiamo già parlato nella puntata precedente, è bene però ribadire che il dettaglio è molto importante. Guidare scomodi o nel modo sbagliato vuol dire stancarsi molto di più, quindi perdere concentrazione, quindi commettere un errore! Se il tavolo/scrivania dov’è fissato il volante e la sedia non sono ottimali, è bene intervenire: ad Ikea per esempio è possibile comprare quel che ci serve con una spesa minima, trovando persino sedie “racing” che sembrano disegnate apposta per noi simdrivers!

    Il problema, spesso frequente, della pedaliera che scappa via in avanti con la pressione dei pedali, può essere risolto in un modo semplice e con pochissima spesa: basta realizzare, in legno compensato leggero, un “tappeto” con una pedana rialzata all’estremità per la pedaliera. Una volta posizionata la sedia, con il nostro peso, diventeremo tutt’uno con i nostri pedali! Sistemi ed idee per tenere ben ferma la pedaliera e, meglio ancora, “collegarla” alla nostra sedia possono essere vari e molteplici, quel che conta è il risultato finale.

    Ora che la pedaliera non si muove più, possiamo intervenire con un piccolo ma importante upgrade: acceleratore e frizione del G29 (o del G27), che ricordiamo di aver scelto come volante “ideale” per iniziare, sono già ottimi, mentre se il freno offrisse una resistenza maggiore… Nulla di più facile: smontando il pedale, operazione semplicissima, come spiegato nel video qui sotto (che ci mostra anche come ripulire i potenziometri), ci accorgeremo che la semplice molla presente all’interno del “pistone” di plastica rossa non è di certo delle migliori. Basta quindi rivolgersi ad un ferramenta ben fornito o ad un negozio di articoli per il fai da te per trovare una molla elicoidale più dura, spessa, in grado di offrire una maggiore resistenza alla compressione. Se riusciamo a trovarne una più compressa ad una estremità (ovvero progressiva) ancora meglio, ma facciamo attenzione al diametro, perché deve rientrare nel pistone e che non sia eccessivamente dura. Una volta montata, ci accorgeremo che il nostro freno è ora tutta un’altra cosa!

    Se invece non vogliamo perdere tempo e invece vogliamo optare per un modding più "professionale", il link al quale dobbiamo dirigerci è uno solo: la sezione dedicata a Logitech del sito di 3DRap ! L'azienda campana produce infatti vari componenti, piccoli, ingegnosi e persino poco costosi, in grado letteralmente di trasformare la nostra pedaliera Logitech. 

    Come potete notare nella sezione Brake Pedal Mod, sono disponibili diversi componenti che vanno a modificare la durezza, resistenza e progressività del pedale del freno, con modelli diversi a seconda che si preferisca una guida da Formula 1, rally o GT! 3DRap produce persino un kit completo di sostituzione dei potenziometri, per rendere praticamente eterna la nostra pedaliera.

    Volendo infine apportare una piccola miglioria estetica, questa volta al volante, basta comprare per pochi centesimi delle letterine adesive, e potremo personalizzare il nostro volante, scrivendo di fianco a ciascun pulsante, cosi come nella realtà, l’utilizzo impostato in game: per esempio “pit limiter”, “brake +” e “brake –“, “look left” e cosi via. Carino da vedere vero?

    A questo punto il nostro PC è pronto, la nostra postazione è migliorata, non dimentichiamoci i commenti e domande sul forum e non ci resta che andare in pista fino alla prossima puntata, che sarà: Il Pilota della Domenica: andiamo in officina! (parte 3)

    A cura di Nicola "Velocipede" Trivilino

     

     Share


    User Feedback

    There are no reviews to display.


  • Who's Online   2 Members, 0 Anonymous, 59 Guests (See full list)

    • Lucio Distilleri
    • Jim A


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.