Showing results for tags 'kazunori yamauchi'. - DrivingItalia.NET simulatori di guida Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'kazunori yamauchi'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Generale
    • Annunci Staff
    • OT - Di Tutto Di Piu'
    • Vendo Compro Scambio!
    • Hardware - Software
    • Multimedia
  • Real Racing
    • Real Motorsport Forum
    • Segnalazione Eventi - Raduni
  • Simulazioni Di Guida
    • Sezione DOWNLOAD
    • Setup Public Library
    • Generale
    • Simulatori by KUNOS SIMULAZIONI
    • Simulatori by ISI
    • Simulatori by Reiza Studios
    • Simulatori by Sector3 - Simbin
    • Simulatori by Slightly Mad Studios
    • Formula 1 by Codemasters - EA Sports
    • iRacing Motorsport Simulations
    • Simulatori Karting
    • Rally
    • Serie Papyrus: GPL, Nascar 2003...
    • Live for Speed
    • Serie GPX by Crammond
    • Due ruote: GP Bikes, SBK, GP500 e altri...
    • Console Corner
    • Simulazione Manageriale
  • Online & Live SimRacing
    • DrivingItalia Champs & Races
    • Gare
    • Driving Simulation Center

Calendars

  • DrivingItalia.NET Calendar

Categories

  • Assetto Corsa
    • APPS
    • Open Wheelers Mods
    • Cover Wheelers Mods
    • Cars Skins
    • Miscellaneous
    • Sound
    • Template
    • Track
  • Automobilista
    • Cars
    • Tracks
    • Patch & addon
  • GP Bikes
    • Skins
    • Tracks
  • GTR 2
    • Car Skin
    • Cover wheel Mods
    • Open wheel Mods
    • Patch & addons
    • Setups
    • Sound
    • Tracks
  • Kart Racing Pro
    • Tracks
    • Graphic Skins
    • Setups
  • netKar PRO
    • Tracks
    • Patch & addons
    • Setups
    • Track Update
    • Cars & Skin
  • rFactor2
    • Official ISI Files
    • CarSkin
    • Cover Wheel Mod
    • Open Wheel Mod
    • Patch & addons
    • Setup
    • Sound
    • Tracks

Categories

  • Software
  • Hardware
  • Simracing Academy
  • Guide - Tutorial
  • Recensioni
  • Modding
  • Addons
  • Web
  • Champs & Races
  • Sport
  • Live events

Categories

  • Members

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Found 6 results

  1. Quando mancano 2 ore alla finale mondiale della Nations Cup del Gran Turismo World Series, che potete seguire dalle ore 17 grazie al video disponibile a fine notizia, il produttore della serie Kazunori Yamauchi ha chiarito il suo attuale rapporto con la Fédération Internationale de l'Automobile e i suoi piani per il motorsport virtuale per la prossima stagione. Il 2018 ha visto l'inaugurale Nations Cup e Manufacturer Series (ora Manufacturers Cup), legate direttamente alla FIA. Da allora sono tornate ogni anno, utilizzando inizialmente Gran Turismo Sport prima di passare a Gran Turismo 7. Tuttavia, nel 2022, i campionati Gran Turismo sono stati staccati dalla FIA, con non poca sorpresa da parte dei fans della serie. "Abbiamo sempre mantenuto un ottimo rapporto con la FIA", ha dichiarato Yamauchi in un'intervista a Traxion.GG. “Ma l'unico motivo per cui ci siamo separati quest'anno, temporaneamente, era perché le caratteristiche che avevamo in mente dalla nostra parte e dalla parte della FIA erano diverse. C'era una discrepanza". "Polyphony Digital è stata super onesta con noi", ha affermato Bertrand, direttore del dipartimento attività sportive innovative della FIA, "Quindi, abbiamo detto, 'okay, facciamola facile.' Avevamo bisogno di qualcosa per il prossimo evento Motorsport Games, quindi abbiamo trovato un'opzione alternativa [ed è stato scelto Assetto Corsa Competizione]. Quindi si spera che continuino ad andare avanti con lo sviluppo per il 2023 fino a qualcosa che è al livello che tutti ci aspettiamo". "La FIA ha dato il benvenuto a un nuovo presidente e l'organizzazione stessa è cambiata", ha continuato Yamauchi, "Quindi, penso che il prossimo anno, probabilmente lavoreremo di nuovo insieme." Sembra che la partnership FIA non sarà l'unico elemento che cambierà anche per le World Series del prossimo anno. "Nel 2020 all'evento di Sydney, la portata del nostro evento World Tour era all'incirca quella di un evento di Formula E in termini di spettatori", ha spiegato Yamauchi, “Ma sai, non potendo fare gli eventi dal vivo, il pubblico è diminuito. Stiamo ricominciando quest'anno. Prima ospitavamo sei eventi durante l'anno, ma quest'anno ce ne sono stati solo due. Il prossimo anno, mi piacerebbe davvero vedere che possiamo fare un riavvio alla grande della serie. Quando gestisci questo tipo di evento, scopri tutti questi diversi tipi di problemi e punti al miglioramento su cui è necessario lavorare. Avremo sicuramente un evento migliore l'anno successivo". Gran Turismo 7 ha visto i primi nove mesi molto tumultuosi, con funzionalità mancanti rispetto al suo predecessore, GT Sport, piloti in rivolta, numerose polemiche e sfide importanti di stabilità del sistema. Tuttavia, le cose sono migliorate ultimamente. "Penso che ci sia ancora molto da fare per la modalità Sport", sottolinea Yamauchi. "Abbiamo già eventi come questo [World Series], ma penso che ci siano più cose che possiamo fare sul lato del codice per renderlo ancora migliore." Come gli appassionati di simracing sanno bene, la saga di Gran Turismo è certamente un gioco divertente, ma ben lontano dall'essere un vero simulatore di guida, anche se sulla confezione del titolo Polyphony c'è scritto il contrario... La scelta della FIA è legata unicamente ad un discorso di business ? Aver visto quest'anno Assetto Corsa Competizione ai FIA Motorsport Games rappresenterà - purtroppo - un'eccezione ? L'opinione di chi scrive è che, trattandosi di sport motoristici legati alla FIA, sarebbe sempre opportuno privilegiare dei software realmente simulativi, dove le capacità di guidare siano realmente messe in gioco e questo è possibile solo con titoli come Assetto Corsa Competizione, iRacing, rFactor 2... non certo con un divertente racing GAME. Senza voler sminuire drivers come Giorgio Mangano, Valerio Gallo e tutti gli altri su GT7, ma ci piacerebbe vederli all'opera sfruttando il 100% delle loro capacità. Su Gran Turismo, come molti di loro ci hanno confessato, si limitano ad un 30% !
  2. Il nuovo video di Gran Turismo 7 è dedicato alla filosofia del gioco e alla cultura automobilistica che lo sostiene. Ci spiega tutto Kazunori Yamauchi, capo di Polyphony Digital, che racconta cosa aspettarci dal nuovo capitolo della serie. Da notare sono visibili nel trailer alcune sequenze di gameplay inedite, tratte dalla versione PS5. GT7 sarà disponibile dal marzo 2022, per PS4 e PS5. Qui di seguito il promo trailer dedicato alla partnership con Brembo per i freni, e vi ricordiamo che l'upgrade dalla versione PS4 a quella PS5 costerà 10 euro.
  3. Mentre il nuovo Gran Turismo 7 di Polyphony Digital per Playstation 5 viene ufficialmente rinviato al 2022 e Kazunori Yamauchi - papà della saga Polyphony - dice in un'intervista che non sarà l'ultimo capitolo della serie, anche se lui vuole lavorare su "qualcosa di differente", giungono notizie interessanti per tutti gli appassionati dell'attuale Gran Turismo Sport... Gran Turismo farà parte delle Olimpiadi di Tokyo, infatti nel programma dei giochi è prevista una categoria dedicata agli eSport chiamata Olympic Virtual Series, che ospiterà anche competizioni incentrate su Gran Turismo, come confermato in queste ore dal Comitato Olimpico Internazionale. Non si tratta ovviamente di una nuova disciplina olimpica, perché le Olympic Virtual Series saranno comunque un evento staccato dalle competizioni sportive vere e proprie, tuttavia sono sostenute dallo stesso Comitato ufficiale, dunque si tratta certamente di una novità assoluta. Le Olympic Virtual Series si terranno dal 13 maggio al 23 giugno 2021 e comprenderanno anche altri videogiochi sportivi: Gran Turismo avrà la sua competizione targata FIA, Zwift offrirà competizioni ciclistiche, eBaseball Powerful Pro Baseball 2020 per i fans della mazza di legno, Virtual Regatta per chi preferisce le regate virtuali e World Rowing invece per il canottaggio. Personalmente riteniamo che si tratti di un traguardo molto importante per la simulazione di guida e l'esport, che otterranno grande pubblicità e visibilità, ma pensare di far passare l'esport come reale disciplina olimpica ci sembra una decisa forzatura, che infatti il CIO stesso si guarda bene dal mettere in pratica.
  4. Il brand Gran Turismo, dal 1997 fino ad oggi, ha venduto la bellezza di 80 milioni di copie, ma l'obiettivo di Polyphony Digital ed in particolare del suo fondatore Kazunori Yamauchi, il papà della saga GT su Playstation, va ben oltre il dominio del mercato dei racing games: in una intervista rilasciata a Motorsport.com, Yamauchi afferma in sostanza che la sua missione, tramite GT Sport e ciò che seguirà, è quella di "salvare" il motorsport! Perché con i costi di accesso alle vere corse automobilistiche così elevati, senza il simracing ci potrebbe essere il pericolo che un'intera giovane generazione non abbia mai la possibilità di provare a correre. Da questo punto di vista, l'Esports non vuole sostituirsi al motorsport, ma vuole aiutarlo. "Questo è qualcosa che dobbiamo fare per garantire la sopravvivenza degli sport motoristici in futuro", afferma Yamauchi, "Questa attività, tutte le diverse cose che stiamo facendo, è qualcosa che è necessario per continuare. Non è come se stessimo lavorando per sconfiggere o superare gli attuali sport motoristici esistenti. Tutto questo fa parte dello sforzo per farlo andare avanti e renderlo qualcosa di eterno." Aggiunge: "Ad esempio, quanti amici hai avuto a scuola che gareggiano sui kart? Ma ci sono milioni di persone al mondo che giocano a Gran Turismo. Imparano le vere tecniche di guida e apprendono le vere meccaniche alla base di un'auto, e ogni sera organizzano gare online con gli altri. E di sicuro, io penso che alcuni di quei ragazzi, crescendo, entreranno nel mondo dei motori". Yamauchi aggiunge che le corse automobilistiche hanno attraversato alcune epoche molto definite negli ultimi decenni, in cui le barriere all'ingresso che erano aperte a tutti alcuni decenni fa hanno iniziato a chiudersi. "Il motorsport ha una storia di circa 150 anni", spiega. "In origine era uno sport per la classe più ricca in sostanza, e quell'epoca è durata per un po'. Ma penso che fu probabilmente negli anni '70 che le porte degli sport motoristici iniziarono ad aprirsi alle persone normali di tutto il mondo. E quello fu l'inizio di un momento, un momento speciale, in cui il semplice posizionamento di adesivi sull'auto portava milioni che potevano essere utilizzati. Ma non penso che quelle porte siano state aperte per molto tempo. Penso che negli anni '90 quella porta stesse iniziando a chiudersi. Quindi nei 150 anni di storia del motorsport, penso che ci siano stati quei 20 anni che sono stati un momento davvero eccezionale ed erano molto diversi. Se guardi Le Mans oggi, vedi che il numero di piloti gentlemen è enorme. E se guardi al mondo delle corse su monoposto, è un mondo in cui se non hai molti soldi per cominciare, non puoi neppure pensarci. Quindi penso che il motorsport sia tornato a quell'epoca in cui era aperto solo a poche fortunate persone. Osservandoli ora, sento che se lasciati soli, gli sport motoristici potrebbero davvero tornare indietro nell'epoca in cui le persone normali non sarebbero mai coinvolte al suo interno. E non credo sia una buona cosa. Ecco perché ho creato Gran Turismo Sport, dove puoi correre per anni con un costo forse di un set di pneumatici." Un buon esempio di come Gran Turismo stia raggiungendo questo scopo, viene dal giovane brasiliano Igor Fraga. L'attuale leader della Toyota Racing Series, che ha appena firmato un accordo per unirsi a Charouz nella F3 europea, è un campione di Gran Turismo che ha mantenuto viva la sua carriera nel simracing quando è stato costretto a prendersi una pausa dalle corse reali. "Al giorno d'oggi, ovviamente, ci sono altri simulatori di guida, e questo è diventato in qualche modo lo standard nel mondo. Ma penso che nel momento in cui stavamo creando Gran Turismo - nel 1997 - siamo stati davvero in grado di creare qualcosa che si è imposto come lo standard". Con la sua chiara visione della missione che Gran Turismo deve garantire un futuro a lungo termine per le corse online, Yamauchi è impegnato come sempre nel suo lavoro nonostante abbia trascorso 20 anni con lo stesso progetto. "Penso che siamo in un'epoca in cui negli sport motoristici, si può tornare ad essere quello che era", ha detto "Siamo ancora in quella parte di quel periodo eccezionale, in termini di apertura al pubblico, ma è qualcosa a cui dobbiamo pensare, per mantenere gli sport motoristici così popolari come lo sono ora. È qualcosa su cui dobbiamo lavorare per continuare ad essere popolari. Ed è anche per questo che i produttori di automobili sono coinvolti e ci mostrano anche il loro supporto, perché si rendono conto che siamo in questo momento critico, in cui potremmo perdere l'interesse del pubblico". Attendiamo quindi il prossimo evento del World Tour di Gran Turismo Sport, che si svolgerà a Sydney dal 15 al 16 febbraio.
  5. VELOCIPEDE

    KAZ: Pushing the Virtual Divide

    E' disponibile da oggi tramite Youtube la versione completa di KAZ: Pushing the Virtual Divide, il documentario video sullo sviluppo di Gran Turismo e non solo, che ci parla della creazione di Gran Turismo 6 in particolare, girato nel corso di un anno e comprendente 12 location in giro per il mondo, con protagonista ovviamente il creatore della serie, Kazunori Yamauchi e descritto come "un viaggio cinematografico sulla passione e la creatività attraverso le lenti di Kazunori Yamauchi".
  6. VELOCIPEDE

    KAZ: Pushing the Virtual Divide

    Trailer di presentazione del prossimo documentario dedicato a Kazunori Yamauchi, papà di Gran Turismo
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.