Showing results for tags 'iracing'. - DrivingItalia.NET simulatori di guida Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'iracing'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Generale
    • Annunci Staff
    • OT - Di Tutto Di Piu'
    • Vendo Compro Scambio!
    • Hardware - Software
    • Multimedia
  • Real Racing
    • Real Motorsport Forum
    • Segnalazione Eventi - Raduni
  • Simulazioni Di Guida
    • Sezione DOWNLOAD
    • Setup Public Library
    • Generale
    • Simulatori by KUNOS SIMULAZIONI
    • Simulatori by ISI
    • Simulatori by Reiza Studios
    • Simulatori by Sector3 - Simbin
    • Simulatori by Slightly Mad Studios
    • Formula 1 by Codemasters
    • iRacing Motorsport Simulations
    • Simulatori Karting
    • Rally
    • Serie Papyrus: GPL, Nascar 2003...
    • Live for Speed
    • Serie GPX by Crammond
    • Due ruote: GP Bikes, SBK, GP500 e altri...
    • Console Corner
    • Simulazione Manageriale
  • Online & Live SimRacing
    • DrivingItalia Champs & Races
    • Gare
    • Driving Simulation Center

Categories

  • Assetto Corsa
    • APPS
    • Open Wheelers Mods
    • Cover Wheelers Mods
    • Cars Skins
    • Miscellaneous
    • Sound
    • Template
    • Track
  • Automobilista
    • Cars
    • Tracks
    • Patch & addon
  • GP Bikes
    • Skins
    • Tracks
  • GTR 2
    • Car Skin
    • Cover wheel Mods
    • Open wheel Mods
    • Patch & addons
    • Setups
    • Sound
    • Tracks
  • Kart Racing Pro
    • Tracks
    • Graphic Skins
    • Setups
  • netKar PRO
    • Tracks
    • Patch & addons
    • Setups
    • Track Update
    • Cars & Skin
  • rFactor2
    • Official ISI Files
    • CarSkin
    • Cover Wheel Mod
    • Open Wheel Mod
    • Patch & addons
    • Setup
    • Sound
    • Tracks

Categories

  • Software
  • Hardware
  • Simracing Academy
  • Guide - Tutorial
  • Recensioni
  • Modding
  • Addons
  • Web
  • Champs & Races
  • Sport
  • Live events

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

  1. Come ci ha prontamente segnalato sul forum l'amico @Alfred ita, sono davvero numerose le novità e migliorie in fase di sviluppo per iRacing, che ci vengono elencate in un lungo post da Tony Gardner, presidente della compagnia americana. Qui di seguito alcuni passaggi del post di Gardner: ...è in corso un progetto imponente per aggiungere la pioggia e un sistema meteorologico dinamico completamente nuovo a iRacing. Siamo molto entusiasti di come sta andando tutto insieme. Il piano di rilascio della pioggia e' per quest'anno, tuttavia, verrò sgridato se prometto qualcosa dato che è un progetto così grande. Se fosse stato realizzato secondo le nostre aspettative, lo avremmo già rilasciato, quindi abbiamo ancora del lavoro da fare. I nostri team sono stati rafforzati con nuovi artisti, programmatori, talenti creativi, personale di produzione e manager. Molti di questi nuovi assunti provengono da Slightly Mad Studios e hanno lavorato su Project Cars e altri titoli di corse. Abbiamo sempre avuto molto rispetto per questi studi e team e siamo entusiasti di portare la loro esperienza, competenza e nuove idee in iRacing. Sebbene la nostra lista di tracciati sia ampia e gli sforzi di sviluppo copriranno molte stagioni di sviluppo, alcuni importanti progetti imminenti includono Algarve, Aragon, Jerez, Misano, Pukekohe e Lédenon. In realtà abbiamo acquisito le licenze di molti altri grandi circuiti internazionali oltre a questi, ma questo è sufficiente da anticipare per oggi. Stiamo anche tornando a un favorito di iRacing che è diventato obsoleto: Zandvoort. Zandvoort è stato scansionato la scorsa settimana e entrerà direttamente nel nostro processo di produzione.
  2. Ci avviciniamo a grandi passi verso il prossimo grande aggiornamento di build per iRacing. Siamo attualmente nella settimana 11 della stagione 4 del 2022, quindi tra due settimane potremo guidare la build della stagione 1 2023. Al momento non abbiamo ancora alcuna conferma di nuovi contenuti, ma da oggi sappiamo che entrambe le classi GT3 e LMP2 riceveranno corposi aggiornamenti, come al solito prima dell'evento principale dell'inverno, l'iRacing 24 Ore di Daytona. Inoltre arriverà a breve una diversa classificazione delle auto per includere la BMW M Hybrid V8 LMDh, come indicato all'inizio del video. iRacing ha collaborato con piloti GT3 reali per l'imminente aggiornamento delle GT3, con aggiornamenti che includeranno una revisione completa del modo in cui si comportano le auto, incluso un nuovo modello di pneumatici, pastiglie dei freni, regole e feeling generale. Il modello iRacing New Damage sarà implementato su tutte le auto GT3, un sistema ancora in lavorazione, ma un passo nella giusta direzione rispetto a tutte le auto ancora sul modello precedente. In particolare con il Nurburgring Nordschleife, il pacchetto di regole reali verrà applicato per tutte le auto con un requisito di altezza minima. iRacing spera di avvicinare il proprio prodotto all'azione reale sia nel modo in cui si guida che nei tempi sul giro. Per quanto riguarda le gomme, saranno un'esperienza completamente nuova. Gli pneumatici avranno "una sensazione più nitida e più reattiva" andando avanti, così come un "limite più chiaramente definito", presumibilmente quando si tratta di cose come aderenza e usura degli pneumatici. Verranno implementate anche le nuove pastiglie dei freni. Il modo in cui le persone guidano le auto influirà anche sulla durata degli pneumatici, influenzando cose come la temperatura e il profilo di usura. Il video cita che se si abusa di un asse più dell'altro, l'auto risponderà con una perdita di prestazioni su quel lato dell'auto. Molti di questi aggiornamenti con il modo in cui funzionano le gomme dipenderanno sia dalla pista che dal clima. Il video ha menzionato che le auto saranno più pesanti, quindi anche questo farà parte del modo in cui l'auto si comporta. È un degrado più progressivo del pneumatico. Andando oltre, anche le gomme non dureranno così a lungo, durando solo per un singolo stint rispetto agli anni precedenti in cui le gomme potevano durare più stint. In alcuni casi non sarà garantito che durino per un pieno di carburante. I setup già preparati saranno sicuramente inutilizzabili ed iRacing consiglia di utilizzare le configurazioni di base che saranno incluse nell'aggiornamento. Il bilanciamento delle prestazioni (BoP) verrà ottimizzato e le diverse auto della classe GT3 si comporteranno in modo diverso a seconda degli stili di guida. Durante il pit stop di queste vetture, il cambio gomme e il rifornimento avverranno contemporaneamente. In sostanza le strategie saranno completamente diverse. Come per le vetture GT3, anche sulla Dallara P217 LMP2 sarà abilitato il New Damage Model. Con il modo in cui l'auto si comporterà con il proprio aggiornamento delle gomme, la vettura sarà in grado di superare dossi e cordoli in modo molto più conforme in quanto avrà anche una migliore comprensione del limite di aderenza. Ci saranno aggiornamenti di peso e potenza che essenzialmente rallenteranno la macchina, rendendo i tempi sul giro più realistici e conformi alla realtà. Non resta che attendere ancora pochi giorni....
  3. Il Campionato Italiano ACI Esport Gran Turismo giunge alla sua quarta stagione e porta con se alcune novità: tre dei sette appuntamenti si correrrano sulla durata di 90 minuti; delle mini-endurance che vedranno protagoniste il Nurburgring, COTA e Sebring. Gli altri appuntamenti saranno a Magny-Cours, Hungaroring, Imola e Oschersleben. Partenza dalla Francia il 4 aprile e conclusione al Sebring International Speedway il 4 luglio. Le prequalifiche che selezioneranno i 30 piloti che formeranno il field si svolgeranno dal 15 al 19 marzo. Come nelle precedenti edizioni, i non ammessi alla competizione potranno partecipare alla Coppa Italia Esport Gran Turismo che prenderà il via pochi giorni dopo. Le vetture in pista saranno l’Audi R8 LMS, la BMW M4 GT3, la Ferrari 488 GT3 Evo 2020, la Lamborghini Huracán GT3 EVO, la McLaren MP4-12C GT3, la Porsche 911 GT3 Re la nuova Mercedes-AMG GT3 2020. Tutti i dettagli ed iscrizione sul sito di Simracingleague.it.
  4. Sono inziate da qualche ora le prequalifiche per l’ammissione all’edizione 2023 del Campionato Italiano ACI Esport Prototipi su iRacing. Il programma prevede due giorni a Barcellona, nel suo layout storico, il 1 e 4 febbraio, quindi Monza, nella versione senza la prima chicane, il 2 e il 5 febbraio. La somma dei tempi andrà a comporre la classifica che permetterà ai migliori 40 piloti di accedere alla competizione. Le novità di questa edizione sono tante, a cominciare dalla durata delle gare, con tre appuntamenti su sette che si disputeranno sulla lunghezza di 90 minuti, costringendo così a due soste ai box ed un’accurata preparazione delle strategie. Inoltre, la novità più importante sarà quella della gestione degli INCIDENT POINT. La verifica del superamento del tetto massimo di inc previsto per la gara avverrà a cura dei Commissari Sportivi, con la specifica che per ogni giro riportante un incidente saranno detratti 4 inc. La finalià è quella di considerare i soli incident point generati dal superamento dei limiti del tracciato. Tutti i dettagli sul sito di Simracingleague.it.
  5. iRacing ha reso disponibili le release notes della Patch 3 il cui rilascio è attualmente in corso. Con questa patch il team ha apportato alcune migliorie al nuovo sistema di danni in modo da rendere meno resistenti le vetture che lo utilizzano, che prima di questo aggiornamento risultavano troppo resistenti e poco realistiche. Ecco di seguito il changelog completo:
  6. Il più grande evento della community simracing del 2023 ha calato il sipario, dopo che la bandiera a scacchi è stata sventolata sulla iRacing VCO Daytona 24. La settima edizione annuale dell'evento, una versione virtuale dell'annuale Rolex 24 sul Daytona International Speedway, ha visto la partecipazione di decine di migliaia di piloti ogni anno in più classi e fasce orarie. Nell'edizione 2023, sono stati 16.651 i piloti dichiarati e 4.191 team hanno preso parte all'evento in quattro fasce orarie e 85 frazioni, compiendo 2,25 milioni di giri e percorrendo quasi 8,6 milioni di miglia. I corridori sono stati collegati ai server iRacing, che hanno trasmesso quasi 16 terabyte di dati, durante l'evento. La fascia oraria più ampia, lanciata sabato alle 12:00 GMT, prevedeva 42 split, accogliendo utenti di tutti i livelli di abilità da tutto il mondo e dando a tutti sulla piattaforma iRacing la possibilità di competere. Per gli iRacer con il punteggio più alto, Racespot ha trasmesso tutte le 24 ore della fascia alta nella fascia oraria più ampia. L'iRacing VCO Daytona 24 di quest'anno ha anche segnato il debutto dell'evento speciale iRacing della BMW M Hybrid V8, che farà il suo debutto nelle corse nel mondo reale nell'apertura della stagione del campionato IMSA WeatherTech SportsCar della prossima settimana. Il ritorno di BMW alle gare di prototipi arriva nella nuova attesissima classe GTP di IMSA, ed è il primo prototipo del marchio nel 21 ° secolo. Ad essa si sono aggiunte in pista la classe LMP2, con la Dallara P217, e la classe GT3, che ha visto la scelta di sei costruttori che saranno tutti rappresentati nella gara del mondo reale della prossima settimana. L'iRacing VCO Daytona 24 è il primo round del VCO Grand Slam, che rispecchia la Michelin Endurance Cup nella stagione IMSA del mondo reale. Il prossimo round del VCO Grand Slam è l'iRacing VCO Sebring 12 dal 24 al 26 marzo, seguito dall'iRacing VCO 6hrs of the Glen da Watkins Glen International dal 16 al 18 giugno e dall'iRacing VCO Petit Le Mans al Michelin Raceway Road Atlanta il 6-8 ottobre. L'intero calendario degli eventi speciali di iRacing, che comprende più di due dozzine di eventi in un'ampia gamma di discipline di corsa, è disponibile all'indirizzo iracing.com/special-events/. Dalle gare complete della NASCAR Cup Series alle enduro di auto sportive globali, dalle più grandi gare su sterrato d'America ai runoff SCCA, il calendario degli eventi speciali iRacing offre qualcosa per tutti ed è aperto a tutti gli iRacer. [Fonte iRacing.com]
  7. iRacing’s Special Event calendar features a selection of the world’s most compelling races across numerous disciplines. Whether you’re interested in stock cars or sports cars, open-wheel formula cars or sprint cars, sticking to pavement or playing in the dirt, running solo or racing with a team of your closest friends, our Special Events have something for everyone! The 2023 edition of the iRacing Daytona 24 is set for the weekend of January 20-22. The event was the first to introduce iRacing’s popular driver swap/team feature that sees hundreds of teams of iRacing drivers, team managers, engineers, and spotters participate in the around the clock sim race. This year, it’ll also mark the debut of the BMW M Hybrid V8 from IMSA’s GTP class. The 24 Hours of Daytona is a 24 hour endurance race held at Daytona International Speedway in Daytona Beach, Florida.
  8. La terza edizione del Campionato Italiano ACI Esport dedicato ai prototipi su iRacing porta una ventata di novità. La vettura utilizzata non è più la Dallara P217, bensì la fiammante BMW M Hybrid V8 appena introdotta nel simulatore. Il nuovo prototipo LMDh annunciato da BMW nel 2021 che ne ha decretato il ritorno nelle corse endurance dopo più di vent’anni d’assenza. Novità anche per le gare: 4 appuntamenti (Barcellona, Indianapolis, Magny-Cours e Watkins Glen) avranno la canonica durata di 60 minuti, mentre le altre tre (Spa, Monza e Le Mans) si svolgeranno sulla lunghezza di 90 minuti. Inoltre, la gestione degli incident point sarà manuale e a cura della direzione gara, con l’intento di ridurre al massimo le penalità automatiche derivanti dai contatti in pista. Per la selezioni dei 40 partecipanti alla corsa al titolo iridato, permangono infine i quattro giorni di prequalifica, ma i circuiti, che saranno comunque scelti tra quelli in calendario, saranno annunciati solo il 15 gennaio. Correte qui per dettagli ed iscrizione, intanto gustatevi il promo trailer.
  9. Il quindicenne pilota virtuale su iRacing, Elvis Rankin, dopo i successi nel campionato simulato sulla piattaforma americana, ha gareggiato nel campionato reale della Skip Barber Racing Formula Race Series del 2022, grazie ad una borsa di studio ed un cospicuo budget, ottenuti appunto attraverso la Skip Barber Formula iRacing Series. Nel video qui sotto scopriamo come sono andate le cose in pista ed in quale misura l'esperienza simulata ha aiutato Elvis ad ottenere.... A breve partirà la Skip Barber Formula iRacing Series 2023.
  10. Ne abbiamo parlato l'ultima volta nel Luglio 2022. Oggi sembra che qualcosa si stia muovendo su iRacing... Nel corso dell'ultimo periodo di manutenzione del sistema infatti, nelle sessioni di prove locali era disponibile una casella dell'interfaccia utente che consentiva di selezionare le gomme da bagnato! Tuttavia la feature è stata rapidamente rimossa tramite un hotfix subito dopo. Questo è senza dubbio un segnale positivo che mostra i progressi compiuti e conferma la dichiarazione di Anthony Gardner secondo cui la pioggia sarebbe arrivata entro il 2023 nel simulatore americano. Occhi aperti nelle prossime settimane, anche con i maintenance mode...
  11. Il 1° di gennaio si aprirà ufficialmente la nuova stagione sportiva di ACI Esport e Simracingleague.it è pronta a questa ennesima avventura su iRacing, proponendo diverse novità, sia di calendario e sia regolamentari. La terza edizione del Campionato Italiano Prototipi farà da apripista a questo 2023 e già si prensenterà con un importante cambiamento: abbandonata la Dallara a favore della nuovissima BMW M Hybrid V8 che ha sancito il ritorno della casa tedesca nelle corse endurance a distanza di più di vent’anni. il suo propulsore Turbo V8 è montato su un telaio che ha preso peraltro ispirazione proprio dall’italiana Dallara P217, il che offre quindi una sorta di continuità con le passate edizioni della serie targata ACI ESport. Per ulteriori dettagli fate riferimento a questa pagina di Simracingleague.it.
  12. iRacing ha annunciato oggi alcuni dettagli sulle restrizioni della licenza esclusiva Motorsport Games acquisita due anni fa, che entrerà in vigore dal prossimo1 Gennaio 2023 per l'uscita del nuovo titolo IndyCar 23, targato appunto MG. Di seguito quanto riportato da iRacing, tradotto in italiano: Molte persone non si rendono conto di cosa significhi "esclusività" riguardo al discorso licenze, nonostante gli effetti già visti sulle gare della 24 Ore di Le Mans all'interno del servizio iRacing, eppure quando il nuovo titolo ufficiale IndyCar di Motorsport Games è stato annunciato nel luglio 2021, l'entusiasmo è stato praticamente generale. Naturalmente non sappiamo al momento quali potranno essere le conseguenze precise di questa nuova licenza, ma speriamo che comunque iRacing possa trovare una soluzione ottimale, per il bene generale del simracing.
  13. Sarà disponibile nelle prossime ore la Patch 1 per la Season 1 2023 di iRacing. Dopo ben 3 piccoli hotfix, rilasciati negli ultimi giorni, il team di sviluppo americano aggiorna in modo più completo il software con una vera e propria patch che, oltre alle consuete correzioni e migliorie, porta con sè anche la nuova versione 2022 laser-scan del circuito di Virginia International Raceway (contenuto gratuito) e le luci notturne per il Lucas Oil Speedway.
  14. La eNASCAR International iRacing Series ritorna con un programma di cinque gare, inclusa una gara virtuale trasmessa in live streaming all'ADAC SimRacing Expo di Norimberga, in Germania, il 6 dicembre. D-BOX Technologies e Digital Motorsports continuano a collaborare con i piloti della NASCAR Whelen Euro Series , NASCAR Mexico Series, NASCAR Pinty's Series e NASCAR Driver for Diversity Driver Development. Dopo una stagione primaverile che ha visto il pilota della NASCAR Euro Series Alon Day in cima alla classifica, la DBOX eNASCAR International iRacing Series presenterà diverse nuove piste in cinque gare per chiudere la stagione 2022. I piloti visiteranno le piste virtuali negli Stati Uniti, in Canada e in Belgio, a partire dal Las Vegas Motor Speedway martedì 15 novembre. La competizione si svolgerà tramite iRacing.com, il partner ufficiale di simulazione della NASCAR. "Continuiamo a far crescere la nostra presenza internazionale attraverso una serie di corse in tutto il mondo", ha affermato Chad Seigler, Vice President of International Business Development and Partnerships. "Con il supporto di DBOX e Digital Motorsports, siamo in grado di estendere la nostra portata con la eNASCAR International iRacing Series, offrendo ai talenti emergenti l'opportunità di affinare ulteriormente le proprie abilità e farsi un nome”. Per la prima volta, la DBOX eNASCAR International iRacing Series trasmetterà in streaming una gara virtuale in diretta all'ADAC SimRacing Expo in Germania. La gara del Daytona International Speedway chiuderà l'Expo domenica 4 dicembre alle ore 15 italiane con gli iscritti che potranno assistere dal vivo all'evento. La griglia di partenza sarà ancora una volta un mix di piloti della NASCAR Whelen Euro Series, NASCAR Mexico Series, NASCAR Pinty's Series e piloti selezionati dalla classe Drive for Diversity 2022 della NASCAR. "Competere nella eNASCAR International iRacing Series è una buona esperienza per esercitarmi alla guida di queste piste che mi erano sconosciute prima della serie", ha affermato Treyten Lapcevich, pilota della NASCAR Pinty's Series. “Il circuito di Zolder è uno in particolare che probabilmente non avrei mai provato se non fosse stato per la serie. Credo che mi abbia aiutato a progredire anche nella realtà. Essendo una persona con un'esperienza minima nelle corse su strada, il livello di competizione nella serie mi ha costretto a continuare a fare pratica e a migliorare nella simulazione, e questi miglioramenti si traducono in gare nella realtà". La pilota italiana NASCAR Euro Series Luli Del Castello (nelle foto, profilo Instagram qui), che poche settimane fa ha vinto il titolo Championship Lady Trophy 2022 della serie europea NASCAR, è stata invitata a partecipare alla eNASCAR International iRacing Series e sarà quindi in pista virtuale anche lei fra i vari piloti europei ed americani. Luli ha iniziato ad appassionarsi al simracing proprio ad inizio 2022, partecipando al Campionato Italiano GT4 ACI ESport 2022 con Assetto Corsa Competizione ed allenandosi al simulatore di guida del Driving Simulation Center di Vallelunga e di Lanciano anche per prendere confidenza con le piste del campionato NASCAR Euro Series reale. Considerando che ha vinto il titolo, l'allenamento deve aver funzionato piuttosto bene... A proposito della sua vittoria nel Lady Trophy, Del Castello ha dichiarato: “Aver vinto il mio primo titolo è una gioia immensa, un grande onore ma anche una grande responsabilità. So di aver fatto un ottimo lavoro con la mia squadra e i miei sponsor in questa stagione. Questo risultato è il mio apprezzamento per il loro costante lavoro per raggiungere l’obiettivo. L’anno prossimo voglio andare oltre, lavorare a stretto contatto con il mio compagno di squadra non solo per costruire un nuovo traguardo personale, ma anche per portare l’intera squadra al vertice in Europa!” Luli non ha mai provato iRacing e non ha mai neppure girato in una pista ovale, quindi comincerà proprio in questi giorni un allenamento intensivo al Driving Simulation Center di Lanciano per arrivare pronta al primo appuntamento virtuale del 15 Novembre sull'impegnativo ovale di Las Vegas. Per la nostra simdriver infatti, il virtuale o la pista reale non fanno differenza, la passione per la competizione è sempre al massimo livello! Gli eventi saranno trasmessi in live streaming su eNASCAR.com/live e sul canale Youtube EuroNASCAR alle ore 24,00 italiane, con l'evento al Daytona International Superspeedway alle ore 15,00 italiane. Per maggiori dettagli sulla eNASCAR International iRacing Series, visitare www.enascar.com. Qui sotto il video delle gare già disputate. eNASCAR International iRacing Series 2022 Schedule: November 15 – Las Vegas Motor Speedway November 22 – Canadian Tire Motorsport Park December 4 – Daytona International Speedway December 13 – Circuit Zolder December 20 – Darlington Raceway
  15. Tempo fa vi avevamo illustrato i costi per iniziare una carriera reale nel motorsport, partendo dai kart per arrivare al sogno di ogni pilota: la Formula 1. Un percorso difficile e molto costoso, che in totale si aggira sui 6 milioni di Euro nell’arco di 14 anni di competizioni: questo ha indotto moltissimi aspiranti della guida in pista a spostare la propria ambizione nel mondo virtuale, iniziando a praticare la disciplina del simracing. Si tratta di una strada in grado di dare grandi soddisfazioni e che permette ai più bravi di distinguersi mostrando il proprio talento cristallino nelle più importanti competizioni internazionali, come le F1 eSports Series oppure i campionati italiani ACI ESport. Anche in questo caso, però, siamo di fronte a un affare che può diventare nel tempo parecchio costoso… come fare, quindi, a gareggiare contro altri simracers e a divertirsi mantenendo basso il proprio budget? LA PRIMA SCELTA: CONSOLE O PC? Per chi si affaccia per la prima volta al mondo del simracing, la scelta iniziale da affrontare è quella della piattaforma da utilizzare: meglio orientarsi su una console di ultima generazione, come la PlayStation 5 o la sua rivale Xbox X/S, oppure fare il salto diretto nell’universo PC? Se l’intenzione è quella di privilegiare gli ultimi titoli disponibili attualmente sul mercato, una console può diventare il vostro affare migliore. Benchè il mondo PS e Xbox non permetta di utilizzare mod di terze parti, i titoli disponibili per le console di ultima generazione spaziano da quelli più arcade, come la serie Need for Speed, ai sim-cade, tra cui Gran Turismo 7 e F1 2022, a simulatori più professionali, primo tra tutti il celebre Assetto Corsa Competizione. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti… e il costo da affrontare non è nemmeno troppo elevato! Visto che ci stiamo avvicinando al Natale, i prezzi per una PS o una Xbox nuova non superano i 200 Euro, una cifra che si può ulteriormente contenere se ci rivolgiamo sul mercato dell’usato. Il mondo console, tuttavia, ha anche i propri svantaggi: oltre a un ambiente “chiuso” che non consente l’utilizzo degli ultimi contenuti aggiuntivi per ciascun simulatore, PS e Xbox non presentano tra le loro fila titoli come rFactor 2, Automobilista 2, iRacing e tanti altri. Prodotti magari non affascinanti a livello grafico ma sicuramente al top in fatto di simulazione. Da sempre, infatti, il PC è la piattaforma privilegiata da ogni simracer, che inoltre può contare su titoli, al momento, decisamente “parchi” in fatto di requisiti di sistema. Tralasciando i nuovi arrivati come Assetto Corsa Competizione, tutti gli altri sono prodotti con già qualche anno sulle spalle, il che favorisce il loro utilizzo su macchine ormai non più giovanissime. Se avete in casa un PC con cinque o più anni di servizio sulle spalle, l’unica cosa veramente importante che dovrete prendere in considerazione per un eventuale upgrade è la scheda grafica. I giochi tendono infatti a sfruttarla più di ogni altro componente e con un budget di 150/200 Euro, al giorno d’oggi, donerete una seconda vita al vostro compagno di avventure preferito. GAMEPAD VS VOLANTE E PEDALIERA La seconda scelta che dovrete affrontare prima di entrare nel magico mondo del simracing sarà quella che definirà il vostro modo di vivere la guida simulata: quale strumento userete per scendere in pista? Le opzioni che avete davanti sono essenzialmente due: il gamepad oppure la tradizionale combo volante & pedaliera. Se avete optato per un PC, scordatevi l’alternativa “economica” della tastiera perchè ve ne pentirete: tutti i titoli di corse odierni richiedono almeno un joystick per essere apprezzati veramente, soprattutto a livello di feedback che la vettura vi darà in ogni condizione di guida. I possessori di PS e Xbox, ovviamente, sono avvantaggiati in tutto questo visto che il gamepad in questione era già presente nell’imballo della console, mentre i simracer su PC dovranno comprarlo ex-novo a un prezzo che, mediamente, si aggira sui 40 Euro. Il nostro consiglio, tuttavia, è quello di puntare già da subito all’opzione volante & pedaliera: certo, con un joystick sarete comunque in grado di divertirvi e, se sarete davvero bravi, potrete ripercorrere le gesta di alcuni simracer che, con uno strumento del genere, sono riusciti a battere ad alto livello alcuni loro avversari dotati di postazione dedicata. Per apprezzare a fondo il simracing, però, un buon pilota è quello che ha fatto della precisione di guida il proprio mantra… una qualità molto più facile da ottenere e decisamente più apprezzabile con un volante come il Logitech G29 o il Thrustmaster T300 piuttosto che con gli stick di un gamepad. Sono prodotti ovviamente dotati di force feedback, l’unica soluzione possibile per sentire il comportamento della vostra vettura in pista: nella realtà, infatti, è il nostro corpo a trasmetterci tutte le sensazioni di come un’auto sta interagendo con l’asfalto, con tanto di accelerazioni, frenate e forze G in curva. Nel simracing, invece, tutto dipende dal livello del ritorno di forza del volante che stiamo utilizzando, che ci farà capire quando è il momento di correggere un sovrasterzo oppure di chiudere il gas per un eccessivo sottosterzo. Tutto questo, quindi, non può essere riprodotto con un gamepad, benchè questo sia dotato di quella funzione di vibrazione che può far pensare che, in fin dei conti… si tratti dello stesso effetto di un volante da corsa. Niente di più sbagliato. A questo punto, però, vi chiederete quale possa essere la cifra minima da investire in un buon prodotto con cui iniziare la vostra avventura nel simracing. In realtà vi abbiamo già dato qualche indizio: senza guardare i prezzi di listino, un Logitech G29 oggi si può trovare nuovo con 229 Euro o poco più, che possono essere ulteriormente abbassati andando a spulciare i vari annunci dell’usato sui principali canali online. In alternativa si può puntare al Thrustmaster T300: essendo più caro, il suo rapporto qualità/prezzo è leggermente meno competitivo del suo avversario, che in questo scontro vince senz’altro a mani basse il titolo di miglior volante per iniziare a vivere appieno il simracing. NOTA: l'offerta attuale di Amazon per l'ottimo Logitech G29 a 229,99 Euro (sconto del 44% !) è assolutamente da non perdere. POSTAZIONE DEDICATA: E’ VERAMENTE INDISPENSABILE? Bene, avete investito i vostri soldi in una console di ultima generazione e, seguendo i nostri consigli, in un volante con pedaliera. Cos’altro vi manca per preparare il vostro esordio nel mondo del simracing? Per cominciare a divertirvi e a stampare tempi sul giro, in realtà, sareste già pronti ad iniziare la vostra avventura: tutti i volanti da corsa attualmente in commercio sono forniti di agganci dedicati per essere installati facilmente su un ripiano orizzontale come la vostra scrivania, al fine di ottenere la giusta stabilità durante il loro utilizzo. L’unico accorgimento, in caso, è quello di trovare un modo per “frenare” la pedaliera, soprattutto quando andrete a premere energicamente sul pedale del freno. Non sono pochi i piloti virtuali che hanno lamentato il problema di scivolare indietro sulla loro sedia da ufficio dotata di rotelle: sicuramente la meno adatta per la guida simulata, ma che fortunatamente può essere sostituita da apposite postazioni con tanto di appoggio per il volante. In commercio ne esistono di svariati tipi, da quelli con un costo inferiore ai 100 Euro ai cockpit professionali da Formula 1… e da quasi 1000 Euro. Benchè un supporto del genere non sia assolutamente indispensabile per cominciare con la guida simulata, il suo sostegno vi sarà molto utile quando il simracing diventerà per voi qualcosa di più di un semplice hobby. A quel punto mettete in preventivo dai 300 ai 400 Euro e puntate su una soluzione con profilati di alluminio: è l'opzione meno costosa, più efficace e più duratura, inoltre è compatibile con qualsiasi tipo di periferica. Non fatevi ingannare da prodotti più economici: nelle condizioni di guida più concitate la loro apparente solidità verrà meno e lascerà spazio a tutta una serie di vibrazioni che renderanno vano l’aiuto offerto da questi supporti. Il fattore importante per un prodotto del genere è la seduta indipendente dalle basi di appoggio per il volante e la pedaliera, in modo da regolare perfettamente ogni singolo componente a seconda delle vostre esigenze e sensazioni. IL SOFTWARE: QUAL E’ IL MIGLIOR TITOLO PER INIZIARE? Siamo arrivati all’ultima scelta da effettuare prima di iniziare il nostro viaggio per diventare dei provetti piloti virtuali: quale sarà il nostro primo software con cui scenderemo in pista? La risposta dipende dalla piattaforma che abbiamo individuato all’inizio: se avete investito i vostri soldi in una Playstation o una Xbox nuova fiammante, i titoli attualmente disponibili spaziano da quelli più arcade ad altri più simulativi. Vi piacciono le monoposto di Formula 1? Allora non abbiate dubbi a scegliere il nuovo F1 2022, che tra l’altro vi permetterà di sfidare i migliori piloti al mondo nelle F1 eSports Series. Preferite il fango dei rally? La serie Dirt Rally della Codemasters è quello che state cercando. Volete un prodotto più vicino a un simulatore vero e proprio, con una fisica più raffinata e un parco vetture bello corposo? Allora il mitico Assetto Corsa di Kunos Simulazioni non vi deluderà, così come l'ultimo Assetto Corsa Competizione. La vostra intenzione è lanciarvi nel mondo dell’eSport targato FIA? Correte a comprare il conosciutissimo Gran Turismo 7, ultima evoluzione del celebre videogioco per PlayStation. Questi titoli non vi bastano? Su console potete trovare anche Forza Motorsport 7, la serie Need for Speed, il nuovo Grid e, perché no, anche Crash Team Racing – Nitro Fueled, remaster del mitico CTR che ha tenuto i videogiocatori degli anni ‘90 (e non solo) attaccati allo schermo per ore. Come potete vedere, la scelta per console è veramente vasta, sia che si utilizzi un volante da corsa che si preferisca il classico gamepad. L’unica domanda che dovete porvi è questa: cosa mi piace di più, cosa mi diverte e dove voglio impiegare il mio tempo? Gli stessi quesiti possono essere rivolti anche a tutti gli utenti che hanno preferito orientarsi verso l’offerta del simracing per il loro PC. Qui la scelta è ancora più ampia: oltre ai già menzionati Assetto Corsa, Assetto Corsa Competizione, F1 2022 e Dirt Rally, si aggiungono rFactor 2, Automobilista 2, RaceRoom e iRacing, ognuno diverso dall’altro per quanto riguarda il feeling che si ottiene dalla guida in pista. A nostro giudizio, i più “user-friendly” per far avvicinare al mondo della guida simulata anche chi non ha mai toccato prima d’ora un volante da corsa nella propria vita sono quelli disponibili anche per console, quindi il primo gruppo di quattro titoli che abbiamo citato nel precedente paragrafo. Tralasciando F1 e Dirt Rally che riproducono in maniera specifica le loro rispettive discipline, Assetto Corsa permette all’utente finale di allenarsi e gareggiare con differenti tipi di vetture, incrementabili anche con tutti i mod disponibili in rete. Potete iniziare con le sfide proposte in single-player, per poi passare al multigiocatore dove, fortunatamente, non mancano server in cui fare pratica. Per quanto riguarda gli altri titoli, rFactor 2 e Automobilista 2 sono abbastanza simili tra di loro, anche se richiedono una certa dimestichezza nel divincolarsi tra le varie regolazioni della vettura e del software stesso. Il feeling al volante è riprodotto in maniera più precisa e realistica, mentre l’online… si basa essenzialmente sul “league racing”, cioè la partecipazione a uno dei vari Campionati organizzati dalla community di riferimento. In poche parole, sono titoli più complicati da gestire, destinati a chi ha già una discreta esperienza nell’ambiente del simracing: sono meno user-friendly e trovare server liberi in cui fare pratica è difficile. Si possono utilizzare per fare allenamento in single-player, dove tra i due vince a mani basse Automobilista per la sua IA sopraffina e molto ben bilanciata tra le varie serie che offre… ma forse per costruire le basi di un pilota virtuale sono un tantino troppo come step iniziale. Discorso a parte, invece, per RaceRoom e iRacing: qui ci troviamo davanti a due prodotti costruiti a “moduli”, nel senso che ognuno di essi propone di base alcuni contenuti iniziali che, poi, possono essere espansi acquistando tracciati e vetture separatamente. Su iRacing, per esempio, si inizia con la Global Mazda MX-5 Cup Car dal setup di base e si fa esperienza nella “rookie class”: qui si imparano i fondamentali del simracing, dall’effettuare le qualifiche su due giri a disposizione a gestire una gara di 15 giri, con tanto di sorpassi e azioni difensive contro i propri avversari. Poi, però, per proseguire la propria scalata nell’olimpo del motorsport virtuale sarà necessario un investimento: nel caso di iRacing si dovrà tenere conto anche dell’abbonamento (mensile, su più mesi, annuale o bi-annuale), mentre per quanto riguarda RaceRoom la piattaforma iniziale è gratuita. Insomma, iniziare con uno dei software in questione non sarebbe una cattiva idea, soprattutto per il fatto che si seguirebbe un percorso di crescita passando da vetture semplici a mezzi da corsa sempre più potenti e complessi, con tanto di “rating” sulla propria guida e sui risultati ottenuti in gara. Se però la vostra intenzione è limitare la spesa, allora meglio orientarsi sui primi titoli che vi abbiamo proposto. CONCLUSIONI Cerchiamo di rispondere alla domanda presente nel titolo di quest’articolo: come iniziare a praticare simracing con un budget limitato? A seconda della vostra disponibilità economica e di spazio da gestire in casa, la scelta migliore è sicuramente quella di orientarsi verso il mondo PC, su un volante come il Logitech G29 e su un software come Assetto Corsa. Per quanto l’universo console vi permetta inizialmente di risparmiare, a un certo punto dovrete fare i conti con un sistema chiuso, fine a se stesso e privo di quella flessibilità tipica dell’ambiente computer. Per questa ragione, a meno che non abbiate già la console disponibile in casa, il consiglio è di orientarsi sul buon vecchio PC. Se avete già a disposizione un PC, verificate i requisiti di sistema del vostro titolo preferito prima di investire i vostri risparmi: prodotti recenti come F1 2022 e Assetto Corsa Competizione richiedono un hardware agile e scattante, mentre Assetto Corsa, rFactor 2, iRacing e simili sono titoli con già qualche anno alle spalle, più facili da far girare su macchine non giovanissime e, in ogni caso, perfettamente scalabili e adattabili a seconda delle esigenze. Per quanto riguarda la scelta tra gamepad e volante, orientatevi da subito su quest’ultima periferica: la sua immersività nell’azione in pista non vi deluderà… e poi potrete sentirvi dei piloti veri! In fatto di software, invece, l’ideale è partire con il titolo che vi abbiamo proposto poco più sopra. Potrete provare praticamente qualsiasi mezzo da corsa, in modo da farvi un’idea di quello che vi può piacere di più: l’accessibilità del simulatore prodotto da Kunos vi permetterà di scendere in pista e gareggiare fin da subito, attraverso un modello di guida simulativo… ed accessibile. Se invece volete partire immediatamente con qualcosa di ancora più particolare in termini di sensazioni al volante, date un’occhiata ad Automobilista 2, rFactor 2 o iRacing: la varietà dei mezzi che vi mettono a disposizione combinata con un feeling alla guida che vi farà sentire ogni asperità dell’asfalto vi convinceranno giro dopo giro dell’ottimo acquisto che avete fatto. Se invece siete appassionati esclusivamente delle vetture GT3 o GT4, in questo caso la scelta è univoca: Assetto Corsa Competizione. L'ultimo titolo di casa Kunos è semplicemente inarrivabile per sensazioni di guida, feedback, realismo ed emozioni alla guida su queste tipologie di vetture. In ogni caso, con un budget sui 300 Euro (dai 50 ai 100 Euro in meno se vi rivolgerete al mercato dell’usato) riuscirete a portare a casa volante e software: una cifra alla quale dovrete aggiungere il costo della console o dell’eventuale upgrade del vostro PC (sempre che non dobbiate acquistarlo ex-novo). Insomma, con altri 200 Euro siete pronti a correre come dei veri simracer con un equipaggiamento di tutto rispetto: siete pronti a gettarvi nella mischia e a far valere il vostro talento?
  16. E' disponibile in queste ore il download della build Season 1 2023 di iRacing, che questa volta, oltre alle consuete migliorie, porta con sè anche numerose e gustosissime novità. Abbiamo già parlato delle novità tecniche e fisiche relative alle vetture GT3 ed LMP2, ma il menu preparato oggi dagli americani è più ricco del previsto. E' infatti disponibile l'attesa BMW M Hybrid V8, la Mercedes-AMG W13 E Performance, la Toyota GR86 (questa rilasciata nel pacchetto base come contenuto gratuito!), il Circuit de Nevers Magny-Cours, un restyling completo di Sebring International Raceway e molto altro ancora, come specificato nel lungo changelog che segue. The iRacing annual December update is here! This release includes a huge amount of content and upgrades for 2023 Season 1, which officially starts on December 12th! This season update includes three new cars: BMW M Hybrid V8, Mercedes-AMG W13 E Performance, and Toyota GR86. We have also added two brand new tracks: Lincoln Speedway, and Circuit de Nevers Magny-Cours. Both the Ford Mustang FR500S and Sebring International Raceway have also received complete art updates for a fresh and modern look. Three new Dirt Road track configs have been added between Daytona Rallycross and Dirt Road, and [Legacy] Phoenix Raceway - 2008. The brand new Active Reset feature is now available to help you repeatedly practice any and all of iRacing’s track sections with only a few keystrokes. Our surface simulations on and off the track have been improved with driving line Track Polish modeling and physics-based soft surface modeling. Dozens more tracks now have Start Zones available and starting grids expanded up to 60 racers! The GT3 class also received tire and aerodynamic updates along with increased mass and engine power; these changes bring performance even closer to their real-world counterparts. A new texture layer has been added to all cars that allow for acrylic clear coats to be added to all custom paint schemes. The New Damage Model is now also in effect for GT3 Class Cars and the Dallara P217. Our iRacing AI have been training all autumn long and are ready to fight you for the podium with nine new cars at 23 new track configs. Bring in the new year with style, and welcome to iRacing 2023 Season 1! Season highlights include: BMW M Hybrid V8 Mercedes-AMG W13 E Performance Toyota GR86 [FREE!] Lincoln Speedway Circuit de Nevers Magny-Cours Ford Mustang FR500S - Bumper-to-Bumper Artwork Updates Sebring International Raceway - Complete Track Artwork Overhaul Virginia International Raceway - 2022 Laser Scan Version, Coming Soon! [FREE!] Three New Dirt Road Track Configs: Daytona Rallycross and Dirt Road - Dirt Road Long & Dirt Road Short, and [Legacy] Phoenix Raceway - 2008 - Dirt Road [FREE!] Active Reset feature Track Polish Surface Modeling Soft Surface Modeling Start Zones for dozens more tracks Starting Grids expanded to 60 for dozens more tracks GT3 Class Tires and Vehicle Parameter Updates Acrylic Clear Coat custom paint scheme layer Series Stats & Standings in the iRacing UI New Damage Model for the GT3 Class Cars (Audi R8 LMS GT3, BMW M4 GT3, Ferrari 488 GT3 Evo 2020, Ford GT GT3, Lamborghini Huracán GT3 EVO, McLaren MP4-12C GT3, Mercedes-AMG GT3 2020, Porsche 911 R GT3) and the Dallara P217. AI Racing for nine Cars (BMW M Hybrid V8, Ford Mustang FR500S, Legends Ford '34 Coupe, Legends Ford '34 Coupe - Rookie, Lotus 79, All three NASCAR Classic 1987 Class Cars, and the Toyota GR86) AI Racing at 23 Track Configurations (Atlanta Motor Speedway - Legends Oval - 2008, Autódromo José Carlos Pace - Moto, Barber Motorsports Park - Short A, Brands Hatch Circuit - Indy, Charlotte Motor Speedway - 2018 - Legends Oval, Circuit de Nevers Magny-Cours, Donington Park Racing Circuit - National, Iowa Speedway - Infield Legends, Las Vegas Motor Speedway - Legends Oval, Nürburgring Nordschleife - Industriefahrten, Road America - Bend, Snetterton Circuit - 200 & 300, Sonoma Raceway - ALL non-Rallycross configs, Texas Motor Speedway - Oval & Legends Oval, [Legacy] Charlotte Motor Speedway - 2008 - Legends Oval, [Legacy] Kentucky Motor Speedway - 2011 - Legends, [Legacy] Texas Motor Speedway - 2009 - Legends Oval) Hundreds of freshly crafted artisanal official iRacing vehicle setups
  17. Con 18 podi in due, lasciando pressochè solo le briciole agli avversari, Matteo Graziano e Andrea Bristot hanno letteralmente dominato questa prima edizione dle Campionato Italiano ACI Esport Touring Car Trak Racer Italia. Le sette vittorie di Graziano pesano però parecchio e Bristot sa che le sue possibilità sono ridotte al lumicino. Stasera a imola nell’ultimo infuocato round, i due piloti MAG-Performance SRT se la vedranno ancora in un testa a testa, ma i 51 punti di svantaggio sono una vera spada di Damocle per Bristot. Graziano può controllare agevolmente, anche evitando battaglie pericolose, mentre il compagno ha l’imperativo di conquistare il bottino pieno e sperare che il leader si trovi intrappolato nelle battaglie alle sue spalle. Il circuito del Santerno, però, pare essere il preferito da Graziano, dove – parole sue – proverà sicuramente a vincere, chiudendo in bellezza questa stupefacente stagione. E invero, una vittoria in manche 1 gli consegnerebbe matematicamente il titolo iridato, al di là del risultato degli altri e della seconda manche. Insomma, attendere sornione o giocarsi subito il tutto per tutto? Staremo a vedere. Intanto MAG.Performance sfoggerà una nuova livrea dove ben campeggia il primo posto già raggiunto nella classifica a Team. Tutti i dettagli sul sito di Simracingleague.it
  18. Ci avviciniamo a grandi passi verso il prossimo grande aggiornamento di build per iRacing, che sarà rilasciato martedi 6 Dicembre: la build della stagione 1 2023 porterà con sè tante interessanti novità... Entrambe le classi GT3 e LMP2 riceveranno corposi aggiornamenti, come al solito prima dell'evento principale dell'inverno, l'iRacing 24 Ore di Daytona. Inoltre arriverà a breve una diversa classificazione delle auto per includere la BMW M Hybrid V8 LMDh, come indicato all'inizio del video. iRacing ha collaborato con piloti GT3 reali per l'imminente aggiornamento delle GT3, con aggiornamenti che includeranno una revisione completa del modo in cui si comportano le auto, incluso un nuovo modello di pneumatici, pastiglie dei freni, regole e feeling generale. Il modello iRacing New Damage sarà implementato su tutte le auto GT3, un sistema ancora in lavorazione, ma un passo nella giusta direzione rispetto a tutte le auto ancora sul modello precedente. In particolare con il Nurburgring Nordschleife, il pacchetto di regole reali verrà applicato per tutte le auto con un requisito di altezza minima. iRacing spera di avvicinare il proprio prodotto all'azione reale sia nel modo in cui si guida che nei tempi sul giro. Per quanto riguarda le gomme, saranno un'esperienza completamente nuova. Gli pneumatici avranno "una sensazione più nitida e più reattiva" andando avanti, così come un "limite più chiaramente definito", presumibilmente quando si tratta di cose come aderenza e usura degli pneumatici. Verranno implementate anche le nuove pastiglie dei freni. Il modo in cui le persone guidano le auto influirà anche sulla durata degli pneumatici, influenzando cose come la temperatura e il profilo di usura. Il video cita che se si abusa di un asse più dell'altro, l'auto risponderà con una perdita di prestazioni su quel lato dell'auto. Molti di questi aggiornamenti con il modo in cui funzionano le gomme dipenderanno sia dalla pista che dal clima. Il video ha menzionato che le auto saranno più pesanti, quindi anche questo farà parte del modo in cui l'auto si comporta. È un degrado più progressivo del pneumatico. Andando oltre, anche le gomme non dureranno così a lungo, durando solo per un singolo stint rispetto agli anni precedenti in cui le gomme potevano durare più stint. In alcuni casi non sarà garantito che durino per un pieno di carburante. I setup già preparati saranno sicuramente inutilizzabili ed iRacing consiglia di utilizzare le configurazioni di base che saranno incluse nell'aggiornamento. Il bilanciamento delle prestazioni (BoP) verrà ottimizzato e le diverse auto della classe GT3 si comporteranno in modo diverso a seconda degli stili di guida. Durante il pit stop di queste vetture, il cambio gomme e il rifornimento avverranno contemporaneamente. In sostanza le strategie saranno completamente diverse. Come per le vetture GT3, anche sulla Dallara P217 LMP2 sarà abilitato il New Damage Model. Con il modo in cui l'auto si comporterà con il proprio aggiornamento delle gomme, la vettura sarà in grado di superare dossi e cordoli in modo molto più conforme in quanto avrà anche una migliore comprensione del limite di aderenza. A livello di nuovi contenuti, come scopriamo dagli screens pubblicati in questi giorni, avremo a disposizione il tracciato francese di Magny Cours e la Toyota GR86, quest'ultima inclusa gratuitamente nella build del software. Ci saranno aggiornamenti di peso e potenza che essenzialmente rallenteranno la macchina, rendendo i tempi sul giro più realistici e conformi alla realtà. Non resta che attendere ancora pochi giorni.... PEr commenti fate riferimento al topic sul forum in italiano.
  19. Torna il CIN - Campionato Italiano Nascar per la sua settima gara di campionato con un circuito che sicuramente renderà la gara supportata da Brescia Esports una delle più divertenti della stagione. Si gira a Dover Motor Speedway dove il banking e il cemento hanno regalato alla pista il terrificante nome di “Monster Mile”. Il miglio mostruoso, eh si, si tratta proprio di fare questo miglio prima per 72 giri per aggiudicarsi il traguardo volante, poi per 144 giri per il secondo e poi di chiudere la gara al lap 240. Gara lunga ed intesa con incognite per tutti, anche per i big. La pista è corta, stretta e la traiettoria ideale è una sola. Se perdi ritmo e linea sei nei guai e primi sono già in coda per doppiarti. In più le gialle. Ce ne saranno tante o poche? La domanda stavolta è più complessa delle altre gare perché qui lo scopo di vita come al solito, almeno per i primi giri è la massima tenuta degli pneumatici. Bisogna restare in pista il più possibile e tenere un ritmo buono sperando di risparmiare battistrada e carburante in zona traguardo volante, ma una gialla o un paio di cautions in momenti topici potrebbero frantumare set provati per intere settimane. Non una solita gara allora… per nulla, giri sono tanti e questa volta i treni di gomme sono solo 5 tanto che bastano giusti per seguire i rifornimenti e provare al massimo un undercut sperando che nel frattempo nessuno abbia simpatici contatti in pista e contro i muri, ipotesi tutt’altro che remota vista anche la gara dello scorso lunedì. Nel Cecconi si è visto un grande equilibrio, forse solo Rondoletto che ha dominato la gara è sembrato avere un passo diverso dagli altri e si candida come favorito per una doppietta che sulla carta pare certa. Miccolis e Fabbri sono costretti a seguire il mostro argentino con il toscano che sembra avere lavorato molto sul set nella settimana insieme ad Acquaviva. L’obiettivo è essere veloci e durare a lungo e cosi Bortolotti e Ugolotti stanno lavorando con Loi ad una interpretazione della gara che possa essere veloce anche dopo i 50 giri puntando tanto sulla qualifica proprio perché in corsa sarà determinante la posizione in griglia e mantenere al massimo fresche le gomme a discapito, come dicevamo, almeno all’inizio, del tempo sul giro. Importantissimi come al solito i traguardi volanti per una classifica generale che vede al comando Bortolotti, seguito da Loi e Rondoletto. Per la gara lo chef consiglia come detto l’argentino ma visti i tempi l’opzione Fabbri è da tenere in considerazione. Tra gli inseguitori attenzione alla rediviva Hunt e a qualche colpo di Belloli apparso in forma e molto competitivo sul tracciato. Per puntare e vincere soldi facili resta solo da capire in che modo (posizione) la gestione di Blesio verrà premiata dal mostro bianco in termini di punti in classifica generale. Appuntamento alle 21.20 su Simracingleague.it per la diretta della gara!
  20. Anche in Italia abbiamo ormai imparato che Black Friday è sinonimo di grandi sconti. Quest'anno il Black Friday propriamente detto cadrà venerdì 25 novembre, ma i primi sconti ed offerte sono in realtà già partiti da qualche giorno. In ambito simracing, il primo a lanciare gli "sconti Black Friday" è il simulatore americano iRacing: dirigendovi a questa pagina speciale, potrete rinnovare (o riattivare) il vostro abbonamento al software con lo sconto del 25%; se invece siete nuovi utenti, potrete sottoscrivere un nuovo abbonamento con lo sconto del 50%, il che significa che per esempio vi portate a casa DUE anni di iRacing a soli 99,29 euro ! Le offerte sono valide fino al 1 Dicembre prossimo.
  21. E' direttamente BMW Motorsport ad annunciare sui social, con l'immagine che riportiamo qui sotto, il prossimo arrivo in iRacing della sua spettacolare BMW M Hybrid V8, vettura prototipo di classe LMDh. L'auto sarà disponibile nel 2023, in una data ancora non precisata, ma potrebbe essere quella della 24 Ore di Le Mans...
  22. Anche iRacing abbraccia l'elettrico: dal 7 Settembre sarà infatti disponibile la Porsche Mission R, la concept car di Porsche completamente elettrica. Questa vettura in stile GT della casa tedesca rappresenta il primo passo verso il futuro per Porsche stessa e anche per iRacing, visto che si tratta del primo veicolo completamente elettrico nel servizio. Ideata per eguagliare le prestazioni di una Porsche 911 GT3 Cup, la Mission R è spinta da un doppio motore che genera oltre 800 kW di potenza (circa 1100 cavalli) ed è capace di un'accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 2.5s. La vettura dispone anche di un sistema di ricarica rapida che porta la batteria al 75% della sua capacità in circa 15 minuti tra una gara e l'altra. Gli abbonati al simulatore americano potranno provare con mano questa nuova vettura dal 7 Settembre nella Week 13 della Stagione 3. La Mission R Challenge invece farà il suo debutto come serie a setup fisso con la Stagione 4 2022
  23. Walker™

    iRacing: rilasciata Patch 2 S4 2022

    E' stata rilasciata la seconda patch della corrente build su iRacing. La patch come sempre porta con se bugfix e migliorie, e una nuova feature chiamata "mark mode", che permette di utilizzare la camera come strumento di misurazione di una distanza. Ecco di seguito il changelog completo:
  24. iRacing ci presenta un originale video confronto con la realtà della pista: possiamo ammirare in azione la Radical SR10 sul circuito di Road America, con doppia visuale in tempo reale.
  25. World of Outlaws: Dirt Racing, il videogioco dedicato all'omonima serie su sterrato è disponibile per l'acquisto su console. Si tratta del primo gioco per console prodotto da iRacing con l'aiuto del team Monster Games, la cui acquisizione da parte del team di Dave Kaemmer risale al Gennaio scorso. WoO: Dirt Racing presenta più di 40 tracciati e diversi tipi di vetture, dalle Street Stock alle Sprint Cars della World of Outlaws, con nuovi tracciati e nuove vetture che verranno aggiunte nel corso dei mesi sotto forma di DLC. Il cuore del videogioco è ovviamente la modalità carriera, dove il giocatore inizierà gareggiando in eventi locali fino ad arrivare alle serie di livello nazionale. Il gioco offre anche una componente multiplayer fino a 24 giocatori e saranno presenti anche delle sfide settimanali, che metteranno i giocatori di fronte a diverse combo di settimana in settimana. World of Outlaws: Dirt Racing è disponibile per console PlayStation e Xbox (sia current gen che next gen) in versione Standard e Gold. La versione Gold, dal costo di 69.99$, include anche il download dei futuri contenuti che verranno rilasciati nel corso dell'anno. Gli utenti con la versione Standard, dal costo di 49.99$, potranno acquistare separatamente un Season Pass al prezzo di 29.99$
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.