Showing results for tags 'rennsport'. - DrivingItalia.NET simulatori di guida Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'rennsport'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Generale
    • Annunci Staff
    • OT - Di Tutto Di Piu'
    • Vendo Compro Scambio!
    • Hardware - Software
    • Multimedia
  • Real Racing
    • Real Motorsport Forum
    • Segnalazione Eventi - Raduni
  • Simulazioni Di Guida
    • Sezione DOWNLOAD
    • Setup Public Library
    • Generale
    • Simulatori by KUNOS SIMULAZIONI
    • Simulatori by ISI
    • Simulatori by Reiza Studios
    • Simulatori by Sector3 - Simbin
    • Simulatori by Slightly Mad Studios
    • Formula 1 by Codemasters - EA Sports
    • iRacing Motorsport Simulations
    • Simulatori Karting
    • Rally
    • Serie Papyrus: GPL, Nascar 2003...
    • Live for Speed
    • Serie GPX by Crammond
    • Due ruote: GP Bikes, SBK, GP500 e altri...
    • Console Corner
    • Simulazione Manageriale
  • Online & Live SimRacing
    • DrivingItalia Champs & Races
    • Gare
    • Driving Simulation Center

Categories

  • Assetto Corsa
    • APPS
    • Open Wheelers Mods
    • Cover Wheelers Mods
    • Cars Skins
    • Miscellaneous
    • Sound
    • Template
    • Track
  • Automobilista
    • Cars
    • Tracks
    • Patch & addon
  • GP Bikes
    • Skins
    • Tracks
  • GTR 2
    • Car Skin
    • Cover wheel Mods
    • Open wheel Mods
    • Patch & addons
    • Setups
    • Sound
    • Tracks
  • Kart Racing Pro
    • Tracks
    • Graphic Skins
    • Setups
  • netKar PRO
    • Tracks
    • Patch & addons
    • Setups
    • Track Update
    • Cars & Skin
  • rFactor2
    • Official ISI Files
    • CarSkin
    • Cover Wheel Mod
    • Open Wheel Mod
    • Patch & addons
    • Setup
    • Sound
    • Tracks

Categories

  • Software
  • Hardware
  • Simracing Academy
  • Guide - Tutorial
  • Recensioni
  • Modding
  • Addons
  • Web
  • Champs & Races
  • Sport
  • Live events

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

  1. Mentre il gioco dovrebbe essere disponibile per tutti in open beta speriamo in tempi brevi, come vi abbiamo riportato l'altro giorno, gli sviluppatori di RENNSPORT hanno confermato ad Overtake che il campionato ESL R1 ritornerà per il secondo anno "per mostrare le capacità sportive di Rennsport", ma con alcuni "aggiornamenti". Dopo il debutto nel 2023, con due stagioni di competizione, un montepremi di 500.000 euro e finali dal vivo in Germania e in Svezia, a quanto pare gli sviluppatori ed ESL vogliono portare avanti quello che di fatto rappresenta il loro evento più importante, per il quale tra l'altro, RENNSPORT è nato nel 2022. Mentre nel 2023 RENNSPORT aveva avuto il suo battesimo a febbraio con un evento LAN all'Intel Extreme Masters di Katowice, quest'anno in Polonia l'ESL R1 non si è visto. Forse perchè in quel contesto (un evento esport di tutt'altro genere) non se l'era quasi filato nessuno? E noi lo avevamo predetto... Inoltre non sono mancate polemiche fra le squadre ed il team Furia si è addirittura ritirato e probabilmente altri lo seguiranno. Non dimentichiamoci che anche il campionato F1 Sim Racing, ufficiale Formula 1 ed anch'esso sotto la guida di ESL, è attualmente invischiato in grossi problemi contrattuali e non si è svolto. "Si tratta di un prodotto unico e siamo pienamente impegnati con lo sport e con ESL R1", ha dichiarato il responsabile marketing di Rennsport, Alex Emmer, riferendosi al ESL R1 di RENNSPORT. "Con le conoscenze acquisite durante il primo anno sportivo, ci sono alcuni aggiornamenti in cantiere per quanto riguarda R1, ma hanno bisogno di un po' di tempo per essere sistemati e formati in modo che tutto abbia un senso". Nonostante il ritiro di una squadra, molte puntano ancora a partecipare alla nuova struttura e si attendono nuovi ingressi. Emmer ha confermato che Rennsport intende mantenere le stesse dimensioni della griglia: "Ci sono discussioni in corso con i team, quindi anche lo schieramento non è ancora definitivo, chi continuerà e chi vedrà una nuova aggiunta". Fin dall'inizio, R1 è stata progettata per essere una competizione per piloti e team professionisti a tempo pieno, precedendo una versione disponibile al pubblico della nascente piattaforma Rennsport. L'obiettivo è fornire un sistema di classifiche online che consenta ai piloti di scalare la classifica. Mentre le gare classificate sono disponibili all'interno di Rennsport, il progetto della Competition Company è ancora in fase di beta chiusa e in ritardo rispetto alla tabella di marcia iniziale. "Stiamo progettando di inserire nella piattaforma un sistema piramidale... con la possibilità di ottenere una sorta di classifica e un sistema per arrivare agli eventi sportivi più elevati che stiamo progettando di realizzare con ESL e altri partner", ha dichiarato l'amministratore delegato Morris Hebecker. "Gli ultimi pezzi del puzzle devono essere messi insieme prima di fare un annuncio su ciò che accadrà nella Stagione 2024 e oltre", ha riassunto Emmer. Rennsport viene utilizzato anche per altri campionati, come l'evento Gamers8 in Arabia Saudita, dove Maximilian Benecke ha vinto 100.000 dollari lo scorso luglio. L'evento è stato ribattezzato "Esports World Cup" e dovrebbe tornare "nell'estate del 2024", ma non è confermato se il segmento delle corse simulate farà parte della line-up. Anche la Porsche Esports Carrera Cup Deutschland utilizza il titolo e vedrà il debutto della competizione per l'adattamento mod di Assetto Corsa, Orchard Road, alla fine di questo mese. L'impressione che abbiamo di questo RENNSPORT è ancora oggi quella di un progetto partito in modo molto lacunoso, e gli ultimi sviluppi lo confermano. Forse con l'idea che bastasse mettere sul piatto un sacco di soldi per fare "business esport" con il mondo della guida simulata. Il risultato è ancora adesso che se la suonano e se la cantano da soli e non c'è concreto sentore di un cambio di rotta. Che peraltro, forse, a loro non interessa.
  2. Dopo un 2023 altalenante, ben riassunto dal trailer che trovate a fondo notizia e un inizio 2024 decisamente silenzioso, sembra finalmente arrivare il day one per il nuovo RENNSPORT. Il gioco è infatti apparso sul Epic Games Store, indicato come "in arrivo", anche se privo di una data di uscita. Speriamo quindi che il giorno del rilascio in beta pubblica di RENNSPORT sia a questo punto realmente vicino, dopo che fino adesso hanno potuto provarlo solo un numero ristretto di tester su invito. Proprio a questi ultimi è riservato l'evento community che avrà luogo questa sera, dedicato alle Porsche Cup al Nurburgring, come si vede dal video. L'ultima release beta chiusa del gioco (v1.6.0) è stata resa disponibile ai tester nel mese di novembre 2023, proprio con la vettura della casa tedesca. Speriamo che fra poche settimane (o giorni?), potremo scendere in pista davvero tutti... Intanto grazie allo store Epic scopriamo i contenuti che dovrebbero essere presenti al lancio: Tracks: •Hockenheimring •Nürburgring GP •Circuit de Spa-Francorchamps •Autodromo Nazionale Monza •Michelin Raceway Road Atlanta •Daytona International Speedway Cars: •BMW M4 GT3 •Porsche 911 GT3 R (992) •Mercedes-AMG GT3 2020 •Audi R8 LMS GT3 evo II •Porsche 911 GT3 Cup •Praga R1 •Audi RS3 LMS 2022 •Hyundai Elantra N TCR
  3. A giugno, in occasione della finale inaugurale del campionato ESL R1 a Monaco, il team di Rennsport ha mostrato alcuni contenuti modding all'interno di una prima build, parlando anche di una serie di strumenti utili agli utenti per creare nuovi tracciati o di importarli da altri titoli. Orchard Road Street Circuit è stato presentato come il primo tracciato creato dalla community e sarà lanciato insieme all'aggiornamento 1.7 la prossima settimana. Si tratta di un tracciato di fantasia basato sulla città di "Singapore", creato originariamente come mod di Assetto Cosa da Legion Of Racers. Nel 2021 è stato utilizzato per un paio di competizioni esports ed è ancora disponibile in download per Assetto Corsa. Per creare la nuova versione, Rennsport ha lavorato con i creatori di Legion Of Racers, che hanno portato il circuito in Unreal Engine 5 e lo hanno modificato in collaborazione con gli sviluppatori. Rennsport chiama questo processo "community featured". "Bisogna comunque destreggiarsi con Unreal e conoscere un po' di cose sulla modellazione 3D", ha dichiarato il modder Nukedrop a RaceDepartment a proposito del potenziale processo di Rennsport. "Si potrebbe dire che è la stessa quantità di lavoro, ma alla fine si ottiene un prodotto finito decisamente migliore", ha detto facendo un paragone con Assetto Corsa. "La nostra collaborazione con Legion of Racers è davvero entusiasmante, quindi aspettatevi dei contenuti", si legge nella dichiarazione di Rennsport sull'ultima novità. Oltre all'aggiunta di nuovi tracciati, con la release 1.7 verrà implementato un nuovo sistema di campionati. I campionati si terranno dal 20 al 23 dicembre e poi di nuovo dal 27 al 30 dicembre per chi ha accesso alla beta. I punti vengono assegnati in base a un sistema che tiene conto della posizione di arrivo, della valutazione media Rennsport nella propria frazione e del numero di giocatori. Alla fine di ogni stagione del campionato, i vincitori riceveranno un'auto unica grazie al sistema EVIN, che assegna un numero di telaio virtuale unico e un sistema di tracciamento delle statistiche, come i chilometri percorsi, legato al proprio account. Resta da vedere come questi aspetti verranno implementati più avanti nel tempo. A partire dall'11 gennaio 2024, il sistema di campionati sarà un elemento permanente della beta chiusa, con requisiti di accesso basati sulla valutazione Rennsport e sulla valutazione della sicurezza. Le note della patch completa per l'aggiornamento 1.7 beta saranno rilasciate insieme ai nuovi contenuti lunedì 18 dicembre 2023. Verranno inoltre aggiunte due nuove livree. La prima si ottiene completando una gara online, la seconda vincendo una gara online. Una tabella di marcia degli aggiornamenti previsti per il 2024 sarà annunciata "all'inizio" del prossimo anno.
  4. RENNSPORT si prepara ad effettuare un ulteriore passo verso la competizione aperta per tutti. Fino a questo momento infatti le uniche competizioni ufficiali erano i tornei ESL destinati ad una ristrettissima platea di simdrivers; con il prossimo aggiornamento Competition Company introdurrà una modalità chiamata Leagues, ovvero diversi campionati aperti a tutti e che permetteranno ai piloti di ricevere diversi premi. Si inizierà con la Holiday League che è divisa in 4 categorie: Porsche GT3 Cup, GT3 Masters, Front Wheel Drive e Derby. I campionati inizieranno il 20 Dicembre e termineranno il 30 con due "manche", la prima dal 20 al 23, la seconda dal 27 al 30. Ogni manche presenterà tracciati diversi: Spa, Daytona, un tracciato misterioso, Monza e 8ETA per la prima manche, Nurburgring, Hockenheim, Spa, Road Atlanta e 8ETA. Sarà ovviamente presente un sistema di punteggio che terrà conto della posizione finale, dello Strenght of Field del relativo split e dal numero di partecipanti. I vincitori delle competizioni riceveranno una vettura in-game appartenente alla categoria del campionato vinto, che entrerà a far parte del garage del giocatore in maniera permanente. Non è tutto però, a partire dall'11 Gennaio 2024 la modalità Leagues lavorerà a pieno regime introducendo diversi campionati con diversi requisiti per prendervi parte: Beginner League: SR 0.5+, no min rating, max rating 1550, Touring Car, danni disattivati, ogni domenica alle 20:00 Amateur League: SR 1+, min rating 1400, max rating 1800, GT3, danni disattivati, ogni sabato alle 20:00 Semi Pro League: SR 1.15+, min rating 1505, GT3, danni disattivati, ogni giovedì alle 20:00 Praga Cup: SR 1.15+, min rating 1505, Praga R1, danni disattivati, ogni domenica alle 20:00 Derby League: campionato "for fun" in cui non conteranno SR e rating, si correrà con danni attivati sul tracciato 8ETA ogni venerdì alle 20:00
  5. E' disponibile da qualche ora la nuova versione closed beta 1.6 di RENNSPORT. La release porta con sè i nuovi circuiti di Road Atlanta e Daytona, la partenza lanciata, miglioramenti vari all'handling ed alla fisica (al momento non meglio specificati) e due nuove vetture di classe TCR, ovvero la Hyundai Elantra N e l'Audi RS3 LMS. Per ulteriori dettagli e per inviare la propria candidatura per partecipare alla fase beta, dirigetevi sul sito ufficiale. Proprio oggi sono state inviate altre 15mila nuove chiavi di accesso alla closed beta del software. Per commenti e supporto fate riferimento al forum dedicato in italiano. Get ready for the biggest RENNSPORT update yet! BETA 1.6.0 is packed with new features and content, including two new tracks, rolling starts, improvements to handling & physics and a brand-new class: TCR!
  6. È passato un po' di tempo dall'ultimo aggiornamento di RENNSPORT. Dopo il lancio della closed beta, gli sviluppatori hanno lavorato duramente per apportare miglioramenti al gioco di base e per creare nuovi contenuti. Ecco quindi alcune cose che arriveranno nel prossimo aggiornamento della beta il 24 novembre 2023.
  7. Get ready to race on one of the most iconic tracks in the world! Road Atlanta is coming to RENNSPORT, and it's going to be epic! This new track features everything you love about RENNSPORT: challenging corners, high-speed straights, and stunning scenery. But Road Atlanta is also known for its unique challenges, like the Esses and Turn 10A. Will you be able to master this legendary track and set the fastest lap times? COMING NOV 24TH If you haven't signed up to our waitlist yet, make sure to do so to get a chance to receive a key with the next drop: https://rennsport.gg/beta
  8. Come abbiamo già visto, l'imminente aggiornamento beta di novembre di Rennsport alla versione 1.6 includerà due tracciati statunitensi, Road Atlanta e Daytona Road Course, ma le novità non si fermano qui. La categoria TCR farà infatti il suo debutto, con due vetture non ancora specificate. Morris Hebecker, CEO di Competition Company, ha specificato che "questo sarà il punto di partenza per altri aggiornamenti di contenuti in tempi più brevi". Dovrebbe essere implementata anche la partenza lanciata e si vocifera dell'estensione del simulatore alle corse su ovale, con il Chief Technical Officer Jan Harasym che ha detto: "Sarà divertente. In pratica, potrete guidare come se foste nella NASCAR". La versione 1.6 aggiunge anche ampie revisioni al Force Feedback, dopo aggiornamenti sulle configurazioni delle auto e sul modello degli pneumatici. Il risultato, secondo Harasym, "è molto meglio, un enorme miglioramento". E' bene ricordare che il force feedback del gioco è stato oggetto di critiche sin dalla sua uscita. Nel frattempo, sono in arrivo altre chiavi per la closed beta, ben 15.000 da subito, mentre a dicembre ne seguiranno altre 20.000-25.000. Rennsport prevede di fornire a tutti coloro che hanno sottoscritto la richiesta per accedere nel 2022, la possibilità di farlo entro il Natale del 2023. Riguardo proprio la fase di closed beta, Hebecker ha dichiarato: "stiamo lavorando alacremente per rilasciare un'open beta all'inizio del prossimo anno. La cosa più importante è avere la giusta qualità prima di compiere i passi successivi". Inoltre l'anno prossimo ci si concentrerà molto sugli aspetti del modding di Rennsport, che finora è stato solo accennato. Riguardo invece le gare di endurance multiclasse, saranno inserite nel simulatore come primo passo, con i pit stop che saranno disponibili entro la fine del 2023, sono in preparazione anche un sistema meteorologico e un ciclo giorno-notte, con versioni basilari già in fase di test. Le critiche dello YouTuber Jimmy Broadbent alla maneggevolezza della Praga R1 (che lui conosce bene perchè ci corre) hanno indotto Rennsport a rielaborare l'auto. Infine, è stata fornita un'ulteriore spiegazione della recente controversia sull'uso da parte di Rennsport del ISI Motor per il suo modello fisico. Hebecker ha ricordato che "una prima versione del prototipo non utilizzava la fisica esterna. Ma abbiamo deciso di implementare parti di quel motore per essere più veloci nello sviluppo. Il nostro unico errore è stato quello di non comunicarlo correttamente. Il piano non è quello di utilizzare ISI Motor per sempre, ma di ispirarsi ad esso e di svilupparlo tenendo conto di questo". Sembra quindi che qualcosa cominci a muoversi in modo concreto, sopratutto per rispondere a quei simdrivers che contestano come prima cosa il fatto che il software sia ancora riservato ad un gruppo molto ristretto di utenti, di fatto non interessando praticamente a nessuno... L'apertura di una fase open beta per tutti ad inizio 2024 sarebbe sicuramente molto utile a placare gli animi, ma resta poi da vedere il successivo sviluppo di RENNSPORT, titolo del quale al momento gli appassionati sembrano essere totalmente disinteressati.
  9. RENNSPORT non è ancora disponibile al grande pubblico poiché è ancora in versione beta (andate qui per fare richiesta di partecipare), ma a quanto pare lo sviluppo del software prosegue, come è possibile notare dal campionato ESL R1. Dopo la conferma di Hockenheimring, Spa-Francorchamps, Nürburgring, Monza e Road Atlanta, oggi è stata annunciato anche il circuito di Daytona Road Course. All'inizio di ogni anno, il Daytona International Speedway ospita la 24 Ore di Daytona, uno degli eventi di durata più importanti. La pista è nota soprattutto per aver ospitato la NASCAR e la Daytona 500 sul suo triovale di 2,5 miglia. Il percorso stradale di 3,56 miglia utilizza la maggior parte del tradizionale tracciato NASCAR, oltre a una sezione interna e una chicane. Un layout relativamente semplice, ma è una sfida che i piloti attendono ogni anno. Il circuito è già presente nella beta di RENNSPORT e sarà possibile ammirarlo nella gara R1 di Daytona, con gli streaming giovedì e venerdì. Nel campionato ESL R1 il team R8G Esports ha quasi la vittoria in tasca, godendo di un forte vantaggio su Porsche Coanda.
  10. Da quando è stato annunciato, si fa un gran parlare del nuovo RENNSPORT, ma la percezione generalizzata degli appassionati di simracing è che il titolo, attualmente in fase beta, venga sostanzialmente snobbato e di fatto ignorato. Certamente le ultime notizie sulla possibile copia di codice proveniente da rFactor 2 e la conseguente ed imbarazzante precisazione da parte dello Studio 397, non aiutano l'interesse... Inoltre la successiva dichiarazione di RENNSPORT in merito alla questione ha ulteriormente annebbiato l'intera faccenda, gettando ombre sinistre sul nuovo simulatore e paventando la possibilità di possibili azioni legali da parte di ISI, Studio 397 o Motorsport Games. In ogni caso nei prossimi mesi vedremo come evolverà il tutto, anche se in situazioni simili, si cerca sempre di addivenire ad un accordo tra le parti con il pagamento di un "risarcimento" extragiudiziale. Questioni legali a parte, torniamo a parlare del software. Vi abbiamo già spiegato come funziona il multiplayer di RENNSPORT, anche se la funzionalità può essere provata solo da chi è già stato inserito nella fase di beta chiusa partita lo scorso mese di giugno. Ricorderete che già nel mese di gennaio avevamo espresso le nostre perplessità sul progetto RENNSPORT, considerando anche i tornei ESL R1 con montepremi da ben mezzo milione di euro. Abbiamo espresso dubbi in particolare sul fatto che quando ci sono in palio premi troppo importanti, la situazione può diventare incandescente, con team e piloti disposti a tutto pur di vincere. Con gare sprint all'ultimo sangue, poi, si materializza il terrore di trovarci di fronte a... sparatutto al volante. Che poi è quello che dagli spalti dei tornei vorranno probabilmente vedere. Sempre a gennaio abbiamo manifestato la speranza che, da un lato, si tratti di una prima fase di lancio che quindi richieda di fare più rumore possibile, dall'altro che a regime si vada verso un simracing si competitivo e ricco, ma che abbia alla base la passione per il motorsport. Dopo quasi 10 mesi, cosa è successo? Sicuramente un problema per il gioco è la scarsa comunicazione degli sviluppatori con il mondo esterno, nessun piano concreto, chiaro ed annunciato per il futuro e un'attenzione schiacciante sugli esport. Quest'ultimo fattore non ci meraviglia, visto che i soldi veri (e tanti) sono proprio nei tornei esport e questo ESL lo sa bene, visto che con altri giochi si occupa del settore da anni. Stupisce però che titoli come i prossimi EA Sports WRC e Le Mans Ultimate generano molto più interesse rispetto a RENNSPORT. Noi pensiamo che il problema principale della mancanza di interesse verso RENNSPORT all'interno della comunità simracing, sia l'immagine che il gioco presenta al mondo esterno. Fin dall'inizio, questo simulatore in fase di sviluppo è stato visto per la prima volta nelle mani di piloti professionisti esport (con la serie ESL R1). Tuttavia, la maggior parte della comunità considera gli esport in ambito guida virtuale come qualcosa che preferirebbero fare in prima persona piuttosto che guardare. Non c'è bisogno di guardare gli esport, se puoi essere proprio tu il protagonista in pista. Di conseguenza, per quale ragione il simdriver comune dovrebbe preoccuparsi di RENNSPORT quando può guidare con iRacing, Assetto Corsa, AC COmpetizione, rFactor 2, Automobilista 2? L'approccio competitivo aggressivo del titolo tedesco è sicuramente scoraggiante per la stragrande maggioranza di appassionati, inoltre trovarsi con i simdrivers pro decisamente "più avanti", fa perdere ogni stimolo ai piloti virtuali comuni. I pro sono costantemente aggiornati su come sta andando lo sviluppo e l'accesso anticipato alla versione più recente del gioco, il loro feedback condiziona di fatto lo sviluppo su ciascuna release e sono al volante di RENNSPORT ormai da mesi, avranno sempre e comunque un enorme vantaggio. E dire che proprio loro non ne avrebbero bisogno! E' bene evidenziare che i piloti pro preferiscono un titolo coerente che consenta input ripetitivi e spontanei, con buona pace del realismo e di un modello variabile che richiede adattabilità che la maggior parte dei piloti cerca. Teams e piloti esport professionisti, nella maggioranza dei casi, puntano al montepremi, non gli interessano realismo, motorsport... Un'altro problema sono i contenuti e gameplay limitati. Al momento ci sono sette auto e quattro piste. A parte Praga R1 e Porsche Mission R, nessun contenuto di questo titolo rappresenta una novità. Le GT3 o piste come Spa e Monza, dominano la scena degli altri simulatori ormai da anni. Non c'è nessun motivo quindi epr i piloti comuni di interessarsi a RENNSPORT. Una Praga R1 o Porsche Mission R non interessano la massa. Un recente aggiornamento del gioco ha aggiunto funzionalità multiplayer online con matchmaking. Ma poiché pochi giocatori hanno accesso al titolo, gli eventi online sono spesso vuoti. Inoltre, la mancanza di intelligenza artificiale e modalità di gioco offline, scoraggia la maggioranza dei piloti. Chi vede RENNSPORT dall'esterno, si allontanerà rapidamente per tutte queste ragioni ed allo stesso modo il pilota che già lo sta provando perderà interesse per quello che al momento può offrire. Quello che però davvero ci preoccupa, è l'apparente assenza totale di un reale piano di sviluppo. Nessuno sa veramente cosa stia succedendo al gioco. A parte il vago annuncio sul modding, gli sviluppatori non hanno detto molto sullo stato finale del gioco. Come se RENNSPORT sia stato tirato fuori per il torneo esport, per "fare cassa" nell'immediato e poi nulla più ! Anche quando sembra che le cose stiano migliorando, il team tende poi a rimandare, ritornando a vecchie modalità. La Porsche 963 e Goodwood sono state entrambe annunciate qualche tempo fa, ma non se n'è saputo più nulla, è arrivata solo la Porsche 992 Cup, perchè legata (appunto) ad una competizione esport all'orizzonte. In buona sostanza, la community simracing vede RENNSPORT come un titolo per piloti pro utile solo a mettere in piedi tornei per far girare un sacco di soldi, che vengono spartiti tra sviluppatori, sponsors e simdrivers professionisti. L'appassionato di simracing però, la cui età media è di 25/35 anni, non è il ragazzino che passa ore ed ore a guardare partite su Twitch di League of Legends. A lui interessa guidare, appassionarsi e divertirsi, anche partecipare ai campionati virtuali (come dimostra il successo dei campionati ACI Esport), ma essere LUI il protagonista di un mondo si competitivo e di alto livello, ma accessibile e possibile! Cosa deve fare quindi RENNSPORT per cambiare la propria "immagine"? Ammesso naturalmente che la cosa gli interessi. La cosa migliore da fare è comunicare con una community di vasta portata. Spiegare cosa spera di fare il team con il suo modello di gestione e come la simulazione sta migliorando. E l'immagine esport del titolo necessita davvero di attenzione: al momento, l'unico filmato che si ha del gioco riguarda i corridori professionisti, mentre la community ha bisogno di corse aperte a tutti. Tanto più che nei prossimi mesi arriveranno Assetto Corsa 2, Le Mans Ultimate, EA Sports WRC, iRacing continuamente aggiornato, rFactor 2 che anche lui sembra finalmente essersi svegliato dal torpore... Se continua cosi RENNSPORT si troverà morto e dimenticato dalla massa ancor prima di essere nato! Ma a RENNSPORT interessa davvero il simracing open to all? Noi un'idea ce l'abbiamo, ma voi cosa ne pensate?
  11. Continua ad infiammare la questione riguardante la paternità del modello fisico utilizzato in RENNSPORT. Dopo i primi comunicati arrivati nella giornata di ieri oggi il team dietro RENNSPORT ha deciso di affrontare la querelle in maniera più diretta e approfondita tramite un lungo post sul sito ufficiale. In questo deep dive nella fisica di gioco il team spiega che l'obiettivo iniziale era quello di creare qualcosa partendo da zero, con un motore fisico e un tyre model proprietari. Dopo vari tentativi sono giunti alla conclusione che serviva una base già pronta per accelerare i lavori, decidendo così di rivolgersi a Image Space Incorporated, il mitico team dietro rFactor e rFactor 2 (prima della fusione con Luminis che ha portato alla nascita di Studio 397, ndr.). Dall'implementazione della tecnologia ISI questa è stata modificata, o verrà modificata, per creare ciò che il team crede sia la simulazione più accurata. Competition Company però tiene a precisare che la simulazione presenta tecnologia proprietaria oltre al motore ISI: collisioni, punti di contatto e modello dei danni. L'obiettivo del team è sempre quello di arrivare a creare un motore fisico proprietario, ma un lavoro del genere richiederà anni. Una riscrittura completa permetterebbe loro di supportare esperienze di gioco sempre più avanzate, condizioni meteo miste e una fisica migliore. Questo ha insegnato al team l'importanza della trasparenza ed è per questo che il blog "Under the hood" riceverà più spazio e verrà usato per illustrare alla community ciò a cui il team sta lavorando. Per quanto si sia fatta un po' di luce sulla faccenda rimangono ancora dei dubbi e delle perplessità sulla natura del motore licenziato da ISI. A questo proposito un aiuto potrebbe arrivare da Ian Bell, che ieri è intervenuto su Twitter proponendoci la sua visione dei fatti: tra rFactor 1 ed rFactor 2 ci sono state diverse versioni del motore che poi è stato utilizzato in rFactor 2, ovvero l'ISImotor 2.5. Secondo Bell quindi una possibile spiegazione è che ISI abbia licenziato a Competition Company una versione incompleta del motore che poi sarebbe stato usato in rF2 e che non rientrava tra i possedimenti di Studio 397 prima e Motorsport Games poi. E' probabile che adesso la palla passi ai rispettivi team legali per far luce sull'effettiva validità della licenza in uso da parte di RENNSPORT.
  12. EDIT: è stato appena pubblicato il comunicato in merito di RENNSPORT, a questo indirizzo. In questi giorni una questione importante sta infiammando il mondo del simracing, ovvero il possibile utilizzo da parte di RENNSPORT di pezzi di codice di rFactor 2, come precedentemente riportato. A tentare di fare chiarezza ci ha pensato direttamente Studio 397, il team di sviluppo dietro rFactor 2 e Le Mans Ultimate, con un comunicato ufficiale tramite i suoi canali social. Nel comunicato lo studio olandese conferma a chiare lettere non solo che Motorsport Games non ha licenziato a terzi la tecnologia di rF2, ma anche che Studio 397 non ha rilasciato licenze ad altri sviluppatori prima dell'acquisizione da parte del colosso americano. Nel comunicato viene anche specificato che i creatori originali hanno licenziato a terzi il motore utilizzato in rFactor 1, mentre nessun elemento, che sia questo codice o asset, di rFactor 2 può essere utilizzato senza il consenso scritto da parte di Studio 397. Al momento Competition Company non ha rilasciato alcun comunicato ufficiale riguardo questa situazione, ma crediamo che non tarderà ad arrivare vista la brutta pubblicità che ne sta derivando.
  13. Come riportato da Tim Wheatley di RaceSimCentral nella giornata di ieri, un interessante thread è stato aperto sul forum di Studio 397 nel quale l'utente haunetal1990 ha accusato RENNSPORT di stare utilizzando del codice proveniente da rFactor 2. La prove risiederebbero in alcune stringhe presenti nei file che governano la fisica di RENNSPORT, che risultano essere identiche ad alcune stringhe presenti nei file HDV di alcune vetture di rFactor 2. Nello stesso thread un altro utente inoltre consiglia di dare un'occhiata ai file relativi al tyre model del simulatore tedesco, con lo stesso Wheatley che in una sua indagine personale svolta lo scorso Giugno ha scoperto come questi contengano stringhe e parametri appartenenti al modello TGM creato da ISI per rFactor 2. In quell'occasione ha contattato Stephen Hood di Motorsport Games che ha dichiarato che il codice non è mai stato licenziato a studi terzi. Motorsport Games non sembra essere a conoscenza di tutto ciò, e al momento la questione rimane avvolta nel mistero, soprattutto se si rievocano le parole pronunciate dal CEO di RENNSPORT Morris Hebecker durante il Summit 2022, nel quale ha dichiarato che tutti i simulatori attualmente sul mercato si basano su tecnologie vecchie di 10/15 anni tramite le quali non è possibile implementare feature sempre più avanzate. Sullo stesso sito ufficiale viene riportato che il simulatore è realizzato completamente da zero senza fare affidamento a motori e codici ormai considerati obsoleti dal team tedesco. Non ci resta che attendere gli sviluppi di questa vicenda e un'eventuale risposta da parte del team tedesco. RENNSPORT rFactor 2
  14. Come preannunciato nei giorni scorsi, è disponibile da oggi in RENNSPORT (per ora giocabile solo dagli utenti in beta testing chiuso) la nuova Porsche 911 GT3 Cup, accompagnata da un contest dedicato legato al circuito tedesco di Hockenheim. Nuova classe di auto = nuova Coppa! Infiamma le piste con l'iconica Porsche 911 GT3 Cup, disponibile da oggi in RENNSPORT! Sentite la sua esaltante velocità in curva e padroneggiate la sua feroce deportanza. Quest'auto difficile da padroneggiare metterà a dura prova le vostre abilità di pilota! E se pensate che non possa andare meglio, stiamo introducendo una nuova competizione nel gioco, la Porsche Esports Carrera Cup Challenge - Road to Hockenheim! Diventa uno dei 3 piloti più veloci a Hockenheim tra il 22 settembre e il 5 ottobre e vinci un'esperienza esclusiva per visitare il circuito insieme a Porsche e RENNSPORT per il round finale della Porsche Carrera Cup Deutschland il 22 ottobre '23. Tutti i dettagli disponibili sul sito ufficiali.
  15. E' finalmente arrivato l'aggiornamento tanto atteso della versione closed beta di RENNSPORT, attualmente in testing da parte di un ristretto numero di appassionati. L'aggiornamento, rilasciato oggi 8 agosto 2023, aggiunge il prototipo da corsa Praga R1 già precedentemente svelato alla finale inaugurale dell'ESL R1 a Monaco, tre mesi fa. Disponibile anche un circuito a forma di 8, nel quale è possibile ovviamente schiantarsi l'uno contro l'altro e non manca quindi la prima versione di un sistema di danni denominato "Danno V1". Aggiornato anche il suono della BMW M4 GT3, messo a punto in modo specifico, insieme a un sound più realistico quando si corre sui cordoli. Inoltre sono state perfezionate anche le animazioni esterne delle ruote e dei pneumatici. Sebbene l'accesso a RENNSPORT sia ancora limitato per il momento, il team di sviluppo ha in programma di inviare ulteriori codici accesso per tutto il 2023. Peccato per il mancato arrivo della pista di Goodwood (quella del Festival of Speed) e della Porsche 963 LMDh.
  16. Il team di sviluppo di RENNSPORT, nuovo simulatore di guida attualmente in fase di beta testing chiusa, conferma con il trailer che potete ammirare qui sotto, l'arrivo nel software entro il 2023 della nuovissima Porsche 963 e dell'ormai mitico tracciato di Goodwood Festival of Speed. We're excited to announce that the Porsche 963 and the Goodwood FoS track will be coming to RENNSPORT later this year! This is a dream come true for racing fans, as it will give you the chance to race a brand new car on one of the most iconic racing tracks in the world. The Porsche 963 is powered by a 4.6-litre twin-turbocharged V8 engine and an electric motor, and it can reach speeds of up to 200 mph (320+ kph!). The fastest car in RENNSPORT yet! The Goodwood FoS track is a 1.8-mile long track that's a challenging track featuring a variety of corners and elevation changes. If you haven't sign up to our waitlist yet, make sure to do so to get a chance to receive a key with the next drop: https://rennsport.gg/beta
  17. Da un paio di giorni, come vi abbiamo segnalato proprio ieri, è attiva la modalità di gioco multiplayer all'interno della closed beta del nuovo RENNSPORT. Lo sviluppatore del gioco Competition Company ha mostrato in primis in quale maniera i piloti vengono classificati e divisi nelle gare ed almeno in queste prime fasi, sembra che il sistema sia efficace per controllare i comportamenti scorretti in pista. Per il momento, solo un numero selezionato di persone ha accesso alla closed beta di Rennsport, con circa 60.000 giocatori che stanno già partecipando attivamente a questa fase di prova. Il primo fattore da analizzare è il Rennsport Rating (RR): si tratta di un sistema di punteggio che costituisce la spina dorsale del sistema di classificazione multiplayer di Rennsport. Ogni giocatore inizia con un RR di 1500 e questa valutazione aumenterà o diminuirà in base alle prestazioni di gara. Piazzarsi bene contro giocatori di livello più alto ti farà guadagnare più RR che affrontare giocatori meno abili, mentre finire in posizioni inferiori, o addirittura disconnettersi, si tradurrà in una diminuzione di RR. Poiché il gioco è in versione beta, in caso di problemi tecnici lato server i risultati della gara verranno annullati e non ci saranno cambiamenti nel RR. Poi abbiamo il Safety Rating (SR): risulterà immediatamente familiare ai simracer che hanno giocato a iRacing o Assetto Corsa Competizione. Tutti i giocatori di Rennsport iniziano la loro carriera multiplayer con un SR di 1.0, questo aumenta o diminuisce in base alla loro condotta durante le gare. Guidare in modo pulito ed evitare il contatto aumenterà l'SR, mentre abbattere le barriere o raccogliere penalità lo diminuirà. È un sistema semplice che ha già dimostrato di funzionare bene sia in Assetto Corsa Competizione che in iRacing. Passiamo poi al calendario delle gare: da qui si accede alle gare multigiocatore della Closed Beta di Rennsport. Ci sono varie gare ufficiali disponibili durante il giorno, con un nuovo lotto di piste e auto disponibili ogni settimana. La navigazione nel calendario delle gare è semplice, con i giocatori in grado di sfogliare le gare disponibili facendo clic sul calendario a sinistra dello schermo. Facendo clic su un giorno verranno visualizzati i dettagli della gara sul lato destro dello schermo, inclusi i dettagli della pista e dell'auto, nonché la durata della gara. Rennsport consente inoltre ai giocatori di filtrare le gare in base alle loro combinazioni di auto e pista preferite. Puoi iscriverti a gare future o lasciare che Rennsport ti informi quando sta per iniziare una sessione di gara selezionando il pulsante "Avvisami". I giocatori vengono quindi ordinati in divisioni di gara in base al loro RR. Al giocatore con il più alto RR viene assegnato il numero uno, al secondo più alto viene assegnato il numero due e così via. I giocatori possono anche utilizzare l'app per telefono Rennsport (disponibile su Apple App Store e Google Play Store) per cercare e selezionare le gare a cui prendere parte. Col tempo, Competition Company promette che sarà possibile per i giocatori creare le proprie lobby private. Non dimentichiamoci che dovrebbero essere disponibili nei prossimi mesi anche nel beta testing interessanti novità, come le auto TCR e LMDh...
  18. Il team di RENNSPORT ha lanciato oggi la nuova rubrica denominata RENNSPORT - Sotto il cofano! (under the hood). La prima puntata ci parla di: RENNSPORT Rating Safety Rating Split System Race Calendar The RENNSPORT Summit 2023 8ETA In questa serie di aggiornamenti, che saranno a cadenza regolare, gli sviluppatori vogliono spiegare alcuni degli sviluppi di RENNSPORT e portare sul tavolo anche alcuni altri argomenti relativi al gioco che riguardano l'attuale fase della Closed Beta. Vi ricordiamo che è ancora possibile iscriversi alla beta chiusa su http://rennsport.gg/beta per avere la possibilità di ricevere una chiave Closed Beta con il prossimo rilascio. Inoltre proprio da oggi sono attive le sessioni multigiocatore nella nostra Closed Beta. Inizialmente questi server saranno ospitati dagli sviluppatori per generare feedback sulla stabilità del server. Nuove gare ogni 30 minuti. con regole e lunghezze diverse. Basta aggiornare l'applicazione RENNSPORT e registrarsi nel nuovo calendario gare in primo piano.
  19. Parte ufficialmente da oggi la fase di beta testing chiuso del nuovo RENNSPORT. In attesa che arrivi l'ambita mail per partecipare al testing, possiamo gustarci questo video pubblicato da Traxion che ci presenta tra le altre cose, il modding in azione sul nuovo simulatore! Drop it like it's hot! Motorsports enthusiasts, brace yourselves! The first Closed Beta keys have been released! Not already signed up? Secure your spot at http://rennsport.gg/beta and get a chance to receive a key with the next drop. Mods are here, watch gameplay of two community-created tracks within Rennsport, but also our opinion on the sim racing platform's updates from the past year and the first-ever ESL R1 esports major. We were on hand in Munich to test the latest physics, graphics and content updates. There's simultaneously a lot of hype, but also mystery, surrounding the project. Watch as we take you behind the scenes and explain the latest changes. Beta access begins on 6th June, for PC only. We touch upon: Mod support - Mod tools - LMDh and TCR cars - VR support - The Beta - ESL R1 esports
  20. Con il trailer che trovate qui sotto, RENNSPORT ha finalmente annunciato il lancio della sua fase di closed beta per testare il nuovo simulatore. I codici per partecipare al testing saranno forniti a partire dal 6 Giugno a coloro che si sono registrati per la fase di beta chiusa. La release attuale di RENNSPORT offrirà ai tester 4 circuiti e 5 vetture: Hockenheimring, Nurburgring, Spa e la novità Monza; le auto saranno invece le già note Mercedes AMG GT3 2020, Audi R8 LMS GT3 Evo II, Porsche 911 GT3 R (992), BMW M4 GT3 e la novità Praga R1. Una notizia particolarmente interessante arriva infine dagli sviluppatori: hanno confermato che RENNSPORT sarà moddabile, sia per la creazione di vetture che per i circuiti, pur essendo basato su tecnologia Unreal Engine (la stessa di AC Competizione per capirci). Questo potrebbe rivelarsi senza dubbio un punto di forza importante per il nuovo simulatore. Raccontateci cosa ne pensate sul forum in italiano. The RENNSPORT Closed Beta is here! The moment you’ve all been eagerly waiting for has arrived! From Tuesday, the 6th of June, we will start sending out Closed Beta access keys to members of the waitlist - 50% are first come first serve, and 50% randomly chosen.
  21. After a long season it's time to find the first ever #ESLR1 Major winner, as the last 24 drivers will battle it out during 2 days of intense racing live from Munich! During day 1, only the 12 best drivers will move on to Sunday, where a Spring Season Champion will be found! Get all the info you need eslr1.com/
  22. Durante le semifinali ESL R1, è stato comunicato il primo aggiornamento sullo stato della beta chiusa del nuovo RENNSPORT: verrà finalmente lanciata quest'estate e la data esatta verrà comunicata al summit previsto il 3 e 4 giugno a Monaco di Baviera. I simracers possono già iscriversi alla lista d'attesa a questo link per avere la possibilità di ricevere una chiave beta, ma le iscrizioni sono naturalmente limitate. L'evento di Monaco, contrariamente al primo solo su invito nel maggio del 2022, sarà aperto alla partecipazione libera: i biglietti gratuiti possono essere ordinati utilizzando il codice SUMMIT23. L'evento clou sarà l'ESL R1 Major, con i migliori piloti eSport della competizione ESL lanciata a febbraio. All'evento sarà anche possibile mettere le mani sul sim: sono in programma anche tornei della community oltre alla partecipazione degli sviluppatori. Il principale motivo di interesse sarà certamente l'annuncio della versione beta chiusa. Poiché l'inizio del programma è stato ripetutamente ritardato, le critiche della comunità sono diventate sempre maggiori. Verranno svelati anche altri contenuti, come ha recentemente spiegato Morris Hebecker, CEO di Competition Company, che è dietro lo sviluppo di RENNSPORT: "Quattro o cinque nuove auto, e anche nuove piste" dovrebbero essere pronte per essere mostrate a Monaco. Sul profilo Twitter ufficiale di RENNSPORT è anche apparso il profilo di un prototipo, sottolineando che il gioco non sarà dedicato solo alle auto GT3.
  23. In una recente intervista con Grid Finder, il CEO di Rennsport ha rivelato che ulteriori dettagli sul gioco saranno comunicati molto presto. "Quando abbiamo deciso di fare il campionato ESL R1... La gente mi ha preso per pazzo, uno dei più grandi concorrenti è Assetto Corsa Competizione, e hanno fatto un fantastico gioco GT3", ha detto Morris Hebecker nel podcast. “Abbiamo sempre avuto nella nostra visione di creare questo evento sportivo e iniziare con ESL R1 e quindi, era abbastanza chiaro da tutti i feedback dei partner, che c'era la voglia di avere un qualcosa in cui tutti potessero incontrarsi. Il GT3, ad essere onesti, è stato il modo migliore per riunirli e creare un ambiente sportivo. Ma come ho detto più volte, questo è stato solo il punto di partenza per noi." All'intervista in podcast sono seguiti un'ondata di commenti che criticavano il titolo di guida. Gli sviluppatori hanno continuato ad insistere sul fatto che, a lungo termine, le cose cambieranno. Tuttavia, questo non è stato sufficiente, ma, a quanto pare (e lo speriamo) le cose diventeranno più chiare nelle prossime settimane. “Avremo concept car, avremo auto storiche e ruote scoperte”, ha affermato Hebecker. “Faremo un discorso programmatico a inizio giugno di quest'anno. L'anno scorso, abbiamo iniziato con i piloti di eSport... e abbiamo ottenuto il loro feedback. Quest'anno inizieremo a raccontare la storia di ciò che stiamo pianificando con il modding, con tutti i contenuti e così via. Diremo sicuramente qualcosa in più su quale tipo di contenuto sarà disponibile... e avremo quattro o cinque nuove auto da mostrare e anche nuovi circuiti". Tenutosi a Monaco lo scorso maggio, il lancio inaugurale di Rennsport ha mostrato al mondo la visione alla base del progetto e ha agito da banco di prova per gli eSport. Il calendario ESL R1 Spring Season si concluderà con un finale in LAN, dal 3 al 4 giugno, con la gara decisiva per il titolo.
  24. Con il trailer che vedete qui sotto, Rennsport ha confermato ufficialmente la presenza della Mercedes-AMG GT3 nel proprio parco vetture. Fate riferimento al forum dedicato per commenti e supporto. The Mercedes-AMG GT3 is the newest addition to the list of available models in RENNSPORT and we couldn't be happier. The role model of Mercedes-AMG Motorsport Customer Racing knows how to impress on the international race tracks for years and excites both - customers and fans. With its powerful look it is a synonym for competitiveness - a top level engine ignites tremendous performances and meets excellent drivability. Do you think you can tame this beast? Then you should sign up for our waitlist and get the chance to receive a key for the latest development version of RENNSPORT. You can find all information at www.rennsport.gg/beta
  25. Una delle dodici squadre che gareggiano nella prima stagione del campionato ESL R1 all'IEM Expo Katowice in Polonia, è la squadra BMW M Team BS+COMPETITION. I quattro piloti in questa stagione sono Nils Naujoks, Phillippe Denes, Rainer Talvar e Ryan Barneveld con Ibraheem Khan come riserva. A guidare BS+COMPETITION come Team Captain è il campione DTM 2012, Bruno Spengler, che guida anche per il team ufficiale BMW M Motorsport, nelle competizioni reali. Spengler ha corso non solo per più di 15 anni nelle competizioni DTM, ma anche di recente nella competizione IMSA, persino nella 24 Ore di Daytona. E' molto interessante quindi l'intervista rilasciata dal pilota a Traxion, proprio nel corso delle prove libere del primo evento ESL R1 su Rennsport. In che modo quindi Bruno Spengler e BMW sono stati coinvolti in tutto ciò che accadrà questo fine settimana all'IEM Expo Katowice? "Beh, un paio di ragioni in realtà", ha detto Spengler. "Sono stato coinvolto nelle corse sim dal 2020, quando abbiamo avuto la lunga pausa per la pandemia, quindi ho partecipato all'IMSA Pro Championship, che ho vinto insieme a BS+COMPETITION e BMW. Sono stato coinvolto nelle corse sim con la BMW perché la BMW è coinvolta fin dall'inizio e ci sono dentro in modo molto professionale. È solo un ottimo pacchetto, una grande aggiunta alle corse reali per me come pilota e anche per BMW come marchio perché c'è così tanto che puoi fare con le corse simulate. Ci sono così tante cose che puoi ottenere e mostrare le tue auto e persino aiutare con lo sviluppo della vettura, con grandi piloti e grandi squadre, come questa competizione per esempio. La piattaforma di sim racing è enorme e penso che non ci siano limiti all'evoluzione di questa piattaforma". Spengler non sarà in pista questo fine settimana con Rennsport, ma si sta preparando per poetr competere con i migliori anche su questa piattaforma: “Sono anche un ambasciatore del marchio per le corse sim per BMW M, che è una grande sfida anche per me. Insieme a questa competizione e facendo molte cose su iRacing, in particolare eventi, abbiamo vinto la 24 ore del Nurburgring l'anno scorso. Ci sono un sacco di cose che stanno succedendo. È stato molto impegnativo. Ora, una nuova sfida davanti a noi è Rennsport", ha detto Spengler. “Essere qui all'ESL, per me è semplicemente incredibile. È una nuova avventura. È una nuova piattaforma. Tutti devono imparare. Ci sono molte cose da imparare. Vedere tutti questi simulatori in quest'arena, penso sia fantastico, con i migliori piloti, i migliori team in competizione tra loro, i migliori produttori, è una sfida molto interessante e molto eccitante, quindi sono molto felice di far parte di questa avventura". "Penso che nelle corse simulate, devi essere in grado di fare molte cose diverse perché ci sono così tante attività che puoi svolgere", ha detto Spengler. "C'è la strategia, c'è il setup, c'è la gestione, c'è la guida e ciò che mi ha reso davvero forte nelle corse sim è che oggi, nelle corse reali, non si fanno molti test perché è molto limitato, perché per motivi di budget o cose del genere. Nel sim, puoi semplicemente guidare quanto vuoi. Vai a letto la sera, non sei contento di qualcosa e la mattina dopo ti svegli, entri di nuovo nella simulazione e puoi migliorare la tua guida. Posso imparare così tanto dai miei compagni di squadra in questa competizione, perché questi ragazzi sono sim racer così veloci e incredibili, alcuni anche veri piloti. È solo una sfida incredibile ogni giorno, ed è per questo che mi piace così tanto. Penso davvero che ci sia molto che posso imparare dal sim, per la mia concentrazione per portarla sulle corse reali. Penso che questo mi renda un pilota migliore, sai?". "Contribuisco quando ci sono nuovi modelli di pneumatici e cose del genere legate alla BMW", ha detto Spengler. “L'ho già fatto un po' in passato, per esempio con iRacing. Quando c'è qualcosa di nuovo, sono decisamente molto aperto e molto felice di partecipare al tentativo di ottimizzare i dettagli, perché queste simulazioni sono già molto buone, quindi sono solo piccoli dettagli qua e là per renderlo più vicino alla realtà. È lì che posso intervenire e portare un po' della mia esperienza da GT3 e cercare di ottimizzare insieme alle simulazioni". Nel BMW M Team BS+COMPETITION, Spengler ha il ruolo di capitano della squadra, per questa stagione inaugurale. Cosa comporta esattamente? "Penso che essere un capitano della squadra, per me, rappresenti chiaramente molto perché sono anche un grande concorrente", ha detto Spengler. "Amo vincere, amo competere e stare insieme ai ragazzi, e so che questi ragazzi sanno cosa devono fare. Ho molta esperienza dalle corse reali e anche dall'approccio a una competizione, e penso che se fossi nella loro posizione, penso che sarebbe bello avere qualcuno che ha l'esperienza dei momenti di alta pressione perché non si sa mai. A volte sei sotto una pressione davvero molto pesante e per affrontarla, è bello avere una persona che ti può solo dare consigli o può guidarti un po', perché mi piace guardare nei dettagli. È più come un approccio di mentalità. Questo è il motivo per cui sono qui. Lo sto prendendo molto sul serio e voglio davvero che abbiamo successo e otteniamo dei buoni risultati perché la BMW è fortemente coinvolta in questo, cosa che trovo sorprendente perché la BMW ha già un ottimo programma nelle competizioni reali". Allora, come pensa Bruno che se la caveranno i suoi simdrivers questo fine settimana? "Onestamente, è molto difficile da dire", ha detto Spengler. “In un certo senso andiamo un po' alla cieca. Non ci sono state molte sessioni di allenamento, quindi non sai davvero dove siano le macchine, è molto difficile saperlo. Stasera ne sapremo qualcosa di più. Stasera avremo un'idea di dove ci troviamo. Una cosa è chiara. So che i piloti che abbiamo sono chiaramente tra i migliori, quindi non c'è dubbio. Ora dobbiamo vedere a che punto siamo. È difficile dirlo davvero perché ci sono così tante macchine diverse. A volte le prestazioni possono essere diverse. È una nuova piattaforma, quindi dobbiamo solo vedere come tutto si evolve”. “Mi piace il formato, con i quarti di finale. Penso che avere una partenza da fermo nelle corse sim sia fantastico. Vediamo molte gare con partenze lanciate e sono molto felice di vedere partenze da fermo. Ci sono tutti questi dettagli che vanno bene, belli, molto stimolanti e penso che ci sarà anche un grande impegno e un alto stress. Essere tutti insieme così, uno accanto all'altro, un sacco di gente che guarda... Sarà molto bello." Cosa ne pensa Bruno Spnegler del nuovo Rennsport ? "È difficile da dire. Ovviamente, in Rennsport, non ho ancora fatto molti giri, ma non puoi davvero fare paragoni con altre simulazioni. Penso che sia una nuova simulazione a sé stante. L'unico simulatore in cui ho molta, molta esperienza, tre anni di esperienza, che per me è molto, è iRacing. È abbastanza diverso da iRacing. Anche lo stile di guida richiesto è un po' diverso, ma penso che da quello che ho sentito e da quello che ho vissuto, per una simulazione così giovane, direi, c'è sempre qualcosa che puoi ottimizzare, ma la base è già molto alta. Vedo un enorme potenziale in Rennsport".
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.