Jump to content

Benvenuto nel Simracing: registrati subito!

Dal 1999, la più seguita community di appassionati di simulatori di guida

Search the Community

Showing results for tags 'f1 2019'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Generale
    • Annunci Staff
    • OT - Di Tutto Di Piu'
    • Vendo Compro Scambio!
    • Hardware - Software
    • Modellismo
    • Multimedia
  • Real Racing
    • Real Motorsport Forum
    • Due ruote
    • Segnalazione Eventi - Raduni
  • Simulazioni Di Guida
    • Sezione DOWNLOAD
    • Setup Public Library
    • Generale
    • Simulatori by KUNOS SIMULAZIONI
    • Simulatori by ISI
    • Simulatori by Reiza Studios
    • Simulatori by Sector3 - Simbin
    • Simulatori by Slightly Mad Studios
    • Formula 1 by Codemasters
    • iRacing Motorsport Simulations
    • Simulatori Karting
    • Rally
    • Serie Papyrus: GPL, Nascar 2003...
    • Live for Speed
    • Serie GPX by Crammond
    • Due ruote: GP Bikes, SBK, GP500 e altri...
    • Console Corner
    • Simulazione Manageriale
  • Online & Live SimRacing

Categories

  • Assetto Corsa
    • APPS
    • Open Wheelers Mods
    • Cover Wheelers Mods
    • Cars Skins
    • Miscellaneous
    • Sound
    • Template
    • Track
  • Automobilista
    • Cars
    • Tracks
    • Patch & addon
  • F1 2017 Codemasters
    • mods & addons
    • patch
  • GP Bikes
    • Skins
    • Tracks
  • GTR 2
    • Car Skin
    • Cover wheel Mods
    • Open wheel Mods
    • Patch & addons
    • Setups
    • Sound
    • Tracks
  • Kart Racing Pro
    • Tracks
    • Graphic Skins
    • Setups
  • netKar PRO
    • Tracks
    • Patch & addons
    • Setups
    • Track Update
    • Cars & Skin
  • rFactor2
    • Official ISI Files
    • CarSkin
    • Cover Wheel Mod
    • Open Wheel Mod
    • Patch & addons
    • Setup
    • Sound
    • Tracks

Categories

  • Software
  • Hardware
  • Modding
  • Addons
  • Web
  • Champs & Races
  • Sport
  • Live events

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Found 42 results

  1. Se volete simulare la stagione 2019 della Formula 1 con rFactor 2, vi consigliamo di non perdervi la nuova versione gratuita 1.5 del F1 2019 ACFL mod, progetto completamente aggiornato a livello di fisica, gomme e telai dal nostro esperto amico Nicola @acciarri ! Potete scaricare il mod direttamente dal sito ACFL. Per commenti e discussioni fate riferimento a questo link del forum.
  2. Codemasters continua ad aggiornare F1 2019 per sistemare i bug e glitch presenti nel gioco. Oggi è stato rilasciato l'update 1.18 che sistema alcuni piccoli bug e aggiunge alcune piccole funzionalità per migliorare l'esperienza di gioco. Oltre alla patch sono stati rilasciati anche due bundle contenenti caschi e livreee: per celebrare la fine del mondiale di F1 è stato rilasciato il bundle Abu Dhabi Grand Prix Pack, contenente casco, tuta, guanti, livrea e badge dedicati al GP di Abu Dhabi. Inoltre, per celebrare l'arrivo delle vacanze invernali è stato rilasciato un bundle a tema. Tutti gli oggetti dei bundle possono essere acquistati singolarmente. Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nella sezione commenti o nel topic dedicato Ecco di seguito il changelog
  3. Chiunque sia appassionato di Formula 1 sa già che nel mondo del simracing esiste più di un'alternativa per entrare nell'abitacolo di una monoposto del Circus iridato. La porta d'ingresso, ovviamente, è la serie ufficiale promossa dalla Codemasters, che con l'ultimo F1 2019 ha fatto centro sotto una moltitudine di aspetti. Grafica migliorata, una rappresentazione eccellente di una stagione da pilota della massima serie automobilistica e un feeling incrementato con le monoposto disponibili in griglia: tutto è riprodotto alla perfezione e si tratta di un acquisto caldamente consigliato a tutti coloro che hanno le corse nel sangue, soprattutto per l'elevata qualità dei contenuti messi a disposizione nel pacchetto finale. Però... c'è un però. A conti fatti, F1 2019 non è un simulatore, ma un ottimo “simcade” che ben si presta a Gran Premi casuali così come a Campionati programmati nei minimi dettagli. Il suo scopo è quello di far divertire l'utente finale, che essenzialmente vuole mettersi al volante senza troppi timori di avere tra le mani un mezzo capace, nella realtà, di oltre 1000 cavalli. Detto questo, nel mondo del simracing esistono delle mod molto ben conosciute che, al contrario, vogliono riprodurre fedelmente in tutto e per tutto quelle che sono le specifiche attuali di una monoposto di Formula 1. Stiamo parlando delle vetture prodotte da Race Sim Studio per Assetto Corsa e, in particolare, dell'ultima Formula Hybrid 2019: un mostro di potenza, grip meccanico e aerodinamica che replica nei minimi dettagli la Mercedes W10 EQ Power+ di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Insomma, un'auto da corsa pazzesca che, nelle mani giuste, diventa un'arma infallibile sia nel time attack che durante un Gran Premio. Ma è anche divertente come quella che si trova nel parco macchine di F1 2019? FORMULA HYBRID 2019: UN'OPERA D'ARTE A QUATTRO RUOTE Una premessa: la versione 2019 della RSS Formula Hybrid è il risultato di uno sviluppo durato tre anni, iniziato nel 2017 quando il team Race Sim Studio rilasciò il primo modello sulla base delle nuove specifiche delle monoposto di Formula 1. Successivamente è arrivata la 2018, più raffinata e ancora più veloce, che infine ha dato vita alla protagonista di questa comparativa. Si tratta di una monoposto che ha alzato drasticamente l'asticella rispetto alla versione della precedente stagione: la potenza della power unit, regolabile proprio come nella realtà con vari livelli di intervento del sistema ERS, ora avviene in maniera più incisiva, il che rende la vettura più veloce e più reattiva agli input del pilota. Confrontata con la 2018, la Formula Hybrid 2019 contrappone tuttavia la sua assoluta agilità a un posteriore molto più nervoso, tendente a grandi sovrasterzi e perdite di aderenza quando si esagera con il pedale dell'acceleratore. Questo non succedeva in passato, quando invece si notava una maggiore stabilità generale e, in particolare, nelle curve lente a bassa velocità. Come ogni buona Formula che si rispetti, la Hybrid 2019 dà il meglio di sé nelle curve a media/alta velocità: qui l'eredità della Formula 2000, un altro “masterpiece” prodotto da Race Sim Studio con la volontà di replicare le F1 degli anni 2000, è ben presente, visto che più si spinge e più si tiene elevata la propria andatura più si genera carico aerodinamico, che tiene incollati a terra con un grip meccanico assoluto garantito dalle irreprensibili coperture “Pirelli replica”. Un ultimo appunto, il Force Feedback: la sensazione di eccessiva leggerezza al volante della versione 2018 è stata fortunatamente sostituita da un feeling più sostanzioso, grazie al quale lo sterzo ora è più pesante già di default. F1 2019: UNA SIMULAZIONE... DA RIVEDERE Grazie anche al motore fisico di Assetto Corsa, ciò che si sente al volante della Formula Hybrid 2019 rappresenta il massimo attualmente disponibile in termini di simulazione di una monoposto. Un discorso che diventa sostanzialmente diverso quando si passa su F1 2019: benchè in questi anni il modello di guida sia evoluto notevolmente, la sensazione che oggi questo titolo di corse è in grado di esprimere appare un po' troppo... semplicistica. Dotati di un Logitech G29 e di settaggi il più possibile equilibrati, distinguere una Mercedes da una Ferrari o da una Red Bull diventa abbastanza complicato: l'una dall'altra differiscono per la loro tendenza al sovrasterzo o al sottosterzo, ma essenzialmente il comportamento in pista è sempre lo stesso. Un handling abbastanza anonimo, con il quale risulta difficile sentire ciò che le gomme cercano di comunicarci: se poi utilizziamo il setup di base, la prima sensazione è quella di avere tra le mani una vettura pesante e poco propensa a seguire i nostri input al volante. Insomma, tutto il contrario di quello che offre la Formula Hybrid 2019: una volta portate le gomme in temperatura, il prodotto Made in Race Sim Studio diventa affilato e ben disposto a fare quello che dice il pilota. Nonostante ciò, le monoposto di F1 2019 possono giocare una carta molto importante a loro favore: il divertimento che riescono a trasmettere grazie a un'immersione di gioco davvero convincente. Se chiudiamo un occhio sul modello di guida offerto, Codemasters riesce a sopperire a una mancanza di fedeltà nel comportamento in pista con un'esperienza al volante da vero pilota di Formula 1: l'IA è aggressiva e veloce e il ritmo è incalzante fin dallo spegnimento dei semafori rossi, passando per i pit-stop e per la gestione di miscela e ERS durante tutto l'arco del Gran Premio. IL VERDETTO: QUAL E' LA MIGLIORE? Quindi, chi vince tra le monoposto di F1 2019 e la Formula Hybrid 2019? Dipende da che tipo di simdriver siete: se state cercando esclusivamente il divertimento e la bagarre in pista, allora la serie del Circus iridato riprodotta dalla Codemasters saprà regalarvi delle emozioni che nessun altro prodotto è in grado di offrire. Se, invece, volete qualcosa di più e adorate “sentire” tra le mani una vera monoposto di Formula 1, la combo Formula Hybrid 2019 – Assetto Corsa vi renderà felici giro dopo giro: non è un prodotto per tutti, se pensate di partire dai box a tutto gas come niente fosse questa vettura vi punirà come è giusto che sia. Si tratta di una macchina destinata al “league racing”, a quella stretta cerchia di piloti virtuali che vogliono replicare il Campionato reale di Formula 1 al volante di un mezzo da competizione realistico, che necessita della giusta esperienza per essere portato in pista agevolmente e di una certa “knowledge” in fatto di setup. Saper sfruttare al meglio i vari settaggi del sistema ERS così come affinare l'aerodinamica e il differenziale sarà fondamentale per guadagnare quei decimi a giro che sotto la bandiera a scacchi di un Gran Premio... fanno decisamente la differenza! Infine per la Formula Hybrid 2019 (che potete acquistare da qui, scontata del 50% fino al 2 Dicembre), vi segnaliamo questo skins pack completo della stagione Formula 1 2019 che, come vedete dalle immagini qui sotto, darà quel qualcosa in più alla nostra esperienza simulata!
  4. Dopo aver pubblicato tempo fa la prima e la seconda parte, oggi Codemasters ci propone la terza puntata di video dedicati alla carriera di Formula 2, presente nell'ultimo F1 2019.
  5. Vi avevamo già riportato che DIRT Rally 2.0 era disponibile in versione di prova, ma Codemasters ha deciso di raddoppiare: anche F1 2019 avrà la sua versione di prova su PS4 e Xbox One. Quindi se non siete sicuri dell'acquisto e volete provare il gioco ora potete farlo: i giocatori potranno avere un assaggio del gioco che per tre anni ha vinto il premio come miglior racing game ai TIGA Awards con l'inizio in Formula 2 e il primo weekend di gara in Formula 1. Chiunque deciderà poi di acquistare il gioco non dovrà ricominciare tutto dall'inizio, ma i salvataggi e i progressi passeranno al gioco completo
  6. Parlando del rapporto che intercorre tra i migliori simulatori commerciali attualmente disponibili in commercio e un simulatore professionale come quello di Formula 3 messo a disposizione da realtà quali Coloni Motorsport e il team Trident, un argomento, o meglio, un termine è probabilmente saltato agli occhi di tutti gli appassionati di guida virtuale. “Simcade”: la via di mezzo tra un arcade e un simulatore... ma di cosa si tratta per la precisione? Fino a dieci, quindici anni fa non ci si poneva il problema di distinguere quella che è diventata oggi una vera e propria categoria tra i software di guida simulata: all'epoca esistevano i videogiochi, su console o PC, e i simulatori. I primi destinati al divertimento puro, gli altri per tutti coloro che hanno fatto di un hobby qualcosa di molto, molto più serio. In tempi recenti, invece, sono nati i “simcade”, titoli appositamente progettati per accontentare praticamente tutti i piloti virtuali e che combinano una fisica di gioco molto vicina a quella di un simulatore senza prescindere dall'obiettivo primario di far divertire l'utente finale. Un prodotto vincente di natura, che tra l'altro è ormai la base fondamentale del fenomeno degli eSport, gli sport elettronici che, ormai, possono essere equiparati a qualsiasi altra disciplina sportiva visto l'elevatissimo livello di preparazione che è necessario avere per eccellere come atleta (in questo caso virtuale). SIMRACING: GLI ARCADE PER GRANDI E PICCINI Nel mondo del simracing, quindi, esistono attualmente tre categorie di prodotti: gli arcade, i simulatori e i “simcade”. I primi possono essere di diverso tipo: si spazia da titoli futuristici dove si sfreccia ad oltre 700 km/h (come WipeOut) a generi dove la fantasia la fa da padrone, come Mario Kart o Crash Team Racing in cui le gare sono più una lotta a suon di missili, bombe e TNT. Tra gli arcade, inoltre, esistono dei titoli che si avvicinano maggiormente alle competizioni del mondo reale, come i vari capitoli delle saghe Need For Speed, Burnout, Ridge Racer e Midnight Club. Qui le corse sono a bordo di veicoli da corsa che si devono far strada nel traffico cittadino delle più importanti città del mondo, con una fisica di gioco che, tuttavia, è quanto più distante possa esistere dalla controparte reale. Le derapate, il grip meccanico immediatamente disponibile alle alte velocità (soprattutto nei curvoni veloci) e la mancanza delle fondamentali variabili che contraddistinguono un'automobile da competizione, come il consumo carburante e delle gomme, i danni, il bilanciamento del peso e la taratura delle sospensioni, sono ciò che contraddistingue questa tipologia di prodotti. Sicuramente molto avvincenti e divertenti, soprattutto in termini di “immersione di gioco” con tanto di trama in cui il protagonista deve far fronte ai propri avversari. SIMRACING: I SIMULATORI PER I PURISTI DEL GENERE Dalla parte diametralmente opposta troviamo i simulatori, dove il divertimento e la capacità immediata di mettersi al volante dei più potenti veicoli da competizione presenti nel motorsport sono sostituiti dal realismo e dalla fedeltà nella rappresentazione di tutti quei mezzi che corrono veramente nel mondo reale. Per quanto possano sembrare a prima vista dei videogiochi, in realtà sono molto di più: nelle mani di un pilota professionista possono diventare un ottimo strumento di allenamento al fine di imparare velocemente un nuovo circuito oppure un particolare settaggio della propria vettura. Inoltre, rappresentano un'eccellente opportunità per migliorare il proprio “racecraft”, cioè tutti quei comportamenti che un pilota, nel mondo reale, mette in pratica al fine di battere il proprio avversario in pista. Per godersi appieno un simulatore, è indispensabile utilizzare l'equipaggiamento giusto, come un volante (più o meno professionale) con tanto di postazione dedicata. Al bando le telecamere esterne una volta tra i cordoli, così come gli aiuti alla guida (a meno che il veicolo che stiamo usando non li abbia di serie). Rispetto agli arcade, la curva di apprendimento in un simulatore è molto più lenta e si fa più ripida con l'aumentare dell'esperienza maturata: trovare il feeling giusto per portare veramente al limite un'automobile da corsa richiede ore di allenamento, durante le quali è richiesta anche una certa sensibilità nel trovare le modifiche più appropriate per il setup di base. L'obiettivo? Andare sempre più veloce generando il massimo grip possibile giro dopo giro e conservando allo stesso tempo le gomme per arrivare integri sotto la bandiera a scacchi. Qui entrano in gioco le conoscenze in fatto di taratura delle sospensioni, di carico aerodinamico, di pressione delle gomme, di regolazione del differenziale, di bilanciamento dei freni, del telaio e di tante altre variabili. Giro dopo giro la vettura cambierà il suo comportamento, così come il tracciato: riprodotti fedelmente in ogni loro asperità, i circuiti presenteranno un asfalto che evolverà a seconda della temperatura ambientale, della presenza o meno del vento, dell'umidità e di quante vetture stanno girando in quel momento. Insomma, per chi non è un purista del settore, un simulatore rappresenta a primo impatto tutto il contrario di un titolo divertente ed accessibile. L'immersione di gioco, infatti, è circoscritta al racing duro e crudo: in un prodotto di questo tipo ciò che conta è preparare la propria vettura nel miglior modo possibile per affrontare un weekend di gara, con tanto di prove libere, qualifiche e il tanto amato/temuto Gran Premio finale. Ed è proprio qui che un pilota virtuale saprà trovare il divertimento in ciò che sta facendo: battagliare correttamente con i suoi avversari, ruota a ruota, per vedere chi è in grado di precedere l'altro sotto al traguardo. Volete qualche titolo che rappresenti questa categoria? Forse li conoscete già: Assetto Corsa, con la sua grande varietà di mezzi tra i quali mettersi al volante, rFactor 2, conosciuto per l'ottima rappresentazione della dinamica di telaio, sospensioni e gomme, RaceRoom Racing Experience, Automobilista ed iRacing, titolo di eccellenza in fatto di racing online. SIMRACING: I “SIMCADE”, LA VIA DI MEZZO CHE PIACE Ma eccoci finalmente a descrivere la terza categoria del simracing: i “simcade”. Sono dei prodotti che tentano di concretizzare la formula magica per un titolo divertente e realistico allo stesso tempo, che sappia catturare l'attenzione della maggior parte dei piloti virtuali. Prendendo spunto dai più importanti simulatori del settore, i “simcade” utilizzano una fisica di gioco convincente ma, soprattutto, completamente scalabile a seconda delle esigenze. Un titolo come Formula 1 2019, per esempio, può diventare un arcade con cui battere Lewis Hamilton al volante di un'Alfa Romeo, così come un prodotto molto più complesso con il quale far fatica a rientrare nella Top 10 nonostante una Mercedes sapientemente potenziata in ogni sua parte. Il prodotto di punta della Codemasters, tuttavia, non è il solo ad alimentare questa categoria: già negli anni '90 il famosissimo Gran Turismo della Polyphony Digital si spacciava per essere il “The Real Driving Simulator”, ma in realtà si trattava di un titolo perfettamente godibile da ogni appassionato di auto che, allo stesso tempo, portava in scena un certo grado di simulazione fatto di gestione delle gomme, distribuzione dei pesi e un modello di sospensioni più accurato rispetto ai propri rivali. La stessa cosa è stata provata in tempi recenti da Forza Motorsport, Project Gotham Racing e Project Cars, giunti nel mondo del simracing con l'obiettivo di fornire all'utente finale una simulazione convincente delle vetture senza mettere al bando l'esperienza di gioco. Sono titoli che danno il meglio di sé sia con un gamepad che con un volante, ma soprattutto che danno soddisfazione ogni volta che si scende in pista. La loro fisica “semplificata” rispetto a un simulatore vero li rende più fruibili, il che permette al pilota che li utilizza di concentrarsi senza troppi timori sulla prestazione pura: un passaggio aggressivo sul cordolo può comportare una semplice sbandata facilmente controllabile, che in un titolo più realistico potrebbe terminare, invece, con un testacoda. Per questo motivo i “simcade” sono i titoli prescelti per il fenomeno degli eSport: gli sport elettronici stanno diventando una realtà sempre più concreta nel mondo del simracing e la dimostrazione è stata data proprio dalla massima serie automobilistica. Già due anni fa la Formula 1 decise di utilizzare il proprio F1 2017 per dar vita alle F1 eSports Series, un Campionato virtuale in cui i migliori simdrivers del mondo si sono sfidati sui circuiti del Circus iridato, proprio come i loro eroi sulle piste reali. Il successo riscontrato dalla prima edizione convinse poi i proprietari Liberty Media ad espandere il loro prodotto, permettendo ai veri team della Formula 1 di reclutare i più bravi piloti del momento in modo da portare in alto il loro nome nel mondo virtuale. Un concetto decisamente di più ampio respiro rispetto a quanto fatto in precedenza dalla serie Gran Turismo con la GT Academy, che ha permesso ad alcune giovani promesse del motorsport di fare il grande salto dietro al volante reale di una vettura da competizione. CONCLUSIONI Insomma, benchè i “simcade” rappresentino un prodotto sostanzialmente inferiore in termini di realismo rispetto a un simulatore duro e crudo, la loro scalabilità consente loro di primeggiare nel mondo del simracing. Sono a tutti gli effetti il mix perfetto con il quale ogni pilota virtuale può rimanere incollato allo schermo per ore: a livello di fisica possono diventare parecchio complicati se il livello di difficoltà viene massimizzato, soprattutto quando arriva il momento di divincolarsi tra tutte le regolazioni disponibili in fatto di setup, comunque mai presentate in maniera così ostica e poco amichevole come fanno i simulatori veri. In termini di giocabilità, invece, l'obiettivo di far divertire l'utente finale è centrato grazie a un'immersione di gioco praticamente perfetta: con gli ultimi Formula 1 della Codemasters, per esempio, potrete vivere la carriera completa di un pilota ufficiale del Circus iridato, con tanto di contratti da firmare, componenti della power unit da gestire e rivalità da affrontare. Se poi si passa al multiplayer, la folta community oggi presente per questi titoli aumenta esponenzialmente la loro longevità: il match-making automatico ci permetterà di scendere in pista facilmente contro avversari al nostro stesso livello, ma se vorremo una sfida più appassionante troveremo nel league racing la risposta che stiamo cercando. Perchè preferirli ai simulatori? A meno di essere dei puristi cresciuti a pane e rFactor ed Assetto Corsa, i “simcade” rappresentano il prodotto di massa che mancava nel mondo del simracing, che mette d'accordo praticamente tutti. D'altronde anche nella vita non esiste solamente il bianco e il nero, ma tutta una serie di sfumature che rendono più piacevole il nostro viaggio come piloti virtuali.
  7. Per il terzo anno consecutivo Codemasters si aggiudica il premio di Miglior Racing Game dell'anno con F1 2019 ai TIGA Games Industry Awards 2019 in una cerimonia tenutasi al National History Museum di Londra. Un traguardo sicuramente importante, che Lee Mather, Game Director di F1 2019, ha così commentato Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nel topic dedicato o nella sezione commenti
  8. Dopo il round numero 3 svoltosi ieri sera, la F1 Esports Series si dimostra ancora una volta spettacolare ed imprevedibile, con due nuovi vincitori ed il campionato che ha preso una svolta inaspettata. E' stato Daniel Bereznay dell'Alfa Romeo a recitare la parte del leone, ottenendo due vittorie consecutive, con Jarno Opmeer alla prima vittoria per il team Renault Vitality. GARA 7 - GERMANIA Jarno Opmeer (Renault) ha optato per una straordinaria strategia ada Hockenheim: l'olandese ha iniziato con le gomme medie, scelta che gli ha dato un enorme vantaggio di passo alla fine della gara, permettendogli di attaccare David Tonizza e poi il leader Joni Tormala nello spazio di tre giri. Jarno ha superato l'italiano al 13° giro e poi il finlandese al 15° giro. Da allora, è stato in grado di scappare via e prendere comodamente la bandiera a scacchi per la prima volta. Ancora in ombra il campione dello scorso anno, Brendon Leigh, invischiato nel fondo del gruppo dopo un contatto, finendo P17. GARA 8 - BELGIO A Spa è il turno di Daniel Bereznay. Jamie MacLaurin, manager del team Alfa Romeo Racing, ha affettuosamente definito l'ungherese "l'uomo più veloce del mondo a Spa-Francorchamps". E lo ha effettivamente dimostrato, con uno spettacolo sorprendente in Belgio. Bereznay e Rasmussen partono assieme, staccandosi dagli inseguitori, guidati da Daniele Haddad di Racing Point. Bereznay rientra un giro più tardi di Rasmussen, e dopo essere uscito dai box all'8° giro, si piazza dietro Rasmussen per gli ultimi giri, gestendo intelligentemente il suo ERS e le impostazioni del carburante, restando però sempre in zona DRS, sfruttandolo con freddezza all'ultimo giro, usando il lungo rettifilo da La Source fino a Les Combes per prendere il comando. La battaglia per il podio è stata vinta da Opmeer, che ha perso terreno contro Rasmussen, ma ha guadagnato punti su Tonizza, che ha tagliato il traguardo quinto. Una menzione d'onore va fatta per Joni Tormala della Red Bull, che ha tagliato il traguardo in sesta posizione, dopo aver recuperato dieci posizioni. GARA 9 - ITALIA Bereznay si esalta a Monza, piazzando la sua Alfa in pole, con il suo vecchio compagno di squadra Mercedes Brendon Leigh al suo fianco. Leigh parte però male, scendendo in P4 e poi sbaglia strategia, puntando troppo presto sulla sosta, dopo aver iniziato con la gomma media più resistente, ed alla fine è giunto solo in sesta posizione. Il leader del campionato Tonizza ha tagliato il traguardo terzo, inseguito fino in fondo da Tino Naukkarinen. Gran gara per il debuttante Nicolas Longuet, al secondo posto sul traguardo, mentre il suo compagno di squadra e sfidante per il campionato Rasmussen, dopo aver subito danni nel giro iniziale della gara, non è stato in grado di recuperare, arrivando ben al di fuori dei punti. CLASSIFICHE Dopo le tre gare, Tonizza (Ferrari) è ancora in testa con 145 punti, con Frede Rasmussen al secondo posto a 120. Opmeer mantiene la P3 a 103, con il rinato Bereznay che sale al quarto posto a 93 punti. Marcel Kiefer rimane quinto, a pari punti con Brendon Leigh, a quota 60. Per le scuderie, Red Bull Racing Esports mantiene il vantaggio con 163 punti, con la Renault Vitality a distanza, a 146. Ferrari Driver Academy scende al terzo posto.
  9. Walker™

    F1 2019: disponibile patch 1.16

    Codemasters ha rilasciato un nuovo hotfix per F1 2019 disponibile per PS4, Xbox One e PC. L'hotfix in questione sistema un problema che affliggeva alcuni giocatori che provavano a caricare una carriera con una versione precedente del gioco Per info e commenti fate riferimento al topic dedicato
  10. Codemasters ci ricorda tramite un tweet che F1 2019 è ancora disponibile per una prova gratuita per i prossimi due giorni circa su Steam (PC), Xbox One e PS4 tramite i rispettivi store. Inoltre il gioco è ancora scontato del 40%. Se siete appassionati della Formula 1 e volete dare una chance al nuovo capitolo targato Codemasters (che ha esteso l'accordo con la F1 fino al 2025), beh, questo è il momento per farlo Per i commenti fate riferimento al topic dedicato
  11. Dopo il lancio dell’attesissimo aggiornamento gratuito della stagione F2 ™ 2019, Codemasters ha pubblicato oggi il secondo di una serie di tre video per F1® 2019, il videogioco ufficiale, della FIA Formula 2 Championship ™. Per la prima volta nel videogioco ufficiale F1®, i giocatori non solo possono scegliere tra F2 ™ e F1®, ma possono decidere tra tutte le stagioni F2 ™ 2018 e 2019. Il secondo video della serie è dedicato ad Anthoine Hubert, dopo la sua tragica scomparsa sul circuito Spa-Francorchamps quest’anno. Anthoine ha vinto il campionato GP3 Series nel 2018, prima di passare alla F2™ con la BWT Arden, vincendo a Monte-Carlo e Le Castellet nella sua stagione da principiante. Con i contributi di Alex Albon, George Russell e Lando Norris, che sono passati dalla F2 ™ alla F1® di recente, insieme agli esperti di F2 ™ Bruno Michel, Davide Valsecchi e Alex Jacques, questo video entusiasmerà i giocatori e li incoraggerà a scendere in pista per la stagione F2 ™ 2019. Il campionato F2 ™ 2018 è stato dominato dalla rivalità in pista tra il vincitore del titolo George Russell e il secondo classificato Lando Norris. Sull’argomento, George Russell, che ora guida per ROKiT Williams Racing, ha dichiarato: "La stagione 2018 è stata davvero incredibile, più di quanto avrei mai potuto chiedere." Descrivendo un momento con il suo rivale, Lando Norris, ora nel team McLaren F1, ha continuato, dicendo: "Monza, da un punto di vista neutrale, è stato sicuramente un circuito combattuto tra me e Lando, è stata una bella battaglia".
  12. Walker™

    F1 2019: disponibile update 1.15

    Codemasters continua a lavorare su F1 2019 e tramite un post sul suo blog ha rilasciato il changelog dell'update 1.15 che va a correggere alcuni dei bug e problemi presenti nel gioco come il mercato piloti (che ora si può disattivare), sono stati scambiati Pierre Gasly e Alex Albon ed sono stati sistemati alcuni cali di frame su PC tra le altre cose. Per i commenti fate riferimento al topic dedicato Ecco di seguito il changelog
  13. Codemasters ha rilasciato su XBox, ed a breve sarà disponibile anche su PC e PS4, la nuova patch ufficiale v1.12 per il suo F1 2019. L'update, che combina insieme le release 1.11 ed 1.12, include anche la nuova stagione 2019 della Formula 2.
  14. La Codemasters ha annunciato oggi che sarà disponibile a breve un aggiornamento gratuito che implementerà nel suo F1 2019 anche l'attuale stagione 2019 della Formula 2. Nell'attesa ecco il primo di una serie di video che spiegano nel dettaglio la stagione F2 e le sue caratteristiche.
  15. Codemasters ha rilasciato la nuova patch ufficiale per il suo F1 2019. L'update porta il software alla release 1.08, apportando soprattutto aggiornamenti e migliorie grafiche alle monoposto.
  16. F1® 2019 – Your Frequently Asked Questions When is F1 2019 released? F1 2019 releases on the 28th June with the Anniversary Edition. The Legends Edition releases with 3 days’ early access on the 25th June. What platforms will it be available on? It will be available on PlayStation®4 computer entertainment system, the Xbox One family of devices including the Xbox One X and Windows PC (DVD and via Steam). Does the Legends Edition of F1 2019 include early access to the game? Yes, you’ll be able to get your hands on the game on the 25th June, though if you’re in the US and Canada, it’s the digital version only that’s available three days early. For those outside this location, this is dependent on your local retailer, though buying it digitally will guarantee you early access. Are both the 2010 McLaren MP4-25 and 2010 Ferrari F10 included in the Legends Edition of F1 2019, or do we need to buy the Anniversary Edition to get them? Yes, both the 2010 McLaren MP4-25 and 2010 Ferrari F10 are included in the Legends Edition. That’s not forgetting that in the Legends Edition you’ll get to drive as Ayrton Senna in his 1990 McLaren MP4/5B and Alain Prost in the Ferrari F1-90, face-off over eight race challenges, and receive exclusive Senna and Prost themed multiplayer car liveries! You can see more on this in our trailer right here! Is there a Steelbook for F1 2019? Yes, there is, you can find out more here – it’s available in local markets via exclusive retailers! Will we have the official and final 2019 cars on release? Yes! We showed off the final cars on our blog right here. Previously, some of the cars we’ve used in the trailers we’ve been showing off so far have been the 2019 regulation cars designed in collaboration with Ross Brawn and Pat Symonds – and you can find out more in our announcement blog about F1 2019 right here – the good news is that you we can tell you that you will be getting the full, final cars on release! You’ll just need to make sure that you’re online, so that we can update them for you! Will we get both the Sprint and Feature race when playing F2? Yes! The full F2 2018 season is playable in F1 2019, separate to career mode, and all F2 gameplay complies with the features and rules of F2. F2 cars are also available in Time Trial, Grand Prix mode (on all tracks, not just the official F2 tracks), as well as a variety of F2 championship modes. And that’s not to mention that you’ll experience F2 as a brand new introduction to F1 2019’s career mode, as well as getting to hear the commentary of Alex Jacques and Davide Valsecchi. Will we be getting the 2019 update to the F2 season, and if so, when will it be coming? Yes, we’re bringing you the 2019 update to the F2 season as a free download post launch, we’ll be keeping you up to date as to when we’ll be bringing these to you! Will we be able to play F2 in multiplayer? Yes, you’ll be able to play F2 in both Unranked and LAN modes and we will be bringing this to you as a free download post launch! Can you customise your car, driver suit in F1 2019, and where can you use them in-game? Yes, you can! You can customise your driver suit, gloves and multiplayer car – some customisation will cost you competition points, which we’ll talk about more below. Your driver suit and gloves will be used in your multiplayer games and will also be used when you’re driving the classic cars, whether in career mode, or in any other game mode. With the Legends Edition, both Ayrton Senna and Alain Prost’s likenesses have also been added to the Career mode, and you’ll also receive exclusive Senna and Prost themed multiplayer car liveries. You can check all of this out for yourself in our latest F1 2019 livestream right here: Where can we use the multiplayer car, and can we still use the official cars in our multiplayer games? The multiplayer car can be used across multiplayer, though you can also use the official team cars in unranked, leagues and LAN games too! Could you tell us about competition points? What are they and how do they work? Competition points can be earnt in many different ways. You can earn them by taking part in weekly events, completing weekly objectives in Ranked multiplayer and keeping a clean Safety rating. One of the ways you can use them is to customise your multiplayer car, suit, gloves etc. Competition points can’t be bought, but if you’d like, you can also purchase some of our premium liveries suits or gloves with currency, though all of these are for cosmetic purposes only, and don’t affect your performance in any way. Could you tell us more about the automated race highlights system? Yes, certainly – the replays will capture your best moments from your races and show them to you in the form of a highlights reel! You can save these and view them in ‘Theatre’ in the game menu, and if you’re playing on PC, you’ll be able to export your highlight reels as well. Does F1 2019 have a customisable HUD? If you’re playing on PC, yes, you’ll be able to customise the HUD. We’ll be revealing more about this soon! Where can I pre-order F1 2019, and can I pre-order it in my country? You can pre-order F1 2019 from formula1-game.com, or on various first party stores
  17. Poteva mancare per Assetto Corsa un mod completo per simulare la stagione 2019 del Mondiale di Formula 1? WingedSupra95 ha risolto questo problema, realizzando il nuovo F1 2019 Season Mod, recentemente aggiornato alla versione 1.24 con varie migliorie, inclusa una maggiore facilità di installazione. Il mod, scaricabile direttamente da questo link, utilizza la spettacolare Formula Hybrid 2019 dei Race Sim Studio, un ottimo skinpack 2019 completo e volendo anche il SOL mod per le variazioni meteo.
  18. Con il consueto trailer di lancio, Codemasters annuncia l'arrivo del suo nuovo F1 2019, il simulatore ufficiale del mondiale di Formula 1, che quest'anno sarà disponibile decisamente in anticipo, visto che sarà acquistabile per console e PC Steam già dal 28 Giugno. Fra le novità accennate dal breve comunicato stampa, troviamo le Formula 2, il mercato piloti, nuove possibilità per l'editing di skins personalizzate ed un "multiplayer completamente rinnovato". Ne sapremo di più nelle prossime settimane...
  19. La Codemasters ha appena rilasciato per PC (a breve anche su console) la nuova patch ufficiale per aggiornare F1 2019 alla versione 1.05. Fra le principali novità di questo update troviamo un completo aggiornamento delle prestazioni di piloti e team, alla luce degli ultimi sviluppi del mondiale di Formula 1 ed anche miglioramenti alla IA. Il publisher inglese ha anche anticipato che nei prossimi mesi saranno rilasciati l'update per il Paul Ricard, vari aggiornamenti grafici ed anche l'upgrade 2019 per la Formula 2.
  20. La Codemasters propone oggi a tutti gli appassionati di F1 2019 un nuovo trailer ed alcuni screenshots inediti scattati sul tracciato di Silverstone.
  21. Grazie alla possibilità di leggere i dati direttamente dal software, è già disponibile per il nuovo F1 2019 targato Codemasters l'utility Telemetry Application in versione v9.0. Come si intuisce dal nome, il programma permette di leggere la telemetria della nostra monoposto, fornendoci tutti i preziosi dati e grafici necessari per migliorare le nostre prestazioni. Da notare che il software funziona perfettamente anche con F1 2018, Project CARS 2 e DiRT Rally 2.0. Per il download correte a questo link.
  22. La Codemasters ha pubblicato alcuni screens di anteprima del suo F1 2019 dedicati al circuito del Red Bull Ring, dove si correrà oggi con Leclerc in pole position.
  23. Mentre la battaglia si intensifica nel FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP™ 2019, i giocatori possono ora affrontare i propri rivali con il lancio di F1® 2019. Pubblicato due mesi prima rispetto ai precedenti capitoli, e in vista del FORMULA 1 MYWORLD GROSSER PREIS VON ÖSTERREICH 2019 di questo fine settimana, la F1® 2019 Anniversary Edition è oggi disponibile per PlayStation®4, Xbox One (inclusa Xbox One X) e PC Windows (DVD e Steam). Per celebrare il lancio è ora disponibile un nuovissimo Launch Trailer. Con il ciclo di sviluppo più lungo di qualsiasi gioco di F1® di Codemasters®, F1® 2019 presenta una serie di primati tra cui il FIA Formula 2 Championship™ 2018 in cui i giocatori possono competere al fianco dei debuttanti di F1®: George Russell, Lando Norris e Alexander Albon. Il gioco viene lanciato con la F2™ feeder Series; un'introduzione basata su scenari che alterano l'esito del gioco in base al successo, alle azioni e alle risposte del giocatore. La stagione F2™ 2019 verrà aggiunta tramite download digitale gratuito più avanti nel corso dell’anno.* Un altro primato è il transfer dei piloti nella Career Mode e si verifica principalmente alla fine di ogni stagione. Stelle affermate tra cui l'attuale campione del mondo di F1, Lewis Hamilton e l'arcinemico, Sebastian Vettel possono formare una partnership improbabile o continuare a scontrarsi in squadre completamente nuove. Tutti i nuovi contratti sono basati sulle performance, quindi avrai l'opportunità di firmare per un title contender con una serie di risultati importanti o essere relegato in una squadra i cui obiettivi sono molto meno ambiziosi. F1® 2019 presenta 18 auto d'epoca che celebrano ogni decennio dagli anni '70 fino al 2010. I giocatori possono rivivere grandi momenti del passato con le auto più performanti della loro generazione, tra cui la Lotus 72D del 1972, la McLaren MP4/4 del 1998, la Williams FW18 del 1996 a la Red Bull RB6 2010. Inoltre i giocatori possono gareggiare anche con la McLaren MP4-25 e con la Ferrari F10 della stagione 2010, entrambe incluse nella F1® 2019 Anniversary Edition. I giocatori possono anche personalizzare un'auto del 2019, creata in collaborazione con Ross Brawn e Pat Symonds, con una serie di livree e competere online in modalità Multiplayer. Con la continua crescita della F1® New Balance Esports Series, i giocatori possono tenersi aggiornati con le ultime notizie, i dettagli degli eventi, guardare i livestream e gli highlights in tutta la nuova area Esports presente nel gioco. Nel corso dell'anno, i giocatori che desiderano competere e che vogliono provare a vincere un posto in uno dei dieci team di F1® possono registrarsi e prendere parte alle gare future grazie al gioco.
  24. Mentre la battaglia si intensifica nel FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP™ 2019, i giocatori possono ora affrontare i propri rivali con il lancio di F1® 2019. Pubblicato due mesi prima rispetto ai precedenti capitoli, i giocatori che hanno acquistato la F1® 2019 Legends Edition, possono ora usufruire dell'accesso anticipato di tre giorni su PlayStation®4, Xbox One (inclusa Xbox One X) e PC Windows (DVD e tramite Steam). Per celebrare il lancio è stato pubblicato il nuovo Features Trailer. Con il ciclo di sviluppo più lungo di qualsiasi gioco di F1® di Codemasters®, F1® 2019 presenta una serie di primati tra cui il FIA Formula 2 Championship™ 2018 in cui i giocatori possono competere al fianco dei debuttanti di F1®: Lando Norris, George Russell e Alexander Albon. Il gioco viene lanciato con la F2™ Feeder Series; un'introduzione basata su scenari che alterano l'esito del gioco in base al successo, alle azioni e alle risposte del giocatore. La stagione F2™ 2019 verrà aggiunta tramite download digitale gratuito più avanti nel corso dell’anno.* Un altro primato è il transfer dei piloti nella Career Mode e si verifica principalmente alla fine di ogni stagione. Stelle affermate tra cui l'attuale campione del mondo di F1, Lewis Hamilton e l'arcinemico, Sebastian Vettel possono formare una partnership improbabile o continuare a scontrarsi in squadre completamente nuove. Tutti i nuovi contratti sono basati sulle performance, quindi avrai l'opportunità di firmare per un title contender con una serie di risultati importanti o essere relegato in una squadra i cui obiettivi sono molto meno ambiziosi. F1® 2019 presenta 18 auto d'epoca che celebrano ogni decennio dagli anni '70 fino al 2010. I giocatori possono rivivere grandi momenti del passato con le auto più performanti della loro generazione, tra cui la Lotus 72D del 1972, la McLaren MP4/4 del 1998, la Williams FW18 del 1996 a la Red Bull RB6 2010. Inoltre, la F1® 2019 Legends Edition include la McLaren MP4/5B di Alain Prost e la Ferrari F1-90 di Ayrton Senna del 1990 insieme alla McLaren MP4-25 e alla Ferrari F10, che fanno parte della F1® 2019 Anniversary Edition in arrivo il 28 giugno. I giocatori possono anche personalizzare un'auto del 2019, creata in collaborazione con Ross Brawn e Pat Symonds, con una serie di livree e competere online in modalità Multiplayer. Con la continua crescita della F1® New Balance Esports Series, i giocatori possono tenersi aggiornati con le ultime notizie, i dettagli degli eventi, guardare i livestream e gli highlights in tutta la nuova area Esports presente nel gioco. Nel corso dell'anno, i giocatori che desiderano competere e che vogliono provare a vincere un posto in uno dei dieci team di F1® possono registrarsi e prendere parte alle gare future grazie al gioco. “Siamo assolutamente lieti dell'inclusione della F2™, di Senna e Prost, del transfer dei piloti nella Career Mode, delle nuove e importanti aggiunte al franchise di F1® e dell'integrazione delle gare di campionato e degli Esport di F1 per i fan che vogliono gareggiare in modo competitivo,” ha dichiarato Paul Jeal, F1® Franchise Director presso Codemasters. “I transfer dei piloti, in particolare, sono l'aggiunta che i nostri giocatori bramano da diversi anni ed è fantastico avere ora questa funzionalità integrata nella nostra Career mode e sfruttare i cambiamenti delle regole stagionali, introdotti in F1® 2018, per creare storyline uniche di stagione in stagione.” “Il tempo di sviluppo extra ha permesso al team di migliorare e aggiungere diverse nuove funzionalità,” ha dichiarato Lee Mather, F1® 2019 Game Director presso Codemasters. “L'aggiunta della F2™, completa delle sue regole e dei weekend di gara unici, offrirà agli appassionati di corse una nuova esperienza e siamo particolarmente orgogliosi del miglioramento visivo di piste chiave tra cui Monaco e Bahrain, con tutti i nuovi effetti di illuminazione notturna. Il lancio anticipato, rispetto agli scorsi anni, consentirà ai nostri fan di affrontare i propri rivali due mesi prima rispetto alle stagioni precedenti e non vediamo l'ora che i giocatori possano provare il gioco finale.” [Comunicato stampa Codemasters]
  25. Sono già tantissimi i video di anteprima di vario genere dedicati al nuovo F1 2019 della Codemasters, che stiamo raccogliendo tutti sul forum dedicato. Vi segnaliamo in particolare questo nuovo filmato che mette in confronto diretto la simulazione inglese con la realtà del circuito di Montreal.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.