Jump to content

Benvenuto nel Simracing Esport: registrati subito!

Dal 1999, la più importante e seguita community di appassionati di simulatori di guida

Search the Community

Showing results for tags 'cruden'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Generale
    • Annunci Staff
    • OT - Di Tutto Di Piu'
    • Vendo Compro Scambio!
    • Hardware - Software
    • Modellismo
    • Multimedia
  • Real Racing
    • Real Motorsport Forum
    • Due ruote
    • Segnalazione Eventi - Raduni
  • Simulazioni Di Guida
    • Sezione DOWNLOAD
    • Setup Public Library
    • Generale
    • Simulatori by KUNOS SIMULAZIONI
    • Simulatori by ISI
    • Simulatori by Reiza Studios
    • Simulatori by Sector3 - Simbin
    • Simulatori by Slightly Mad Studios
    • Formula 1 by Codemasters
    • iRacing Motorsport Simulations
    • Simulatori Karting
    • Rally
    • Serie Papyrus: GPL, Nascar 2003...
    • Live for Speed
    • Serie GPX by Crammond
    • Due ruote: GP Bikes, SBK, GP500 e altri...
    • Console Corner
    • Simulazione Manageriale
  • Online & Live SimRacing

Categories

  • Assetto Corsa
    • APPS
    • Open Wheelers Mods
    • Cover Wheelers Mods
    • Cars Skins
    • Miscellaneous
    • Sound
    • Template
    • Track
  • Automobilista
    • Cars
    • Tracks
    • Patch & addon
  • F1 2017 Codemasters
    • mods & addons
    • patch
  • GP Bikes
    • Skins
    • Tracks
  • GTR 2
    • Car Skin
    • Cover wheel Mods
    • Open wheel Mods
    • Patch & addons
    • Setups
    • Sound
    • Tracks
  • Kart Racing Pro
    • Tracks
    • Graphic Skins
    • Setups
  • netKar PRO
    • Tracks
    • Patch & addons
    • Setups
    • Track Update
    • Cars & Skin
  • rFactor2
    • Official ISI Files
    • CarSkin
    • Cover Wheel Mod
    • Open Wheel Mod
    • Patch & addons
    • Setup
    • Sound
    • Tracks

Categories

  • Software
  • Hardware
  • Modding
  • Addons
  • Web
  • Champs & Races
  • Sport
  • Live events

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Found 7 results

  1. Il numero di novembre del mensile Racecar Engineering ci propone un interessante articolo che spiega in quale modo i simulatori di guida saranno uno strumento strategico per lo sviluppo delle monoposto di Formula E di seconda generazione, grazie al contributo di Cruden Simulator e del team Mahindra Racing. D'altra parte, l'ascesa della Formula E e la sua rilevanza nello sviluppo della tecnologia dei veicoli elettrici hanno un profondo impatto sullo sviluppo, sugli strumenti e le pratiche di ingegneria nel motorsport, in particolare proprio per i simulatori di guida. La stagione 5 del campionato mondiale FIA completamente elettrico rappresenta il più grande balzo in avanti per la serie con auto di seconda generazione, completamente nuove, l'aggiunta di nuovissimi circuiti cittadini e l'arrivo di team ufficiali come BMW, Audi, Nissan, Porsche e Mercedes, che si uniscono a Jaguar, DS, NIO e Mahindra. Dennis Marcus, direttore commerciale, Automotive e Motorsport di Cruden Simulator, ci spiega: "Con le gare di Formula E che si svolgono sui circuiti cittadini, non c'è praticamente tempo per i team di testare la pista al di fuori della settimana di gara. Con i nuovi circuiti nel calendario per la Stagione 5, i team si affidano ancora più spesso ai simulatori per testare e convalidare la propria strategia di gestione energetica per una particolare gara. Non sono solo le piste nuove però, perché l'auto di seconda generazione sarà ora in grado di correre una gara intera con una singola carica". "A partire dalla stagione 5, le gare saranno limitate nel tempo, il che richiede una strategia di gara completamente diversa per la gestione dell'energia poiché il ritmo della gara è determinato dall'auto in testa alla gara. Un fattore chiave è che la squadra non può influenzare la sua vettura durante la gara. I piloti sono da soli e quindi, lo sviluppo e la preparazione pre-gara è essenziale. Gli ingegneri devono collaborare con il pilota per fornire loro gli strumenti migliori per gestire l'energia durante la gara. Quindi c'è molto lavoro da fare anche prima di valutare le nuove dinamiche e il comportamento della macchina!". Squadre come Mahindra Racing utilizzano un simulatore di Formula E su misura per lo sviluppo del set-up, la strategia di gara e l'ottimizzazione della gestione dell'energia, lo sviluppo dei sistemi di controllo e la formazione dei piloti. Il sistema Cruden del team viene fornito con il software di simulazione proprietario Panthera di Cruden, che consente al nuovo modello di veicolo Gen2 del team di corse, utilizzato anche per la simulazione del tempo del giro, da integrare e utilizzare come modello di simulazione driver in-the-loop in tempo reale (DIL ). Inoltre, ha accesso a una libreria completa di circuiti stradali di Formula E poiché Cruden produce riproduzioni accurate di tutti i tracciati, inclusi i nuovi circuiti, nel calendario della stagione 5. Marcus aggiunge: "Il coinvolgimento di Cruden in Formula E sta aiutando ad accelerare lo sviluppo dei simulatori stessi. Attraverso le nostre partnership, abbiamo sviluppato sistemi che offrono la visualizzazione di alta qualità e bassa latenza con i conducenti devono controllare l'auto nel simulatore come fanno con la macchina reale. Sulle piattaforme basate sul movimento, gli input e i movimenti dello sterzo si correlano direttamente con ciò che è stato mostrato sullo schermo. Gli ingegneri possono programmare e mettere a punto i parametri di gara con estrema precisione. Cruden sviluppa e fornisce anche tutti gli elementi del sistema di simulazione, fornendo supporto per l'integrazione di prodotti di terze parti come il volante e l'ECU del modello di veicolo." Il Dr. David Batterbee, Senior Simulation e Performance Engineer, Mahindra Racing, ha dichiarato: "Una delle caratteristiche più importanti di un simulatore di corse ad alte prestazioni è l'immersione del pilota. Per il massimo vantaggio, il pilota deve percepire la minima differenza tra il simulatore e l'auto reale. I fattori importanti includono una grafica di alta qualità, fornendo spunti precisi per sottosterzo / sovrasterzo / bloccaggio, con controlli del conducente che forniscono il feedback corretto (sterzo, freni, risposta dell'acceleratore, comandi al volante), utilizzando un modello ben correlato di veicoli e pneumatici e con una scansione di tracce ad alta risoluzione". "La modellazione accurata del flusso di energia della batteria e il comportamento termico sono anche particolarmente importanti per la Formula E. Ottenere tutti questi fattori massimizza le prestazioni che possono essere estratte dal simulatore e garantisce che i problemi da risolvere siano equivalenti a quelli sperimentati in pista. Con l'auto Gen2, il nostro simulatore ci consentirà di sviluppare e mappare il sistema di frenatura tramite cavo, esplorare la nuova piattaforma aerodinamica e la gestione termica ed energetica del nuovo pacchetto batterie." I simulatori hanno un ruolo sempre maggiore nello sviluppo degli sport motoristici e, di conseguenza, nella ricerca e nello sviluppo di autovetture, i simulatori sono ora molto più accessibili. Un tempo il simulatore era riservato ai soli team di Formula 1 con budget illimitati, ora invece stanno diventando sempre più disponibili. In linea con la strategia e la struttura pionieristica della Formula E, l'uso di simulatori garantisce che team più piccoli e indipendenti possano competere grazie a sistemi e software di integrazione forniti da Cruden e altri fornitori. Dennis Marcus spiega: "Costruire e gestire i simulatori erano progetti su misura fino a poco tempo fa, ma tale è il tasso di sviluppo e l'uso diffuso, specialmente in Formula E, che sono diventati strumenti di sviluppo che possono essere acquistati e utilizzati immediatamente e da tutti. Con l'accuratezza dei sistemi di oggi, il simulatore offre un modo più veloce e più agile per sviluppare e convalidare i prodotti e stiamo assistendo a un decentramento dello sviluppo grazie agli strumenti basati su cloud, che riduce i tempi di viaggio e i costi per gli ingegneri che devono essere presenti in un determinato luogo per i test. Fatto questo che sta avendo un effetto profondamente positivo sulla nuova generazione di ingegneri. Cruden fornisce una versione gratuita del suo software Panthera, che viene utilizzato dalle università per formare laureati sui simulatori in quanto la tecnologia diventa sempre più diffusa nel nostro settore. "
  2. Aris Vasilakos in persona, che si occupa di handling, fisica e dinamica del veicolo nella Kunos Simulazioni (la software house italiana che ha sviluppato Assetto Corsa, ora ala lavoro su Assetto Corsa Competizione), ha risposto direttamente su Facebook al dubbio di un utente: A questo link del forum potete leggere integralmente e commentare la sua completissima risposta. Eccovene un estratto: Cerchiamo di mettere un po’ di ordine sul discorso simulatori pro/simulatori videogame. Innanzitutto chiariamo subito la questione hardware. Pedali, volanti e attuatori per motion platform su simulatori usati da case automobilistiche, sono chiaramente costosissimi, di alta qualità, spesso presi direttamente dalle auto vere e soprattutto settati in modo realistico con precisione. Di conseguenza, se ad esempio, il costruttore Sto arrivando! dalla telemetria, che un pilota esercita una pressione di 70kg sul pedale del freno per una frenata adeguata, la pedaliera del simulatore sarà regolata adeguatamente, senza scuse del tipo “eh ma così è troppo duro, preferisco la pedaliera del g27” (per dire :D ) Se per il freno magari i valori vi sorprendono, allora forse vi sorprenderà ancora di più sapere che a livello di FFB , di solito i piloti preferiscono una taratura molto debole, sia sulla auto vera che sul simulatore… vanno regolati anche qui adeguatamente. Sul discorso motion platform, tornerò più avanti. Discorso software. Diffidate di chi vi dice che i costruttori usano rFactor, o Assetto Corsa, o iRacing. I costruttori, usano di solito rFactor PRO. Qualcuno una versione particolare dell’engine AC, qualcuno un software di simulazione dall’Olanda che adesso non ricordo il nome - è il Cruden della foto qui sopra - e qualcun’altro ancora delle versioni dedicate di programmi come simulink, mathlab etc. (ma che sono poco compatibili con asset grafici avanzati e allora poco usati per la grafica) TUTTI, ma proprio tutti NON usano il motore fisico di rF, AC, iR etc. Come mai? Cosa usano? Quello che usano è così più avanzato? Si e no. Andiamo con ordine.
  3. VELOCIPEDE

    Il simulatore Cruden per l'automotive

    L'utilizzo dei simulatori di guida professionali è diventato ormai di uso comune. Fra questi è ormai molto conosciuto il simulatore Cruden, che nel video qui sotto possiamo ammirare nella sua versione adattata al testing automotive, per esempio per analizzare le reazioni umane nella guida di un veicolo. At the recent Automotive Testing Expo Europe, we showcased how driver-in-the-loop simulators can improve the validity of ADAS simulations with live demonstrations of our simulator, set up for ADAS and autonomous vehicle controller development. Meet the ADAS-604-F3 simulator and see the possibilities for testing human reactions in full autonomous vehicle testing...
  4. VELOCIPEDE

    Fifth Gear prova il simulatore Cruden

    Fifth Gear prova il simulatore Cruden
  5. La olandese Cruden, già nota per il suo simulatore di guida professionale (utilizzato anche dalla Bhai Tech), recentemente dedicato anche alle due ruote, ha annunciato oggi la disponibilità di un nuovo volante professionale, replica perfetta, non solo esteticamente ma anche in tutte le funzioni, del volante utilizzato sulle monoposto di Formula E. Cruden has developed a fully functional Season 3 Formula E steering wheel for use on its driving simulators. Teams in the FIA Formula E Championship for electric-powered racing cars can accelerate data gathering and improve their race strategies with the steering wheel, which has switches and buttons capable of altering the electric powertrain’s characteristics while the car is on the move. The XAP-made Formula E steering wheel has an integrated dashboard display, five rotary controls, six paddles, and 10 buttons. The driver uses these to monitor and adjust the car’s energy consumption, energy regeneration, battery temperature and optimum engine speed for gear shifts. The first customer of the fully functional steering wheel is AOTECH, a technical supplier to Formula E teams. The system has been retrofitted to AOTECH’s simulator, located near Paris, which can be hired by teams for driver training or race car development in any motorsport formula. The new steering wheel technology is available to anyone using Cruden’s Panthera ePhyse open architecture simulator software, which will communicate effortlessly with any vehicle model. “Attaching a fully functional steering wheel to a simulator can help drivers learn these control processes, but the simulator’s greatest value is in enabling engineers to test various settings and strategies to extract the maximum performance from their car’s limited energy reserves by trying out different race scenarios. These scenarios are made all the more realistic because they are driver-in-the-loop simulations,” says Cruden CEO, Maarten van Donselaar. In keeping with Formula E’s experimental spirit, teams and drivers are encouraged to develop individual ways of managing energy consumption by having the freedom to develop the vehicle’s powertrain, including the possibility to customise the CAN communications protocol between the powertrain’s electronic control unit (ECU) and the steering wheel. This means each team can determine what information is sent to the dashboard display and what functions are assigned to the steering wheel’s rotary controls, paddles and buttons. Although drivers are permitted to talk with their teams by radio during a race, team-to-car telemetry is banned, meaning that all on-the-go changes to car set-up must be made via the steering wheel. “The way that dashboard information is interpreted and reacted to can make a small but critical difference during a Formula E race. Now that Cruden offers a fully functional steering wheel display and controls, teams can use their simulators with a driver as part of the tool chain to experiment with differing energy management strategies. Far more than just driver training, this is giving teams the kind of information that can give their car a genuinely competitive edge,” concludes van Donselaar. Teams interested in purchasing a Cruden Formula E simulator with the new steering wheel, or the standalone Cruden Panthera software, should contact Dennis Marcus via d.marcus@cruden.com.
  6. La Cruden ha presentato il suo nuovo simulatore moto dinamico denominato B306-HMD, con movimento 6Dof, sensori di movimento e posizione per il corpo e dotato di visore VR. Qui di seguito il primo video dimostrativo. First released footage from the Cruden workshop of the new B306-HMD motorcycle simulator - available now! Since 2005, Cruden has been developing a motorcycle simulator for professional use, by manufacturers, race teams, universities, research institutions and road safety organisations. To simulate motorcycle riding with authenticity, it has been necessary to create hardware and software more complex than that needed for a car simulator. The B306-HMD package incorporates a 6-DOF motion system in hexapod configuration, depth-map sensors for rider body tracking, an extra stiff steering actuator and a Head Mounted Display (HMD) for visualisation.
  7. La Cruden ha presentato il suo nuovo simulatore moto dinamico denominato B306-HMD, con movimento 6Dof, sensori di movimento e posizione per il corpo e dotato di visore VR. Qui di seguito il primo video dimostrativo. First released footage from the Cruden workshop of the new B306-HMD motorcycle simulator - available now! Since 2005, Cruden has been developing a motorcycle simulator for professional use, by manufacturers, race teams, universities, research institutions and road safety organisations. To simulate motorcycle riding with authenticity, it has been necessary to create hardware and software more complex than that needed for a car simulator. The B306-HMD package incorporates a 6-DOF motion system in hexapod configuration, depth-map sensors for rider body tracking, an extra stiff steering actuator and a Head Mounted Display (HMD) for visualisation.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.