DrivingItalia simulatori di guida Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'automobilista'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Generale
    • Annunci Staff
    • OT - Di Tutto Di Piu'
    • Vendo Compro Scambio!
    • Hardware - Software
    • Modellismo
    • Multimedia
  • Real Racing
    • Real Motorsport Forum
    • Due ruote
    • Segnalazione Eventi - Raduni
  • Simulazioni Di Guida
    • Sezione DOWNLOAD
    • Setup Public Library
    • Generale
    • Simulatori by KUNOS SIMULAZIONI
    • Simulatori by ISI
    • Simulatori by Reiza Studios
    • Simulatori by Sector3 - Simbin
    • Simulatori by Slightly Mad Studios
    • Formula 1 by Codemasters
    • iRacing Motorsport Simulations
    • Simulatori Karting
    • Rally
    • Serie Papyrus: GPL, Nascar 2003...
    • Live for Speed
    • Serie GPX by Crammond
    • Due ruote: GP Bikes, SBK, GP500 e altri...
    • Console Corner
    • Simulazione Manageriale
  • Online & Live SimRacing

Categories

  • Assetto Corsa
    • APPS
    • Open Wheelers Mods
    • Cover Wheelers Mods
    • Cars Skins
    • Miscellaneous
    • Sound
    • Template
    • Track
  • Automobilista
    • Cars
    • Tracks
    • Patch & addon
  • F1 2017 Codemasters
    • mods & addons
    • patch
  • GP Bikes
    • Skins
    • Tracks
  • GTR 2
    • Car Skin
    • Cover wheel Mods
    • Open wheel Mods
    • Patch & addons
    • Setups
    • Sound
    • Tracks
  • Kart Racing Pro
    • Tracks
    • Graphic Skins
    • Setups
  • netKar PRO
    • Tracks
    • Patch & addons
    • Setups
    • Track Update
    • Cars & Skin
  • rFactor2
    • Official ISI Files
    • CarSkin
    • Cover Wheel Mod
    • Open Wheel Mod
    • Patch & addons
    • Setup
    • Sound
    • Tracks

Categories

  • Software
  • Hardware
  • Guide - Tutorial
  • Modding
  • Addons
  • Web
  • Champs & Races
  • Sport
  • Live events

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Found 99 results

  1. Per un appassionato di motorsport, il mondo del simracing rappresenta una delle soluzioni relativamente più economiche per sentirsi, almeno una volta nella vita, un pilota di auto da corsa. Grazie ai diversi simulatori attualmente in circolazione, qualsiasi richiesta o ambizione può essere facilmente soddisfatta: vuoi essere un pilota di F1? Allora puoi utilizzare i titoli della Codemasters, oppure tanti altri software più o meno simulativi che ti permettono di sentire il grip e il carico aerodinamico delle monoposto del Circus iridato. Vuoi guidare una GT3? Allora scendi in pista con Assetto Corsa o la sua evoluzione, quell’Assetto Corsa Competizione che è, di fatto, il simulatore ufficiale del Campionato Blancpain. Vuoi emulare le gesta di Sebastian Loeb o del mitico Colin McRae? Allora la serie Dirt e il titolo ufficiale del World Rally Championship, chiamato per l’appunto WRC, saprà regalarti ore di divertimento. In questo mondo, ovviamente, ci sono vetture che sono rimaste nel cuore degli appassionati… e che fanno luccicare gli occhi ogni volta che scendono in pista. La prima tra tutte? Ognuno ha le proprie preferenze, ma chi ha vissuto la Formula 1 degli anni ‘90 non può rimanere indifferente di fronte alla splendida Formula V10 proposta dall’ottimo Automobilista di Reiza Studios: andiamola a scoprire! FORMULA V10: TUTTO È INIZIATO NEL 1998 Gomme Bridgestone intagliate, quella scocca piccola ed essenziale, quella semplicità nelle forme aerodinamiche e quella “T” contenente la onboard camera posta sopra all’apertura dell’airbox… ma, soprattutto, il sublime sound dei leggendari motori V10, capaci di arrivare fino ad oltre 18.000 giri al minuto. Queste le caratteristiche essenziali che distinguono le F1 di fine anni ‘90, introdotte per la precisione a partire dalla stagione 1998. A livello tecnico quell’anno la FIA introdusse due significative modifiche alle monoposto del Circus iridato, proseguendo la linea della massima sicurezza delle vetture iniziata dopo l’incidente di Ayrton Senna ad Imola nel 1994. L’obiettivo? Ridurre la velocità massima in rettilineo, la velocità in curva e aiutare le vetture stesse nelle manovre di sorpasso. FORMULA V10: LE MODIFICHE AL REGOLAMENTO 1998 In tal senso, le nuove monoposto del 1998 furono disegnate praticamente ex-novo, con una forte riduzione della loro larghezza totale da 2.000 a 1.800 mm. Questa ha creato delle scocche molto più piccole, dotate di musetto a “naso alto” e con una cellula di sopravvivenza per il pilota più aperta, 50mm più larga e 50mm più alta, oltre che costruita con delle pareti più spesse al fine di fornire una resistenza migliore in caso di impatto. Anche il cockpit stesso subì delle modifiche, diventando più ampio con lo scopo di migliorare l’utilizzo del volante. Così facendo le nuove monoposto andarono incontro a una riduzione della downforce complessiva rispetto alla generazione precedente, che finalmente permise ai piloti di poter seguire da vicino un’altra vettura senza avere il terrore di trovarsi al volante di una macchina talmente sottosterzante da diventare inguidabile e finire nella ghiaia. A questo contribuì anche la seconda, importante, modifica al regolamento 1998 imposta dalla FIA: l’utilizzo di gomme intagliate, le famose "grooved tyres", che andarono a sostituire completamente le classiche “slick” da asciutto. Dopo la riduzione della loro larghezza da 18 a 15 pollici introdotta nel 1993, un ulteriore assottigliamento avrebbe comportato il raggiungimento di velocità superiori ai 340 km/h sui lunghi rettilinei di Hockenheim… l’esatto opposto di quello che voleva ottenere la Federazione Internazionale. Per questo motivo le nuove gomme del 1998, fornite sia dalla storica Goodyear che dalla new-entry Bridgestone, vennero create con degli intagli su tutta la loro circonferenza, capaci di ridurre sia la velocità massima delle monoposto che il loro livello di aderenza sull’asfalto. Per quell’anno la scelta fu di inserire tre intagli sulle anteriori e quattro sulle posteriori, entrambe con una misura di larghezza minima al fine di evitare che si potessero invertire: 12 pollici all’avantreno, 14 al retrotreno. Già dal 1999, tuttavia, si optò di dotare tutte le gomme di quattro intagli ciascuna. Oltre a ciò, le nuove monoposto del 1998 furono modificate anche nell’impianto frenante, standardizzato per tutti i team. Dopo aver introdotto il divieto di utilizzo dei “power brakes” a partire dal 1994, i vari reparti corse erano riusciti ad aggirare il regolamento sfruttando dischi freno di diverso spessore, assieme a pinze costruite con materiali più o meno pregiati. Nel 1997, per esempio, la Ferrari F310B di Schumacher poteva contare su pinze freno in lega mista di alluminio e berillio e questo gli dava un consistente vantaggio nel raggiungimento delle temperature d’esercizio migliori, per un funzionamento più efficace in staccata dove il tedesco poteva superare agilmente i suoi avversari che erano sprovvisti di tale tecnologia. A tal proposito, la FIA decise per il 1998 di fornire le nuove monoposto con un solo disco per ruota dal diametro e dallo spessore standardizzati, associati a pinze freno a sei pistoncini realizzate in alluminio semplice. I tubi dei freni, uno per ruota, dovevano tornare rigidi (e non più flessibili), mentre il sistema di raffreddamento a liquido del sistema frenante fu bandito definitivamente. Per quanto riguarda il motore, invece, si proseguì sulla strada già battuta, affinando ulteriormente i propulsori esistenti da 3 Litri con frazionamento V10. FORMULA V10: TORNANO GLI AIUTI ALLA GUIDA Con queste modifiche al regolamento tecnico, il Mondiale di Formula Uno 1998 spense i propri semafori rossi a partire dalla prima prova australiana di Melbourne, dove fin dal principio la mitica MP4-13 di Mika Hakkinen diede una prima prova di forza che la portò, a fine stagione, sul gradino più alto del podio della Classifica Piloti. Per la presenza di un’aerodinamica ridotta nella propria efficienza e di gomme da asciutto intagliate, queste monoposto sono diventate famose per essere terribilmente difficili da portare al limite, poco aderenti all’asfalto e tendenzialmente inclini a perdite di grip, causate anche da motori potentissimi per i quali si privilegiava la potenza massima agli alti regimi a scapito della coppia ai bassi. Di conseguenza, non è insolito vedere oggi degli onboard in cui i piloti dell’epoca “lottavano” come dei guerrieri su un ring per tenere in pista queste vetture, effettuando continue correzioni allo sterzo per limitare i vari sovrasterzi di potenza fuori dalle curve. Sfortunatamente nelle stagioni successive, quella del 1999 e del 2000, le cose non cambiarono in meglio: solo nel 2001, infatti, la FIA decise di cambiare radicalmente il destino di queste monoposto, rendendole più semplici da guidare e da portare al limite. Come? Innanzitutto attraverso una consistente modifica della loro aerodinamica, che prevedeva un’ala posteriore (ora con al massimo tre profili aggiuntivi) a dieci centimetri dal suolo, utile a ridurre ulteriormente la downforce generata e, quindi, a rallentare ancora di più la velocità massima raggiungibile in rettilineo. In secondo luogo, grazie alla re-introduzione dei controlli elettronici alla guida, tra i quali il traction control, il launch control e il cambio automatico, banditi inizialmente nel 1994 per dare risalto all’abilità dei piloti piuttosto che alle caratteristiche meccaniche delle vetture. FORMULA V10: PRENDENDO SPUNTO DALLA WILLIAMS Come potete immaginare, questo ha cambiato radicalmente il modo di essere di queste splendide vetture, che fino al 2000, invece, dovevano essere guidate esclusivamente attraverso la sensibilità su pedali e sterzo. Con il controllo di trazione, l’aiuto per le partenze e il cambio automatico i piloti potevano concentrarsi maggiormente sulla guida e sulle traiettorie, preferendo stili di guida più aggressivi che fino all’anno precedente erano praticamente impossibili da utilizzare. Insomma, delle monoposto davvero particolari, che oggi abbiamo la fortuna di guidare (anche se solo virtualmente) grazie al lavoro svolto da Reiza Studios con il suo Automobilista e il suo successore AMS 2. In entrambi, infatti, è presente la Formula V10, fedele replica delle protagoniste della stagione 2001 realizzata sulla base della Williams-BMW FW23. Portata in pista da Ralf Schumacher e dalla new-entry Juan Pablo Montoya, che sostituì Jenson Button passato alla Benetton (poi diventata Renault), questa vettura doveva far tesoro di quanto fatto nel 2000 con la precedente FW22 per progredire nella sua corsa verso la vittoria finale, possibile grazie al nuovo, potentissimo, motore BMW P80 da oltre 800 cavalli che le donava un vantaggio di oltre mezzo secondo sui rettilinei di Hockenheim. L’aerodinamica limitata e una stretta sulla realizzazione del telaio, causata dalla volontà della FIA di avere ben quattro risultati dai crash test laterali su quattro punti ben precisi della scocca e a livello dei rollbar, comportò alcune difficoltà per i due piloti Williams, che riuscirono ad eccellere solamente in quattro Gran Premi: San Marino, Canada, Germania e Italia. FORMULA V10: SCIVOLOSA, MA POTENTISSIMA Ma come si comporta la versione virtuale della FW23 in pista? La Formula V10 presente sui simulatori Reiza Studios è una monoposto particolare: o la si ama, o la si odia. Nel primo Automobilista la si percepisce con un carico aerodinamico molto consistente, che garantisce anche con il setup di base un feeling davvero eccellente in ogni condizione di guida. Quando si comincia a spingere davvero, però, si intravedono in lei tutte quelle limitazioni che sono proprie della “vecchia scuola” della Formula 1: se si affonda troppo sul pedale del freno le gomme si bloccano facilmente, mentre l’acceleratore deve essere dosato con intelligenza… benchè il traction control di serie fornisca quella “sicurezza in più” nel caso si arrivi all’esagerazione. Il passaggio sui cordoli è uno dei sui punti deboli: scordatevi di mettervi le gomme come nulla fosse con ancora il gas puntato, perché lei perderà immancabilmente aderenza finendo in testacoda. Un comportamento che è stato parzialmente risolto sul nuovo AMS 2, dove è diventata molto più godibile forse anche per una fisica di gioco più permissiva. Nel nuovo capitolo, tuttavia, le sue “derapate di potenza” sono ancora più evidenti: dare full gas fuori dalle curve in prima o seconda marcia farà schizzare i giri motore ben oltre il tetto dei 18.000 RPM, il che causerà delle repentine perdite di aderenza al posteriore che, se non controllate, possono terminare direttamente nella ghiaia. Dopotutto, siamo di fronte a una monoposto sulla quale la potenza massima arriva “tutto in alto”, il che costringe il pilota che la guida a scalare fino alle marce più basse quando si arriva in staccata, in modo da non far scendere troppo i giri motore. Ma basta ascoltarla per capire che è un vero e proprio gioiello della tecnica automobilistica: il bello di questa vettura, rispetto ad altre della sua generazione, è che ha il sound più appagante che si possa pretendere da un V10 su un simulatore... e questo basta e avanza.
  2. Giulio Scrinzi

    Qual è il miglior simulatore di Formula 1?

    L’emergenza Coronavirus che stiamo vivendo ormai da due mesi ha fatto emergere il mondo del simracing come mai fatto prima d’ora. Gare online, Campionati, eventi speciali e chi più ne ha, più ne metta: tra le serie ufficiali non possiamo non menzionare quelle organizzate dall’universo della Formula 1, che fin dall’annullamento del Gran Premio d’Australia a marzo si è dato da fare per continuare il proprio show… sul grande e piccolo schermo. Prima ci ha pensato il Veloce eSport team a dar fuoco alle polveri, un ruolo che successivamente è stato incarnato anche dalla serie ufficiale della F1 con le Virtual Grand Prix Series. Ovviamente il software utilizzato per queste gare è il tanto amato/odiato F1 2019, che prossimamente sarà sostituito dal suo successore F1 2020. Un prodotto firmato Codemasters che negli anni ha saputo far divertire migliaia di appassionati, ma che agli occhi di molti piloti professionisti è considerato distante anni luce da alcuni dei più simulativi software attualmente in circolazione. Il dito di tale affermazione è puntato in special modo alla fisica di gioco, troppo arcade e poco incline a soddisfare i puristi del settore. A questo punto la domanda sorge spontanea: esiste un’alternativa concreta a F1 2019 tra tutti i simulatori oggi disponibili? ASSETTO CORSA: RACE SIM STUDIO, QUALITÀ AI MASSIMI LIVELLI Per rispondere a questa domanda iniziamo ad analizzare ciò che propone attualmente il mercato del simracing, cominciando dal sempreverde Assetto Corsa. Il titolo firmato Kunos Simulazioni propone di base alcune monoposto da Formula 1, gran parte targate Ferrari: la mitica F2004 di Schumacher e Barrichello, la 312T di Niki Lauda, ma anche le più recenti F138, SF15-T e SF70H. Assieme a queste trovano spazio altri modelli sapientemente realizzati, tra cui la Tatuus FA01 (o Formula Abarth), le Lotus Exos 125 (replica delle F1 motorizzate V8 del 2012) e la 98T, con livrea John Player Special in onore di Ayrton Senna. Assetto Corsa, tuttavia, è ben conosciuto per la grande quantità di mod con le quali è possibile arricchirlo, un mondo che in fatto di monoposto è dominato dalla qualità dei lavori firmati Race Sim Studio. Tra questi i più importanti sono rappresentati sicuramente dalla famiglia delle Formula Hybrid, oggi capeggiate dall’ultimo modello, quello del 2020, che è accompagnato dalla proposta futuristica per la stagione 2021. A livello di fisica niente è comparabile a queste vetture, capaci di far vivere al pilota che le guida un’esperienza in pista davvero unica. Sempre facendo riferimento al mondo F1 e monoposto, possiamo citare anche la splendida Formula 2000 V10, fedele replica della Ferrari F1-2000 di Michael Schumacher, così come le varie Formula 2 e Formula 3 che rappresentano la porta d’ingresso al Circus iridato. Ognuna di loro ha le sue peculiarità e, su Assetto Corsa, va guidata con rispetto e dedizione, proprio come nella realtà: in questo modo, sapranno regalarvi tanta soddisfazione e ore di divertimento. Tuttavia, il titolo Kunos Simulazioni non è stato studiato appositamente per rappresentare le peculiarità di una gara (o, più in generale, di un Campionato) di Formula 1. I veri problemi, infatti, sorgono quando si vuole tentare di far scendere in pista queste vetture una contro l’altra su un dato circuito e in determinate condizioni. Per quanto riguarda le piste, bisogna affidarsi ancora una volta a componenti di terze parti, che possono variare molto in fatto di qualità e fedeltà nella loro rappresentazione rispetto alle controparti reali. Passando alle condizioni simulate, tutto dipende dalla combinazione di auto-circuito prescelta: Assetto Corsa, purtroppo, tende a non garantire una simulazione davvero consistente quando si aumenta troppo la difficoltà in termini di velocità e aggressività dell’IA, che in tanti, troppi casi, può risultare o troppo lenta… o eccessivamente veloce, al punto da terminare la propria corsa nella ghaia o contro le barriere di protezione. L’unica soluzione in questo senso si può trovare nelle competizioni online: le monoposto su Assetto Corsa, tuttavia, sono utilizzate quasi esclusivamente nel “league racing”, per cui a meno di non impegnarsi seriamente in un Campionato vero e proprio, è molto difficile trovare dei server tradizionali dove scendere in pista con queste splendide, quanto ingiustamente poco apprezzate, vetture… Sempre che non vogliate accontentarvi del contenuto di base. RFACTOR 2: POCHI CONTENUTI MAL IMPLEMENTATI Passiamo a un altro “mostro sacro” della simulazione su quattro ruote: stiamo parlando di rFactor 2, che da sempre è apprezzatissimo per la sua fisica in-game al punto da essere utilizzato, nella sua versione professionale, da alcuni team reali nel mondo del motorsport. Il modo in cui è replicata la dinamica di flessione del telaio di una vettura, assieme al funzionamento delle gomme in ogni parte di un circuito lo rendono estremamente appetibile per tutti i puristi del settore… ma come se la cava in fatto di monoposto di Formula 1? Il contenuto originale messo a disposizione dallo Studio 397, per quanto estremamente curato e vicino alla sua controparte reale, è in realtà piuttosto scarno e ormai in circolazione da troppo tempo. La vettura più recente è la ISI Formula 2012, recentemente utilizzata nella competizione ufficiale “The Race All-Star Esport Battle”, affiancata dai modelli storici della McLaren come la M23 di James Hunt, la MP4/8 di Ayrton Senna e la MP4/13 di Mika Hakkinen. Oltre a queste, ancora una volta bisogna affidarsi ai mod di terze parti, che tuttavia su rFactor 2 sono decisamente meno curati rispetto a quelli che troviamo su Assetto Corsa. Tranne alcune eccezioni, come le F1 del 1991 realizzate dal gruppo ASR Formula, i contenuti third-party per il simulatore dello Studio 397 soffrono di alcuni problemi di implementazione, non tanto a livello di fisica di gioco (in questo, ormai, tutti hanno raggiunto uno standard qualitativo più che buono), ma piuttosto in termini di utilizzo offline. Come su AC, anche su rF2 queste mod difficilmente riescono a funzionare bene quando si tenta di effettuare una gara in singleplayer, per via di un’IA poco curata che sminuisce l’intera esperienza di guida. In questo senso, di nuovo l’unica alternativa è cimentarsi nelle competizioni online, ancora più rivolte verso il “league racing” di quelle disponibili sul rivale prodotto da Kunos. Un open server con delle F1 su rFactor 2? Un miraggio di questi tempi. IRACING: MEGLIO ORIENTARSI SULLE FORMULE MINORI Il terzo simulatore che prendiamo in considerazione è il famosissimo iRacing, apprezzato dalla community e da molti piloti professionisti per la sua consolidata struttura online, che propone gare a cadenza regolare praticamente ogni ora. Non solo, queste competizioni sono regolamentate da un safety rating che permette di correre contro avversari del proprio livello, un punto a favore che premia la correttezza e la pulizia in pista piuttosto che la foga di vincere a tutti i costi. In fatto di monoposto di Formula 1, però, iRacing non riesce ad arrivare al livello dei suoi rivali. Per la cronaca, sul simulatore americano ci sono solo quattro vetture della classe regina: le classiche Lotus 49 e 79 e le più avveniristiche Williams FW31 e McLaren MP4/30. Stop. Ben poca cosa rispetto a quanto offerto, per esempio, da Assetto Corsa. Tra l’altro, ci troviamo di fronte a contenuti (a pagamento) che è possibile utilizzare online solo da aver fatto tutta la gavetta dalla Rookie class fino alle “patenti” più prestigiose. A rincarare la dose, queste vetture sono tutt’altro che semplici da guidare: in particolare le due monoposto più moderne, nervose e poco amichevoli anche dopo aver passato ore a trovare il setup corretto. Insomma, la F1 su iRacing è tutt’altro che popolare, oltre che poco accessibile per chi è abituato a utilizzare una monoposto di questo tipo fin da subito. Al contrario, iRacing propone delle invitanti alternative in fatto di auto a ruote scoperte mettendo a disposizione, per esempio, le più semplici Dallara F3, che da qualche mese sono anche protagoniste di un Campionato dedicato a cui si può partecipare con la licenza di classe D, quella che si ottiene subito dopo aver fatto i conti con gli avversari della categoria Rookie. Si chiama “Pure Driving School Formula Sprint” ed è una serie a setup fissi che, oggigiorno, è molto popolare, nonché divertente. Oltre a ciò, iRacing porta in scena anche le Formula Renault (2.0 e 3.5), le Skip Barber Formula 2000 e le Pro Mazda, tutte monoposto con le quali è possibile correre dopo aver ottenuto la relativa licenza. Certo, le gare organizzate in questi Campionati sono molto distanti da quelle di F1, ma sta il fatto che il divertimento e la competizione in pista di cui sono capaci sono sicuramente di alto livello. RACEROOM E AUTOMOBILISTA: FOCUS SULLE EMOZIONI Gli ultimi due simulatori da noi presi in considerazione sono, da una parte, RaceRoom Racing Experience, e dall’altra il famoso Automobilista, che recentemente si è evoluto nel suo secondo capitolo chiamato AMS 2. Entrambi condividono lo stesso intento nel replicare il mondo della Formula 1: proporre alcuni dei modelli più iconici mettendoli a disposizione dei propri appassionati e facendo leva in special modo sul lato “emozionale” che deriva dalla loro guida. RaceRoom, per l’appunto, propone essenzialmente due tipi di monoposto: la Formula X17, che è una F1 del 2017, e le Formula 1 degli anni ‘90, declinate nelle varie motorizzazioni dell’epoca (V8, V10 e V12). A livello di circuiti, invece, questo simulatore (gratuito di base ma poi a pagamento a seconda dei contenuti che si vuole utilizzare) si basa sulle vetture da turismo, per cui l’ambiente in cui le monoposto disponibili devono interfacciarsi è certamente molto lontano da quello che noi conosciamo attraverso i titoli della Codemasters. Sulla stessa lunghezza d’onda si piazza Automobilista: questo simulatore sud-americano fonda le proprie origini su vetture e circuiti di stampo brasiliano, anche se tra le sue fila possiamo trovare alcune delle monoposto più gloriose della storia del Circus iridato. Tra queste le Formula Vintage e Retro, la Formula Classic degli anni ‘80, la Formula V10 del 2001, la Formula Reiza (replica dei V8 del 2013) e le più recenti Formula Extreme e Formula Ultimate, motorizzate con propulsori turbo-ibridi. Assieme a queste, il nuovo capitolo AMS 2 propone anche altri modelli, come quelli caratteristici dei primi anni ‘90, che rendono l’offerta complessiva davvero appetibile per tutti gli appassionati più nostalgici. Come RaceRoom, tuttavia, l’esperienza in pista è molto, molto diversa da quella che siamo abituati a vedere su F1 2019, che in sostanza replica in tutto e per tutto ciò che succede in un weekend di gara del Circus iridato. Aspettiamoci gare più semplici, ampiamente modificabili a seconda delle proprie preferenze ma comunque meno autentiche di quelle reali. Se però ci brillano gli occhi a vedere e sentire una F1 storica di una certa epoca, questi due simulatori possono diventare ben presto i nostri titoli preferiti. CONCLUSIONE All’inizio dell’articolo eravamo partiti con una domanda: esiste un’alternativa concreta a F1 2019 tra tutti i simulatori oggi disponibili? Credo che la risposta, a questo punto, l’avete già capita. A meno di “accontentarsi” di tutta una serie di compromessi e differenze, il titolo della Codemasters rimane ancora un caposaldo inavvicinabile in termini di fedeltà nella rappresentazione di un weekend, o più in generale, di una stagione del Circus iridato. Assetto Corsa, Automobilista e tutti gli altri riescono esclusivamente ad avvicinarsi a una rappresentazione “verosimile” della Formula 1, tramite vetture generiche che possono essere personalizzate con le apposite skin. Le competizioni che è possibile allestire, inoltre, sono altrettanto vaghe, certamente prive di tutti quegli aspetti regolamentari che solamente F1 2019, da videogioco ufficiale del Grande Circo della Velocità, è in grado di offrire. Più nello specifico, i titoli che abbiamo chiamato in causa in questo articolo sono capaci di replicare bene le sessioni di pratica con una vettura da Formula 1, le quali alla fine si traducono nel tanto amato/odiato hotlapping che, come ben sappiamo, non è vero “racing”. Quindi, a questo punto, non possiamo fare altro che rendere onore a quanto è riuscita a fare Codemasters in questi anni, regalandoci un titolo fedele alla realtà e altamente godibile da una vasta platea di piloti virtuali. I puristi del settore potranno anche storcere il naso, ma in fin dei conti questa è la pura, incontestabile, realtà.
  3. E' disponibile da qualche tempo ormai, seppur in versione beta, il nuovo Automobilista 2 targato Reiza Studios. Come sanno gli appassionati più attenti, contrariamente al primo Automobilista, il team brasiliano ha deciso di utilizzare per il numero 2 il motore grafico e fisico degli Slightly Mad Studios e di Project CARS 2. Diversi simdrivers non hanno digerito questo cambio di rotta degli sviluppatori, contestando una mancanza di realismo del nuovo simulatore made in Brasil. Fra i tantissimi video che ci mostrano in azione Automobilista 2, risulta quindi essere particolarmente interessante il trailer creato da Sim Racing Paddock, visto che mette in confronto diretto Automobilista 2, proprio con Project CARS 2 ed il precedente Automobilista.
  4. Tempo fa vi avevamo illustrato i costi per iniziare una carriera reale nel motorsport, partendo dai kart per arrivare al sogno di ogni pilota: la Formula 1. Un percorso difficile e molto costoso, che in totale si aggira sui 6 milioni di Euro nell’arco di 14 anni di competizioni: questo ha indotto moltissimi aspiranti della guida in pista a spostare la propria ambizione nel mondo virtuale, iniziando a praticare la disciplina del simracing. Si tratta di una strada in grado di dare grandi soddisfazioni e che permette ai più bravi di distinguersi mostrando il proprio talento cristallino nelle più importanti competizioni internazionali, come le F1 eSports Series oppure il McLaren Shadow proposto dal team di Woking. Anche in questo caso, però, siamo di fronte a un affare che può diventare nel tempo parecchio costoso… come fare, quindi, a gareggiare contro altri simracers e a divertirsi mantenendo basso il proprio budget? LA PRIMA SCELTA: CONSOLE O PC? Per chi si affaccia per la prima volta al mondo del simracing, la scelta iniziale da affrontare è quella della piattaforma da utilizzare: meglio orientarsi su una console di ultima generazione, come la PlayStation 4 o la sua rivale Xbox One, oppure fare il salto diretto nell’universo PC? Se l’intenzione è quella di privilegiare gli ultimi titoli disponibili attualmente sul mercato, una console può diventare il vostro affare migliore. Benchè il mondo PS4 e Xbox One non permetta di utilizzare mod di terze parti, i titoli disponibili per le console di ultima generazione spaziano da quelli più arcade, come la serie Need for Speed, ai sim-cade, tra cui Gran Turismo Sport e F1 2019, a simulatori più professionali, primi tra tutti i celebri Assetto Corsa e Project Cars 2. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti… e il costo da affrontare non è nemmeno troppo elevato! Visto che ci stiamo avvicinando al Natale, i prezzi per una PS4 o una Xbox One nuova non superano i 200 Euro, una cifra che si può ulteriormente contenere se ci rivolgiamo sul mercato dell’usato. Il mondo console, tuttavia, ha anche i propri svantaggi: oltre a un ambiente “chiuso” che non consente l’utilizzo degli ultimi contenuti aggiuntivi per ciascun simulatore, PS4 e Xbox One non presentano tra le loro fila titoli come rFactor 2, Automobilista, iRacing e tanti altri. Prodotti magari non affascinanti a livello grafico ma sicuramente al top in fatto di simulazione. Da sempre, infatti, il PC è la piattaforma privilegiata da ogni simracer, che inoltre può contare su titoli, al momento, decisamente “parchi” in fatto di requisiti di sistema. Tralasciando i nuovi Assetto Corsa Competizione, Kartkraft ed F1 2019, tutti gli altri sono prodotti con già qualche anno sulle spalle, il che favorisce il loro utilizzo su macchine ormai non più giovanissime. Se avete in casa un PC con cinque o più anni di servizio sulle spalle, l’unica cosa veramente importante che dovrete prendere in considerazione per un eventuale upgrade è la scheda grafica. I giochi tendono infatti a sfruttarla più di ogni altro componente e con un budget di 150/200 Euro, al giorno d’oggi, donerete una seconda vita al vostro compagno di avventure preferito. GAMEPAD VS VOLANTE E PEDALIERA La seconda scelta che dovrete affrontare prima di entrare nel magico mondo del simracing sarà quella che definirà il vostro modo di vivere la guida simulata: quale strumento userete per scendere in pista? Le opzioni che avete davanti sono essenzialmente due: il gamepad oppure la tradizionale combo volante & pedaliera. Se avete optato per un PC, scordatevi l’alternativa “economica” della tastiera perchè ve ne pentirete: tutti i titoli di corse odierni richiedono almeno un joystick per essere apprezzati veramente, soprattutto a livello di feedback che la vettura vi darà in ogni condizione di guida. I possessori di PS4 e Xbox One, ovviamente, sono avvantaggiati in tutto questo visto che il gamepad in questione era già presente nell’imballo della console, mentre i simracer su PC dovranno comprarlo ex-novo a un prezzo che, mediamente, si aggira sui 50 Euro. Il nostro consiglio, tuttavia, è quello di puntare già da subito all’opzione volante & pedaliera: certo, con un joystick sarete comunque in grado di divertirvi e, se sarete davvero bravi, potrete ripercorrere le gesta di alcuni simracer che, con uno strumento del genere, sono riusciti a battere ad alto livello alcuni loro avversari dotati di postazione dedicata. Per apprezzare a fondo il simracing, però, un buon pilota è quello che ha fatto della precisione di guida il proprio mantra… una qualità molto più facile da ottenere e decisamente più apprezzabile con un volante come il Logitech G29 o il Thrustmaster T300 piuttosto che con gli stick di un gamepad. Sono prodotti ovviamente dotati di force feedback, l’unica soluzione possibile per sentire il comportamento della vostra vettura in pista: nella realtà, infatti, è il nostro corpo a trasmetterci tutte le sensazioni di come un’auto sta interagendo con l’asfalto, con tanto di accelerazioni, frenate e forze G in curva. Nel simracing, invece, tutto dipende dal livello del ritorno di forza del volante che stiamo utilizzando, che ci farà capire quando è il momento di correggere un sovrasterzo oppure di chiudere il gas per un eccessivo sottosterzo. Tutto questo, quindi, non può essere riprodotto con un gamepad, benchè questo sia dotato di quella funzione di vibrazione che può far pensare che, in fin dei conti… si tratti dello stesso effetto di un volante da corsa. Niente di più sbagliato. A questo punto, però, vi chiederete quale possa essere la cifra minima da investire in un buon prodotto con cui iniziare la vostra avventura nel simracing. In realtà vi abbiamo già dato qualche indizio: senza guardare i prezzi di listino, un Logitech G29 oggi si può trovare nuovo con 200 Euro o poco più, che possono essere ulteriormente abbassati andando a spulciare i vari annunci dell’usato sui principali canali online. In alternativa si può puntare al Thrustmaster T300: essendo più caro, il suo rapporto qualità/prezzo è leggermente meno competitivo del suo avversario, che in questo scontro vince senz’altro a mani basse il titolo di miglior volante per iniziare a vivere appieno il simracing. NOTA: l'offerta attuale di Amazon per l'ottimo Logitech G29 a 169,99 Euro (sconto del 59% !) è assolutamente da non perdere. POSTAZIONE DEDICATA: E’ VERAMENTE INDISPENSABILE? Bene, avete investito i vostri soldi in una console di ultima generazione e, seguendo i nostri consigli, in un volante con pedaliera. Cos’altro vi manca per preparare il vostro esordio nel mondo del simracing? Per cominciare a divertirvi e a stampare tempi sul giro, in realtà, sareste già pronti ad iniziare la vostra avventura: tutti i volanti da corsa attualmente in commercio sono forniti di agganci dedicati per essere installati facilmente su un ripiano orizzontale come la vostra scrivania, al fine di ottenere la giusta stabilità durante il loro utilizzo. L’unico accorgimento, in caso, è quello di trovare un modo per “frenare” la pedaliera, soprattutto quando andrete a premere energicamente sul pedale del freno. Non sono pochi i piloti virtuali che hanno lamentato il problema di scivolare indietro sulla loro sedia da ufficio dotata di rotelle: sicuramente la meno adatta per la guida simulata, ma che fortunatamente può essere sostituita da apposite postazioni con tanto di appoggio per il volante. In commercio ne esistono di svariati tipi, da quelli con un costo inferiore ai 100 Euro ai Playseat professionali da Formula 1… e da quasi 1000 Euro. Benchè un supporto del genere non sia assolutamente indispensabile per cominciare con la guida simulata, il suo sostegno vi sarà molto utile quando il simracing diventerà per voi qualcosa di più di un semplice hobby. A quel punto mettete in preventivo dai 300 ai 400 Euro e puntate su una soluzione come la Playseat Evolution, che si trova anche personalizzata in tante versioni richiamanti alcuni tra i più famosi simulatori. Non fatevi ingannare da prodotti più economici: nelle condizioni di guida più concitate la loro apparente solidità verrà meno e lascerà spazio a tutta una serie di vibrazioni che renderanno vano l’aiuto offerto da questi supporti. Il fattore importante per un prodotto del genere è la seduta indipendente dalle basi di appoggio per il volante e la pedaliera, in modo da regolare perfettamente ogni singolo componente a seconda delle vostre esigenze e sensazioni. IL SOFTWARE: QUAL E’ IL MIGLIOR TITOLO PER INIZIARE? Siamo arrivati all’ultima scelta da effettuare prima di iniziare il nostro viaggio per diventare dei provetti piloti virtuali: quale sarà il nostro primo software con cui scenderemo in pista? La risposta dipende dalla piattaforma che abbiamo individuato all’inizio: se avete investito i vostri soldi in una PS4 o una Xbox One nuova fiammante, i titoli attualmente disponibili spaziano da quelli più arcade ad altri più simulativi. Vi piacciono le monoposto di Formula 1? Allora non abbiate dubbi a scegliere il nuovo F1 2019, che tra l’altro vi permetterà di sfidare i migliori piloti al mondo nelle F1 eSports Series. Preferite il fango dei rally? La serie Dirt Rally della Codemasters è quello che state cercando. Volete un prodotto più vicino a un simulatore vero e proprio, con una fisica più raffinata e un parco vetture bello corposo? Allora il mitico Assetto Corsa di Kunos Simulazioni non vi deluderà, così come il suo antagonista Project Cars 2. La vostra intenzione è lanciarvi nel mondo dell’eSport targato FIA? Correte a comprare il conosciutissimo Gran Turismo Sport, ultima evoluzione del celebre videogioco per PlayStation. Questi titoli non vi bastano? Su console potete trovare anche Forza Motorsport 7, la serie Need for Speed, il nuovo Grid e, perché no, anche Crash Team Racing – Nitro Fueled, remaster del mitico CTR che ha tenuto i videogiocatori degli anni ‘90 (e non solo) attaccati allo schermo per ore. Come potete vedere, la scelta per PS4 e Xbox One è veramente vasta, sia che si utilizzi un volante da corsa che si preferisca il classico gamepad. L’unica domanda che dovete porvi è questa: cosa mi piace di più, cosa mi diverte e dove voglio impiegare il mio tempo? Gli stessi quesiti possono essere rivolti anche a tutti gli utenti che hanno preferito orientarsi verso l’offerta del simracing per il loro PC casalingo. Qui la scelta è ancora più ampia: oltre ai già menzionati Assetto Corsa, Project Cars 2, F1 2019 e Dirt Rally, si aggiungono dei mostri sacri della simulazione come rFactor 2, Automobilista, RaceRoom e iRacing, ognuno diverso dall’altro per quanto riguarda il feeling che si ottiene dalla guida in pista. A nostro giudizio, i più “user-friendly” per far avvicinare al mondo della guida simulata anche chi non ha mai toccato prima d’ora un volante da corsa nella propria vita sono quelli disponibili anche per console, quindi il primo gruppo di quattro titoli che abbiamo citato nel precedente paragrafo. Tralasciando F1 e Dirt Rally che riproducono in maniera specifica le loro rispettive discipline, Assetto Corsa e Project Cars 2 permettono all’utente finale di allenarsi e gareggiare con differenti tipi di vetture, incrementabili anche con tutti i mod disponibili in rete. Potete iniziare con le sfide proposte in single-player, per poi passare al multigiocatore dove, fortunatamente, non mancano server in cui fare pratica. Per quanto riguarda gli altri quattro titoli, rFactor 2 e Automobilista sono abbastanza simili tra di loro, anche se richiedono una certa dimestichezza nel divincolarsi tra le varie regolazioni della vettura e del software stesso. Il feeling al volante è riprodotto in maniera più precisa e realistica, mentre l’online… si basa essenzialmente sul “league racing”, cioè la partecipazione a uno dei vari Campionati organizzati dalla community di riferimento. In poche parole, sono titoli più complicati da gestire, destinati a chi ha già una discreta esperienza nell’ambiente del simracing: sono meno user-friendly e trovare server liberi in cui fare pratica è difficile. Si possono utilizzare per fare allenamento in single-player, dove tra i due vince a mani basse Automobilista per la sua IA sopraffina e molto ben bilanciata tra le varie serie che offre… ma forse per costruire le basi di un pilota virtuale sono un tantino troppo come step iniziale. Discorso a parte, invece, per RaceRoom e iRacing: qui ci troviamo davanti a due prodotti costruiti a “moduli”, nel senso che ognuno di essi propone di base alcuni contenuti iniziali che, poi, possono essere espansi acquistando tracciati e vetture separatamente. Su iRacing, per esempio, si inizia con la Global Mazda MX-5 Cup Car dal setup di base e si fa esperienza nella “rookie class”: qui si imparano i fondamentali del simracing, dall’effettuare le qualifiche su due giri a disposizione a gestire una gara di 15 giri, con tanto di sorpassi e azioni difensive contro i propri avversari. Poi, però, per proseguire la propria scalata nell’olimpo del motorsport virtuale sarà necessario un investimento: nel caso di iRacing si dovrà tenere conto anche dell’abbonamento (mensile, su più mesi, annuale o bi-annuale), mentre per quanto riguarda RaceRoom la piattaforma iniziale è gratuita. Insomma, iniziare con uno dei software in questione non sarebbe una cattiva idea, soprattutto per il fatto che si seguirebbe un percorso di crescita passando da vetture semplici a mezzi da corsa sempre più potenti e complessi, con tanto di “rating” sulla propria guida e sui risultati ottenuti in gara. Se però la vostra intenzione è limitare la spesa, allora meglio orientarsi sui primi titoli che vi abbiamo proposto. CONCLUSIONI Cerchiamo di rispondere alla domanda presente nel titolo di quest’articolo: come iniziare a praticare simracing con un budget limitato? A seconda della vostra disponibilità economica e di spazio da gestire in casa, la scelta migliore è sicuramente quella di orientarsi verso il mondo PC, su un volante come il Logitech G29 e su un software come Assetto Corsa o Project Cars 2. Per quanto l’universo console vi permetta inizialmente di risparmiare, a un certo punto dovrete fare i conti con un sistema chiuso, fine a se stesso e privo di quella flessibilità tipica dell’ambiente computer. Se avete già a disposizione un PC, verificate i requisiti di sistema del vostro titolo preferito prima di investire i vostri risparmi: prodotti recenti come F1 2019 e Assetto Corsa Competizione richiedono un hardware agile e scattante, mentre rFactor 2, iRacing e simili sono titoli con già qualche anno alle spalle, più facili da far girare su macchine non giovanissime e, in ogni caso, perfettamente scalabili e adattabili a seconda delle esigenze. Per quanto riguarda la scelta tra gamepad e volante, orientatevi da subito su quest’ultima perferica: la sua immersività nell’azione in pista non vi deluderà… e poi potrete sentirvi dei piloti veri! In fatto di software, invece, l’ideale è partire con i due titoli che vi abbiamo proposto poco più sopra. Potrete provare praticamente qualsiasi mezzo da corsa, in modo da farvi un’idea di quello che vi può piacere di più: l’accessibilità dei simulatori prodotti rispettivamente da Kunos e da Slightly Mad Studios vi permetterà di scendere in pista e gareggiare fin da subito, attraverso un modello di guida simulativo… ma non troppo. Se invece volete partire immediatamente con qualcosa di ancora più vicino alla realtà in termini di sensazioni al volante, date un’occhiata ad Automobilista di Reiza Studios: la varietà dei mezzi che vi metterà a disposizione combinata con un feeling alla guida che vi farà sentire ogni asperità dell’asfalto vi convinceranno giro dopo giro dell’ottimo acquisto che avete fatto. In ogni caso, con un budget sui 300 Euro (dai 50 ai 100 Euro in meno se vi rivolgerete al mercato dell’usato) riuscirete a portare a casa volante e software: una cifra alla quale dovrete aggiungere il costo della console o dell’eventuale upgrade del vostro PC (sempre che non dobbiate acquistarlo ex-novo). Insomma, con altri 200 Euro siete pronti a correre come dei veri simracer con un equipaggiamento di tutto rispetto: siete pronti a gettarvi nella mischia e a far valere il vostro talento?
  5. Walker™

    Automobilista: rilasciato update 1.5.3

    Nonostante l'arrivo di Automobilista 2 sia sempre più imminente, il team Reiza Studios non ha dimenticato il primo capitolo che, dopo il rilascio dell'ultimo DLC con Donington e Snetterton, continua a riceve hotfix volti a correggere alcuni bug. Ecco quindi in calce alla notizia il changelog dell'ultimo hotfix. Per i commenti fate riferimento al topic dedicato
  6. In attesa di ulteriori notizie sul nuovo Automobilista 2, il team Reiza Studios rilascia oggi l'ultimo aggiornamento con relativi DLC aggiuntivi per il suo ottimo Automobilista. Come novità troviamo i circuiti di Snetterton e di Donington Park, entrambe acquistabili a Euro 4,99. Con l'occasione dell'ultimo update, Reiza lancia lo sconto del 50% sull'acquisto di Automobilista in versione Ultimate Edition: con soli euro 28,98 ci portiamo a casa il gioco con inclusi tutti i contenuti finora rilasciati. Qui di seguito il changelog completo sull'update rilasciato, che porta Automobilista alla versione 1.5.24, con importanti migliorie per quanto riguarda i volanti, come per esempio il supporto al Podium di Fanatec:
  7. In attesa di ulteriori notizie sul nuovo Automobilista 2, il team Reiza Studios rilascia oggi l'ultimo aggiornamento con relativi DLC aggiuntivi per il suo ottimo Automobilista. Come novità troviamo i circuiti di Snetterton e di Donington Park, entrambe acquistabili a Euro 4,99. Con l'occasione dell'ultimo update, Reiza lancia lo sconto del 50% sull'acquisto di Automobilista in versione Ultimate Edition: con soli euro 28,98 ci portiamo a casa il gioco con inclusi tutti i contenuti finora rilasciati. Commenti sul forum dedicato. Qui di seguito il changelog completo sull'update rilasciato, che porta Automobilista alla versione 1.5.24, con importanti migliorie per quanto riguarda i volanti, come per esempio il supporto al Podium di Fanatec:
  8. Il team Reiza Studios ha appena pubblicato il nuovo development update del mese di Agosto, che risulta essere particolarmente interessante e ricco di contenuti. Gli sviluppatori brasiliani infatti ci spiegano il nuovo DLC in arrivo per Automobilista ed i contenuti inediti previsti per Automobilista 2, a cominciare dalla Formula Classic! Commenti sul forum dedicato.
  9. Il team Reiza Studios ha appena pubblicato il nuovo development update del mese di Agosto, che risulta essere particolarmente interessante e ricco di contenuti. Gli sviluppatori brasiliani infatti ci spiegano il nuovo DLC in arrivo per Automobilista ed i contenuti inediti previsti per Automobilista 2, a cominciare dalla Formula Classic!
  10. Il team di WromWrom ci segnala in questo video quali sono, secondo loro, i 12 mods assolutamente da non perdere per Assetto Corsa, rFactor 2 ed Automobilista. Qui di seguito anche i links per poterli scaricare e provare. Voi cosa ne pensate?
  11. Dopo un periodo di silenzio, il team Reiza Studios ci aggiorna sugli sviluppi del suo prossimo futuro. Il simulatore completamente nuovo, successore quindi dell'ottimo Automobilista che, a detta degli stessa Reiza, ha ottenuto un successo superiore alle aspettative, resta naturalmente confermato, anche se posticipato al 2019. Al momento non è ancora certo l'utilizzo dell'ultimo engine ISI motor 2 (quello di rFactor 2), ma la scelta dovrebbe comunque essere questa. Il progetto, al momento misterioso, sta comunque avanzando su altri fronti: una serie di nuovi interessanti accordi di licenza e sviluppo di nuovi contenuti, con l'aggiornamento delle auto e delle piste che verranno trasferite da AMS nel nuovo titolo. E' in arrivo invece il già annunciato pacchetto Reiza rFactor 2 Bundle, che porterà in rFactor 2 4 vetture e due tracciati di Automobilista. Reiza prevede infine un ultimo aggiornamento ed un nuovo DLC proprio per Automobilista. Dal forum Reiza We´re finally back to offer some fresh Reiza info for you.. I know some of you have been earning for it for a while now Firstly I´d like to assure that the relative lack of news do not mean things haven´t been going on in the background, but some news are indeed overdue and this feels like a good time to offer a round-up of where we stand on various topics - here goes!Reiza Next Title (aka Reiza 201X or the AMS Sequel)This is understandably the biggest source of antecipation so let´s start with that - I´ll try share as much as I can For those of you who may not be aware, some background info: we first announced plans to develop a fully new title after licensing the ISIMotor2 Engine back in 2015 as part of the SimRacing Bonanza crowdfunding campaign to fund further development to Stock Car Extreme (eventually turned into Automobilista), as a way to give backers some foresight of where we were going on the long term (also because this new title was offered as a perk on some investment levels). This new title was at various points refered to as Reiza2017, Reiza2018 or just simply the "AMS Sequel".As it turns out the announcement proved quite premature, and the estimate release schedule optimistic as the 3 years that have gone on since have brought up many changes - Automobilista proved both more demanding and more succesful than we expected, earning it an extended development timeline; some people have moved on while others have joined, lessons have were learned, new partners and better possibilitiies have presented themselves and all the while we have been juggling these changes and evaluating the new options in order to work out the best path forward.While all that has inevitably pushed the schedule for the new release up further, we hope people can appreciate that this is a crucial step for the future and once development sets off on given a path it´s very difficult (and potentially lethal for a small studio such as ourselves) to try turn around. It obviously hasn´t happened in 2017 nor will it in 2018, but release is now set firmly to 2019.The original plan was to develop our own tangent to ISIMotor 2 (and we have done that to some extent with Automobilista), it eventually became clear that tackling the bigger structural changes required to fully update the engine was too risky and time consuming prospect, so we set of looking at alternatives that could deliver and engine to our requirements at a faster pace, and preferably not forcing us to discard the work poured into AMS. The good news is that there are no shortage of good options that will allow us to deliver on those targets.One of which is indeed rFactor 2 - after we announced the rFactor2 Bundle there was some natural speculation about us licensing the rFactor2 engine for the AMS Sequel - the opportunity to develop the Bundle has certainly been valuable for us to properly sink our teeth into that engine and learn more about it, at the same time allowing us to create something fresh and generate some welcome extra revenue with it. It was also a chance to rekindle our relationship with our friends from Studio 397, with whom we had already collaborated early on the development of Automobilista.While licensing the rF2 engine remains a very exciting option, for now development of the Bundle is an end on itself - we´re still evaluating other options including one that has just recently been presented, while remaining adamant a decision will have to be taken soon.In the meantime the project has been advancing in other fronts - we´ve recently secured a number of new exciting licensing deals to go along those we already had; we have also been working on developing new content and further upgrading the cars and tracks that will be ported over from AMS (most of them will).This is what I can share now - while I appreciate this is not as detailed as some might have been hoping for, hopefully when time comes for an official announcement (in a matter of weeks rather than months) the wait will have proven worthwhile Reiza rFactor2 BundleThe next step is on the road is the release of the Reiza rFactor 2 Bundle, an exciting prospect in its own right. Here are some more details we can now share about it.Firstly, the content - these are cars and tracks that will make up the Bundle:CarsMetalmoro AJRMetalmoro MR18MCR Sports 2000Formula Vee TracksGuaporéIbarraOur goal when assembling content for the Bundle was to put together a pack that was at once interesting, complementary and fit in well together along with exiting rF2 content. Obviously the fact this is a 3rd party for another sim means it has to inhabit the design of that product, for that reason you won´t be seeing any of our semi-fictional cars on the Bundle, as Studio397 has been focusing on delivering officially licensed content for rFactor 2.Since there are 50 venues and over 30 series to pick from in Automobilista it would not be surprising for some of you not to find your personal favorite in this package, moving forward though anything is possible - if the Bundle is well received it could be expanded or a new one put together, possibly even including bigger and / or brand new content.Pricing is not 100% finalized but you may expect it to be close to standards of other rFactor 2 DLCs with items being sold individually and the full bundle at a special discount. We are pushing to release all items together before the end of September.Last Automobilista DLCThis is another front where we have been running late over the original prediction, so firstly let me assure everyone that it´s still coming Obviously much later than we´d antecipated - reason in part is that eyeballs have almost inevitably focused elsewhere lately, but the main challenge has been conciling the licensing demands of this DLC with the AMS Season Pass - as this pack wasn´t initially foreseen when we first offered the Season Pass it took some manouvering and a bit more time for us to absorb the costs and keep it free to Season Pass owners. We´ve managed to work it out and should have more details about it in the coming weeks and release not long after.Further Automobilista news is that while core development wrapped early on the year with v1.5.1 release we´ve taken some time to put together one more hotfix to address a few issues presented to us since. It should also be rolling out towards the end of the month.Reiza Backers - what´s nextWe have an extra treat for both Reiza Campaign backers as well as Membership pack owners - thanks also to the kind support of Studio397, upon release of the rF2 Bundle those of you in either group will have the option to request the Reiza rF2 Bundle to be added free to your Steam account (naturally so long as you already own rFactor2). More details on how to proceed to request this will be offered upon release.As further clarification specially to backers who bought into investment levels that included the AMS Sequel and its eventual DLCs as potential perks, we´d like to assure you´ll still be due to receive those perks upon the release of the new title. The "extra" perks that have been offered since in the form of free additional AMS DLCs and now the rF2 Bundle do not subtract from your original perks.Sim Racing ExpoThe Sim Racing Expo will be taking place this weekend at the Nurburgring, and I will be attending along with some other Reiza devs. While we won´t be presenting anything this year, it should be a good opportunity to meet up and chat with those of you who may also be attending We´ll be roaming around on saturday afternoon with our Reiza / Extreme t-shirts, so feel free to come up and say hello!Hopefully this update covers your more immediate questions, but if not feel free to ask below and I´ll do my best to answer you
  12. Il team Reiza Studios ci aggiorna sui prossimi sviluppi futuri: come prima cosa, continua il lavoro sui contenuti per rFactor 2, in particolare sulle due versioni aggiuntive di Imola, i layout del 1988 e del 2001, che saranno aggiunti gratuitamente per tutti coloro che hanno acquistato Imola o qualsiasi pacchetto DLC. Non mancheranno migliorie di vario genere, come la mescola del pneumatico da bagnato mancante per la MCR S2000 e il modello turbo alla Metalmoro. Queste novità dovrebbero essere rilasciate entro la prossima settimana. Reiza ha già un accordo di licenza per alcune nuove macchine per il suo prossimo simulatore, che sono già modellate e messe in gioco, ma difficilmente riuscirà a portarle in Automobilista, invece ci sono concrete speranze per includere Donington Park e Snetterton, come parte della stagione AMS Pack senza costi aggiuntivi per coloro che già lo possiedono. Le piste dovrebbero essere pronte entro la fine di luglio. Infine il team brasiliano si prepara finalmente ad annunciare il suo nuovo titolo...
  13. Dopo un lungo silenzio, il team Reiza Studios torna ad aggiornare il suo ottimo Automobilista. La nuova release 1.5.13, oltre a numerosi bugfix e migliorie, ci mette a disposizione il nuovo tracciato Goiania External Ring ed una versione migliorata di Imola, inoltre prepara l'arrivo di una ulteriore build attesa a breve che porterà con sè nuove vetture. Automobilista v1.5.13 is now out - includes Goiania External Ring & updated Imola! V1.5.13 features a bunch minor fixes and updates that have been compiled since the last release, in preparation for the release of new cars in the coming weeks. Below is the changelog for v1.5.11 -> V1.5.13: Fixed UI bug that could allow reset tire sets / track progression / tire wear / fuel wear mid session Fixed AI not going out of garage when tire sets UI option is set to "Default" Corrected conflicting IDs in Drift tracks Made windowed mode default to borderless Added various fixes to drift score calculation Added multiple race setting to Dedi Toll "Look for XInput devices" is now defaulted to off to avoid long loading times (will reset for all users to default) Fixed bug where running multiplayer in spectator mode would cause single player to default to TV trackside camera Further tweaks to default settings in dedicated server (Max Data Client minimum 128 kbps) Added new Extreme SimRacing branding to tracks and various car skins Goiania: Added external ring layout Imola: Updated to 2018 modifications & added night time lighting MCR: Added headlights and brakelights for night time racing GENERAL NOTES: Logitech G29 / G920 users: Support for auto rotation is on a dedicated Beta Branch labeled LogitechG29. Further instructions as to how to switch to a beta branch here. If you experience any issues running the game following the update, it´s worth running a Steam Integrity Check to make sure all files have been added / updated correctly.
  14. Regalo di Natale anche dal team Reiza Studios, che ha rilasciato la nuova versione aggiornata 1.5.15 del suo Automobilista con le nuove vetture Puma, realizzate su licenza. Santa brings along some new toys as the Pumas are now available in Automobilista v1.5.15! Below is the changelog for v1.5.13 -> V1.5.15: Added Puma Series with Lumimari, P052 models; Added Puma GTB, GTE models to TC Classics series Goiania: Fixed VX ID error in External layout TC Classics: Adjusted engine inertia F-Classic: Adjusted AI fuel consumption & threshold for tire pitstops
  15. We are happy to announce a new partnership with a brazilian Classic! Puma Automóveis, who produced several classic models in the 1970s is making a comeback to the market with new street and competition models.To celebrate this resurgence, Reiza will be bringing Puma to Automobilista, with both classic models (to be added to the Touring Car Classics DLC), and the modern prototypes currently in development, which will be added as free base game content. Stay tuned for more info on this partnership with the feline brand soon!
  16. Dopo un lungo silenzio, il team Reiza Studios torna ad aggiornare il suo ottimo Automobilista. La nuova release 1.5.13, oltre a numerosi bugfix e migliorie, ci mette a disposizione il nuovo tracciato Goiania External Ring ed una versione migliorata di Imola, inoltre prepara l'arrivo di una ulteriore build attesa a breve che porterà con sè nuove vetture. Per commenti e problemi fate riferimento a questo topic del forum dedicato. Automobilista v1.5.13 is now out - includes Goiania External Ring & updated Imola! V1.5.13 features a bunch minor fixes and updates that have been compiled since the last release, in preparation for the release of new cars in the coming weeks. Below is the changelog for v1.5.11 -> V1.5.13: Fixed UI bug that could allow reset tire sets / track progression / tire wear / fuel wear mid session Fixed AI not going out of garage when tire sets UI option is set to "Default" Corrected conflicting IDs in Drift tracks Made windowed mode default to borderless Added various fixes to drift score calculation Added multiple race setting to Dedi Toll "Look for XInput devices" is now defaulted to off to avoid long loading times (will reset for all users to default) Fixed bug where running multiplayer in spectator mode would cause single player to default to TV trackside camera Further tweaks to default settings in dedicated server (Max Data Client minimum 128 kbps) Added new Extreme SimRacing branding to tracks and various car skins Goiania: Added external ring layout Imola: Updated to 2018 modifications & added night time lighting MCR: Added headlights and brakelights for night time racing GENERAL NOTES: Logitech G29 / G920 users: Support for auto rotation is on a dedicated Beta Branch labeled LogitechG29. Further instructions as to how to switch to a beta branch here. If you experience any issues running the game following the update, it´s worth running a Steam Integrity Check to make sure all files have been added / updated correctly.
  17. Designed to be the peak of racing performance, the F-Ultimate features DRS, onboard adjustable roll bars and brake bias. The 5 tire compounds are restricted to 3 choices in GP layouts. The technical regulations governing bodywork design were revised for F-Ultimate, with the objective of improving lap times by four to five seconds over the F-Extreme generation of cars. The F-Ultimate is an hybrid car powered by a 1.6L V6 Turbo engine which develops 960 horsepower. The F-Ultimate car is the perfect car to emulate the Formula One 2018 season. DOWNLOAD
  18. The upcoming v1.5 of Automobilista will include a beautiful Christmas surprise - the Buskerud KartKurs is a fictional karting track set in a bucolic Norwegian region amidst pine trees, wind turbines, lakes and rocky hills. The two layouts are as close to a roller coaster ride one is likely to get without rails!
  19. Il team Reiza Studios ha finalmente rilasciato la nuova versione aggiornata 1.5.1 del suo ottimo Automobilista. L'update, oltre ai consueti miglioramenti e bugfix, ci mette a disposizione anche la nuova e spettacolare serie Drift, la monoposto Formula Ultimate 2018 (ovvero la moderna F1 con tanto di Halo), un update di Interlagos e molto altro ancora. Automobilista v1.5.1 is now out - includes a new Drift Series & Game mode, F-Ultimate 2018 series, an updated Interlagos, a comprehensive AI revision, snowed in Buskerud Ice track and a whole set of further updates and fixes! The new DRIFT series comes as free base content to all game owners and is a perfect addition to those who enjoy some serious sideways action! Automobilista is available at: http://store.steampowered.com/app/431600 The Automobilista "Season Pass" including all DLCs is available at http://store.steampowered.com/app/521600/
  20. Con una manciata di screenshots inediti, il team Reiza Studios ci presenta le novità in arrivo con la prossima patch v1.5.1 del suo ottimo Automobilista. Da segnalare inoltre che il gioco è in offerta scontata al 50% su Steam. Automobilista v1.5.1 is coming up soon! This update will wrap a few remaining features from v1.5, adding a brand new Drift mode, the Super F-Dirt, a new winter Buskerud along with a several updates and fixes, including a comprehensive revision of the AI code! Both Automobilista & Season are currently on sale on Steam with 50% off - make sure to check it out: http://store.steampowered.com/app/431600/Automobilista/
  21. VELOCIPEDE

    Reiza rilascia il nuovo Automobilista v1.5

    Il team Reiza Studios ha appena rilasciato la nuova versione aggiornata 1.5 del suo ottimo Automobilista. La nuova release include il nuovo ranking online ufficiale, un nuovo circuito karting di fantasia, nuove features dedicate al realismo simulativo ed altro ancora. In occasione del rilascio, il software è in offerta su Steam con un incredibile sconto del 70% ! Automobilista v1.5.0 is now out - includes new official multiplayer ranking system, a beautiful new kart track, new realism features and more ! V1.5 is the culmination of years of simulation development, and the definitive version of Automobilista - currently on Sale with 70% off! Check it out at http://store.steampowered.com/app/431600 To celebrate AMS v1.5 release, the Automobilista Holiday Bundle is currently and for a limited time now on http://store.steampowered.com/…/Automobilista_Special_Holi…/ The Automobilista "Season Pass" including all DLCs is also available now at a discount price: http://store.steampowered.com/app/521600/
  22. Con un nuovo development update (che trovate integralmente a questo link), il team Reiza Studios ha annunciato le novità in arrivo per il suo Automobilista. La nuova versione 1.5 del software, prevista in uscita entro il periodo delle feste, ci metterà a disposizione anche un nuovo kartodromo di fantasia, molto divertente quanto spettacolare! Non mancheranno comunque anche novità e migliorie varie, come ad esempio un sistema di ranking ufficiale per il multiplayer, menu aggiornati e le nuove vetture Super Formula Dirt e Drift Series.
  23. Il team Reiza ha appena rilasciato la nuova versione aggiornata 1.4.9 del suo ottimo Automobilista. Oltre alla consueta lunga lista di migliorie e bugfix (riportata qui di seguito), nella nuova release troviamo anche la nuovissima vettura Metalmoro AJR Prototype, un nuovo modello per il turbo, HUD migliorato ed un corposo update per il circuito di Spielberg. Automobilista v1.4.9 is now out - includes new Metalmoro AJR Prototype, a new turbo model, revamped native HUD system, updated Spielberg track & more! Below is the Changelog for v1.4.81 -> v1.4.9: NEW CONTENT Added Metalmoro AJR Prototype series GENERAL Added turbo model (used by cars in F-Classic, Lancer Cup, Mini, Metalmoro MR18 & AJR, F-Truck series) Season Tool: Added calendar generation support; added additional track filters for series/type/venue/no of ai supported; added randomize action to selected calendar Fixed a bug that would cause timing issues on first lap of rolling start Added skip race button to championships events where a DLC track is not owned Prevented pit fixtures from loading whilst a player is on track online (should reduce stutter when a new player joins) Removed race percentage as a race length type option, added a Distance option Added protection so that FFB isn´t run when in the options screen Added time out failsafe to the finish session button, only allow 2 times the fastest lap of the session or 1/4 of the session time if no lap set yet, before being able to press next session Removed race percentage time scale option Improved Fuel Rate calculations to use a rolling 5 lap average for AI & Player Adjusted fuel warning to when you have less than 3 complete laps of fuel left and disabled it when fuel consumption is disabled UI & HUD Revamped native HUD & TV overlay system Added ability to customize HUD layout with customingamelayoutini (See support folder - read notes in the file!) DynHUD is now disabled by default (can be enabled back in AMS Config) Replaced UI font Fixed loading screen text sizing at different resolutions Updated championship mode UI Tweaked team name sorting code so that teams no longer require unique names (removing V12, V10, 2015, 2017 suffixes) Combined Online Chat & Timing Monitor screens Fixed last car disappearing on timing screen when a player is removed before starting a race AUDIO Added new interior and exterior curb samples (currently only in Formula V10) Fixed possible occasional clicks and pops in audio (mostly noticeable on curbs / some engine sounds) Fixed external shift sound sometimes producing artifacts when vehicle is far away Slightly refactored external audio filter (should sound nicer when approaching / leaving camera) Sound now pans from one side to the other in tracking external cameras (can be tweaked from PLR file) Reverb level in surround mode can be adjusted per speaker from PLR file Ambient sounds have been refactored, they are now in mp3 format and can be unique per track Added new track announcer voice sound effects Crowds now have two levels, excited and normal (more to come later) Pit sound effects play only if you are in actual pit (be it viewing your own or opponent vehicle) Disabled pitSounds and Ambient sounds for Audio PostFX on low setting Announcer and crowd sounds are not played in test day / time trial All vehicle sounds should now be in center / not panned to side regardles of audio output configuration, if wav files don't have any pan in them Fixed spotter spotting other vehicles when private qualifying is active (needs more testing) Fixed bumpstop sound being triggered too often over curbs causing some clicks Menu UI sounds do not produce clicks anymore if cursor is moved quickly over them Reverb is muted when switching cameras Ambient sound volume/pan is randomized slightly when switching external cameras AI Adjusted AI so that its less affected when driving side by side or when a drive quickly approaches from behind Minor fix to reduce AI pulling to the inside when quite far behind other cars and approaching corners Toned down AI "Sudden Move" scalar in all cars Reduced AI aggression in all formula cars CONTENT FIXES & UPDATES Corrected DRS zone ends at Spielberg, Hockenheim, Kansai (preventing AI from flapping wing open/closed in post DRS braking zones) Added 2 new clear / slightly clouded sky sets Minor LOD adjustments to F-Vintage, F-Vee Increased P2P power in StockV8, Montana Spielberg: Complete track revamp to 2017 version & updated graphics Cascavel: Reduced garage depth to stop cars crashing into pit wall leaving garages Velopark: Fixed object popping in back straight Adelaide: Fixed Supertruck Ramp Material sound F-Vee: Updated external sounds F-Dirt: Updated external sounds SuperTruck: Reduced AI aggression Ultima: Added LSD to road cars Super V8: Adjusted AI fuel estimating F-V12: minor tire adjustments F-Classic: minor tire adjustments F-Vintage: Minor AI tweak F-Ultimate: Minor AI tweak Mini: Fixed max number of opponents to 23 Metalmoro MR18: Adjusted fuel estimates F-Classic: Added analogue cockpit configuration option; Fixed mirrors texture size, material mapping, overexposure, distortion TC Classics: Updated cockpit textures (now all cockpits are in the main bodywork color and cockpit, roll cages can be skinned independently); Fixed various minor graphical glitches; Updated community skins; increased engine inertia; Fixed wrong VX IDs GENERAL NOTES: Logitech G29 / G920 users: Support for auto rotation is still on a dedicated Beta Branch labeled LogitechG29. Further instructions as to how to switch to a beta branch here.
  24. Il team Reiza ha appena rilasciato la nuova versione aggiornata 1.4.9 del suo ottimo Automobilista. Oltre alla consueta lunga lista di migliorie e bugfix (riportata qui di seguito), nella nuova release troviamo anche la nuovissima vettura Metalmoro AJR Prototype, un nuovo modello per il turbo, HUD migliorato ed un corposo update per il circuito di Spielberg. Automobilista v1.4.9 is now out - includes new Metalmoro AJR Prototype, a new turbo model, revamped native HUD system, updated Spielberg track & more! Below is the Changelog for v1.4.81 -> v1.4.9: NEW CONTENT Added Metalmoro AJR Prototype series GENERAL Added turbo model (used by cars in F-Classic, Lancer Cup, Mini, Metalmoro MR18 & AJR, F-Truck series) Season Tool: Added calendar generation support; added additional track filters for series/type/venue/no of ai supported; added randomize action to selected calendar Fixed a bug that would cause timing issues on first lap of rolling start Added skip race button to championships events where a DLC track is not owned Prevented pit fixtures from loading whilst a player is on track online (should reduce stutter when a new player joins) Removed race percentage as a race length type option, added a Distance option Added protection so that FFB isn´t run when in the options screen Added time out failsafe to the finish session button, only allow 2 times the fastest lap of the session or 1/4 of the session time if no lap set yet, before being able to press next session Removed race percentage time scale option Improved Fuel Rate calculations to use a rolling 5 lap average for AI & Player Adjusted fuel warning to when you have less than 3 complete laps of fuel left and disabled it when fuel consumption is disabled UI & HUD Revamped native HUD & TV overlay system Added ability to customize HUD layout with customingamelayoutini (See support folder - read notes in the file!) DynHUD is now disabled by default (can be enabled back in AMS Config) Replaced UI font Fixed loading screen text sizing at different resolutions Updated championship mode UI Tweaked team name sorting code so that teams no longer require unique names (removing V12, V10, 2015, 2017 suffixes) Combined Online Chat & Timing Monitor screens Fixed last car disappearing on timing screen when a player is removed before starting a race AUDIO Added new interior and exterior curb samples (currently only in Formula V10) Fixed possible occasional clicks and pops in audio (mostly noticeable on curbs / some engine sounds) Fixed external shift sound sometimes producing artifacts when vehicle is far away Slightly refactored external audio filter (should sound nicer when approaching / leaving camera) Sound now pans from one side to the other in tracking external cameras (can be tweaked from PLR file) Reverb level in surround mode can be adjusted per speaker from PLR file Ambient sounds have been refactored, they are now in mp3 format and can be unique per track Added new track announcer voice sound effects Crowds now have two levels, excited and normal (more to come later) Pit sound effects play only if you are in actual pit (be it viewing your own or opponent vehicle) Disabled pitSounds and Ambient sounds for Audio PostFX on low setting Announcer and crowd sounds are not played in test day / time trial All vehicle sounds should now be in center / not panned to side regardles of audio output configuration, if wav files don't have any pan in them Fixed spotter spotting other vehicles when private qualifying is active (needs more testing) Fixed bumpstop sound being triggered too often over curbs causing some clicks Menu UI sounds do not produce clicks anymore if cursor is moved quickly over them Reverb is muted when switching cameras Ambient sound volume/pan is randomized slightly when switching external cameras AI Adjusted AI so that its less affected when driving side by side or when a drive quickly approaches from behind Minor fix to reduce AI pulling to the inside when quite far behind other cars and approaching corners Toned down AI "Sudden Move" scalar in all cars Reduced AI aggression in all formula cars CONTENT FIXES & UPDATES Corrected DRS zone ends at Spielberg, Hockenheim, Kansai (preventing AI from flapping wing open/closed in post DRS braking zones) Added 2 new clear / slightly clouded sky sets Minor LOD adjustments to F-Vintage, F-Vee Increased P2P power in StockV8, Montana Spielberg: Complete track revamp to 2017 version & updated graphics Cascavel: Reduced garage depth to stop cars crashing into pit wall leaving garages Velopark: Fixed object popping in back straight Adelaide: Fixed Supertruck Ramp Material sound F-Vee: Updated external sounds F-Dirt: Updated external sounds SuperTruck: Reduced AI aggression Ultima: Added LSD to road cars Super V8: Adjusted AI fuel estimating F-V12: minor tire adjustments F-Classic: minor tire adjustments F-Vintage: Minor AI tweak F-Ultimate: Minor AI tweak Mini: Fixed max number of opponents to 23 Metalmoro MR18: Adjusted fuel estimates F-Classic: Added analogue cockpit configuration option; Fixed mirrors texture size, material mapping, overexposure, distortion TC Classics: Updated cockpit textures (now all cockpits are in the main bodywork color and cockpit, roll cages can be skinned independently); Fixed various minor graphical glitches; Updated community skins; increased engine inertia; Fixed wrong VX IDs GENERAL NOTES: Logitech G29 / G920 users: Support for auto rotation is still on a dedicated Beta Branch labeled LogitechG29. Further instructions as to how to switch to a beta branch here.
  25. VELOCIPEDE

    Automobilista: la Metalmoro in immagini

    La nuova versione 1.4.9 di Automobilista è in arrivo ed il team Reiza ci presenta questa sera nuovi spettacolari screens della Metalmoro AJR Prototype. Automobilista v1.4.9 is coming up soon, bringing several valuable updates and a brand new car as free base game content - the MetalMoro AJR prototype. Check out some fresh previews!
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.