DrivingItalia simulatori di guida Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'Codemasters'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Generale
    • Annunci Staff
    • OT - Di Tutto Di Piu'
    • Vendo Compro Scambio!
    • Hardware - Software
    • Modellismo
    • Multimedia
  • Real Racing
    • Real Motorsport Forum
    • Due ruote
    • Segnalazione Eventi - Raduni
  • Simulazioni Di Guida
    • Sezione DOWNLOAD
    • Setup Public Library
    • Generale
    • Simulatori by KUNOS SIMULAZIONI
    • Simulatori by ISI
    • Simulatori by Reiza Studios
    • Simulatori by Sector3 - Simbin
    • Simulatori by Slightly Mad Studios
    • Formula 1 by Codemasters
    • iRacing Motorsport Simulations
    • Simulatori Karting
    • Rally
    • Serie Papyrus: GPL, Nascar 2003...
    • Live for Speed
    • Serie GPX by Crammond
    • Due ruote: GP Bikes, SBK, GP500 e altri...
    • Console Corner
    • Simulazione Manageriale
  • Online & Live SimRacing

Categories

  • Assetto Corsa
    • APPS
    • Open Wheelers Mods
    • Cover Wheelers Mods
    • Cars Skins
    • Miscellaneous
    • Sound
    • Template
    • Track
  • Automobilista
    • Cars
    • Tracks
    • Patch & addon
  • F1 2017 Codemasters
    • mods & addons
    • patch
  • GP Bikes
    • Skins
    • Tracks
  • GTR 2
    • Car Skin
    • Cover wheel Mods
    • Open wheel Mods
    • Patch & addons
    • Setups
    • Sound
    • Tracks
  • Kart Racing Pro
    • Tracks
    • Graphic Skins
    • Setups
  • netKar PRO
    • Tracks
    • Patch & addons
    • Setups
    • Track Update
    • Cars & Skin
  • rFactor2
    • Official ISI Files
    • CarSkin
    • Cover Wheel Mod
    • Open Wheel Mod
    • Patch & addons
    • Setup
    • Sound
    • Tracks

Categories

  • Software
  • Hardware
  • Guide - Tutorial
  • Modding
  • Addons
  • Web
  • Champs & Races
  • Sport
  • Live events

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Found 317 results

  1. Il noto negozio di giochi per PC Humble Bundle sta regalando F1 2018. Basta andare a questo indirizzo e aggiungere al carrello il gioco. Il sito vi chiederà di accedere (e di creare un account se ancora non lo avete fatto) e collegare il proprio account Steam al negozio. Una volta fatto ciò ricevere istantaneamente via mail il link per poter riscattare la chiave su Steam. Se siete appassionati di F1 e non vi interessa avere l'ultimo gioco rilasciato allora questa è un'occasione da prendere al volo, ma affrettatevi perchè il gioco sarà gratuito per un tempo limitato: l'offerta scadrà alle 22 ora italiana del 10 Agosto, salvo esaurimento scorte.
  2. Questo fine settimana la Formula 1 festeggerà il suo 70esimo anniversario a Silverstone, e alla celebrazione partecipa anche Codemasters, non solo con un video hotlap dedicato, ma anche con una sorpresa per tutti i videogiocatori: tramite Twitter la casa inglese ha organizzato un giveaway in cui offre tre copie di F1 2020 su una piattaforma a scelta. Tutto quello che bisogna fare per partecipare è retweetare il tweet di Codemasters che trovate in calce alla notizia. Il giveaway si concluderà il 10 Agosto alle 11:00 (ora italiana). Se non avete ancora comprato il gioco, beh, tentare non costa niente. Sarete così fortunati da vincere l'estrazione?
  3. Walker™

    DIRT 5: un primo sguardo ad Ice Breaker

    Torna a mostrarsi DiRT 5 e lo fa con un nuovo video gameplay. Protagonista questa volta è la modalità Ice Breaker, un evento disputato sul ghiaccio che metterà a dura prova i giocatori: non sarà affatto facile guidare su una superficie con così poco grip, pazienza e precisione sono fondamentali. Commenti nel topic dedicato
  4. Codemasters ha rilasciato oggi la patch 1.06 per F1 2020: tra i vari bugfix e miglioramenti spicca il nuovo aggiornamento dedicato alle ormai ex Frecce d'Argento che ora presentano tute e livree di colore nero, come simbolo per la lotta contro il razzismo. Ecco di seguito il changelog completo. Commenti nel topic dedicato F1® 2020 Patch Notes Le tute dei piloti e le livree della Mercedes sono state aggiornate alla nuova colorazione nera. Risolto un problema nel multiplayer non classificato per cui a seguito di una disconnessione dell’host, l’IA aveva dei tempi sul giro irrealistici. Ora Sergio Perez e Lance Stroll indossano i guanti corretti. Risolto un problema di progressione nella modalità carriera La mia squadra, che si poteva verificare dopo un evento a Invito. Risolto un problema di progressione nella modalità carriera La mia squadra, che si poteva verificare al termine di una stagione. Ora lo sponsor Savant effettua i pagamenti correttamente. Apportati alcuni miglioramenti alla stabilità e risolti diversi bug minori.
  5. Un po' a sorpresa Codemasters ha annunciato F1 2020, che verrà rilasciato il 10 Luglio di quest'anno su PC, PS4, Xbox One e Google Stadia. Nell'undicesimo capitolo targato Codemasters i giocatori potranno per la prima volta creare il loro team nella modalità carriera, scegliendo uno sponsor principale, un fornitore di power unit, scegliendo un compagno di scuderia e combattere per il titolo mondiale come l'undicesimo team in griglia. Ma la customizzazione non finisce qua: potremo scegliere ancora una volta di partire dalla Formula 2 e potremo scegliere la lunghezza delle stagioni. Sarà disponibile la modalità split screen con degli aiuti scalabili per permettere al giocatore di giocare con i propri amici senza tenere conto delle differenze a livello di skill su tutti i 22 circuiti del calendario 2020, comprese le due new entry Zandvoort e Hanoi. Ma non è tutto, con la Michael Schumacher Deluxe Edition i giocatori avranno la possibilità di guidare 4 delle più iconiche vetture della leggenda tedesca (Jordan 191, Benetton B194, Benetton B195 e Ferrari F1-2000) in early access. La seconda edizione speciale sarà la Seventy Edition, per festeggiare i 70 anni della F1 e darà al giocatore una serie di oggetti in game esclusivi (tutti questi oggetti saranno presenti nella versione dedicata a Michael Schumacher)
  6. Avete appena iniziato a giocare a F1 2020 e non siete sicuri su quale sia il livello più adatto per voi? Non preoccupatevi, Codemasters ha pubblicato sul suo canale YouTube un'interessante video-guida per imparare a trovare il proprio livello ideale di difficoltà, così da avere gare sempre al limite e divertenti. Se siete ancora indecisi riguardo F1 2020 ecco la recensione di DrivingItalia.NET e un articolo più approfondito sulle sensazioni al volante
  7. Walker™

    F1 2020: patch 1.05 disponibile per PC

    Arriva la prima patch post rilascio per F1 2020, che porta il gioco alla versione 1.05. La patch, che arriverà sempre questa settimana anche su console, corregge un buon numero di problemi segnalati sin dal primo giorno del rilascio. F1 2020 è disponibile per PC, PS4, Xbox One e Google Stadia in due versione: Seventy Edition e Deluxe Schumacher Edition. Commenti nel topic dedicato F1® 2020 PATCH NOTES – v1.05 Patch 1.05 is now out on PC, and is coming to PS4 and Xbox later in the week. You can check out the notes for this patch below: Fixed a crash that would occur after beating a rival in Time Trial Players will no longer be incorrectly disqualified for not using the mandatory tyres during a race Qualifying times seen on the grid rundown are now correct Gearbox wear is no longer scaled based on season length Fixed the missing heads on the podium in Multiplayer Speeding when the Virtual Safety Car is ending will now correctly penalise clients in a multiplayer session When using a wheel car controls will no longer control the camera at race start Xbox One Hero stats for Race Wins, Podiums and Laps Completed have been reset and will no longer be affected by or affect F1 2019 stats. Vietnam track introduction video now shows the correct number of DRS zones The character walking on water during the introduction cutscene at Australia now correctly has a boat to stand on Fixed Sponsor logos on suits appearing stretched in certain conditions. Fixed several end of season Sponsor payments. Improved abrupt Force Feedback issue under braking on Direct Drive wheels A use flashback prompt will now be shown the first time the player goes off track or collides with another vehicle Numerous text and localisation fixes Various other stability and bug fixes
  8. Sono passati solamente pochi giorni dall’uscita di F1 2020, ultima edizione del tradizionale titolo di corse marchiato Codemasters: un prodotto, come dettagliatamente analizzato nella nostra recensione, che servirà da trampolino di lancio alla prossima generazione di videogiochi racing della software house britannica, ma che porta in dote un sacco di novità che sicuramente hanno incontrato i favori di tutti gli appassionati della Formula 1. Questo, tuttavia, è ciò che un utente medio è in grado di cogliere in superficie. Cosa troviamo, invece, scavando in profondità? Questa è la domanda che ci siamo posti dopo averlo provato, che ha portato a questo articolo in cui andremo ad analizzare i cambiamenti che sono stati apportati a livello di gameplay, fisica e dinamica di guida e di tutte le più importanti sensazioni al volante. Che, per un pilota virtuale, rappresentano il metro di giudizio fondamentale per prendere in considerazione un titolo di corse. Siete curiosi di sapere qual è il nostro giudizio? Continuate a leggere! F1 2020: EVOLUZIONE DELLA SPECIE Negli ultimi anni Codemasters sembrava aver perfezionato per la sua serie di Formula 1 un force feedback… strano, poco realistico ma anche decisamente poco apprezzabile e godibile. Dopo un F1 2017 poco brillante e quasi anonimo, ci siamo trovati tra le mani un F1 2018 rivisto, più guidabile e capace di trasmettere delle sensazioni al volante quantomeno vicine a quelle, invece, sapientemente realizzate da titoli come Assetto Corsa e rFactor 2. Poi è stata la volta di F1 2019: un passo indietro notevole, con delle monoposto fortemente inclini al sottosterzo in tutte le fasi di avvicinamento e percorrenza di curva che hanno fatto storcere il naso anche ai fan più sfegatati della serie. Da una vettura di Formula 1 attuale ci si aspetta tanto, tantissimo carico aerodinamico che la mantiene saldamente al suolo anche ad alta velocità… un’aspettativa che, su F1 2019, si trasformava puntualmente nella necessità di togliere il piede dall’acceleratore per riuscire a chiudere senza inconvenienti la traiettoria impostata. Un’impostazione di guida a cui ci siamo tutti adattati, ma che per fortuna è stata drasticamente rivista per il nuovissimo F1 2020: pronti, via e… cavolo, che bella da guidare questa Mercedes! Anche lasciando le impostazioni di base, il nuovo capitolo firmato Codemasters si distingue per uno sterzo assolutamente più reattivo e comunicativo, che fornisce delle sensazioni in un certo senso “parenti alla lontana” di quelle del recente Automobilista 2. F1 2020: FINALMENTE UN FFB COME SI DEVE! Con un Logitech G29 tra le mani il feeling è quello di sentire maggiormente il contatto delle gomme con l’asfalto e con tutte le altre parti della pista, cordoli e “bumps” compresi. Questo non succedeva nei precedenti capitoli della serie, solitamente anonimi sotto questo punto di vista per un modello di guida in cui la vettura sembrava poter passare sopra a qualsiasi cosa senza battere ciglio. Salvo poi intraversarsi tutta d’un colpo per un’improvvisa perdita di aderenza al posteriore dovuta, magari, a un’esagerazione di troppo sul pedale del gas. Ora, invece, la nostra Mercedes è ben piantata a terra, soffre molto meno di sottosterzo e permette uno stile di guida molto più aggressivo, in cui il pilota può finalmente dire la sua. La sensazione è quella di un maggior controllo complessivo della vettura, che può essere molto più facilmente spinta al limite con grande soddisfazione da chi sta dietro al volante. La tanto ricercata “pesantezza” progressiva dello sterzo è stata finalmente implementata ed è immediatamente percepibile anche su periferiche di fascia medio-bassa, che quindi saranno molto meno penalizzate rispetto alle concorrenti più evolute. Fare hotlapping con queste nuove sensazioni di guida diventa, quindi, un vero piacere, così come frenare all’ultimo metro disponibile per guadagnare centesimi preziosi in staccata. Mentre nel precedente F1 2019 il problema dei bloccaggi era all’ordine del giorno, ora su F1 2020 si potrà affondare sul pedale del freno senza troppi timori, ma piuttosto con quella fiducia necessaria per andare a caccia del proprio miglior tempo sul giro. F1 2020: CALIBRAZIONE (INCERTA) DELLE PERFORMANCE Quanto riportato finora, però, vale per la monoposto attualmente in vetta al Mondiale di F1 2020: la Mercedes di Hamilton e Bottas. Sia in gara che in qualifica la W11 EQ Power+ si è dimostrata nelle nostre mani un’arma affilatissima, con la quale siglare giri veloci a ripetizione anche solo utilizzando il setup di base. Lo stesso discorso, in linea generale, lo possiamo replicare anche per la Ferrari di Vettel e Leclerc, sempre guidabilissima e molto reattiva ad ogni nostro input. Rispetto alla Freccia d’Argento, però, la SF1000 paga qualche decimo di dazio, un gap prestazionale che aumenta a sua volta se prendiamo in considerazione la Red Bull di Verstappen e Albon. La RB16, tuttavia, già mostra qualche differenza di handling con le altre due monoposto prese in considerazione: è più imprecisa e sostanzialmente più “leggera” al volante, il che la rende di conseguenza anche meno stabile e meno percepibile attraverso i sensi del pilota. Volete la verità? Dal momento che il Mondiale 2020 è partito solamente due settimane fa e i test pre-stagionali di Barcellona non potevano essere presi come metro di giudizio, Codemasters ha pensato bene di fare “copia & incolla”, riproponendo le stesse performance delle monoposto 2019 nel suo nuovo titolo a quattro ruote. Così facendo la Mercedes è rimasta sempre la più veloce e consistente, seguita dalla Ferrari, dalla Red Bull e via via da tutte le altre. Insomma, le belle sensazioni che vi abbiamo enunciato nei paragrafi precedenti andranno drasticamente scemando con il nostro allontanamento dalla parte alta della griglia di partenza. Certo, l’handling di base rimarrà sostanzialmente quello della Mercedes, ma pur sempre con delle belle differenze che, in un Gran Premio tarato su performance realistiche, vi faranno rimpiangere di non essere al volante della splendida Freccia d’Argento tedesca. F1 2020: SIAMO SICURI CHE SIA UNA FORMULA 2? Al fianco della classe regina, anche quest’anno Codemasters propone la griglia completa della categoria “cadetta”, la Formula 2… anche se del 2019. Nell’attesa che la software house britannica introduca le vetture del 2020, vi possiamo raccontare come sono quelle dell’anno scorso. Senza troppi giri di parole… avete presente cosa aveva detto Alain Prost nei confronti della Ferrari 643 del 1991? Chi è un appassionato nostalgico non può dimenticare quel commento del Professore, che gli procurò il licenziamento in tronco dalla Scuderia del Cavallino Rampante in seguito al GP del Giappone. Ecco, le Formula 2 sono essenzialmente come la “vecchia” 643: un camion. Se avete letto la nostra comparativa tra la Formula Hybrid 2020 e la RSS2 V6 2020 su Assetto Corsa, vi possiamo assicurare che le F2 modellate da Codemasters non sono nemmeno lontanamente paragonabili a quelle realizzate dal team Race Sim Studio. Sullo sterzo sono pesantissime (proprio come su F1 2019) e per essere guidate al limite devono essere inserite in curva con una velocità (bassa) molto ben tarata… altrimenti il risultato è quello di finire nell’erba (o nella ghaia) senza che alcuna correzione possa mitigare l’errore compiuto. Anche la distribuzione di potenza e coppia sono da rivedere: essendo dotate di un V6 turbo-ibrido ci aspettavamo un certo “nervo” a bassi regimi, cosa che invece è sostanzialmente assente. Anzi, per massimizzare il guadagno di tempo in alcune curve strette è necessario scalare in prima e far schizzare in alto gli RPM: se facessimo così nella realtà, molto probabilmente il propulsore avrebbe una vita media di pochi giri, non di alcuni Gran Premi! Per quanto riguarda, invece, le monoposto classiche, come negli anni passati Codemasters ha differenziato notevolmente l’handling di ciascuna di esse: quelle di inizi anni ‘90 sono nettamente diverse da quelle degli anni 2000, così come queste sono un altro mondo rispetto alle ultime vetture Campioni del Mondo presenti nel garage, come la Red Bull di Sebastian Vettel. Le più difficili da guidare, ovviamente, sono le prime che abbiamo menzionato, ma anche qua non capiamo bene la base di partenza per un modello di guida così complicato e poco comunicativo di quanto accade tra la vettura e il contatto delle sue gomme con l’asfalto. Guidare la Jordan 191 di Schumacher su Assetto Corsa non ci era sembrato così impossibile come su F1 2020, dove sembra di stare costantemente sul ghiaccio! F1 2020: GRAN PREMIO O DRAG RACING? Passiamo al gameplay. Benchè quest’anno Codemasters abbia voluto aumentare la carne al fuoco con la modalità Carriera Scuderia e con tante altre chicche che rendono F1 2020 sicuramente più appetibile, il nuovo titolo di corse della software house britannica propone un’esperienza di gioco sostanzialmente molto vicina, se non identica, a quella del suo predecessore. In modalità Gran Premio F1 2020 si distingue da F1 2019 solamente per le sensazioni al volante differenti (a seconda della vettura scelta) e per la modalità ERS semi-automatica, che facilita sicuramente la vita del pilota… ma che sminuisce in un certo senso l’intero prodotto a un banale titolo arcade. Sì, la modalità Sorpasso permette di concentrarsi di più sulla guida e, quando necessario, garantisce un livello aggiuntivo di potenza… che però finisce quasi subito, proprio come accadeva su F1 2019 con i livelli di erogazione più elevati. Soprattutto quando ci troviamo coinvolti in una gara a cui teniamo molto, dove il nostro risultato può fare la differenza: in un contesto del genere, la nostra scelta sarà quella di gestire sapientemente l’energia a nostra disposizione… oppure di dare tutto quello che abbiamo fin da subito pur di metterci davanti a tutti, comandare la corsa e, possibilmente, creare un certo margine sui nostri avversari? Quello che vogliamo dire è questo: temiamo che la modalità Sorpasso induca i piloti a trasformare un Gran Premio in una gara di velocità da pochi giri. L’adrenalina che si prova in una competizione ci porta a voler utilizzare tutte le risorse a nostra disposizione, quindi perché voler gestire il nostro potenziale quando possiamo sfruttarlo a nostro piacimento fin da subito? Nella modalità Online questo aspetto sarà sicuramente estremizzato, il che non farà certamente del bene alla nostra tanto amata Formula 1… F1 2020: IMPRESA FALLITA PER MEZZA GOMMA FUORI DAL CORDOLO Un altro aspetto che non ci ha per niente convinto di F1 2020 è l’implementazione di un sistema di “corner cutting” fin troppo stringente e severo. Nelle nostre prove a Melbourne, sul Red Bull Ring e a Silverstone durate all’incirca una ventina di giri, vi possiamo dire che quelli validati si potevano contare sulle dita di una mano. Immaginatevi la scena: dopo alcuni passaggi di familiarizzazione con il tracciato, con la vettura e la dinamica di guida, cerchiamo di dare il tutto per tutto come fossimo in qualifica. Terzo settore, ultima curva: la prendiamo aggressivamente, mettiamo mezza gomma (mezza!) fuori dal limite esterno del cordolo… e Tac! Giro invalidato. Ci riproviamo e lo stesso copione si ripete, si ripete e si ripete ancora. Non è un’assurdità? Possiamo capire se il nostro “taglio” ci abbia dato un significativo vantaggio in termini cronometrici, ma in alcuni casi gli errori commessi sono accaduti in parti del tracciato che ci avrebbero comunque fatto perdere tempo per via di una traiettoria tutt'altro che ottimale. Siamo di fronte a un bug? Purtroppo no. Codemasters ha scelto consapevolmente di programmare la modalità Sfida a tempo con un “corner cutting” settato su regole “strict”, il che sicuramente premierà i più bravi a rimanere dentro i limiti della pista… ma farà anche spazientire la maggior parte dei piloti virtuali in circolazione. Per fortuna che nelle altre modalità si possono impostare i track limits su Realistic, come nella realtà… F1 2020: SEMPRE LA SOLITA STORIA? Allora, a conti fatti, qual è il nostro verdetto? F1 2020 è un prodotto effettivamente nuovo, fresco e innovativo… o è la solita “minestra riscaldata”? La risposta è… dipende, dal punto di vista attraverso il quale vogliamo vedere il nuovo titolo firmato Codemasters. Se siamo dei principianti della guida simulata, F1 2020 sarà una bella sorpresa per noi: un modello di guida godibile, divertente e ben riprodotto, una modalità Carriera completa e articolata e tutto quello che serve per apprezzare il magico mondo della Formula 1, del presente e del passato. Se, invece, abbiamo già giocato ai precedenti capitoli, l’unico aspetto che rende valido l’acquisto di questo prodotto è la possibilità di costruire da zero la propria Scuderia, con la quale diventare protagonisti con l’11esimo team in griglia di partenza. Viceversa, tutti coloro che provengono dai titoli Kunos Simulazioni, rFactor 2 o iRacing, potranno trovare in F1 2020 una nuova sfida in cui cimentarsi, a patto di adattarsi praticamente a un mondo diverso e tutto nuovo. A livello simulativo, le differenze con titoli più quotati si sentono tutte, ma fortunatamente si stanno assottigliando anno dopo anno. Così come anno dopo anno Codemasters fa dei progressi in alcune aree ma sbaglia in altre: fiduciosi che le performance (e le livree attuali) delle vetture saranno aggiornate quanto prima, il nostro timore è essenzialmente quello di vedere la Formula 1 trasformarsi sempre di più in una competizione lontana dai suoi valori originari. Tra DRS, modalità Sorpasso, azione in pista che, tante volte, si traduce nel saper sfruttare la migliore strategia possibile con gli under-cut (o gli over-cut) ai box e pit-stop programmati con i quali andare a caccia, a tre giri dalla fine del Gran Premio, del giro veloce della corsa, chi ha più la voglia di essere costanti in ogni passaggio con differenze entro un decimo tra una tornata e l’altra? Oppure di guadagnarsi veramente un sorpasso al limite staccando quella frazione di secondo dopo il tuo avversario, solo avendo preso la scia sul rettilineo precedente? A conti fatti, la Formula 1 oggi è così. Una serie automobilistica in cui il progresso ha ridotto la componente sportiva in favore di quella tecnologica, dove conta sì la prestazione… ma anche, e soprattutto, la gestione del proprio potenziale. E se ci troviamo ad affrontare una parte di gara in cui sentiamo di poter andare più veloci ma non possiamo per limitare l’usura delle componenti… bè, dobbiamo accettarlo. In questo F1 2020 è il titolo migliore che riproduce nei minimi dettagli il Grande Circo della Velocità. Sicuramente il migliore degli ultimi anni, nonostante tutti quei difetti a cui, volendo, ci si può adattare e… passarci sopra. Come in tutte le cose. Ma fino a che punto?
  9. Codemasters® celebra oggi il lancio di F1® 2020, il videogioco ufficiale della FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP ™ 2020 per PlayStation®4, Xbox One, inclusa Xbox One X, PC Windows (DVD e Steam ) e Google Stadia. Con due nuovi circuiti, l'introduzione della funzione pilota-manager, il Mio Team, le opzioni in pista migliorate e la reintroduzione dello split-screen e molto altro, F1® 2020 si rivolge agli appassionati di gare di tutti i livelli ed esperienza. Attualmente uno dei giochi con il punteggio più alto secondo Metacritic, ecco il trailer di lancio di F1® 2020 Nuovi menu e assist semplificati consentono ai piloti di trascorrere più tempo a gareggiare e meno tempo sulla ghiaia. I miglioramenti in pista includono l'attivazione dell’ERS, che, come nella vita reale, si attiva premendo un pulsante e l'introduzione del retrovisore virtuale. Dopo il successo della scorsa stagione, F2 ™ ritorna con opzioni a tre gare, metà e piena stagione. L'aggiornamento della stagione F2 ™ 2020 verrà aggiunto prossimamente come download digitale gratuito. Per celebrare il Settantesimo anniversario della Formula 1®, i fan che acquisteranno la Seventy Edition di F1® 2020 riceveranno items di gioco esclusivi per personalizzare l’auto e il team. Per i fan di Michael Schumacher, è disponibile anche una Deluxe Schumacher Edition con contenuti di gioco aggiuntivi e quattro auto iconiche della sua leggendaria carriera. Entrambe le edizioni hanno una valuta virtuale aggiunta che può sbloccare il Podium Pass VIP. I giocatori possono correre, guadagnare e sbloccare più items e raccogliere abbastanza valuta per la successiva stagione VIP. Il Mio Team, la nuova feature pilota-manager, offre ai giocatori l'opportunità di creare un nuovo team di Formula 1® e prendere posto accanto alla formazione di piloti 2020 stabilita. Dalla progettazione dell'auto, all'assunzione di un compagno di squadra, alla ricerca di uno sponsor, i giocatori hanno ora la pressione aggiuntiva di assicurarsi che tutto funzioni senza intoppi sia in pista che fuori pista. I giocatori possono anche scegliere tra la stagione completa originale con 22 gare e le opzioni di stagione più brevi da 10 e 16 sia nel Mio Team che nella carriera di 10 stagioni. F1® 2020 comprende tutte le 10 squadre, i 20 piloti e le auto della stagione 2020. Le ultime livree delle auto e i colori dei team, tra cui Mercedes AMG Petronas, verranno aggiunti come aggiornamento digitale gratuito. "F1® 2020 è in sviluppo da due anni e siamo entusiasti del livello di innovazione per i giocatori di tutti i tipi", ha dichiarato Lee Mather, F1® Franchise Game Director di Codemasters. "Sia che qualcuno voglia una gara in split-screen con gli amici, oppure una stagione di 10 gare o un'esperienza completa da pilota-manager, F1® 2020 offre ai giocatori la possibilità di correre a modo loro."
  10. Siete dei principianti della guida simulata e volete davvero scendere in pista con il nuovissimo F1 2020... ma non sapete da dove iniziare e come approcciare correttamente le monoposto del Circus iridato? Allora in questo breve articolo abbiamo la soluzione che fa al caso vostro: Codemasters ha voluto rendere il suo nuovo titolo di punta un prodotto accessibile praticamente a tutti, grazie a una scalabilità della difficoltà del gameplay su più livelli. Per i novizi del simracing, la cosa migliore da fare è non solo imparare dai migliori... ma anche prendere appunti guardando il video qua sotto, che vi fornirà passo dopo passo i consigli più utili per diventare gradualmente dei piloti sempre più bravi. Buona visione!
  11. Ogni giorno siamo sempre più vicini all'ormai imminente rilascio di F1 2020. Oltre all'hotlap in Austria oggi Codemasters ha rilasciato la lista dei dispositivi compatibili con il nuovo gioco dedicato al mondiale di Formula 1. Ma non solo: coloro che hanno preordinato il gioco su PC via Steam possono già scaricarlo così da non perdere neanche un minuto quando il gioco verrà sbloccato. F1 2020 verrà rilasciato il 10 Luglio su PC, Xbox One, PS4 e Google Stadia. Preordinando la Schumacher Deluxe Edition si otterrano tre giorni di accesso anticipato, quattro monoposto guidate dal Kaiser e un sacco di oggetti in-game. Commenti nel topic dedicato
  12. Walker™

    DiRT 5: rivelate tutte le categorie

    Tramite il suo blog Codemasters ha rivelato tutte le categorie di auto presenti in DiRT 5. Cross Raid Costruiti appositamente per superare terreni impervi, questi giganti uniscono velocità, forza e resistenza. Tra i veicoli di questa categoria ci sono il Volkswagen Race Touareg 3 e il Laffite G-Tec X-Road Rock Bouncer Ruote enormi, sospensioni folli, roll-bar giganti e tu sei nel mezzo. Usa la sua trazione per superare tutti gli ostacoli negli eventi più estremi Formula Off Road Questa classe ospita la WS Auto Racing Mudclaw, una bestia dell'off road con ruote enormi e una potenza fuori dal comune. Ideale per gli eventi Stampede di DiRT 5, la Formula Off Road è la categoria di riferimento se vuoi qualcosa capace di attraversare di tutto in modo veloce Rally Cross La categoria principe del franchise, le auto in questa classe sono designate per andare di traverso il prima possibile su tutti i terreni Classic Rally Un salto indietro nel tempo con vetture iconiche che hanno reso popolare l'idea di andare in modo veloce su ogni tipo di terreno. Dalla FIAT 131 alla Abarth Rally fino alla Porsche 924 GTS Rallye, queste vetture ti ricorderanno che l'età è solo un numero... 80s Rally Il periodo d'oro di questa disciplina, nessun DiRT sarebbe completo senza questa categoria di auto. Dalla Ford RS200 alla Porsche 959 Prodrive Rally Raid, tutto per una categoria che migliora col tempo 90s Rally Rivivi il periodo nel quale il rally è diventato "mainstream" e ricrea le rivalità con le Subaru Impreza S4 e Mitsubishi Lancer Evo VI Rally GT Anche le GT costruite per l'asfalto non possono mancare. Questa classe porta vetture del calibro della Aston Martin Vantage V8 GT4 e Porsche 911 R-GT sullo sterrato con kit da fuoristrada Sprint Categoria dedicata alle vetture Sprint di tutte le dimensioni, con alettoni enormi e 900 cavalli, perfette per gli ovali su sterrato. Pre Runners I migliori SUV da strada modificati con kit per il fuoristrada pronti per delle gare estreme. Così si può riassumere questa classe, dove i giocatori troveranno vetture come l'Aston Martin DBX e Cadillac Escalade 2020 Unlimited Camion, grossi, costruiti appositamente per gli eventi fuoristrada più esigenti del mondo. Jimco Unlimited Truck e Brenthel Industries Unlimited Truck sono due tra le numerose vetture di questa categoria Super Lites Ultima categoria mostrata, queste bestie hanno un rapporto potenza/peso da lacrime agli occhi. Ariel Nomad Tactical, Exomotive Exocet Off-Road e molte altre vetture di questo tipo sono costruite per tutti i tipi di terreno Il produttore di DiRT 5 Stuart Boyd aggiunge: Commenti nel topic dedicato
  13. Ormai manca davvero pochissimo al rilascio dell'atteso nuovo capitolo dedicato al mondiale FIA Formula 1, e la casa inglese Codemasters ha pubblicato un trailer che riassume tutte le nuove feature del gioco: dallo split screen alla modalità Il Mio Team, passando dall'aggiunta dello specchietto virtuale ai nuovi aiuti dedicati ai neofiti della serie. Ormai è tutto pronto, il titolo verrà rilasciato il 10 Luglio per PC, PS4, Xbox One e Google Stadia. Preordinando la Schumacher Deluxe Edition si otterrano 3 giorni di accesso anticipato oltre alle 4 vetture dedicate al campionissimo tedesco e altri esclusivi oggetti in-game. Commenti nel topic dedicato
  14. Dopo averlo annunciato ieri via Twitter ecco finalmente un nuovo video trailer dedicato alla modalità carriera di DiRT 5, in arrivo il 9 Ottobre 2020 su PC e sulle console sia di questa generazione che di nuova generazione. In questo nuovo video Codemasters rilascia nuove informazioni su quella che è la storia più ambiziosa mai creata dal team, attraverso le voci di star del calibro di Troy Baker (The Last of US, MGS V: The Phantom Pain, Uncharted, Bioshock e Death Stranding) e Nolan North, insieme a James Pumphrey e Nolan Sykes di Donut Media. Baker interpreta il ruolo di Alex "Al" Janicek, icona del DiRT World Series e mentore del giocatore protagonista. North invece impersona il freddo e calcolatore Bruno Durand, pronto a dominare la World Series con ogni mezzo necessario. Il team di Donut Media invece sarà autore di un podcast nel gioco che porterà avanti la storia attraverso breaking news e interviste. Come detto poc'anzi è il progetto più ambizioso targato Codemasters: 130 eventi, 5 capitoli, 9 tipi di eventi, sponsor reali, possibilità per il giocatore di fare delle scelte e molto altro. Il rilascio è fissato per il 9 Ottobre, ma per il momento godiamoci questi nuovi screenshot tratti dal gioco. Commenti nel topic dedicato
  15. Codemasters® oggi offre uno sguardo su il Mio Team, l'innovativa nuova modalità di gioco di F1® 2020, il videogioco ufficiale della FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP ™ 2020. L'esclusiva esperienza di pilota-manager consente ai giocatori di avvicinarsi al mondo della F1® creando una squadra e prendendo posto come undicesimo team sulla griglia accanto alla formazione di piloti 2020 stabilita. I giocatori inizieranno creando il proprio pilota, una visual identity e un brand unico per il proprio team scegliendo una livrea, creando la propria combinazione di colori e impostando il logo della squadra. Da qui sono responsabili della firma con il loro primo sponsor chiave, che finanzierà l'opportunità di firmare con un grande fornitore ed un secondo pilota dalla griglia di F2 ™ del 2019. Partendo da una situazione umile, i giocatori avranno meno risorse e attrezzature limitate. Guarda le strutture migliorare e crescere per diventare un vero team di professionisti F1®, affrontando gli impegnativi Campionati piloti e costruttori. Non c'è spazio per le rivalità tra piloti del team interno quando sei anche il capo del team. Prima di svelare la nuova auto, i giocatori dovranno affrontare i media per rispondere a una serie di domande che vanno dalle sue prestazioni alle previsioni di gara. Le risposte hanno un impatto diretto sulla forza iniziale dell'auto, quindi i giocatori devono pensare bene a come rispondere. Una volta finalizzata, l'auto viene rivelata al mondo con un trailer. Un altro aspetto chiave fuori pista è la gestione del team durante la settimana. Il modo in cui i giocatori gestiscono, assegnano e utilizzano il tempo disponibile influenzerà il futuro weekend di gara. Usa il tempo per gestire le attività del personale, generare fondi e mantenere il team motivato. La cronologia della stagione mostra gli eventi in arrivo e aumenta le prestazioni. Le attività di squadra spesso hanno pro e contro, quindi l'invio di un pilota al centro fitness potrebbe avere un effetto a catena, come una riduzione del tempo dedicato agli sponsor. Il Mio Team consente ai giocatori di negoziare nel mercato dei piloti quando scelgono un compagno di squadra. Confronta i piloti F1® e F2 ™ in base a Experience, Racecraft, Awareness e Pace, insieme al loro valore di mercato e al livello di plauso che portano al team. Tutte le statistiche e le abilità del guidatore sono costruite da dati completi del mondo reale delle ultime cinque stagioni di F1® e F2 ™ e i piloti riceveranno aggiornamenti delle statistiche durante la stagione importati direttamente nel gioco sulla base delle loro prestazioni del mondo reale del 2020. "Il Mio Team è una modalità che lo studio e la nostra community desideravano da tempo", ha dichiarato Lee Mather, F1® Franchise Game Director presso Codemasters. “Il mio team spinge il giocatore nel mondo della F1® con un’esperienza unica di pilota-manager. Sappiamo che i nostri giocatori adoreranno questa nuova feature. " "È stata un'esperienza illuminante utilizzare i dati del mondo reale per creare le statistiche del pilota. Divideranno l'opinione e sappiamo che i nostri giocatori passeranno ore a discuterne ", ha dichiarato Paul Jeal, F1® Franchise Director presso Codemasters. "Siamo entusiasti di vedere come si evolvono le statistiche quando i piloti scendono in pista e l'effetto knock-on che ciò avrà nel gioco." F1® 2020 sarà pubblicato venerdì 10 luglio 2020 per PlayStation®4, Xbox One inclusa Xbox One X, PC Windows (DVD e Steam) e Google Stadia. I giocatori che acquisteranno la Michael Schumacher Deluxe Edition riceveranno contenuti esclusivi e un accesso anticipato di tre giorni.
  16. Codemasters ha finalmente svelato i rating dei quattro team mancanti: Ferrari, Alfa Romeo, Haas e McLaren Per il team di Maranello abbiamo Charles Leclerc con un valore di 86, mentre il quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel si ferma a 89 Due punti in meno per l'alfiere della Alfa Romeo e ultimo campione mondiale Ferrari Kimi Raikkonen, mentre il nostro Antonio Giovinazzi avrà un punteggio di 73: pesa molto la scarsa esperienza del giovane pilota di Martina Franca Per il team Haas abbiamo Kevin Magnussen con un punteggio di 78 e Romain Grosjean a 80 Chiude la McLaren: Carlos Sainz avrà un rating di 82, mentre il suo giovane compagno di scuderia Lando Norris partirà con un rating di 79 Con questo annuncio la griglia di F1 è completa, non ci resta che aspettare i valori dei vari piloti di Formula 2. Cosa ne pensate dei vari punteggi? Siete d'accordo? Ditecelo nei commenti o nel topic dedicato
  17. Non si fa sicuramente attendere Codemasters, che giorno dopo giorno mostra sempre di più sul nuovo capitolo dedicato al mondiale di Formula 1. Ieri infatti è stato dato l'annuncio dei nuovi rating per i piloti, mostrando contestualmente i punteggi dei piloti Red Bull, AlphaTauri e Racing Point. Oggi tocca a Mercedes, Renault e Williams: il sei volte campione del mondo Lewis Hamilton vanta un rating di 94, che verosimilmente sarà il più alto in griglia, mentre il suo compagno Valtteri Bottas segue con 90. Daniel Ricciardo, al suo ultimo anno con Renault prima di passare alla McLaren, avrà un punteggio di 87, mentre il suo compagno di squadra, il francese Esteban Ocon, si ferma ad 80, frutto di un basso punteggio di Esperienza. Chiude la tornata di oggi la Williams, con George Russell e Nicolas Latifi: l'inglese campione F2 nel 2018 avrà un rating di 75, mentre il debuttante Latifi avrà 64, verosimilmente il punteggio più basso dell'intera griglia di F1. Il canadese è infatti al suo debutto assoluto nella massima serie automobilistica a ruote scoperte e ha ancora tutto da dimostrare. Commenti nel topic dedicato
  18. Una delle novità di F1 2020 è il ritorno della modalità split-screen, che permetterà a due giocatori di sfidarsi in multiplayer locale con lo schermo condiviso, con l'aggiunta di nuove impostazioni di difficoltà per permettere proprio a tutti di divertirsi, dal principiante al più esperto. Ecco quindi un primo sguardo ufficiale allo split-screen, con un video postato dalla stessa Codemasters sul suo canale YouTube. Il video postato è anche un'occasione per la casa di sviluppo inglese di mostrare le migliorie fatte al Circuit Gilles Villeneuve di Montreal. F1 2020 verrà rilasciato per PC, PS4, Xbox One e Google Stadia il 10 Luglio 2020, preordinando la Michael Schumacher Deluxe Edition otterrete un accesso anticipato di 3 giorni con tanti altri contenuti esclusivi. Commenti nel topic dedicato
  19. Ormai manca un mese esatto al rilascio del nuovo capitolo targato Codemasters, e nelle ultime settimane abbiamo avuto la possibilità di osservare le nuove piste di Zandvoort e Hanoi, oltre al trailer della Deluxe Schumacher Edition. Il gioco promette di raggiungere nuove vette di realismo, grazie all'introduzione dei rating basati sulle abilità reali per tutti i piloti di F1 e F2 che renderanno ancora più realitiche e coinvolgenti la modalità Carriera e la nuovissima modalità myTeam. I piloti avranno un valore da 1 a 99 che sarà il risultato di 4 categorie: Experience, Racecraft, Awereness e Pace Experience: un valore più alto di esperienza permetterà al pilota di raccogliere più punti risorse, utilizzati nel gioco per migliorare la monoposto Racecraft: un valore più alto permetterà al pilota di effettuare sorpassi efficaci Awareness: più alto sarà il valore più il pilota sarà meno incline agli errori nei momenti di difficoltà Pace: abbastanza eloquente, un valore più alto indica un pilota più veloce Ecco di seguito i rating delle prime tre scuderie: Red Bull, Alpha Tauri e Racing Point, mentre nei prossimi giorni arriveranno i rating dei restanti piloti. Commenti nel topic dedicato
  20. Dopo la Formula 1, anche il World Rally Championship. Benchè in cantiere ci siano titoli dal calibro di DiRT Rally 2.0 e DiRT 5, Codemasters è riuscita ad accaparrarsi una collaborazione quinquennale con il mondo del WRC, che le permetterà di diventare lo sviluppatore del gioco ufficiale basato sul Mondiale Rally. Un accordo che inizierà nel 2023 e che porterà il primo titolo firmato "Codies" sul finire dell'anno, al massimo entro il 2024. Si tratta di una notizia che, di fatto, spodesterà l'attuale publisher BigBen Interactive, in procinto a rilasciare il nuovo WRC 9 a settembre: un vero peccato, visti gli ottimi miglioramenti intravisti negli ultimi capitoli della saga. Oltre a ciò, Codemasters gestirà anche l'intera parte relativa ai tornei eSports, che ormai stanno diventando parte integrante di qualsiasi titolo di corse (e non solo). In parallelo, l'azienda britannica ha anche confermato di voler proseguire il proprio impegno con la serie DiRT, dal momento che "il team sta lavorando sul loro nuovo progetto, che seguirà l'inizio della partnership con WRC dal 2023". Che ci sia ancora qualcosa che bolle in pentola?
  21. Dopo la Formula 1, anche il World Rally Championship. Benchè in cantiere ci siano titoli dal calibro di DiRT Rally 2.0 e DiRT 5, Codemasters è riuscita ad accaparrarsi una collaborazione quinquennale con il mondo del WRC, che le permetterà di diventare lo sviluppatore del gioco ufficiale basato sul Mondiale Rally. Un accordo che inizierà nel 2023 e che porterà il primo titolo firmato "Codies" sul finire dell'anno, al massimo entro il 2024. Si tratta di una notizia che, di fatto, spodesterà l'attuale publisher BigBen Interactive, in procinto a rilasciare il nuovo WRC 9 a settembre: un vero peccato, visti gli ottimi miglioramenti intravisti negli ultimi capitoli della saga. Oltre a ciò, Codemasters gestirà anche l'intera parte relativa ai tornei eSports, che ormai stanno diventando parte integrante di qualsiasi titolo di corse (e non solo). In parallelo, l'azienda britannica ha anche confermato di voler proseguire il proprio impegno con la serie DiRT, dal momento che "il team sta lavorando sul loro nuovo progetto, che seguirà l'inizio della partnership con WRC dal 2023". Che ci sia ancora qualcosa che bolle in pentola?
  22. Dopo averci mostrato Zandvoort, Barcellona e Monaco è giunto finalmente il momento di vedere per la prima volta un giro sul circuito vietnamita di Hanoi, che insieme a Zandvoort è una new entry nel calendario iridato. Lungo 5.6 km, creato dall'ormai leggendario architetto Hermann Tilke, presenta 23 curve con molti tratti ispirati a circuiti come Monaco, Suzuka e Il Nurburgring. Il circuito è stato creato con l'idea di offrire molte opportunità di sorpasso e azione ruota a ruota. Commenti nel topic dedicato
  23. Mentre il mondo della Formula 1 sta ancora tentennando sulla propria ripartenza, gli sviluppatori della Codemasters stanno lavorando alacremente per rifinire gli ultimi dettagli sulla nuova iterazione del Circus iridato. Stiamo parlando, ovviamente, di F1 2020, titolo particolarmente atteso tra gli appassionati che quest'anno porterà in dote una serie di novità davvero interessanti: la funzione My Team, la modalità split-screen, una carriera più avvincente e l'ampia personalizzazione dell'esperienza di gioco sono solo alcune delle più importanti. Sulla base del calendario della stagione 2020, inoltre, il nuovo videogioco ufficiale della Formula 1 proporrà anche gli inediti circuiti del Vietnam e di Zandvoort, che ospiteranno rispettivamente il GP del Vietnam e quello d'Olanda. Ma mentre nella realtà quest'ultimo è stato ufficialmente annullato a causa dell'emergenza Coronavirus, nel mondo di F1 2020 sarà più operativo che mai. La dimostrazione? Ecco una serie di nuovi screenshot che ne mostrano le potenzialità!
  24. Solo tre settimane fa Codemasters ha ufficialmente annunciato di essere impegnata nello sviluppo del nuovo DIRT 5, un capitolo che combinerà la guida su sterrato ad altre sfide diverse dal pilotare una vettura da rally. Un'ottima combinazione che oggi è stata spiegata nei dettagli attraverso una serie di video dedicata, chiamata "Dishing the DIRT" e composta da 6 cortometraggi in cui gli sviluppatori hanno analizzato tutte le caratteristiche più importanti di questo nuovo titolo di corse. Ricordiamo che DIRT 5 sarà disponibile su PC, sulle console current-gen e su quelle di prossima generazione a partire dal mese di ottobre 2020, mentre su Google Stadia arriverà all'inizio del 2021. I pre-ordini sono già aperti attraverso Steam al prezzo di 54,99 Euro per la versione standard, mentre con 20 Euro in più si potrà portare a casa la "Amplified Edition": in entrambi i casi, il pre-ordine regalerà una vettura aggiuntiva, vale a dire la Ford F-150 Raptor PreRunner by Deberti Design. Tornando alla "Amplified Edition", questa metterà a disposizione tre auto ready-to-race fin dall'inizio della carriera (Ariel Nomad Tactical, Audi TT Safari e VW Beetle Rallycross), così come tre nuovi sponsor utili al raggiungimenti di obiettivi, ricompense e livree inedite che incrementeranno i punti esperienza che il giocatore sarà in grado di guadagnare. Coloro che acquisteranno questa edizione potranno giocare a DIRT 5 con tre giorni di anticipo rispetto a quelli che opteranno per la versione base, inoltre avranno accesso a contenuti inediti che saranno svelati nelle prossime settimane. DISHING THE DIRT - VIDEO 1 Nel primo video della serie Dishing the DIRT Codemasters dà una prima infarinata sulle novità del proprio titolo di corse, definendo quali sono i punti di contatto e le differenze con il più simulativo DiRT Rally 2.0. DISHING THE DIRT - VIDEO 2 Nel secondo video Codemasters mostra la varietà di veicoli che saranno disponibili nel nuovo DIRT 5. DISHING THE DIRT - VIDEO 3 Nel terzo video Codemasters spiega come DIRT 5 si adatterà a una grande varietà di giocatori, da quelli con più esperienza a coloro che hanno appena cominciato con la guida simulata. DISHING THE DIRT - VIDEO 4 Nel quarto video Codemasters entra nei dettagli del gameplay del nuovo DIRT 5. DISHING THE DIRT - VIDEO 5 Nel quinto video Codemasters ribadisce la differenza tra i due team di sviluppo che si occupano rispettivamente di DiRT Rally 2.0 e del nuovo DIRT 5. DISHING THE DIRT - VIDEO 6 Nell'ultimo video, invece, Codemasters spiega come i due separati team di sviluppo saranno capaci di collaborare per creare un'esperienza davvero suggestiva per il nuovo DIRT 5.
  25. Walker™

    F1 2020 Codemasters: hotlap a Monaco

    Dopo averci mostrato Zandvoort e Barcellona Codemasters ci mostra un giro veloce sul circuito cittadino della splendida Monaco a bordo dell'Alpha Tauri. Vi ricordiamo che F1 2020 sarà disponibile per PC, PS4 e Xbox One il 10 Luglio per i possessori della versione standard, mentre i possessori della Michael Schumacher Deluxe Edition potranno giocarvi a partire dal 7 Luglio.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.