Showing results for tags 'project cars 3'. - DrivingItalia.NET simulatori di guida Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'project cars 3'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Generale
    • Annunci Staff
    • OT - Di Tutto Di Piu'
    • Vendo Compro Scambio!
    • Hardware - Software
    • Multimedia
  • Real Racing
    • Real Motorsport Forum
    • Segnalazione Eventi - Raduni
  • Simulazioni Di Guida
    • Sezione DOWNLOAD
    • Setup Public Library
    • Generale
    • Simulatori by KUNOS SIMULAZIONI
    • Simulatori by ISI
    • Simulatori by Reiza Studios
    • Simulatori by Sector3 - Simbin
    • Simulatori by Slightly Mad Studios
    • Formula 1 by Codemasters
    • iRacing Motorsport Simulations
    • Simulatori Karting
    • Rally
    • Serie Papyrus: GPL, Nascar 2003...
    • Live for Speed
    • Serie GPX by Crammond
    • Due ruote: GP Bikes, SBK, GP500 e altri...
    • Console Corner
    • Simulazione Manageriale
  • Online & Live SimRacing
    • DrivingItalia Simracing Academy
    • DrivingItalia Champs & Races
    • Gare
    • Driving Simulation Center

Categories

  • Assetto Corsa
    • APPS
    • Open Wheelers Mods
    • Cover Wheelers Mods
    • Cars Skins
    • Miscellaneous
    • Sound
    • Template
    • Track
  • Automobilista
    • Cars
    • Tracks
    • Patch & addon
  • GP Bikes
    • Skins
    • Tracks
  • GTR 2
    • Car Skin
    • Cover wheel Mods
    • Open wheel Mods
    • Patch & addons
    • Setups
    • Sound
    • Tracks
  • Kart Racing Pro
    • Tracks
    • Graphic Skins
    • Setups
  • netKar PRO
    • Tracks
    • Patch & addons
    • Setups
    • Track Update
    • Cars & Skin
  • rFactor2
    • Official ISI Files
    • CarSkin
    • Cover Wheel Mod
    • Open Wheel Mod
    • Patch & addons
    • Setup
    • Sound
    • Tracks

Categories

  • Software
  • Hardware
  • Simracing Academy
  • Guide - Tutorial
  • Recensioni
  • Modding
  • Addons
  • Web
  • Champs & Races
  • Sport
  • Live events

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

  1. Slightly Mad Studios ha rilasciato per il suo Project CARS 3 il nuovo DLC ′′Pack Elettrico′′, dedicato ovviamente a 4 vetture elettriche da alte prestazioni. Possiamo metterci alla guida di 2020 Porsche Taycan Turbo S, il 2020 Volkswagen ID.R, 2020 Audi AI:RACE e 2019 Nio EP9.
  2. Slightly Mad Studios lancia il nuovo Developer Blog dedicato al suo prossimo Project CARS 3, che sarà disponibile dalla fine di Agosto. La prima puntata del blog è dedicata al design ed alla fisica del gioco. Commenti e discussioni sul forum dedicato. DEVELOPER BLOG #1 – DESIGN AND PHYSICS Project CARS has always been about racing with your heart in your mouth as you push your limits in legendary race cars on epic tracks around the world—that unparalleled connection between driver, car, and surface that comes from our passion and the know-how we’ve acquired through the years, all of it validated by pro’ drivers. Project CARS is the driver at speed—that moment when you’re right on the edge and you’re loving every moment of the experience. For Project CARS 3, we’ve really doubled-down our focus on the driver. Yes, we’ve added assists and graphic effects to bring in a new audience to sim racing, but these assists and settings are purely optional—turn them on, or turn them off, the choice is completely up to you and what you want from the game. Project CARS 3 remains, at its core, a Project CARS experience, and with the same philosophy that has always been central to the franchise—to give you the Ultimate Driver Journey. -> https://www.projectcarsgame.com/three/news/developer-blog-1/?fbclid=IwAR3RHAqPZOi6y-nLAUNNunKNB2ItNrMOvxCaOJVC8ibF5TpCPuNOqKdqas4
  3. Slightly Mad Studios ha rilasciato l'update #4 per il suo Project CARS 3. Il DLC, denominato Power Pack, ci mette a disposizione 4 nuove vetture made in Japan, il nuovo tracciato di Lake Valley Speedway e la consueta lista di miglioramenti e bugfix.
  4. Slightly Mad Studios ha rilasciato per Project CARS 3 il nuovo Style Pack DLC, contenente fra le altre cose il circuito del Bahrain International, la Ferrari SF90 Stradale, Lamborghini Sián FKP 37, e la Hennessey Venom F5. Il DLC è disponibile per PC tramite Steam al prezzo di euro 9,99.
  5. E' disponibile oggi per PC l'update numero 3 per Project CARS 3. L'aggiornamento ci mette a disposizione una lunga lista di bugfix e migliorie, inoltre rilascia gratuitamente il circuito del Bahrain International Circuit.
  6. Slightly Mad Studios ha rilasciato il primo dei quattro DLC previsti per Project CARS 3: si tratta del Legends Pack, che fa parte del Season Pass o può essere acquistato singolarmente al prezzo di 9,99€. In contemporanea è stato rilasciato anche l'update #2 per PC, che contiene una lunga lista di bugfix. Il DLC contiene 3 vetture leggendarie giapponesi, e le loro rispettive versioni da gara: 1994 Toyota Supra mkIV Turbo 1994 Mazda Rx-7 R2 1997 Acura NSX Oltre alle vetture sono presenti anche: 16 eventi a tema Nuovi trofei e obbiettivi basati sulle nuove leggende 12 livree / 20 adesivi / 5 motivi 5 cerchioni / 10 pneumatici 10 targhe / 5 numeri da gara 1 nuovo personaggio con 10 outfit e 10 caschi Inoltre è disponibile gratuitamente per tutti il circuito di Yas Marina in tre versioni: Giorno, Tramonto e Notte. Come detto in apertura, il Legends Pack è il primo di quattro DLC: seguiranno lo Style Pack a Dicembre, Power Pack ed Electric Pack nel 2021. Ogni DLC includerà nuove auto, e come accaduto per il Legends Pack verrà aggiunto un circuito in maniera totalmente gratuita
  7. Slightly Mad Studios ci parla oggi del primo pacchetto di espansione per Project CARS 3, un giveaway dei campioni di Formula E DS Techeetah, e condivide l'amore per la Porsche 917 con Alexander Schulz. Il pacchetto "Leggende" è infatti in arrivo, con 3 leggendarie auto giapponesi degli anni '90 (inclusi kit di conversione da gara completi) e dozzine di opzioni di personalizzazione. Il Legends Pack include anche un circuito gratuito per tutti i piloti di Project CARS 3. Quali macchine? Ecco un suggerimento... Nel 1989, in una fredda giornata di febbraio, una leggenda brasiliana si presentò a Suzuka per i test invernali e, mentre era lì, gli fu chiesto di provare una vettura stradale in fase di sviluppo. Dopo un paio d'ore spinte al limite, è tornato con un feedback. "Non sono sicuro di poterti davvero dare consigli appropriati su un'auto prodotta in serie", ha detto con la sua solita riservatezza, "ma sento che è un po 'fragile". Gli ingegneri, sbalorditi, sono tornati al lavoro e hanno suggerito di riunirsi di nuovo con il pilota al Nürburgring in primavera. Questo è il momento in cui il pilota brasiliano ha trascorso molte ore a testare e aiutare a sviluppare il feeling e la maneggevolezza di questa vettura, che è diventata la più grande supercar del Giappone.
  8. L’amore per le auto e per il motorsport sopra ogni cosa: questa è stata la motivazione che ha spinto Hichem Nagard a progettare dei sistemi utili anche a coloro che sono affetti da disabilità per godersi i più importanti titoli di corse oggi esistenti. In un viaggio lungo trent’anni Hichem è diventato uno dei maggiori influencer di quest’ambito, oltre che ambasciatore della Handigamers Association fondata assieme al suo amico David Combarieu. Grazie all’aiuto di suo padre, Hichem recentemente ha creato una serie di controller adattivi che gli permettono di gareggiare sul nuovissimo Project CARS 3: dal momento che fin dalla nascita non è in grado di muovere entrambe le mani, è stato capace di progettare un sistema che utilizza con i suoi piedi, basato sulle funzionalità del joypad dell’Xbox. Una tecnologia davvero innovativa e sicuramente utile a tutti coloro che presentano un handicap simile al suo, grazie al quale però ora è in grado di produrre video da pubblicare su YouTube con l’obiettivo di offrire un feedback alle Case produttrici di videogiochi rispetto ai loro prodotti ancora in fase di testing. A livello più ampio, l’intento di Hichem è quello di aumentare l’accessibilità dei giochi di corse a un pubblico ancora più ampio, magari introducendo alcuni comandi vocali che andrebbero a sostituire i classici bottoni della tastiera o dei controller. Se volete seguire i progressi di questa tecnologia, questo è il canale YouTube di Hichem Nagard, mentre qua sotto vi proponiamo un suo video gameplay di Project CARS 3, con il quale vi mostrerà cos’è in grado di fare!
  9. Walker™

    Project CARS 3: disponibile patch 1.4

    E' disponibile il primo aggiornamento per Project CARS 3, che porta il gioco alla versione 1.4. L'aggiornamento, che pesa ben 19 GB, porta tanti miglioramenti alla Carriera (difficoltà e durata gare) e all'interfaccia utente, aggiungendo la modalità foto nel replay. Nella patch sono inclusi anche diversi crash fix, miglioramenti al comparto online e un migliore supporto alle periferiche. Ecco di seguito il changelog completo. Commenti nel topic dedicato
  10. A detta di Ian Bell di Slightly Mad Studios:
  11. Se i primi due capitoli di Project CARS si inserivano nel gruppo dei cosiddetti “simcade” e strizzavano l’occhio agli amanti della simulazione a quattro ruote, Project CARS 3 va in tutt’altra direzione. Slightly Mad Studios con Project CARS 3 abbandona ogni velleità di simulazione per abbracciare completamente il genere arcade, avvicinandosi di molto a ciò che offrono prodotti come Gran Turismo e Forza Motorsport. Come avrete ormai già letto in sede di recensione PC3 non è un simulatore, ma un arcade puro e questo ovviamente si riscontra nel gameplay vero e proprio: anche questo titolo condivide con i suoi due predecessori il Madness Engine (del quale stiamo vedendo tutte le meraviglie grazie ad Automobilista 2) ma in questo capitolo è stato pesantemente semplificato. Project CARS 3 in qualche modo richiama i suoi predecessori volante alla mano, ma lo fa semplificando notevolmente l’esperienza di gioco: se in PC e PC2 bisognava stare attenti alla temperatura degli pneumatici ed evitare azioni brusche nelle prime fasi di gara, in Project CARS 3 invece abbiamo la possibilità di spingere sin dal primo istante. Chi viene dai capitoli precedenti però avrà modo di cogliere alcune similitudini tra i giochi, come lo spiccato sovrasterzo, la tendenza dell’auto a non scomporsi troppo quando si passa su un cordolo o l’effetto calamita dell’erba che è presente nei titoli con Madness Engine (e anche Automobilista 2 non ne è esente). La tendenza a semplificare però è un’arma a doppio taglio: se da un lato rende il gioco godibile per chiunque dall'altro comporta un quasi totale appiattimento della guida: le auto tutto sommato si guideranno tutte in maniera molto simile, e passare da una categoria ad un’altra non richiederà troppa pratica per padroneggiare una vettura con un diverso stile di guida. Una volta acquistata la confidenza con la fisica di gioco sarà possibile osare alla stessa maniera su tutte le auto: ne ho avuto la prova affrontando due gare online, una con una Audi R18 LMP1 e un’altra con una Lotus Type 25. Da due auto così diverse ci si aspetta due stili di guida completamente differenti, ma una volta presa confidenza con i mezzi sarà come guidare la stessa auto con due diversi carichi aerodinamici ma che reagiscono in maniera veramente molto simile. Non faremo fatica a guidare sin da subito auto molto potenti anche disabilitando tutti gli aiuti: richiederà sempre un briciolo di attenzione, ma non saremo quasi mai in bilico rischiando un testacoda andando sul gas. Anche in fase di frenata si nota una netta semplificazione rispetto ai due titoli precedenti: anche con ABS disattivato non ci saranno problemi di bloccaggio anche arrivando a frenare molto tardi, sembra quasi di giocare sempre con l’ABS attivo Project CARS 3 inoltre presenta un FFB solido e funzionale considerato il tipo di contenuto offerto: nonostante sia meno dettagliato di quello del predecessore riesce comunque a fornire tutte le indicazioni necessarie per sapere cosa sta facendo la nostra vettura, ma a differenza di Project CARS 2, che dà il meglio di sè con dei file personalizzati per il FFB, non richiede particolari configurazioni e funziona molto bene out of the box. In conclusione, Project CARS 3 è un titolo che sia con gamepad sia con volante sa divertire grazie ad una fisica credibile e ad un FFB solido. Forse il suo più grosso problema è nel nome: continuando la serie Project CARS i giocatori si aspettavano un passo in avanti nella direzione già seguita con PC e PC2, quindi quella del simcade, magari affinando alcuni particolari di un titolo già di per sè ottimo. E’ impossibile dire in modo assoluto se questo nuovo capitolo sia migliore o peggiore rispetto ai suoi predecessori: Project CARS 3 rappresenta un netto distacco dal tipo di gameplay offerto fino a Project CARS 2, e se si cerca un titolo che strizzi l’occhio alla simulazione Project CARS 3 allora è un passo indietro. Il nuovo capitolo di casa SMS va paragonato a titoli che offrono un’esperienza simile, e se confrontato con questi ne esce vincitore: prende quanto di buono c’era in PC2, ne semplifica la fisica e ci aggiunge un’accessibilità mai vista prima nella serie.
  12. Quando l’annuncio ufficiale è arrivato qualche mese fa, non ci potevamo credere: un Project Cars… arcade?!? Dopo tanto lavoro nell’affermare le precedenti iterazioni del franchise Slightly Mad Studios come “il miglior simulatore di tutti i tempi”, ecco la virata decisa verso una maggiore accessibilità, in funzione di tanta azione e tanto divertimento in pista. A conti fatti il nuovo Project Cars 3, sviluppato sempre da SMS anche se sotto l’egida del gruppo Codemasters, è proprio così: un titolo fresco, immediato, assolutamente godibile sia con il gamepad che con il volante, capace di garantire ore di spensierato divertimento senza richiedere tutta quell’attenzione che, invece, è necessaria su titoli di altro livello. Si tratta di un cambiamento in negativo? Noi siamo convinti di no e ora vi spieghiamo il perché. PROJECT CARS 3: CARRIERA DA CAMPIONI Appena avviato il gioco (perché in fin dei conti, di questo si tratta) la prima cosa da fare è quella di creare il proprio alter-ego virtuale, scegliendo tra alcuni preset sfoggianti diverse alternative in fatto di caschi e tute. Completata questa fase, la nostra carriera di piloti virtuali può avere ufficialmente inizio. Cosa c’è di meglio di una bella gara in cui mettersi subito alla prova? Project Cars 3, per l’appunto, ci metterà al volante della potentissima Corvette C8R, in una corsa breve di un paio di giri dove prendere confidenza con il sistema di guida. Una volta terminata, ci verrà data la possibilità di comperare la nostra prima auto, per poi iniziare una carriera suddivisa in competizioni a tempo, competizioni “Breakout” dove centrare quanti più cartelli possibili per accumulare il maggior numero di punti… e gare vere e proprie, dove però il numero di giri da percorrere sarà sempre limitato al minimo sindacale. Queste, tuttavia, sono tutt’altro che noiose, anzi! La volontà di Slightly Mad Studios è stata quella di differenziarle il più possibile, sia per quanto riguarda la competizione in sé con i veicoli gestiti dall’intelligenza artificiale, sia per i vari obiettivi che saremo chiamati a portare a termine. A volte dovremo effettuare alcuni sorpassi in sequenza, altre dovremo rimanere in scia a un avversario per poi, finalmente, azzardare una manovra di sorpasso. Al termine di ogni gara verremo ricompensati con un certo numero di punti esperienza, divisi tra quelli personali e quelli relativi alla vettura che abbiamo guidato. Mentre i primi ci faranno progredire nelle varie categorie che compongono la nostra carriera e ci permetteranno di accumulare crediti per mettere in garage nuovi bolidi a quattro ruote, quelli specifici alla vettura ci faranno ottenere una determinata percentuale di sconto con la quale potenziare il nostro “cavallo di razza”. PROJECT CARS 3: UNA LANCER DEL 1999 VELOCE COME UNA GT? Quando si accede alla schermata dedicata, potremo infatti comprare le relative modifiche alle varie parti del motore, del telaio, delle sospensioni e così via. Il costo richiesto per i potenziamenti, fin dalle prime battute della carriera, è tuttavia fin troppo basso, e questo, se non stiamo attenti, ci farà oltrepassare subito la classe di appartenenza della vettura che abbiamo inizialmente acquistato. Il sistema, in questo caso, ci è sembrato poco equilibrato e ancor meno logico, visto che, in fin dei conti, l’importante è massimizzare le performance totali della nostra auto: passare per l’aumento di cavalli o la diminuzione del peso del telaio, su Project Cars 3, è essenzialmente la stessa cosa. Lo stesso fatto di poter “pompare” la nostra quattro ruote per farla correre contro vetture più veloci, inoltre, rende il parco mezzi di 211 veicoli a nostra disposizione in alcuni casi inutile: perché optare per un nuovo bolide quando posso modificare il mio e avere lo stesso risultato? PROJECT CARS 3: DIVERTIMENTO ASSICURATO Tralasciando questi aspetti, il nostro primo impatto con Project Cars 3 è stato particolarmente positivo. Settando la giusta difficoltà di gioco, il nuovo titolo firmato Slightly Mad Studios si è dimostrato divertente e appagante, sia per la progressione (piuttosto veloce) delle gare che andremo ad affrontare sia per la competizione che abbiamo trovato contro l’intelligenza artificiale. In tutto questo, però, bisogna tenere a mente un aspetto IMPORTANTISSIMO: Project Cars 3 non è un simulatore, né un sim-cade. Project Cars 3 è un titolo arcade e, rispetto ai primi due capitoli della saga, ha perso gran parte della sua vena simulativa, che si riesce ad intravedere solamente se lo utilizziamo con un volante. A dimostrarlo è la completa assenza delle temperature degli pneumatici e del loro degrado durante una gara, così come del consumo di carburante e delle prove di qualificazione prima dell’evento vero e proprio. Per portare a termine le varie sfide della modalità carriera non sarà necessario fare nemmeno un pit-stop: sicuramente una caratteristica che, insieme alle altre, farà storcere il naso ai grandi appassionati della serie, ma che a conti fatti non va ad influenzare il divertimento che questo titolo di corse è in grado di regalare. Sia ai grandi veterani della guida simulata sia a coloro che approcciano per la prima volta a un prodotto del genere. PROJECT CARS 3: GAMEPLAY ADATTO A TUTTI Il divertimento in pista di Project Cars 3, ovviamente, passa attraverso un gameplay semplificato rispetto al passato, grazie al quale ci si può calare all’interno dell’abitacolo anche delle vetture più potenti senza troppi problemi. Con un G29 tra le mani e tutti gli aiuti elettronici disattivati, il motore fisico Madness Engine, sotto certi aspetti, richiama la fisica di gioco del “cugino” Automobilista 2, dal quale però si differenzia per un’uniformità generale che rende la guida… pressochè sempre la stessa. Che si scenda in pista con la gloriosa McLaren F1 GTR Long Tail oppure con la classica Ferrari F355 Challenge, le differenze al volante sono veramente minime e questo ci fa capire che il Madness Engine sul quale Project Cars 3 si basa è una versione semplificata di quello che equipaggia il titolo rivale prodotto da Reiza Studios. Fortunatamente il force feedback percepito si è dimostrato solido e convincente, per un’esperienza di guida che, in fin dei conti, si dimostra superiore ad altri titoli arcade usciti in questi anni. Passando sul gamepad con gli aiuti elettronici attivati, Project Cars 3 invece cambia faccia definitivamente abbracciando l’accessibilità e la facilità di guida con qualsiasi mezzo si voglia scendere in pista. Anche se la nostra auto parte in derapata, recuperarne il controllo risulta estremamente semplice, il che ci permette di concentrarci maggiormente sull’obiettivo da centrare nella gara che stiamo affrontando. PROJECT CARS 3: MULTIPLAYER COMPETITIVO Oltre alla carriera, Project Cars 3 porta in campo anche altre modalità in cui mettersi alla prova: se vogliamo fare qualche giro di pista con la nostra vettura preferita oppure una gara veloce abbiamo a disposizione l’Evento Personalizzato, mentre se la carriera ci sembra fin troppo facile possiamo dilettarci nel multigiocatore online, che affianca alle classiche lobby un’inedita modalità “Rivali” decisamente interessante. Questa consiste in una serie di sfide (giornaliera, settimanale e mensile) da affrontare singolarmente per scalare in progressione le classifiche mondiali, dove il nostro avversario sarà il tempo stabilito da altri giocatori online. Una sorta di Time Trial in cui l’obiettivo è battere il fantasma rivale, a differenza del multiplayer vero e proprio che è suddiviso in partite veloci, alle quali partecipare entrando in lobby già create da altri, partite personalizzate, dove a creare la lobby sarete voi, oppure eventi programmati in base all’orario, progettati in maniera molto simile a quelli presenti su Gran Turismo Sport. Anche Project Cars 3, ovviamente, dispone di un sistema di rating che ci permetterà di correre con avversari del nostro stesso livello. Saremo valutati come piloti innanzitutto in base alle nostre capacità in pista e se siamo effettivamente in grado di gareggiare senza essere troppo “fallosi”, ma anche per quanto riguarda i risultati da noi ottenuti tra i cordoli. PROJECT CARS 3: BATTAGLIE SERRATE In ogni caso, l’impostazione corsaiola di Project Cars 3 è sicuramente meno “professionale” dei precedenti capitoli firmati Slightly Mad Studios. La palette cromatica di ciò che vediamo a schermo propone una grafica da tonalità calde, sature e appariscenti, mentre i widget ora sono rivolti più a mostrare i punti esperienza che stiamo accumulando giro dopo giro, oppure la traiettoria ideale che dobbiamo percorrere per andare a vincere la nostra corsa. In fatto di intelligenza artificiale, le gare che abbiamo corso su Project Cars 3 ci hanno mostrato un’IA convincente… forse troppo! Se in carriera, nelle prime competizioni, l’impressione è quella che tutto sia fin troppo facile, basterà attendere veramente poco per renderci conto che, invece, la difficoltà aumenterà progressivamente fino a renderci la vita davvero difficile nelle ultime corse delle classi superiori. Stessa cosa per la modalità Evento Personalizzato, dove le corse contro il computer ci hanno mostrato dei rivali veramente compatti l’uno con l’altro dal primo all’ultimo giro, il che rende sempre emozionante e imprevedibile ogni nostro attacco in curva. Il punto debole di questo sistema si nasconde nel fatto che, su alcuni circuiti, l’IA è in grado di percorrere troppo velocemente alcuni tratti di pista, magari staccando veramente tardi e riuscendo comunque a chiudere correttamente una manovra di difesa. I gruppi tanto compatti di vetture, inoltre, rendono talvolta difficile tentare il cambio di traiettoria per trovare uno spiraglio dove sorpassare: forse un po’ di “aria” in più tra una vettura e l’altra non guasterebbe… PROJECT CARS 3: IL VERDETTO FINALE Siamo giunti alla conclusione di questa recensione: com’è, a conti fatti, Project Cars 3? Chi ha scritto quest’articolo, in realtà, ha iniziato a praticare simracing con Assetto Corsa, per poi passare su titoli estremamente simulativi come rFactor 2, AMS e iRacing. Ovviamente sempre in maniera molto seria, forse fin troppo. E soprattutto, senza aver mai provato i precedenti capitoli firmati Slightly Mad Studios. Onestamente, utilizzare un prodotto come Project Cars 3 ha dato la sensazione di una boccata di aria fresca: poter guidare la propria vettura preferita senza troppi pensieri, in modalità Prova Libera giusto per il gusto di danzare tra i cordoli di Imola o del Mugello è stato un piacere. Il non doversi preoccupare troppo del tempo sul giro, di dosare millimetricamente l’acceleratore in uscita o quando si passa sui cordoli e di frenare utilizzando alla perfezione la tecnica del trail braking ha permesso di godersi veramente ciò che un’auto da corsa riprodotta in un videogioco è in grado di offrire. Perchè, in fin dei conti, anche i titoli più simulativi oggi in commercio sono videogiochi, dai quali l’obiettivo è trovare piacere e divertirsi. E in quest’ambizione Project Cars 3 ci riesce alla grande. A questo punto, possiamo affermare che la nuova creazione firmata Slightly Mad Studios è un prodotto fresco, vivace e assolutamente adatto a chi inizia ad approcciare il mondo del simracing, attraverso il quale imparare a portare una vettura da competizione oppure, semplicemente, mettere alla prova le proprie capacità di pilota virtuale. Certo, non è un “vero simulatore” e sotto alcuni aspetti, soprattutto nell’impostazione grafica dei menu, sembra più vicino a un videogioco per smartphone che per PC e consolle, ma a conti fatti per queste cose esistono altri titoli. L’importante, lo vogliamo sottolineare, è l’approccio con il quale lo si utilizza: se ci si aspetta qualcos’altro da ciò che effettivamente è, rimarremo delusi. Se invece lo accogliamo come appassionati di motorsport e di auto da corsa, allora molto probabilmente saprà regalarci tante ore di divertimento.
  13. Casey Ringley, Vehicle Technical Art and Handling, ci offre uno sguardo da vicino sui potenziamenti in Project CARS 3. Gli aggiornamenti delle parti delle prestazioni in Project CARS 3 funzionano direttamente con il motore fisico e ciò ha ovvie conseguenze su come si deve scegliere di aggiornare l'auto. In primo luogo, perché il potere senza controllo può essere molto divertente, ma è anche il modo più veloce per fare un incidente, e in secondo luogo (e soprattutto), perché ci sono diversi "tipi" di guadagni di potenza da ottenere nel gioco. In attesa della nostra recensione approfondita, correte qui per saperne di più.
  14. VELOCIPEDE

    Project CARS 3 disponibile da oggi

    Il nuovo Project CARS 3 targato Slightly Mad Studios e Bandai-Namco è disponibile da oggi su tutte le piattaforme. La versione PC la trovate su Steam, al prezzo di 59,99€ per la versione standard, oppure 89,99€ la Deluxe Edition. Intanto siamo al lavoro sulla recensione completa... Visitate il forum dedicato in italiano.
  15. Dopo aver aperto i preordini con uno spettacolare trailer ecco che Slightly Mad Studios pubblica la lista delle auto e dei tracciati di Project CARS 3. Ecco di seguito le auto facenti parte della lista: Acura Acura NSX Acura NSX GT3 Agajanian Agajanian Watson Roadster (1960) Alpine Alpine A110S Alpine A110 GT4 Aston Martin Aston Martin DB11 Aston Martin DBR1/300 Aston Martin Vantage AMR Aston Martin Vantage GT3 Aston Martin Vantage GT12 Aston Martin Vantage GTE Aston Martin Vulcan AMR Pro Audi Audi 90 Quattro IMSA Audi R8 LMP900 Audi R8 LMS GT3 Audi R8 V10 Plus 5.2 FSI Quattro Audi R18 Audi TTS Coupe Audi V8 Quattro DTM BAC BAC Mono Bentley Bentley Continental GT3 Bentley Speed 8 BMW BMW 2002 BMW 2002 Stanceworks Edition BMW 320TC E90 BMW 320 Turbo Group 5 BMW M1 Procar BMW M3 Sport Evo Group A BMW M6 GT3 BMW V12 LMR BMW Z4 GT3 Bugatti Bugatti Chiron Sport Cadillac Cadillac ATS-V.R GT3 Caterham Caterham Seven 620R Chevrolet Chevrolet Camaro Z/28 Trans Am Chevrolet Camaro ZL-1 Chevrolet Camaro ZL-1 GT4.R Chevrolet Corvette C7 Z06 Chevrolet Corvette C7.R Chevrolet Corvette C8.R GTE Dallara DW12 IR18 Chevrolet Classic Team Lotus Lotus Type 25 Climax Lotus Type 38 Ford Lotus Type 40 Ford Lotus Type 49 Cosworth Lotus Type 51 Lotus Type 56 Lotus Type 72D Cosworth Lotus Type 78 Cosworth Lotus Type 98T Renault Turbo Dodge/SRT Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye Dodge Viper ACR Ferrari Ferrari 250 GT Berlinetta Ferrari 250 Testa Rossa Ferrari 288 GTO Ferrari 330 P4 Ferrari 333 SP Ferrari 365 GTB Competizione Ferrari 458 Speciale A Ferrari 488 Challenge Ferrari 488 GT3 Ferrari 512 S Ferrari 512 M Ferrari 512 BB LM Ferrari Enzo Ferrari F12TDF Ferrari F355 Challenge Ferrari F40 Ferrari F40 LM Ferrari F50 GT Ferrari La Ferrari Ferrari FXX-K Ford Ford Escort RS 1600 Ford Falcon FG V8 Supercar Ford Fusion Stockcar Ford GT Ford GT LM GTE Ford MkIV Ford Mustang 2+2 Fastback Ford Mustang Cobra Trans Am Ford Mustang GT Ford Sierra Cosworth RS500 Group A Ford Zakspeed Capri Group 5 Ginetta Ginetta G40 GT5 Ginetta G55 GT4 Ginetta G55 GT3 Ginetta LMP3 Honda Honda 2&4 Concept Honda Civic Type R Jaguar Jaguar E-Type V12 Group44 Jaguar F-Type SVR Jaguar XJ220 S Jaguar XJR-9 Koenigsegg Koenigsegg Jesko KTM KTM X-Bow R KTM X-Bow GT4 Lamborghini Lamborghini Aventador Lamborghini Diablo GTR Lamborghini Huracan Lamborghini Huracan GT3 Lamborghini Sesto Elemento Lamborghini Veneno Ligier Ligier JS P2 Ligier JS P3 Lotus Lotus Exige Cup 430 Mercedes AMG Mercedes-AMG A45 4MATIC Mercedes-AMG A45 SMS-R Touring Mercedes-AMG C63 S Coupe Mercedes-AMG GT3 Mercedes-AMG GT R Mercedes-Benz 300 SEL 6.8 AMG Mercedes-Benz Mercedes-Benz 190 E 2.5-16 Evolution Mercedes-Benz 300 SL Racing Mercedes-Benz C9 Sauber Mercedes-Benz CLK-LM Mitsubishi Mitsubishi Lancer Evolution VI Tommi Makinen Edition Mitsubishi Lancer Evolution IX FQ-360 Nissan Nissan 280ZX IMSA GTX Nissan 300ZX Turbo Le Mans Nissan Fairlady 240ZG GTS-II Nissan GTP ZX-Turbo Nissan GT-R (R35) Nismo Nissan GT-R (R35) Nismo GT3 Nissan R390 GT1 Nissan R89C Nissan Skyline Super Silhouette R34 Nissan Skyline GT-R (BNR32) Group A Nissan Skyline GT-R R34 Olsbergs MSE Olsbergs MSE RX Supercar Lite Opel Opel Astra TCR Pagani Pagani Huayra Pagani Huayra BC Pagani Zonda Cinque Roadster Pagani Zonda Revolucion Panoz Panoz Esperante GTR-1 Porsche Porsche 908/03 Spyder Porsche 911 Carrera RSR 2.8 Porsche 911 996 GT1 Porsche 911 991 GT3 RS Porsche 911 991 GT3 R Porsche 911 991 RSR Porsche 911 992 Carrera S Porsche 917/10 Porsche 917K/LH Porsche 918 Spyder Weissach Package Porsche 919 Hybrid Porsche 924 Carrera GTP Porsche 935/77-81 Porsche 935 991 Porsche 936 Spyder Porsche 959S Porsche 961 Porsche 962C/LH Porsche Carrera GT Porsche Cayman GT4 Clubsport MR Radical Radical RXC GT Radical SR3 RS Renault Renault 5 Maxi Turbo Renault Megane RS Trophy Renault Megane RS TCR Renault Megane Trophy V6 Renault Sport RS01 Rimac Rimac C_Two Toyota (4) Toyota GR Supra RZ Toyota GT86 Toyota GT-One Toyota TS050 Hybrid Ecco di seguito invece la lista dei tracciati: Autodromo Internacional do Algarve Autodromo Internazionale del Mugello Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari (Imola) Autodromo Jose Carlos Pace (Interlagos) Autodromo Nazionale di Monza Brands Hatch Brno Circuit Cadwell Park Circuit Zolder Circuito di Fiorano Daytona International Speedway Donington Park Dubai Autodrome Fuji International Speedway Hockenheimring Indianapolis Motor Speedway Knockhill Racing Circuit Lydden Hill Race Circuit Motorsport Arena Oschersleben Mount Panorama (Bathurst) Nurburgring Oulton Park Road America Rouen-Les-Essarts Ruapuna Raceway Silverstone Circuit Snetterton Circuit Sonoma Raceway Sportsland Sugo Texas Motor Speedway Watkins Glen International WeatherTech Raceway Laguna Seca Willow Springs International Raceway Zhuhai International Circuit Havana Monument Canyon Shanghai Street Tuscany
  16. Recentemente abbiamo visto la lista delle auto e delle piste che saranno presenti in Project CARS 3, titolo di prossima uscita. Questa lista verrà ampliata nel tempo grazie ai DLC, come suggerisce il Season Pass già disponibile per l'acquisto. E proprio sui DLC si è espresso il community manager di Slightly Mad Studios Fernando Moutinho direttamente nel server Discord ufficiale di Project CARS, confermando che i DLC includeranno sia piste che auto (senza rivelarci quali) e che, a meno di cambi improvvisi, le piste saranno tutte rilasciate in maniera completamente gratuita. L'annuncio è sicuramente interessante e confortante, perchè SMS vuole evitare di dividere la base di giocatori: con dei DLC a pagamento infatti si rischia di tagliare fuori quella fetta di utenza che non possiede i contenuti a pagamento. Sarà ancora più interessante capire come verranno gestiti i DLC riguardanti le auto: verranno gestiti come su rFactor 2 dove bisogna possedere tutte le auto che partecipano in una gara? O saranno gestiti come su iRacing, dove basta essere in possesso di una sola auto per gareggiare? Voi cosa ne pensate? Ditecelo qui sotto nei commenti o nel topic dedicato
  17. Dopo aver aperto i preordini con uno spettacolare trailer ecco che Slightly Mad Studios pubblica la lista delle auto e dei tracciati di Project CARS 3. Commenti nel topic dedicato Ecco di seguito le auto facenti parte della lista: Acura Acura NSX Acura NSX GT3 Agajanian Agajanian Watson Roadster (1960) Alpine Alpine A110S Alpine A110 GT4 Aston Martin Aston Martin DB11 Aston Martin DBR1/300 Aston Martin Vantage AMR Aston Martin Vantage GT3 Aston Martin Vantage GT12 Aston Martin Vantage GTE Aston Martin Vulcan AMR Pro Audi Audi 90 Quattro IMSA Audi R8 LMP900 Audi R8 LMS GT3 Audi R8 V10 Plus 5.2 FSI Quattro Audi R18 Audi TTS Coupe Audi V8 Quattro DTM BAC BAC Mono Bentley Bentley Continental GT3 Bentley Speed 8 BMW BMW 2002 BMW 2002 Stanceworks Edition BMW 320TC E90 BMW 320 Turbo Group 5 BMW M1 Procar BMW M3 Sport Evo Group A BMW M6 GT3 BMW V12 LMR BMW Z4 GT3 Bugatti Bugatti Chiron Sport Cadillac Cadillac ATS-V.R GT3 Caterham Caterham Seven 620R Chevrolet Chevrolet Camaro Z/28 Trans Am Chevrolet Camaro ZL-1 Chevrolet Camaro ZL-1 GT4.R Chevrolet Corvette C7 Z06 Chevrolet Corvette C7.R Chevrolet Corvette C8.R GTE Dallara DW12 IR18 Chevrolet Classic Team Lotus Lotus Type 25 Climax Lotus Type 38 Ford Lotus Type 40 Ford Lotus Type 49 Cosworth Lotus Type 51 Lotus Type 56 Lotus Type 72D Cosworth Lotus Type 78 Cosworth Lotus Type 98T Renault Turbo Dodge/SRT Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye Dodge Viper ACR Ferrari Ferrari 250 GT Berlinetta Ferrari 250 Testa Rossa Ferrari 288 GTO Ferrari 330 P4 Ferrari 333 SP Ferrari 365 GTB Competizione Ferrari 458 Speciale A Ferrari 488 Challenge Ferrari 488 GT3 Ferrari 512 S Ferrari 512 M Ferrari 512 BB LM Ferrari Enzo Ferrari F12TDF Ferrari F355 Challenge Ferrari F40 Ferrari F40 LM Ferrari F50 GT Ferrari La Ferrari Ferrari FXX-K Ford Ford Escort RS 1600 Ford Falcon FG V8 Supercar Ford Fusion Stockcar Ford GT Ford GT LM GTE Ford MkIV Ford Mustang 2+2 Fastback Ford Mustang Cobra Trans Am Ford Mustang GT Ford Sierra Cosworth RS500 Group A Ford Zakspeed Capri Group 5 Ginetta Ginetta G40 GT5 Ginetta G55 GT4 Ginetta G55 GT3 Ginetta LMP3 Honda Honda 2&4 Concept Honda Civic Type R Jaguar Jaguar E-Type V12 Group44 Jaguar F-Type SVR Jaguar XJ220 S Jaguar XJR-9 Koenigsegg Koenigsegg Jesko KTM KTM X-Bow R KTM X-Bow GT4 Lamborghini Lamborghini Aventador Lamborghini Diablo GTR Lamborghini Huracan Lamborghini Huracan GT3 Lamborghini Sesto Elemento Lamborghini Veneno Ligier Ligier JS P2 Ligier JS P3 Lotus Lotus Exige Cup 430 Mercedes AMG Mercedes-AMG A45 4MATIC Mercedes-AMG A45 SMS-R Touring Mercedes-AMG C63 S Coupe Mercedes-AMG GT3 Mercedes-AMG GT R Mercedes-Benz 300 SEL 6.8 AMG Mercedes-Benz Mercedes-Benz 190 E 2.5-16 Evolution Mercedes-Benz 300 SL Racing Mercedes-Benz C9 Sauber Mercedes-Benz CLK-LM Mitsubishi Mitsubishi Lancer Evolution VI Tommi Makinen Edition Mitsubishi Lancer Evolution IX FQ-360 Nissan Nissan 280ZX IMSA GTX Nissan 300ZX Turbo Le Mans Nissan Fairlady 240ZG GTS-II Nissan GTP ZX-Turbo Nissan GT-R (R35) Nismo Nissan GT-R (R35) Nismo GT3 Nissan R390 GT1 Nissan R89C Nissan Skyline Super Silhouette R34 Nissan Skyline GT-R (BNR32) Group A Nissan Skyline GT-R R34 Olsbergs MSE Olsbergs MSE RX Supercar Lite Opel Opel Astra TCR Pagani Pagani Huayra Pagani Huayra BC Pagani Zonda Cinque Roadster Pagani Zonda Revolucion Panoz Panoz Esperante GTR-1 Porsche Porsche 908/03 Spyder Porsche 911 Carrera RSR 2.8 Porsche 911 996 GT1 Porsche 911 991 GT3 RS Porsche 911 991 GT3 R Porsche 911 991 RSR Porsche 911 992 Carrera S Porsche 917/10 Porsche 917K/LH Porsche 918 Spyder Weissach Package Porsche 919 Hybrid Porsche 924 Carrera GTP Porsche 935/77-81 Porsche 935 991 Porsche 936 Spyder Porsche 959S Porsche 961 Porsche 962C/LH Porsche Carrera GT Porsche Cayman GT4 Clubsport MR Radical Radical RXC GT Radical SR3 RS Renault Renault 5 Maxi Turbo Renault Megane RS Trophy Renault Megane RS TCR Renault Megane Trophy V6 Renault Sport RS01 Rimac Rimac C_Two Toyota (4) Toyota GR Supra RZ Toyota GT86 Toyota GT-One Toyota TS050 Hybrid Ecco di seguito invece la lista dei tracciati: Autodromo Internacional do Algarve Autodromo Internazionale del Mugello Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari (Imola) Autodromo Jose Carlos Pace (Interlagos) Autodromo Nazionale di Monza Brands Hatch Brno Circuit Cadwell Park Circuit Zolder Circuito di Fiorano Daytona International Speedway Donington Park Dubai Autodrome Fuji International Speedway Hockenheimring Indianapolis Motor Speedway Knockhill Racing Circuit Lydden Hill Race Circuit Motorsport Arena Oschersleben Mount Panorama (Bathurst) Nurburgring Oulton Park Road America Rouen-Les-Essarts Ruapuna Raceway Silverstone Circuit Snetterton Circuit Sonoma Raceway Sportsland Sugo Texas Motor Speedway Watkins Glen International WeatherTech Raceway Laguna Seca Willow Springs International Raceway Zhuhai International Circuit Havana Monument Canyon Shanghai Street Tuscany
  18. Ormai manca poco meno di un mese al rilascio del nuovo titolo motoristico di Slightly Mad Studios, che per aumentare l'hype hanno pubblicato un trailer in 4K dove sono visibili alcuni stralci di gameplay e di personalizzazione, che sarà una delle feature protagoniste del nuovo Project CARS. Eccolo di seguito in tutta la sua spettacolarità. Commenti nel topic dedicato
  19. Oggi sono disponibili numerosi nuovi video di anteprima, tutti raccolti sul forum, che ci mostrano in azione il nuovo Project CARS 3. In particolare i filmati ci presentano anche l'utilizzo del pad e la modalità carriera del nuovo titolo targato Slightly Mad Studios.
  20. Dopo aver visto la Indycar a Laguna Seca Slightly Mad Studios torna a mostrarci un nuovo video gameplay del nuovissimo Project CARS 3 in arrivo il 28 Agosto. Protagonista questa volta è la versione 2019 della Porsche 935, una versione moderna della Moby Dick che dominava negli anni 70, sul circuito Porsche di Lipsia. Commenti nel topic dedicato
  21. Fra i numerosi video dedicati all'ultimo Project CARS 3, attualmente ancora in fase di sviluppo, vi segnaliamo il trailer che potete ammirare qui sotto, che mette in confronto diretto, sul circuito di Laguna Seca, l'ultimo titolo targato Slightly Mad Studios, con i precedenti Project CARS 2 e Project CARS. Cosa ne pensate?
  22. Ecco il terzo DevBlog dedicato a Project CARS 3: dopo design, fisica e handling oggi il team ci parla di upgrades, che sarà una parte fondamentale del videogioco in quanto avremo la possibilità di modificare ogni auto presente nel gioco. Commenti nel topic dedicato
  23. Torniamo finalmente a vedere in azione Project CARS 3, nuovo titolo di guida di Slightly Mad Studios in arrivo il 28 Agosto. Ad aprire le danze abbiamo la Indycar IR18 del 2019 a Laguna Seca, dove la IndyCar è tornata proprio lo scorso anno. Questo è il primo di una serie di video a cadenza settimanale che mostreranno sempre combinazioni diverse e che ci accompagneranno fino al giorno del rilascio. Commenti nel topic dedicato
  24. Manca poco più di un mese al 28 agosto, giorno in cui Slightly Mad Studios rilascerà al pubblico la sua nuova creazione: stiamo parlando di Project Cars 3, titolo che farà del concetto "pick up & play" il suo mantra esclusivo. Un prodotto lungi dall'essere considerato estremamente simulativo, ma piuttosto semplice e immediato in modo che chiunque possa apprezzarlo anche nel giro di pochi minuti di gioco. Che piaccia oppure no, Project Cars 3 sta proseguendo il suo sviluppo a pieno regime, come testimoniato dai numerosi "cinguettii" pubblicati dallo sviluppatore su Twitter. Oltre alla già confermata modalità Carriera, alla Rivals Mode, a un multiplayer basato sul match-making delle skills dei piloti e alla possibilità di guadagnare punti esperienza mano a mano che si gareggia, il nuovo titolo di corse di Slightly Mad Studios porterà in dote un numero prossimo alle 200 vetture, completamente customizzabili e personalizzabili secondo i gusti del pilota con cerchi, gomme, body kits e tanto, tanto altro. L'ultimissima aggiunta nel parco vetture sono le IndyCar, monoposto americane con le quali si potrà correre sia online che offline, su circa 140 circuiti in tutto il mondo contraddistinti dalle transizioni giorno-notte e dagli effetti del meteo dinamico. Ma non è tutto: tra le nuove features, Project Cars 3 permetterà anche di personalizzare il proprio pilota virtuale fin nei minimi dettagli, scegliendo tra un sacco di particolari con i quali ci si potrà distinguere da tutti gli altri. Che ne dite, saranno sufficienti queste features a rendere PC3 un titolo veramente apprezzabile anche dai simdrivers più incalliti?
  25. Dopo la prima puntata dedicata a design e fisica, arriva oggi la seconda puntata del developer blog degli Slightly Mad Studios che ci racconta il nuovo Project CARS 3. Il blog di oggi, che potete leggere a questo link, ci parla di "handling" di gioco, ovvero la guidabilità e la fisica delle vetture. Per commenti fate riferimento al forum.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.