Showing results for tags 'motorsport games'. - DrivingItalia.NET simulatori di guida Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'motorsport games'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Generale
    • Annunci Staff
    • OT - Di Tutto Di Piu'
    • Vendo Compro Scambio!
    • Hardware - Software
    • Multimedia
  • Real Racing
    • Real Motorsport Forum
    • Segnalazione Eventi - Raduni
  • Simulazioni Di Guida
    • Sezione DOWNLOAD
    • Setup Public Library
    • Generale
    • Simulatori by KUNOS SIMULAZIONI
    • Simulatori by ISI
    • Simulatori by Reiza Studios
    • Simulatori by Sector3 - Simbin
    • Simulatori by Slightly Mad Studios
    • Formula 1 by Codemasters
    • iRacing Motorsport Simulations
    • Simulatori Karting
    • Rally
    • Serie Papyrus: GPL, Nascar 2003...
    • Live for Speed
    • Serie GPX by Crammond
    • Due ruote: GP Bikes, SBK, GP500 e altri...
    • Console Corner
    • Simulazione Manageriale
  • Online & Live SimRacing
    • DrivingItalia Simracing Academy
    • DrivingItalia Champs & Races
    • Gare
    • Driving Simulation Center

Categories

  • Assetto Corsa
    • APPS
    • Open Wheelers Mods
    • Cover Wheelers Mods
    • Cars Skins
    • Miscellaneous
    • Sound
    • Template
    • Track
  • Automobilista
    • Cars
    • Tracks
    • Patch & addon
  • GP Bikes
    • Skins
    • Tracks
  • GTR 2
    • Car Skin
    • Cover wheel Mods
    • Open wheel Mods
    • Patch & addons
    • Setups
    • Sound
    • Tracks
  • Kart Racing Pro
    • Tracks
    • Graphic Skins
    • Setups
  • netKar PRO
    • Tracks
    • Patch & addons
    • Setups
    • Track Update
    • Cars & Skin
  • rFactor2
    • Official ISI Files
    • CarSkin
    • Cover Wheel Mod
    • Open Wheel Mod
    • Patch & addons
    • Setup
    • Sound
    • Tracks

Categories

  • Software
  • Hardware
  • Simracing Academy
  • Guide - Tutorial
  • Recensioni
  • Modding
  • Addons
  • Web
  • Champs & Races
  • Sport
  • Live events

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Found 24 results

  1. La 24 Ore di Le Mans Virtuale del 2020 è stata disputata nella data in cui era pianificata inizialmente quella reale, poi posticipata a settembre a causa della pandemia. L’evento ha messo insieme 200 piloti da 37 paesi diversi, che guidavano da varie parti del mondo sul Circuit de la Sarthe virtuale di rFactor2. La gara era piena di star, come Max Verstappen, Fernando Alonso, Charles Leclerc, Lando Norris e Pierre Gasly, oltre a Juan Pablo Montoya, Jenson Button, Rubens Barrichelo, Jean-Eric Vergne, Antonio Felix da Costa, Stoffel Vandoorne, Simon Pagenaud, Nelson Piquet Jr, Olivier Panis, Simona de Silversto e Tony Kanaan. L'audience ha raggiunto i 14.2 milioni, mandato in onda in 57 paesi diversi. Dopo un successo simile, non si poteva non ripetere... L’ex CEO del WEC Gerard Neveu, ora parte del team Motorsport Games, aveva già detto qualche giorno fa: “Sono entusiasta di lavorare con il team per costruire sulla già esistenza azienda grandi eventi live e continuare ad aiutare a diffondere la gioia delle gare virtuali tra gli appassionati di tutto il mondo. Le gare virtuali e gli esports sono diventati una parte fondamentale del futuro nell’ambito del motorsport e sono onorato di far parte di questo fenomeno. Collegando il motorsport della vita reale con eventi virtuali, possiamo creare un’intera community che va oltre il guardare la televisione, partecipando attivamente ad eventi racing di tutto il mondo”. Oggi, in una nuova intervista concessa a Motorsport.com, Neveu è andato oltre, con ulteriori dettagli sui progetti futuri. “Quello che possiamo dire è che abbiamo molti progetti interessanti in cantiere – afferma Neveu – Prima di tutto, in accordo con Motorsport Games, Le Mans e Automobiel Club de l’Ouest, posso dire che avremo un videogame dedicato che abbiamo in programma di lanciare nel 2023, in concomitanza con la 24 Ore di Le Mans. Questo è ancora in fase di sviluppo e abbiamo un team dedicato che ci sta lavorando duramente. Rifletterà l’atmosfera delle gare e l’evento magico, sono sicuro che tutti gli appassionati lo troveranno molto interessante. Ma prima di quel momento, dobbiamo anche sviluppare la Le Mans Virtuale in una serie di gare, un regolare campionato esports simile al format del WEC. Useremo lo stesso modello: combinare il miglior esport con i piloti pro race, con eventi su quattro piste e auto LMP2 e GTE come prima. Insieme a questo, ci saranno gare aperte al pubblico, quindi tutti potranno divertirsi”. Non solo quindi un nuovo gioco, in arrivo nel 2023, ma anche un nuovo campionato virtuale su 4 gare, anche se al momento non è chiaro quando dovrebbe svolgersi, visto che viene indicato solo come antecedente il nuovo gioco. Il campionato su 4 piste potrebbe quindi anche arrivare nel corso del 2022 inoltrato. La 24 Ore di Le Mans Virtuale è invece nuovamente confermata per l'inverno prossimo. “Infine, posso dire che la 24 Ore di Le Mans Virtuale, che corre al Circuit de la Sarthe, si svolgerà di nuovo nel prossimo inverno. Seguiremo lo stesso percorso di prima, con piloti famosi che prenderanno parte all’evento che i fan potranno seguire. Abbiamo pianificato di sviluppare la qualità di questo evento su un altro livello. Avremo delle novità entusiasmanti in questo senso dopo la 24 Ore di Le Mans reale che si terrà ad agosto”.
  2. L'ex CEO del FIA World Endurance Championship, Gerard Neveu, da qualche mese Motorsports Advisor per lo sviluppatore Motorsport Games, ha confermato a Motorsport.com che, visto il successo dell'evento Le Mans Virtual 2020, il team di sviluppo sta cercando di estendere il coinvolgimento del WEC nel mondo virtuale. "Siamo certi che la vasta esperienza di Gérard assicurerà che il nostro marchio rimanga genuino e continui a risuonare e crescere all'interno dell'industria, il tutto creando intrattenimento e contenuti di livello mondiale - aveva detto Dmitry Kozko, AD di Motorsport Games nell'Aprile scorso - A Motorsport Games, il motorsport non è solo parte del nostro marchio, ma anche nel DNA. Esperti del settore come Gérard migliorano la nostra autenticità e ci confermano che stiamo pensando in grande, creando le più eccitanti nuove opportunità di business per la nostra azienda e per i nostri fan". "Motorsport Games sta diventando il leader nel settore delle corse virtuali - sono entusiasta di lavorare con il team per lavorare sui grandi eventi live esistenti dell'azienda e continuare a contribuire a diffondere la gioia delle corse virtuali con i fan di tutto il mondo - aveva risposto Gérard Neveu - Le corse virtuali e gli esports sono diventati parti importanti del futuro nel mondo dei motori e sono onorato di far parte di questa cosa. Creando un collegamento tra gli sport motoristici della vita reale e gli eventi di corse virtuali, possiamo mettere insieme una nuova comunità che va oltre il semplice guardare la TV, ma che possa partecipare effettivamente ad eventi di livello mondiale". L'impegno di tutti i players in campo è quindi decisamente importante. Si tratta del resto dell'ultimo importante annuncio di Motorsport Games, che negli ultimi mesi aveva confermato lo sviluppo di giochi basati sul BTCC, NASCAR e IndyCar, dopo aver acquisito Studio 397, sviluppatore di rFactor 2, il cui motore fisico sarà utilizzato nel prossimo NASCAR 21. La serie WEC è in realtà già apparsa in vari titoli, seppur in modo non ufficiale ed incompleto, un titolo ufficiale WEC sarebbe quindi una novità assoluta di grande interesse. L'annuncio dello sviluppo del gioco, previsto per il 2023, arriva in un momento in cui il World Endurance Championship sta subendo importanti cambiamenti, con la sostituzione della sua classe superiore LMP1, con le nuove vetture LMH, Le Mans Hypercar. Il nuovo gioco potrebbe quindi anche essere visto come una intelligente mossa di marketing per dare nuova popolarità al WEC. Non sappiamo al momento se il nuovo WEC game sarà rivolto più ai sim racer hardcore o ai casual gamer, ma nei prossimi mesi arriveranno certamente novità in merito. Nel frattempo, Motorsport Games ha nuovamente confermato un altro evento virtuale Le Mans questo inverno, con maggiori dettagli che verranno comunicati dopo la 24 Ore di Le Mans reale ad agosto.
  3. Motorsport Games non si ferma più e aggiunge un'altra licenza importante al suo portfolio: il publisher ha infatto raggiunto un accordo con la Indycar per la produzione, a partire dal 2023 del videogioco ufficiale della NTT Indycar Series e l'organizzazione di eventi esport ufficiali già a partire da quest'anno. Info sulle competizioni verranno fornite più avanti nel corso del 2021. Dmitry Kozko, CEO di Motorsport Games ha dichiarato: Mark Miles, Presidente & CEO di Penske Entertainment ha aggiunto: Il primo videogioco della NTT Indycar Series verrà rilasciato nel 2023 su PC e sulle console PlayStation e Xbox
  4. Motorsport Games non si ferma più e aggiunge un'altra licenza importante al suo portfolio: il publisher ha infatti raggiunto un accordo con la Indycar per la produzione, a partire dal 2023 del videogioco ufficiale della NTT Indycar Series e l'organizzazione di eventi esport ufficiali già a partire da quest'anno. Info sulle competizioni verranno fornite più avanti nel corso del 2021. Dmitry Kozko, CEO di Motorsport Games ha dichiarato: Mark Miles, Presidente & CEO di Penske Entertainment ha aggiunto: Il primo videogioco della NTT Indycar Series verrà rilasciato nel 2023 su PC e sulle console PlayStation e Xbox. E' già disponibile il sito ufficiale, all'indirizzo www.indycargame.com Qui di seguito il comunicato stampa completo.
  5. Motorsport Games ha confermato che un nuovo gioco NASCAR sarà pronto entro il 2021 e non sarà un seguito della serie Heat. NASCAR 21 rappresenterà un nuovo inizio per le simulazioni NASCAR di Motorsport Games e sarà spinto dal motore grafico Unreal Engine e dall'acclamata fisica di rFactor 2 creata da Studio 397 (che è sempre parte di Motorsport Games). "La cosa veramente eccitante è che abbiamo lavorato con il team 397, che è noto per la sua fisica, e poi abbiamo cambiato i motori dal nostro motore precedente in Unreal, quindi abbiamo combinato i due", ha detto George Holmquist di Motorsport Games a IGN. "L'utilizzo del motore Unreal porta solo la grafica e il gameplay in uno stile di gioco più AAA. Più del franchise NASCAR Heat che abbiamo avuto prima. Penso che sia qualcosa che i nostri clienti stanno cercando. Se hai visto gli screenshot, è sicuramente un passo avanti rispetto al nostro franchise precedente". Holmquist è ottimista, i fan apprezzeranno molto la fedeltà visiva e la qualità di guida di NASCAR 21, ma è anche desideroso di vedere i giocatori mettersi al lavoro sulla funzionalità di verniciatura che viene aggiunta a questo titolo. "Una delle cose più importanti che i fan chiedono è una maggiore personalizzazione", afferma Holmquist. "Abbiamo sempre avuto la possibilità di realizzare un'auto personalizzata e cose del genere, ma abbiamo passato molto tempo a portare una ver e propria cabina di verniciatura nel gioco. Penso che i fan saranno molto entusiasti. È venuto davvero bene". Holmquist è consapevole che la NASCAR sia probabilmente uno dei formati di corsa più semplici per i potenziali nuovi fan. “La NASCAR o è amata o non è apprezzata”, ammette Holmquist. "Non sembrano esserci molte vie di mezzo con i fan". “Dal punto di vista dell'accessibilità, pensiamo che le corse sugli ovali della NASCAR diano una mano per portare davvero le persone nel nostro ecosistema, specialmente con le opzioni di accessibilità che includiamo in questo gioco. Penso che ciò che è sottovalutato sia la vicinanza delle corse. E l'ipotesi che tu metta semplicemente a terra il gas e giri in cerchio. Sfido chiunque ad andare a una gara NASCAR e poi vedere se è quello che provi davvero, perché è tutta un'altra cosa vedere 40 auto percorrere la pista a una media di 160-200 miglia all'ora a pochi centimetri l'una dall'altra. È solo un'esperienza molto diversa". NASCAR 21 sarà la prima delle prossime serie di simulazioni di corse di Motorsport Games costruite sulla scia dell'acquisizione di Studio 397. "Quindi c'è sicuramente pressione", afferma Holmquist. “C'è una pressione interna. C'è una pressione esterna. C'è la pressione del partner. Penso che molte persone pensino che abbiamo corso il rischio di cambiare motore. Avremmo potuto fare quello che avrebbero fatto tutti gli altri, giusto? Il percorso più semplice sarebbe stato creare [NASCAR] Heat 6, aggiungere alcune caratteristiche di qualità, venderlo, andare avanti, capovolgere il gioco ancora e ancora e ancora. Non è quello che vogliamo fare a Motorsport Games. C'è molta pressione per questo gioco, come sai, perché abbiamo altri giochi, come BTCC e altre licenze in arrivo, e ovviamente questo sarà un riflesso per i consumatori, i media - anche i nostri partner e futuri partner - di quali sono le nostre capacità. E ovviamente il nostro obiettivo è creare un portafoglio di giochi di corse automobilistiche che piacciano davvero alle persone e che diffondano davvero la passione per i giochi e gli sport motoristici, che stanno iniziando ad essere molto simili, specialmente con gli eSport". Secondo Holmquist, l'approccio dello studio alla NASCAR 21 diventerà la base su cui si partirà. "Guardiamo anche al futuro; che ogni interazione di gioco – NASCAR, BTCC o così via – migliorerà sempre di più. Quindi questa è la nostra prima bandiera piantata a terra. È molto importante per noi garantire che questo gioco sia della qualità che i nostri utenti si aspettano, ed è un passo avanti rispetto al franchise di Heat". Motorsport Games non ha confermato una data di uscita per NASCAR 21, ma maggiori dettagli verranno rivelati nei prossimi mesi.
  6. In una interessante presentazione destinata agli investitori (disponibile pubblicamente sul sito di Motorsport Games) la compagnia che ora possiede Black Delta (KartKraft) e Studio397 (rFactor 2) mostra quali sono i suoi piani per il futuro in ambito videoludico. In questa diapositiva è possibile notare come il cuore delle operazioni future di Motorsport Games si baserà sull'unione tra l'Unreal Engine (motore già visto nei videogiochi MIlestone e in Assetto Corsa Competizione) e il motore fisico di rFactor 2. Questa combinazione darà vita a videogiochi licenziati NASCAR, Le Mans/WEC/ACO e BTCC che verranno pubblicati su PC e console e che accontenteranno tutti, dai simracer a chi preferisce un'esperienza più arcade e casual In una diapositiva successiva il focus si sposta su NASCAR NXT, che sarà il primo titolo della "nuova era" di Motorsport Games: grafica eccezionale grazie all'Unreal Engine e fisica realistica grazie al motore fisico di rFactor 2. La finestra di lancio è inquadrata tra metà Agosto e fine Settembre e sarà disponibile su PlayStation, Xbox e PC Non manca anche una roadmap dei titoli in arrivo. Come è possibile notare i nuovi titoli dedicati alla NASCAR e al BTCC saranno a cadenza annuale e non mancheranno dei videogiochi dedicati ai dispositivi mobile. Discorso (apparentemente) diverso per il titolo dedicato alla 24 Ore di Le Mans, che potrebbe ricevere una versione ad accesso anticipato su PC già dal prossimo anno, e sbarcare su console nel 2023 con il rilascio ufficiale. Come vi sembra questo futuro prospettato da Motorsport Games? Fatecelo sapere qui sotto o nel topic dedicato
  7. In una interessante presentazione destinata agli investitori (disponibile pubblicamente sul sito di Motorsport Games) la compagnia che ora possiede Black Delta (KartKraft) e Studio397 (rFactor 2) mostra quali sono i suoi piani per il futuro in ambito videoludico. In questa diapositiva è possibile notare come il cuore delle operazioni future di Motorsport Games si baserà sull'unione tra l'Unreal Engine (motore già visto nei videogiochi MIlestone e in Assetto Corsa Competizione) e il motore fisico di rFactor 2. Questa combinazione darà vita a videogiochi licenziati NASCAR, Le Mans/WEC/ACO e BTCC che verranno pubblicati su PC e console e che accontenteranno tutti, dai simracer a chi preferisce un'esperienza più arcade e casual In una diapositiva successiva il focus si sposta su NASCAR NXT, che sarà il primo titolo della "nuova era" di Motorsport Games: grafica eccezionale grazie all'Unreal Engine e fisica realistica grazie al motore fisico di rFactor 2. La finestra di lancio è inquadrata tra metà Agosto e fine Settembre e sarà disponibile su PlayStation, Xbox e PC Non manca anche una roadmap dei titoli in arrivo. Come è possibile notare i nuovi titoli dedicati alla NASCAR e al BTCC saranno a cadenza annuale e non mancheranno dei videogiochi dedicati ai dispositivi mobile. Discorso (apparentemente) diverso per il titolo dedicato alla 24 Ore di Le Mans, che potrebbe ricevere una versione ad accesso anticipato su PC già dal prossimo anno, e sbarcare su console nel 2023 con il rilascio ufficiale. Come vi sembra questo futuro prospettato da Motorsport Games?
  8. Puntuale come sempre arriva la roadmap di fine mese dedicata ad rFactor 2: protagonisti di questa roadmap sono: miglioramenti grafici (ombre e SSR), maggiore supporto dell'hardware, nuove feature per il CS, aggiornamenti PBR per Sebring ma soprattutto l'Autodromo Nazionale di Monza annunciato ieri che si mostra nelle prime immagini work in progress e che sarà rilasciato entro i prossimi 2 o 3 mesi
  9. Dopo tante richieste Studio 397 è finalmente lieta di annunciare i primi 3 eventi speciali che si terranno sul Competition System. Scopriamo di seguito di cosa si tratta. StockCar Challenge: SC2018x a Portland Sono già aperte le registrazioni per questa gara, con due sessioni di qualifica al giorno dal Lunedì al Venerdì (ad eccezione del Mercoledì) alle ore 21:00 e 3:00. La competizione è totalmente gratuita e il top split verrà trasmesso in diretta su Twitch. La gara si terrà Sabato 22 Maggio alle 18 Indy rF250 Il secondo evento, come potete già intuire dal nome, è una gara di 100 giri (250 miglia, ndr) sul mitico ovale di Indianapolis a bordo ovviamente della IndyCar Dallara DW12. Le modalità di qualifica saranno le stesse della StockCar Challenge (con le qualifiche che si apriranno il lunedì successivo alla StockCar Challenge), con il top split trasmesso su Twitch. La gara si terrà il 29 Maggio alle ore 21 60 minuti del Ring Il terzo ed ultimo evento speciale si terrà al Nurburgring Nordschleife e consisterà in una gara da 60 minuti a bordo delle vetture di classe GT3. Degna conclusione per questo trittico di eventi, sarà ovviamente aperto a tutti (anche se questa volta servirà possedere i DLC necessari). Le qualifiche si apriranno il 7 Giugno, con la gara che si terrà il 12 Giugno alle ore 18 e vedrà come sempre il top split trasmetto su Twitch
  10. Motorsport Games ha reso noti i risultati finanziari del primo quarto dell'anno 2021. Come si può notare dai notevoli investimenti già fatti finora e dai risultati sinora ottenuti e da quelli previsti per i prossimi mesi, gli appassionati di simracing possono essere già decisamente soddisfatti. Dal comunicato emergono anche alcuni fattori interessanti: Il nuovo gioco di punta della società, NASCAR NXT, dovrebbe essere rilasciato nella seconda metà del terzo trimestre di quest'anno. Inoltre MG ha ulteriormente ampliato la propria partecipazione nell'ambito Le Mans.
  11. Motorsport Games è scatenata e dopo l'acquisizione di Black Delta e KartKraft si muove ancora sul mercato acquisendo Studio 397 e il suo simulatore rFactor 2, cementando ancora di più la voglia di diventare protagonista nel mondo del simracing. Nel comunicato ufficiale viene confermato come rFactor 2 continuerà ad essere sviluppato da Studio 397 che lavorerà anche ad altri titoli con il suo motore fisico. Prima di questa acquisizione lo Studio e MG avevano collaborato per la realizzazione della 24 Ore di Le Mans Virtuale e per la Formula E Race at Home Challenge. Stephen Hood, presidente di Motorsport Games ha dichiarato: Dmitry Kozko, CEO di Motorsport Games ha aggiunto: Anche Fernando Alonso ha voluto spendere alcune parole sull'acquisizione in qualità di azionista: Studio 397 ha voluto rassicurare tutti i giocatori di rFactor 2 circa il futuro del simulatore, che continuerà ad essere sviluppato e migliorato per renderla la piattaforma principale per gli eventi esports su PC tenuti da Motorsport Games. Lo Studio ha anche confermato che il motore utilizzato per sviluppare rF2 verrà utilizzato anche per futuri progetti come il nuovo videogame dedicato alla NASCAR, senza dimenticare le licenze di Le Mans e del BTCC
  12. Motorsport Games, dopo l'acquisizione dello studio Black Delta e KartKraft, conferma oggi il completamento dell'acquisto di Studio 397, il team di sviluppo dietro all'apprezzato simulatore rFactor 2. Già nell'annuncio di inizio Marzo, Motorsport Games aveva tranquillizzato gli appassionati, chiarendo che rFactor 2 avrebbe continuato il suo percorso di sviluppo da parte di Studio 397 e che lo studio avrebbe lavorato anche ad altri titoli con il suo motore fisico. Oggi sono arrivati ulteriori chiarimenti. L'acquisizione è stata completata a fine Aprile scorso, Studio 397 manterrà il proprio marchio e nome continuando a sviluppare la piattaforma rFactor 2, oltre a lavorare su altri titoli Motorsport Games. Già da un anno Studio 397 ha messo a disposizione la sua esperienza nella fisica dei veicoli, nella modellazione dei pneumatici e nell'intelligenza artificiale per il prossimo videogioco NASCAR di Motorsport Games, previsto per fine 2021. Studio 397 sarà anche centrale per lo sviluppo dei prossimi titoli di Motorsport Games basati su licenze tra cui il British Touring Car Championship e la 24 Ore di Le Mans. "L'acquisizione di Studio 397 è un progresso significativo per noi che ci aspettiamo contribuirà a fornire ulteriore valore ai nostri prodotti", ha affermato Dmitry Kozko, amministratore delegato di Motorsport Games. "Abbiamo potenziato e diversificato il nostro portafoglio di prodotti con l'aggiunta della piattaforma di simulazione rFactor 2 leader di mercato, mentre allo stesso tempo abbiamo aggiunto al nostro team in crescita una notevole esperienza e capacità nello sviluppo di videogiochi". "Studio 397 condivide le nostre stesse passioni per le corse virtuali e la creazione delle migliori esperienze di guida possibili per i nostri giocatori", ha affermato Stephen Hood, Presidente di Motorsport Games. "Inizialmente abbiamo scelto di lavorare con loro sul nostro nuovo franchise di giochi NASCAR per portare elementi di prima classe ai titoli, poiché rFactor 2 ha la fisica del veicolo, l'intelligenza artificiale e il modello di pneumatici migliori oggi disponibili. Pertanto, quando si è presentata l'opportunità di portarli nella famiglia Motorsport Games, aveva perfettamente senso per tutte e due le parti ". "Siamo lieti di entrare a far parte della famiglia Motorsport Games", ha affermato Marcel Offermans, Direttore di Studio per Studio 397. "Rimaniamo impegnati a far crescere la piattaforma rFactor 2, oltre a fornire la base per i componenti di simulazione futuri". Oltre allo sviluppo del gioco, si prevede che l'acquisizione di Studio 397 avrà anche un impatto positivo sulle offerte di eSport di Motorsport Games. L'incredibile successo della 24 Ore di Le Mans Virtual Race e la Formula E Race at Home Challenge - entrambe gestite da Motorsport Games - hanno corso ciascuna utilizzando rFactor 2, che ora sarà la piattaforma scelta per i futuri eventi e progetti di eSport.
  13. E' ancora roadmap day per rFactor 2: in questa roadmap di Aprile 2021 c'è tanta carne al fuoco, dall'acquisizione dello Studio da parte di Motorsport Games, passando per lo sviluppo delle Screen Space Reflections, miglioramenti "Quality of Life" per il multiplayer, l'IA, l'aggiornamento di Lime Rock Park e il nuovo circuito che verrà rivelato nelle prossime settimane
  14. Tramite un comunicato ufficiale Motorsport Games annuncia la sua espansione nel mondo del karting virtuale tramite l'acquisizione dello studio australiano Black Delta e della sua IP KartKraft. Il publisher ha infatti siglato oggi un accordo vincolante per l'acquisizione del team australiano, i cui membri, compreso il fondatore Zach Griffin, si uniranno alla famiglia di MG formando un nuovo studio chiamato Motorsport Games Australia, che continuerà lo sviluppo del simulatore di kart Stephen Hood, presidente di Motorsport Games ha dichiarato: Dmitry Kozko, CEO di Motorsport Games ha aggiunto: Anche Fernando Alonso, due volte campione del mondo in F1 e campione del mondo nei kart ha voluto spendere qualche parola su questa acquisizione in qualità di azionista: KartKraft si aggiunge quindi alla già lunga lista di IP possedute da Motorsport Games, tra le quali figurano NASCAR Heat, 24 Ore di Le Mans e il BTCC. Cosa ne pensate di questa acquisizione? Pensate che possa portare benefici al simulatore?
  15. Dopo le acquisizioni di Studio 397 con rFactor 2 e degli sviluppatori di KartKraft, Motorsport Games annuncia un nuovo acquisto in ambito di mercato gaming: si tratta questa volta di Digital Tales, sviluppatore americano che si occupa della versione mobile ufficiale del gioco dedicato al FIM Superbike World Championship (WorldSBK).
  16. La notizia dell'acquisizione da parte di Motorsport Games dello Studio 397, che sta dietro al progetto rFactor 2, ha già profondamente scosso il mondo del simracing. I compratori hanno già voluto rassicurare tutti gli appassionati, spiegando che non solo rFactor 2 non subirà rallentamenti nello sviluppo, ma anzi beneficerà di ulteriori risorse - finanziarie, tecniche, infrastrutturali ed editoriali - per crescere ulteriormente. Motorsport Games ha anche svelato le intenzioni future riguardanti un nuovo progetto NASCAR. L'attuale gioco NASCAR Heat, infatti, è sviluppato su Unity, un motore ideale per titoli non troppo complessi. “Quello che ci siamo proposti di fare è ricostruire completamente la serie NASCAR. Ci abbiamo lavorato negli ultimi due anni con la migliore tecnologia, nella quale Studio 397 gioca un ruolo enorme. In definitiva, sentiamo di essere sulla strada per qualcosa di incredibilmente speciale ", ha detto Paul Coleman, Director of Design di Motorsport Games. "NASCAR potrebbe non essere la scelta ovvia per qualcuno dall'Europa, ma io stesso come sim-racer mi sono goduto molte gare NASCAR in un campionato locale. È una sfida strategica interessante guidare sugli ovali, che è qualcosa che ho imparato ad apprezzare", ha detto Marcel Offermans, Managing Director di Studio 397. Possiamo quindi supporre che il prossimo gioco NASCAR includerà una parte di tecnologia di rFactor 2 all'interno della sua struttura. Da tenere in considerazione, tuttavia, che Paul ha sottolineato che, sebbene sarà un grande miglioramento a livello di guida, il gioco sarà comunque accessibile a tutti. "Spesso vediamo discussioni sul fatto che le gare di simulazione siano elitarie o forse troppo difficili e c'è solo un'alternativa che è un'esperienza arcade casuale, ma non la vedo così. Crediamo nell'autenticità e se fai un'esperienza autentica, penso che puoi creare qualcosa che catturi un pubblico molto più ampio. Quando crei un gioco con licenza come NASCAR, hai bambini di appena due o tre anni fino a piloti esperti nella vita reale che cercano qualcosa da fare quando non corrono al fine settimana. Crediamo di poter costruire un motore di gioco che renda l'auto più facile da controllare ma anche molto più piacevole da guidare. Man mano che impari a padroneggiare quell'esperienza di guida, puoi iniziare a giocare con gli assist abbassandoli per iniziare a farti un'idea di com'è quella macchina e avvicinarti il più possibile all'esperienza del mondo reale ". Quindi in sostanza, se da un lato rFactor 2 continua per la sua strada ma con il supporto necessario per portare più funzionalità e contenuti, la serie NASCAR ottiene il riavvio di cui aveva bisogno con l'aiuto, i consigli e la tecnologia di Studio 397. Non dimentichiamoci però che Motorsport Games ha la licenza anche per il British Touring Car Championship e la 24 Ore di Le Mans, oltre all'appena acquisita licenza del simulatore di go-kart KartKraft, creando persino un nuovo studio, Motorsport Games Australia. “Siamo estremamente ambiziosi. Non vogliamo solo creare giochi di corse con licenza. Vogliamo catturare l'essenza di ciò che rende speciale un particolare sport motoristico. Portare a bordo Studio 397 è un'enorme aggiunta per noi. Portano così tanta conoscenza, esperienza e passione per le corse che rende le nostre vite molto più facili dal punto di vista del game design. Possiamo chiedere a Studio 397: questo è un prodotto BTCC, ma cosa rende il BTCC speciale e come possiamo catturarlo dal modo in cui le auto guidano e l'IA si comporta?", ha spiegato Paul di Motorsport Games. Il rapporto tra Studio 397 e Motorsport Games è stato consolidato dietro le quinte, come spiega Marcel. "Stiamo già lavorando con Motorsport Games da un paio d'anni al titolo NASCAR e a molti eventi di eSport. Potrebbe sembrare una sorpresa per alcuni, ma è qualcosa su cui stiamo lavorando da un po' di tempo e ci sentiamo molto a nostro agio con questa fusione e non vediamo l'ora che arrivi un brillante futuro insieme". Quindi riassumendo, nei prossimi mesi dovremmo avere fra le mani un KartKraft che finalmente lascia l'Early Access, rFactor 2 che continua il suo sviluppo ed un titolo NASCAR ufficiale finalmente tutto nuovo, oltre alle ulteriori novità che nei prossimi anni dovrebbero arrivare dal fronte BTCCe Le Mans... Il campionato NASCAR è la serie motoristica più importante d'America, seguita da milioni di fans e che muove milioni di dollari in sponsor e partnership. Non meraviglia affatto quindi che Motorsport Games voglia riportare in auge un titolo ufficiale con licenza NASCAR che, negli ultimi tempi, è stata decisamente "offuscata" dalla saga di NASCAR Heat, titoli assolutamente mediocri, anche nelle vendite. Naturalmente il producer punta alla grande massa degli appassionati NASCAR, quindi il pubblico più vasto possibile, non certo la nicchia dei simdrivers più intransigenti, che peraltro possono tranquillamente sfogarsi su iRacing. Il prossimo titolo NASCAR non sarà quindi per forza di cose un simulatore puro, come già ammesso da Paul Coleman, ma certamente potrà dare ulteriore forza e spinta all'intero panorama della guida virtuale. Voi cosa ne pensate? Ditecelo sul forum dedciato.
  17. Motorsport Games è scatenata e dopo l'acquisizione di Black Delta e KartKraft si muove ancora sul mercato acquisendo Studio 397 e il suo simulatore rFactor 2, cementando ancora di più la voglia di diventare protagonista nel mondo del simracing. Nel comunicato ufficiale viene confermato come rFactor 2 continuerà ad essere sviluppato da Studio 397 che lavorerà anche ad altri titoli con il suo motore fisico. Prima di questa acquisizione lo Studio e MG avevano collaborato per la realizzazione della 24 Ore di Le Mans Virtuale e per la Formula E Race at Home Challenge. Stephen Hood, presidente di Motorsport Games ha dichiarato: Dmitry Kozko, CEO di Motorsport Games ha aggiunto: Anche Fernando Alonso ha voluto spendere alcune parole sull'acquisizione in qualità di azionista: Studio 397 ha voluto rassicurare tutti i giocatori di rFactor 2 circa il futuro del simulatore, che continuerà ad essere sviluppato e migliorato per renderla la piattaforma principale per gli eventi esports su PC tenuti da Motorsport Games. Lo Studio ha anche confermato che il motore utilizzato per sviluppare rF2 verrà utilizzato anche per futuri progetti come il nuovo videogame dedicato alla NASCAR, senza dimenticare le licenze di Le Mans e del BTCC
  18. Tramite un comunicato ufficiale Motorsport Games annuncia la sua espansione nel mondo del karting virtuale tramite l'acquisizione dello studio australiano Black Delta e della sua IP KartKraft. Il publisher ha infatti siglato oggi un accordo vincolante per l'acquisizione del team australiano, i cui membri, compreso il fondatore Zach Griffin, si uniranno alla famiglia di MG formando un nuovo studio chiamato Motorsport Games Australia, che continuerà lo sviluppo del simulatore di kart Stephen Hood, presidente di Motorsport Games ha dichiarato: Dmitry Kozko, CEO di Motorsport Games ha aggiunto: Anche Fernando Alonso, due volte campione del mondo in F1 e campione del mondo nei kart ha voluto spendere qualche parola su questa acquisizione in qualità di azionista: KartKraft si aggiunge quindi alla già lunga lista di IP possedute da Motorsport Games, tra le quali figurano NASCAR Heat, 24 Ore di Le Mans e il BTCC. Cosa ne pensate di questa acquisizione? Pensate che possa portare benefici al simulatore? Ditecelo qui sotto o nel topic dedicato
  19. Tramite un comunicato ufficiale il publisher Motorsport Games annuncia l'estensione della collaborazione con ACO: MG infatti ha ottenuto una licenza decennale esclusiva per lo sviluppo, la produzione e la pubblicazione di videogame ed eventi esport basati sull'iconica 24 Ore di Le Mans e sul FIA World Endurance Championship. Questo nuovo accordo, della durata di 10 anni come indicato poc'anzi, va a sostituire l'accordo originale nato nel 2019. Il nuovo accordo nasce dal successo della 24 Hours of Le Mans Virtual tenutasi a Giugno dello scorso anno. Questo evento storico ha visto 200 dei migliori piloti reali e virtuali contendersi la vittoria sul leggendario circuito francese. Dmitry Kozko, CEO di Motorsport Games ha dichiarato: Pierre Fillon, presidente di ACO ha aggiunto: Gérard Neveu, CEO di Le Mans Esports Series ha commentato: Cosa ne pensate di questo accordo? Siete curiosi di vedere un videogioco dedicato a Le Mans e al WEC? Ditecelo nei commenti o nel topic dedicato
  20. Motorsport Games ha appena annunciato l'acquisizione di una licenza pluriennale per la realizzazione di un videogioco (con annessi eventi esport) dedicato al BTCC in arrivo nel 2022! Il gioco sarà disponibile per console di nuova generazione e PC, con un'opzione per una versione mobile. Alan Gowe, Chief Executive di BTCC ha dichiarato: Steven Hood, presidente di Motorsport Games ha commentato: Sulla prospettiva di un nuovo gioco BTCC il Direttore Creativo di MG Paul Coleman ha detto: La licenza del BTCC si aggiungge alle numerose altre licenze che già fanno parte del portfolio di Motorsport Games, come NASCAR (serie NASCAR Heat), 24 Ore di Le Mans Virtual, World Rallycross Esport Series, ABB Formula E Race at Home Challenge, #NotTheGP Series e la Le Mans Esport Series
  21. Poco più di una settimana fa è stato annunciato un nuovo videogioco dedicato al BTCC in arrivo nel 2022 e il portale RaceSimCentral ha contattato Stephen Hood, presidente di Motorsport Games, per intervistarlo riguardo il nuovo videogame. Perchè pensi che ci sia voluto così tanto per la produzione di un nuovo titolo BTCC? SH: Penso che BTCC, e in particolare Alan Gow (Direttore Esecutivo del BTCC), avesse un'idea specifica di come percepiva il valore di questo campionato. Non ha mai rinunciato a credere che il BTCC potesse tornare come un gioco standalone. Credo che sia stato contattato da diversi publisher durante questi anni, che offrivano tutti la possibilità di includere il BTCC in un pacchetto motoristico più ampio. Ci siamo subito allineati ad Alan perchè pensavamo le stesse cose. Dopodichè si è trattato di spiegargli perchè noi eravamo il team più adatto per il ritorno di questo campionato iconico. Come compagnia non abbiamo una storia lunga. Passiamo ancora inosservati quando si parla della comunità del gaming, nonostante alcune delle nostre attività abbiano raggiunto un pubblico ampio. Parliamo la stessa lingua di Alan perchè siamo piloti dentro. Credo che lo abbiamo convinto del fatto che non solo ci importa dello sport, ma anche che possiamo lavorare giorno e notte per tradurre la passione del BTCC in videogiochi e esport. Quanto credi che sia importante riportare al pubblico un intero gruppo di auto e piste (rispetto alla singola auto che abbiamo visto in molti giochi recentemente)? SH: E' molto importante per BTCC e ora anche per Motorsport Games. Un'esperienza veloce non riesce a trasmettere ciò che il BTCC ha da offrire ed è la via che ora percorre l'industria. E' tutto troppo sicuro e generico per i giocatori. La nostra ambizione non è creare un sandbox dove collezionare auto, ma di replicare il divertimento e l'immediatezza delle auto da turismo. Non stiamo chiedendo ai giocatori se vogliono giocare al BTCC, non stiamo lanciando loro un paio di auto BTCC da guidare al Nordschleife. Un'offerta frammentaria non rispecchia la nostra visione. Noi vogliamo differenziarci. Siamo stati fortunati a trovare questa licenza ancora disponibile; ci ha fornito l'opportunità di assicurarci i diritti di qualcosa in cui crediamo. Penso che il nostro punto di vista sui racing games sia un po' diverso da quello degli altri publisher o sviluppatori. Noi controlliamo l'intero processo della nostra operazione commerciale. In tutta la compagnia abbiamo persone chiave che hanno prodotto sia titoli di guida acclamati che campionati esport di enorme successo. Niente è sicuro al 100%, ma sono le persone all'interno della nostra organizzazione che mi fanno credere che noi abbiamo la capacità di vedere opportunità che altri, forse timorosi, non vedono. Chi è il vostro target? Il sim racer? Quelli che si divertono con gli arcade? O una via di mezzo? SH: Siamo fermamente convinti sia facile divertirsi con modelli di guida autentici. Perchè spendere un'infinità di ore per imparare come si può aggirare un comportamento strano dell'auto per diventare competitivi? Non è difficile guidare un'auto ad una velocità accettabile. E' difficile diventare dei top, ma non è difficile guidare. E' meglio fare le cose come si deve e permettere ai giocatori di sentirsi un tutt'uno con l'auto. Bisogna essere attenti alla terminologia usata per trasmettere questo principio, perchè i giocatori collegano subito immagini negative a parole come "simulazione", pensando che solo i piloti professionisti possano divertirsi. E' completamente sbagliato. Una delle cose che ci siamo ripromessi quando abbiamo iniziato con Motorsport Games era di assicurarci che il cuore e l'anima dei nostri prodotti - l'esperienza di guida - non fosse una debolezza da coprire con funzioni, grafica e marketing. Queste cose devono solo amplificare l'offerta principale. Al suo massimo dovresti poter immergerti completamente nella guida, migliorando le tue traiettorie e gli input. Ho visto i "non-credenti" sperimentare ciò. Lavoriamo con alcuni esperti del settore che sono conosciuti per portare la fisica migliore nei giochi di guida e simulazione. Non significa che puntiamo ad un pubblico di nicchia. Ognuno dei nostri giochi avrà una personalità ben definita e troveremo il giusto equilibrio per qualcosa come il BTCC. Ad essere onesto lo sport, le auto e le piste si prestano già da sè all'accessibilità. I team esecutivi tendono a reagire con timore quando dici che il gioco non si presta ad essere giocato da tutti. Non importa se si tratta della nonna, del collega di lavoro o della figlia, se sono interessati al motorsport allora si divertiranno con BTCC! 704Games è in qualche modo coinvolta in questo progetto? SH: Bella domanda e sono contento di aver la possibilità di chiarire un paio di cose riguardo questo argomento dopo aver letto certi commenti online. E' vero che 704Games, un team di sviluppo che è a Orlando, Florida, fa parte di Motorsport Games. E' stato creato qualche anno fa per lavorare sulla serie NASCAR prima che fossimo coinvolti. Hanno assunto uno sviluppatore esterno per produrre i giochi per loro mentre il team stesso aveva piccoli lavori di sviluppo. Quando Motorsport Games è arrivata sulla scena abbiamo rivisto le opportunità e abbiamo valutato dove volessimo arrivare. Lo sviluppatore originario e Motorsport Games hanno preso strade separate e abbiamo investito in 704Games e altre strutture. Sono cresciuti col tempo e sono diventati una parte preziosa della nostra operazione. Operazione che si estende su più città, da Orlando a Miami, Mosca, Silverstone e da qualche altra parte in Europa. Il franchise si è spostato al nostro interno e abbiamo mantenuto la linea di prodotti. Quel franchise ha battuto tutti i record recentemente, ma non è su di loro che costruiremo la nostra offerta futura. Guardiamo ancora oltre e avevamo bisogno di qualcosa di nuovo. Il team di Motorsport Games include alcune delle persone che hanno lavorato a serie come DiRT Rally, Formula 1 e Forza Horizon per nominare le serie più conosciute. Il loro impegno vanno nella nostra collaborazione internazionale che formerà la base della tecnologia che il team dedicato a BTCC potrà sfruttare. Siamo molto entusiasti di questo e riveleremo di più nei prossimi mesi. Ci sarà una carriera (anche se si tratta di un progetto a lungo termine)? SH: La modalità carriera sono sicuro che sarà una componente stabile della nostra offerta. Adoriamo perderci nella sfida di una lunga carriera nel motorsport. Abbiamo un team molto competente ed esperto che ha già prodotto questo tipo di modalità e feature con molte altre componenti che solo noi possiamo offrire. Le cose sono cambiate da quando l'ultimo titolo BTCC è stato rilasciato parecchi anni fa. Il multiplayer e gli esport sono cresciuti molto e questi sono i pilastri del business di Motorsport Games. Avete piani per contenuti classici e se sì, uno degli obiettivi è quello di portare un intero gruppo di auto di una stagione? SH: Sì e sì! Ci sono un sacco di persone che ricordano i primi giochi e sicuramente anche le vecchie stagioni. Prima di tutto vogliamo capitalizzare sul BTCC e su come sarà nel 2022, ma ci sono ovviamente ampie possibilità per contenuti specifici che si rifanno alla storia del campionato Intervista originale qui. Commenti nel topic dedicato
  22. Motorsport Games ha appena annunciato l'acquisizione di una licenza pluriennale per la realizzazione di un videogioco (con annessi eventi esport) dedicato al BTCC in arrivo nel 2022! Il gioco sarà disponibile per console di nuova generazione e PC, con un'opzione per una versione mobile. Alan Gowe, Chief Executive di BTCC ha dichiarato: Steven Hood, presidente di Motorsport Games ha commentato: Sulla prospettiva di un nuovo gioco BTCC il Direttore Creativo di MG Paul Coleman ha detto: La licenza del BTCC si aggiungge alle numerose altre licenze che già fanno parte del portfolio di Motorsport Games, come NASCAR (serie NASCAR Heat), 24 Ore di Le Mans Virtual, World Rallycross Esport Series, ABB Formula E Race at Home Challenge, #NotTheGP Series e la Le Mans Esport Series
  23. Si è da poco conclusa la 24 Ore di Le Mans Virtual, che possiamo definire senza dubbio il più grande evento che il simracing abbia mai visto, un evento nato grazie all'unione delle forze di Studio 397, ACO, FIA WEC e Motorsport Games e che ha visto stelle del simracing e stelle del motorsport darsi battaglia per 24 ore sul mitico Circuit de la Sarthe di Le Mans. E' proprio su uno degli organizzatori che ci concentreremo. Motorsport Games è un'organizzazione internazionale che grazie alla sua partnership con l'Automobile Club de l'Ouest organizza la Le Mans eSport Series utilizzando come piattaforma Forza Motorsport 7. Il suo presidente, Steve Hood, ha tweetato in modo abbastanza criptico questo pomeriggio, facendo intendere che presto arriveranno delle novità per la compagnia. A rendere ancora più interessante il tutto ci ha pensato Ben Constanduros, commentatore freelance che ha avuto un suo ruolo in questo evento, con un altro tweet. In questo tweet Ben ha fatto riferimento al precedente post di Steve Hood, dichiarando, per chi se lo stesse chiedendo, che ci sono delle novità in arrivo sia da Motorsport Games che da rFactor 2. Che sia il preludio di una partnership tra MG e Studio 397? E' difficile dire ora dove potrà portare tutto ciò, i fan più accaniti hanno subito suggerito il passaggio della licenza WEC/Le Mans Series a Studio 397, che potrebbe così organizzare un'intera Le Mans Series e perchè no, anche la 24 Ore di Le Mans Virtual del 2021. Il futuro di rFactor 2 potrebbe essere radioso, e sognare non costa nulla... solo il tempo ci dirà a cosa porterà tutto questo. Se vi siete persi la 24 Ore di LM Virtual ecco un resoconto della gara.
  24. Motorsport Games ha annunciato una partnership strategica con Jean-Eric Vergne e Veloce Esports per produrre e trasmettere l'innovativa serie di Esports di gare #NotTheGP, che questo fine settimana prosegue con la gara ad invito #NotTheBahGP di domenica 22 marzo, a partire dalle ore 19,00 italiane, visibile in streaming anche dal canale Youtube di Veloce Esports. #NotTheGP è stato ideato dal due volte Campione della FIA Formula E, Jean-Eric Vergne, attirando un elenco di talenti diversi, provenienti dai mondi delle corse reali e online, nonché dagli influencer e dai creatori di contenuti. La partnership vedrà Motorsport Games sfruttare la sua esperienza di trasmissione in diretta e gestione delle competizioni per creare una mini-serie di eventi #NotTheGP che si svolgerà durante il rinvio del motorsport del mondo reale. "Nell'ultimo anno abbiamo investito in modo significativo nel nostro team, nella tecnologia e nelle infrastrutture di eSports e la partnership con un Campione come Jean-Eric e i suoi colleghi di Veloce sottolinea la volontà di condurre operazioni di eSport in collaborazione - ha affermato Dmitry Kozko, AD di Motorsport Games - #NotTheGP ha una vasta gamma di talenti ed esperti sia dal punto di vista del gioco che della creazione di contenuti, quindi questa collaborazione consentirà ad entrambe le parti di portare le loro operazioni ad un altro livello". "Con molti eventi del "mondo reale" che sono stati posticipati, Esports è nella posizione perfetta per riempire il vuoto e aiutare a fornire intrattenimento ai fan, nonché un po' di tregua dalle sfide che tutti noi affrontiamo in questi tempi difficili - prosegue Dmitry - Siamo rapidamente diventati il partner di fiducia per i detentori dei diritti del motorsport e abbiamo una chiara storia di successi come Le Mans Esports ed eNASCAR Heat Pro League. Proprio questa settimana siamo stati in grado di organizzare senza interruzioni un evento statunitense per NASCAR tramite operazioni remote dal Regno Unito, utilizzando in tempo reale commentatori in tre sedi diverse negli Stati Uniti". Jean-Eric Vergne, co-fondatore e ambasciatore di Veloce Esports, ha aggiunto: "Dopo il grande successo di #NotTheAusGP, messo in piedi in sole 48 ore dal nostro team Veloce, ho deciso di entrare in contatto con Motorsport Games per farne una serie di eventi. Questa collaborazione è una fantastica opportunità per unire la nostra esperienza. L'obiettivo è soddisfare e intrattenere il maggior numero possibile di appassionati di sport motoristici e di giochi in tutto il mondo, fino a quando i diversi campionati motoristici potranno riprendere. Sono entusiasta di questa partnership e credo fortemente nell'eccezionale successo dei nostri futuri eventi Esports grazie al supporto di Motorsport Games". La gara #NotTheAusGP della scorsa settimana (qui sotto i momenti più belli in video) ha attirato oltre 2 milioni di visualizzazioni e oltre 6 milioni di visite. L'evento comprendeva star del motorsport, tra cui il pilota della McLaren F1, Lando Norris, e quello della Mercedes Formula E, Stoffel Vandoorne, oltre al portiere del Real Madrid, Thibaut Courtois, e una serie di piloti e influencer di Esports. Lo streaming in diretta proposto da Lando ha battuto il record di Twitch per quello di F1.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.