Showing results for tags 'cigt aci esport'. - DrivingItalia.NET simulatori di guida Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'cigt aci esport'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Generale
    • Annunci Staff
    • OT - Di Tutto Di Piu'
    • Vendo Compro Scambio!
    • Hardware - Software
    • Multimedia
  • Real Racing
    • Real Motorsport Forum
    • Segnalazione Eventi - Raduni
  • Simulazioni Di Guida
    • Sezione DOWNLOAD
    • Setup Public Library
    • Generale
    • Simulatori by KUNOS SIMULAZIONI
    • Simulatori by ISI
    • Simulatori by Reiza Studios
    • Simulatori by Sector3 - Simbin
    • Simulatori by Slightly Mad Studios
    • Formula 1 by Codemasters
    • iRacing Motorsport Simulations
    • Simulatori Karting
    • Rally
    • Serie Papyrus: GPL, Nascar 2003...
    • Live for Speed
    • Serie GPX by Crammond
    • Due ruote: GP Bikes, SBK, GP500 e altri...
    • Console Corner
    • Simulazione Manageriale
  • Online & Live SimRacing
    • DrivingItalia Simracing Academy
    • DrivingItalia Champs & Races
    • Gare
    • Driving Simulation Center

Categories

  • Assetto Corsa
    • APPS
    • Open Wheelers Mods
    • Cover Wheelers Mods
    • Cars Skins
    • Miscellaneous
    • Sound
    • Template
    • Track
  • Automobilista
    • Cars
    • Tracks
    • Patch & addon
  • GP Bikes
    • Skins
    • Tracks
  • GTR 2
    • Car Skin
    • Cover wheel Mods
    • Open wheel Mods
    • Patch & addons
    • Setups
    • Sound
    • Tracks
  • Kart Racing Pro
    • Tracks
    • Graphic Skins
    • Setups
  • netKar PRO
    • Tracks
    • Patch & addons
    • Setups
    • Track Update
    • Cars & Skin
  • rFactor2
    • Official ISI Files
    • CarSkin
    • Cover Wheel Mod
    • Open Wheel Mod
    • Patch & addons
    • Setup
    • Sound
    • Tracks

Categories

  • Software
  • Hardware
  • Simracing Academy
  • Guide - Tutorial
  • Recensioni
  • Modding
  • Addons
  • Web
  • Champs & Races
  • Sport
  • Live events

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Found 7 results

  1. Alle 21:15 di lunedi 22 Marzo tornano ad accendersi sul circuito di Silverstone i motori virtuali del Campionato Italiano Gran Turismo ACI ESport, primo campionato italiano su software Assetto Corsa Competizione per PC, serie organizzata da DrivingItalia.net che ha ricevuto l’approvazione da parte di ACI Sport. Dopo il primo evento di Monza, il secondo di Barcellona ed il terzo di Misano, che hanno visto trionfare rispettivamente Paolo Muià, Luca Losio e Danilo Santoro, questa è la classifica di campionato. Le iscrizioni e le successive prequalifiche, hanno decretato i “top 40”, che tenteranno la conquista del titolo di campione d’Italia. Ma gli altri non sono affatto esclusi, vanno in pista infatti in una serie di gare parallele a quelle titolate che, seppur non garantiscono premi e bonus, permettono comunque di poter fare curriculum in gare a marchio Automobile Club d’Italia, la Federazione nazionale per lo sport automobilistico riconosciuta dal CONI. Il vincitore della serie, oltre a ricevere il titolo di Campione d’Italia Gran Turismo Esport 2021 su Assetto Corsa Competizione, sarà invitato alla Premiazione dei Campioni dell’automobilismo ACI 2021 per ricevere il proprio trofeo (normative COVID-19 permettendo). Inoltre, ai primi tre classificati del campionato, ACI Sport offre anche il rinnovo gratuito della tessera ESport per la stagione sportiva 2022. Ma i premi non finiscono qui, infatti i partner del campionato hanno messo in palio altri interessanti bonus per i sim driver “meritevoli”: Driving Simulation Center (tramite i centri aderenti all'iniziativa), mette a disposizione dei primi 15 conduttori classificati, uno sconto del 50% per 5 ore di training al simulatore dinamico mentre 3D Rap, azienda leader nella produzione di accessori, componenti e periferiche per la simulazione di guida, mette a disposizione dei primi 15 conduttori classificati rilevanti sconti per l'acquisto dei propri prodotti. E' possibile seguire in diretta tutte le gare sul canale Twitch Grand Prix TV (visibile anche qui sotto) e sulle pagine facebook di DrivingItalia.NET ed ACI ESport. Tutte le gare saranno inoltre caricate, qualche giorno dopo la diretta, su ACI Sport TV, il canale Youtube della Federazione Sportiva ACI che nel 2020 ha fatto registrare più di 46 mila ore di visualizzazione. Inoltre il primo e l’ultimo round del campionato saranno trasmessi in differita anche sul nuovo Canale 163 GO-TV del Digitale Terrestre. Inoltre a questo link sarà disponibile il servizio di live timing, con classifica, tempi, messaggi, grafico dei settori e mappa del tracciato. A questo punto non ci resta che assistere allo spettacolo ed augurare ad ogni pilota di riuscire ad esprimere il proprio massimo, in perfetto spirito sportivo.
  2. Lunedi scorso si è svolto il terzo round a Misano del Campionato Italiano Gran Turismo ACI ESport, che si disputa con Assetto Corsa Competizione su PC. La gara, complice anche la notte, è stata altamente spettacolare, con gli ultimi due giri al cardiopalma, grazie alla lotta tra Danilo Santoro e Luca Losio, entrambe alfieri del team Jean Alesi Esport Academy. E' stato Santoro a transitare per primo sotto la bandiera a scacchi. Come faremo anche con i prossimi vincitori di tappa, abbiamo bloccato Danilo subito dopo il traguardo per fargli alcune domande... Dopo la terza gara a Misano del CIGT ACI ESport, andiamo a conoscere un pò meglio il vincitore: chi è Danilo Santoro? Ciao Sono Danilo Santoro ho 29 anni e sono un appassionato di Motorsport, e sono un SimRacer della Jean Alesi eSports Academy. Come nasce la tua passione per il simracing? La mia passione per il simracing parte dal lontano 1997 su F1 e Gran Turismo 1, con con gli anni mi sono affiancato ai simulatori guardando una live su Youtube. Sei sicuramente quello che si può definire un "pilota navigato": quanto conta, secondo te, in una competizione, la prestazione pure e quanto invece l'esperienza? Sicuramente tanto, l'esperienza ti aiuta a capire cosa potrebbe succedere e anche nel gestire una gara. In tanti anni di simracing hai partecipato e vinto già in numerosi campionati e gare, quale è stata per te la vittoria più bella? Sicuramente quella del Mugello nel Porsche eSports Carrera Cup Italia 2019, dove ho fatto pole, vittoria in gara 1 e P2 in gara 2 con tanto di podio e inno nazionale. Nel corso delle gare del campionato Porsche Esport svolte in LAN all'interno del motorhome Porsche, ricordiamo ancora il tuo simpatico "soprannome", nato da una tua specifica caratteristica in gara... ce ne vuoi parlare? Forse era "sudoman"? (Esattamente, viste le spaventose sudate durante le gare virtuali!) In prequalifica al Nurburgring, per accedere al campionato italiano GT, sei il pilota che ha fatto segnare il 5° tempo, con 0.375 di ritardo sulla pole di Losio. Abbiamo notato che hai fatto solo 136 giri, ma ben 74 sono risultati validi, una percentuale molto alta rispetto a tutti gli altri piloti... Si ho fatto tanti giri per capire la vettura per me nuova fino al quel momento. A fine gara a Barcellona sei stato protagonista di un episodio spiacevole, per il quale sei stato poi squalificato, ce ne vuoi parlare? E' stato un episodio molto strano e spiacevole, mi sono innervosito molto per determinate manovre di alcuni piloti e ho perso lucidità, e tutt'ora mi dispiace di aver fatto quel gesto. Vista la situazione in classifica, i 12 punti persi in Spagna potrebbero risultare decisivi a fine campionato... Penso di si, il campionato è composto da 5 round e fare uno 0 in uno di questi è difficile da recuperare. In qualifica a Misano hai agguantato il secondo tempo a 0.243 dalla pole di Losio: un distacco elevato rispetto al solito, ma anche tutti gli altri piloti in pista non sono riusciti a brillare. Girando in qualifica nel tardo pomeriggio, quindi con temperature basse, pensi che in tanti abbiamo avuto problemi di temperatura e pressioni? Penso che il motivo siano le molte auto su una pista corta come Misano, probabilmente in molti hanno trovato traffico e non sono riusciti a chiudere un giro pulito. La gara si è svolta in notturna: di certo molto spettacolare da guardare, ma dal punto di vista del pilota? Dal punto di vista del pilota è un pò difficile, perchè certi punti della pista sono completamente oscurati dalla notte, poi ci sono piloti come me che piace molto guidare in notturna. Al via sei scattato bene, uscito indenne da qualche scaramuccia e poi ti sei incollato al tuo compagno Losio. Strategia di partenza pianificata a tavolino? Sei stato semplicemente prudente? Non abbiamo pianificato nulla il Coach ci ha sempre dato carta bianca, ovviamente si cerca di evitare i contatti che in partenza possono capitare. Sembrava una doppietta assicurata, senza scossoni, quasi sonnolenta, ma negli ultimi due giri invece... cosa è successo? Ordini di scuderia per la posizione? Ognuno stava facendo la propria gara, io per cercare di recuperare i punti persi a Barcellona e Luca di accumulare più punti possibili per la fuga in campionato. A poche curve dal traguardo c'è stato anche un contatto tra te e Losio... Si sono uscito lento dalla Rio per una sbandata anomala della vettura Luca mi si è affiancato alla Quercia poi ho provato un attacco troppo aggressivo e la vettura mi ha bloccato nella fase di rilascio del freno andando lunga e sportellando leggermente Luca mandandolo in testa coda, io in automatico ho rallentato per ridare posizione ma Luca mi ha detto tranquillo rimani avanti. Il CIGT ACI ESport non è un torneo per i team, ma riservato unicamente ai piloti, che sono gli unici infatti a prendere punti. Immaginiamo però che, dopo quel che è successo a pochi metri dal traguardo, qualche defibrillatore in squadra si sia acceso... Si, diciamo che ho fatto una manovra un pò azzardata fortunatamente non è successo nulla di grave. Abbiamo notato che in gara hai tenuto un ritmo molto costante, sul passo del 1.33 basso. Tutto molto "semplice"? Non proprio, da fuori può sembrare semplice ma riuscire a rimanere in quel gap da Luca è veramente difficile. La costanza è stata una scelta strategica, eri già al limite delle prestazioni oppure non era necessario spingere più di tanto? Ho spinto quanto era necessario dall'inizio alla fine della gara per quello che la vettura poteva darmi. Dopo questa vittoria sei a 33 punti da Losio in classifica generale: missione impossibile? E' molto difficile al momento il mio obiettivo è il secondo posto. Le previsioni ci dicono che la prossima gara a Silverstone sarà sotto la pioggia. Preoccupato oppure la adori? A me la pioggia piace ma dovrò provarla con questa vettura e vedere come mi trovo. Quante ore dedichi all'allenamento al simulatore? Molte, circa 4 ore al giorno nelle prime fasi di preparazione alla gara. Segui un metodo particolare per i tuoi allenamenti? Di solito cerco di trovare il ritmo della pista per poi trovare la costanza e la velocità. Sei un pilota che si preoccupa anche dell'assetto auto oppure hai dei tecnici che lavorano insieme a te sul setup? Ci aiutiamo tra noi piloti Jean Alesi eSports Acdacemy con il setup della vettura valuntando le varie modifiche. Sei un pilota del team Jean Alesi Esports Academy, vuoi raccontarci qualcosa su questa scuderia? Come sei entrato a farne parte? Sono stato contattato dalla Jean Alesi eSports Academy a cavallo tra il round del Mugello e quello di Vallelunga del Porsche eSports Carrera Cup Italia 2019. Posso dire che far parte di un team come la Jean Alesi eSports Academy è un onore. Hai conosciuto il mitico Jean Alesi? Si interessa anche lui di simracing? E' veloce? Sfortunatamente no, per i vari motivi legati a questo periodo, spero un giorno di incontrarlo. Quali sono le peculiarità ed i vantaggi di far parte di un team simracing? Soprattutto far parte di un team cosi importante come la Jean Alesi eSports Academy che è concetrato unicamente sul sim racing, e avere dei compagni di team molto competitivi ti sprona sempre a migliorarti. Ti ritieni un simdriver "professionista" ? Per quanto riguarda il professionismo è un mio obiettivo già da qualche anno spero di arrivarci prima o poi. Molto spesso i piloti focalizzano l'attenzione ostinatamente sul setup, pensando che con quello risolveranno ogni problema ed andranno fortissimo... Tu cosa ne dici? Il setup può aiutarti a togliere massimo mezzo secondo ma certe volte fa il contrario, ad esempio lo scorso anno in una gara del campionato SRO a SPA Francorchamps ho provato il setup di De Salvo e facevo fatica a rimanere in pista quando lui invece era molto competitivo. Hai mai provato esperienze di pista reale? Se si raccontacele? Si nel 2019 ho vinto L'eSports del Porsche Carrera Cup Italia, è stata un'esperienza indimenticabile, ho preso parte all'ultimo round del campionato che si teneva sul circuito di Monza. Non posso dimenticare la sensazione che ho avuto nella prima accelerata quando ho tolto il pit limit, in quel momento non ci credevo che ero in pista con una vettura da competizione. Nelle prove libere ho fatto un buon tempo per essere un rookie, invece nelle qualifiche a causa di una forte pioggia ho avuto un piccolo incidente causato da aquaplaning a 260km/h fortunatamente senza conseguenze gravi per la vettura, poi in gara sono arrivato secondo in categoria silver. Quale è l'avversario che credi ti insidierà al prossimo round di Silverstone? Chi pensi sarà il più pericoloso per il titolo italiano? Posso dire che le prime 10 posizioni ci sono piloti molto veloci, sarà diffcile. La gara inglese sarà bagnata, questo comporta dei cambiamenti particolari per assetto, approccio, allenamento e strategia? Si, soprattutto il bagnato è imprevedibile, bisognerà trovare il giusto compromesso tra velocità e stabilità. Assetto Corsa Competizione è il simulatore scelto per questo CIGT ACI, cosa ne pensi del titolo made in Kunos? Penso che sia uno dei titoli migliori come simulatori di guida racing, anche avendo dei feedback da vari piloti reali che conosco, dicono che molte vetture si avvicinano a quelle reali. Il CIGT ACI ESport ha destato subito grande interesse nella comunità del simracing: a cosa è dovuta secondo te tutta questa attenzione? Perchè è il massimo campionato a livello nazionale e chi vince sarà campione italiano. Cosa può offrire in più al simracing, secondo te, il patrocinio della federazione ACI nazionale? Il SimRacing è agli inizi ma ha un grandissimo potenziale che potrebbe raggiungere anche il motorsport reale se non superarlo tra qualche anno, con la colaborazione di ACI questo potenziale può solo che aumentare ancora di più. Chiudiamo con i tuoi consigli, perchè si può sempre migliorare: qualche idea e suggerimento per perfezionare un evento importante come questo del CIGT? Per quanto riguarda suggerimenti per migliorare questo importante campionato di sicuro non possono venire da me, penso che sia già molto valido così. Qualche consiglio invece ai tuoi colleghi piloti, casomai quelli che vogliono diventare vincenti come Santoro? Che posso dire, la pratica è fondamentale più si gira e si scoprono i propri limiti e più si migliora, con la passione e la costanza si può arrivare a fare grandi cose. Grazie della disponibilità e naturalmente buona fortuna per il CIGT! Grazie a voi, ci si vede i pista.
  3. In un circuito come quello di Misano Adriatico, che in teoria doveva offrire una gara avara di sorpassi, è andato in scena invece il grande spettacolo del terzo round del Campionato Italiano Gran Turismo ACI ESport 2021 su Assetto Corsa Competizione. Complice probabilmente anche il fascino della gara in notturna (che potete rivedere qui sotto), sono state tantissime le emozioni ed i colpi di scena nel corso della gara. In qualifica il "solito" Luca Losio agguanta la pole position, questa volta con un margine "ampio" di 2 decimi su Danilo Santoro e 3 decimi su Paolo Muià. Il primo colpo di scena della gara, già nel corso del primo giro, quando Muià si ritrova coinvolto suo malgrado in un incidente che lo relega purtroppo in coda al gruppo. Inizia quindi la lotta di nervi tra Losio e Santoro, davanti a tutti, che continuerà fino all'ultimo giro... ...quando i due si scatenano in sorpassi e controsorpassi, che alla fine premiano Danilo Santoro come vincitore della gara, davanti al compagno di squadra Losio! Nel frattempo vari piloti approfittano della confusione creatasi a centro gruppo nel primo giro ed iniziano varie battaglie per conquistare le posizioni avanzate. Al termine di una corsa appassionante, in parte rivoluzionata dalle penalità post gara, sarà Alex Vottero a conquistare il 3° gradino del podio. Dietro di lui seguono Leonardo Caglioni, ottimo 4° con la prima Mercedes GT3, poi Leonardo D'Alcamo, Finocchiaro (con la prima McLaren GT3), Mazzetti, Giglioli, Tozzato e Cormachin a chiudere la top 10. In classifica di campionato, grazie al 2° posto, Losio conferma la sua posizione di leadership con un vantaggio di 30 punti sullo sfortunato Muià e 33 proprio su Santoro. Come potete vedere però, la classifica è ancora corta, tutto può accadere, il doppio warning che obbliga alla partenza dal box è una variabile importante per numerosi piloti, inoltre le previsioni meteo per Silverstone parlano di pioggia... Appuntamento quindi a lunedi 22 Marzo, sull'autodromo inglese, per verificare se la sfida Losio - Muià - Santoro si arricchirà di nuovi pretendenti al titolo. Nell'attesa, possiamo rivivere qui di seguito la diretta dell'intero evento di Misano, seguito come di consueto da Grand Prix TV. Le emozioni non sono mancate neppure sul server 2, con la prepotente vittoria di Salvatore Di Catania su Lexus RC F GT3, davanti a Gianluigi Guida (Ferrari 488 GT3) e Giacomo Murgia (Porsche 991 GT3). La classifica di campionato del server 2 vede in testa proprio Di Catania con 84 punti, seguito da Guida a 65 e Rosati a 49. Quindi anche in questo caso la lotta sarà serrata fino alla fine. Tutte le informazioni sul campionato relativo al server 2 sono disponibili a questo link di SimracingGP. Per ulteriori dettagli e commenti correte sul forum ufficiale e sui canali Discord dedicati. 3_misano_decisioni_UdG_SERVER_1.pdf
  4. Lunedi scorso si è svolto il secondo round a Barcellona del Campionato Italiano Gran Turismo ACI ESport, che si disputa con Assetto Corsa Competizione su PC. Solo in apparenza, si è trattata di una cavalcata semplice ed indisturbata verso la vittoria da parte di Luca Losio, alfiere del team Jean Alesi Esport Academy. Come faremo anche con i prossimi vincitori di tappa, abbiamo bloccato Luca subito dopo il traguardo per fargli alcune domande... Dopo la seconda gara a Barcellona del CIGT ACI ESport, andiamo a conoscere un pò meglio il vincitore: chi è Luca Losio? Luca Losio: Sono un ragazzo di 14 anni,frequento la prima superiore sono appassionato di motori e di giochi online. Come nasce la tua passione per il simracing? Luca Losio: Mio padre essendo un grande appassionato di motori mi ha trasferito questa passione,inizialmente con i giochi automobilistici con la Playstation questo quando avevo 3 anni infatti poco ricordo di questo, dai 6 ai 9 col go kart,poi non avendo trovato sponsor mi sono ritrovato a frequentare campionati online di simracing. Nonostante la tua giovane età, in gara sembri un pilota molto più "navigato" ed esperto: zero errori, sempre costante, massima attenzione, mai strafare... Qual'è il merito di questa grande maturità? Luca Losio: Il merito di queste grandi maturità è dato dalla grande passione che ho per il motorsport, inizialmente i consigli importanti di mio padre e in seguito i consigli del mio coach Stefano Presenti. Ci vuoi raccontare il tuo ormai famoso soprannome? Luca Losio: A 3 anni c'era da inserire un nickname sulla Playstation per poter accedere alle gare online mio padre voleva inserire il nick:"ghepardo" ma era già assegnato a qualcun'altro e siccome ero piccolino mio padre decise di chiamarmi "ghepardino". In prequalifica al Nurburgring, per accedere al campionato, sei il pilota che ha fatto segnare la pole virtuale, con 0.147 di vantaggio su Muià. Hai adottato una strategia specifica per raggiungere questo obiettivo? Luca Losio: La realtà è che nurburgring come pista mi piace molto, tutte le piste tecniche mi piacciono molto e quindi facilmente sono riuscito ad ottenere quel risultato che ben sapete. In qualifica a Barcellona hai agguantato la pole davanti al tuo compagno Di Lorenzo, per soli 63 millesimi, con Finocchiaro 3° a 0.99! Sudata o passeggiata? Luca Losio: No, ho trovato un giro quasi perfetto e quindi direi che non è stata ne sudata ma neanche una passeggiata, è una qualifica! Al via sei scattato bene, cosi come Di Lorenzo, vi siete piazzati insieme in testa senza alcun problema. Strategia di partenza pianificata a tavolino? Luca Losio: Assolutamente non c'era nessuna strategia ed è giusto che sia così visto che il campionato è comunque appena iniziato e secondo me tutti (io compreso) devono avere le stesse possibilità. La gara praticamente è finita li, siete arrivati al traguardo in coppia uno dietro l'altro senza troppi fastidi. Ci sono stati ordini di scuderia per la posizione? Luca Losio: Per la posizione non c'è stato nessun ordine di scuderia,anzi come ben sapete c'è stato un momento che Di Lorenzo mi preoccupava perché si stava avvicinando e quindi ho dovuto forzare un po di più per riprendere margina. Abbiamo notato che in gara hai tenuto un ritmo molto costante, pur facendo segnare il best lap di gara (1:43:137) ed hai girato costantemente sul passo del 43/44. Tutto molto "semplice"? Luca Losio: Avevo un ottimo feeling sia con la macchina che con il circuito, (anche se Barcellona non mi piace molto) e quindi direi che avendo strada libera non è stato difficile. La costanza è stata una scelta strategica, eri già al limite delle prestazioni oppure non era necessario sppingere più di tanto? Luca Losio: Per quanto riguarda la costanza di passo come già detto è stata molto spontanea. E se dopo le prime curve si fosse trovato Di Lorenzo al primo posto? Luca Losio: Se Di Lorenzo fosse stato al 1* posto sicuramente avrei dovuto cercare di sorpassarlo e quindi non sarei subito riuscito a fare il mio ritmo Quante ore dedichi all'allenamento al simulatore? Luca Losio: Io mi alleno tutti i giorni tranne la domenica un'ora. Segui un metodo particolare per i tuoi allenamenti? Luca Losio: Io amo l'hot lap e quindi contrariamente a quello che fanno molti altri simdriver mi dedico subito a un assetto da qualifica, raggiunto un obiettivo di tempo che sembra valido poi aggiusto il setup per la gara, so che si dovrebbe fare il contrario ma, io mi trovo bene così. Sei un pilota che si preoccupa anche dell'assetto auto oppure hai dei tecnici che lavorano insieme a te sul setup? Luca Losio: Si, i setup base vengono forniti dalla Jean Alesi eSports Academy e poi io con mio padre li perfezioniamo in base al mio stile di guida, a volte sono già perfetti come arrivano e a volte dalla base dobbiamo cambiare dei minimi dettagli Sei un pilota del team Jean Alesi Esports Academy, vuoi raccontarci qualcosa su questa scuderia? Come sei entrato a farne parte? Luca Losio: Fino adesso ci sono state molte concomitanze di persone che mi hanno aiutato ad arrivare in Jean Alesi eSports Academy tutte persone che vedono in me un buon pilota. La Jean Alesi eSports Academy è un team dove mi trovo molto bene sia con i miei compagni di squadra e sia con colui che più crede in me, (il mio coach Stefano Presenti). Hai conosciuto il mitico Jean Alesi? Si interessa anche lui di simracing? E' veloce? Luca Losio: Jean Alesi purtroppo anche per colpa probabilmente di questo momento difficile di pandemia ancora non ho avuto la possibilità di conoscerlo, però ho conosciuto Matteo Bobbi e Mario Miyakawa un paio di anni fa a Milano in una live di apertura del campionato porsche cup Italia, dove sono riuscito a fare un ottimi 3* posto a soli 12 anni. Quali sono le peculiarità ed i vantaggi di far parte di un team simracing? Luca Losio: I vantaggi di far parte di un team così importante come la Jean Alesi eSports Academy sono tanti tra cui il tipo di gare esport importanti che mi fanno partecipare, la serietà e la passione che esprimono tutti i componenti del team e quindi sono felice di farne parte. Ti ritieni un simdriver "professionista" ? Luca Losio: Per quanto riguarda il professionismo quello è il mio obiettivo e spero e mi impegno per far sì che il mio sogno che è quello di correre realmente in pista si possa realizzare ma so che ho tanto da lavorare. Hai mai provato esperienze di pista reale? Se si raccontacele? Luca Losio: Si, ho fatto 3 anni di kart e mi piaceva molto. Quale è l'avversario che credi ti insidierà al prossimo round di Misano? Chi pensi sarà il più pericoloso per il titolo italiano? Luca Losio: Tutti gli avversari nei primi 10 della classifica sono potenziali piloti insidiosi, sia per Misano che per il titolo. La gara di Misano sarà in notturna, questo comporta dei cambiamenti particolari per assetto, approccio, allenamento e strategia? Luca Losio: Per quanto riguarda la gara notturna di Misano come ho detto spesso nelle interviste è una delle mie piste preferite, il fatto che si corre in notturna non mi crea nessun tipo di problema sia per assetto che per approccio. Assetto Corsa Competizione è il simulatore scelto per questo CIGT ACI, cosa ne pensi del titolo made in Kunos? Luca Losio: Assetto Corsa Competizione è un simulatore che ringrazio quelli della Kunos per averlo sviluppato perchè a me piace molto. Il CIGT ACI ESport ha destato subito grande interesse nella comunità del simracing: a cosa è dovuta secondo te tutta questa attenzione? Luca Losio: Perché ACI è l'auto mobil club Italia è sinonimo di importanza e di serietà nelle sue strutture. Cosa può offrire in più al simracing, secondo te, il patrocinio della federazione ACI nazionale? Luca Losio: Come dicevo sopra ACI è sinonimo di passione e di serietà quindi è un valore aggiunto importante per il simracing. Chiudiamo con i tuoi consigli, perchè si può sempre migliorare: qualche idea e suggerimento per perfezionare un evento importante come questo del CIGT? Luca Losio: Per quanto riguarda suggerimenti per migliorare questo importante campionato di sicuro non possono venire da me, penso che sia già molto valido così Grazie della disponibilità e naturalmente buona fortuna per il CIGT! Luca Losio: Grazie a tutti voi per queste domande e per l'interessamento verso di me
  5. Lunedi scorso si è svolto il primo round a Monza del Campionato Italiano Gran Turismo ACI ESport, che si disputa con Assetto Corsa Competizione su PC. Solo in apparenza, si è trattata di una cavalcata semplice ed indisturbata verso la vittoria da parte di Paolo Muià, alfiere del team Racing oN3. Come faremo anche con i prossimi vincitori di tappa, abbiamo bloccato Paolo subito dopo il traguardo per fargli alcune domande... Dopo la prima gara a Monza del CIGT ACI ESport, andiamo a conoscere un pò meglio il vincitore: chi è Paolo Muià? Paolo Muià: Sono un 40enne Calabrese che vive in un piccolo paesino nella Locride, in provincia di Reggio Calabria. Meccanico di professione con la passione per i motori di ogni tipo e per la musica. Suono la chitarra da quando ero bambino e faccio parte di un gruppo che suona musica Rock. Come nasce la tua passione per il simracing? Paolo Muià: La mia passione per il simracing nasce nei primi anni 90. Essendo nipote di un ingegnere informatico, ho sempre posseduto dei PC, sui quale ho iniziato a giocare ai primissimi titoli di guida. Sempre da bambino, partecipavo ai vari tornei sui titoli "da sala giochi" che venivano organizzati un po dappertutto nei paesi limitrofi. Successivamente arrivarono i primi titoli un po piu "simulativi", quali GPL, LFS, e le saghe Simbin e ISI, con i quali ho realmente iniziato ad approcciarmi al mondo della simulazione di guida. In prequalifica al Nurburgring, per accedere al campionato, sei il pilota che ha fatto più giri in assoluto, ben 1106, ma alla fine ti sei dovuto "accontentare" del 2° tempo, dietro a Luca Losio per soli 147 millesimi. Visto il gran lavoro, sei rimasto deluso? Paolo Muià: No, nessuna delusione. L'approccio alla guida e all'auto usato da noi Racing oN3 è un po diverso. Non andavo a cercare subito la prestazione, l'hotlap. Ma prima di tutto ho cercato di capire bene l'auto, considerando il fatto che fosse un'auto nuova del Simulatore, e quindi il numero di giri è stato molto elevato. Non sono rimasto deluso per il semplice motivo che l'obbiettivo era quello di qualificarmi, ed è stato centrato. In qualifica hai agguantato la pole davanti a Giglioli per appena 1 decimo (la classifica completa), con tutti gli altri praticamente attaccati! Paolo Muià: Si, vero, anche se c'è da dire che non tutti sono riusciti a trovare le condizioni favorevoli con cosi poco tempo e cosi tanta gente. Ero partito per fare 2 giri veloci, rientrare e farne altri 3, ma gia dopo il primo giro lanciato avevo moltissime auto davanti, ed ho quindi deciso di rientrare, caricare piu benzina e provare fino alla fine del tempo restante, ed è andata bene. Al via sei scattato bene, ma hai perso la posizione proprio su Giglioli, hai voluto evitare guai e sei rimasto in attesa al secondo posto? Paolo Muià: Beh, la ferrari purtroppo è debolissima nello spunto. Ovviamente se avessi potuto resistere a Gianfranco l'avrei fatto, ma dallo start al punto di staccata mi ha sopravanzato completamente, e quindi essendoci "luce" tra le vetture, onestamente non ho neanche pensato di tentare la difesa, perche in quei casi 99 su 100 si finisce lunghi rischiando inutili contatti. L'attesa non è durata a lungo, visto che già all'inizio del secondo giro, alla prima variante, Giglioli è stato tamponato da un avversario ed è finito fuori... Paolo Muià: Come detto sopra, quando al punto di staccata vi è luce tra le auto, se si tenta un attacco si finisce lunghi per forza di cose. A questi livelli anche se le auto hanno forze frenanti diverse, la differenza in metri tra i vari punti di staccata è troppo bassa per pretendere di staccare in attacco rimanendo poi nella propria porzione di pista lasciando lo spazio esterno all'avversario. A peggiorare la situazione, vi è anche la scia, che fa guadagnare quei 2 chilometri orari in piu che poi pero, giustamente richiedono quel metro in piu di spazio di frenata. Fortunatamente mi sono accorto in tempo dell'errore del pilota dietro, ed ho "aperto" la porta. Purtroppo Gianfranco non è stato cosi fortunato ed è stato colpito. E ti è andata bene nell'incidente perchè tu sei stato evitato d'un soffio, fossi stato tu il primo sarebbe toccata a te, ci hai pensato? Paolo Muià: Si, ci ho pensato ovviamente. Purtroppo questo è un concetto che negli anni ha rappresentato anche motivo di scontro tra le varie scuole di pensiero. Nella stragrande maggioranza dei campionati ai quali ho partecipato, quelle situazioni erano regolamentate, anche in maniera tacita, come fossero "leggi non scritte". Come ho detto in precedenza, per una questione di "educazione ricevuta" dal mio team, se tra la mia auto e quella davanti c'è luce, neanche mi sfiora l'idea di attaccare. E' sia una questione di rispetto nei confronti dell'avversario, sia una questione proprio dinamica per cio che ho descritto prima. Purtroppo il piu delle volte si fa riferimento alle gare reali in tali situazioni, ma io penso che non esista paragone piu errato, in quanto noi, sul simulatore ci vediamo riprodotte una marea di cose, tecniche e dinamiche, ma a differenza dei piloti reali, non esiste una "simulazione del rischio", e nè degli eventuali danni alle vetture e ai piloti che nel caso la manovra risulti sbagliata, apporterebbe. I piloti reali in quelle situazioni ci mettono "gli attributi", per il simracer invece... beh è molto piu facile.. Si può dire che questo episodio ha deciso la gara? Paolo Muià: No, o meglio.. NI.. Gianfranco aveva un bel passo, e sicuramente affiancarlo per poi attaccarlo nei rettilinei sarebbe stato quasi impossibile; ma dalla mia avevo una gran velocita maggiore in percorrenza, quindi ce la saremmo giocata dal primo all'ultimo giro. Da quel momento in poi, almeno vista da fuori, per te è sembrato tutto davvero troppo facile, è stato davvero cosi? Paolo Muià: Beh, dopo aver visto che i miei avversari perdevano terreno, ho potuto guidare rilassato, ma a questi livelli nulla è... facile.. I tempi sul giro in gara dicono che sei stato sempre molto costante (sul passo del 1:48), senza mai forzare: si tratta di una scelta strategica o eri già al limite delle prestazioni? Paolo Muià: Scelta strategica; come ho detto non avevo nessun motivo per spingere, tranne nei primi giri per guadagnare un po di terreno. Da li in poi ho semplicemente gestito in quanto non importa arrivare con 5 o 25 secondi di vantaggio, quello che conta è arrivare. Quante ore dedichi all'allenamento al simulatore? Paolo Muià: Generalmente per preparare una gara inizio ad allenarmi 2 giorni prima. Se il lavoro iniziale di studio dell'auto è stato fatto bene, non necessita di particolare tempo per essere pronta per la gara. Segui un metodo particolare per i tuoi allenamenti? Paolo Muià: Assolutamente si, in Racing oN3 siamo stati educati al metodismo. e l'esperienza accumulata negli anni l'ha perfezionato parecchio. Sei un pilota che si preoccupa anche dell'assetto auto oppure hai dei tecnici che lavorano insieme a te sul setup? Paolo Muià: Si, gli assetti li faccio io, almeno le bozze, poi ogni pilota compagno di Team, ormai sa bene quali click aggiungere o togliere per addattarlo al proprio stile. Come Team, abbiamo anche un Accademy, che si occupa appunto della formazione dei piloti sia in termini di guida, sia di setup, in quanto quest'ultimo è strettamente personale e la sua efficacia dipende appunto dal saperlo adattare perfettamente al proprio stile di guida. Sei un pilota del team esport Racing oN3, vuoi raccontarci qualcosa su questa scuderia? Come sei entrato a farne parte? Paolo Muià: Il Team Racing oN3 nasce nel lontano 2005, è uno dei team piu longevi del panorama mondiale, nato come associazione sportiva dilettantistica, ha iniziato dapprima con competizioni in LAN, e successivamente è approdata nel mondo dell'online. Nel 2006 io facevo parte di un team italiano nel quale non mi trovavo molto a mio agio, e fu li che un caro amico compagno di team mi prese da parte e mi fece conoscere Gianluca Gilli, TM oN3. Ci parlai una sera su Team Speak, e da li è nata un'amicizia e un rispetto, che dura ormai da 16 anni.. Quali sono le peculiarità ed i vantaggi di far parte di un team simracing? Paolo Muià: I vantaggi di far parte di un team sono molti. Personalmente, se non fossi entrato in oN3, quindi non avendo la possibilità di conoscere persone come Gianluca Gilli, Michele Chesini, Gioacchino Nania, Marco Biagi ecc ecc, che mi han preso da pilota si veloce, ma molto "rozzo" e mi hanno "educato", sicuramente non avrei raggiunto i risultati che poi ho conseguito in carriera. Il team fa crescere, fa migliorare. Ti ritieni un simdriver "professionista" ? Paolo Muià: "professionista"... NO.. "professionale"... SI.. Per me il simracing è divertimento prima di tutto. Anche se poi accesi i semafori verdi siam tutti acerrimi nemici e la competizione giustamente si fa sentire. Mi ritengo professionale, nel senso che preparo tutto nel dettaglio e do sempre il mio massimo sia in pista quando a guidare sono io, sia quando insegno agli altri in Accademy. Hai mai provato esperienze di pista reale? Se si raccontacele? Paolo Muià: Si, ma solo a livello amatoriale. Nel periodo vissuto in Umbria per motivi sia di studio che sportivi, ero solito andare a girare a Magione. Quale è l'avversario che credi ti insidierà al prossimo round di Barcellona? Chi pensi sarà il più pericoloso per il titolo italiano? Paolo Muià: A Barcellona penso che i piloti MClaren siano i favoriti, anche se le alte temperature potrebbero rimescolare le carte. Per quanto riguarda il titolo, è stata solo la prima gara.. Di avversari/pretendenti al titolo, in mezzo agli altri 39, è strapieno! Assetto Corsa Competizione è il simulatore scelto per questo CIGT ACI, cosa ne pensi del titolo made in Kunos? Paolo Muià: Il titolo mi piace moltissimo, tra tutti quelli che ho provato secondo me è il migliore in assoluto. E' difficile, impegnativo, e soprattutto secondo me è l'unico titolo che rispecchia il progresso tecnico di cui le vetture degli ultimi anni godono. Richiede una guida diversa giustamente, ma il bello è proprio quello. Il CIGT ACI ESport ha destato subito grande interesse nella comunità del simracing: a cosa è dovuta secondo te tutta questa attenzione? Paolo Muià: L'attenzione secondo me è dovuta al fatto che sia una competizione ufficiale, e che gode di tantissima visibilità. Oltretutto, ogni appassionato di motori come noi sa benissimo cosa sia l'ACI, e correre un campionato promosso proprio da questo Club può essere solo motivo di orgoglio. Cosa può offrire in più al simracing, secondo te, il patrocinio della federazione ACI nazionale? Paolo Muià: L'esport Simracing è in netta crescita. Organizzazioni come l'ACI possono davvero fare tanto, sia a livello organizzativo, che di ufficializzazione di regolamenti, condotte, ecc ecc, in modo tale da avere finalmente un qualcosa di "uniformato" di cui tutti possano godere alla stessa maniera. Chiudiamo con i tuoi consigli, perchè si può sempre migliorare: qualche idea e suggerimento per perfezionare un evento importante come questo del CIGT? Paolo Muià: Consigli.. Il consiglio che do sempre a tutti è girare, "ascoltare" cio che ci dice l'auto, analizzarsi, capire i proprio errori e dove possiamo migliorare... Grazie della disponibilità e naturalmente buona fortuna per il CIGT! Paolo Muià: Grazie a voi, sono onorato di poter partecipare a questa competizione
  6. Dopo l'annuncio di un mese fa e le informazioni riguardanti il calendario gare del Campionato Italiano GT ACI ESport 2021, organizzato da DrivingItalia.NET, che si svolgerà con la versione PC di Assetto Corsa Competizione, arrivano oggi da ACI ESport tutti i dettagli riguardanti la regolamentazione di settore esport dell'ente federale e la regolamentazione relativa alle licenze esport ufficiali, che potete trovare direttamente sul sito ACI Sport e vi alleghiamo in PDF anche in questo articolo. Naturalmente il regolamento esport federale e le licenze saranno applicati in ogni torneo esport sotto egida ACI ESport per tutto il 2021, con i vari campionati che saranno supportati dalla federazione nazionale con l'utilizzo di vari simulatori e anche su diverse piattaforme. A1_REGOL_SETT_ESport_2021.pdf A2_STRALCIO_REGOL_LICENZE_ESPORT_2021_APPENDICE_1.pdf Per commenti e domande utilizzate questo topic del forum dedicato. Vi ricordiamo che le iscrizioni del Campionato Italiano GT ACI ESport 2021, apriranno a inizio anno nuovo, mentre a fine Gennaio si svolgerà la fase di prequalifica hotlap, per determinare le posizioni dei piloti virtuali, con gli autori dei primi 40 giri veloci che occuperanno il server 1. Anche tutti gli altri piloti partecipanti all'hotlap, sempre in gruppi di 40, saranno inseriti in ulteriori server in base alla classifica, in modo che potranno correre tutti! I simdrivers potranno partecipare da casa e dai centri di simulazione Driving Simulation Center, per contendersi il titolo di Campione Italiano GT3 ACI ESport. In attesa di ulteriori dettagli, potete iniziare a girare online sul server dedicato con nome "DrivingItalia.NET CIGT ACI ESPORT 2021", anche per allenarvi e conoscere i vostri avversari! Ricordate di visitare il forum ufficiale del campionato, oltre al server Discord dove sono già attivi i canali testo e voce dedicati al torneo. Da ACI Esport
  7. Dopo il calendario gare, il regolamento di settore, il via negli Automobile Club per la sottoscrizione delle licenze ed i dettagli su partners e bonus, è finalmente giunto il momento di iniziare a scaldare i motori virtuali del Campionato Italiano Gran Turismo ACI ESport 2021, organizzato da DrivingItalia.NET, che si svolgerà con la versione PC di Assetto Corsa Competizione. Sono infatti attivi da questo momento, sul forum ufficiale del campionato, i vari messaggi dedicati agli argomenti più importanti. Nell'ordine vi segnaliamo: il Regolamento completo del CIGT ESport 2021, da leggere con molta attenzione; per eventuali dubbi potete chiedere direttamente nel topic topic per effettuare l'iscrizione al CIGT ESport; le iscrizioni al campionato apriranno alle ore 21,00 di giovedi 21 Gennaio e chiuderanno alla stessa ora di martedi 26 Gennaio topic dedicato alla prequalifica hotlap, per definire le posizioni dei piloti iscritti; il server di prequalifica aprirà alle ore 21,00 del 27 Gennaio e chiuderà alle ore 21,00 del 31 Gennaio. Il circuito scelto per la prequalifica sarà svelato venerdi 22 Gennaio alle ore 21,30 nel corso di una diretta vocale sul server Discord DrivingItalia. topic con le indicazioni e regole per la realizzazione di una propria livrea personalizzata

 per la vettura Vi ricordiamo che già il 1 Febbraio si svolgerà la gara test ufficiale del campionato. Per dubbi e domande fate riferimento al forum ufficiale ed al canale dedicato sul server Discord DrivingItalia.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.