Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'KartKraft'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Generale
    • Annunci Staff
    • OT - Di Tutto Di Piu'
    • Vendo Compro Scambio!
    • Hardware - Software
    • Multimedia
  • Real Racing
    • Real Motorsport Forum
    • Segnalazione Eventi - Raduni
  • Simulazioni Di Guida
    • Sezione DOWNLOAD
    • Setup Public Library
    • Generale
    • Simulatori by KUNOS SIMULAZIONI
    • Simulatori by ISI
    • Simulatori by Reiza Studios
    • Simulatori by Sector3 - Simbin
    • Simulatori by Slightly Mad Studios
    • Formula 1 by Codemasters
    • iRacing Motorsport Simulations
    • Simulatori Karting
    • Rally
    • Serie Papyrus: GPL, Nascar 2003...
    • Live for Speed
    • Serie GPX by Crammond
    • Due ruote: GP Bikes, SBK, GP500 e altri...
    • Console Corner
    • Simulazione Manageriale
  • Online & Live SimRacing
    • DrivingItalia Champs & Races
    • Gare
    • Driving Simulation Center

Categories

  • Assetto Corsa
    • APPS
    • Open Wheelers Mods
    • Cover Wheelers Mods
    • Cars Skins
    • Miscellaneous
    • Sound
    • Template
    • Track
  • Automobilista
    • Cars
    • Tracks
    • Patch & addon
  • GP Bikes
    • Skins
    • Tracks
  • GTR 2
    • Car Skin
    • Cover wheel Mods
    • Open wheel Mods
    • Patch & addons
    • Setups
    • Sound
    • Tracks
  • Kart Racing Pro
    • Tracks
    • Graphic Skins
    • Setups
  • netKar PRO
    • Tracks
    • Patch & addons
    • Setups
    • Track Update
    • Cars & Skin
  • rFactor2
    • Official ISI Files
    • CarSkin
    • Cover Wheel Mod
    • Open Wheel Mod
    • Patch & addons
    • Setup
    • Sound
    • Tracks

Categories

  • Software
  • Hardware
  • Simracing Academy
  • Guide - Tutorial
  • Recensioni
  • Modding
  • Addons
  • Web
  • Champs & Races
  • Sport
  • Live events

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

  1. Motorsport Games ha annunciato oggi che due dei suoi giochi sono stati rilasciati su GeForce NOW, il servizio di streaming di giochi basato su cloud di NVIDIA. NASCAR 21: Ignition e KartKraft sono entrati a far parte della solida libreria di GeForce NOW di oltre 1.300 giochi e ora sono disponibili per essere giocati tramite il cloud. Questo segna il primo set di titoli di Motorsport Games ad arrivare su GeForce NOW, iniziando con due dei giochi più popolari dell'editore sul mercato. "Il nostro obiettivo è rendere il brivido degli sport motoristici accessibile a tutti e portare grandi esperienze per i giocatori ai fan ovunque si trovino", ha affermato Dmitry Kozko, CEO di Motorsport Games. “Rendere disponibili i nostri giochi NASCAR e Karting su GeForce NOW consente ai fan di godersi i nostri giochi anche su alcuni televisori Samsung senza console. Non vediamo l'ora che i nostri giocatori provino questa nuova esperienza e siamo entusiasti di lavorare con NVIDIA, un'azienda innovativa che continua a portare avanti i giochi". "La vasta libreria di GeForce NOW sta crescendo rapidamente e i nostri giocatori possono ora mettere le mani su due dei più grandi titoli di Motorsport Games per mettersi al volante in alcuni dei più emozionanti giochi di corse disponibili", ha affermato Phil Scott, Direttore delle relazioni con gli sviluppatori, Europa presso NVIDIA. “In viaggio o nel comfort della propria casa, i giocatori possono provare la migliore esperienza di cloud gaming oggi sul mercato grazie a GeForce NOW, che ridefinisce il modo in cui il gioco può funzionare trasformando quasi tutti i dispositivi, inclusi smartphone, laptop e tablet, nelle piattaforme di gioco per PC". Come parte di GeForce NOW, NASCAR 21: Ignition e KartKraft sono accessibili per lo streaming e la riproduzione tramite PC, Mac, dispositivi mobili, TV Samsung 2022 appena aggiunti e altro ancora. Più giocatori che mai ora possono provare il gioco della serie di stock car con licenza ufficiale e il realistico titolo di kart. L'aggiunta a GeForce NOW segna anche la prima volta che KartKraft sarà disponibile su una piattaforma diversa dal PC. I giocatori su GeForce NOW stanno giocando alla versione completa per PC del gioco disponibile su Steam, trasmettendola in streaming su quasi tutti i loro dispositivi. Questa aggiunta è anche in linea con l'obiettivo di Motorsport Games di fornire a ciascuno dei suoi giocatori più scelta durante il gioco, poiché i suoi giochi saranno ora accessibili su più dispositivi che mai. [Comunicato stampa Motorsport Games]
  2. A tutti i fans di KartKraft. Dopo l'aggiornamento della community di aprile, il team è al lavoro per offrire nuovi contenuti e funzionalità. C'è già un aggiornamento pianificato nel prossimo futuro per introdurre alcuni miglioramenti della qualità del gioco. Sebbene la modalità di gara multiplayer sia ancora la massima priorità, gli sviluppatori prevedono che questa funzione richiederà più lavoro e sarà disponibile per le festività 2022. Il team si impegna ad offrire la migliore esperienza possibile e nel frattempo ha pianificato alcuni contenuti interessanti. Nel terzo trimestre del 2022 arriverà un nuovo motore/classe e più condizioni della pista per l'ora del giorno. Le richieste di contenuti sono numerose, tra cui nuovi kart, meteo e caschi personalizzati. Inoltre, nostro team sta lavorando a stretto contatto con Microsoft e Sony per portare KartKraft alle masse su console in futuro.
  3. E' disponibile da oggi tramite Steam la nuova versione completa di KartKraft, il sim dedicato al mondo del karting che vanta una resa visiva senza dubbio spettacolare. La nuova "full release" include la modalità online multiplayer, il nuovo Monster Kart, il tracciato di Whilton Mill e l'Hangar circuit, l'ultimo update del menu di gioco e molto altro. Qui di seguito il trailer di lancio.
  4. Con un piccolo Community Update l'ex team Black Delta, ora Motorsport Games Australia, ha voluto rassicurare i giocatori circa lo sviluppo di KartKraft ora che è finalmente uscito dall'accesso anticipato. Nel Community Update il team ha dichiarato che lo sviluppo non è affatto rallentato e il team è ancora al lavoro per rendere KartKraft il miglior gioco nel suo genere ed è entusiasta come non mai per il suo futuro e per quello dei suoi giocatori. Una modalità gara online è stato il focus del team sin da quando il gioco è uscito dall'Early Access ed è una modalità che il team sa essere richiesta praticamente da sempre dai giocatori. Realizzare una modalità del genere però non è un compito semplice per un team piccolo come MGA e gli sviluppatori non hanno intenzione di affrettare il rilascio, ma vogliono prendersi il loro tempo per regalare ai fan una modalità robusta e affidabile. Questo però non significa che non sono pianificati altri update: gli sviluppatori hanno dichiarato infatti che sono al lavoro su altri aggiornamenti che faranno piacere ai giocatori ed entro la metà del prossimo mese alcuni di questi update saranno rilasciati e il team avrà a disposizione più dettagli da fornire al pubblico circa il futuro di KartKraft
  5. Sono passati poco più di tre anni da quel mese di novembre 2018, in cui un nuovo simulatore di go-kart ha fatto capolino sul mercato: stiamo parlando di KartKraft, inizialmente sviluppato dal Black Delta Team ma poi passato sotto l’egida di Motorsport Games grazie a cui pochi giorni fa è uscito dalla fase di Early Access per raggiungere la sua release definitiva. La versione che si può leggere nel main menu, ora, è l’1.0.0.10… ma cos’è effettivamente cambiato da quella precedente? KARTKRAFT: LE NOVITA’ DELL’EDIZIONE FINALE Vediamo innanzitutto quali sono le novità portate in dote dall’uscita ufficiale sulla piattaforma Steam: a livello estetico è cambiata la rappresentazione visiva dei menu di gioco (ora anche più veloci passando da una modalità selezionabile all’altra) con alcune nuove tonalità, mentre per quanto riguarda i contenuti sono disponibili un inedito “Monster kart” biposto con motore 600cc a quattro tempi di derivazione motociclistica e il circuito Hangar, sul quale però si può girare solamente nella modalità Time Trial. KARTKRAFT: LA SOSTANZA E’ SEMPRE QUELLA Passando alla fisica di gioco e al gameplay, invece, tutto è rimasto sostanzialmente invariato al modello a cui eravamo precedente abituati. I kart monomarcia, sia nella classe KA100 che nella X30, sono spettacolari da guidare e confermano un handling per lo più stabile ma tendente a qualche sovrasterzo di troppo, soprattutto se si cerca di affondare troppo il pedale del gas in uscita di curva senza il volante completamente dritto. In frenata, inoltre, persiste lo scarso effetto di bloccaggio dell’assale posteriore che si rende evidente nella realtà e ciò induce a far entrare in curva il nostro kart virtuale praticamente quasi sempre di traverso. L’effetto è sicuramente molto appariscente, ma di fatto ben distante da come va guidato un go-kart da competizione nel mondo reale. Molto consistente, al contrario, il force feedback recepito nelle mani, che rende necessari pochi input sullo sterzo per danzare tra le curve dei vari kartodromi disponibili. Tutto invariato anche per quanto riguarda la classe con il cambio, la KZ2: la guida dello shifter kart è sicuramente piacevole ed emozionante, ma mette in luce alcuni difetti rispetto a quanto accade su un vero kart di questo tipo. La frenata è imprecisa e richiede un utilizzo del pedale del freno “ad interruttore” perché se si cerca di impiegare la tecnica del trail braking il nostro KZ si intraversa spesso e volentieri come farebbe un monomarcia: il motivo è dato dal troppo carico sull'anteriore che tende a far scivolare, di conseguenza, il posteriore con un grip pressochè nullo. L’erogazione del motore (di fatto uno Iame Screamer), inoltre, è troppo progressiva ed anche in questo caso l’impressione è quella di essere alla guida di un presa diretta… con le marce. Il gas si può parzializzare troppo e questo dà la falsa impressione che guidare un KZ sia effettivamente tanto facile. Nel mondo reale, invece, è proprio l’acceleratore che andrebbe utilizzato come un interruttore, pena un forte saltellamento in uscita di curva (effetto “canguro”) causato dal riempimento eccessivo del carburatore di benzina (al quale poi si potrebbe associare anche la flessione del telaio… ma questo è un altro discorso). Se consideriamo, infine, le altre due classi disponibili, possiamo solo dire che il KartCross e il Monster Kart su telaio Praga Dragon sono due mezzi estremamente divertenti da guidare, nonché difficili da portare al limite come si deve. Sapranno sicuramente regalare a giocatori occasionali ma anche agli appassionati più incalliti ore e ore di spensieratezza tra un turno di pista tirato e l’altro. KARTKRAFT: IL RILASCIO UFFICIALE E’ STATO UN AZZARDO? Dal punto di vista dei contenuti, KartKraft al momento propone numerosi circuiti ufficiali sui quali tentare l’attacco al tempo (tra cui Genk, l’Atlanta Motorsport Park oppure il celebre PFI), diverse marche di telai (tra le più importanti figurano Crg, Formula K, Sodi e Praga) e una gamma di modalità di gioco davvero completa. Spulciando nei menu si può iniziare con un po’ di pratica in solitaria per poi passare al Time Trial in cui sfidare i migliori tempi in assoluto divisi per classe… per poi terminare le proprie imprese kartistiche in una bella gara contro l’IA (davvero difficile da battere ai livelli di difficoltà più elevati se non si guida puliti) oppure passando ai turni di guida della modalità online. Quest’ultima, per il momento, è impostata con sessioni da 12 minuti nelle quali l’obiettivo è centrare il proprio miglior tempo: i nostri avversari gireranno con noi sul circuito, ma le collisioni sono disabilitate quindi… niente carneficina in curva 1! In conclusione, possiamo sostenere che KartKraft è un ottimo simulatore sia per tutti coloro che vogliono coltivare la propria passione kartistica al di fuori dei circuiti, sia per i nuovi simracers che vogliono avvicinarsi per la prima volta al mondo delle “gomme piccole”. Il rilascio ufficiale dei giorni scorsi, tuttavia, ci è sembrato forse un po’ troppo affrettato rispetto all’effettiva disponibilità dei contenuti. A nostro avviso, infatti, mancano alcuni circuiti storici italiani come Lonato, Adria e La Conca, così come numerose classi di motori (Rotax, Rok, LO206 ed altre) e altri importanti marchi di telai, tra cui Tony Kart e Birel ART. L’assenza (momentanea) di una vera e propria modalità online è infine una delle mancanze che si fanno più sentire. Secondo gli sviluppatori, però, questa release rappresenta un punto d’inizio e un nuovo capitolo della vita di KartKraft: aspettiamoci aggiornamenti!
  6. E' disponibile da oggi tramite Steam la nuova versione completa di KartKraft, il sim dedicato al mondo del karting che vanta una resa visiva senza dubbio spettacolare. La nuova "full release" include la modalità online multiplayer, il nuovo Monster Kart, il tracciato di Whilton Mill e l'Hangar circuit, l'ultimo update del menu di gioco e molto altro. Qui di seguito il trailer di lancio.
  7. Un nuovo aggiornamento per la versione in accesso anticipato del simulatore KartKraft è disponibile da qualche ora su PC ed include il multiplayer online in versione beta e un nuovo tracciato. Situato nelle Midlands inglesi, il circuito di karting di Whilton Mill è stato aperto per la prima volta nel 1991 ed è sede di numerosi eventi di alto livello, come il British Karting Championship e l'Ultimate Karting Championship. Il kartodromo è ora disponibile gratuitamente nel gioco. La pista è nota per i suoi dossi aggressivi, i cordoli e una prima curva denominata "Oblivion" per il suo ingresso ad alta velocità. Oltre alla pista, troviamo anche la tanto attesa beta multiplayer, che consente di partecipare a sessioni di prove online con un massimo di 25 piloti a bordo di kart KA100 nelle varie piste disponibili in game. Le sessioni multiplayer vengono lanciate in loop, con una nuova pratica online in esecuzione ogni 15 minuti. È possibile accedervi dall'opzione di menu "Drive - Online". La versione completa 1.0 di KartKraft verrà lanciata entro il 2022 e questo ultimo aggiornamento segue le recenti patch al suono e l'aggiunta di veicoli KartKross.
  8. Added: Wheel profiles now support digital inputs to analog actions, so it's now possible to bind camera look, clutch, brake, throttle to buttons/paddles Added: Sunny/cloudy weather option is now hooked up to time of day Added: HUD vehicle radar and live placings can now be hidden and moved via mouse Added: Triple screen support. (Please give us feedback or suggestions if you have trouble setting this up) Changed: Binding process is slightly clearer. Binding menu now displays 'press to bind...' when input is being detected Changed: HUD sector times now display individual sectors rather than cumulative time Fixed certain wheel and pedal setups failing to be detected. Increased number of direct input devices from 8 to 64 Fixed crash when changing opponent volume slider while racing Fixed crash caused by using Oculus Touch controllers in main menu Fixed bad VR camera post race results sequence Fixed bug where ghost vehicle would continue driving after being defeated in timetrial Fixed occasional motion blur glitches in some cameras Fixed bug which caused only a maximum of ten AI opponents to be available. Up to 15 opponents should now be possible. (this is not quite fixed...) Fixed bad motion blur on rotating parts
  9. Motorsport Games Australia ha rilasciato un nuovo aggiornamento per KartKraft che aggiunge un nuovo bodykit per i KartKross e porta con sè anche un notevole miglioramento al motore audio del gioco, che dovrebbe restituire dei suoni più fedeli e realistici. L'aggiornamento è già disponibile per il download su Steam, in caso di problemi è consigliato un riavvio del client. KartKraft è disponibile in early access su Steam al prezzo di 24,99€: se siete interessati all'acquisto questo è il momento migliore per farlo, perchè il gioco raggiungerà molto presto la versione definitiva ed andrà incontro ad un aumento di prezzo!
  10. Mentre aspettiamo l'attesissimo aggiornamento multiplayer, che dovrebbe arrivare entro la fine dell'anno, da oggi possiamo scaricare l'ultima build di KartKraft che aggiunge diversi miglioramenti al veicolo "KartKross" appena rilasciato, che ci mette alla guida di un kart da cross appunto, un razzo da 300 kg e 120 CV in grado di andare da 0 - 60 mph in meno di 3 secondi. Changelog Added dashboard, pedals and dynamic parts to KartKross vehicle Improved handling of KartKross vehicles Replay cameras added for Brentemonte AI are now learning to drive KartKross class vehicles Fixed collision stability issues with KartKross vehicle Fixed graphical glitches in KartKross vehicle Fixed incorrect engine sound on KZ2 vehicles Audio mixing improvements Minor performance improvements
  11. Torna ad aggiornarsi KartKraft: il simulatore di Motorsport Games Australia (ex Black Delta) ha infatti ricevuto un nuovo tipo di kart, chiamato per l'occasione KartKross, molto probabilmente ispirato alla categoria Crosskart, che gareggia su circuiti da rallycross. I KartKross però non sono l'unica aggiunta di questo update, che porta con sè anche il tracciato di Brentomonte, sul quale il team di sviluppo ci invita a gareggiare. KartKraft è acquistabile su Steam al prezzo di 20,99€, con il prezzo che si alzerà nel corso di Novembre.
  12. Zach Griffin, Director of Studios di Motorsport Games Australia (ex Black Delta, ndr), tramite i social media ha pubblicato un breve video in cui illustra il futuro di KartKraft: grazie all'acquisizione da parte di Motorsport Games il team è cresciuto numericamente, portando ad una maggiore velocità di sviluppo. Questo significa che nei prossimi mesi il simulatore verrà aggiornato molto spesso, a partire da giovedì prossimo, quando verrà rilasciato il Kartodromo di Genk. Seguiranno altri aggiornamenti fino alla fine del periodo natalizio, quando verrà introdotto il tanto atteso multiplayer. A partire dall'aggiornamento di Genk inoltre il prezzo del gioco salirà ad ogni update rilasciato: se non avete ancora KartKraft questo è il momento migliore per comprarlo e bloccare il prezzo per sempre, senza dover pagare alcun extra per i nuovi aggiornamenti
  13. Zach Griffin, Director of Studios di Motorsport Games Australia (ex Black Delta, ndr), tramite i social media ha pubblicato un breve video in cui illustra il futuro di KartKraft: grazie all'acquisizione da parte di Motorsport Games il team è cresciuto numericamente, portando ad una maggiore velocità di sviluppo. Questo significa che nei prossimi mesi il simulatore verrà aggiornato molto spesso, a partire da oggi 23 settembre, che è già disponibile il Kartodromo di Genk. Seguiranno altri aggiornamenti fino alla fine del periodo natalizio, quando verrà introdotto il tanto atteso multiplayer. A partire dall'aggiornamento di Genk inoltre il prezzo del gioco salirà ad ogni update rilasciato: se non avete ancora KartKraft questo è il momento migliore per comprarlo e bloccare il prezzo per sempre, senza dover pagare alcun extra per i nuovi aggiornamenti
  14. In una interessante presentazione destinata agli investitori (disponibile pubblicamente sul sito di Motorsport Games) la compagnia che ora possiede Black Delta (KartKraft) e Studio397 (rFactor 2) mostra quali sono i suoi piani per il futuro in ambito videoludico. In questa diapositiva è possibile notare come il cuore delle operazioni future di Motorsport Games si baserà sull'unione tra l'Unreal Engine (motore già visto nei videogiochi MIlestone e in Assetto Corsa Competizione) e il motore fisico di rFactor 2. Questa combinazione darà vita a videogiochi licenziati NASCAR, Le Mans/WEC/ACO e BTCC che verranno pubblicati su PC e console e che accontenteranno tutti, dai simracer a chi preferisce un'esperienza più arcade e casual In una diapositiva successiva il focus si sposta su NASCAR NXT, che sarà il primo titolo della "nuova era" di Motorsport Games: grafica eccezionale grazie all'Unreal Engine e fisica realistica grazie al motore fisico di rFactor 2. La finestra di lancio è inquadrata tra metà Agosto e fine Settembre e sarà disponibile su PlayStation, Xbox e PC Non manca anche una roadmap dei titoli in arrivo. Come è possibile notare i nuovi titoli dedicati alla NASCAR e al BTCC saranno a cadenza annuale e non mancheranno dei videogiochi dedicati ai dispositivi mobile. Discorso (apparentemente) diverso per il titolo dedicato alla 24 Ore di Le Mans, che potrebbe ricevere una versione ad accesso anticipato su PC già dal prossimo anno, e sbarcare su console nel 2023 con il rilascio ufficiale. Come vi sembra questo futuro prospettato da Motorsport Games? Fatecelo sapere qui sotto o nel topic dedicato
  15. In una interessante presentazione destinata agli investitori (disponibile pubblicamente sul sito di Motorsport Games) la compagnia che ora possiede Black Delta (KartKraft) e Studio397 (rFactor 2) mostra quali sono i suoi piani per il futuro in ambito videoludico. In questa diapositiva è possibile notare come il cuore delle operazioni future di Motorsport Games si baserà sull'unione tra l'Unreal Engine (motore già visto nei videogiochi MIlestone e in Assetto Corsa Competizione) e il motore fisico di rFactor 2. Questa combinazione darà vita a videogiochi licenziati NASCAR, Le Mans/WEC/ACO e BTCC che verranno pubblicati su PC e console e che accontenteranno tutti, dai simracer a chi preferisce un'esperienza più arcade e casual In una diapositiva successiva il focus si sposta su NASCAR NXT, che sarà il primo titolo della "nuova era" di Motorsport Games: grafica eccezionale grazie all'Unreal Engine e fisica realistica grazie al motore fisico di rFactor 2. La finestra di lancio è inquadrata tra metà Agosto e fine Settembre e sarà disponibile su PlayStation, Xbox e PC Non manca anche una roadmap dei titoli in arrivo. Come è possibile notare i nuovi titoli dedicati alla NASCAR e al BTCC saranno a cadenza annuale e non mancheranno dei videogiochi dedicati ai dispositivi mobile. Discorso (apparentemente) diverso per il titolo dedicato alla 24 Ore di Le Mans, che potrebbe ricevere una versione ad accesso anticipato su PC già dal prossimo anno, e sbarcare su console nel 2023 con il rilascio ufficiale. Come vi sembra questo futuro prospettato da Motorsport Games?
  16. Grazie agli sconti lanciati dal publisher Motorsport Games, possiamo approfittare di alcune imperdibili offerte disponibili tramite Steam: rFactor 2 scontato del 60%, a soli euro 11,99 GT3 Starter Pack scontato del 57% a euro 31,39 il pacchetto include i seguenti contenuti: - Aston Martin Vantage GT3 - Audi R8LMS GT3 2018 - Audi R8LMS GT3 2019 - Bentley Continental GT3 2017 - Bentley Continental GT3 2020 - BMW M6 GT3 - Callaway Corvette C7 GT3-R - Ferrari 488 GT3 Evo - McLaren 650S GT3 - McLaren 720S GT3 - Mercedes AMG GT3 - Porsche 911 GT3 R - Radical RXC Turbo GT3 -- Sebring International Raceway -- Circuit de Spa-Francorchamps KartKraft scontato del 66% a soli euro 6,11
  17. Con il rilascio del kartodromo di Genk ormai imminente, il team Black Delta ha deciso di effettuare un veloce pit stop per rilasciare un piccolo ma importante aggiornamento per KartKraft: con quest'ultimo update è stato infatti aggiunto il supporto a TrackIR, il popolarissimo sistema di head tracking usato in molti videogiochi e simulatori. Il team ne ha anche approfittato per aggiornare il motore di gioco ad Unreal Engine 4.25. Ecco di seguito il changelog completo
  18. Quanti di voi simdrivers avete pensato almeno una volta nella vostra carriera che le vostre avventure nella guida simulata potessero tornarvi utili anche nel mondo reale? In tanti immagino… come il sottoscritto, che anni fa ha fatto il proprio debutto sulla pista vera e propria a bordo di un kart KZ a marce da quasi 50 cavalli. All’epoca speravo che il mio allenamento con i simulatori di karting allora esistenti, limitati a Kart Racing Pro e Kartsim per rFactor 2, potessero servire a qualcosa: poi, però, la realtà ha preso il sopravvento. Limitandomi a parlare in questo articolo del mondo del karting virtuale, posso dire che, fino a poco tempo fa, nessun simulatore è stato in grado di sostituire l’allenamento vero e proprio; neppure in veste di “surrogato” quando, per esempio, si è fermi durante la stagione invernale. Dopo un anno e mezzo sul sedile di un KZ e diversi test al volante dei monomarcia (sempre due tempi), la forbice di differenza di guida tra questi due mondi è ancora troppo elevata: se con le sportscar, le GT o le monoposto minori si può iniziare a pensare che, in mancanza del senso di velocità e delle Forze G, almeno gli input dati a volante e pedali di un simulatore (anche casalingo, tranquilli) possono essere paragonabili a quelli del mondo reale, nel karting tutto questo è (al momento) pura utopia. In tutto questo discorso, però, si inserisce il recente aggiornamento all’handling del blasonato Kartkraft, videogioco ormai passato sotto l’ala protettrice di Motorsport Games che, in realtà, ha aperto qualche piccolo spiraglio di speranza. Cos’è cambiato rispetto all’update dell’anno scorso? Tutto si è fatto molto, molto più simile alla realtà: se prima la fisica era parecchio semplificata e chiudeva spesso un occhio sul tenere giù completamente il pedale dell’acceleratore già in percorrenza in curva, ora bisogna stare decisamente più attenti e precisi nell’attaccare il proprio tempo sul giro. Con l’X30, per esempio, il full gas in uscita va dato esclusivamente quando si è effettivamente a ruote dritte, una condizione assolutamente necessaria anche quando è il momento di attaccarsi ai freni. Chi conosce i kart sa benissimo che i monomarcia hanno l’impianto frenante solamente al posteriore, il che si traduce nel saper modulare molto bene le staccate arrivando al bloccaggio dell’assale sempre a ruote dritte per poi rilasciare gradualmente e inserire il mezzo usando pochissimo lo sterzo. Fino all’anno scorso tutto questo era quasi impossibile da fare, complice una fisica – come già detto – semplificata che permetteva tranquillamente di entrare di traverso in curva come niente fosse. Ora, invece, il nuovo handling permette di replicare il vero comportamento di un monomarcia in tutte le fasi della guida in pista, dalla frenata che abbiamo appena visto al tornare sul gas in uscita, modulando sempre bene l’acceleratore per evitare perdite e recuperi improvvisi di aderenza che vanno inesorabilmente a destabilizzare l’assetto del kart. E proprio parlando di assetti… la sensazione attuale è quella di un setup di base forse fin troppo “twitchy”, cioè eccessivamente incline allo “snap oversteer” – il sovrasterzo improvviso – per il quale è necessario uno stile di guida improntato alla massima sensibilità e progressività. In questo caso aiuta effettuare qualche modifica alle carreggiate del nostro mezzo, alla posizione (longitudinale e verticale) del sedile, alla presenza o meno delle barre supplementari, ai rapporti del motore e alla pressione delle gomme. C’è da dire che ogni alterazione – come è giusto che sia – comporta un effetto più o meno tangibile sul kart, soprattutto a livello di guidabilità e, più precisamente, in termini di comfort per il pilota. Stiamo cercando un avantreno più preciso? Aumentiamo il caster o spostiamo il seggiolino più sull’anteriore. Vogliamo più grip sulle gomme posteriori? Allarghiamo la carreggiata al retrotreno oppure abbassiamo la loro pressione d’esercizio a freddo. In fatto di tempi, però, bisogna ammettere che il valore aggiunto è differente da quello a cui siamo abituati su F1 oppure su altri simulatori: con un kart bisogna girare (e tanto) per prendere il ritmo e abbassare i nostri riferimenti e un assetto personalizzato, almeno al momento, aiuta veramente poco rispetto a quello presente di default. A meno di sapere esattamente dove mettere le mani per recuperare centesimi preziosi e sempre a parità di prestazione da parte del pilota. Le stesse sensazioni si hanno ovviamente con la “new-entry” KA100: prodotto da Iame con il nome in codice Reedjet per il mercato australiano, questo motore è sostanzialmente più lento del monomarca X30… ma ciò non vuol dire che sia più facile da utilizzare! Con questo 100cc la pulizia della propria guida è ancora più importante, sia per quanto riguarda le traiettorie sia in termini di frenate e accelerazioni in uscita di curva, dove il minor output di potenza (22 cavalli contro poco più di 30) tuttavia aiuta a non uscire di traverso senza controllo. Merita un discorso a parte, invece, lo shifter kart della classe KZ2: basato sullo Screamer sempre prodotto da Iame, questo mezzo non è cambiato per niente dagli ultimi aggiornamenti del 2020, presentandosi sempre come un piccolo “demonio” ingestibile e poco realistico. Come farlo funzionare? Impostate la ripartizione di frenata almeno all’80% all’anteriore con una pressione molto bassa (all’incirca del 50%), per poi accelerare con estrema cautela facendo “short-shifting” per evitare perdite di aderenza per la troppa potenza erogata. A parte il setup dell’impianto frenante, tutto questo è lontano anni luce dalla realtà: l’handling di un KZ vero, se ben assettato, permette di rimanere attaccati all’asfalto senza continuare a combattere contro il kart dilettandosi in controsterzi completamente inutili per la pulizia di guida, che equivale come nei monomarcia nel riuscire a centrare tempi sul giro sempre più veloci. Se il vostro scopo è divertirvi il KZ2 Screamer di Kartkraft è sicuramente un bel passatempo… ma se siete piloti veri fermi per qualche motivo meglio concentrarsi sugli input a volante e pedali con l’X30. E lo "shifter" di Kart Racing Pro? La fisica di gioco del simulatore creato da Piboso, a mio parere, è troppo "piatta" per un prodotto da 2021 e si sente veramente poco di ciò che comunica il kart: questo vale sia per i monomarcia (con i quali bisogna ancora ruotare in maniera eccessiva il volante per fare le curve...) che per quello a marce, sostanzialmente un KF... con il cambio. A parità è quasi migliore quello di Kartkraft, anche se il lavoro di sviluppo da dedicarvici è ancora tanto per farlo assomigliare alla controparte reale! Sì, lo so, all’inizio dell’articolo ho detto che il karting virtuale è tutt’altro che utile per gli allenamenti veri… ma bisogna essere onesti: se non si può girare veramente, l’ultimo update di KK ha migliorato a tal punto il monomarcia che ora questo mezzo è quanto di più vicino esista a un KF/TaG vero. Sicuramente migliore di Kart Racing Pro e di Kartsim per rFactor 2. Provare per credere!
  19. Nel febbraio scorso, Motorsport Games annunciava la sua espansione nel mondo del karting virtuale tramite l'acquisizione dello studio australiano Black Delta e della sua IP KartKraft. L'accordo prevedeva l'acquisizione del team australiano, i cui membri, compreso il fondatore Zach Griffin, si sono uniti alla famiglia di MG formando un nuovo studio chiamato Motorsport Games Australia, per continuare lo sviluppo del simulatore di kart. Naturalmente la preoccupazione degli appassionati è stata quelle di vedere trasformato KartKraft in un arcade karting, oppure in un simarcade, in nome del maggior numero possibile di vendite. Zach Griffin ha quindi voluto tranquillizzare tutti con questa intervista, nella quale, fra le altre cose, specifica appunto che "la fisica di KartKraft non sarà ridimensionata ad un arcade".
  20. Tramite un comunicato ufficiale Motorsport Games annuncia la sua espansione nel mondo del karting virtuale tramite l'acquisizione dello studio australiano Black Delta e della sua IP KartKraft. Il publisher ha infatti siglato oggi un accordo vincolante per l'acquisizione del team australiano, i cui membri, compreso il fondatore Zach Griffin, si uniranno alla famiglia di MG formando un nuovo studio chiamato Motorsport Games Australia, che continuerà lo sviluppo del simulatore di kart Stephen Hood, presidente di Motorsport Games ha dichiarato: Dmitry Kozko, CEO di Motorsport Games ha aggiunto: Anche Fernando Alonso, due volte campione del mondo in F1 e campione del mondo nei kart ha voluto spendere qualche parola su questa acquisizione in qualità di azionista: KartKraft si aggiunge quindi alla già lunga lista di IP possedute da Motorsport Games, tra le quali figurano NASCAR Heat, 24 Ore di Le Mans e il BTCC. Cosa ne pensate di questa acquisizione? Pensate che possa portare benefici al simulatore?
  21. Dopo l'annuncio di ieri dell'acquisizione da parte di Motorsport Games, arriva oggi una nuova patch per KartKraft rilasciata da Black Delta. Dopo l'update di qualche giorno fa, definito dagli sviluppatori come il più significativo miglioramento all'handling dei kart dal rilascio del simulatore, oggi vengono corretti alcuni bugs. L'aggiornamento precedente, cominciato come una semplice analisi del carico sullo pneumatico durante il passaggio sui cordoli ha portato alla luce un bug che una volta risolto ha restituito dei kart con un feeling molto più naturale e con un force feedback più dettagliato. Commenti nel topic dedicato
  22. Tramite un comunicato ufficiale Motorsport Games annuncia la sua espansione nel mondo del karting virtuale tramite l'acquisizione dello studio australiano Black Delta e della sua IP KartKraft. Il publisher ha infatti siglato oggi un accordo vincolante per l'acquisizione del team australiano, i cui membri, compreso il fondatore Zach Griffin, si uniranno alla famiglia di MG formando un nuovo studio chiamato Motorsport Games Australia, che continuerà lo sviluppo del simulatore di kart Stephen Hood, presidente di Motorsport Games ha dichiarato: Dmitry Kozko, CEO di Motorsport Games ha aggiunto: Anche Fernando Alonso, due volte campione del mondo in F1 e campione del mondo nei kart ha voluto spendere qualche parola su questa acquisizione in qualità di azionista: KartKraft si aggiunge quindi alla già lunga lista di IP possedute da Motorsport Games, tra le quali figurano NASCAR Heat, 24 Ore di Le Mans e il BTCC. Cosa ne pensate di questa acquisizione? Pensate che possa portare benefici al simulatore? Ditecelo qui sotto o nel topic dedicato
  23. E' stata appena rilasciata tramite Steam la nuova build aggiornata (v0.1.0.2823) di KartKraft, interessante simulatore di guida dedicato al mondo del karting. Inoltre al momento è possibile acquistare il software con lo sconto del 50%, a soli 8,99 euro. Questa nuova release, fra le varie migliorie e novità, porta con sè il nuovo kart modello KA100 Iame, con 22 cavalli ed un tyre model ulteriormente aggiornato con un modello termodinamico in 3D applicato al pneumatico! PEr commenti in merito correte sul forum dedicato.
  24. Le ultime settimane sono state molto produttive per Black Delta, che ha portato, con quella di oggi, ben tre nuove build per il suo KartKraft. La build odierna è la 0.1.0.2693 ed è già disponibile per il download. In caso di problemi è consigliato il riavvio di Steam.
  25. Dopo lunghi mesi di silenzio, finalmente il Black Delta Team si è fatto vivo portando in scena una nuova build del suo tanto atteso KartKraft: quello che si preannuncia essere come uno dei migliori simulatori di karting mai creati raggiunge il numero di versione 0.1.0.2620 e porta in dote diverse succose novità, tra le quali spicca un inedito input system per una più semplice calibrazione di volanti e gamepad. L’update, ovviamente, non finisce qui e introduce una nuova modalità Test Drive, in preparazione dell’arrivo della modalità di modding dei tracciati, una rinnovata UI personalizzabile con i vari elementi dell’HUD da trascinare semplicemente con il mouse, il supporto al FreeTrack, l’equivalente open source del TrackIR, e nuovi livelli di default del Force Feedback, al fine di replicare al meglio le forze in gioco che si sentono alla guida di un vero kart da gara. Per tutte le altre novità, fate rifornimento al changelog che vi proponiamo qua sotto. Vi ricordiamo che KartKraft è un titolo ancora in early access ed è disponibile su Steam al prezzo di 17,99 Euro: tutte le informazioni le potete trovare questo link. Changelog New Input System. Wheels are now easier to bind and presets have been removed. Added the ability to move and hide HUD elements on screen. Added Freetrack head tracking option. Available in Settings > Camera. Added a setting for controlling opponent kart audio volumes. Added driver numbers to HUD. Added work-in-progress results screens. Added audio notification when new online session is available to join. Increased accuracy of all live delta values displayed on HUD. Increased default FFB gain setting. Re-enabled player name tags in online mode. Online practice session lets drivers finish their final lap before ending. Fixed bug where AI would sometimes fail to load. Fixed lap and sector timing inaccuracy when running for long periods of time. Fixed corrupt packages due to shutting down game while write is in progress. Fixed hitches in dyanmic sky loading. Fixed unwanted motion output when replaying. Fixed trackside cameras not properly handling karts retiring and entering pits. Fixed ghost trails following tyres on road surface. Fixed chase camera look movement
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.