Showing results for tags 'Formula E'. - DrivingItalia.NET simulatori di guida Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'Formula E'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Generale
    • Annunci Staff
    • OT - Di Tutto Di Piu'
    • Vendo Compro Scambio!
    • Hardware - Software
    • Multimedia
  • Real Racing
    • Real Motorsport Forum
    • Segnalazione Eventi - Raduni
  • Simulazioni Di Guida
    • Sezione DOWNLOAD
    • Setup Public Library
    • Generale
    • Simulatori by KUNOS SIMULAZIONI
    • Simulatori by ISI
    • Simulatori by Reiza Studios
    • Simulatori by Sector3 - Simbin
    • Simulatori by Slightly Mad Studios
    • Formula 1 by Codemasters
    • iRacing Motorsport Simulations
    • Simulatori Karting
    • Rally
    • Serie Papyrus: GPL, Nascar 2003...
    • Live for Speed
    • Serie GPX by Crammond
    • Due ruote: GP Bikes, SBK, GP500 e altri...
    • Console Corner
    • Simulazione Manageriale
  • Online & Live SimRacing
    • DrivingItalia Simracing Academy
    • DrivingItalia Champs & Races
    • Gare
    • Driving Simulation Center

Categories

  • Assetto Corsa
    • APPS
    • Open Wheelers Mods
    • Cover Wheelers Mods
    • Cars Skins
    • Miscellaneous
    • Sound
    • Template
    • Track
  • Automobilista
    • Cars
    • Tracks
    • Patch & addon
  • GP Bikes
    • Skins
    • Tracks
  • GTR 2
    • Car Skin
    • Cover wheel Mods
    • Open wheel Mods
    • Patch & addons
    • Setups
    • Sound
    • Tracks
  • Kart Racing Pro
    • Tracks
    • Graphic Skins
    • Setups
  • netKar PRO
    • Tracks
    • Patch & addons
    • Setups
    • Track Update
    • Cars & Skin
  • rFactor2
    • Official ISI Files
    • CarSkin
    • Cover Wheel Mod
    • Open Wheel Mod
    • Patch & addons
    • Setup
    • Sound
    • Tracks

Categories

  • Software
  • Hardware
  • Simracing Academy
  • Guide - Tutorial
  • Recensioni
  • Modding
  • Addons
  • Web
  • Champs & Races
  • Sport
  • Live events

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

  1. Gli specialisti della simulazione di guida professionale di rFpro hanno creato un modello digitale estremamente accurato del circuito FIA di Formula E di Londra, per il ritorno della serie nel Regno Unito per la prima volta dal 2016. Il modello consentirà ai team e ai loro veicoli di sperimentare la pista in simulazione e valutare le prestazioni, ad esempio garantendo l'ottimizzazione dell'utilizzo dell'energia della batteria. La gara si svolgerà presso il centro ExCel il 24 e 25 luglio 2021.
  2. I sim racer professionisti Kevin Siggy e Frede Rasmussen hanno avuto la possibilità di mettersi al volante della vera vettura di Formula E dopo i loro successi nella Race At Home Challenge e nella Formula E: Accelerate, gare virtuali disputate con rFactor 2. Il video qui sotto ci racconta la loro straordinaria esperienza.
  3. Formula 1 Virtual Grand Prix Sono stati annunciati numerosi piloti per l'evento di apertura della seconda serie di Virtual Grand Prix di Formula 1, con il duo Williams F1 George Russell e Nicholas Latifi e la riserva Red Bull Alex Albon in testa al roster dei nomi noti. Latifi e Russell, vincitore della serie inaugurale Virtual GP del 2020, sono gli unici due piloti reali sulla griglia 2021. La stagione partirà domenica al Red Bull Ring. Sarà in pista anche Albon, cosi come Jeffrey Herlings, pilota olandese di motocross sostenuto dalla Red Bull, che ha vinto il titolo MXGP 2018. La Renault sarà rappresentata da due dei suoi junior, Oscar Piastri e Christian Lundgaard. Anche la Ferrari ha optato per una formazione juniores, ma mentre il pilota di Formula 2 Marcus Armstrong è un nuovo arrivato, lo stesso non vale per Arthur Leclerc. Pietro Fittipaldi, che ha rappresentato Haas per gran parte della stagione passata e ha sostituito l'infortunato Romain Grosjean nel team di F1 reale nelle ultime due gare della stagione, farà nuovamente parte della formazione virtuale di Haas, affiancato dal fratello, sponsorizzato dalla Ferrari, Enzo Fittipaldi. Stoffel Vandoorne tornerà in Mercedes, al suo fianco troveremo l'italiano ex F1 Vitantonio Liuzzi. Infine, l'unico che pilota non è, Thibaut Courtois, portiere del Real Madrid e della nazionale belga. Dopo l'apertura del 31 gennaio in Austria, la serie Virtual GP 2021 continuerà il 7 febbraio prima di concludersi la domenica successiva. La nuova stagione presenta un formato rivisto, in cui i professionisti degli eSport qualificano le auto per la gara, e il campionato a squadre che punta ad un premio di beneficenza. NASCAR Pro Invitational Series La Nascar Pro Invitational Series basata su iRacing, che ha visto i piloti del mondo reale in pista virtuale nel corso della pandemia, è stata rinnovata per un nuovo programma di 10 gare nel 2021. La competizione si svelerà in anteprima nel prossimo fine settimana, con un focus sulle nuove piste in calendario. Le gare saranno trasmesse su NBC e probabilmente anche su Fox. Non ci meravigliamo, visto che la Pro Invitational Series è stata un successo immediato sul canale Fox, con star del passato e del futuro che si univano in pista ai piloti attuali. Il quattro volte campione Jeff Gordon e la leggenda della serie Dale Earnhardt Jr erano tra le stelle al simulatore. "Dopo il successo del Pro Invitational dello scorso anno, siamo orgogliosi che i nostri partner di NASCAR, FOX e i team di gara considerino la serie come parte integrante delle loro strategie di marketing e coinvolgimento dei fan per il 2021", ha affermato Steve Myers, produttore esecutivo di iRacing. "È ancora più soddisfacente che il settore si sia riunito attorno alla nostra piattaforma non solo come la più autentica ricreazione dello sport, ma anche come uno strumento formidabile per aiutare a far crescere il pubblico di NASCAR e generare entrate per rafforzare l'intero ecosistema". Tim Clark, Senior Vice President e Chief Digital Officer della NASCAR, ha aggiunto: "Il successo della nostra eNASCAR iRacing Pro Invitational Series è stato sottolineato da uno sforzo a livello di settore per intrattenere i fan durante i primi mesi della pandemia globale. Quest'anno il Pro Invitational tornerà con un programma di gare infrasettimanali che colmeranno il divario tra le nostre gare del mondo reale ogni fine settimana." I piloti che gareggiano nella serie devono ancora essere annunciati. Formula E Nel 2020, nella "Race at Home Challenge", i piloti di Formula E della stagione 2019/20 hanno gareggiato l'uno contro l'altro online mentre simracer e piloti ospiti hanno preso parte a gare separate "Challenge Grid". Stoffel Vandoorne è stato il campione dei piloti FE e Kevin Siggy il campione dei Simracer, con Siggy che ha vinto un test drive su una vettura Gen2 di Formula E. La Formula E ha quindi deciso di ripetere l'esperienza anche quest'anno, anche se le gare reali riprenderanno: il Formula E Accelera sarà il campionato virtuale del 2021. Ancora una volta su rFactor 2 e con un test in un'auto Gen2 in premio per il campione, ma questa volta c'è anche un montepremi di € 100.000. I piloti di Formula E del mondo reale di questa stagione avranno la propria gara in due dei sei round - che saranno filmati durante l'apertura della stagione a Diriyah il prossimo mese e trasmessi più avanti - ma l'obiettivo principale questa volta è sui simracer professionisti. Questo sarà un sollievo per alcuni nel paddock, visto che la maggior parte dei piloti di Formula E reali ha dovuto essere "persuasa" a prendere parte alla Race at Home Challenge nel 2020. Non dimentichiamoci che la passata stagione sarà ricordata più che altro per le circostanze dell'improvviso e controverso licenziamento di Daniel Abt da parte di Audi, scoperto ad "imbrogliare" con un simdriver al suo posto in pista! In generale lo scetticismo dei piloti professionisti sul valore delle gare è stato alimentato da mancanza di motivazione generale e alla fine tradotto in una mancanza di serietà da parte di molti in pista. Tutto è stato confermato da diversi incidenti nelle gare. Tuttavia, non mancano già le polemiche anche per quest'anno, riguardo al come è stata messa insieme la line-up per la nuova serie incentrata sulla simulazione. Il meccanismo di qualifica e scelta dei piloti è stato infatti abbastanza astruso, con Accelerate - sponsor di Formula E - che a conti fatti ha assegnato il "sedile" direttamente a ben 21 piloti. Quella distribuzione dei posti ha infastidito quelli che hanno cercato di guadagnare un posto in griglia, compreso il pilota della Red Bull Esports Frederik Rasmussen, che è stato uno dei pochi fortunati. Rasmussen è stato il più veloce nelle qualificazioni hotlap ed è passato alla fase successiva insieme a Erhan Jajovski e all'ex pilota eSport AlphaTauri Manuel Biancolilla. Alla particolarità della Formula E virtuale sarà il fatto che tutti coloro che prendono parte a tutte le otto gare del campionato hanno la garanzia di ottenere una parte del premio in denaro di € 100.000. Naturalmente i simdrivers messi fuori gara per far posto a qualche "guest star" non l'hanno presa per niente bene... Per quale motivo la Formula E non ha scelto la strada intrapresa ad esempio dalla Porsche Esports Supercup che ha organizzato gare All-Star separate per consentire a influencer e star di gareggiare tra di loro? A livello di simulazione sono stati fatti invece importanti passi in avanti: un recente aggiornamento di rFactor 2 ha aggiunto la modalità di attacco e le zone di attacco sui circuiti di Formula E, che non erano presenti lo scorso anno per gli eventi Race at Home Challenge. Insieme a ciò, anche la gestione dell'energia dovrà essere considerata dai piloti. Modificata anche l'auto e la fisica dei pneumatici per le auto del 2021, il che significa che la gestione degli pneumatici sarà molto più importante di quanto non fosse in precedenza. Speriamo però che non si segua la strada del 2020 per quanto riguarda i danni, troppo permissivi, alle monoposto, indulgenza che ha portato a molti incidenti controversi in pista, inclusi quelli che hanno coinvolto alcuni dei piloti più performanti nel campionato reale. Infatti le gare con i sim driver erano più pulite, come ci si aspetterebbe da alcuni dei piloti più talentuosi su rFactor 2.
  4. Studio 397 lancia oggi il nuovo torneo Formula E Accelerate con rFactor 2, dedicato agli appassionati delle monoposto elettriche. Il montepremi complessivo è di ben 100.000 Euro, con il vincitore che si porterà a casa 20mila Euro, ma soprattutto la possibilità di un test in pista con una vera Formula E Gen2 ! Il primo evento è fissato al 28 gennaio, tutti i dettagli sono disponibili a questo link.
  5. Quando il simracing diventa utile per ottenere un posto di lavoro come pilota ufficiale al simulatore: dopo la storia di Rudy van Buren, olandese che ha vinto la prima edizione del World's Fastest Gamer la quale gli ha permesso di lavorare ufficialmente come simdriver al simulatore del team McLaren in Formula 1, oggi vi presentiamo Arthur Lehouck, un altro ragazzo che ha avuto la fortuna di mettere a frutto la sua esperienza in ambito virtuale nel mondo reale. Oltre a competere con il team Williams Esports e con il MAHLE Racing Team, il 21enne francese è stato assunto come pilota ufficiale al simulatore del team DS Techeetah, reparto corse vincente del Campionato di Formula E, all'inizio della stagione 2018-2019. Un sogno diventato realtà, dopo che la sua avventura nel mondo reale è terminata per mancanza di fondi: "Ho cominciato con il karting nel 2007 - ha commentato Lehouck - Ho concluso al secondo posto il Campionato francese nella categoria Junior e al settimo il Campionato Europeo. Poi, però, non avevo più il budget per continuare, quindi ho rivolto la mia attenzione al simracing". "Quando ero piccolo spendevo un sacco di tempo giocando ai videogame: ho ricominciato con il controller, poi ho comperato tutto il necessario per praticare simracing in modo serio": grazie ai suoi recenti risultati in iRacing, tra cui il terzo posto nella 24 Ore di Spa, Lehouck è stato poi contattato dal team DS Techeetah, per una posizione da pilota virtuale. "Sono entrati in contatto con me due anni fa perchè stavo facendo veramente bene con iRacing - ha continuato il francese - Alla fine hanno scelto me: giornalmente ci concentriamo sulla preparazione strategica delle gare, testando in diverse condizioni meteo e comparando i dati con quelli di Jean-Eric Vergne e Antonio Felix da Costa". "Questo permette loro di focalizzarsi sulla loro specifica preparazione: qualche volta vengono da me per vedere come guido in un particolare circuito, quali linee uso e come approccio alcuni punti della pista. Ho imparato molto da loro e adesso ho le loro stesse conoscenze: se fossi nella macchina vera, saprei cosa fare. Impiegherei uno o due giorni per prenderci confidenza, ma poi le differenze tra il virtuale e il reale si annullerebbero. A casa? Ho una postazione più economica con cui continuare ad allenarmi: fortunatamente nel simracing non servono grandi budget per andare forte".
  6. Anche la Formula E, in queste settimane di stop forzato del campionato, ha deciso di organizzare una serie di 9 gare virtuali dove si scontreranno piloti titolari e sim-racers. Il format scelto è in stile battle royale con eliminazioni ad ogni giro. A partire da questo fine settimana e per gli 8 week end successivi, i piloti ufficiali torneranno a sfidarsi sui tracciati di tutto il mondo sfruttando il software rFactor 2. Qui sotto il link Youtube per seguire la diretta. Il progetto, che prende il nome di Race at Home, verrà trasmesso su Twitch, Facebook e Youtube tramite i canali ufficiali della Formula E: insieme ai piloti titolari gareggeranno anche dei sim-racer di assoluto livello. A costoro è riservato un ambito premio: i migliori, al termine delle 9 gare, avranno la possibilità di testare una monoposto di Formula E nel mondo reale una volta che la situazione sarà tornata alla normalità. Particolare il format: una gara ad eliminazione, dove ad ogni tornata l’ultimo classificato sarà costretto a fermarsi. Quando rimarranno solo dieci piloti, si correrà l’ultimo giro per assegnare la vittoria. “Si tratta di un format importante e divertente per intrattenere il nostro pubblico, per farlo sentire ancora più vicino a noi, e per tenere allenati i nostri piloti con il giusto status mentale”, commenta Jamie Reigle. Gli eventi supporteranno inoltre UNICEF, con una raccolta fondi per aiutare le popolazioni più povere del pianeta colpite dal COVID-19. La gara di oggi pomeriggio sarà anche in diretta streaming su Sportmediaset.it dalle 16.30, sul tracciato di Hong Kong, con la cantante Rita Ora che sarà ospite speciale dell'evento, come ambasciatrice inglese di Unicef.
  7. La triste vicenda che ha coinvolto Daniel Abt nello scorso fine settimana ha ripiegato verso la peggiore conclusione possibile: nell'ePrix virtuale di Berlino della Formula E il 27enne tedesco aveva assoldato il professionista di Esports Lorenz Hoerzing per farlo correre al posto suo, una furbata che però non è passata inosservata agli occhi dei più attenti. Una volta scoperto, Abt è stato immediatamente squalificato dalla gara, sospeso dai successivi appuntamenti della serie elettrica e multato con 10mila Euro da devolvere in beneficenza. Queste misure, tuttavia, non sono state sufficienti secondo Audi, che in un successivo comunicato stampa ha affermato di aver deciso di "sospendere Daniel Abt dal team di Formula E con effetto immediato". Il colpo di grazia, tuttavia, è arrivato con la dichiarazione rilasciata in diretta da Daniel su YouTube: nel video di 15 minuti intitolato "La mia dichiarazione sullo scandalo della Formula E" Abt non indossava alcun abbigliamento ufficiale firmato Audi, un primo indizio che ha poi portato alla conclusione che tutti si aspettavano. "Quando mi stavo allenando per la Race at Home Challenge ho pensato che sarebbe stato divertente per i tifosi vedere un simdriver correre per me e mostrar loro di che pasta era fatto contro dei veri piloti di auto da corsa". "Le mie intenzioni erano buone e non ho mai pensato di fare quello che ho fatto solo per ottenere un risultato che mi facesse apparire migliore - ha commentato Abt - Questa mia bravata virtuale ha avuto delle conseguenze reali per me: tramite una conversione con i dirigenti Audi sono stato informato che d'ora in poi le nostre strade si divideranno. Non correrò più con Audi in Formula E: la nostra collaborazione è finita". Dopo le vicende di Kyle Larson e di Bubba Wallace, un altro pilota ha perso il suo lavoro per un errore, molto misero in questo caso, durante una gara virtuale. Un finale parecchio triste per il mondo del simracing e per quello del motorsport, dal quale si sono sollevate anche delle voci da alcuni colleghi di Abt che, al contrario, hanno sostenuto la sua causa. Il primo a difendere il pilota tedesco è stato Jean-Eric Vergne: "Alla fine è un gioco che andrebbe preso seriamente, ma è un GIOCO! Vogliamo parlare dei piloti che provocano incidenti apposta? Se fosse reale gli toglierebbero la licenza? Nella maggior parte delle gare sono finito fuori perché altri mi hanno usato come freno!". Un'altra risposta è arrivata dal mondo GT, per la precisione da Laurens Vanthoor: "Era iniziato tutto come uno spettacolo di intrattenimento, adesso costa la carriera. Sì, ci sono cose da fare e altre da evitare, alcune sono inaccettabili. Servono ovviamente provvedimenti, ma questo?! E' una cosa virtuale per intrattenere, non il nostro lavoro quotidiano. Invece questo ora ci viene tolto". Dichiarazioni pesanti alla pari delle conseguenze per bravate di questo tipo: speriamo che le gare reali ricomincino presto, così tutti tornano a fare il loro mestiere.
  8. In questi mesi di pandemia il simracing è esploso e, purtroppo, spesso ha fatto parlare di sè anche in modo negativo, a causa di offese, litigi, incidenti in pista virtuale e cosi via, con sponsor e team (reali) sul piede di guerra. Quando pensavamo di aver visto il peggio di tutto, ecco spuntare fuori una nuova polemica, che ha questa volta i lineamenti del grottesco. Dopo la gara virtuale di Formula E disputata ieri infatti, dopo una nottata di analisi e polemiche infinite, il pilota (reale) Daniel Abt ha finalmente ammesso di non essere stato lui nell'abitacolo dell'Audi #66 virtuale, ma di essere stato "sostituito" dal simracer professionista Lorenz Hoerzing. Abt è stato naturalmente squalificato dalla gara e gli è stato ordinato di fare una "donazione obbligatoria" di € 10.000 in beneficenza, mentre Hoerzing è stato bandito dal torneo Race Challenge. I dubbi sul fatto che Abt avesse effettivamente preso parte al quinto round sulla pista di Berlino erano sorti dopo che i suoi compagni piloti avevano accusato il driver Audi Sport ABT di non essere al volante. Gli organizzatori della Formula E Race at Home Challenge hanno verificato gli indirizzi IP e hanno scoperto che Abt non era effettivamente al volante della sua auto durante le qualifiche e la gara. Abt, dopo aver ammesso la sua colpa, ha rilasciato una dichiarazione: “Vorrei scusarmi con la Formula E, tutti i fan, la mia squadra e i miei compagni piloti per aver chiesto aiuto esterno durante la gara di sabato. Non l'ho preso sul serio come avrei dovuto. Mi dispiace particolarmente per questo, perché so quanto lavoro è stato dedicato a questo progetto da parte dell'organizzazione di Formula E. Sono consapevole che la mia offesa ha un retrogusto amaro, ma non c'erano cattive intenzioni. Certo, accetto la squalifica dalla gara. Inoltre, donerò 10.000 euro a un progetto di beneficenza". Ad insospettire piloti ed organizzatori, sono state proprio le prestazioni dell'Audi alla quale sarebbe dovuto essere alla guida Abt: improvvisamente super competitivo (2° in qualifica e 3° in gara!) dopo una stagione sempre a centro gruppo, se non addirittura fra gli ultimi. Sono stati in particolare Vandoorne ed Jean-Eric Vergne ad accusare ripetutamente Abt di non essere lui alla guida, provando persino a chiamarlo. Cosa ancora più triste è il fatto che proprio Abt abbia persino messo in scena alcuni trucchi per non farsi scoprire: nella video conferenza Zoom, per verificare che i piloti fossero al loro posto, il volto di quello che doveva essere Abt è stato oscurato da un microfono. Inoltre, il flusso video ha smesso di funzionare proprio ieri pomeriggio e dopo la gara non è stato in grado di conversare con i presentatori TV, per apparenti problemi di connessione. Al momento Audi Sport ABT, che gli organizzatori ritengono all'oscuro della trama, non ha commentato la questione.
  9. Motorinolimits ha realizzato uno speciale in video per farci scoprire tutti i segreti del simulatore professionale di Formula E del team BMW Motorsport. Ci raccontano tutti i dettagli Maximilian Gunther, pilota Formula E per il team tedesco e Rudolf Dittrich, general manager BMW Motorsport.
  10. Il modding team francese degli ACFL ha appena rilasciato per Assetto Corsa la prima versione del nuovo Formula E Mod, progetto ovviamente dedicato al ben noto campionato per monoposto elettriche. Il Formula E può essere acquistato e scaricato direttamente dal sito ACFL, per 3 euro di donazione, mentre i primi tracciati tipici cittadini per il campionato, Miami, Londra e Parigi, sono disponibili gratuitamente a questo link.
  11. Qualche tempo fa vi avevamo parlato del nuovo accordo tra Playsport e la Formula E che avrebbe portato la formula 100% elettrica in Motorsport Manager Online nel 2020. Oggi la ABB Formula E ha presentato la vettura Gen 2 Evo che debutterà nel campionato 2020/2021 e Playsport Games, tramite l'account Twitter dedicato a Motorsport Manager ha confermato che la vettura sarà disponibile in Motorsport Manager Online, in arrivo su Play Store e AppStore. Sicuramente una grande notizia per tutti gli appassionati della serie elettrica e dei sim manageriali. Commenti nel topic dedicato
  12. Gli appassionati di Formula elettrica e simulatori manageriali saranno molto felici di sapere che, nel 2020, potranno provare le emozioni della Formula E ufficiale grazie a Motorsport Manager.
  13. We saw someone racing around on our #rFactor2 testserver in this, is that yours ABB Formula E? Looks stunning, we want to be up next!
  14. Il team Studio 397 ha appena rilasciato per rFactor 2 la sua nuova Formula E Gen 2, ovvero la monoposto elettrica impegnata nell'attuale campionato 2019. E' possibile acquistare la vettura tramite Steam ad Euro 4,99 e vi consigliamo anche di scaricare gratuitamente il tracciato di Lester Special Edition, creato apposta per queste monoposto. Per commenti e discussioni fate riferimento a questo topic del forum.
  15. Il VRC Modding team ha rilasciato per Assetto Corsa la prima versione 1.0 del suo interessante Formula Lithium 2019 mod, un progetto che, sotto il nome di fantasia, cela in realtà il campionato 2019 delle monoposto elettriche di Formula E. E' possibile acquistare il mod con una donazione di Euro 4,50 e quindi scaricarlo direttamente dal sito VRC Modding, mentre per commenti e discussioni fate riferimento a questo topic del forum dedicato.
  16. La Formula E intende rivoluzionare il panorama gaming delle corse online con il primo videogioco ufficiale della categoria elettrica, previsto in uscita nel corso del 2019, che darà la possibilità ai giocatori di correre contro i veri piloti della Formula E in tempo reale, grazie alla telemetria delle vetture in pista. La sfida online è legata al concetto del live day dell’ePrix con prove libere, qualifiche e gare contro le reali monoposto in griglia. L'intenzione è quella di spingere la simulazione verso una nuova frontiera di partecipazione diretta al mondo delle corse di Formula E. “Ghost Racing”, questo il nome del gioco, acquisirà i dati della telemetria in tempo reale dei piloti in pista e li trasmetterà sempre in live gaming sulla piattaforma di gioco online. I giocatori avranno un’auto “fantasma” e saranno proiettati fianco a fianco alle reali vetture impegnate sul circuito. Ovviamente la monoposto del giocatore non potrà entrare in collisione con le vetture virtuali dei piloti ma non è escluso un futuro sistema di simulazioni contatti. Non mancherà il supporto alla realtà virtuale. Ali Russel, direttore media e business della Formula E: “Il software riprodurrà in tutta fedeltà ogni tracciato del calendario, New York, Zurigo, Hong Kong e così via. Il giorno della corsa si aprirà un collegamento fra la telemetria ufficiale ed il software sviluppato da Virtually Live, così che il giocatore possa sfidare i piloti in pista. Sorpassi, soste, incidenti, apparirà tutto reale. Dato che i piloti di Formula E non hanno la possibilità di provare la pista prima delle vere sessioni, il download della pista verrà aperto il giorno stesso dell’evento, per garantire un feeling realistico e replicare l’esperienza di un pilota della categoria. L’idea di disputare gare secondo questo format, è nata più di 6 anni fa. Inizialmente il progetto era troppo costoso, ma ora con la tecnologia VR e la Partnership con Virtually Live, il sogno si sta avverando”. Alejandro Agag, CEO della Formula E: “Ricordo che prima di lanciare la prima stagione di Formula E ci siamo detti che i fan non vogliono più solo guardare o seguire uno sport, ma vogliono anche parteciparvi. La tecnologia all’avanguardia utilizzata per creare il gioco di corse dal vivo è straordinaria”. Non conosciamo ancora una data ufficiale di lancio, ma il titolo è stato già confermato per Pc e dispositivi mobili. Commenti sul forum.
  17. La Formula E intende rivoluzionare il panorama gaming delle corse online con il primo videogioco ufficiale della categoria elettrica, previsto in uscita nel corso del 2019, che darà la possibilità ai giocatori di correre contro i veri piloti della Formula E in tempo reale, grazie alla telemetria delle vetture in pista. La sfida online è legata al concetto del live day dell’ePrix con prove libere, qualifiche e gare contro le reali monoposto in griglia. L'intenzione è quella di spingere la simulazione verso una nuova frontiera di partecipazione diretta al mondo delle corse di Formula E. “Ghost Racing”, questo il nome del gioco, acquisirà i dati della telemetria in tempo reale dei piloti in pista e li trasmetterà sempre in live gaming sulla piattaforma di gioco online. I giocatori avranno un’auto “fantasma” e saranno proiettati fianco a fianco alle reali vetture impegnate sul circuito. Ovviamente la monoposto del giocatore non potrà entrare in collisione con le vetture virtuali dei piloti ma non è escluso un futuro sistema di simulazioni contatti. Non mancherà il supporto alla realtà virtuale. Ali Russel, direttore media e business della Formula E: “Il software riprodurrà in tutta fedeltà ogni tracciato del calendario, New York, Zurigo, Hong Kong e così via. Il giorno della corsa si aprirà un collegamento fra la telemetria ufficiale ed il software sviluppato da Virtually Live, così che il giocatore possa sfidare i piloti in pista. Sorpassi, soste, incidenti, apparirà tutto reale. Dato che i piloti di Formula E non hanno la possibilità di provare la pista prima delle vere sessioni, il download della pista verrà aperto il giorno stesso dell’evento, per garantire un feeling realistico e replicare l’esperienza di un pilota della categoria. L’idea di disputare gare secondo questo format, è nata più di 6 anni fa. Inizialmente il progetto era troppo costoso, ma ora con la tecnologia VR e la Partnership con Virtually Live, il sogno si sta avverando”. Alejandro Agag, CEO della Formula E: “Ricordo che prima di lanciare la prima stagione di Formula E ci siamo detti che i fan non vogliono più solo guardare o seguire uno sport, ma vogliono anche parteciparvi. La tecnologia all’avanguardia utilizzata per creare il gioco di corse dal vivo è straordinaria”. Non conosciamo ancora una data ufficiale di lancio, ma il titolo è stato già confermato per Pc e dispositivi mobili.
  18. VELOCIPEDE

    Assetto Corsa: Formula E Mod by ACFL

    Il modding team francese degli ACFL ha appena rilasciato per Assetto Corsa la prima versione del nuovo Formula E Mod, progetto ovviamente dedicato al ben noto campionato per monoposto elettriche. Il Formula E può essere acquistato e scaricato direttamente dal sito ACFL, per 3 euro di donazione, mentre i primi tracciati tipici cittadini per il campionato, Miami, Londra e Parigi, sono disponibili gratuitamente a questo link. Commenti e discussioni a questo link del forum.
  19. Il numero di novembre del mensile Racecar Engineering ci propone un interessante articolo che spiega in quale modo i simulatori di guida saranno uno strumento strategico per lo sviluppo delle monoposto di Formula E di seconda generazione, grazie al contributo di Cruden Simulator e del team Mahindra Racing. D'altra parte, l'ascesa della Formula E e la sua rilevanza nello sviluppo della tecnologia dei veicoli elettrici hanno un profondo impatto sullo sviluppo, sugli strumenti e le pratiche di ingegneria nel motorsport, in particolare proprio per i simulatori di guida. La stagione 5 del campionato mondiale FIA completamente elettrico rappresenta il più grande balzo in avanti per la serie con auto di seconda generazione, completamente nuove, l'aggiunta di nuovissimi circuiti cittadini e l'arrivo di team ufficiali come BMW, Audi, Nissan, Porsche e Mercedes, che si uniscono a Jaguar, DS, NIO e Mahindra. Dennis Marcus, direttore commerciale, Automotive e Motorsport di Cruden Simulator, ci spiega: "Con le gare di Formula E che si svolgono sui circuiti cittadini, non c'è praticamente tempo per i team di testare la pista al di fuori della settimana di gara. Con i nuovi circuiti nel calendario per la Stagione 5, i team si affidano ancora più spesso ai simulatori per testare e convalidare la propria strategia di gestione energetica per una particolare gara. Non sono solo le piste nuove però, perché l'auto di seconda generazione sarà ora in grado di correre una gara intera con una singola carica". "A partire dalla stagione 5, le gare saranno limitate nel tempo, il che richiede una strategia di gara completamente diversa per la gestione dell'energia poiché il ritmo della gara è determinato dall'auto in testa alla gara. Un fattore chiave è che la squadra non può influenzare la sua vettura durante la gara. I piloti sono da soli e quindi, lo sviluppo e la preparazione pre-gara è essenziale. Gli ingegneri devono collaborare con il pilota per fornire loro gli strumenti migliori per gestire l'energia durante la gara. Quindi c'è molto lavoro da fare anche prima di valutare le nuove dinamiche e il comportamento della macchina!". Squadre come Mahindra Racing utilizzano un simulatore di Formula E su misura per lo sviluppo del set-up, la strategia di gara e l'ottimizzazione della gestione dell'energia, lo sviluppo dei sistemi di controllo e la formazione dei piloti. Il sistema Cruden del team viene fornito con il software di simulazione proprietario Panthera di Cruden, che consente al nuovo modello di veicolo Gen2 del team di corse, utilizzato anche per la simulazione del tempo del giro, da integrare e utilizzare come modello di simulazione driver in-the-loop in tempo reale (DIL ). Inoltre, ha accesso a una libreria completa di circuiti stradali di Formula E poiché Cruden produce riproduzioni accurate di tutti i tracciati, inclusi i nuovi circuiti, nel calendario della stagione 5. Marcus aggiunge: "Il coinvolgimento di Cruden in Formula E sta aiutando ad accelerare lo sviluppo dei simulatori stessi. Attraverso le nostre partnership, abbiamo sviluppato sistemi che offrono la visualizzazione di alta qualità e bassa latenza con i conducenti devono controllare l'auto nel simulatore come fanno con la macchina reale. Sulle piattaforme basate sul movimento, gli input e i movimenti dello sterzo si correlano direttamente con ciò che è stato mostrato sullo schermo. Gli ingegneri possono programmare e mettere a punto i parametri di gara con estrema precisione. Cruden sviluppa e fornisce anche tutti gli elementi del sistema di simulazione, fornendo supporto per l'integrazione di prodotti di terze parti come il volante e l'ECU del modello di veicolo." Il Dr. David Batterbee, Senior Simulation e Performance Engineer, Mahindra Racing, ha dichiarato: "Una delle caratteristiche più importanti di un simulatore di corse ad alte prestazioni è l'immersione del pilota. Per il massimo vantaggio, il pilota deve percepire la minima differenza tra il simulatore e l'auto reale. I fattori importanti includono una grafica di alta qualità, fornendo spunti precisi per sottosterzo / sovrasterzo / bloccaggio, con controlli del conducente che forniscono il feedback corretto (sterzo, freni, risposta dell'acceleratore, comandi al volante), utilizzando un modello ben correlato di veicoli e pneumatici e con una scansione di tracce ad alta risoluzione". "La modellazione accurata del flusso di energia della batteria e il comportamento termico sono anche particolarmente importanti per la Formula E. Ottenere tutti questi fattori massimizza le prestazioni che possono essere estratte dal simulatore e garantisce che i problemi da risolvere siano equivalenti a quelli sperimentati in pista. Con l'auto Gen2, il nostro simulatore ci consentirà di sviluppare e mappare il sistema di frenatura tramite cavo, esplorare la nuova piattaforma aerodinamica e la gestione termica ed energetica del nuovo pacchetto batterie." I simulatori hanno un ruolo sempre maggiore nello sviluppo degli sport motoristici e, di conseguenza, nella ricerca e nello sviluppo di autovetture, i simulatori sono ora molto più accessibili. Un tempo il simulatore era riservato ai soli team di Formula 1 con budget illimitati, ora invece stanno diventando sempre più disponibili. In linea con la strategia e la struttura pionieristica della Formula E, l'uso di simulatori garantisce che team più piccoli e indipendenti possano competere grazie a sistemi e software di integrazione forniti da Cruden e altri fornitori. Dennis Marcus spiega: "Costruire e gestire i simulatori erano progetti su misura fino a poco tempo fa, ma tale è il tasso di sviluppo e l'uso diffuso, specialmente in Formula E, che sono diventati strumenti di sviluppo che possono essere acquistati e utilizzati immediatamente e da tutti. Con l'accuratezza dei sistemi di oggi, il simulatore offre un modo più veloce e più agile per sviluppare e convalidare i prodotti e stiamo assistendo a un decentramento dello sviluppo grazie agli strumenti basati su cloud, che riduce i tempi di viaggio e i costi per gli ingegneri che devono essere presenti in un determinato luogo per i test. Fatto questo che sta avendo un effetto profondamente positivo sulla nuova generazione di ingegneri. Cruden fornisce una versione gratuita del suo software Panthera, che viene utilizzato dalle università per formare laureati sui simulatori in quanto la tecnologia diventa sempre più diffusa nel nostro settore. "
  20. Rinnovata la collaborazione fra Formula E e Real Racing, che consentirà ai suoi utilizzatori di immergersi nel mondo della serie “full electric” 2018 - 2019. Undici i team e le livree replica di quelle reali del Campionato FIA di Formula E, cui si è aggiunta la produzione virtuale di quattro delle nuove piste che verranno visitate dalla categoria nella stagione 5. Sul fronte monoposto le vetture saranno identiche a quelle vere anche per quanto concerne la gestione dell’energia. Assieme all’offerta dedicata ai cellulari, la EA, Real Racing 3 e Turn 10 Studios continueranno ad elaborare il software per le e-Race in occasione di ogni evento: non mancheranno le postazioni Playseat con la possibilità di condividere i propri risultati nella Gaming Area all’interno dell’Allianz E-Village e su tutti gli schermi del circuito, oltre che in streaming sull’applicazione Real Racing TV. Proprio durante il week end di New York, Real Racing 3 lancerà un time trial globale che si terrà dal 13 al 21 luglio. “I fan potranno accedere alle nuove macchine e alle piste via mobile e tablet e i migliori riceveranno ulteriori incentivi. Come Formula E puntiamo ad abbattere le barriere tra loro e i piloti”, ha dichiarato il marketing e brand director della serie, Ben Padley.
  21. Here you are some previews of the Formula E mod I've been working on, while one "upcoming" electric car competition has reduced my time to work on it and other projects much more interesting than that one, as I was focused on developing my project for them and for nothing at the same time, because I have not only wasted my time with them, but they have also appropriated my 3D, 2D, audio, physics (supported by mike007) and scripts of my project without my authorization, so give them a big thanks whenever they become known by the people!!! Back to Formula E (a much more interesting electric competition than what that new one will ever be by far), this mod was going to be based in the 2017 season, but due to the above explained issue, will be probably based in the 2018 Formula E season. Some of you knew about this project, so I will show you some new content for you as well fonte RD forum
  22. Siamo ormai alla vigilia della tappa italiana del campionato FIA Formula E, che il 14 aprile vedrà 20 monoposto elettriche correre per la prima volta sulle strade di Roma. Ecco quindi in video il primo test simulato del circuito cittadino dell’EUR, visibile qui di seguito: il tracciato sarà percorso per 33 giri, conta 21 curve e 2.860 metri, con numerosi saliscendi. La partenza è in Piazza Marconi, a ridosso del celebre Obelisco, quindi si passa su Via Cristoforo Colombo, poi attorno al Roma Convention Center, dove la pista si restringe, quindi una doppia chicane prima di percorrere il circuito attorno al Palazzo dei Congressi. Qui la pista è più ampia, con alla fine una curva veloce in discesa lungo il parco del Ninfeo e il Luneur Park, prima di risalire in direzione del Palazzo della Civiltà Italiana e ricongiungersi con una ultima chicane su Via Cristoforo Colombo. Nella Gaming Zone all’interno dell’Allianz E-Village, i tifosi potranno provare i simulatori di Formula E durante tutta la giornata e vivere le emozioni del circuito cittadino dell’EUR grazie a Real Racing 3, videogioco targato EA Games, partner di Formula E. I quattro tifosi che faranno segnare i tempi più veloci potranno sfidare in una gara virtuale quattro piloti reali, con l'evento che sarà trasmesso in diretta sull’account Facebook di Formula E dopo la sessione di qualifiche del sabato mattina. Commenti sul forum.
  23. Siamo ormai alla vigilia della tappa italiana del campionato FIA Formula E, che il 14 aprile vedrà 20 monoposto elettriche correre per la prima volta sulle strade di Roma. Ecco quindi in video il primo test simulato del circuito cittadino dell’EUR, visibile qui di seguito: il tracciato sarà percorso per 33 giri, conta 21 curve e 2.860 metri, con numerosi saliscendi. La partenza è in Piazza Marconi, a ridosso del celebre Obelisco, quindi si passa su Via Cristoforo Colombo, poi attorno al Roma Convention Center, dove la pista si restringe, quindi una doppia chicane prima di percorrere il circuito attorno al Palazzo dei Congressi. Qui la pista è più ampia, con alla fine una curva veloce in discesa lungo il parco del Ninfeo e il Luneur Park, prima di risalire in direzione del Palazzo della Civiltà Italiana e ricongiungersi con una ultima chicane su Via Cristoforo Colombo. Nella Gaming Zone all’interno dell’Allianz E-Village, i tifosi potranno provare i simulatori di Formula E durante tutta la giornata e vivere le emozioni del circuito cittadino dell’EUR grazie a Real Racing 3, videogioco targato EA Games, partner di Formula E. I quattro tifosi che faranno segnare i tempi più veloci potranno sfidare in una gara virtuale quattro piloti reali, con l'evento che sarà trasmesso in diretta sull’account Facebook di Formula E dopo la sessione di qualifiche del sabato mattina.
  24. Il monegasco team Venturi è la prima squadra di Formula E a lanciare una propria accademia per far crescere giovani piloti. La particolarità interessante dell'operazione sta nel fatto che vi fanno parte ben tre ragazzi provenienti dal mondo delle gare virtuali. "Vogliamo creare un ponte tra gli e-sports e la realtà, sono convinto che tra i giocatori ci siano dei talenti in erba", ha detto Gildo Pastor, presidente "E vogliamo aiutare chi non sempre ha avuto i mezzi per cominciare". Maxime Pain, Kevin Leaune e Gaetan Goarant sono i tre simdrivers che faranno parte del progetto Venturi Next Gen, che prevede, oltre al lavoro al simulatore, anche sessioni di allenamento mentale e fisico presso il quartier generale nel Principato. Non mancherà una parte teorica per studiare le caratteristiche tecniche della Formula E e della mobilità elettrica più in generale, con l'opzione in seguito di testare la monoposto oggi affidata ad Edoardo Mortara e a Maro Engel. Gli altri cinque piloti selezionati vengono invece dal motorsport: Dorian Boccolacci, nel 2018 in GP3, Arthur Leclerc, fratello minore di Charles in F1, che correrà nella F4 francese insieme a Pierre-Louis Chovet. Arrivano dal karting Benjamin Cartery e Louis Iglesias (solo 9 anni!).
  25. Il team Studio 397 ha appena annunciato, con il brevissimo trailer che vedete qui sotto, il prossimo arrivo su Steam per il suo rFactor 2 del nuovo Formula E Energize Pack, ovvero un pacchetto DLC ufficiale dedicato allo spettacolare campionato delle monoposto elettriche della Formula E, che fra l'altro correranno anche a Roma in Aprile 2018. Sviluppato in collaborazione con la Formula E ed i suoi partners tecnici, vuole riprodurre in ogni dettaglio il fascino delle ruote scoperte elettriche. Feel the energy of our upcoming Official Formula E Energize Pack! Working directly with Formula E and their technical partners to bring you the most accurately modelled Formula E Car and Hong Kong track to date ahead of the first race of the season!
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.