DrivingItalia simulatori di guida Jump to content

F1 2020 Codemasters: la recensione di DrivingItalia

Il nuovo F1 2020 si propone come un’evoluzione che tocca tutti gli aspetti più importanti del franchise britannico a quattro ruote, diventando a tutti gli effetti come un “must-have” che anche gli amanti della simulazione “dura e cruda” dovrebbero prendere in considerazione. Scoprite perchè con la nostra recensione!
F1 2020 Recensione

Provata la nuova pedaliera SimRacing Pro GT

Vi presentiamo con una recensione esclusiva la nuova pedaliera professionale SimRacing Pro GT, che arriva direttamente dalla Spagna. Un prodotto molto interessante ed innovativo, con caratteristiche del tutto particolari, da scoprire con questo articolo
Pedaliera Simracing Pro - GT

DISCORD DrivingItalia: chat testo e voce su tutti i dispositivi

Una vera social-app gratuita, per la chat testo e vocale, molto semplice da usare, via browser, tablet o persino smartphone!
Trovi tutte le informazioni qui sul forum. Ci sono già oltre 1000 utenti attivi sul canale Discord di DrivingItalia, entra anche tu!
Entra in DISCORD

Automobilista 2: la recensione di DrivingItalia.NET

Il momento che tanti appassionati hanno atteso è finalmente arrivato: Automobilista 2 è uscito ufficialmente su Steam grazie al raggiungimento della release finale 1.0. Tra monoposto, prototipi da endurance, vetture da Gran Turismo e go-kart ce n’è davvero per tutti i gusti, ed anche per noi è giunto il momento di giudicarlo in maniera ufficiale e… imparziale. Scopriamolo insieme!
Recensione di DrivingItalia.NET
  • Sign in to follow this  

    (0 reviews)

    George Russell subito più veloce sul simulatore Williams... grazie al simracing!

     

    Con il posticipo dell'attuale stagione di Formula 1 a causa dell'emergenza Coronavirus, George Russell, giovane pilota della Williams, si è subito distinto dietro al suo volante virtuale, partecipando con costanza a diversi eventi online con il videogioco ufficiale del Circus iridato F1 2019. Nelle F1 Virtual Grand Prix Series, inoltre, è stato capace di mettere insieme ben quattro vittorie di fila, che gli hanno permesso di conquistare il Titolo di Campione ai danni dei rivali Charles Leclerc e Alexander Albon.

    Un grande risultato per il pilota britannico, che recentemente è tornato al lavoro sul simulatore ufficiale del team di Grove dimostrando, a conti fatti, la grande utilità che l'allenamento nel mondo del simracing ha avuto su di lui. "Ieri sono tornato a lavorare con il simulatore della Williams: è stata la prima volta dalla fine dei test pre-stagionali di Barcellona, dove avevamo fatto una prova di correlazione con quanto fatto realmente in pista sul Montmelò".

    EUiZVt1X0AAujGs.thumb.jpg.6fe7a9bd2c8529a0927277d31e5d4632.jpg

    "Ho chiesto al mio ingegnere di utilizzare lo stesso setup che avevamo trovato in quel test, in modo da vedere qual era il mio livello per poi confrontarlo con quanto fatto qualche mese fa. Nei primi giri avevo tanti secondi da recuperare, ma intorno al 14esimo passaggio sono riuscito ad andare più veloce rispetto al tempo migliore ottenuto nel post-Barcellona e pre-Australia. Sono rimasto scioccato!".

    "Man mano che prendevo il ritmo, ho realizzato che tutte le gare virtuali a cui ho partecipato devono avermi aiutato in qualche modo a mantenere il mio corpo e la mia mente in allenamento. Alla fine è sempre guidare: devi cercare di frenare il più tardi possibile, di portare quanta più velocità possibile all'interno delle curve e di tornare sul gas il più velocemente possibile. Benchè ci abbia messo un po' a riprendere confidenza con le sensazioni di una vera auto da Formula 1 (riprodotta fedelmente con il simulatore Williams), poi sono riuscito a migliorare i miei riferimenti. E' stato incredibile!".

    In realtà, quando Russell ha cominciato a partecipare alle F1 Virtual Grand Prix Series, il suo passo era molto distante dai migliori della classe, così come da piloti ben più esperti che sapevano già utilizzare il videogioco ufficiale Codemasters. Quando, però, ha iniziato a migliorare, è riuscito ad emergere come uno dei più forti del momento. Ma cosa ha veramente imparato dalla sua avventura negli eSports?

    WilliamsF1_17380_HiRes-scaled.thumb.jpg.8d4513ad4d85f4b1c414e67e21de70bd.jpg

    "Ciò che ho imparato è che non devi mai smettere di inseguire un obiettivo. Ho cominciato con il simracing perchè volevo vincere, ma all'inizio ero molto distante dal livello che mi avrebbe permesso di arrivare sul gradino più alto del podio. Nelle prime due settimane ho provato tanta frustrazione: mi stavo impegnando, ma non stavo ottenendo nessun risultato di rilievo. Quel modo di guidare non era naturale per me".

    "Ho cominciato a pensare che sono un pilota vero, non un pilota di eSports: ho cominciato a pensare che non facesse per me, ed ero sul punto di mollare. Poi, un giorno, mi sono alzato è tutto è cambiato. Puoi anche avere talento per fare una certa cosa, ma se non ti alleni non andrai da nessuna parte. Quello che mi è successo prova che puoi fare grandi cose se lavori sodo e ci metti tanto impegno. La lezione più importante? Che bisogna perseverare, sempre".

    87ac9570-3716-4289-afe6-b33cf9c70f17.thumb.jpg.eca3a9ae9037a17e4f0c8d2335d165e8.jpg


    Sign in to follow this  


    User Feedback

    There are no reviews to display.


  • Who's Online   8 Members, 0 Anonymous, 111 Guests (See full list)

    • miketheslummy
    • Massimo Mastrorocco
    • Garla
    • maxcoslo
    • AlessandroMagri
    • Tazio981
    • Paolo Pistolesi
    • andrea1968


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.