Il simulatore Red Bull F1 - Hardware - DrivingItalia.NET simulatori di guida Jump to content

La monoposto più divertente su rFactor 2

ASR Formula in pochi giorni ha rilasciato vari aggiornamenti per le loro monoposto più riuscite: Formula 2 del 2017, GP3 Series del 2015, Dallara RSR F3 e la nuovissima ASR-H... Quale sarà la vettura più divertente da guidare?
La Formula più divertente

Simracing Academy: uso delle marce

Dopo avervi insegnato i concetti di base sulle traiettorie e sulle tecniche di frenata, ora è giunto il momento di fare un piccolo passo avanti… sull’utilizzo di marce e cambio. Siete pronti?
Parte 4 Simracing Academy
    (0 reviews)

    Il simulatore Red Bull F1

    • VELOCIPEDE
    • By VELOCIPEDE
    • 0 comments
    • 899 views


    Negli ultimi anni abbiamo visto sempre di più la mancanza di test, a causa di norme modificate per ridurre i costi, prima e durante la stagione, per cui quasi tutte le squadre ha investito moltissimo nei loro programmi dedicati ai simulatori, per avere la possibilità di testare nuovi componenti, provare setup, e formare i propri piloti, senza il rischio di danni e di costosi test in pista. Non c'è dubbio che uno degli ingredienti chiave del team Red Bull per il loro successo, è stato il loro F1 Simulator. Il Red Bull Simulator lavora quasi tutti i giorni della settimana, utilizzato per lo più dai piloti del programma Junior Red Bull, che sono pagati per eseguire centinaia di giri e raccolta di dati, in particolare con l'attenzione rivolta al prossimo GP, con test di configurazioni, rapporto di trasmissione, carico aerodinamico ecc ...

     

    Il simulatore Red Bull si trova in una stanza senza finestre, ed è caratterizzato dalla presenza di una scocca reale di monoposto Red Bull F1, per fare in modo che il pilota si trovi completamente a suo agio, oltre che in una corretta posizione di guida. Ovviamente anche tutta la componentistica della scocca è quella reale: stessa pedaliera, volante perfettamente funzionante in ogni regolazione e cosi via. In questo modo il pilota può comportarsi esattamente come farebbe sulla vettura vera, comprese le comunicazioni via radio con il suo ingegnere.
    La scocca è montata su una piattaforma a sei piedi, che ha sei gradi di libertà, intorno alla piattaforma troviamo uno schermo panoramico a 180° che immerge completamente il pilota nell'ambiente simulato. Tre proiettori mostrano l'immagine della pista virtuale. A questo viene aggiunto anche il feedback attraverso il volante. In sostanza, si tratta di un setup completo per immergere il pilota nella simulazione. Tutto questo richiede ben 6 PC molto potenti, uno per ciascun proiettore, uno per mettere assieme le tre immagini proiettate, un altro per controllare il movimento della piattaforma.

     



    Il simulatore Red Bull utilizza rFactor Pro all'interno del quale è possibile simulare qualsiasi setup che potremmo vedere in pista durante un weekend di gara o nel corso di un programma di test. E' possibile cambiare le molle, le barre antirollio, distribuzione dei pesi, camber, convergenza, ecc. Si possono regolare i gradi di ala e modificare la resistenza aerodinamica complessiva, possono cambiare i livelli di carburante. In pratica si può agire anche su quei parametri che possono cambiare in pista.

     


    [Fonte F1simulatormaniac]




    User Feedback

    There are no reviews to display.


  • Who's Online   26 Members, 0 Anonymous, 284 Guests (See full list)

    • Alfredo de vito
    • Mariorss
    • vinzone
    • MomoMouser
    • Valerio Bigari
    • dantyco
    • mlods
    • Igor Muraro
    • HyperOblio
    • VELOCIPEDE
    • Alberto77
    • Gupise
    • max8im
    • stroliko
    • [DR] Andrea Gariboldi
    • schuldiner
    • Gille46
    • gecervi
    • Emanuele Tema
    • sim driver 18
    • MarcoR1
    • lec
    • spyke70
    • AyrtonForever
    • JonAlfa
    • Christoph Ammer


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.