iRacing ha spinto la NASCAR: l'esport può davvero plasmare il futuro delle corse - Champs & Races - DrivingItalia.NET simulatori di guida Jump to content

La monoposto più divertente su rFactor 2

ASR Formula in pochi giorni ha rilasciato vari aggiornamenti per le loro monoposto più riuscite: Formula 2 del 2017, GP3 Series del 2015, Dallara RSR F3 e la nuovissima ASR-H... Quale sarà la vettura più divertente da guidare?
La Formula più divertente

Simracing Academy: uso delle marce

Dopo avervi insegnato i concetti di base sulle traiettorie e sulle tecniche di frenata, ora è giunto il momento di fare un piccolo passo avanti… sull’utilizzo di marce e cambio. Siete pronti?
Parte 4 Simracing Academy

    (0 reviews)

    iRacing ha spinto la NASCAR: l'esport può davvero plasmare il futuro delle corse

     

    L'autorevole Washington Post americano ha pubblicato un interessante articolo dedicato al mondo del simracing di iRacing, dell'esport e del campionato Nascar, analizzando quanto successo nel periodo della pandemia Covid 19 dello scorso mese di marzo. La conclusione alla quale giunge il giornalista è che ora l'esport può davvero plasmare il futuro delle corse!

    Chase Briscoe è una delle stelle nascenti più famose della NASCAR ed è anche una delle ultime storie di successo del mondo simracing. Quando andrà in pista nella NASCAR Cup Series la prossima stagione con la Stewart-Haas Racing, sarà uno dei più importanti sostenitori del simracing sulla griglia di partenza reale.

    "Faccio gare di simulazione da quando avevo sei anni, quando mio padre mi lasciava giocare a NASCAR 2003 se avessi fatto i compiti", ha detto Briscoe in una recente intervista telefonica. Oltre alle sue vittorie in pista nella serie Xfinity della NASCAR, dove è attualmente uno dei favoriti per vincere il campionato, Briscoe ha collezionato più di 400 vittorie in iRacing, la popolare piattaforma di simracing basata su abbonamento. "È stato assolutamente vitale per la mia crescita come pilota", ha continuato, "soprattutto nella preparazione di piste in cui non sono mai stato".

    Quando il Covid-19 ha posticipato i principali eventi sportivi a marzo, NASCAR e iRacing hanno riempito il vuoto ospitando una serie di simracing con piloti professionisti, che si è rivelata un successo a sorpresa: la gara inaugurale ha ottenuto i più alti ascolti TV di sempre per un evento esport. Ora la NASCAR è più impegnata che mai a far crescere la sua presenza virtuale, sperando che la sua continua partnership con iRacing aiuterà lo sport a raggiungere un pubblico completamente nuovo molto.

    "NASCAR si è evoluta di più negli ultimi 10 mesi di quanto non si sia evoluto negli ultimi 15 anni", ha affermato Steve Myers, vicepresidente esecutivo e produttore esecutivo di iRacing. L'eNASCAR iRacing Pro Invitational Series ha fatto molto bene a tutte e due le società, come evidenziato da due statistiche citate da Myers. Innanzitutto, due milioni di telespettatori che si sono sintonizzati sulla serie non avevano precedentemente guardato una gara NASCAR quella stagione, anche se quella cifra potrebbe essere stata aiutata da una generale mancanza di programmazione sportiva a causa della pandemia. In secondo luogo, e forse più importante per il futuro delle corse, iRacing ha ottenuto circa 70.000 nuovi utenti solo da marzo a giugno!

    "Quando abbiamo iniziato a marzo, c'erano alcune riserve", ha detto Myers. "Le persone del settore hanno detto: 'stiamo davvero giocando ai videogiochi ora?' Ma ci sono volute solo un paio di settimane prima che tutti si rendessero conto che questo non è solo un ottimo modo per entrare in contatto con i fan, ma un ottimo modo per creare nuovi fan."

    Per Tim Clark, vicepresidente senior e chief digital officer di NASCAR, acquisire nuovi fan è una priorità assoluta, ma farlo può essere un compito difficile, in particolare con le generazioni più giovani meno interessate alle auto in generale. La società si è concentrata sempre di più sulla sua eNASCAR Coca-Cola iRacing Series, una lega di eSport dedicata che concluderà la sua stagione 2020 lunedì con la sua finale di campionato al Virtual Homestead-Miami Speedway.

    "L'idea di incontrare fan e consumatori nel loro mondo è importante", ha affermato Clark. "Se siamo in grado di raggiungere un pubblico diverso - e se quel pubblico è più giovane e diversificato - questa è un'enorme opportunità per noi e una grande parte del motivo per cui siamo diventati così aggressivi in questo spazio di recente. In precedenza, quell'interazione sarebbe avvenuta a causa della cultura automobilistica e ora potrebbe accadere a causa degli eSport".

    Giunta alla sua undicesima stagione, la serie eNASCAR Coca-Cola iRacing sta vivendo il suo anno di maggior successo fino ad oggi con un montepremi di $ 300.000, il più grande finora. Sebbene NASCAR non rilasci i numeri degli spettatori, le visualizzazioni dal vivo della serie sono più che raddoppiate e gli impegni sono quasi triplicati rispetto allo scorso anno. La serie viene trasmessa in streaming su Facebook, YouTube Twitch e altre piattaforme importanti e l'evento finale dei playoff sarà ritrasmesso su NBC Sports Network domenica 8 novembre dopo la gara di campionato della Cup Series nella vita reale.

    Secondo Clark, uno degli obiettivi principali della serie eNASCAR sarà mettere in luce le personalità degli stessi sim racer. I piloti della NASCAR Cup come Briscoe, Timmy Hill e William Byron hanno dimostrato che le corse simulate possono essere una parte importante del percorso verso il successo in una vera macchina da corsa. La serie eNASCAR potrebbe consentire storie simili negli anni a venire.

    "Tutti conoscono il suo viaggio [di William Byron] e parte di esso includeva iRacing", ha detto Clark. "Se possiamo iniziare a raccontare quella storia prima, per convincere i fan a capire chi sono questi ragazzi quando stanno ancora gareggiando al simulatore... puoi vedere la loro progressione da un punto precedente e questa è un'incredibile opportunità per noi."

    Michael Conti è un concorrente di lunga data eNASCAR, un veterano di nove anni della serie, campione 2014 e finalista per il quarto campionato di questa stagione. La crescita della serie, ha detto, è stata esplosiva negli ultimi due anni e in netto contrasto con il suo primo decennio per lo più stagnante. "I primi anni della serie, abbiamo pensato tutti, ugh, questo non sta andando da nessuna parte", ha detto Conti. "Come possiamo renderlo più mainstream e diventare come gli altri eSport?" Secondo Conti, la serie ha iniziato a fare un grande passo in avanti lo scorso anno, quando NASCAR ha incoraggiato tutti i suoi team nella vita reale a partecipare. Da allora, importanti sponsor come Coca-Cola e Valvoline sono saliti a bordo, iniettando credibilità e risorse nella serie. "Quando ho iniziato, stavo facendo $ 5 a gara su un accordo di sponsorizzazione", ha aggiunto Conti. "Avevamo in media circa 100 o 200 persone che ci guardavano... e ora più di 10.000 persone ci stanno guardando!"

    Clark e Myers hanno spiegato che ora hanno una serie di opzioni pronte: montepremi aumentati, copertura TV aggiuntiva e maggiore coinvolgimento da parte dei conducenti NASCAR professionisti. Parker Kligerman, comproprietario del team eNASCAR Burton Kligerman eSports e analista di corse per NBC Sports Network, ha affermato che sta spingendo i suoi piloti a essere più visibili, trasmettendo in streaming più frequentemente e creando contenuti digitali. "Abbiamo l'opportunità di fare cose che le corse del mondo reale non possono fare", ha detto Kligerman. "Continuo a credere che qui ci sia un enorme potenziale e abbiamo appena raggiunto la punta dell'iceberg".

    Insomma, grazie - purtroppo - ad una pandemia mondiale, il mondo del simracing potrebbe finalmente davvero arrivare all'attenzione che merita...

     




    User Feedback

    There are no reviews to display.


  • Who's Online   8 Members, 0 Anonymous, 219 Guests (See full list)

    • cjdabeast1999
    • enri
    • maviaggi
    • kevin34
    • Peter Lynn
    • IceDavid
    • knemo
    • Matt21607


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.