Jump to content

Benvenuto nel Simracing: registrati subito!

Dal 1999, la più seguita community di appassionati di simulatori di guida

nick-47

configurazione pc per Assetto Corsa

Recommended Posts

nick-47
2 minutes ago, paolao67 said:

Dipende da cosa vuoi ottenere... Se la prospettiva è di giocare a schermo, vai su un usato recente, AMD fx 8350 oppure I5 di 4-5 generazione, un alimentatore da 600-650 watt ( almeno bronze ), 8 giga di Ram, e una scheda video da 4 Giga ( secondo me sono i requisiti minimi per girare a video con dettagli alti ). Usati con queste caratteristiche si trovano a 300-350 € ( se è tanto meno, diffida... magari hanno fatto overklock a manetta e i componenti non sono più così sani... ).

Se invece punti a più monitor o ad un visore, allora cambia parecchio... già solo la scheda video, deve essere almeno da 8 Giga per cui i prezzi sono totalmente differenti.

Grazie dei condigli, il mio obbiettivo è quello di giocare con uno schermo singolo.

Share this post


Link to post
paolao67
Just now, nick-47 said:

Grazie dei condigli, il mio obbiettivo è quello di giocare con uno schermo singolo.

Allora, valuta un usato con caratteristiche simili a quanto ti stiamo consigliando. Non prendere un usato con processore troppo vecchio... non ce la fanno ( l'I9 menzionato nei commenti sopra era una ASTRONAVE e costava un patrimonio in quanto era il top di gamma Intel di quel periodo ).

Visto che i comuni mortali vanno da I3 a I7... cerca qualcosa di recente, e se fosse per me, almeno un I5. L' AMD FX 8350 era un discreto processore e per esperienza personale, riusciva a gestire anche il Visore Oculus Rift pur con qualche limite!

Share this post


Link to post
Igor71
Posted (edited)

Se hai gia' un cabinet anche vecchiotto in cui montare i componenti nuovi, e magari ricicli qualcosa tipo il vecchio hard disk cosi' da contenere i costi e limitarli allo stretto indispensabile nuovo, una configurazione "tipo" davvero minima per il gaming a livello ottimale potrebbe essere questa:

AMD Ryzen 3 1200 3.1/3.4 Ghz 65W 4-Core Wraith Stealth 65W Cooler

Scheda Madre Asrock A320M-HDV R4.0

Alimentatore Thermaltake SMART 600W RGB 80+ Gold

RAM Mushkin 8GB DDR4 2666Mhz-19 2x4GB

Scheda Video Nvidia GTX1660Ti 6GB -OPPURE- Radeon RX Vega 56 MSI Air Boost 8G OC

Patriot Burst 240GB SATA3 2,5" SSD

 

Con questa configurazione spendi meno di 500 euro e giochi a livello piu' che decente per gli standard attuali *modelli e marchi sono puramente indicativi*

Solo un consiglio, stai lontano dagli alimentatori di classe Bronze se non vuoi che il tuo prossimo Pc funzioni male e sia instabile senza che te ne potresti mai accorgere, e perdere fino al 10% delle prestazioni dai vari componenti installati.

Edited by Igor71

Share this post


Link to post
paolao67
6 hours ago, Igor71 said:

Se hai gia' un cabinet anche vecchiotto in cui montare i componenti nuovi, e magari ricicli qualcosa tipo il vecchio hard disk cosi' da contenere i costi e limitarli allo stretto indispensabile nuovo, una configurazione "tipo" davvero minima per il gaming a livello ottimale potrebbe essere questa:

AMD Ryzen 3 1200 3.1/3.4 Ghz 65W 4-Core Wraith Stealth 65W Cooler

Scheda Madre Asrock A320M-HDV R4.0

Alimentatore Thermaltake SMART 600W RGB 80+ Gold

RAM Mushkin 8GB DDR4 2666Mhz-19 2x4GB

Scheda Video Nvidia GTX1660Ti 6GB -OPPURE- Radeon RX Vega 56 MSI Air Boost 8G OC

Patriot Burst 240GB SATA3 2,5" SSD

 

Con questa configurazione spendi meno di 500 euro e giochi a livello piu' che decente per gli standard attuali *modelli e marchi sono puramente indicativi*

Solo un consiglio, stai lontano dagli alimentatori di classe Bronze se non vuoi che il tuo prossimo Pc funzioni male e sia instabile senza che te ne potresti mai accorgere, e perdere fino al 10% delle prestazioni dai vari componenti installati.

Si, se acquisti materiali nuovi, a patto di avere qualcuno che ti configura tutto, i materiali descritti sono ottimi. La scheda video, potrebbe essere sufficiente anche una 4G, di buona marca... L'alimentatore, se di buona marca, per il tipo di utilizzo che ne farai, potrebbe essere sufficiente da 550 Watt ( sono tra i più venduti, per cui il prezzo è potabile ). Io utilizzo un Gold da 750 watt, ma uso Oculus e ho una 1080... ciucciano parecchio! Per le RAM, stai attento che siano compatibili con il tuo sistema ( ci sono tabelle che ti possono aiutare ) perchè altrimenti potresti avere una resa veramente scarsa pur avendo parecchi giga ( se non sono pienamente compatibili, gireranno con un herzaggio inferiore a quello dichiarato, risultando più lente del dovuto ).

Come puoi aver capito, se non sei un minimo competente, non riesci a tenere sotto controllo tutte le parti per comporre un buon pc. La differenza è che assembli tutto nuovo e ti ritrovi con un pc lento o instabile e ti viene un gran nervoso!!! Io non sono certo un GURU dei pc, però ho un ottimo amico che lo fa di mestiere e che mi guida passo passo negli acquisti. Una volta acquistati i componenti, io assemblo tutte le parti e lui configura i software e il pc stesso ( altra cosa assai importante!).

Quindi, se hai qualcuno che ti assiste, puoi pensare di assemblartelo, se no, sei nel buio!

Share this post


Link to post
Igor71
Posted (edited)
1 hour ago, paolao67 said:

Quindi, se hai qualcuno che ti assiste, puoi pensare di assemblartelo, se no, sei nel buio!

Basta andare in un negozio di Pc di quelli decenti e che vendono anche pezzi sfusi e fanno configurazioni OEM , e portargli il case o il vecchio Pc, e loro ti assemblano e configurano il tutto, con una piccola spesa extra (di solito 30-40 euro).

1 hour ago, paolao67 said:

L'alimentatore, se di buona marca, per il tipo di utilizzo che ne farai, potrebbe essere sufficiente da 550 Watt

No non lo e' assolutamente... gli alimentatori, anche quelli migliori, sono garantiti nell'erogazione solo fino all'80% (ragion per cui hanno la dicitura 80 Plus) , quindi un ali da 550W , specialmente se di classe Bronze (leggasi schifezze 🙂 ) eroga in maniera stabile fino a circa 440W , oltre questo valore la curva di erogazione scende in maniera rapida e la corrente diventa "sporca" e piena di picchi, e considerando che una scheda video di fascia media puo' consumare anche 200W sotto carico durante il gaming, un processore moderno in media 150W, piu' tutti gli altri componenti vari.....siamo molto vicini al limite, ed e' quasi certo che l'erogazione non sara' stabile in ogni circostanza.

Inoltre gli ali tendono a deteriorarsi col tempo, e gia' dopo un anno se viene usato quotidianamente, iniziera' a decadre in resa.

Il minimo dovrebbe essere un 600-650W almeno di classe Gold, al di sotto di questi valori vanno bene solo per il Pc uso ufficio e/o navigazione web, e neanche cosi' comunque si puo' essere sicuri che avrete un erogazione stabile se poi in seguito ci mettete schede video di classe alta, vi assicuro che ho visto tonnellate di alimentatori che erano quasi schifezze, che dalle misurazioni in laboratorio davano corrente inferiore alle specifiche dichiarate, anche quelli di marchi noti.

Quindi e' sempre meglio andare molto larghi nella scelta del wattaggio, e preferire quelli di classe Gold (almeno 600-650W) o meglio Platinum o Titanium, che garantiscono rese stabili anche fino al 90%

Edited by Igor71

Share this post


Link to post
biucci
1 hour ago, Igor71 said:

No non lo e' assolutamente... gli alimentatori, anche quelli migliori, sono garantiti nell'erogazione solo fino all'80% (ragion per cui hanno la dicitura 80 Plus) , quindi un ali da 550W , specialmente se di classe Bronze (leggasi schifezze ) eroga in maniera stabile fino a circa 440W , oltre questo valore la curva di erogazione scende in maniera rapida e la corrente diventa "sporca" e piena di picchi, e considerando che una scheda video di fascia media puo' consumare anche 200W sotto carico durante il gaming, un processore moderno in media 150W, piu' tutti gli altri componenti vari.....siamo molto vicini al limite, ed e' quasi certo che l'erogazione non sara' stabile in ogni circostanza.

 

Il minimo dovrebbe essere un 600-650W almeno di classe Gold, al di sotto di questi valori vanno bene solo per il Pc uso ufficio e/o navigazione web, e neanche cosi' comunque si puo' essere sicuri che avrete un erogazione stabile se poi in seguito ci mettete schede video di classe alta, vi assicuro che ho visto tonnellate di alimentatori che erano quasi schifezze, che dalle misurazioni in laboratorio davano corrente inferiore alle specifiche dichiarate, anche quelli di marchi noti.

 

Quindi e' sempre meglio andare molto larghi nella scelta del wattaggio, e preferire quelli di classe Gold (almeno 600-650W) o meglio Platinum o Titanium, che garantiscono rese stabili anche fino al 90%

Mi dispiace ma, soprattutto il primo paragrafo, è proprio fuori da ogni logica. Oltretutto alcune parti sono puro terrorismo psicologico e/o disinformazione. Mi ero ripromesso di non offrire più contributi a questo forum ma a tutto c'è un limite.

Anzitutto, se un alimentatore è "veramente" 80 Plus, vuol dire che offre un'efficienza del 80% o più, misurata a percentuali specifiche della potenza nominale dettate dallo standard stesso (ovvero può anche essere meno efficiente ma lo sarà a carichi molto bassi o molto oltre la potenza nominale).
Questo rispettando determinati limiti in quanto a livelli di tensione in uscita, a pulizia della tensione erogata (per quanto si eroghi corrente e non tensione, mi prendo questa libertà), ovvero tenendo le armoniche residue (ciò che viene chiamato ripple) dalla conversione AC/DC e successivo filtraggio entro determinati limiti.

Bronze, Gold, Platinum etc hanno requisiti diversi sia per quanto riguarda l'efficienza minima che per quanto riguarda la pulizia della tensione erogata. Chiaramente un modello che rispetta veramente una certificazione di grado più elevato offrirà maggior efficienza, delle tensioni in uscita più stabili rispetto al valore nominale e più pulite (meno ripple).
Il bollino però lo si può ottenere con un alimentatore buono da testare per la certificazione e poi vendere monnezza con lo stesso marchio e modello, senza rispettare nessun standard, quindi sti bollini oggi come oggi sono più fumo negli occhi che certificazioni vere e proprie. Liberissimi poi di vederla a modo proprio.
Se si vuol essere sicuri della bontà di un alimentatore, purtroppo si deve andare a cercare recensioni tecniche che analizzino la piattaforma utilizzata, i componenti e gli effettivi livelli/efficienze/qualità in uscita.

 

Andando più nello specifico, 80 Plus:

NON vuol dire che sono garantiti solo fino al 80% della potenza nominale, sarebbe una follia.

NON vuol dire che oltre l'80% della potenza nominale la qualità della corrente erogata diventa sporca o presenta picchi. Se la piattaforma fosse buona, potrebbe non succedere niente di tutto ciò o, se la piattaforma non fosse sufficientemente ben progettata e realizzata, il problema di erogazione "sporca" potrebbe tranquillamente esserci anche a carichi inferiori.

NON vuol dire nemmeno che sopra l'80% della potenza nominale la curva di efficienza cala, anzi, solitamente lo fa anche prima di questa soglia.

NON vuol dire che un alimentatore che dichiara 550 W eroga l'80% di questa potenza, sarebbe illogico e assurdo da un punto di vista commerciale e informativo. Significa che eroga ai componenti del PC 550 W, con un efficienza del 80%, che vuol dire che la potenza assorbita dalla presa sarà 550  W / 80% = 688 W. Tutto in teoria visto che, al 100%, nessuno vieta che l'alimentatore Bronze "schifezza", come lo definisci, magari offra 85% di efficienza o più e quindi il calcolo cambia.
Questa, da uno che millanta competenze e esperienza (e tonnellate di alimentatori), è veramente grossa, perchè vuol dire non avere idea di cosa sia l'efficienza ne di come sia calcolata o di cosa questo significhi nel caso specifico degli alimentatori per PC e relative certificazioni, di cui evidentemente è importante conoscerne i bollini ma non capirne il senso. Oltretutto basta aprire una qualsiasi recensione di alimentatori su qualunque sito per averne immediata riprova.
Libero di diffondere il verbo ma tutti questi sono errori/orrori oggettivi, mica opinioni.

 

Mi permetto anche alcune precisazioni su:

Un processore moderno NON consuma in media 150 W. Mediamente, per processori che non siano fuori da ogni logica in ambito gaming/uso misto, si varia dai 65 ai 95 W, difficilmente raggiungibili in casi reali a meno di overclock o stress test.
150 W li richiederanno i vari Epyc, Threadripper, i9 o vecchi residuati che l'efficienza non sapevano nemmeno cosa fosse, comunque processori che utilizzati in ambito gaming sono un puro spreco di soldi o scelte senza senso.

NON è vero che sotto i 600-650 W un alimentatore è valido solo per uso ufficio/web.
In ambito ufficio, limitandosi a mail/web/office/cad leggero/software gestionali specifici, sono sempre più diffusi portatili o minidesktop che a malapena consumano 100 W e, a parte i normali problemi di affidabilità che qualunque PC può avere, funzionano e neanche male.
In ambito gaming/uso misto, 100 W per un buon processore, 250 W di scheda video (1080Ti, la 2080Ti fa 260 e non mi paiono schede di fascia media, una RTX2060, che fascia media non è comunque, consuma 180 W, una GTX1060/70, che si possono considerare fascia media, fanno 120 e 150 W rispettivamente, aggiungiamoci anche 10-20 W in più perchè overclock è un mantra e furmark una passione), 50 W (e stiamo larghi) per scheda madre, ram, dischi e arriviamo a 400 W. Mettiamoci altri 50 W di cose che mi sono dimenticato (e stiamo larghi di nuovo). Fanno 450 W per un pc gaming bello pompato e, fino a prova contraria, per accendere e usare un pc del genere basta un alimentatore che dichiara ed eroga 450 W. Ci si può tenere del margine ma 500-550 W sono più che sufficienti.

 

Vogliamo far gli splendidi e tenere i 450 W nel punto di massima efficienza per risparmiare cinque euro l'anno? Ok, teniamo i 450 W al 50-60-70% e quindi vien fuori un alimentatore da 650-750-900 W, un bel modo per buttar soldi e stiamo sempre parlando di un pc ben carrozzato. Lo può fare l'appassionato che ci tiene, sa e capisce cosa fa e ha due soldini in più da spendere, non mi sembra sensato per chi cerca di spendere il meno possibile.
Se parliamo di un pc gaming di fascia media, che abbia un processore da 65 W (che all'atto pratico saranno più vicini ai 50) e una scheda video media da 150-200 W, potrebbe essere tranquillamente alimentato da un 300 W, se non ci si vanno a montare accrocchi strani o se non si fa overclock.
Poi i 300 W che si trovano sono infimi e si va su modelli superiori...ma si vede anche gente con alimentatori da 1000-1200 W per overcloccare un i5 e una 1060 e consumare 400 W scarsi...

 

Un 400-550 W per un pc gaming di basso/medio profilo sono più che sufficienti...e volendo nemmeno tanto medio se ci orientiamo verso i 500-550 W.
Considerando che l'utente sta chiedendo consigli per un PC budget, per spendere il meno possibile e poter giocare specificamente ad assetto corsa, consigliare un 650 W Platinum o Titanium non mi pare un gran consiglio. Quanto spenderebbe? 150 euro per un alimentatore che non sfrutterebbe mai e sono 70-100 euro in meno da spendere sul resto.

 

Su una cosa comunque concordo: il discorso generale che l'alimentatore è un componente fondamentale di un PC e non bisogna risparmiare o fare cattive scelte.
La soluzione però non è spendere per cose che non ci servono, per correre dietro ai bollini o chissache. Basta informarsi un attimo, siamo nel 2019 e viviamo immersi in internet, basta cercare qualche recensione di alimentatori e regolarsi di conseguenza.

 

Torno nel mio buco, visto che ho risposto ad un altro utente e no no no, non si fa, ho infranto la regola aurea di questo bel posticino, chissà che a sto giro non mi becchi direttamente il ban, adios.

Share this post


Link to post
Igor71
Posted (edited)
10 hours ago, biucci said:

Mi dispiace ma, soprattutto il primo paragrafo, è proprio fuori da ogni logica. Oltretutto alcune parti sono puro terrorismo psicologico e/o disinformazione. Mi ero ripromesso di non offrire più contributi a questo forum ma a tutto c'è un limite.

(...)

Si Biucci, hai fatto un analisi corretta e piu' o meno quello che volevo far intendere anch'io, ma nella pratica le cose spesso si rivelano piuttosto diverse da quelle della teoria; il mio discorso era il piu' possibile generico in modo da essere comprensibile ai piu', ma purtroppo nella realta' , tra quello che i produttori dichiarano nelle specifiche e i valori reali misurati nella pratica ci possono essere differenze anche importanti, e molte recensioni oggi fanno sia analisi poco scrupolose e senza attrezzature valide, o molto spesso sono anche sponsorizzate in sordina, quindi sono da prendere preferibilmente con le pinze..

Il discorso pero' cambia quando si fanno misurazioni e test accurati con un oscilloscopio e altre attrezzature dedicate all'elettronica di laboratorio, ma sopratutto, passando una ventina d'anni a fare lavori del genere, avendo sempre sotto mano banchi di prova , gestendo serie infinite di RMA di componenti dichiarati difettosi, e vedendo come alcuni componenti si deteriorano facilmente col tempo (una volta succedeva specialmente con gli hard disk, veri e propri indicatori di un possibile alimentatore di cattiva qualita') a causa proprio della cattiva erogazione o del troppo rumore dell'ali , caratteristica molto comune negli alimentatori di tipo switching quando vengono portati sotto sforzo a consumi vicini a quelli del loro massimo dichiarato....e' li' che iniziano a dare segni di poca affidabilita'.

Un esempio molto semplice ? L'alimentazione utilizzata in alcuni ampli Hi-Fi di alto livello e potenze elevate, difficilmente li vedrete mai utilizzare alimentatori switching (a meno che non si tratti di ampli digitali) bensi' alimentatori lineari toroidali dal costo esorbitante.

E' sufficiente avere situazioni in cui l'alimentatore non riesca a fornire corrente del voltaggio corretto sulle varie piste, per esempio 5,2 misurati sulle 5,5V , e/o 11,40 sulla 12V , oltre a erogazione poco pulita e costante, per far si che nel tempo i componenti vadano incontro a deterioramento accelerato, si verifichino frequenti errori di lettura/scrittura sugli hard disk, errori nelle RAM, e altro, in generale un instabilita' dell'intero sistema che molto spesso non viene neanche notata dall'utente, o erroneamente attribuita al sistema operativo o al software...e credimi se ti dico che quanto sopra accadeva e accade tuttora con tantissimi alimentatori, tanto che potrei farti una lista lunghissima di modelli che sarebbero da evitare come la peste, ma che ovviamente in questa sede non posso fare; un buon alimentatore dovrebbe fornire voltaggi un pelo superiori sulle 5,5 e 12 , per esempio 5,59 e 12,80 , mantenendo contemporaneamente  l'erogazione pulita e ragionevolmente costante.

E' vero anche che il discorso watt non e' il fattore chiave, ne' servono alimentatori esagerati come quelli da 1000W (a meno ovviamente di non andare a montare sistemi con quad SLI con schede video top di gamma o rack aperti dedicati al mining delle valute), il mio discorso era incentrato sul fatto che solitamente alcuni brand da pochi watt e venduti a pochi euro sono totalmente inadeguati all'uso di un Pc odierno dedicato all'utilizzo gaming abbastanza spinto come quello che i simracing richiedono, specialmente adesso che i componenti informatici e i semiconduttori lavorano molto vicino ai limiti estremi delle caratteristiche fisiche e chimiche dell'attuale tecnologia su silicio, e che la quasi totalita' di questi apparecchi viene costruita in Cina, con componenti di infima qualita' e manodopera spesso senza alcuna competenza; inoltre basta notare come negli ultimi anni i componenti utilizzati per l'alimentazione a bordo delle schede madri siano diventati di crescente qualita', arrivando all'impiego in alcuni casi di componenti e mosfet di qualita' miltary grade (non Cinesi), e alimentazioni anche a 16 fasi per la CPU (cosa diventata molto apparente specialmente sulle recenti schede madri AMD 570) , proprio per assicurare che il VRM fornisca in ogni circostanza una corrente costante e pulita alla CPU e l'intera circuiteria, specialmente in caso di overclock e aumenti dal voltaggio standard di funzionamento.

 

Edited by Igor71

Share this post


Link to post

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.