Jump to content

Benvenuto nel Simracing Esport: registrati subito!

Dal 1999, la più importante e seguita community di appassionati di simulatori di guida

Sign in to follow this  
tonino94

Pedaliera G27: meglio sensori di Hall con cavo a 10 bit o potenziometri con cavo a 12 bit?

Recommended Posts

tonino94

Salve ragazzi,
in attesa di upgrade della pedaliera, da ben ponderare, in quanto dovrà essere definitivo, uso un'unità del G27 con pistone+molla del freno della ARC, molla dell'acceleratore GTEYE e molla originale del freno sulla frizione.
Qualche tempo fa, stanco di doverla aprire settimanalmente per le oscillazioni dei potenziometri, ho comprato il kit di sensori di Hall della Simulaje.
Adesso non ho più quei problemi, ma i sensori si sono "mangiati" oltre metà degli step che avevo coi potenziometri: ne ho circa 420 per l'acceleratore e 330 per il freno.
Coi potenziometri arrivavo ad oltre 900 per il gas, sempre usando il cavo bodnar.
Durante il black friday dovevo comprare alcuni componenti per il TH8a da 3drap, e, bazzicando sul sito, mi sono imbattuto nel loro cavo a 12 bit.
Ho deciso di aggiungerlo all'ordine, per provare a incrementare nuovamente la sensibilità.
Peccato che, appena collegato, il computer non battesse ciglio. 
Ho contattato i produttori.
Purtroppo non avevano effettuato test sui sensori di Hall, ma solo sui potenziometri. Sono stati comunque gentili, mandandomi gratuitamente un kit sostitutivo di potenziometri, che ahimé non era disponibile quando decisi di passare ai sensori (a causa dell'impossibilità di trovare dei potenziometri nuovi, identici agli originali).
Adesso sono combattuto: meglio accontentarsi della situazione attuale, oppure smontare tutto per mettere i nuovi potenziometri da abbinare al cavo a 12 bit, puntando sulla maggiore risoluzione, al netto di qualche oscillazione in più nei valori?
I sensori di Hall non dovrebbero risultare anche più veloci in lettura?
Vi chiedo consiglio, perché di elettronica, se non si fosse capito, ne so pochissimo.
Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lele "NightRider" Albanes

Il grosso vantaggio dei sensori Hall è che non hanno parti in contatto. 

Per il resto non credo sentirai differenze ne come cavo ne come funzionamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
tonino94

Ciao Lele, ti ringrazio innanzitutto per la risposta.
Sostanzialmente dunque i sensori di Hall hanno il vantaggio della durata e dei minori sfarfallii, con conseguente possibilità di ridurre le zone morte.
Mi chiedo comunque se non vi siano differenze, anche minime, tra l'avere 330 step a 10 bit (una sensibilità quasi da 8 bit) e 4000 a 12 bit.
E quanto la cosa possa incidere su tempi e controllo.
Quando iniziai ad usare il cavo bodnar, fu a causa del passaggio dal G27 al TS-PC.
Su un kartodromo da 7 curve, in cui avevo centinaia di giri alle spalle, tirai giù 3 decimi alla prima sessione, con una costanza incredibile.
Girarsi era diventato impossibile.
Non so se abbia inciso più la prontezza del volante o il cavo per la pedaliera (e in tal caso se più la risoluzione, o la possibilità di regolarla in maniera effettivamente lineare).
Poi aggiornarono la fisica, e cambiarono tutti i riferimenti.
A livello teorico, più step ci sono, e meno un cambiamento della posizione del pedale dovrebbe tradursi in una lettura "a strappo" del segnale.
Ma forse sono io che mi faccio troppe paranoie.

Edited by tonino94

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lele "NightRider" Albanes
9 hours ago, tonino94 said:

Ciao Lele, ti ringrazio innanzitutto per la risposta.
Sostanzialmente dunque i sensori di Hall hanno il vantaggio della durata e dei minori sfarfallii, con conseguente possibilità di ridurre le zone morte.
Mi chiedo comunque se non vi siano differenze, anche minime, tra l'avere 330 step a 10 bit (una sensibilità quasi da 8 bit) e 4000 a 12 bit.
E quanto la cosa possa incidere su tempi e controllo.
Quando iniziai ad usare il cavo bodnar, fu a causa del passaggio dal G27 al TS-PC.
Su un kartodromo da 7 curve, in cui avevo centinaia di giri alle spalle, tirai giù 3 decimi alla prima sessione, con una costanza incredibile.
Girarsi era diventato impossibile.
Non so se abbia inciso più la prontezza del volante o il cavo per la pedaliera (e in tal caso se più la risoluzione, o la possibilità di regolarla in maniera effettivamente lineare).
Poi aggiornarono la fisica, e cambiarono tutti i riferimenti.
A livello teorico, più step ci sono, e meno un cambiamento della posizione del pedale dovrebbe tradursi in una lettura "a strappo" del segnale.
Ma forse sono io che mi faccio troppe paranoie.

Una manina te la può dare ma vista la corsa piuttosto corta della pedaliera del G27 non è che cambi moltissimo.

Però visto che col cavo 3d Rap poi ti hanno dato anche i potenziometri per me puoi anche stare con quelli. Tanto dureranno una vita.

Share this post


Link to post
Share on other sites
tonino94

Perfetto.
Allora adesso rifletterò sul da farsi.
La struttura contenente i sensori di Hall è studiata in maniera tale da inserirsi sui semicerchi dei perni del vecchio sistema a potenziometri.
Avevo anche isolato i nuovi contatti, che sembrano davvero duri da sganciare, con del nastro, visto che i cavetti restavano liberi all'interno della pedaliera, con la possibilità persino di toccarsi.
I potenziometri nuovi avrebbero il perno a forma di cerchio, quindi, per tornare alla situazione di partenza, dovrei nuovamente montare i vecchi potenziometri e incastrare ai relativi perni i sensori.
Comunque, prima di passare ad una nuova pedaliera, probabilmente mi toglierò lo sfizio di verificare se si riesca a guadagnare qualcosa.
Come consistenza dei pedali, se devo essere sincero, escludendo la frizione (che andrebbe indurita ulteriormente e accorciata, con poca spesa), mi trovo abbastanza bene.
Credo possa esserci più distanza tra questa e la pedaliera stock del G27, che tra questa e una pedaliera semiprofessionale.
Anche se sono molto incuriosito dal sistema a celle di carico e dalla possibilità di poter regolare la corsa dell'acceleratore, per riprodurre, ad esempio, quella corta di un kart.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.