Jump to content

Benvenuto nel Simracing: registrati subito!

Dal 1999, la più seguita community di appassionati di simulatori di guida

VELOCIPEDE

Ferrari F1 sceglie rFPro per il suo simulatore

Recommended Posts

VELOCIPEDE

La Scuderia Ferrari F1 ha annunciato di aver sostituito il suo simulatore di guida interno ormai obsoleto, riservato unicamente a piloti e tecnici del Cavallino Rampante e pochi altri selezionati, con il software rFactor Pro (da non confondere con rFactor o rFactor 2). Giacomo Tortora, responsabile a Maranello della dinamica del veicolo per la Formula 1, ha spiegato: “Penso che il livello di test che effettua la Ferrari siano i più esigenti di qualsiasi altro compratore. Abbiamo testato ogni cosa del nuovo prodotto, la larghezza della banda e la latenza, la qualità dei dati sulla superficie stradale e la precisione visiva dei circuiti riprodotti digitalmente. Il programma della rFPro è stato così soddisfacente che abbiamo deciso di installarlo subito senza attendere ulteriori test“. Chris Hoyle, direttore tecnico rFPro: “La decisione della Ferrari di modificare il software operativo in corso di stagione, con il rischio di effettivi ritardi nello sviluppo della vettura attuale, sottolinea quale sia la portata del miglioramento a disposizione con il nuovo simulatore“.

Il software relativo alla riproduzione del tracciato è denominato TerrainServer, che ha maggiormente convinto i tecnici di Maranello: “Il modo in cui TerrainServer cattura ogni punto LIDAR (ricavato con una rilevazione laser) digitalizzato all’interno della superficie di contatto del pneumatico, e lo integra per fornire al nostro modello di veicolo la più realistica tenuta di strada possibile, migliora la sensazione di guida del pilota e la produzione dei dati risulta più affidabile” – ha spiegato Tortora – “Inoltre rFpro è in grado di ridurre consistentemente i tempi di aggiornamento del software a un solo fotogramma di latenza rispetto al nostro modello di veicolo e di proiezione“.

L’elemento che quindi ha convinto la Ferrari ad effettuare questa scelta è stata la velocità del sistema: “L’industria del Motorsport è nota per essere all’avanguardia nel mondo dell nuove tecnologie” – spiega Hoyle – “Servono per avere un vantaggio sulla concorrenza e i nostri clienti potranno beneficiare di tutta la nostra competenza, sviluppatasi sull’esperienza reale di veri piloti che hanno aiutato a perfezionare in maniera estrema le fasi dinamiche del nostro software“.

Il software rF Pro viene utilizzato anche dal simulatore McLaren F1 presente a Woking.

 



This post has been promoted to an article

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vettel77

" da nn confondere con rf1 e rf2"?! Rfpro si base su rfactor, quindi si basa su Gmotor2.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MaoZeTung

È un'altra cosa nn c'entra nulla

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cris_Ace

Da quel che sapevo io rF pro è un'evoluzione di rF1 che porta con se tutte le informazioni per i moduli esterni, quali telemetria, centraline varie etc...

è praticamente un rF 1.5 ...Stando a quanto diceva Gjon C. ai tempi in cui lo usava la red Bull ( non so se sia tuttora in dotazione) era il top disponibile sulla piazza, ed era prima di rF2;

ora penso che alla Ferrari abbiano dato una versione diversa dal software commercializzato qualche anno fa, per lo meno basato sul motore fisico evoluto perché altrimenti sarebbe un passo indietro...

http://imagespaceinc.com/technology/software-engine/

Edited by Cris_Ace

Share this post


Link to post
Share on other sites
Niksounds

al tempo comunque.. non penso non abbiano evoluto nulla.

Avranno spinto, come sempre e innovato. Immagino.

Deve essere bello tosto.. grandi ISI, come sempre.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cris_Ace

La sicurezza non ce l'ho nemmeno io, cmq fa riflettere il fatto che i simulatori ufficiali dei team di F1 portino la firma delle stesse persone che sviluppano i titoli che girano sui nostri pc :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vettel77

È un'altra cosa nn c'entra nulla

ma come e' nn c'entra nulls? Ma stai scherzando? Rfactor pro si basa su rfactor. E' lo stesso motore sviluppato e migliorato per I team.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lu ManiaK

I titoli che abbiamo noi hanno la stessa struttura di codice e motore di rFP. Senza ombra di dubbio. Quello che cambia è che dal 2006 rFP ha avuto costanti aggiornamenti nel tempo fino adesso e continuerà ad averli. Dal 2006 rF ha avuto 3 patch e basta e là si è fermato. Quando un cliente si affida alla ISI per un simulatore c'è un interscambio di dati prestazionali e telemetrici che portano a creare mod che non hanno nulla a che vedere con le vetture a cui siamo abituati (ed in ogni sim). C'è un'assistenza diretta e, nel "campo", test con i piloti che saranno giudici di quelle che sono le differenze tra mod e realtà nel comportamento dinamico. In altre parole...comparare rF1/2 con rFPRO è come comparare un linguaggio di programmazione di basso livello con uno di alto livello (su cui molti di noi potrebbero metterci mano). Non conosco i potenziali concorrenti di rFPRO però so che parliamo anche e sopratutto di clientela di "nicchia" se consideriamo che la Toro Rosso usava nel proprio simulatore, fino al 2009, rF1. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Extreme77

 

È un'altra cosa nn c'entra nulla

ma come e' nn c'entra nulls? Ma stai scherzando? Rfactor pro si basa su rfactor. E' lo stesso motore sviluppato e migliorato per I team.

 

 

 

La sicurezza non ce l'ho nemmeno io, cmq fa riflettere il fatto che i simulatori ufficiali dei team di F1 portino la firma delle stesse persone che sviluppano i titoli che girano sui nostri pc :D

 

 

È un'altra cosa nn c'entra nulla

 

Avete un pò ragione tutti, ma vi spiego meglio.

Rfpro, come core è più l'origine di rfactor 2, diversa illuminazione e migliorie grafiche rispetto a rf1.....probabilmente è stato la base di sviluppo per rf2...a livello grafico intendo.

Perchè avete ragione tutti, perchè può centrare con gmotor o può non centrare niente.

 

La vera forza è la "frequenza di campionamento" per la fisica ed il fatto che permette di utilizzare modelli propri per la simulazione delle varie parti interessate, in questo contesto potremmo definire il pro come un  rf con codice "aperto".

Uno scenario tipo  potrebbero essere  usare come  modello fisico per pneumatici , engine o areodinamica i miei fatti in casa,tipo con simulink/matlab ecc, per il resto mi appoggio a rfpro che mi permette di avere l'engine grafico i canali in entrata ed uscita , la possibilità di creare plugin ecc..

 

Potreste quindi immaginarlo come il cryengine sdk/unity sdk per le simulazioni di auto :thumbsup: , cioè ti mette a disposizione tutto l'occorrente per una simulazione automobilistica con alta velocità di campionamento per la fisica ed altamente "moddabile"( possibilità di utilizzare modelli propri per tutto , sospensioni, motore, areodinamica).

 

Per questo tante squadre che sviluppano i loro modelli , o meglio hanno il budget per farlo si affidano al pro, prendi un motore consolidato , che gira bene, e lo personalizzi al massimo con i tuoi modelli.

 

Extreme

Edited by Extreme77

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.