DrivingItalia simulatori di guida Jump to content

Sim Pedals Ultimate/Sprint by Niels Heusinkveld


VELOCIPEDE

Recommended Posts

  • 2 weeks later...
  • Replies 122
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • VELOCIPEDE

    49

  • Alfred ita

    10

  • Lele "NightRider" Albanes

    10

  • Mariello.

    9

  • 7 months later...
  • DrivingItalia.NET Crew

Heusinkveld Engineering ha annunciato al SimRacing Expo la sua nuova pedaliera professionale denominata Sim Pedals Sprint.

Quote

 

We are very proud to announce that we are on the verge of releasing a new race simulator pedal set: The Heusinkveld Sim Pedals Sprint. This all new pedal set is the result of a intensive development project in which we’ve used years of experience with high-end simulator pedal sets, feedback from our customers and all new methods for automated testing of prototypes.

All mechanicals, electronics and software have been designed from the ground up, resulting in a top-of the line racing simulator product. Not only have we improved on our previous designs, some of the innovations in the Sim Pedals Sprint are completely new for the simracing industry as a whole. In terms of set-up options, our new SmartControl software adds a layer of software-based configuration options on top of extensive mechanical adjustability.

An overview of key improvements and more product photos can be found in the Sim Pedals Sprint preview brochure (8 pages PDF). A small photo pack can be downloaded here (ZIP). Please note that the images show a pre-production prototype, the final product will see minor changes.

Timetable towards release
We expect the Sim Pedals Sprint to go on sale in the 4th quarter of 2018. Production orders have already been made and we’re now receiving parts for assembly. During the Sim Racing Expo (September 14-15-16) visitors can view and test pre-production prototypes of the Sim Pedals Sprint.

Pricing
We expect pricing of the Sim Pedals Sprint to be roughly similar to our Sim Pedals Pro (719 EUR including VAT for EU-customers, 594 EUR excluding VAT for non-EU customers for a 3-pedal set). We will also be offering 2-pedal sets again as well as a much improved mounting baseplate (optional). Final pricing will be set at the moment of release.

Phasing out of the Sim Pedals Pro
The Sim Pedals Sprint will replace the Sim Pedals Pro in our product line-up. The Sim Pedals Pro will remain on sale for a discounted price until stock runs out or until the moment we release the Sim Pedals Sprint.

We want to reassure all our Sim Pedals Pro owners that we will support your pedals for many years to come. Because of the modular design it’s straightforward for us to offer replacement parts, or produce new parts/pedals if needed. You can rely on our continuous support.

 

342A5477-3-1.jpg?v=cd32106bcb6d

Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...
  • 1 month later...
  • 1 month later...
  • 2 weeks later...


Bon, qualche opinione che mi sono fatto confrontando, per quel poco che riesco ad assorbire, le varie pedaliere di alto livello in commercio.
Mi ha stupito, leggendo i thread Heusinkveld ed HPP, come vari utenti abbiano preso la 3P-PRX-SE, accollandosi, partendo da prezzi base non così dissimili, spese di spedizione, dazi ed iva, per un totale oggigiorno di almeno 500 euro aggiuntivi, senza considerare le commissioni da pagare al vettore italiano.
Personalmente ho riscontrato punti di forza (e conseguentemente mancanze) per entrambi i sistemi.

Pro Heusinkveld Ultimate:
- Pistone idraulico anche su frizione e acceleratore;
- Celle di carico per ogni pedale;
- Meccanismo frizione che sembra un po' più duttile ed adattabile a vetture GT o stradali;
- Maggiore pressione massima impostabile per il pedale del freno.

Pro HPP SE:
- Bracci pedali ricavati dal pieno. Struttura complessivamente più solida e convincente, con tanto di pad con curvatura significativa e antiscivolo;
- Maggiore semplicità nell'operare macroregolazioni sul freno rapidamente, vista la posizione dei tamponi;
- Sistema di frenata globalmente più ottimizzato (sia visivamente, che, a quanto letto in due, di numero, recensioni, nella comunicatività durante la staccata);
- Più molle per l'acceleratore e la frizione, coprendo un range di gusti e utilizzi infinito.

Qualcuno lamenta una scarsa ricettività degli HPP, dovuta ad un'eccessiva rigidità dei comandi, qualche rottura di troppo e un servizio clienti non paragonabile ad Heusinkveld.
Ma trattandosi di tre recensioni in croce, diventa difficile discernere il vero dall'interessato.
Senza dubbio, in caso di magagne, uno è in Europa, l'altro in America.
Comunque il problema per questi sistemi è il seguente: sono attrezzi da migliaia di euro, ma non si può fare altro (a meno di conoscenze particolarmente fortunate) che sganciare al buio, accontentandosi di leggere tutto il possibile - cioè opinioni estremamente divergenti - quando anche solo una giornata di test potrebbe essere illuminante.

Il contro di entrambi i sistemi, mi verrebbe da dire, è che si tratti di progetti un po' datati, sul mercato da almeno 4-5 anni, e dunque presumibilmente presto soggetti ad affinamenti.

Un'altra pedaliera interessante è la Ricmotech GTPRO3 basata sul telaio Tilton 600. Probabilmente la conversione migliore ad oggi, con la base che resta croce e delizia, perché da un lato è solidissima e bellissima, ma non consente né di regolare la distanza tra i pedali, né di ribaltarli.
Sul sito ufficiale qualcuno scrive che la frenata sia migliore degli Heusinkveld, e un altro che l'acceleratore sia più lungo e gestibile degli HPP.
Non si trovano molte altre informazioni. 
La usa Nicki Thiim, che non credo abbia bisogno di presentazioni.
Mi sembra un prodotto fantastico ma parecchio indirizzato verso la simulazione di vetture GT.

Alla fine, dopo tutto questo bel panegirico, mi sa che ripiegherò sui Sim Pedals Sprint.
È il progetto più nuovo e probabilmente più facile da gestire per chi approccia per la prima volta a pedaliere serie.
Meno c'è, meno si rompe.
E costa, spedita, poco più dei costi aggiuntivi delle pedaliere americane.
A questo link è reperibile una tabella che confronta la Sprint alla sorellona Ultimate:
https://forum.virtualracing.org/showthread.php/110734-Heusinkveld-Sim-Pedals-Sprint/page6

Tecnicamente sembra molto valida ed è stata sviluppata con test di stress e cicli di carico, cui non credo siano stati sottoposti tutti gli altri sistemi citati (inclusi gli Ultimate della stessa casa). Anche la scelta delle celle di carico in luogo degli odiati potenziometri, è da applaudire. 
Non mi convince molto la frizione, deboluccia e non modificabile nella corsa.
Nel video dove Niels mostra le regolazioni, l'unica possibile è lo spostamento del fulcro a centro pedale su tre posizioni differenti. Sembra quasi che siano giunti a un certo punto e, dovendo fare economia, abbiano scelto di tagliare sul pedale meno usato, per quanto l'azionamento a tre stadi resti una chicca.
Non credo comunque sia giustificata o giustificabile la differenze di prezzo con gli Ultimate, che verrebbero sostanzialmente il doppio, senza software dedicato, possibilità di inclinazione all'indietro dei pedali e forse con più tolleranze negli accoppiamenti.

Link to post
Share on other sites
1 hour ago, PICIA.71 said:

La mia arriva domani .. vedremo se hanno fatto davvero un buon lavoro

Hai preso solo i pedali o anche il baseplate? posta pure le tue impressioni quando l'avrai provata.

Link to post
Share on other sites
  • VELOCIPEDE changed the title to Sim Pedals Ultimate/Sprint by Niels Heusinkveld

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.