Jump to content

Benvenuto nel Simracing: registrati subito!

Dal 1999, la più seguita community di appassionati di simulatori di guida

  • News

    News - articles

    Assetto Corsa: da non perdere le F1 storiche aggiornate da ASR Formula!

    Il team ASR Formula ha rilasciato numerose novità per Assetto Corsa e gli appassionati della Formula 1 del passato: sono stati rilasciati infatti vari aggiornamenti importanti, riguardanti le monoposto della stagione 1991. Le migliorie ed upgrades sono numerosi, oltre alla correzione di vari bugs. Novità assoluta è la Brabham BT60Y rilasciata gratuitamente in versione 1.0. Su tutte le vetture è stato inoltre aggiunto lo Steer Assist per consentire ad ognuno di settare al meglio il proprio force feedback.
    Oltre alle Formula 1 del 1991, protagoniste del video qui sotto, sono disponibili anche la Lotus 97T (1985), la Lotus 99T (1987) e la McLAren MP4/5B (1990).
     








    Rotax Simracing Challenge: con iRacing si può vincere un ticket per le Grand Finals 2020 in Bahrain

    Seguendo la stessa linea intrapresa dalla Formula 1, dalla MotoGP e dalle più importanti serie internazionali del motorsport, anche il mondo del karting si sta adeguando a quanto sta accadendo nel mondo con la dilagante pandemia del Coronavirus. Dopo l'introduzione del Karting eSports Championship su rFactor 2, presto tutti gli appassionati delle ruote piccole potranno mettersi alla prova nel tentativo di conquistare un premio davvero prestigioso: un ticket di partecipazione alle Grand Finals 2020 in Bahrain della Rotax MAX Challenge, serie che porterà in pista il nuovissimo kart elettrico E20.

    Da sempre al vertice grazie alla qualità dei suoi prodotti, Rotax è pronta a fare il grande salto nel mondo del simracing e lo farà passando direttamente dalla porta principale... con la Rotax Simracing Challenge! Si tratta di un Campionato che prenderà il via il 27 aprile e si prolungherà fino al 3 maggio, utilizzando il noto simulatore americano iRacing. E dal momento che su quest'ultimo non sono stati ancora implementati i kart, la sfida che è stata organizzata richiederà una certa dose di abilità alla guida, perchè tutti coloro che vorranno partecipare dovranno scendere nell'abitacolo della difficile, quanto estremamente divertente, Skip Barber Formula 2000.

    Il format è il seguente: dal 27 aprile tutti i piloti partecipanti scenderanno sulla pista di Okayama con la "Skippy" in una tre giorni di qualificazioni dove si avranno 10 minuti di tempo per firmare il proprio giro più veloce. I 72 piloti più rapidi procederanno alla fase successiva con le Pre-Finali A e B, le quali saranno organizzate in una sessione di qualifica che precederà la gara vera e propria, sulla base di 14 giri. A questo punto i migliori 18 concorrenti avranno accesso alla finale, dove si dovrà disputare di nuovo una sessione di qualifica prima dell'ultima gara in programma, stavolta sulla distanza di 20 giri.
    Rispetto al Karting eSports Championship su rFactor 2, i premi messi in palio dalla Rotax Simracing Challenge sono davvero succulenti: il vincitore della competizione, come già detto, otterrà un ticket sul eKart E20 Made in Rotax nelle Grand Finals 2020 in Bahrain, mentre dal secondo al quinto posto sono previsti dei riconoscimenti in denaro a partire da 500 Euro.
    Come partecipare? Innanzitutto bisogna registrarsi sul sito ufficiale della Rotax Simracing Challenge, pagando la quota d'iscrizione di 15 Euro. Una volta ultimata l'operazione, si riceverà sulla propria mail un codice promozionale per riscattare una sottoscrizione di 3 mesi per iRacing, che includerà anche la Skip Barber Formula 2000. A questo punto rimarrà solo una cosa da fare: scendere in pista e firmare il proprio giro più veloce!

    • By Giulio Scrinzi
    • 96 views
    • 0 comments

    GRID: Stagione 3 in arrivo il 15 Aprile con 6 auto ed un nuovo tracciato!

    Sono passati quasi due mesi dal rilascio della Stagione 2 di GRID, e Codemasters tramite il suo blog annuncia la data di rilascio della Stagione 3 e dei contenuti che arriveranno con essa.
    Auto
    Sono ben 6 le auto in arrivo con questo nuovo aggiornamento, di cui 4 (Ferrari FXX-K Evo, Koenigsegg Jesko, Koenigsegg Agera RS, Bugatti Veyron 16.4 Super Sport)  disponibili sono per i possessori della Ultimate Edition e della Stagione 3, mentre 2 (Honda NSX-GT e Nissan GT-R Racing Car) disponibili gratuitamente per tutti. Delle 4 auto "Premium" la Bugatti Veyron sarà disponibile per tutti in modalità prestito solo negli eventi multiplayer.






    Piste
    Il tracciato aggiunto in questo update sarà l'amatissimo circuito di Suzuka che arriva in ben 6 varianti




     
    Customizzazione
    Così come per le Stagioni 1 e 2 anche questa volta arrivano degli aggiornamenti riguardanti la customizzazione per i possessori di GRID Ultimate Edition: 14 nuove livree, 6 nuovi pattern per le livree, 5 nuove carte e 5 nuovi banner. 5 livree saranno già sbloccate, ma per sbloccare il resto dovrete progredire nella modalità Carriera.
    Crediti per Freeplay e Multiplayer
    Il team di sviluppo non ha solo lavorato alle auto e ai vari tracciati, ma ha anche lavorato per portare delle modifiche all'esperienza di GRID. La community si è spesso lamentata con gli sviluppatori per i guadagni troppo bassi di crediti nelle modalità Freeplay e Multiplayer. Con questo aggiornamento imminente tutti i guadagni saranno aumentati e saranno dalle 4 alle 10 volte maggiori rispetto a prima, a seconda degli aiuti usati. Inoltre anche il tipo di auto influirà sulle ricompense totali: vincere con una Acura DPi porterà più crediti rispetto alla vittoria in una gara Mini Miglia.
    Nuovi Trofei
    Un'altra delle lamentele dei giocatori possessori della Ultimate Edition è stata la mancanza di nuovi trofei. Con la Stagione 3 verranno aggiunti ben 9 nuovi trofei, che potranno essere ottenuti battendo dei tempi sul giro con determinate combo auto/pista, con un livello di difficoltà crescente.
    Cosa ne pensate di questo aggiornamento? Fatecelo sapere nei commenti o nel topic dedicato

     

    iRacing: disponibili note di rilascio della Patch 4

    Il team di iRacing sta viaggiando ad altissima velocità e continua il rilascio di patch ormai diventate settimanali: non è neanche passata una settimana dalla Patch 3 che è disponibile già la Patch 4.
    IA
    In questa patch il team torna a lavorare sulla IA un po' trascurata nell'ultimo aggiornamento: in questa nuova patch l'IA è stata resa disponibile su due nuovi ovali (Charlotte Motor Speedway 2018 e Kentucky Speedway) e ha ricevuto dei miglioramenti proprio sugli ovali (guida nel traffico, velocità ideale, reazioni quando viene forzata a seguire un'altra traiettoria e molto altro). E' stato inoltre migliorata la sua abilità alla guida delle tre vetture NASCAR Cup.
    Cars
    Per quanto riguarda le auto questa patch si concentra su qualche fix relativo ai setup delle vetture e qualche altro bugfix minore anche se c'è spazio per un miglioramento del BoP di alcune vetture: la Ferrari 488 GTE ha subito una riduzione del peso minimo di 5kg, la Ford GT 2017 ha subito un aumento del peso minimo di 2.5kg mentre per quanto riguarda la Porsche 919 Hybrid è stata diminuita in modo significativo la capacità di raccolta dell'energia della MGU-H ed è stato aumentato il carico aerodinamico nel pacchetto "high downforce"
    Tracks
    Pochi aggiornamenti per quanto riguarda i tracciati invece, si tratta di aggiornamenti e bugfix grafici.
    Commenti nel topic dedicato
     

    Automobilista 2: non è tutto oro quello che luccica… per ora

    Visto il successo, anche se di nicchia, del suo predecessore, moltissimi appassionati lo stavamo aspettando con trepidazione… e da ormai qualche settimana, finalmente, è arrivato tra noi! Stiamo parlando di Automobilista 2, nuovo capitolo del titolo prodotto da Reiza Studios tra i più completi in circolazione. Ma anche tra i più simulativi.
    Il vecchio Automobilista, infatti, poteva e può tuttora essere considerato come una piccola perla del simracing: ciò che lo contraddistingue è il suo immediato feeling alla guida, assolutamente naturale e molto consistente, associato a una fisica di gioco di primo livello che, se sfruttata senza aiuti alla guida, può combattere ad armi pari con quella di titoli ben più blasonati dal calibro di Assetto Corsa o iRacing. 
    Per non parlare dei suoi contenuti, capaci di accontentare praticamente chiunque abbia la passione per i motori e le quattro ruote: dalle Formula 1 ai kart, dalle stock car alle Gran Turismo arrivando addirittura ai camion da corsa! Insomma, un “must have” per ogni simdriver che si rispetti. Oggi la sua eredità è pronta per essere raccolta dal suo successore, quell’Automobilista 2 che, a prima vista, sembra anteporre una grafica più bella di ultima generazione e una fisica più “permissiva” a quelli che sono sempre stati i capisaldi del titolo firmato Reiza Studios. È veramente così?

    AUTOMOBILISTA 2: VISIVAMENTE PIU’ CURATO E GRADEVOLE
    Iniziamo la nostra recensione del nuovo Automobilista 2 analizzando ciò che salta subito all’occhio: l’impatto grafico. Anche se la release attuale è ancora una Beta (il titolo, infatti, è in Early Access), AMS 2 mette subito i suoi muscoli in bella mostra, spingendo al massimo il suo nuovo motore che è direttamente mutuato da quello utilizzato in Project Cars 2.
    Rispetto al vecchio Automobilista, il salto evolutivo è netto: impostando tutti i settaggi al massimo, la pulizia di quanto si vede a schermo è notevole e appaga l’occhio come non aveva mai fatto nel precedente capitolo. Tutto è molto più curato, dai dettagli delle varie vetture (sia a livello di carrozzeria che quando si scende nell’abitacolo) a quelli dei circuiti, dove si può anche notare il grandioso lavoro svolto in termini di illuminazione, ombre… e riflessi quando si impostano le condizioni da bagnato.
    Anche l’aspetto e il layout dei menu sono cambiati in meglio: sul vecchio AMS, infatti, i novizi del simracing potevano sentirsi spaesati quando dovevano trovare un’impostazione del setup di un’auto piuttosto che uno dei settaggi generali nelle varie schede messe a disposizione. Ora, invece, tutto è estremamente immediato e di facile utilizzo: le schermate sono ben organizzate e scorrono con un’estrema fluidità, segno che il passo avanti è stato fatto anche in termini di ottimizzazione con il sistema operativo sul quale Automobilista 2 è stato installato.

    AUTOMOBILISTA 2: DA SIMULATORE A SIM-CADE?
    Visto che il precedente AMS è sempre stato considerato un simulatore vero e proprio, ci aspettavamo che il successore Automobilista 2 non sarebbe stato da meno. E invece… Iniziamo dal feeling alla guida, vero piatto forte di ogni titolo realizzato da Reiza Studios. Per questa prova abbiamo utilizzato un semplice Logitech G29, certamente non una periferica di alto livello ma in ogni caso capace di donare quella consistenza necessaria per apprezzare un titolo di questo tipo senza particolari problemi.
    Una volta effettuate le impostazioni di base senza inoltrarci in regolazioni particolari, le sensazioni del precedente AMS rispetto a quelle di cui è capace il nuovo AMS 2 sono semplicemente… un lontano ricordo. La sensazione è di avere tra le mani un volante con un force feedback troppo leggero, inconsistente, nonostante il gain al massimo e gli effetti ben oltre il 50% (anche la forza minima). Questo si traduce in un controllo del mezzo in pista poco efficace: in poche parole, è come se con Automobilista 2 non sentissimo di avere “in mano” la nostra vettura come, al contrario, faceva il precedente titolo firmato Reiza Studios.

    Quell’indurimento del volante che si percepiva all’aumentare della velocità e in percorrenza di curva è praticamente sparito e questo, purtroppo, ha sempre fatto la differenza tra un titolo di alto livello e un semplice sim-cade. Ciò non toglie, ovviamente, di potersi godere quanto è in grado di offrire attualmente Automobilista 2, dai testing day alle gare singole fino ai Campionati!
    Tuttavia, il nostro pensiero è quello che l’intera esperienza di guida sia stata modificata “al ribasso”, in modo da accontentare tutta quella schiera di piloti virtuali che vogliono un titolo più immediato e di più facile utilizzo. Insomma, un bel passo indietro rispetto a quanto ci ricordavamo sul precedente Automobilista, che farà sicuramente storcere il naso ai puristi del settore.
    AUTOMOBILISTA 2: TUTTO PIU’ DIFFICILE?
    Paradossalmente, regolando le impostazioni sulla massima autenticità possibile Automobilista 2 è diventato ancora più difficile da utilizzare rispetto al suo predecessore. Qualche esempio? Il grande feedback alla guida che il primo AMS trasmetteva ci consentiva di danzare senza grossi problemi tra i cordoli di Imola con la mitica Formula V10, che al contrario in AMS2 ha ottenuto un fastidioso pattinamento al posteriore quando il motore arriva, nelle marce basse, ai suoi più alti regimi di rotazione. Ricordiamolo, questa monoposto è una replica 2001, quando la FIA aveva introdotto il traction control e l’ABS che, sul nuovo titolo Reiza Studios, sembrano inesistenti.

    Passando a una single-seater meno potente, come la Dallara Formula 3, le differenze si fanno ancora più consistenti: sul vecchio AMS il feeling con la F309 era assoluto e permetteva di spingersi al limite cercando di limare ogni singolo centesimo di secondo. Ora, invece, questa monoposto ha ottenuto “out-of-the-box” un fastidiosissimo sottosterzo in entrata che prima non c’era e che limita considerevolmente la possibilità di ottenere una buona (e veloce) prestazione in pista.
    Insomma, sembra (più che altro, speriamo…) che questa Early Access di Automobilista 2 sia stata rilasciata in uno stadio di sviluppo ancora piuttosto acerbo, che richiede numerosi affinamenti sulla fisica delle vetture garantita dal nuovo motore Madness Engine. Tra le delusioni più grandi che abbiamo avuto occupano un posto importante i go-kart: rispetto al primo Automobilista possiamo dire che è stato migliorato il feeling con il posteriore quando si va a bloccare l’assale in frenata, ma per il resto… c’è ancora molto da lavorare. Non si può nemmeno modificare lo steering lock e sembra di guidare una normale automobile: così non va!

    AUTOMOBILISTA 2: L’IA E’ ANCORA UNA GARANZIA
    Tra gli aspetti che funzionano, invece, dobbiamo citare sicuramente il livello dell’intelligenza artificiale: questa è, fortunatamente, ancora una garanzia e permette di realizzare delle gare davvero entusiasmanti. Gli avversari si sono dimostrati ancora più aggressivi rispetto al vecchio Automobilista, dove erano sì veloci… ma anche poco propensi ad affondare l’attacco nel momento decisivo.
    Ora, invece, i piloti controllati dal computer difendono meglio la posizione, attaccano e cercano di ostacolarci nella nostra scalata alla prima posizione. Certo, bisogna in ogni caso impostare valori piuttosto alti di forza e aggressività nelle impostazioni, ma per chi ha una certa esperienza nel mondo del simracing questo non rappresenta sicuramente un problema.

    AUTOMOBILISTA 2: IL NOSTRO VERDETTO
    Quindi, a conti fatti, com’è il nuovo Automobilista 2? Vale il suo prezzo di acquisto? Rispetto al precedente capitolo, siamo rimasti impressionati dal salto qualitativo della sua grafica, decisamente più curata, bella da vedere e al passo con i tempi. Per il resto, invece, AMS2 ci ha deluso parecchio: da simulatore duro e crudo è diventato un titolo più alla portata di tutti, perdendo quello smalto che lo distingueva tra altri titoli simili nel mondo del simracing.
    In un certo senso ha perso parecchio del suo carattere, così come del suo feeling alla guida che lo rendeva davvero speciale. La nostra speranza è quella che la release finale sia molto più vicina a quello che era il primo Automobilista, almeno sotto il lato del motore fisico e delle regolazioni del force feedback. Altrimenti, e ci dispiace ammetterlo, può essere considerato come una semplice evoluzione di Project Cars 2, e questo non è sicuramente un bene...

    MotoGP eSports: la seconda tappa del Red Bull Ring con Rossi e Petrucci

    Con i suoi piloti fermi ai box, la MotoGP ha deciso di proseguire la sua corsa virtuale negli eSports con un secondo appuntamento che si preannuncia ancora più entusiasmante della prima tappa, andata in scena il 29 marzo sull'Autodromo del Mugello che ha incoronato Alex Marquez come vincitore assoluto. Stavolta sarà il Red Bull Ring austriaco ad ospitare i "big" della classe regina, i quali si schiereranno in griglia di partenza questa domenica, 12 aprile, sempre sul videogioco ufficiale MotoGP 19.
    Tra i protagonisti che si daranno battaglia si sono confermati quasi tutti quelli del primo round, ai quali si aggiungeranno due top rider d'eccezione: da una parte il ducatista Danilo Petrucci, che affiancherà in sella alle Ducati virtuali i connazionali Pecco Bagnaia e Michele Pirro, dall'altra il mitico Valentino Rossi, che dopo il "forfait" del Mugello si giocherà il tutto per tutto assieme al suo compagno di squadra Maverick Vinales.

    Rispetto alla prima tappa, tuttavia, non saranno presenti i due piloti del team Tech 3, Miguel Oliveira e Iker Lecuona, così come il duo della Suzuki, formato da Alex Rins e Joan Mir, e il portabandiera dell'Aprilia Aleix Espargarò. Saranno della partita, invece, Takaaki Nakagami (Honda LCR) e Tito Rabat (Ducati Avintia).
    Per quanto riguarda il format, questo secondo appuntamento sarà composto da una sessione di qualifica di cinque minuti, alla quale seguirà una gara della durata di 10 giri. L'intero evento godrà ovviamente della copertura live streaming sul sito ufficiale della MotoGP e su tutti i relativi canali social, mentre in Italia sarà trasmesso in diretta sul canale Sky Sport MotoGP HD a partire dalle ore 15.
    MOTOGP 2nd VIRTUAL RACE: LA LINE-UP
    Repsol Honda Team: Marc Marquez, Alex Marquez Ducati Team: Danilo Petrucci, Michele Pirro Monster Energy Yamaha MotoGP: Valentino Rossi, Maverick Vinales Petronas Yamaha SRT: Fabio Quartararo Pramac Racing: Francesco Bagnaia Honda LCR: Takaaki Nakagami Reale Avintia Racing: Tito Rabat
    • By Giulio Scrinzi
    • 121 views
    • 0 comments

    TCR Europe Simracing Series: presentato il formato del campionato virtuale

    Dopo il primo annuncio di qualche giorno fa, torniamo a parlare in dettaglio di simracing esport legato al mondo del TCR Series reale. Sveliamo infatti il format della nuovissima TCR Europe Simracing Series, che partirà sabato 2 Maggio dal circuito di Spa. Vi ricordiamo che è già attivo il forum ufficiale dedicato al campionato.
     
    • By VELOCIPEDE
    • 194 views
    • 0 comments

    Assetto Corsa Competizione: ecco cosa ci riserva il futuro...

    In un posto appena apparso su Facebook, la Kunos Simulazioni ci conferma cosa dobbiamo aspettarci per il prossimo futuro di Assetto Corsa Competizione: oltre all'arrivo del simulatore su console infatti, entro Aprile sarà disponibile il nuovo update v1.4, quindi, entro il mese di Luglio, sarà la volta del DLC dedicato alle vetture di classe GT4, mentre probabilmente verso la fine dell'anno sarà la volta del British Pack, con 3 circuiti inglesi sui quali corre il campionato British GT Championship.
    Commenti a questo link del forum in italiano.
     
    • By VELOCIPEDE
    • 799 views
    • 0 comments

    Assetto Corsa Competizione 3DRap GT Series Season 2: trionfa Fistarol !

    E' stato un campionato emozionante in ogni momento ed è quindi ovvio che si sia concluso solo all'ultima gara, una spettacolare 24 Ore di Spa iniziata con la pioggia e conclusasi con il sole. La seconda stagione della Assetto Corsa Competizione GT Series di DrivingItalia, sponsorizzata dalla 3DRap.it, incorona, con merito, Federico Fistarol con la sua V8 Vantage!
    La gara di ieri sera in Belgio ha visto Fistarol vincere, con una gestione molto attenta della strategia e un gran ritmo, dietro di lui al secondo posto Lely, seguito da Bertozzi. Zampino invece, in lotta anche lui per il trionfo finale in campionato, si è dovuto accontentare di un misero 8° posto, a causa di una Lamborghini Huracan in grossa crisi sui sali scendi delle Ardenne.
    A conclusione del campionato, quindi, Fistarol si aggiudica il titolo della Assetto Corsa Competizione GT Series di DrivingItalia, con soli 3 punti di vantaggio su Zampino! Al terzo posto in classifica generale troviamo Lely, seguito da Zecca, Bertozzi e Romano a pari punti.
    Adesso giusto il tempo di riposarsi qualche giorno, perchè fra poco apriranno le iscrizioni della la nuova Assetto Corsa Competizione GT Series Season 3 di DrivingItalia, che partirà a Maggio per concludersi a Luglio!
     


    • By VELOCIPEDE
    • 223 views
    • 0 comments
  • Who's Online   25 Members, 1 Anonymous, 171 Guests (See full list)

    • fedro87
    • Massimiliano Beka Cattaneo
    • Giovanni Salvi
    • Shocchino
    • hasta
    • MomoMouser
    • Mambro Racing
    • knemo
    • Nicola Spisani
    • Antonio Nupieri
    • Cyber
    • Brutale910
    • dedraro
    • wohegav
    • stefydidi
    • rdasisva
    • Niki Fiore
    • Filippo Nalon
    • Enrico Trenti
    • valtercoconi
    • nick-47
    • reefer76
    • Hansu66
    • brigna
    • Cip060


  • www.TuttiAutoPezzi.it


    www.Auto-Doc.IT


  • su questo sito
  • Categories

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.