Jump to content
DrivingItalia.NET fa parte del network di

Search the Community

Showing results for tags 'postazione'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Generale
    • Annunci Staff
    • OT - Di Tutto Di Piu'
    • Vendo Compro Scambio!
    • Hardware - Software
    • Modellismo
    • Multimedia
  • Real Racing
    • Real Motorsport Forum
    • Due ruote
    • Segnalazione Eventi - Raduni
  • Simulazioni Di Guida
    • Sezione DOWNLOAD
    • Setup Public Library
    • Generale
    • Simulatori by KUNOS SIMULAZIONI
    • Simulatori by ISI
    • Simulatori by Reiza Studios
    • Simulatori by Sector3 - Simbin
    • Simulatori by Slightly Mad Studios
    • Formula 1 by Codemasters
    • iRacing Motorsport Simulations
    • Simulatori Karting
    • Rally
    • Serie Papyrus: GPL, Nascar 2003...
    • Live for Speed
    • Serie GPX by Crammond
    • Due ruote: GP Bikes, SBK, GP500 e altri...
    • Console Corner
    • Simulazione Manageriale
  • Online & Live SimRacing
    • Driving Simulation Center
    • Gare
    • DrivingItalia Champs & Races

Calendars

  • DrivingItalia.NET Calendar

Categories

  • Assetto Corsa
    • APPS
    • Open Wheelers Mods
    • Cover Wheelers Mods
    • Cars Skins
    • Miscellaneous
    • Sound
    • Template
    • Track
  • Automobilista
    • Cars
    • Tracks
    • Patch & addon
  • F1 2017 Codemasters
    • mods & addons
    • patch
  • GP Bikes
    • Skins
    • Tracks
  • GTR 2
    • Car Skin
    • Cover wheel Mods
    • Open wheel Mods
    • Patch & addons
    • Setups
    • Sound
    • Tracks
  • Kart Racing Pro
    • Tracks
    • Graphic Skins
    • Setups
  • netKar PRO
    • Tracks
    • Patch & addons
    • Setups
    • Track Update
    • Cars & Skin
  • rFactor2
    • Official ISI Files
    • CarSkin
    • Cover Wheel Mod
    • Open Wheel Mod
    • Patch & addons
    • Setup
    • Sound
    • Tracks

Categories

  • Software
  • Hardware
  • Modding
  • Addons
  • Web
  • Champs & Races
  • Sport
  • Live events

Marker Groups

  • Members

Location


Interests


GTR 2002 Rank


GPL Rank


Nascar Rank


Come hai trovato DrivingItalia.NET?

Found 15 results

  1. Welcoming back DiRT in our lineup! We celebrate our partnership with Codemasters with a new official licensed Playseat® DiRT racing chair; combining the unique Playseat® quality with a fearless DiRT design! This is the ultimate racing simulator for DiRT fans who want the most fun and realistic racing experience, while playing the awesome rally games from the multi-million selling DiRT series. We proudly add this racing simulator to our assortment! Playseat® DiRT will be available soon! Keep an eye on our newsletter or contact us for more info via your Playseat® representative, our contact form or send an e-mail to Sales@PlayseatHQ.com.
  2. New: Playseat® Evolution Red Bull GRC We are proudly introducing the new Playseat® Evolution Red Bull GRC racing chair! As a tribute to our cooperation with Red Bull we present the Global Rallycross edition of the popular Playseat® Evolution model, for a unique, highly immersive driving experience and lots of fun! The Playseat® Evolution Red Bull GRC is a premium contract model. For more info and/or to pre-order, please contact your Playseat® representative, use our contact form or send an e-mail to Sales@PlayseatHQ.com. The professional simulator, mastered for racing at home This official licensed Red Bull racing simulator is designed with a passion for racing and features the artwork of the Red Bull Global Rallycross series on the ever popular Playseat® Evolution, the simulator professionals use. Mastered for racing at home! The high quality metallic coating and special blue alcantara upholstery give the Playseat® Evolution Red Bull GRC a distinctive racing allure. The patented framework is build to win; being very stable and widely adjustable, so this chair is a must have for everyone who wants to race in the optimal driving position, for many hours. Thanks to it's unique foldable design, this model uses little space when not in use, for easy storage and transportation. The Playseat® Evolution Red Bull GRC is a premium contract model. For more info and/or to pre-order, please contact your Playseat® representative, use our contact form or send an e-mail to Sales@PlayseatHQ.com. Playseat® and Red Bull: partners in racing We celebrate our partnership with Red Bull with the new Playseat® Evolution Red Bull GRC racing simulator in the official colors of the Red Bull Global Rallycross. As a well known brand in all racing sports, Red Bull is a great fit with Playseat®. As partners in the racing business we always strive for the best. We bring the Playseat® Evolution Red Bull GRC racing simulator for everyone who wants to take it to another level and be the best on the virtual tracks! The Playseat® Evolution Red Bull GRC is a premium contract model. For more info and/or to pre-order, please contact your Playseat® representative, use our contact form or send an e-mail to Sales@PlayseatHQ.com.
  3. Dopo la prima parte di Inside Sparco [Gaming], nella quale vi ho accompagnato in una visita all'azienda di Volpiano (TO), in questa seconda parte andiamo ad analizzare in ogni dettaglio i nuovi prodotti targati Sparco pensati apposta per il gaming ed il simracing. Come prima cosa specifichiamo subito che al momento solo 2 modelli di sedile (come quello dedicato a DiRT Rally) sono già disponibili tramite lo Sparco Shop, mentre tutti gli altri prodotti saranno in vendita a partire da maggio, con date specifiche che non sono state ancora comunicate. Proprio entrando nello Sparco Shop, scegliendo uno dei sedili a disposizione per l'acquisto (con prezzo a partire dai 274,50 Euro), è possibile apprezzare la prima interessante caratteristica dei prodotti Sparco della linea gaming: l'attenzione dell'azienda di Volpiano alla personalizzazione quasi totale, non solo per una questione estetica, ma anche per dare una vera e propria "identità" ed unicità al team o pilota virtuali! Facendo click su personalizza prodotto si accede ad un comodissimo configuratore che, in modo semplice ed intuitivo, permette all'utente di cambiare quasi ogni cosa, scegliendo gli accessori, i colori base, tutti gli altri colori (bordi, interni...), l'inserimento di testo con specifico carattere (il proprio nome o il team) e persino un logo personalizzato ! La consegna del prodotto, anche se personalizzato, avviene entro un massimo di 6 settimane. Nel corso della presentazione alla stampa, abbiamo avuto modo di apprezzare acnhe altre personalizzazioni, per esempio sulle magliette e Sparco ha spiegato che il sistema tramite lo shop online sarà sempre lo stesso. Leggiamo ora l'intero comunicato di annuncio, che illustra in dettaglio i primi prodotti di prossimo arrivo, ricordando che SPARCO ha già in cantiere anche altre novità interessanti, come ad esempio volanti replicanti, nelle dimensioni e nei materiali, quelli presenti sulle vetture da competizione. Dopo averli ammirati in ogni dettaglio ed aver ascoltato le spiegazioni del team Sparco riguardo ogni singolo prodotto, ho naturalmente potuto affrontare una lunga e gustosa prova sul campo, partendo proprio dalla postazione Evolve... La prima cosa che si nota sono le dimensioni e l'ingombro estremamente ridotto della postazione, inoltre è possibile richiuderla su se stessa per renderla praticamente lunga la metà, nella parte posteriore troviamo poi delle comode ruote che permettono di spostare Evolve tipo una carriola e muoverla agilmente. Nel corso della presentazione Davide Brivio ha sottolineato lo studio antropometrico svolto con Humanetics per ottenere una corretta posizione di guida del pilota virtuale e quando ci si accomoda in postazione ci si rende subito conto della differenza di comodità e di naturalezza che la Evolve è in grado di offrire. Inoltre è possibile rimuovere la parte interna delle imbottiture del sedile, in caso di pilota un pò fuori peso forma, cosi da stare comunque comodissimi. La postazione è senza dubbio molto bella, cattiva e racing allo stesso tempo, con il sedile interamente in vera fibra di carbonio! La scelta della fibra non è stata però puramente estetica: in questo modo la postazione risulta essere leggerissima, inoltre il sedile ha la perfetta rigidità torsionale e stabilità che si riperquotono positivamente sull'intera postazione. In sostanza quando si guida su Evolve si ha la netta sensazione di essere in un abitacolo vero. La postazione non balla, non si sbilancia, non flette longitudinalmente o lateralmente, è un corpo unico con il pilota. Quando si guarda dall'esterno una persona che guida in un Evolve si resta stupefatti per come sia possibile che una postazione che sembra cosi "minimal" si trasformi in un cockpit indeformabile. Quando si guida invece, si "sente" chiaramente la rigidità strutturale della postazione, la sua capacità di assorbire le vibrazioni, annullandole. Si sta seduti in un ambiente quasi asettico, è una sensazione incredibile persino da descrivere... Oltre che nel sedile in fibra correttamente posizionato, il segreto sta anche nel fissaggio (a 4 punti!), posizionamento, struttura, lavorazione, disegno e spessore dei tubi che compongono il cockpit. Tutto è stato studiato, collaudato e realizzato da Sparco come se si trattasse di una vettura da competizione reale. E si sente la differenza con qualsiasi altra postazione. Persino la base dove viene montato il volante, che può sembrare minima e poco affidabile, si rivela stabilissima e possente anche con un utilizzo estremo tipo il drifting. Evolve ha naturalmente tante diverse possibili regolazioni, inoltre è dotata dei fori per essere montata su sistemi dinamici. E' già previsto in arrivo il supporto aggiuntivo per il montaggio laterale di un cambio o freno a mano. L'unico particolare da sistemare, evidenziato dopo oltre un'ora di testing, è la leggera flessione frontale che si può manifestare al piano di supporto della pedaliera, nel caso di forte pressione del freno con il montaggio di pedaliere professionali particolarmente pesanti. Brivio in persona mi ha già rassicurato, perchè è già prevista, nella Evolve che sarà nei negozi a maggio, la presenza di due robusti piedi di supporto che andranno a sostenere la parte terminale del supporto pedali, cosi da evitare ogni tipo di flessione. La Evolve ha un costo di Euro 1390,00, a mio avviso pienamente giustificati e meritati: si tratta di un prodotto professionale di altissima qualità ed efficacia, nella sua estrema semplicità e comodità. In breve potrei definirlo un cockpit del motorsport reale prestato al simracing ! Se state pensando di investire in una postazione o di rinnovare quella che avete, vi consiglio certamente la possibilità di... "Evolvervi". Le magliette GT Vent (Euro 53,90) purtroppo non ho potuto provarle, ma anche queste appaiono molto belle esteticamente, cosi come altrettanto curate sotto il profilo tecnico e tecnologico, con un tessuto ultra traspirante e comodissimo. Fattore da non sottovalutare è l'estrema possibilità di personalizzazione, con tanti tipi diversi di colori e l'opzione di inserimento di testo e loghi propri, cosi da essere belli ed unici con una propria identità naturalmente. I guanti Hypergrip (Euro 49,90) mi hanno poi stupito incredibilmente: dopo 1 ora di utilizzo dello sterzo, sempre con una presa perfetta ed una sensazione tattile per nulla diminuita o limitata, avevo le mani perfettamente asciutte ! Praticamente sono una seconda pelle... ma più comoda. Anche in questo caso Brivio ci ha spiegato l'enorme lavoro di ricerca, sviluppo e testing per arrivare ad un guanto che praticamente riprende tutti i concetti dei guanti del motorsport reale, aggiungendo alcune particolarità tecnologiche specifiche: come si vede dalle foto, non solo è possibile liberare il polpastrello di due dita, ma la punta del guanto è realizzata in un materiale specifico che permette l'uso di schermi touch come se fossimo a mani nude. Si tratta in pratica di un optional da pilota virtuale che, se provato, ci si rende conto essere irrinunciabile. La Sparco dimostra come la competenza ed esperienza nel settore motorsport, unite ad una grande passione ed ad un approccio professionale anche al settore gaming, sono in grado di proiettare da subito un'azienda totalmente nuova di questo business fra le realtà di riferimento del comparto simracing. I guanti sono un prodotto di altissima tecnologia offerto ai gamers, la maglietta una possibilità di personalizzazione ed identità da non lasciarsi scappare, mentre la postazione stupisce per l’efficacia tecnica prima ancora che estetica. Complimenti Sparco, meglio di cosi non si poteva partire per entrare in un settore difficile come il nostro Per commenti e domande fate riferimento a questo topic del forum.
  4. Sito ufficiale A revolutionary cockpit* allowing you to be in true racing positions for both F1 and GT racing. You no longer need an expensive cockpit just for F1 racing as the Next Level Racing F1GT is suitable for all your racing titles by offering dual racing positions The Next Level Racing® F1GT cockpit has been designed and engineered using the feedback of professional drivers to give you the most authentic racing experience. The F1GT will put you in the driver’s seat with the exact F1 seating position as a real F1 driver and of course also GT position for all your regular racing. You can get serious in the driver’s seat and the Next Level Racing® cockpits are also used by professional drivers such as Red Bull Racing®’s Mad Mike Whiddett, GTacademy® winner Matt Simmons, professional Rally Driver Ricardo Costa Jnr & more. The revolutionary design of the Next Level Racing® F1GT ensures a rigid and solid cockpit but also many adjustments meaning you have your wheel, pedals and gear shifter in the best position to suit you as the driver. *patent pending Leading Features of The F1GT Dual Position Cockpit to have you in authentic F1 or GT racing positions Completely adjustable wheel, gear shifter and pedal positions Extras included such as seat slider, gear shifter support & lumbar support cushion Rigid, high quality powdercoated steel frame with premium racing seat Suitable for serious sim racing and even professional driver training Built for comfort and long races Compatible with all major wheel and pedals. Pre-drilled for Thrustmaster®, Logitech® and Fanatec® Specifications Supported Max Weight - 130 kg or 285 lbs Dimensions F1 150 x 60 x 100 cm or 59 x 24 x 39 inches GT 130 x 60 x 115 cm or 51 x 24 x 45 inches Boxed Dimensions - 96 x 50 x 40 cm or 38 x 20 x 16 inches Boxed Weight – 43 kg or 95 lbs What's In The Box Next Level Racing® F1GT frame and seat including seat slider Gear shifter holder (can be mounted on left or right side) Next Level Racing lumbar support cushion Screws to hard mount Your Wheel Instructions for Quick and Easy Assembly Compatible Next Level Racing® Products Next Level Racing® Floor Mat F1GT Monitor Stand to support single and triple screens (coming soon
  5. SPARCO® GAMING – IL VIRTUALE SEMPRE PIU’ REALE L’esperienza di Sparco nel mondo delle corse incontra il virtuale. Volpiano (TO) – Un mondo virtuale sempre più reale. È da questo concetto che SPARCO®, brand leader nella ricerca e nello sviluppo, ha preso spunto e ha studiato una linea di prodotti che rendesse l’esperienza della “simulazione” e del gaming, sempre più vicina alla realtà. Un campo da non sottovalutare visto che, sempre più spesso, la ricerca della prestazione in pista parte proprio davanti ad un monitor. Ma non solo, perché il brand di Volpiano, ha trasferito la sua esperienza nello studio delle forme e dei materiali e l’ha portata in quelle che sono le sedute per il gaming, dove i giocatori devono trovare il massimo del comfort e della traspirabilità per via delle lunghe sessioni. Nasce così una collezione rivolta sia ai gamer più “casual”, sino all’utente che cerca prestazioni elevate. SPARCO® ha concepito tre modelli di sedia: GRIP: modello entry-level, permette all’utente di regolare la posizione di seduta in altezza ed inclinazione, mentre lo schienale offre oltre alla possibilità di reclinazione anche quella di regolazione lombare micrometrica. Il prodotto è sellato con la stessa pelle sintetica utilizzata per i prodotti automotive after-market garantendo resistenza all’usura, lavabilità con panno umido e durata della consistenza superficiale. STINT è dedicata ad un gamer più esigente, che oltre agli aspetti funzionali e di movimentazione stringe l’occhio alle prestazioni. La sedia STINT è, infatti, equipaggiata con l’innovativo sistema COLDFLOW, sviluppato in SPARCO®: questo sistema vede accoppiarsi, sia nel cuscino che nella parte centrale dello schienale, un tessuto microforato ed un cuscino composto da fili di natura epossidica; questo innovativo cuscinetto tra corpo umano ed imbottitura poliuretanica permette una traspirabilità 9 volte superiore rispetto alle sellature tradizionali in tessuto sintetico ed allunga notevolmente il tempo necessario affinché si raggiunga la condizione di sudorazione, indotta sulle sellature tradizionali proprio dalla scarsa traspirabilità del pacchetto. Il sistema COLDFLOW, inoltre, vede migliorare i flussi sanguigni se confrontato con le sellature tradizionali. COMP è il modello “luxury” della gamma SPARCO®. Questo prodotto è stato concepito nelle due varianti C e V, la prima, top di gamma tra le sedute da gioco, è dotata di uno schienale composto dallo stesso materiale composito in fibra di carbonio utilizzato sulle Supercar allestite da SPARCO®; la versione V, invece, è equipaggiata con uno schienale in vetroresina verniciato in nero opaco. Entrambe le sedie sono derivate nel design e nel comfort dal sedile SPX di SPARCO®. SPARCO® ha avviato, anche, una collaborazione con Codemasters, assieme alla quale verrà prodotta una poltrona personalizzata DiRT Rally. La stessa filosofia adottata per le sedute, SPARCO® l’ha applicata per la realizzazione dell’equipaggiamento per il Sim Racing. L’aumento vertiginoso del realismo delle simulazioni di guida come Assetto Corsa by Kunos Simulazioni, partner di SPARCO®, ha portato decine di milioni di giocatori ad affacciarsi al Sim Racing, disciplina videoludica che prevede sfide personali e competizioni online contro altri veri giocatori. SPARCO® ha deciso di offrire a tutti i Sim Racer una gamma a loro dedicata ed in buona parte rivoluzionaria. La punta dell’iceberg è costituita dal cockpit Evolve, che vede riconcepita la postazione di guida per simulatori grazie ad un layout molto compatto, ma che farà entusiasmare tutti i piloti virtuali grazie allo studio antropometrico svolto con Humanetics®, che garantirà loro la stessa posizione di guida che SPARCO® studia per le vetture da competizione Rally e GT. La posizione di guida è stata concepita a partire da misure di 95 percentile, quindi anche gli adulti con dimensioni generose saranno in grado di ottenere la perfetta posizione di guida sportiva. Le numerose regolazioni presenti (guide scorrevoli per il sedile, sistema di regolazione per rotazione, scorrimento ed elevazione di supporto volante e supporto pedali, ripiegamento salvaspazio) permettono ad una vasta gamma di utilizzatori la ricerca della posizione corretta. Evolve è stato ovviamente studiato per garantire un’ottima rigidezza torsionale, che farà sentire tutti i piloti virtuali come all’interno di un vero abitacolo, nonostante le dimensioni contenute che portano ad una trasportabilità da non sottovalutare. Ad arricchire la gamma, oltre a vari optional in cantiere per il cockpit Evolve, equipaggiato di serie con un sedile racing, arrivano anche periferiche di guida ed indumenti. Per quanto riguarda le periferiche, SPARCO® ha in cantiere volanti replicanti, nelle dimensioni e nei materiali, presenti sulle vetture da competizione. Gli utenti saranno quindi in grado di acquistare, insieme al cockpit Evolve, anche bundle di prodotti per interfacciarsi con il loro PC o la loro console di gioco. Davide Brivio, Gaming Program Manager: “Unire una laurea in Ingegneria Meccanica e 18 anni di passione ed esperienza nel Sim Racing e nel gaming FPS è sicuramente l’avverarsi di un sogno. Lo sviluppo di questa prima gamma, che uscirà nel 2017, mira dritto all’innalzamento qualitativo del gaming equipment, per permettere a giocatori da scrivania e Sim Racer di migliorare l’esperienza di gioco attraverso prodotti sviluppati in Italia da un leader del settore racing, che prende seriamente l’universo virtuale con cui ormai il 100% dei piloti professionisti si confronta quotidianamente. Le intenzioni per gli anni a venire sono sicuramente il supporto alla community che intendiamo generare e, perché no, la ricerca di soluzioni innovative sia per l’entry-level che per i giocatori più hard-core.” “Una volta i campioni si formavano con i kart, oggi sempre di più i simulatori” commenta Claudio Pastoris, Amministratore Delegato di Sparco, “le cose cambiano in fretta ed è necessario stare al passo con i tempi. Gli eSport non sono solo dei videogiochi ma dei veri sport, considerati tali soprattutto all’estero. Competizioni online, campionati e tornei che raccolgono Team “professionisti” o Pro Player e “amatoriali” la cui ascesa, come per i piloti professionisti, è fatta di tante ore di allenamento per arrivare a prestazioni elevate. L’eSport, come una gara automobilistica, è una disciplina d’esperienza.” [comunicato stampa] This post has been promoted to an article
  6. Sparco lancia la linea Gaming cockpit

    Un mondo virtuale sempre più reale. È da questo concetto che SPARCO, brand leader nella ricerca e nello sviluppo, ha preso spunto e ha studiato una linea di prodotti che rendesse l’esperienza della “simulazione” e del gaming, sempre più vicina alla realtà. Un campo da non sottovalutare visto che, sempre più spesso, la ricerca della prestazione in pista parte proprio davanti ad un monitor. Ma non solo, perché il brand di Volpiano, ha trasferito la sua esperienza nello studio delle forme e dei materiali e l’ha portata in quelle che sono le sedute per il gaming, dove i giocatori devono trovare il massimo del comfort e della traspirabilità per via delle lunghe sessioni. Nasce così una collezione rivolta sia ai gamer più “casual”, sino all’utente che cerca prestazioni elevate. SPARCO® ha concepito tre modelli di sedia: GRIP: modello entry-level, permette all’utente di regolare la posizione di seduta in altezza ed inclinazione, mentre lo schienale offre oltre alla possibilità di reclinazione anche quella di regolazione lombare micrometrica. Il prodotto è sellato con la stessa pelle sintetica utilizzata per i prodotti automotive after-market garantendo resistenza all’usura, lavabilità con panno umido e durata della consistenza superficiale. STINT è dedicata ad un gamer più esigente, che oltre agli aspetti funzionali e di movimentazione stringe l’occhio alle prestazioni. La sedia STINT è, infatti, equipaggiata con l’innovativo sistema COLDFLOW, sviluppato in SPARCO®: questo sistema vede accoppiarsi, sia nel cuscino che nella parte centrale dello schienale, un tessuto microforato ed un cuscino composto da fili di natura epossidica; questo innovativo cuscinetto tra corpo umano ed imbottitura poliuretanica permette una traspirabilità 9 volte superiore rispetto alle sellature tradizionali in tessuto sintetico ed allunga notevolmente il tempo necessario affinché si raggiunga la condizione di sudorazione, indotta sulle sellature tradizionali proprio dalla scarsa traspirabilità del pacchetto. Il sistema COLDFLOW, inoltre, vede migliorare i flussi sanguigni se confrontato con le sellature tradizionali. COMP è il modello “luxury” della gamma SPARCO®. Questo prodotto è stato concepito nelle due varianti C e V, la prima, top di gamma tra le sedute da gioco, è dotata di uno schienale composto dallo stesso materiale composito in fibra di carbonio utilizzato sulle Supercar allestite da SPARCO®; la versione V, invece, è equipaggiata con uno schienale in vetroresina verniciato in nero opaco. Entrambe le sedie sono derivate nel design e nel comfort dal sedile SPX di SPARCO®. SPARCO® ha avviato, anche, una collaborazione con Codemasters, assieme alla quale verrà prodotta una poltrona personalizzata DiRT Rally. La stessa filosofia adottata per le sedute, SPARCO® l’ha applicata per la realizzazione dell’equipaggiamento per il Sim Racing. L’aumento vertiginoso del realismo delle simulazioni di guida come Assetto Corsa by Kunos Simulazioni, partner di SPARCO®, ha portato decine di milioni di giocatori ad affacciarsi al Sim Racing, disciplina videoludica che prevede sfide personali e competizioni online contro altri veri giocatori. SPARCO® ha deciso di offrire a tutti i Sim Racer una gamma a loro dedicata ed in buona parte rivoluzionaria. La punta dell’iceberg è costituita dal cockpit Evolve, che vede riconcepita la postazione di guida per simulatori grazie ad un layout molto compatto, ma che farà entusiasmare tutti i piloti virtuali grazie allo studio antropometrico svolto con Humanetics®, che garantirà loro la stessa posizione di guida che SPARCO® studia per le vetture da competizione Rally e GT. La posizione di guida è stata concepita a partire da misure di 95 percentile, quindi anche gli adulti con dimensioni generose saranno in grado di ottenere la perfetta posizione di guida sportiva. Le numerose regolazioni presenti (guide scorrevoli per il sedile, sistema di regolazione per rotazione, scorrimento ed elevazione di supporto volante e supporto pedali, ripiegamento salvaspazio) permettono ad una vasta gamma di utilizzatori la ricerca della posizione corretta. Evolve è stato ovviamente studiato per garantire un’ottima rigidezza torsionale, che farà sentire tutti i piloti virtuali come all’interno di un vero abitacolo, nonostante le dimensioni contenute che portano ad una trasportabilità da non sottovalutare. Ad arricchire la gamma, oltre a vari optional in cantiere per il cockpit Evolve, equipaggiato di serie con un sedile racing, arrivano anche periferiche di guida ed indumenti. Per quanto riguarda le periferiche, SPARCO® ha in cantiere volanti replicanti, nelle dimensioni e nei materiali, presenti sulle vetture da competizione. Gli utenti saranno quindi in grado di acquistare, insieme al cockpit Evolve, anche bundle di prodotti per interfacciarsi con il loro PC o la loro console di gioco. Davide Brivio, Gaming Program Manager: “Unire una laurea in Ingegneria Meccanica e 18 anni di passione ed esperienza nel Sim Racing e nel gaming FPS è sicuramente l’avverarsi di un sogno. Lo sviluppo di questa prima gamma, che uscirà nel 2017, mira dritto all’innalzamento qualitativo del gaming equipment, per permettere a giocatori da scrivania e Sim Racer di migliorare l’esperienza di gioco attraverso prodotti sviluppati in Italia da un leader del settore racing, che prende seriamente l’universo virtuale con cui ormai il 100% dei piloti professionisti si confronta quotidianamente. Le intenzioni per gli anni a venire sono sicuramente il supporto alla community che intendiamo generare e, perché no, la ricerca di soluzioni innovative sia per l’entry-level che per i giocatori più hard-core.” “Una volta i campioni si formavano con i kart, oggi sempre di più i simulatori” commenta Claudio Pastoris, Amministratore Delegato di Sparco, “le cose cambiano in fretta ed è necessario stare al passo con i tempi. Gli eSport non sono solo dei videogiochi ma dei veri sport, considerati tali soprattutto all’estero. Competizioni online, campionati e tornei che raccolgono Team “professionisti” o Pro Player e “amatoriali” la cui ascesa, come per i piloti professionisti, è fatta di tante ore di allenamento per arrivare a prestazioni elevate. L’eSport, come una gara automobilistica, è una disciplina d’esperienza.” [comunicato stampa]
  7. Playseat and Formula E partners in racing We celebrate our partnership with Formula E with a new licensed Playseat® racing simulator in the official Formula E style! We proudly present: Playseat® Formula E! The partnership with Formula E is a very good fit as most professional drivers use Playseat® simulators at home. Racing with Playseat® simulators comes close to reality and has both factors you want when gaming and training: fun and simulation! Together with Formula E we want to be the bridge between gaming and racing, and there is no gaming simulator in the world that is more connected than Playseat®. To order the Playseat® Formula E contact your Playseat® representative, use our contact form or send an e-mail to Sales@PlayseatHQ.com. The most fun and most realistic racing experience While the Formula E drivers compete in the electric street racing series, we bring the official licensed Playseat® Formula E racing simulator for every fan that wants to take his or her racing to another level and be the best on the virtual tracks! Professional drivers acknowledge the unique quality of Playseat® racing seats and confirm that Playseat® simulators faithfully reproduce the position and the feeling of driving a real race car. That's why they use Playseat® racing seats to practice at home! To order the Playseat® Formula E contact your Playseat® representative, use our contact form or send an e-mail to Sales@PlayseatHQ.com. Visa Vegas eRace final with Playseat® As official supplier, we provide world-leading gaming simulators for the eSports arena in the eVillage fan zone at all Formula E events and for the ground-breaking Visa Vegas eRace taking place at The Venetian Hotel as part of Sports Business Innovation at CES! On January 7 the stars of the FIA Formula E Championship and a selection of ten sim racers will battle it out in a virtual race behind the wheel of Playseat® simulators in a bid to win a share of $1 million - the biggest prize in eSports racing history! Watch the Marrakesh eRace!
  8. Our collaboration with PlayStation! We are very proud to have a collaboration with PlayStation resulting in two awesome PlayStation branded Playseat® chairs! Our brands strengthen and complement each other, always striving to give all gamers worldwide the best racing experience. With PlayStation racing games and a Playseat® racing simulator, you have the perfect combination for the most fun and realistic racing experience! We have both a PlayStation edition of the Evolution and the Challenge model, two of our most popular racing simulators. For more info contact your Playseat® representative, use our contact form or send an e-mail to Sales@PlayseatHQ.com. New: Playseat® Evolution PlayStation! PlayStation racing fans behold: the Playseat® Evolution PlayStation edition is here! This official licensed PlayStation racing simulator combines the unique Playseat® quality with a stylish PlayStation design, made for the true PS fans, who want to play games like Gran Turismo, Need for Speed, DiRT, GRID, F1 and more the best way possible. The PlayStation logo is stitched on high quality blue Alcantara, which is used in real race cars! You can adjust the distance and height of the wheel and pedals, to make sure both adults and children can use this racing chair, so all your friends and family members can enjoy it as well. This race seat is very comfortable, stable and highly adjustable. Thanks to its unique foldable design, it uses little space when not in use. For more info contact your Playseat® representative, use our contact form or send an e-mail to Sales@PlayseatHQ.com. New: Playseat® Challenge PlayStation! Experience how fun and realistic racing at home can be with Playseat® Challenge PlayStation! This is the special PlayStation edition of the popular foldable budget racing chair Playseat® Challenge for the real PlayStation fans! The seating is coated with blue Alcantara, the material they use in real race cars, to give that real racing feeling! Thanks to its unique foldable design, it uses little space when not in use, so you can store it easily. Ideal for people who have little space, but want a fun, realistic racing experience! Of course this does not affect the quality, because the Playseat® Challenge PlayStation is a very comfortable, stable and adjustable racing chair, compatible with all racing wheels and pedals available. For more info contact your Playseat® representative, use our contact form or send an e-mail to Sales@PlayseatHQ.com. The next level of realism with virtual reality Now that virtual reality has arrived, the level of realism in gaming gets even higher! When you are seated in a Playseat® racing simulator, with a steering wheel in your hands, pedals under your feet and a PlayStation VR headset on your head, you will soon forget you are playing a game. It doesn't matter where you look, you are inside the car! It's truly an amazing experience and we definitely recommend everyone to add a PlayStation VR headset to their racing setup!
  9. Playseat F1 Red Bull Racing in arrivo

    Limited availability from June 7! To pre-order contact your Playseat® representative, use our contact form or send an e-mail to Contact@PlayseatHQ.com. Professional drivers race with Playseat®! It's not without reason we claim to make the best racing simulators: the Playseat® F1 Red Bull Racing has been tested by professional Red Bull Racing drivers like Max Verstappen - youngest Formula 1 driver and Grand Prix winner ever - and Daniel Ricciardo, who acknowledge the unique quality of Playseat® racing seats and confirm that Playseat® simulators faithfully reproduce the position and the feeling of driving a real race car. That's why they use Playseat® racing seats to practice at home and learn about the Formula 1 circuits and the spectacular overtaking moves Max Verstappen shows us in the real races! Want to race like these Formula 1 heroes as well? You can with Playseat®! Playseat® and Red Bull Racing partners in racing We celebrate our partnership with Red Bull Racing with a new Playseat® F1 Red Bull Racing simulator in the official colors of the Red Bull Racing Formula 1 team. Always competing to be number one, Red Bull Racing is a great fit with Playseat®. We always strive for the best we can achieve and will definitely do so as partners in the racing business. While Red Bull Racing competes in the F1 Grand Prix races, we bring the Playseat® F1 Red Bull Racing simulator for everyone who wants to take it to another level and be the best on the virtual tracks!
  10. Novità in arrivo dalla Playseat... We all know Max Verstappen changed teams and got a new car, but he’s not the only one changing his gear. We will be introducing a new Playseat F1 Red Bull Racing simulator very shortly! We can’t show you anything yet, but you can trust us when we say it looks great! It is perfect for all the fans who want to start racing like Max Verstappen or Daniel Ricciardo at home or the people that are looking for an upgrade of their racing setup. More info and photos will follow soon, so stay tuned!
  11. Il Pilota della Domenica: sogni virtuali (parte 5) Il nostro PC, già dalle puntate precedenti, è già al top delle performance, ma volendo portare la nostra esperienza di guida simulata completamente su un altro livello di emozioni e sensazioni, abbiamo bisogno di un nuovo hardware: il visore Oculus Rift. L’ormai famosissimo Oculus, nel momento in cui scrivo disponibile nella versione Development Kit 2, ma è stato già presentato un ulteriore upgrade in vista della versione definitiva che dovrebbe arrivare a metà 2015, è un visore per la realtà virtuale (non aumentata, come a volte viene erroneamente definito) che, appena indossato, ci fa praticamente “entrare” all’interno del nostro simulatore: muovendo naturalmente la testa guardandoci intorno, vedremo intorno a noi l’abitacolo della vettura, potremo sporgerci fuori dal finestrino, guardare dietro dove si trova il nostro avversario, buttare lo sguardo di fianco in fase di sorpasso…. Insomma, avrete capito che non si tratta di un semplice upgrade hardware, ma di un oggetto che cambierà completamente il nostro modo di essere piloti virtuali, non sarà come nella realtà, sarà viverla in prima persona. Per capire bene a cosa si va incontro, ed è bene farlo perché il primo impatto sarà devastante e bisognerà abituarsi non poco, vi consiglio di seguire il topic del forum ed andare a vedere qualche video su Youtube, come quello qui sotto. E’ bene tener presente anche il fatto che, l’utilizzo di una periferica come l’Oculus, rende di fatto inutili e superflui accessori come i display extra per il volante, semplicemente perché, com’è ovvio, una volta indossato il visore, non vedremo più nulla della realtà che ci circonda, ma solo quello che sarà in game. Considerando che un display top di gamma può arrivare a costare più di un Oculus, il mio consiglio è sicuramente quello di investire sulle sensazioni, piuttosto che sulla mera estetica. Occupiamoci ora anche delle emozioni dei nostri piedi, perché per farli sognare davvero, non possono bastare gli upgrade fatti nelle puntate precedenti. Anche in questo caso, la scelta che ci troviamo ad affrontare ci porta ad un bivio: acquistare una pedaliera professionale a molle e pneumatica (dotata cioè di pistoni), oppure una pedaliera idraulica ? Dotata poi di potenziometri, celle di carico, sensori di pressione o cos’altro? Partendo dal presupposto che le pedaliere delle vetture da corsa reali sono idrauliche con sensori di pressione, è bene ponderare bene la nostra scelta tenendo presenti i fattori di costo, semplicità e gestione. Volendo contenere il costo entro alcune centinaia di euro, con un occhio alla semplicità estrema (pur senza rinunciare a possibili regolazioni personalizzate) ed una gestione post installazione pari a zero, la nostra scelta è certamente quella della pedaliera a molle con potenziometri. Le opzioni possibili per l’acquisto sono molte, visto che praticamente tutte le aziende che si occupano di periferiche per la guida simulata, hanno nei loro cataloghi una pedaliera simile. Salendo di prezzo, si può optare per una pedaliera anche pneumatica, come per esempio i modelli di DEM Racing Simulators o ARC Team, per citare due aziende italiane. L’opzione cella di carico, più che da valutare, è da provare prima dell’eventuale acquisto, perché il feedback fornito da questo sistema è molto diverso e particolare, quindi decisamente soggettivo. Io per esempio non lo preferisco, in quanto lo trovo “ovattato”. Salendo decisamente di prezzo, oltre i mille euro in genere, possiamo portarci a casa una pedaliera idraulica con sensori di pressione. Una pedaliera simile richiede anche manutenzione, a cominciare dal possibile spurgo dell’olio, ma i nostri piedi ci ringrazieranno ! Con una pedaliera di questo tipo infatti, potremo guidare esattamente come nella realtà, ricevendo lo stesso feedback dalla vettura virtuale, percependo all’istante il comportamento dei pneumatici in frenata, bloccaggi compresi, frenando con il tipico “pestone” al primo approccio della staccata, perché il sensore di pressione leggerà non solo quanto, ma anche “come” andiamo a frenare. I primi kilometri con una pedaliera di questo tipo risulteranno spiazzanti, ma in seguito non potremo più farne a meno. Il modello che vi consiglio è la Pedal System Pro prodotta dalla Manu Factory, in quanto completissimo, con numerose possibilità di personalizzazione e con una manutenzione assai contenuta. Sistemati i piedi, è ora di pensare alle mani! Il nostro volante Logitech, pur offrendoci un ottimo feedback a livello qualitativo, risulta essere scarso per quanto riguarda la reattività, velocità e forza trasmesse. Prima di affrontare il problema, è bene tenere presente un fattore importante: ad eccezione dei kart da competizione e di alcune vetture, le auto da corsa reali non trasmettono una forza e resistenza elevate alla sterzata, perché ormai quasi tutte sono dotate di meccanismi di servosterzo o simili che vanno a smorzare l’energia portata al piantone e quindi al volante. Come vedremo nel prossimo paragrafo, la priorità per un simdriver dovrebbe essere un’altra… Il consiglio, ancora una volta, resta quello di non abbandonare il nostro amato Logitech, ma, ovviamente, di potenziarlo in modo adeguato. Anche in questo caso, può esserci d’aiuto la Manu Factory, con il suo Power Mod: si tratta di una modifica realizzata dall’azienda romana che va a potenziare incredibilmente non solo la forza, ma soprattutto la reattività e velocità del volante, eliminando completamente persino il fastidioso buco al centro, senza però andare ad intaccare o modificare minimamente la qualità del segnale originale di force feedback. Le alternative all’upgrade di cui sopra sono varie, naturalmente professionali, ma purtroppo molto più costose: possiamo per esempio partire dall’incredibile SimSteering (anche nel prezzo!) di Leo Bodnar, passando poi ai recenti AccuForce della SimXperience ed EC Sim, in attesa dell’ultimo arrivato, da poco annunciato, DRS Integrale della sanmarinese DEM, che potrebbe rivelarsi una interessante sorpresa, senza dimenticare il progetto nato proprio sul nostro forum di un gruppo di appassionati. Vero è che nei casi dei volanti pro, si tratta di investire oltre mille euro – se non addirittura il doppio o il triplo – per poi utilizzare casomai l’hardware al di sotto del 30% delle sue reali possibilità. Ne vale la pena? E soprattutto: ci serve davvero? In realtà, invece di sognare tanto un super volante, dovremmo riflettere su un’altra cosa: come guida l’auto un pilota reale? Spesso l’avrete sentito dire: “un pilota guida col sedere”, non già col volante. Nel senso che un pilota “sente” sotto di sé il comportamento dell’intero veicolo, ne percepisce gli spostamenti di pesi, masse, carico aerodinamico e cosi via. E guida di conseguenza. Il simdriver dovrebbe andare quindi in questa direzione. L’hardware ed il software utili a rendere dinamica la nostra postazione si sono sviluppati enormemente soprattutto negli ultimi anni, grazie anche agli impulsi notevoli giunti dal mondo dell’automobilismo reale, che, anche per ovviare al problema regolamentare del numero limitato di possibili test in pista, ha fornito una grande spinta anche al nostro settore, ponendo grande attenzione (finalmente!) ed investendo enormi risorse nell’ambito della simulazione di guida, come testimoniano i super simulatori di Dallara, Ferrari, McLaren e molti altri. I costi di questi componenti, all’inizio quasi proibitivi, sono andati progressivamente abbassandosi, ma il vero taglio verso il basso si è avuto nel 2014, quando la Simulator Giantruck di Varese ha presentato le sue pedane mobili denominate SG Move, sia a 2 che 3 assi di movimento (attualmente è in testing la versione a 5 assi!). Per tutti i dettagli vi rimando alla recensione dettagliata, ma qui voglio ricordare che, non solo si tratta di un prodotto dal prezzo altamente competitivo, ma anche efficacissimo ed in grado di fornire un feedback incredibile e realistico, oltre che completamente personalizzabile. Da non dimenticare il fatto che una SG Move rende dinamica l’intera postazione (al pari della vettura) e non solo una parte di essa, perché per esempio anche i nostri piedi sui pedali devono “soffrire” la dinamicità. Vi ricordo poi che le pedane SG vengono utilizzate con successo anche al Driving Simulation Center di Lanciano, dove potreste provarle. Si chiude cosi la nostra serie di articoli domenicali, che spero vi abbia almeno fornito alcuni interessanti spunti di valutazione ed idee creative. Non fate mancare però i vostri commenti e domande sul forum, mentre per quanto mi riguarda vi aggiornerò periodicamente nel momento in cui saranno disponibili gustose novità hardware…. A cura di Nicola "Velocipede" Trivilino
  12. Il Pilota della Domenica: facciamo sul serio! (parte 4) Nell’ultima puntata ci siamo costruiti una ottima postazione di guida, ma è pur vero che il mondo della simulazione di guida è ormai pieno di aziende che producono postazioni dalle caratteristiche e prezzi più diversi. Ma quale caratteristiche irrinunciabili deve avere una postazione per giustificare l’abbandono del nostro cockpit home made? Le strutture monotubolari le abbiamo già escluse la scorsa settimana (e non lasciatevi ingannare dai prezzi contenuti: valgono poco!), mentre sono fondamentali qualità come la robustezza, la rigidità ed i giusti optional. Fra le tante disponibili in commercio, posso certamente consigliare la postazione Runcage della Manu Factory, che utilizziamo con successo anche al Driving Simulation Center di Lanciano. La Runcage, pur vantando un peso contenuto ed un ingombro molto ridotto (fattori non certo secondari), eccelle per rigidità e robustezza, oltre ad offrire una posizione di guida praticamente perfetta, comoda e realistica, con la possibilità di poter montare ogni tipo e modello di sedile da corsa, tipo OMP. L’azienda romana mette anche a disposizione vari optional, come ad esempio comodi porta tastiera, cambio e mouse, cosi da avere tutto a portata di mano. Le regolazioni di altezze, distanze e inclinazioni sono molteplici, da segnalare la base di supporto per la pedaliera, che permette il montaggio di ogni tipo di modello e pedale. La Runcage è priva di fronzoli estetici, tanto da sembrare quasi scarna, ma ha un aspetto tipicamente racing, del resto gli abitacoli delle vetture da corsa reali sono “poveri” allo stesso modo. Riportiamo ora la nostra attenzione sul Logitech: la mancanza più grave è certamente quella del cambio sequenziale. Anche in questo caso il consiglio è quello di rivolgersi alla Manu Factory, che realizza un cambio sequenziale professionale, non solo tecnicamente ottimo, preciso e rapido negli innesti ed indistruttibile, ma in grado anche di restituire lo stesso identico feeling del cambio sequenziale reale montato sulle vetture da corsa! In particolare agli appassionati di rally e della derapata, invece, non possiamo non consigliare anche l’acquisto del freno a mano targato Manu Factory: anche questo solido, preciso ed efficace, ovviamente progressivo, risulta essere un accessorio praticamente indispensabile per chi vuole migliorare le proprie prestazioni in campo rallystico o drifting. Per quanto riguarda invece le possibilità di sostituzione del volante originale Logitech (effettivamente non proprio racing style…), la nostra scelta può spaziare fra un’infinità di proposte diverse offerte da tantissime aziende, italiane ed estere, con possibilità persino di personalizzazione a più livelli (come fa la Manu Factory). Si tratta quindi più che altro di una questione di gusti personali, anche perché i prezzi, a parità di caratteristiche, sono sostanzialmente allineati. E’ bene però tenere presente tre fattori: in primis il peso del nuovo sterzo, che non deve essere eccessivo e sarebbe bene contenere entro i 6-700 grammi, in quanto un peso eccessivo influisce negativamente sugli effetti di force feedback trasmessi al volante stesso, andandoli ad “attutire ed ovattare” sempre di più con l’aumentare del peso; in secondo luogo bisogna ricordare che l’eventuale display aggiunto (e ce ne sono davvero decine di tipi diversi!) svolge al 90% una funzione solo estetica e di abbellimento (tutte le informazioni possiamo infatti leggerle in game), contribuendo però in modo significativo all’aumento del peso e del costo, stesso discorso infine per lo sgancio rapido del volante, che allungando il piantone, oltre a peggiorare il feedback, rende lo sterzo ancor più delicato ed in fin dei conti risulta essere necessario solo se il nostro volante è montato in una scocca, dalla quale non si esce senza togliere lo sterzo. In realtà l’extra migliorativo in più che il nostro volante mod deve avere è uno solo: un cambio a bilanciere migliore! Le levette poste dietro al volante originale Logitech non sono infatti il massimo, poco precise, con una escursione elevata e tendenti all’usura. Preoccupiamoci quindi di acquistare un mod con pad in alluminio o acciaio, con innesti rapidi, precisi e diretti, escursione minima ed ovviamente comodi. Chiudiamo la rubrica di oggi col segnalare un accessorio che potrebbe risultare utile ed interessante, a condizione di riuscire a trovarlo ed acquistarlo ad un prezzo onesto: il Buttkicker. Si tratta in sostanza di uno strumento da fissare al nostro sedile, nel modo più diretto possibile, che traduce in vibrazioni più o meno forti i segnali audio, soprattutto dei toni bassi, provenienti dal software: quando per esempio faremo rombare forte il nostro motore, ne sentiremo la “forza” tramite feedback, oppure passando su un cordolo, ci farà “ballare” in funzione di esso. E’ bene tenere presente però che il Buttkicker non ci fornirà informazioni sulla dinamica del veicolo, spostamento delle masse e dei pesi, aderenza delle gomme e quant’altro, ma solo sugli effetti diretti derivanti dal suono trasmesso dal simulatore, in pratica non ci fa “sentire la macchina”, ma solo quel che accade ad essa. Valutatene con attenzione l’acquisto quindi. Anche l’evoluzione di questa settimana è completa, non dimenticate commenti e domande sul forum, macinate tanti Kilometri virtuali e ci ritroveremo per l’ultima puntata di questa rubrica, che sarà: Il Pilota della Domenica: sogni virtuali (parte 5) A cura di Nicola "Velocipede" Trivilino
  13. Il Pilota della Domenica: andiamo in officina (parte 3) Come abbiamo visto nelle puntate precedenti, il nostro amato computer è ad un buon, se non ottimo, livello di prestazioni, per far girare senza problemi il nostro sim preferito. Di un particolare però non abbiamo ancora parlato: la visuale. Il fattore schermo è decisamente importante: come prima cosa assicuriamoci di avere a disposizione un monitor di buona qualità e da almeno 20 pollici, cosi da non affaticare la vista anche dopo 1 ora in pista, verifichiamo quindi che il refresh dello schermo (ovvero il tempo di aggiornamento dell’immagine) sia almeno al di sotto dei 6 millisecondi. Un upgrade oggi economicamente possibile è quello del montaggio dei tre monitor, per avere una visuale più ampia e come nella realtà. Avere a portata di occhio, come visione periferica, i due lati della vettura, aumenta la sensazione di velocità e migliora sensibilmente la corretta percezione dello spazio, profondità e distanza dalle curve (ricordiamoci che il monitor è in realtà uno strumento a due dimensioni), inoltre è di fondamentale importanza nelle fasi di gara quando un avversario si affianca lateralmente alla nostra vettura, perché lo noteremo subito e non solo quando il suo muso appare davanti a noi, quindi saremo in grado di evitare contatti indesiderati. Avendo il necessario spazio a disposizione, in quanto bisogna considerare l’ingombro laterale degli schermi, investendo poche centinaia di euro possiamo acquistare altri 2 monitor uguali al nostro, se non addirittura 3 nuovi e migliori. Il problema del collegamento e configurazione della visuale oggi non c’è più, in quanto le moderne schede video, anche di fascia media, permettono già il collegamento di 3 schermi, che vengono gestiti direttamente e senza alcun problema. Se poi il nostro portafoglio e lo spazio ce lo permettono, possiamo addirittura passare a 3 grandi schermi TV, per esempio da 32 o 40 pollici, cosi da sentirci davvero in macchina ! Ora è il momento di portare in officina la nostra postazione. Come prima cosa un consiglio importante: evitate postazioni monotubolari, ovvero quelle con un unico supporto che, partendo dal sedile, fornisce la base per la pedaliera e, andando in alto, per il volante. Per quanto possano essere rinforzati i supporti, spessi o squadrati i tubi, o collegati fra loro, la postazione risentirà sempre di fastidiose e controproducenti oscillazioni laterali e verticali (relative al volante). E’ bene quindi orientarsi verso postazioni a doppia culla, ovvero con base rettangolare e supporti per pedaliera e volante fissati in almeno 2 punti, cosi non avremo problemi di oscillazioni. Per uscire dalla nostra officina con una spesa limitata, basta seguire i consigli e suggerimenti del nostro tutorial “postazione di guida a basso costo”, che vi porterà passo per passo alla realizzazione di una postazione dal costo limitato, ma impeccabile ed efficace sotto il profilo tecnico e pratico! Da segnalare inoltre che, se amate esclusivamente le monoposto, seguendo la guida, potrete realizzare ugualmente una perfetta postazione tipo F1 semplicemente variando nel modo giusto le altezze da terra e le inclinazioni di sedile, pedaliera e volante. Un ulteriore upgrade a basso costo che possiamo implementare sulla nostra postazione è una base di supporto in metallo o legno pesante per la pedaliera, grazie alla quale possiamo mettere sotto i ferri proprio i pedali. Come prima cosa smontiamo la pedaliera del nostro Logitech G27, come illustra il video qui sotto. Possiamo quindi eliminare il guscio in plastica esterno e, come vedete, ogni pedale risulta essere sostanzialmente indipendente (basta fare attenzione ai fili che collegano i potenziometri), è quindi possibile montare ogni singolo pedale direttamente sulla nostra pedana di supporto. La frizione e l’acceleratore possono già andar bene come sono, ma ora è il momento di avere a disposizione un freno più serio… Il mio consiglio è quello di acquistare l’efficacissimo Brake Mod creato dalla ARC Team di Pavia (ne trovate spesso persino di usati in ottime condizioni sul nostro forum vendo e compro). Si tratta di una modifica pensata per il pedale del G25/G27, che va a sostituire il guscio rosso di plastica con relativa molla originali: una nuova molla colorata, decisamente più spessa, dura, resistente e anche progressiva, viene montata su un pistoncino pneumatico in acciaio. Quando andiamo a frenare, oltre ad avere un pedale molto più resistente, grazie alla combinazione della nuova molla progressiva con la compressione dell’aria fornita dal pistone, otterremo un feedback davvero notevole, con un aumento elevatissimo della nostra sensibilità in frenata! Da segnalare infine che, sempre sul nostro forum dedicato alle pedaliere, potete anche trovare altre alternative simili per modificare il pedale, ma è bene fare attenzione ai prezzi (spese di spedizione e dogana) perché si tratta in genere di aziende estere. Da non escludere neppure la possibilità di crearsi un mod fai da te, con un piccolo pistone di tipo industriale, testando vari tipi di molla, da misurare e calibrare con attenzione. L’evoluzione di questa settimana è completa, non dimenticate commenti e domande sul forum e girate tanto in pista, almeno fino alla prossima puntata, che sarà: Il Pilota della Domenica: facciamo sul serio! (parte 4) A cura di Nicola "Velocipede" Trivilino
  14. Senna Cockpit by Extreme Racing

    La brasiliana Extreme Racing ha presentato la sua nuova postazione di guida denominata Senna Cockpit: si tratta di una postazione dedicata agli appassionati di monoposto e del compianto campione brasiliano, creata grazie alla licenza ufficiale del Ayrton Senna Institute, infatti una parte degli incassi andranno devoluti proprio in beneficenza all'istituto Senna che cura i bimbi brasiliani. Il Senna Cockpit sarà disponibile a partire da Febbraio 2015 in 2 diversi colori e da oggi è possibile effettuare il pre ordine al prezzo scontato di € 1312,00.
  15. Causa passaggio a Drive-Pod con setup a 3 schermi, vendo la mia postazione attuale. Non l'avrei mai venduta, ma non avendo il tempo materiale per creare un supporto per i 3 monitor, ed essendomi trovato per le mani l'occasione di un amico che vendeva il suo Drive-Pod, l'unica postazione con la quale mi sento di poter sostituire la mia quanto a esigenze per uso professionale, ho scelto di cambiare sistema. Qui potete vedere l'intera storia della postazione dalla sua creazione: http://www.drivingit...showtopic=42837 Queste le caratteristiche della postazione: personalizzazione praticamente totale, è possibile "cucirsi" la postazione addosso sedile Sabelt Racer Duo compatibile al 100% con Logitech G25/27 (ma con un pò di fai-da-te è adattabile a qualsiasi volante/pedaliera) supporto cambio (regolabile) supporto tastiera (regolabile) supporto monitor a tavolino con spazio per casse, accessori ecc.. rigidità e stabilità massima (la postazione è stata costruita espressamente con questo intento) tappini in gomma regolabili per garantire una perfetta aderenza al pavimento possibilità di personalizzarla ulteriormente a piacimento Vendo il tutto per 400€, prediligerei lo scambio a mano, per eventuali spedizioni ci si può accordare. Vi ricordo che per questa cifra non trovate molte postazioni adatte ad un uso professionale munite di supporti per mouse/tastiera/monitor e personalizzabili a piacimento, oltretutto che garantiscano una stabilità a prova di bomba. Qualche foto (il poster è in omaggio ): NB: volante / schermo / accessori vari non sono inclusi
×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.