Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'f1 esports series'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Generale
    • Annunci Staff
    • OT - Di Tutto Di Piu'
    • Vendo Compro Scambio!
    • Hardware - Software
    • Modellismo
    • Multimedia
  • Real Racing
    • Real Motorsport Forum
    • Due ruote
    • Segnalazione Eventi - Raduni
  • Simulazioni Di Guida
    • Sezione DOWNLOAD
    • Setup Public Library
    • Generale
    • Simulatori by KUNOS SIMULAZIONI
    • Simulatori by ISI
    • Simulatori by Reiza Studios
    • Simulatori by Sector3 - Simbin
    • Simulatori by Slightly Mad Studios
    • Formula 1 by Codemasters
    • iRacing Motorsport Simulations
    • Simulatori Karting
    • Rally
    • Serie Papyrus: GPL, Nascar 2003...
    • Live for Speed
    • Serie GPX by Crammond
    • Due ruote: GP Bikes, SBK, GP500 e altri...
    • Console Corner
    • Simulazione Manageriale
  • Online & Live SimRacing
    • Pilota Virtuale: la rubrica TV sul simracing esport!
    • Driving Simulation Center
    • Gare
    • DrivingItalia Champs & Races

Categories

  • Assetto Corsa
    • APPS
    • Open Wheelers Mods
    • Cover Wheelers Mods
    • Cars Skins
    • Miscellaneous
    • Sound
    • Template
    • Track
  • Automobilista
    • Cars
    • Tracks
    • Patch & addon
  • F1 2017 Codemasters
    • mods & addons
    • patch
  • GP Bikes
    • Skins
    • Tracks
  • GTR 2
    • Car Skin
    • Cover wheel Mods
    • Open wheel Mods
    • Patch & addons
    • Setups
    • Sound
    • Tracks
  • Kart Racing Pro
    • Tracks
    • Graphic Skins
    • Setups
  • netKar PRO
    • Tracks
    • Patch & addons
    • Setups
    • Track Update
    • Cars & Skin
  • rFactor2
    • Official ISI Files
    • CarSkin
    • Cover Wheel Mod
    • Open Wheel Mod
    • Patch & addons
    • Setup
    • Sound
    • Tracks

Categories

  • Software
  • Hardware
  • Modding
  • Addons
  • Web
  • Champs & Races
  • Sport
  • Live events

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Found 10 results

  1. Il simracing è ormai sotto i riflettori, c'era da aspettarsi quindi che anche la Formula 1 lanciasse il suo torneo ufficiale. La F1 Esports Series, questo il nome dell'evento, sarà un torneo curato direttamente da Codemasters e Gfinity, con l'ovvio utilizzo del prossimo F1 2017: a settembre inizieranno le qualificazioni che selezioneranno 40 semifinalisti che si sfideranno il 10/11 ottobre a Londra presso la sede di Gfinity, mentre la finale a 20 partecipanti avrà luogo ad Abu Dhabi in concomitanza con l’ultimo Gran Premio della stagione F1. Il 24/25 Novembre le finalissime si svilupperanno su tre gare. Il vincitore, oltre ad ottenere la qualificazione automatica per le semifinali del 2018, vincerà l’opportunità di assistere a un weekend di gara della prossima stagione e sarà inserito come personaggio nel videogioco 2018. Sean Bratches, responsabile commerciale della F1, ha commentato: “A livello di partecipazione la F1 Esports series rappresenta una grandissima opportunità per chiunque di entrare a far parte della F1 e per noi ha un potenziale a livello di business tutto da scoprire”. Tutti i dettagli sono ancora da scoprire, ma sappiamo già che i partecipanti potranno utilizzare come piattaforme per F1 2017 la PlayStation 4, l’Xbox o il PC. Si tratta di un progetto a lungo termine che dimostra quanto ormai il motorsport reale tenga in considerazione, se non altro, le potenzialità commerciali di un settore che fino a qualche anno fa era considerato unicamente ludico ed a sè stante.
  2. Le perplessità ed i dubbi derivati dallo svolgimento e dal risultato del Pro Draft valido per la F1 Esports Series svoltosi lunedi sera in diretta, si possono riassumere tutti nell'immagine che mostra il risultato finale che vedete pubblicata proprio qui sopra. Innanzitutto, come avrete già notato dalle bandierine delle nazionalità, non è stato scelto neppure un simdrivers italiano (presenti Gianfranco Giglioli, Pino Macrì, David Tonizza e Rosario Sinacori), ma il punto non è questo. I nove team di Formula 1 aderenti all'iniziativa (la Ferrari era assente) avrebbero dovuto scegliere un minimo di uno ed un massimo di tre piloti virtuali a testa per le proprie scuderie esport, per un totale di 27 piloti, sui 40 disponibili nel draft, nella migliore delle ipotesi (ovvero ogni team 3 scelte) ne sarebbero stati esclusi perciò 13. In realtà i drivers selezionati sono stati solo 16, come vedete dall'immagine ci sono infatti 11 posti vuoti "vacanti". Solo i teams Renault e Sauber hanno provveduto a scegliere tre piloti a testa. Allora cosa è successo ? Come ci ha raccontato in dettaglio il nostro amico Amos Laurito, sono stati i giorni precedenti quelli davvero fondamentali per i piloti, mentre la serata live del Pro Draft è stata in realtà un semplice show televisivo. Non per niente erano ospiti speciali Max Verstappen e Pierre Gasly. Vediamo i dettagli. Come prima cosa c'è da chiedersi come verranno occupati i posti vacanti delle scuderie. E' presto detto: ben prima degli eventi finali, alcuni teams hanno già provveduto a mettere sotto contratto alcuni piloti virtuali a loro piacere, chiamandoli direttamente ed inserendoli nel proprio team esport, in qualche caso l'annuncio è stato reso pubblico sui social, mentre in altri resta tuttora un mistero, anche se in rete circolano varie voci insistenti con alcuni nomi di alto livello... Ma allora perchè mettere in piedi un torneo online con oltre 60mila partecipanti ed una fase eliminatoria dal vivo se poi i teams avevano la libertà di potersi scegliere liberamente per vie traverse ben due piloti su tre ?! Tutti quei ragazzi che hanno sudato per tentare le qualificazioni si sono praticamente illusi per niente. Ma non è tutto. Le quattro giornate di prove pratiche precedenti al Pro Draft vero e proprio hanno evidenziato alcune assurdità ancora più evidenti. Non poteva ovviamente mancare la sfida ai simulatori di guida con F1 2017, con i piloti suddivisi in batterie di qualificazione e monoposto con prestazioni tutte uguali: un semplice ed ottimo lavoro organizzativo? Non proprio. Innanzitutto c'è da segnalare che i contatti di gara, che in diversi casi hanno penalizzato i piloti in modo significativo, non sono stati quasi per niente considerati, valutati e puniti. La cosa però più assurda è stato il fatto di dare solo 10 minuti di tempo ai vari drivers per potersi adattare e familiarizzare con le periferiche Fanatec disponibili ! In questo modo si è palesemente avvantaggiato, e non poco, quel pilota che alla sua postazione casalinga era attrezzato allo stesso modo. Proprio Amos, per citare uno dei nostri piloti italiani, ha sofferto non poco l'adattamento ad un hardware totalmente sconosciuto. In un evento cosi importante non ci sarà neppure un piccolissimo problema tecnico, direte voi? Sbagliato: il povero Rosario Sinacori non è potuto neppure partire nella sua batteria eliminatoria per un problema che ha bloccato la sua postazione ! Incredibile... Un altra "leggerezza" regolamentare, sottile ma impattante non poco sui punteggi dei piloti a fine giornata, è stata rappresentata dal fatto che nella prova dei riflessi, i drivers che hanno giocato per ultimi... conoscevano già tutte le risposte a memoria ! Tutte le prove di riflessi (premere dei tasti a seconda delle luci accese) erano infatti identiche, quindi i ragazzi che assistevano alle prove precedenti hanno potuto memorizzare i bottoni da schiacciare riuscendo così a guadagnare molti punti. Prove simili, che vengono utilizzate spesso in ambito motorsport per i piloti reali, hanno naturalmente un ordine dei bottoni diverso e casuale in ogni prova. Concludiamo la carrellata degli orrori con la dimenticanza relativa alla prova sui go-kart da noleggio in pista: l'organizzazione non ha minimamente previsto alcun tipo di zavorra per equiparare il peso dei piloti più piccoli di statura e leggeri. Di conseguenza i piloti più alti e pesanti sono stati in gara poco più che delle comparse. E pensare che la zavorra viene fornita anche nei kartodromi più sgangherati per le garette fra amici! La classifica dei primi 10 dopo le giornate delle prove è risultata essere la seguente, evidentemente quasi per nulla specchio dei reali valori in campo. 1 Cem Bolukbasi (Turkey) 2 Patrick Holzmann (Germany) 3 Frederik Rasmussen (Denmark) 4 Joni Tormala (Finland) 5 Tino Naukkarinen (Finland) 6 Allert Van Der Wal (Holland) 7 Olli Pahkala (Finland) 8 Dominik Hofmann (Austria) 9 Sonuc Saltunc (North Cyprus) 10 Isaac Price (Great Britain) Infine l'impressione ricevuta guardando la diretta, è stata anche quella di scelte fatte dai teams considerando fattori del tutto estranei alle prestazioni dei piloti. In conclusione, se già nel 2017 questa F1 Esports Series aveva in parte deluso, dimostrando di non aver imparato nulla dalla precedente figuraccia di Las Vegas, possiamo affermare che nel 2018 le cose sono andate persino peggio ! Eppure si tratta di eventi importantissimi e che catalizzano enormemente l'attenzione, ma forse il problema è proprio questo, e si arriva a pensare esclusivamente allo show, al business, alla vendita del gioco, allo spettacolo, ai media, al marketing, dimenticando totalmente la competizione corretta, il rispetto per gli avversari ed i partecipanti, le regole chiare ed uguali per tutti sin dall'inizio e persino lo sport. Ma non dovrebbe essere ESPORT ? Voi cosa ne pensate ? Max Verstappen, F1 Driver Red Bull Racing said: “I’ve recently got back into gaming and I know some of these guys and know how talented they are. It’s very exciting and you can see lots of sports embracing Esports - so it’s great that F1 are doing it as well.”
  3. Le fasi di prequalificazione della F1 Esports Series si sono concluse e la pattuglia italiana nel Pro Draft, che assegna i 18 sedili virtuali suddivisi tra le nove scuderie di Formula 1 che hanno aderito all'iniziativa (la Ferrari è assente), ha raggiunto le 4 unità! Dopo Enzo Bonito e Amos Laurito, nella lista dei pretendenti sono entrati anche Gianfranco Giglioli, che nel round precedente era rimasto escluso per un baco del gioco in fase di sosta ai box, e David Tonizza, un outsider fuori da molti radar. Ci racconta tutto Matteo Lorenzetti in questo articolo su Gazzetta.
  4. La Formula 1 ha appena annunciato la seconda stagione della ormai ben nota F1 Esports Series, ovvero il torneo esport ufficiale legato alla FIA Formula 1 che si disputerà ovviamente con l'F1 2017 Codemasters, unico titolo dotato di licenza. Contrariamente al 2017, quest'anno la prima parte del torneo sarà dedicata alla qualificazione per arrivare ad ottenere nel "Pro Draft" di Luglio un posto virtuale nei vari teams di Formula 1, per conto dei quali poi si andrà a disputare il torneo. Il primo dei 4 eventi di qualifica partirà il 13 aprile, con la Mercedes di Bottas sulla pista di Shanghai ed accederanno al Draft (dopo i 4 eventi) solo i primi 40 migliori piloti. Nella seconda parte della stagione si svolgeranno poi i tre eventi dal vivo, per arrivare a decretare il campione esport F1, con un montepremi di ben 200mila dollari. Aggiornamento 13/04/2018: è partito proprio oggi il primo evento di qualificazione sulla pista di Shanghai Qualification begins - Event 1 now live on F1 2017 The first qualifying event of the 2018 F1® Esports Series is now live, giving you the chance to win a place in the amazing Pro Draft that will see real Formula 1® teams select the drivers that will represent them in the second half of the Esports Series season. To take part in qualifying first you need to register here and then start F1 2017 on PS4, Xbox One or PC. Then select Events from the Main Menu and you will see the first qualifying event. So, how do you qualify? The first scenario puts you in control of Valtteri Bottas’ Mercedes towards the end of the Chinese Grand Prix. In a repeat of last season’s race you find yourself in sixth place with five laps remaining and an eye on the podium. The track conditions are wet but drying and you are on the Inters chasing down the cars in front. Have you got what it takes to get past the Ferrari of Kimi Räikkönen and the squabbling Red Bulls of Max Verstappen and Daniel Ricciardo to claim a top three spot? The fastest 10 players on each of the three platforms (PS4, Xbox, PC) to complete the challenge will then take part in a live-streamed Event Final (over 50% race distance) around the Shanghai international Circuit to determine the top three on each platform who will qualify for the Pro Draft in July. After Shanghai, the series moves onto the Baku City Circuit, the Circuit de Barcelona-Catalunya, and finally Circuit de Monaco. Driver assists are permitted during qualification but score modifiers will be applied. Good luck and we will see you on track! We have collated a number of frequently asked questions about the F1 Esports Series which you can read here while you can download the Online Rulebook here. EVENT 1 Track: Shanghai International Circuit Team: Mercedes Driver: Valtteri Bottas Conditions: Wet (Intermediate), but drying Starting Position: 6th Target Position: 3rd Starting Lap: 52 of 56 (100% race) F1® Esports Series is about to start its second season Formula 1®, the pinnacle of motorsport, today announced that the second season of the Formula 1 Esports Series will start on 13 April and will see the teams who participate in the 2018 FIA Formula 1 World Championship set up their own esports teams to compete in the F1 Esports Series 2018. This season will be split in two parts. In the first part, online racers will be offered the incredible opportunity to earn a place on the official esports driver line up for a number of F1 teams. Mercedes AMG Petronas Motorsport, Red Bull Racing, Force India F1 Team, Williams, Renault Sport F1 Team, Haas F1 Team, McLaren, Toro Rosso and Alfa Romeo Sauber F1 Team will all be offering positions in their esports driver line ups as part of the series. The new season of the F1® Esports Series will see the world’s top online racers battle it out on F1 2017, the official game of the FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP™, in an effort to win a place in the first ever Pro Draft in July. The Pro Draft is where the official Formula 1 teams involved in the F1 Esports Series will select their drivers for the second part of the season. Every team must select at least one of its drivers from the Pro Draft. F1 2017 players on the PlayStation®4, Xbox One and PC will be able to enter the first of the four qualifying events from 13 April. The first event sees them take control of Valtteri Bottas’ Mercedes in Shanghai hunting down a podium finish from sixth place with five laps remaining on a wet, but drying, track. The fastest ten players to complete the challenge on each platform will then race off in a live-streamed event final with the top three on each platform qualifying for the Pro Draft. At the end of the four qualifying events and Wildcard stage, the Pro Draft will be held where the top 40 drivers in the world will be eligible for selection by the Formula 1 teams for their respective esports teams (Mercedes AMG Petronas Motorsport, Red Bull Racing, Hype Energy eForce India, Williams F1 Esports Team, Renault Sport Team Vitality, Haas F1 Esports Team, McLaren, Toro Rosso and Alfa Romeo Sauber F1 Team.) The official esports drivers will then represent their teams in the second half of the season as they race in the three live events that will determine the 2018 F1 Esports Series Teams’ and Drivers’ World Champions with a prize fund of at least $200,000. You can view the rules of the competition, along with the Terms & Conditions. The Formula 1 Esports Series is back and better than ever in 2018 - and this year the official F1 teams will be setting up their own esports outfits to compete. This season will be split in two parts. In the first, online racers will be offered the incredible opportunity to earn a place on the official esports driver line-up for one the official F1 teams. Mercedes AMG Petronas Motorsport, Red Bull Racing, Force India F1 Team, Williams, Renault Sport F1 Team, Haas F1 Team, McLaren, Toro Rosso and Alfa Romeo Sauber F1 Team will all be offering positions in their esports driver line ups as part of the series. Pro Draft The F1 Esports Series will see the world's top online racers battle it out on F1 2017, the official game of the FIA Formula 1 World Championship, in an effort to win a place in the first ever Pro Draft in July. The Pro Draft is where the official Formula 1 teams involved in the F1 Esports Series will select their drivers for the second part of the season. Every team must select at least one of its drivers from the Pro Draft. F1 2017 players on the PlayStation®4 computer entertainment system, Xbox One and PC will be able to enter the first of the four qualifying events from 13 April. The first event sees them take control of Valtteri Bottas' Mercedes in Shanghai hunting down a podium finish from sixth place with five laps remaining on a wet, but drying, track. The fastest ten players to complete the challenge on each platform will then race off in a live-streamed event final with the top three on each platform qualifying for the Pro Draft. At the end of the four qualifying events and Wildcard stage, the Pro Draft will be held where the top 40 drivers in the world will be eligible for selection by the Formula 1 teams for their respective esports teams (Mercedes AMG Petronas Motorsport, Red Bull Racing, Hype Energy eForce India, Williams F1 Esports Team, Renault Sport Team Vitality, Haas F1 Esports Team, McLaren, Toro Rosso and Alfa Romeo Sauber F1 Team.) Prize Fund The official esports drivers will then represent their teams in the second half of the season as they race in the three live events that will determine the 2018 F1 Esports Series Teams' and Drivers' World Champions with a prize fund of at least $200,000. Following the success of the inaugural competition last year, which saw Great Britain's Brendon Leigh crowned as the first ever champion in Abu Dhabi, Formula 1 has renewed its partnership with Codemasters and Gfinity for the 2018 F1 Esports Series. Also, DHL have joined the Series as an official sponsor as part of the extension of their partnership with Formula 1. Julian Tan, Head of Digital Growth & F1 Esports at Formula 1 said: "It has always been our goal to get the teams involved as soon as possible and we are delighted that they have recognised the potential of the F1 Esports Series at such an early stage. Last year's series was a great success and demonstrated that there is a clear audience and interest in this innovative, exciting form of racing. We will continue to invest in the Esports Series as we feel it is a great way for us to interact and engage with a new audience." Frank Sagnier, CEO at Codemasters said: "Codemasters is extremely proud to be involved in the F1 Esports Series. The quality of the racing we saw during last year's series was spectacular and the integration of the teams for the coming season is going to take the competition and its promotion to the next level. We strongly believe that Esports is a platform that allows us to engage with a wide, diverse audience in addition to our traditional gaming community." Neville Upton, CEO at Gfinity said: "We are excited to be retained by Formula 1 as the events partner. F1 and Codemasters maximised the true potential last year by fully integrating the F1 Esports Series into the final Grand Prix weekend in Abu Dhabi through both their linear TV partners and streaming platforms and we look forward to building on that success in season two with more events and broadcast opportunities."
  5. A meno di 10 mesi di distanza dalla Visa Vegas eRace, si è conclusa ieri sera la fase di semifinale dal vivo a Londra della F1 eSports Series. Gli ingredienti per un grande successo all'insegna dell'esport e del simracing c'erano tutti: l'ufficialità da parte della FIA e della Formula 1, un gioco valido e con licenza come F1 2017 della Codemasters, un'organizzazione che non ha badato a spese (guardate le foto dell'arena...), presentazione e cronaca di alto livello, una prestigiosa sede londinese per l'evento in lan, ben 8 italiani in pista! Purtroppo le cose non sono andate affatto per il verso giusto, anzi per certi aspetti è andata anche peggio della figuraccia di Las Vegas... Vediamo perchè. Come prima cosa, F1 2017 non è un simulatore puro, quindi c'era da aspettarsi il fatto di avere fra i tanti qualificati per le semifinali molti più "gamers", che non "simdrivers", cosi infatti è stato: i giocatori erano la netta maggioranza, molto più bravi ad adattarsi ad un videogame di guida, cogliendone rapidamente le sfaccettature, le mancanze ed i punti da sfruttare a proprio favore, mentre i piloti virtuali puri faticavano anche per pochi decimi. Di certo l'impostazione della fase di qualificazione favoriva proprio i giocatori: degli eventi prestabiliti nei quali imparare rapidamente tutti i "trucchi" della partita (scandaloso il taglio non rilevato della chicane a Monza per esempio!) e il saper sfruttare a proprio favore, casomai dopo centinaia di tentativi, una IA decisamente impattante per il risultato finale. Sia chiaro: massimo rispetto per i gamers, bravi anche loro ci mancherebbe, ma non doveva essere un evento esport di GUIDA? Non c'è da stupirsi quindi se un simdriver velocissimo e famosissimo, come Olli Pahkala, detentore di vari titoli in iRacing, non solo abbia fatto una fatica immonda (solo 6° e 8° nelle manche), ma non sia neppure riuscito a qualificarsi per la finalissima ! Come già successo a Las Vegas, anche a Londra, dopo aver speso una montagna di sterline in scenografia (molto bella per carità), hanno pensato bene di risparmiare sui monitor: non è accettabile che in una competizione simile non siano presenti i tre schermi, per dare ai piloti una visione di gara ampia ed anche laterale, tanto è vero che i contatti fianco a fianco, nel cono d'ombra cieco della visuale, non sono mancati ed alcuni di questi hanno comportato incidenti molto penalizzanti per i piloti. Per fortuna nessuna postazione ha "ceduto" in corsa come in Nevada... F1 2017 ha però mostrato le sue pecche sin dalle prime manche di gara: vetture che in alcuni casi "sfarfallavano", contatti mal rilevati (clamorose alcune compenetrazioni...), lag a volte persistente e qualche bug qui e là, non sono situazioni accettabili a questo livello, anche perchè i piloti erano in una Lan da appena 10 macchine! La prima manche, che vedeva in pista i nostri Fioroni e Laurito, è partita con un problemino abbastanza surreale: le prestazioni delle monoposto (ogni pilota ne aveva una diversa), che sarebbero dovute essere tutte uguali per non favorire nessuno, rispecchiavano invece quelle delle F1 reali, quindi il povero Amos Laurito, con la sua Sauber, girava a 4 secondi dal primo con la Mercedes, che infatti ha dominato! Se in una delle nostra amate gare online si sarebbe scatenato il finimondo, gli organizzatori londinesi, un pò per esigenze di diretta tv (il tempo per ripetere una intera gara se non due), un pò perchè tanto chi guardava non s'era accorto di nulla, hanno ben pensato di andare avanti come nulla fosse successo, correggendo il problemino solo dalla seconda manche. Neppure nel peggior torneo online organizzato solo tra amici succedono certe cose, ogni commento è superfluo. Chissà cosa pensa Amos però... Le varie manche di gara sono state anche spettacolari con vari sorpassi, come potete vedere dal video riassuntivo qui sotto, ma a mio avviso con un numero eccessivo di contatti (colpa anche delle visuali ridotte senza dubbio), in talune circostanze mancanza di rispetto per l'avversario, anche perchè i danni lo permettevano ed in generale un approccio alla pista, alla gara ed ai sorpassi decisamente non da piloti, ma da gamers. Del resto è stato evidente da subito che le impostazioni di gioco, erano pensate per lo spettacolo, per il divertimento, ma non certo per la simulazione di guida! Una grande nota di merito va invece alla regia tv delle gare ed al commento: sempre gli occhi puntati sull'azione, fra l'altro con inquadrature spettacolari, ed i telecronisti bravissimi a tenere sempre viva l'attenzione, con il nostro Davide Valsecchi che svettava con il suo stile appassionato ed inconfondibile! Numeri importanti anche per il pubblico "sugli spalti", con punte di 6/7mila telespettatori a seguire la diretta: un risultato non certo fantasmagorico per l'esport, considerando che un torneo di sparatutto live viene seguito anche da venti o trentamila spettatori quando va male (!), ma certamente notevole per la guida virtuale, che finora aveva superato a stento il migliaio di spettatori per eventi mondiali con iRacing. L'impatto mediatico della Formula 1 ha avuto il suo peso, come c'era da aspettarsi. Riguardo la cronaca delle gare, Fioroni ha conquistato un ottimo 2° posto nella prima manche, mentre Laurito si è dovuto accontentare del 7° (grazie alla sua Sauber); nella seconda manche si sono qualificati sia Brioni che Giglioli, rispettivamente 3° e 4°; la terza manche ha visto il passaggio del solo Foltran (4°), mentre si sono arresi Sinacori (6°) e Macri (8°); nella quarta manche non ce l'ha fatta De Fuoco, solo 7°. Trovate i risultati completi di tutte le manche a questo link, mentre la lista dei 19 piloti qualificati per la finalissima è a questa pagina: andranno ad Abu Dhabi 4 italiani, preparatevi perciò a fare il tifo per Fioroni, Brioni, Giglioli e Foltran, FORZA RAGAZZI ! In conclusione, noi appassionati di simracing, dobbiamo accettare al momento quella che è la realtà del business: i soldi (tanti) girano dove c'è divertimento, spettacolo e GIOCO. Con tutti i limiti, condizionamenti, leggerezza e mancanza di realismo che questa scelta comporta. Chi non conosce il mondo simracing, allo stato attuale si gode il motorsport in autodromo o si accontenta della F1 in tv. E si diverte guardandosi una garetta col "giochino" di Formula 1... Dobbiamo essere tutti NOI del settore, bravi a far scoprire alla massa il nostro mondo virtuale. Personalmente ho impiegato 5 anni a far diventare DrivingItalia.NET un "lavoro", la sfida non mi spaventa quindi, spero che tutti voi sarete al mio fianco però In attesa della finalissima ad Abu Dhabi, le mie speranze sono rivolte al torneo World Fastest Gamer della McLaren, che negli ultimi turni con iRacing ha dimostrato di valere ben più di quel "Gamer" inserito nel titolo del torneo. Per quanto riguarda invece i campionati SPARCO TopDriver Challenge, Tatuus Challenge Season 2 e TT Endurance Cup sono assolutamente tranquillo: li organizziamo noi!
  6. Il torneo ufficiale F1 eSports Series, promosso direttamente dalla FIA, dedicato a tutti gli appassionati di Formula 1 ed F1 2017 Codemasters è stato naturalmente un grande successo ed è stato un successo ancora più straordinario proprio per i colori italiani, con ben 9 piloti virtuali con il tricolore qualificatisi per le semifinali che si svolgeranno a Londra il 10/11 Ottobre prossimi. I nove nomi per i quali fare il tifo fra 7 giorni sono Pino Macrì, Giuseppe De Fuoco, Gianfranco Giglioli, Alberto Foltran, Saro Prost, Amos Laurito e Niccolò Fioroni. Gli amici di Simracingzone hanno pubblicato proprio oggi una interessante intervista fatta a Pino Macrì, vincitore di diversi tornei targati SRZ. Ciao Pino, complimenti per il gran risultato. La tua qualificazione è stata travagliata, ma malgrado il pochissimo tempo sei riuscito comunque a passare. Incredibile pensando che hai sempre corso con PS4 e sei passato girando su Xbox! Diciamo che c’è molto più di questo dietro, questa qualificazione è stato un vero gioco con il destino per me. Il 10 ottobre ho infatti un esame molto importante, grazie al quale posso acquisire il titolo di studio necessario per aprire una mia attività a ottobre. Essendo un esame cosi importante, già giorni prima, nonostante un record mondiale fatto sulla stessa pista delle qualificazioni, mi ero rassegnato… ma appena sono iniziate le qualificazioni è scattata una molla irrefrenabile dentro di me, sapevo che non potevo andare ma non mi importava, e ho iniziato a provarci. Giorno 22, Mentre ero quarto o quinto in classifica su PS4, mi si rompe la playstation, è stata la primissima volta nella mia vita che mi è capitata una cosa simile, assurdo, rompersi proprio in quei 7 giorni di qualificazioni mondiali...
  7. I 40 semifinalisti del torneo F1 eSports Series si sfideranno con F1 2017 questo pomeriggio alle ore 18,00 a Londra presso la sede di Gfinity, per conquistare l'accesso alla finale a 20 partecipanti che avrà luogo ad Abu Dhabi in concomitanza con l’ultimo Gran Premio della stagione F1. Qui di seguito il canale Twitch per poter seguire la diretta. Watch history being made this Tuesday, October 10 as 40 of the world’s best F1™ 2017 players go head-to-head for a place in the first-ever F1™ ESports Grand Final. Live coverage of the Semi-Finals is being broadcast on f1esports.com and on Twitch. Starting at 6pm (BST), all the heat races that will decide the 20 Grand Final participants will be streamed. Silverstone and Interlagos are the tracks that have been chosen for this landmark event, with the drivers who score the most points earning their place in the Grand Final, which takes place at the 2017 Formula 1 Etihad Airways Abu Dhabi Grand Prix. Guarda il video live di F1Esports su www.twitch.tv
  8. Come già sapete, il secondo turno di qualificazione del torneo ufficiale F1 eSports Series con F1 2017 Codemasters si svolge sul circuito di Suzuka con la Red Bull di Verstappen e Ricciardo. Proprio il sito Red Bull ha pubblicato oggi una utilissima guida per regolare al meglio l'assetto della RB13: correte a questo link per scoprire tutti i segreti per un setup ottimale! 1. Wing angles With the key areas of Suzuka being the infamous S curves at the beginning of the lap and the high speed 130R near the end of the lap, I went with a front wing angle of 6 and a rear wing angle of 7 in order to keep the car planted onto the racetrack, while keeping the levels of drag to a minimum.
  9. La Codemasters ha pubblicato oggi per il suo F1 2017 la nuova patch che porta il gioco alla versione 1.6, correggendo i problemi elencati qui di seguito. L'update inoltre attiva la prima prova a Monza (che trovate sotto eventi) valida per le qualificazioni al F1 eSports Series, il campionato ufficiale della Formula 1 online. Tutte le informazioni con il regolamento del torneo sono disponibili a questa pagina. Patch 1.6 is now live on PC, it's been sent to first parties, and will be released subject to approval. The full patch notes are below: · Players losing vibration / force feedback in multiplayer · Grid penalties for changing parts now apply correctly when reforming the grid after a formation lap · AI will no longer post single sector times as lap times at Monaco · Improved texture quality on PS4 · Stats for Public Multiplayer now work correctly (we will, however, be wiping the leaderboards in due course) · Added Polish subtitles · AI drivers will suffer reliability issues in Championships mode · Various crash fixes Our internal QA team found to still be present, though we are continuing to investigate: · Fixed dark patches / shadows seen when on track
  10. Il simracing è ormai sotto i riflettori, c'era da aspettarsi quindi che anche la Formula 1 lanciasse il suo torneo ufficiale. La F1 Esports Series, questo il nome dell'evento, sarà un torneo curato direttamente da Codemasters e Gfinity, con l'ovvio utilizzo del prossimo F1 2017: a settembre inizieranno le qualificazioni che selezioneranno 40 semifinalisti che si sfideranno il 10/11 ottobre a Londra presso la sede di Gfinity, mentre la finale a 20 partecipanti avrà luogo ad Abu Dhabi in concomitanza con l’ultimo Gran Premio della stagione F1. Il 24/25 Novembre le finalissime si svilupperanno su tre gare. Il vincitore, oltre ad ottenere la qualificazione automatica per le semifinali del 2018, vincerà l’opportunità di assistere a un weekend di gara della prossima stagione e sarà inserito come personaggio nel videogioco 2018. Sean Bratches, responsabile commerciale della F1, ha commentato: “A livello di partecipazione la F1 Esports series rappresenta una grandissima opportunità per chiunque di entrare a far parte della F1 e per noi ha un potenziale a livello di business tutto da scoprire”. Tutti i dettagli sono ancora da scoprire, ma sappiamo già che i partecipanti potranno utilizzare come piattaforme per F1 2017 la PlayStation 4, l’Xbox o il PC. Si tratta di un progetto a lungo termine che dimostra quanto ormai il motorsport reale tenga in considerazione, se non altro, le potenzialità commerciali di un settore che fino a qualche anno fa era considerato unicamente ludico ed a sè stante. Commenti sul forum. Il sito ufficiale dell'evento è all'indirizzo f1esports.com (ma le registrazioni non sono state ancora aperte).
×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.