DrivingItalia.NET fa parte del network di

Search the Community

Showing results for tags 'GT Academy'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Generale
    • Annunci Staff
    • OT - Di Tutto Di Piu'
    • Vendo Compro Scambio!
    • Hardware - Software
    • Modellismo
    • Multimedia
  • Real Racing
    • Real Motorsport Forum
    • Auto, moto e..
    • Segnalazione Eventi - Raduni
  • Simulazioni Di Guida
    • Sezione DOWNLOAD
    • Setup Public Library
    • Generale
    • Simulatori by KUNOS SIMULAZIONI
    • Simulatori by ISI
    • Simulatori by Reiza Studios
    • Simulatori by Sector3 - Simbin
    • Simulatori by Slightly Mad Studios
    • Formula 1 by Codemasters
    • iRacing Motorsport Simulations
    • Simulatori Karting
    • Rally
    • Serie Papyrus: GPL, Nascar 2003...
    • Live for Speed
    • Serie GPX by Crammond
    • Virtual Grand Prix 3
    • Due ruote: GP Bikes, SBK, GP500 e altri...
    • Console Corner
    • Simulazione Manageriale
  • Online & Live SimRacing
    • Driving Simulation Center
    • Gare
    • DrivingItalia Champs & Races

Calendars

  • DrivingItalia.NET Calendar

Categories

  • KUNOS SIMULAZIONI
    • Assetto Corsa
    • netKar PRO
  • Simulatori by ISI
    • rFactor2
    • rFactor
  • Simulatori by SIMBIN
    • Race ON - Race 07 - GTR Evolution
    • GT Legends
    • GTR 2
  • Simulatori by Reiza Studios
    • Automobilista
    • Game Stock Car
  • F1 by Codemasters
    • F1 2014
    • F1 2013
    • F1 2012
    • F1 2011
    • F1 2010
  • Project CARS
    • Mods
    • Car Skin
  • Need for Speed Shift 2
    • Official files
    • Patch & addons
    • Skins & Cars
    • Tracks
  • Simulatori by PiBoSo
    • Kart Racing Pro
    • GP Bikes
    • World Racing Series
  • Culmone Addons
    • GT Legends Addons
    • GTR2 Addons
    • GTR Evolution Addons
    • Grand Prix Legends Addons
    • netKar Pro Addons
    • rFactor Addons
  • Simulatori RALLY
    • Dirty Rally
    • DiRT 3 Codemasters
    • Richard Burns Rally
    • WRC 3
  • GRAND PRIX LEGENDS
    • Cars & Skins
    • Tracks
    • Patch, Addons, Utility
    • Setups
    • Track Update
  • Varie
    • Demo
    • Fantec Drivers
    • Thrustmaster Drivers
    • OLD

Categories

  • Software
  • Hardware
  • Modding
  • Addons
  • Web
  • Champs & Races
  • Sport
  • Live events

Marker Groups

  • Members

Location


Interests


GTR 2002 Rank


GPL Rank


Nascar Rank


Come hai trovato DrivingItalia.NET?

Found 63 results

  1. Il gran capo di Polyphony Digital e ormai famosissimo papà della saga Gran Turismo, Kazunori Yamauchi, ha dichiarato che il suo team ha la seria intenzione di rendere Gran Turismo 6 “lo stato dell’arte” dei simulatori a quattro ruote. Come riportato da Game Watch, Yamauchi ha rivelato che lo studio sta lavorando da tempo alla struttura di base di Gran Turismo 6, che è in sviluppo sin dal completamento del quinto capitolo: “Il nostro team da sempre punta a sfruttare le ultime tecnologie, e questa volta intendiamo realizzare lo stato dell’arte dei videogiochi di guida”. Yamauchi ha poi parlato della possibilità di portare Gran Turismo su Vita: “Se decideremo di farlo, mi piacerebbe poter sfruttare la possibilità di giocare in ogni luogo, come anche di poter sfruttare il 3G in qualsiasi momento”. This post has been promoted to an article
  2. Nissan e PlayStation hanno unito le forze per il settimo anno per offrire il "lavoro dei sogni" a un fortunato giocatore di Gran Turismo. NISMO PlayStation GT Academy sfida le convenzioni e apre le porte a una possibile carriera nell'automobilismo per chiunque abbia mai sognato di gareggiare, uomo o donna che sia. L'edizione 2015 inizia domani (21 aprile) con una competizione di qualificazione, basata su delle sfide in Gran Turismo 6 per PlayStation 3, che si protrarrà fino al 16 giugno. Ulteriori opportunità di qualificazione sono disponibili tramite diversi eventi live dall'elevato numero di partecipanti, organizzati da GT Academy nelle nazioni dove è presente l'iniziativa. GT Academy vuole diventare ancora più avvincente nel 2015. Chiunque abbia compiuto 18 anni e abbia mai sognato di fare il pilota è invitato da Nissan e PlayStation a "percorrere una strada diversa" per inseguire il proprio sogno nell'ambito della competizione (si applicano termini e condizioni). La versione europea di GT Academy quest'anno è arricchita dalle novità relative al Race Camp, dove si svolge la fase di selezione del vincitore finale, che si sposterà da Silverstone allo straordinario circuito Yas Marina di Abu Dabhi, capitale degli Emirati Arabi Uniti. Se poi viaggiare fino ad Abu Dabhi per guidare vetture sportive NISMO su un circuito di Formula 1 non fosse un premio sufficiente, il vincitore potrà intraprendere una carriera sportiva che gli cambierà la vita, viaggiando da un paese all'altro, acquisendo conoscenze sempre nuove, integrandosi in una squadra straordinaria e guidando velocissimi bolidi. Come sempre, le emozioni e l'azione del Race Camp saranno catturate dalle telecamere di GT Academy, per essere trasmesse in uno show nei mesi seguenti. Inoltre, l'intera competizione può essere seguita tramite la pagina Facebook di GT Academy, Twitter e Nismo.tv. La formula di GT Academy si è già rivelata vincente. Dopo una serie di sfide al Race Camp per decretare il vincitore, il nuovo pilota viene sottoposto all'avanzatissimo programma di addestramento Driver Development Programme. La preparazione, intensa e approfondita, lo prepara per il premio finale: una stagione di competizione nelle impegnative Blancpain Endurance Series, al volante di una Nissan GT-R NISMO GT3 da 550 CV. Fin dalla prima edizione del 2008, il successo di GT Academy è andato sempre crescendo, anche grazie agli straordinari risultati ottenuti dai suoi campioni, che hanno visto trasformate le proprie vite divenendo "atleti NISMO". Nel 2015 soltanto, i campioni di GT Academy prenderanno parte a gare di primo piano, come la 24 Ore di Le Mans, la serie GP3, propedeutica per la Formula 1, il Campionato del Mondo Endurance FIA, il campionato Blancpain GT3 e le sfide più impegnative del campionato giapponese Super GT. "Quando spiego che cos'è GT Academy alle persone che incontro, restano tutte sbalordite", afferma Gareth Dunsmore, responsabile generale comunicazioni e marketing di Nissan Europe SAS. "O decidono di partecipare loro stessi, o conoscono qualcuno che vorrebbe farlo. Quest'anno renderemo GT Academy più grande e accessibile che mai. GT Academy è capace di fornire un "innovazione che emoziona" e noi vogliamo che tutti lo sappiano, che tutti coloro che sono pronti a inseguire un sogno per cambiare la loro vita sappiano che questa possibilità esiste". "Questo è un altro traguardo importante per GT Academy, fonte di orgoglio per tutti noi", ha spiegato Kazunori Yamauchi, presidente di Polyphony Digital Inc. e creatore della serie Gran Turismo. "Abbiamo due campioni di GT Academy che gareggiano nella classe principale del campionato Le Mans e un programma ambizioso, che consentirà di portare Gran Turismo a un numero sempre maggiore di appassionati, mentre si mettono alla prova per vedere se hanno le qualità necessarie a seguire le orme di Jann [Mardenborough], di Lucas [Ordoñez] e degli altri atleti NISMO. È davvero una competizione incredibile e tutti dovrebbero prendervi parte, a prescindere dal loro livello di abilità". La fase di qualificazione di NISMO PlayStation GT Academy inizia con un "evento stagionale" in Gran Turismo 6 per PlayStation 3, dal 21 aprile al 16 giugno. Possono partecipare tutti coloro che hanno compiuto 18 anni e risiedono in 12 nazioni europee, suddivise nei gruppi seguenti: Francia, Italia, Germania, Regno Unito, Penisola iberica (Spagna, Portogallo), Benelux (Olanda, Belgio, Lussemburgo) ed Europa centro-orientale (Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca). This post has been promoted to an article
  3. Gran Turismo 6 update 1.21 È stato rilasciato un nuovo aggiornamento per Gran Turismo 6. Di seguito trovi l'elenco delle principali caratteristiche introdotte: GT6 Track Path Editor Ora è possibile creare dei dati tracciato tramite un'apposita app per tablet Android™ (4.1 o superiore) e iOS (7.0 o superiore). Questi tracciati possono essere salvati e importati in "Gran Turismo 6", dove è possibile guidarvi. L'app "GT6 Track Path Editor" è disponibile gratuitamente su "Google Play" e nell'"App Store". L'opzione "Track Path Importer" è stata aggiunta alla sezione [sTRUMENTI], all'interno di "Casa Mia", in "Gran Turismo 6". Dopo l'installazione dell'aggiornamento, l'opzione consente di importare dati tracciato salvati dall'app per tablet. La data di pubblicazione dell'app può variare in base al paese di residenza. Grazie a "GT6 Track Path Editor" è possibile creare un tracciato, scegliendo uno dei 4 temi disponibili. Tale tracciato si può usare nelle prove libere, in modalità Arcade, nella Lobby pubblica e nella sezione Comunità. Una descrizione di questa funzione è stata aggiunta nella pagina informativa "Prodotto". Il manuale online contiene informazioni dettagliate. Per ulteriori informazioni, consulta la sezione "Link correlati" qui sotto. Altri miglioramenti e modifiche - Nella modalità "Prove libere" non sono più presenti penalità. - Con l'aggiunta di "GT6 Track Path Editor", la durata massima dei replay del miglior giro che possono essere caricati nel Registro dati è stata impostata su 20 minuti. - Il suono del motore di alcune vetture è stato migliorato. - "GT Academy 2015" è stato rimosso dalla sezione [EVENTI SPECIALI], considerato che il periodo delle qualificazioni online è terminato.
  4. I progettisti PEUGEOT hanno collaborato con gli ingegneri di PEUGEOT SPORT per realizzare una supercar straordinaria, con tutti i segni distintivi di un cavallo di razza da endurance, portata alla vita nella splendida alta definizione GT6. A prima vista, la PEUGEOT Vision Gran Turismo evidenzia una spettacolare sagoma monolitica, ideata per abbattere la resistenza all'avanzamento. Alta appena 104 cm, si fa notare per la quasi totale assenza di appendici aerodinamiche. L'efficacia della carrozzeria, infatti, è tale da garantire la deportanza necessaria. Il motore V6 turbo da 3,2 litri, montato in posizione centrale subito dietro il pilota, trasmette al suolo i suoi 887 CV grazie alla trasmissione manuale a sei rapporti e a un sistema a trazione integrale con ruote da 22 pollici in lega sull'anteriore e da 23 pollici sul retrotreno. Queste soluzioni tecniche, unitamente al telaio leggero, da soli 875 kg, e allo sterzo dalla risposta rapidissima, rendono la vettura una scelta perfetta per affrontare la sfida di GRAN TURISMO. L'accelerazione non è da meno, visto che proietta il bolide da 0 a 100 km/h in appena 1,73 secondi, grazie a un rapporto peso/potenza che fornisce ben un cavallo per chilogrammo. L'impianto frenante è all'altezza, con quattro dischi in carbonio ventilati BREMBO (380 mm sull'avantreno e 337 mm sul retrotreno). Molto presto l'aggiornamento di Gran Turismo 6 verrà reso disponibile gratuitamente, intanto godetevi i primi screens.
  5. La versione europea di GT Academy quest'anno è arricchita dalle novità relative al Race Camp, dove si svolge la fase di selezione del vincitore finale, che si sposterà da Silverstone allo straordinario circuito Yas Marina di Abu Dabhi, capitale degli Emirati Arabi Uniti. Se poi viaggiare fino ad Abu Dabhi per guidare vetture sportive NISMO su un circuito di Formula 1 non fosse un premio sufficiente, il vincitore potrà intraprendere una carriera sportiva che gli cambierà la vita, viaggiando da un paese all'altro, acquisendo conoscenze sempre nuove, integrandosi in una squadra straordinaria e guidando velocissimi bolidi. Come sempre, le emozioni e l'azione del Race Camp saranno catturate dalle telecamere di GT Academy, per essere trasmesse in uno show nei mesi seguenti. Inoltre, l'intera competizione può essere seguita tramite la pagina Facebook di GT Academy, Twitter e Nismo.tv. La formula di GT Academy si è già rivelata vincente. Dopo una serie di sfide al Race Camp per decretare il vincitore, il nuovo pilota viene sottoposto all'avanzatissimo programma di addestramento Driver Development Programme. La preparazione, intensa e approfondita, lo prepara per il premio finale: una stagione di competizione nelle impegnative Blancpain Endurance Series, al volante di una Nissan GT-R NISMO GT3 da 550 CV. Fin dalla prima edizione del 2008, il successo di GT Academy è andato sempre crescendo, anche grazie agli straordinari risultati ottenuti dai suoi campioni, che hanno visto trasformate le proprie vite divenendo "atleti NISMO". Nel 2015 soltanto, i campioni di GT Academy prenderanno parte a gare di primo piano, come la 24 Ore di Le Mans, la serie GP3, propedeutica per la Formula 1, il Campionato del Mondo Endurance FIA, il campionato Blancpain GT3 e le sfide più impegnative del campionato giapponese Super GT. "Quando spiego che cos'è GT Academy alle persone che incontro, restano tutte sbalordite", afferma Gareth Dunsmore, responsabile generale comunicazioni e marketing di Nissan Europe SAS. "O decidono di partecipare loro stessi, o conoscono qualcuno che vorrebbe farlo. Quest'anno renderemo GT Academy più grande e accessibile che mai. GT Academy è capace di fornire un "innovazione che emoziona" e noi vogliamo che tutti lo sappiano, che tutti coloro che sono pronti a inseguire un sogno per cambiare la loro vita sappiano che questa possibilità esiste". "Questo è un altro traguardo importante per GT Academy, fonte di orgoglio per tutti noi", ha spiegato Kazunori Yamauchi, presidente di Polyphony Digital Inc. e creatore della serie Gran Turismo. "Abbiamo due campioni di GT Academy che gareggiano nella classe principale del campionato Le Mans e un programma ambizioso, che consentirà di portare Gran Turismo a un numero sempre maggiore di appassionati, mentre si mettono alla prova per vedere se hanno le qualità necessarie a seguire le orme di Jann [Mardenborough], di Lucas [Ordoñez] e degli altri atleti NISMO. È davvero una competizione incredibile e tutti dovrebbero prendervi parte, a prescindere dal loro livello di abilità". La fase di qualificazione di NISMO PlayStation GT Academy inizia con un "evento stagionale" in Gran Turismo 6 per PlayStation 3, dal 21 aprile al 16 giugno. Possono partecipare tutti coloro che hanno compiuto 18 anni e risiedono in 12 nazioni europee, suddivise nei gruppi seguenti: Francia, Italia, Germania, Regno Unito, Penisola iberica (Spagna, Portogallo), Benelux (Olanda, Belgio, Lussemburgo) ed Europa centro-orientale (Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca).
  6. Ispirata dai leggendari successi sportivi ottenuti dalla casa, la squadra di progettazione MINI ha creato la MINI Clubman Vision Gran Turismo: l'essenza di una MINI pensata per gareggiare. Il motore da 395 PS (395 CV) accelera gli appena 1.050 kg della MINI Clubman Vision Gran Turismo da 0 a 100 km/h in soli 3,5 secondi. La trazione 4WD permanente e la trasmissione sequenziale a 6 marce, con cambio da gara, garantiscono una trasmissione della potenza sempre ottimale. Gli ammortizzatori, McPherson anteriori e HA3 posteriori, sono completamente regolabili e assicurano un'aderenza perfetta in ogni condizione. Questa Clubman può raggiungere una velocità massima pari a 290 km/h, a seconda dei rapporti impostati per il cambio (variabili a seconda del tracciato). La sagoma inconfondibile della MINI Clubman Vision Gran Turismo rimane sempre bassa sulla strada, con le ruote posizionate all'esterno del corpo vettura, per rendere possibile una guidabilità da go-kart. Dei diffusori in carbonio regolabili, anteriori e posteriori, regolano il flusso dell'aria per raffreddare motore e freni, insieme a delle grandi aperture situate dietro i passaruota. Lo spoiler posteriore, diviso, e il sottoscocca interamente rivestito, migliorano ulteriormente l'aerodinamica. Questa MINI utilizza caratteristiche di progettazione quali la griglia frontale esagonale piana, i fari ellittici con elementi adesivi da competizione e delle strisce di stampo rallistico sul cofano e sul tetto, a dimostrare la chiara ispirazione corsaiola della MINI Clubman Vision Gran Turismo. Un sistema di apertura rapido del cofano e del serbatoio, come pure il piccolo finestrino a scorrimento laterale, sono i tocchi finali per conferire alla MINI Clubman Vision Gran Turismo il suo aspetto classico.
  7. GT ACADEMY INVITES AUSTRALIAN VIRTUAL RACERS TO REV THEIR ENGINES IN 2014 Australia included in global GT Academy program from 2014 Nissan and PlayStation® aim to emulate global success of GT Academy by turning an Australian gamer into a professional racing driver VIDEO – 2014 GT Academy Trailer: Nissan Motor Company Australia andSony Computer Entertainment Australia (SCE Aust.) are today pleased to announce that the internationally-acclaimed GT Academy program will be racing to Australian shores in 2014. Following high demand from fans, the nation’s virtual racers will get the opportunity to turn their love for car racing into a real life experience by participating in the award winning virtual-to-reality competition, Nissan PlayStation® GT Academy. To earn their grid position, racing driver hopefuls are asked to demonstrate their skill and determination to keep their name at the top of the Gran Turismo®6 leader board, only possible on PlayStation®3 (PS3™). The top gamers will be invited to compete at a live National Final event, where the best competitors will then be selected and sent to the International finals, hosted at Silverstone Circuit in the United Kingdom, to represent Australia. The winner of the International final will get the chance to become a professional race driver, as they’re put through an intensive Driver Development Programme to ready them for the chance to compete for Nissan at the Dubai 24 Hours. Starting the journey from virtual to reality is simple. The nation’s top 14 Gran Turismo® gamers will be identified via recording a series of online time trials using pre-selected digital Nissan vehicles available only through PS3 exclusive, Gran Turismo 6. An additional 14 gamers will be selected from live events to be held at V8 Supercars Championship events and other public events around Australia. The collective 28 will participate in a National Final event where they will battle in special racing pods during a series of Gran Turismo 6 rounds, driving skill challenges in a real Nissan sports-car, a fitness challenge and a media test. The top six performers from these National Finals are then invited to take part in the Final Selection Round – an intense Race Camp competition held at the famous Silverstone Circuit. The Australian finalists will compete against 24 international hopefuls, getting the opportunity to compete in on-track evaluations, driving some of Nissan’s best road and race cars. GT Academy’s inaugural winner, Lucas Ordonez, has gone on to become the poster boy for ‘virtual to reality’ racing. The Spaniard became the Blancpain Endurance Series Pro-Am champion in 2013 and was a podium finisher at the 24 Hours of Le Mans in the LM P2 class in both 2011 and 2013. Ordonez also got his first taste of a V8 Supercar last year, driving a Nissan Altima V8 Supercar in a test day at Winton. Another GT Academy graduate, Wolfgang Reip, recently competed in Australia as part of the Nismo Athlete Global Team in the Bathurst 12 Hour alongside Nissan Motorsport driver Rick Kelly in a Nissan GT-R Nismo GT3 car. And just last week it was confirmed that 22-year-old Jann Mardenborough, another former GT Academy graduate, will contest the GP3 Series with Arden International in 2014, while also joining an intensive driver development program with Infiniti Red Bull Racing, the most successful Formula One team of recent times. Mardenborough joined Ordonez on the LM P2 podium at the 24 Hours of Le Mans in 2013. Peter Jones – Managing Director & CEO, Nissan Motor Company Australia: “Innovation and excitement sit at the heart of Nissan and GT Academy is a perfect example of this in action,” said Peter Jones. “This ground-breaking talent search program has been hugely successful overseas. Now that it’s in Australia I can’t wait for it to unearth and develop our country’s next great motor racing star.” Michael Ephraim – Managing Director, Sony Computer Entertainment Australia: “The GT franchise continues to be extremely important to PlayStation, and we are proud of our close partnership with Nissan,” said Michael Ephraim, Managing Director, SCE Australia. “GT Academy is an exceptional programme and we look forward to following the journey of the fastest Aussie GT gamers as they transfer their skills to the real-world!”
  8. Con un doppio sorpasso del giovane Katsumasa Chiyo nelle fasi conclusive della spettacolare 12 Ore di Bathurst, il team ufficiale Nissan si è imposto nella 12 Ore di Bathurst. In macchina con il giapponese, Wolfgang Reip e Florian Strauss, provenienti dalla GT Academy, hanno dato al programma per videogiocatori iniziato da Nissan e Sony la prima grande affermazione. Una serie-monstre di safety car, ben 20, hanno rallentato per ampi tratti la corsa, anche se sono state proprio le ripartenze a dare il via ad una caldissima rincorsa nel finale. Non c'è stato nulla da fare per Matt Bell, con la prima delle Bentley ufficiali: dopo essersi fatto 'soffiare' la vetta, il britannico si è dovuto arrendere anche a Laurens Vanthoor che, insieme a Marco Mapelli e Markus Winkelhock, ha occupato il secondo gradino del podio. https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=W1LT5R-4TA8 [Fonte Italiaracing.net]
  9. Come spiega Bernard Ollivier, presidente della Société des Automobiles Alpine, l'auto non sarà presentata sono nel mondo virtuale: "il risultato finale è talmente incredibile che non abbiamo resistito alla tentazione di produrne un modello in scala 1:1!". La vettura verrà mostrata in occasione del Festival Automobile International di Parigi, che pone l'accento sull'estetica delle automobili. Nel 2013, il creatore di Gran Turismo Kazunori Yamauchi e il suo team di Polyphony Digital Inc. hanno visitato gli studi Alpine per discutere del progetto. Quella è stata anche l'occasione in cui il marchio Alpine ha annunciato il proprio ritorno sulle scene con la sua prima vettura di produzione, che verrà presentata al pubblico nel 2016. Il progetto ha permesso inoltre di esplorare nuovi orizzonti e idee, senza dover tenere conto di certi limiti relativi alla produzione. C'è stata una gara interna che ha visto coinvolti circa 15 progetti. Alla fine a spuntarla è stato Victor Sfiazo, con un progetto basato su un modello di vettura leggera, agile, in stile barchetta, che riprendesse le linee della A450 Le Mans. "Si tratta di una vera e propria vettura sportiva che combina la passione per le automobili con il divertimento alla guida", spiega Sfiazo. "Ci sono numerosi riferimenti al passato, al presente e al futuro. L'idea di una barchetta rimanda alla partecipazione della Alpine A450 alla 24 Ore di Le Mans. L'anteriore della vettura prende spunto dalla A110, mentre le alette verticali sul posteriore ricordano la A210 e la A220 e contribuiscono a dare all'auto uno stile inconfondibile. Da appassionato di aeronautica, volevo anche inserire degli elementi presi dal mondo dell'aviazione. In questo senso, credo che gli aerofreni aggiungano un bel tocco high-tech al posteriore". "I progettisti e gli ingegneri coinvolti in questo progetto hanno avuto il compito di creare una vettura capace di esprimere lo spirito del nostro marchio", aggiunge Bernard Ollivier. "Sin dal primo sguardo, nello stile dell'auto si coglie l'impronta Alpine. Anche le prestazioni non deluderanno gli appassionati. Il progetto Vision Gran Turismo è stato visto come lo scenario ideale per la prima rappresentazione "reale" di un'auto dopo l'annuncio del ritorno di Alpine sulla scena". Antony Villain, direttore del design Alpine, aggiunge: "il design doveva restituire la sensazione di una vettura leggera e dare l'impressione al pilota di essere un tutt'uno con la macchina. La Alpine Vision Gran Turismo presenta l'agilità che è da sempre un marchio di fabbrica Alpine e un'eleganza frutto di efficienza e ingegno. Abbiamo addirittura inserito diversi dettagli nascosti direttamente ispirati alla prossima vettura Alpine che vedrà la luce nel 2016, ma non posso dire altro..." Per quanto la Alpine Vision Gran Turismo sia una macchina virtuale, si tratta indubbiamente di un modello che riprende la dinamica di guida e la tenuta di strada che hanno contraddistinto i suoi illustri predecessori. Terry Baillon, un ingegnere per lo sviluppo del telaio e della simulazione per il prossimo modello da strada, si è detto davvero entusiasta della collaborazione con Polyphony Digital Inc. "È una soddisfazione enorme poter lavorare in questo modo", è stato il suo commento. "Credo che questa collaborazione sia destinata a proseguire anche in futuro. Confrontando le informazioni ricevute da Gran Turismo e dalla vettura reale, sarà possibile effettuare ulteriori sviluppi. Il nostro obiettivo è offrire un'auto la cui dinamica corrisponda a quella che avevamo in mente all'inizio. Se tutto viene eseguito alla perfezione, possiamo anche continuare a lavorare sulla vettura e confrontarla con altri modelli, in modo da sapere a che punto siamo!" Il progetto Vision Gran Turismo è nato da un'idea di Yamauchi-san. "Da piccolo ero un grande ammiratore dei prototipi", spiega il presidente di Polyphony Digital Inc. "Erano una sorta di dono puntato verso un futuro brillante. Ed è così che continuo a considerarli. La tecnologia utilizzata oggi dai costruttori d'auto consente di creare modelli che vanno al di là della mia immaginazione. Spero che questa ricerca possa contribuire a cambiare le nostre vite. Per me è un onore aver avuto la possibilità di collaborare con Alpine al progetto Vision Gran Turismo. Si tratta di un marchio per il quale ho sempre avuto una grande ammirazione e ho apprezzato molto l'ottimo rapporto che si è venuto a creare tra i nostri team. Lo stretto legame che si è instaurato ci ha permesso di esprimere più facilmente tutta la passione e lo straordinario entusiasmo che ci accomuna e il risultato è la Alpine che potete guidare in Gran Turismo". Dopo la presentazione durante la serata di gala presso l'Hôtel des Invalides di Parigi, la vettura rimarrà esposta al Festival fino al 1 febbraio. Sarà quindi mostrata al Rétromobile Show 2015 (dal 4 all'8 febbraio) presso la Porte de Versailles, a Parigi, dove avranno inizio le celebrazioni per il 60°?anniversario Alpine. La Alpine Vision Gran Turismo sarà disponibile gratuitamente per il download in Gran Turismo 6 per PlayStation®3 a partire da marzo 2015.
  10. Dopo le prime 4 puntate italiane pubblicate a novembre, torna la nuova edizione di GT Academy Italia con altri 2 episodi, nei quali gli aspiranti piloti hanno l'occasione di riscattarsi in pista, nella cornice del leggendario circuito inglese di Silverstone. Vediamo dunque come prosegue la loro avventura nella quinta e nella sesta puntata di Play and Drive 2014. Per quanto riguarda invece Gran Turismo 6, software dal quale i drivers sono partiti per la loro avventura, è da segnalare l'importante compatibilità ora attiva con il software MoTeC i2 Professional Data Analysis Software, che permette lo studio della telemetria.
  11. Nissan e Sony Computer Entertainment Europe hanno annunciato che la nuova Nissan GT-R NISMO è ora disponibile per Gran Turismo 6. La GT-R NISMO rappresenta la massima evoluzione della R35 GT-R. Nissan e i suoi tecnici hanno lavorato con meticolosità per mettere a punto la GT-R, commercializzata originariamente nel 2007, migliorandone le prestazioni a ogni nuova versione. La Nissan GT-R NISMO è stata presente di recente al Race Camp europeo di GT Academy 2014, a Silverstone. Durante l'evento, il presidente di Polyphony Digital Inc. e creatore di Gran Turismo, Kazunori Yamauchi, ha guidato la vettura e ha annunciato che l'avrebbe resa disponibile per l'acquisto tramite le concessionarie del gioco. Per ringraziare tutti gli appassionati di GT Academy, inoltre, l'auto può essere scaricata gratuitamente da tutti i giocatori di Gran Turismo®6 che hanno preso parte alla sfida di GT Academy 2014. Le prime consegne della versione stradale della Nissan GT-R NISMO sono già avvenute, in Giappone. L'auto è ora in vendita anche negli Stati Uniti e in Europa, con i primi esemplari che saranno consegnati a ottobre. "La GT-R NISMO è una vettura incredibile e sono molto felice che Nissan possa offrirla non solo ai piloti di tutto il mondo, ma anche ai giocatori nell'universo virtuale di Gran Turismo 6. Questo è un altro grande esempio di come Nissan significhi innovazione e divertimento per tutti, nella realtà come nella simulazione!" ha affermato Kazunori. La GT-R modello 2014 si è già affermata come una delle supercar dalle prestazioni migliori in assoluto. Nissan ha attinto dai decenni di esperienza nelle corse maturati da NISMO, la divisione sportiva del marchio, per sviluppare una Nissan GT-R senza paragoni. La Nissan GT-R NISMO, inoltre, si spinge ancora oltre, presentando uno stile esclusivo è capace di abbracciare la longeva filosofia corsaiola che vede la forma conseguente alla sostanza. L'auto presenta numerose tecnologie da gara, in grado di ottimizzare le prestazioni grazie ad aerodinamica, trazione e sospensioni perfettamente messe a punto. Si tratta di un bolide equilibrato, a suo agio in strada come in pista. La Nissan GT-R NISMO utilizza innovazione, tecnologia senza compromessi e soluzioni da gara per raggiungere nuovi livelli di potenza, velocità e manovrabilità. Paraurti anteriore, scocca sotto-motore e spoiler posteriore in carbonio contribuiscono ad aumentare la deportanza, abbassando il centro di gravità e generando ulteriori 100 kg (a 300km/h), in confronto all'appena aggiornato modello Nissan GT-R 2014. La configurazione più ampia del paraurti anteriore e il paraurti posteriore, allungato e rastremato, consente di contenere la resistenza all'avanzamento a un valore pari a Cd 0,26, identico a quello della Nissan GT-R 2014. Nella nuova GT-R NISMO nulla è stato lasciato al caso: le molle e gli ammortizzatori realizzati appositamente da Bilstein DampTronic, per le sospensioni anteriori e posteriori, sono messe a punto per offrire un'aderenza straordinaria e una prontezza di risposta progressiva fino al limite. La GT-R NISMO utilizza un V6 biturbo VR38DETT da 3,8 litri, con potenza dichiarata di 600 CV. I turbocompressori, a flusso e capienza elevata, sono simili a quelli usati dalla GT3 da gara e offrono un maggior flusso d'aria. Il controllo dell'iniezione individuale per ogni cilindro e le pompe del carburante (migliorate rispetto ai modelli standard) aiutano a migliorare la combustione. Ogni motore è assemblato a mano, dall'inizio alla fine, in uno speciale locale protetto dove operano tecnici qualificati: un procedimento simile a quello utilizzato per il montaggio dei propulsori da corsa. Questa Nissan GT-R NISMO è stata guidata da Michael Krumm al Nürburgring nel mese di settembre 2013, prima della sua presentazione ufficiale. La NISSAN GT-R NISMO, dotata di allestimento NISMO N Attack Package, ha fatto segnare il tempo di 7 minuti, 8 secondi e 679 millesimi, record per le auto di serie a produzione elevata del Nordschleife (percorso nord) del tracciato tedesco. Il modello di serie della GT-R NISMO può essere acquistato in Europa e gli appassionati di GT Academy possono scendere in pista fin da subito con la sua versione virtuale! La "TOYOTA FT-1 Vision Gran Turismo" è da oggi disponibile per Gran Turismo 6, in esclusiva per PlayStation 3. Il design della concept FT-1 viene portato alla perfezione in questa nuova versione, creata per esaltarne le caratteristiche e pensata come una pura macchina da competizione. Come riceverla Dopo l'installazione dell'aggiornamento 1.12, l'auto può essere acquistata tramite la sezione [Vision GT], all'interno del menu [AUTO] in "Casa Mia" (qui si trova anche il filmato di presentazione della vettura). In alternativa, è possibile ottenere l'auto anche completando un giro (a prescindere dal tempo ottenuto) nel nuovo evento stagionale, disponibile solo per un periodo limitato. La TOYOTA FT-1 Vision Gran Turismo Dopo l'entusiasmo che ha accolto l'introduzione della FT-1 in Gran Turismo 6, il team di sviluppo CALTY, parte della sezione sviluppo nordamericana di Toyota, ha spinto ancora oltre il proprio sogno creando una straordinaria macchina da corsa: la FT-1 Vision Gran Turismo. Durante la realizzazione della FT-1, l'obiettivo dei progettisti è stato quello di conquistare gli appassionati di automobili. Similmente, con la FT-1 Vision Gran Turismo, l'obiettivo sono i giocatori più incalliti di Gran Turismo. Il team si è impegnato per mantenere autentico il comportamento della FT-1 Vision Gran Turismo sui tracciati del gioco, garantendo così un grande piacere di guida. Dato che la struttura di base della FT-1 si presta benissimo a essere ulteriormente raffinata tramite modifiche atte ad aumentarne la deportanza, con la versione Vision ci si è concentrati sull'ottenere un'auto da corsa purosangue. I progettisti hanno studiato tracciati e vetture, applicando quindi i risultati delle ricerche al loro modello. La FT-1 Vision Gran Turismo mette in mostra una grande forza bruta, con un'estetica pensata esclusivamente in chiave corsaiola. I parafanghi sono più larghi, per accomodare gomme maggiorate e incrementare l'aderenza. Le prese d'aria ingrandite forniscono un raffreddamento migliore, mentre l'alettone posteriore più grande e le alette canard frontali aumentano ulteriormente la deportanza. Il diffusore posteriore è stato allargato, con numerose pinne verticali, e spostato ancora più indietro, per rendere il flusso dell'aria il più pulito possibile. La FT-1 Vision Gran Turismo ha un aspetto e un feeling pari alle sue prestazioni. Conducendola in pista, il suo pilota potrà provare le emozioni di una vera corsa automobilistica. Informazioni su Vision Gran Turismo Vision Gran Turismo è un progetto grazie al quale i principali marchi internazionali sviluppano delle concept car per Gran Turismo e per i suoi appassionati. Prossimamente saranno disponibili nuove, fantastiche vetture!
  12. Come la prima versione della FT-1, presentata durante il motor show di Detroit, a gennaio 2014, anche questa nuova vettura è stata sviluppata da Calty Design, il centro di design nordamericano di Toyota. Gli interni del primo modello erano neri, con bordini rossi e inserti in metallo, mentre questa volta gli interni sono in pelle, con bordini marroni, per un look allo stesso tempo naturale e raffinato. I nuovi interni sono ispirati ai più recenti film sui supereroi e alle borse in pelle di alta qualità e mirano a dimostrare le possibilità e la versatilità della FT-1. Toyota è l'ultima casa produttrice di primo piano, in ordine di tempo, ad aver creato una concept car Vision Gran Turismo per Gran Turismo®6. Il colosso giapponese, che può vantare la creazione di coupé sportive leggendarie, si è rivolto al proprio centro di progettazione US CALTY Design Research per dare vita alla FT-1 Vision Gran Turismo. Un'auto virtuale è stata presentata da Toyota mercoledì 13 agosto, durante il McCall's Motorwork Revival, presso l'aeroporto di Monterey. L'auto rappresenta una nuova evoluzione del concetto FT-1, originariamente sviluppato per Gran Turismo 6 su PlayStation®3, prima di fare bella mostra di sé al North American International Auto Show di gennaio. Mentre la FT-1 è stata creata pensando a una sportiva per gli appassionati di automobili, la nuova FT-1 Vision Gran Turismo è una pura macchina da corsa, realizzata per conquistare i giocatori di Gran Turismo di tutto il mondo. I progettisti Toyota hanno studiato con attenzione tracciati e vetture da corsa, applicando quindi i risultati ottenuti al nuovo modello. La FT-1 Vision Gran Turismo mette in evidenza da subito il fatto di badare al sodo, con un'estetica puramente funzionale. Parafanghi più larghi consentono di montare gomme da gara, dalla grande tenuta. Le prese d'aria maggiorate migliorano il raffreddamento, mentre il grande alettone posteriore e le alette canard frontali aumentano la deportanza. Il diffusore posteriore è più ampio, con numerose pinne verticali, ed è stato arretrato per ottenere un flusso dell'aria più pulito. La FT-1 Vision Gran Turismo ha un aspetto e un comportamento pari alle sue prestazioni. Grazie al leggendario realismo e all'attenzione per i dettagli di Gran Turismo, i piloti possono sfrecciare sui tracciati vivendo le stesse emozioni che proverebbero nella realtà. "Abbiamo concepito il progetto Vision Gran Turismo per celebrare i 15 anni Gran Turismo e sono stato piacevolmente sorpreso dalla risposta ricevuta dalle case automobilistiche con cui collaboriamo", ha ammesso Kazunori Yamauchi, creatore di Gran Turismo e presidente di Polyphony Digital Inc . "I produttori hanno affrontato la sfida in molti modi diversi e i risultati hanno prodotto molte nuove concept car, con innovazioni fantastiche. Toyota ha prodotto numerose sportive straordinarie, tutte presenti in Gran Turismo, ma questa nuova FT-1 Vision Gran Turismo è un'aggiunta sensazionale. Voglio ringraziare dal profondo del cuore Toyota e il team di CALTY". Yamauchi-san è un frequentatore abituale di Pebble Beach, dove assegna l'annuale Gran Turismo Trophy a una delle vetture partecipanti al Concours d'Elegance. L'auto vincitrice viene quindi ricreata all'interno del gioco, con un'apposita versione virtuale. La Toyota FT-1 Vision Gran Turismo sarà disponibile per il download in Gran Turismo 6 nel mese di settembre 2014.
  13. La prima app ufficiale di Gran Turismo è disponibile sull'App Store. Questa app contiene il libretto "Beyond The Apex", disponibile solamente con l'edizione limitata di Gran Turismo 6 venduta in Giappone e in Asia, insieme a un nuovo database interattivo delle vetture. L'app non contiene soltanto informazioni relative all'azione di gioco, ma anche una descrizione dettagliata dei meccanismi che consentono di dare vita alle vetture e molte altre informazioni relative alle auto. Nessun vero appassionato di automobilismo potrà farne a meno. L'app sarà disponibile sull'App Store di determinati paesi a partire dalle ore 00:00 del 30 luglio 2014 (ora locale). Per ulteriori dettagli, visita la pagina dedicata.
  14. Mi sento fortunato: è da tre anni che riesco ad essere tra i primi e quest’anno nelle qualificazioni Live. Esser seduto lì sulla postazione per la tua unica possibilità ti dà quella scarica di adrenalina folgorante: hai pochissimi giri per poter guadagnare l'accesso alla fase finale a Roma, Vallelunga. In quei pochi istanti capisci realmente cosa ti stai giocando e il peso dell'emozione potrebbe influenzare negativamente una preparazione durata anni. Spingi il tasto Start e, dopo il primo giro, gli altri vengono percorsi con fluidità e decisione; manca solo tua madre a dirti che è pronto a tavola e l'immedesimazione è perfetta! Pensi solo a fare bene quello per cui senti di esser portato da sempre: spingere sull'acceleratore. Sappiamo bene che il giro perfetto non esiste c'è sempre modo di migliorarsi abbassando il best di decimi, se non millesimi. Tornato a casa speri che gli altri 400 aspiranti piloti (è il caso del Comicon di Napoli) non siano riusciti a battere il tuo tempo e che quei 1600km fatti solo per provare a qualificarti, gli ultimi 7 mesi di quotidiana palestra, la dieta sana e le infinite ore passate a Gran Turismo 6 con il Club (www.gtclubitalia.com) di cui sono il fondatore, non siano stati vani. E rifletto come la Passione per i motori, per la velocità e quella naturale predisposizione alla competizione mi han portato ad avere la possibilità di realizzare tutto questo. Semplicemente fantastico! E penso che quando “scendo” in pista in una gara online mi sento come un bimbo di 3 anni a cui han regalato le caramelle e lì mi rendo conto di quanto la competizione sia parte integrante del mio DNA. La telefonata arriva: ho conquistato l’accesso alla finale Nazionale, sono stato il più veloce. Bene! Non c'è tempo di crogiolarsi, è arrivata la parte più difficile: devo aumentare la mia sensibilità a Gran Turismo 6, imparare in Inglese i termini tecnici del Motorsport, allenarmi per le prove fisiche e, cosa più importante, dimostrare nuovamente di essere veloce con una vettura reale. Ripercorro le finali 2012 e 2013 a cui ho partecipato e faccio un veloce confronto con il presente. Ho perso 20Kg, mi son guadagnato la possibilità di allenarmi con i migliori al mondo in Gran Turismo 6, ho acquistato un kart professionale per accrescere le mie abilità di guida insieme al mio compagno di Club Matteo Masiera (finalista a Silverstone 2012)e non sento più lo stress da competizione. Ma perché tutta questa determinazione? Sono sempre stato uno sportivo, sin da piccolo la competitività mi ha trainato nella ricerca della perfezione, e per intere giornate ho lavorato per spostare sempre più in alto l'asticella dei miei limiti. Ma arrivato a trenta anni mi sono accorto che il cassetto dei sogni è lì chiuso da tempo, con anni di polvere accumulati. E a questo punto è arrivata la telefonata della GTAcademy a risvegliarmi da quel torbido dormiveglia, chiamato quotidianità, che non mi permetteva di pensare in grande, di andare al di là della mia immaginazione. Ti alleni duramente, fai enormi sacrifici, credi nelle tue capacità in attesa di sfidare gli altri finalisti a Vallelunga. Nei giorni che precedono la fase finale nella testa c'è un solo pensiero, martellante: dimostrare di essere il più veloce. 5 Luglio: finalmente sono arrivato a Vallelunga, son felice ed emozionato come in attesa del mio regalo il giorno del compleanno quando avevo cinque anni. Una schiera di ventiquattro finalisti mi attendono al varco, pronti a dare il loro meglio per interporsi tra me e la conquista di uno dei sei posti disponibili per l’accesso alla fase Internazionale, a Silverstone. Molti avversari sono giovani, messi bene fisicamente (anche troppo) ma non è un problema. Quest’anno ho cambiato marcia. Ho deciso che questo sarebbe stato il mio ultimo tentativo: sono in modalità “o la va o la spacca”. Prima prova: Fitness Test E’ la prova più dura per me, mi son allenato tanto, anzi tantissimo! Devo solo dare il meglio di me stesso, i rimpianti non devono prendere il posto dei sogni. Nelle varie prove riesco a superare i test fatti a casa, sono contento ma gli avversari sono agguerriti e, in alcuni casi, anche più in forma di me. Alla fine della penultima prova sono a pezzi, e c’è da affrontare la prova più dura: il beep test (prova che misura la capacità di scatti). Verso il livello 7.4 sento le gambe cedere, il respiro aumenta a dismisura e cresce il pensiero di fermarmi. A quel punto sento l’orgoglio risalire e mi chiede “vuoi veramente vincere la fase Nazionale? Allora zitto e muoviti!”. Ho tirato così tanto che son riuscito ad arrivare al livello 8 prima di accasciarmi a terra moribondo. Non avevo mai raggiunto prima d’ora quel livello nei miei test. Ed è stata stupenda la sensazione di aver potuto superare i miei limiti, ancora una volta. E’ stato il giusto segnale che attendevo da tempo con fermezza: CI CREDEVO CON TUTTO ME STESSO. Seconda prova: percorso cronometrato con Nissan Juke Finalmente sono seduto su una vettura sportiva. Mi sento a mio agio, come sempre quando sono alla guida. Regolo un po’ il sedile per vedere meglio il percorso, ascolto l’istruttore con lucidità e decisione. Parto. Nel primo giro devo spingere oltre il limite, devo sentire il comportamento dinamico della vettura per capire come affrontare il secondo giro (l’ultimo a mia disposizione) nel migliore dei modi. Parto nuovamente per il mio ultimo e decisivo tentativo. Non sento nessuno stress, in mente ho solo un pensiero: guidare senza sbagliare. Affronto le curve con naturalezza, l’auto non perde mai aderenza e questo mi dà la possibilità di aprire il gas prima in uscita di curva per proiettarmi con decisione in quelle successive. Freno bene e inserisco la vettura con più naturalezza rispetto al giro precedente. Finito. L’istruttore sembra appagato, poche parole che possono essere interpretate sia in maniera estremamente positiva che estremamente negativa. So di aver fatto bene e mi proietto già con la testa per le prove successive. Terza prova: Gaming Quest’anno, in allenamento, ho adottato una nuova tecnica per accrescere la sensibilità nei primi giri; tale tecnica sembra ripagare: infatti nella prima prova sono secondo assoluto, GRANDE! Nelle successive prove riesco a stare nella top 5 assoluta. Ora bisogna solo mantenere la calma, qualsiasi errore può cambiare faccia alla giornata. Quarta prova: Interview Cerco di essere il più naturale possibile, di dar fondo al mio bagaglio di conoscenze per l’inglese e di non inventarmi nulla per essere il più credibile possibile. Il Verdetto A fine giornata arriva LA chiamata. Liuzzi e Gonçalo sono in attesa di proclamare i vincitori. Una schiera di finalisti e fotografi si accalca su di loro. Li raggiungo con serenità, quella di aver spremuto quasi tutte le mie capacità in quest’evento. Vedo quel foglietto in mano a chi deciderà la sorte dei ventiquattro finalisti; la mia testa dice di non guardare, la mia infinita curiosità chiede ai miei occhi di sbirciare se in controluce si intravede il mio nome. Abbasso lo sguardo e incrocio le dita. L’emozione mi avvolge, voglio sentire il mio nome. Il primo nome è stato annunciato, il secondo anche. Al terzo nome iniziano a salire le perplessità, i dubbi. “Dai Ale, non mollare tieni duro” mi ripeto in testa. Gonçalo annuncia il nome: “Alessandro”. Il tempo che separa l’annuncio del nome da quello del cognome lo ricorderò come la sensazione più lunga della mia vita. Avrei potuto contare a mente i millesimi di secondo. Mi son chiesto “Alessandro chi???”, “Albano” prosegue!!! Faccio un passo avanti e stringendo il pugno provo qualcosa di incredibile, una fitta allo stomaco, una felicità infinita. Avevo guadagnato la finale, non riuscivo ancora a crederci. Tornato in albergo ero lì dolorante sul letto a guardare con la luce fioca della abatjour la meritata coppa: stupenda! Ce l’ho fatta, è mia! E’ l’inizio di un nuovo percorso, arrivato a casa la prima cosa che ho fatto, ancora tutto dolorante, è stata quella di andar a correre 8km perchè è nuovamente ora di superare i miei limiti, la strada da qui a Silverstone sarà dura e difficoltosa. I miei avversari mi aspetteranno a denti stretti ed io li affronterò stringendo oltre ai denti anche i pugni! Non sono un supereroe, sono solo un ragazzo come tanti altri che è riuscito nell’intento di realizzare tutto ciò in cui crede fermamente. Se ci son riuscito io ci può riuscire chiunque abbia voglia di mettersi in gioco e che sia convinto che i sogni, quelli veri, possano realizzarsi SOLO SE li si insegue con tenacia e caparbietà! Senza la voglia di vincere non si vince, lo si deve sentire dentro! E la GTAcademy ti dà la possibilità di realizzare LA vittoria della tua vita. Semplicemente Grazie per avermi dato questa possibilità! Chi è Albano Alessandro? Alessandro Albano nasce a Brindisi nell’Ottobre del 1980. Dal lunedì al venerdì è un consulente informatico in quel di Milano, nei weekend è aspirante pilota. Da sempre appassionato di videogiochi e motori, coltiva la sua passione con gli amici nel proprio garage smontando ed elaborando i vari mezzi a motore che capitavano sotto mano. Successivamente, potendo contare su uno stipendio, ha approfondito questa sua passione acquistando auto sportive, moto sportive, Go kart professionali e andando in quasi tutti i circuiti d’Italia. Appassionato di Fotografia, musica ed ingegneria meccanica ha creato un Club di Gran Turismo per poter competere con i migliori al mondo. Attualmente il Club è coronato da una serie di successi, oltre che virtuali anche reali. Ogni anno infatti, 1 o 2 membri del Club volano per la finale Internazionale a Silverstone! Cosa è la GTAcademy? La GTAcademy è un concorso pubblico sponsorizzato da Sony in collaborazione con Nissan per aspiranti piloti. Prima fase screma i più veloci giocatori di Gran Turismo 6 attraverso 2 diverse modalità: 1) prova a tempo online (per circa 2 settimane puoi provare da casa l’accoppiata auto/pista che il concorso propone) tramite Gran Turismo 6 su Ps3 2) prova a tempo Live: si dedicano dei fine settimana in più parti d’italia (quest’anno al Comicon di Napoli, e al centro commerciale Lingotto) dove hai solo 6 giri a disposizione per effettuare il tuo giro migliore nelle postazioni da loro messe a disposizione per l’accoppiata auto/pista sempre proprosto da loro In totale quest’anno sono stati 40.000 giocatori a sfidarsi in queste due modalità di accesso alla prima parte Seconda fase sfida i migliori 24 nella finale nazionale che quest’anno si è tenuta nel circuito di Vallelunga. Ci sono 4 prove valevoli per avere un punteggio tale da designare la classifica finale da cui verranno presi i migliori 6 per la Terza Fase i migliori (ogni nazione ha un numero variabile da 2 a 6 giocatori) di ogni nazione Europea sostengono delle prove di abilità alla guida con una giuria che valuta le prestazioni di ogni pilota. Attraverso una settimana di duro Camp, viene preso il migliore di ogni nazione e si sfideranno in una gara sul tracciato di Silverstone per decretare il pilota che diventerà il pilota ufficiale Nissan per la 24 ore di Dubai!
  15. Mentre il titolone Polyphony viene sempre più utilizzato per attività promozionali di nuove vetture di serie, come l'ultimo esempio della Focus ST, un articolo di Eurogamer ci spiega addirittura in quale modo Gran Turismo 6 possa "salvare il motorsport da sè stesso"! Kazunori Yamauchi spiega poi in una intervista cosa possiamo aspettarci dal FIA Online Championship che arriverà nel 2015. “I’m not sure how we’ll do it right now. I think on Gran Turismo 6 it’ll be something like a pre-season series, and it’s more realistic to say we’ll have the complete series in Gran Turismo 7.” “One of the important things for us, it’s beyond our expectation how much people in the FIA like Jean Todt don’t differentiate between the virtual and the real. They’re treating it on the same level.” “This collaboration is really something that’s necessary for the industry,” says Yamauchi. “Without it, our car culture is really going to become much, much smaller than it is now. Of course, if we could reach the level of FIFA that’d be wonderful. But before we can see that dreamlike state, we need to be realistic and really work at what we have.”
  16. Spinti da questo sogno, negli ultimi due mesi, più di 40.000 aspiranti piloti in Italia hanno preso parte alle prove di qualifica dell'edizione 2014 di GT Academy. Alcuni hanno dimostrato le proprie doti di guida gareggiando online dal salotto di casa utilizzando la propria PlayStation 3 (PS3), altri hanno partecipato agli eventi live di Napoli e Torino e più di 400 persone hanno provato ad arrivare alle finali nazionali dimostrando le propria prontezza di riflessi con l'app di Facebook GT Academy Challenge, un gioco di automobilismo interattivo dedicato a chi non possiede ancora GT6. Nel corso della finale del 5 giugno sono stati selezionati i 6 vincitori che rappresenteranno l'Italia al "Race Camp" di Silverstone, previsto dal 29 luglio al 5 agosto. In questa occasione i rappresentanti degli 11 Paesi europei coinvolti dovranno affrontare una serie di impegnative sfide di guida, test di resistenza fisica e di prontezza mentale, sotto l'occhio vigile di esperti mentori e giudici. Solo uno di loro si aggiudicherà la vittoria della competizione europea 2014 e avrà la possibilità di diventare protagonista di un'intera stagione di corse al volante di un'auto da gara Nissan GT-R Nismo GT3, da oltre 500 cavalli di potenza. Di seguito i nominativi dei sei finalisti italiani: 1. Luca Guerra, 24 anni, di Carrara (MS), laureato, il cui mito di sempre è Ayrton Senna; 2. Lorenzo Radice, 30 anni, di Carimate (CO), ingegnere del Software, i cui miti sono il fratello e Michael Schumacher; 3. Alessandro Albano, 34 anni, di Milano, It Consultant, un veterano delle finali nazionali di GT Academy; 4. Pietro Punzo, 22 anni, studente di Novara, che reputa Valentino Rossi una vera e propria leggenda; 5. Riccardo Massa, 21 anni, studente di Monte San Pietrangeli (FM), amante dei kart; 6. Ariel Bernardi, 29 anni, di Asiago (VI), tecnico in una ditta di ascensori, appassionato e grande conoscitore dei simulatori di guida. Ad ottobre, DMAX (Canale 52 digitale terrestre e Canale 28 di TivùSat) manderà in onda "GT ACADEMY", la serie prodotta da Freemantle Media per DMAX e pianificata da OMD, in cui i telespettatori potranno vivere tutte le fasi dell'edizione 2014 di GT Academy. [Fonte GT Academy]
  17. Creata utilizzando molte delle tecniche adottate nella realizzazione delle Aston Martin di serie, fra le quali bozzetti a mano, modelli 3D e la creazione di una versione virtuale della vettura, la DP-100 offre un livello di dettaglio straordinario, con sospensioni perfettamente funzionanti ed elettronica allo stato dell'arte. Una nota di Marek Reichman (direttore design) "La DP-100 ha rappresentato un progetto intenso ed emozionante per il team di Gaydon. Diverse caratteristiche, come la rivoluzionaria "aerodinamica attiva" della vettura, non hanno soltanto una funzione estetica, ma vanno a influire sul comportamento nel gioco. Come nel caso della CC100 Speedster Concept(*), molti degli elementi di design visibili nella DP-100, per esempio le sottili luci posteriori, potrebbero essere in futuro utilizzati sulle nostre auto sportive. Per questo non bisogna sottovalutare l'importanza di questo progetto". Una nota di Kazunori Yamauchi (produttore della serie Gran Turismo) "Quando mi sono trovato per la prima volta davanti a questa vettura, nella sede centrale della Aston Martin a Gaydon, nel Regno Unito, sono rimasto senza parola di fronte alla perfezione del progetto. L'audacia della proposta, con la prima Aston Martin con motore centrale in assoluto, è stata una vera sorpresa. La sua linea, pulita e di classe, trasmette forti emozioni: inoltre, offre il privilegio di un'anteprima sul futuro di Aston Martin, in modo talmente dettagliato da essere praticamente già pronta per la produzione". (*La CC100 Speedster Concept è il modello creato per commemorare il 100° anniversario di Aston Martin ed è arrivato sul mercato nel 2013.)