DrivingItalia.NET fa parte del network di

AngelRipper

Drivers
  • Content count

    104
  • Joined

  • Last visited

  1. Nel caso interessi a qualcun altro, metto anche questo che avevo tralasciato in apertura di topic: In ogni caso, il gioco ha raccolto al momento più di 2.400.000 dollari, per cui lo sviluppo è assicurato.. e c'è tempo per raccogliere altri fondi che ovviamente saranno utili per implementare da subito ulteriori features (più funzionalità, più navi, più missioni ecc ecc) che sarebbero comunque inserite, ma più avanti nel tempo se non ci fossero abbastanza fondi.
  2. già, spaziale Comunque anche se purtroppo ci vorrà un pò per metterci le mani sopra, il lato positivo è che per quando uscirà sicuramente l'hardware per farlo girare ottimamente sarà più a buon prezzo di quanto sia ora. quindi l'upgrade può attendere Che poi, visto il motore usato, i requisiti hardware è stato detto che saranno simili a quelli di Crysis 3 (che appunto usa il CryEngine 3) anche se potrebbero differie un pochino perchè giustamente per l'uso che se ne fa in un gioco come Star Citizen, stanno modificando diverse features
  3. Potrei solo mettere il video per farvi sbavare: Comunque come da titolo, il progetto è di Chris Roberts, colui che anni fa ci ha fatto divertire con Wing Commander, Privateer, Freelancer e altri. Questo gioco vuole prendere il meglio dei precedenti giochi di Chris, aggiungerci tante nuove cose (a 360°: fisica, funzionalità, interazione ecc) e poi condire il tutto con un pò di CryEngine 3 Ci sarebbero da scrivere tantissime cose in merito, ma mi limito a dire che il titolo avrà una parte totalmente single player (giocabile offline) unita ad una multiplayer con tanto di universo persistente, quindi dovrebbe accontentare tutti. Il Gioco è all'inizio dello sviluppo, anche perchè Chris e soci (Cloud Imperium Games Corporation) hanno deciso di svilupparlo in maniera indipendente, tramite Crowd Funding. Questo principalmente per evitare che un eventuale publisher tenti di snaturare il titolo per renderlo più vendibile. Quindi è in corso una raccolta fondi sia tramite il sito ufficiale che tramite il noto Kickstarter. Per altre info: http://www.robertsspaceindustries.com/ p.s. per chi non è molto avezzo all'inglese, ho iniziato ad imbastire una community per l'utenza italiana interessata al progetto.. ma non so se per un discorso del genere posso mettere il link o meno..
  4. E' mezz'ora che fisso le foto e ci sbavo sopra.. è ipnotico quel cambio Scherzi a parte, per quanto la mia esperienza in fatto di cambi (quantomeno su quelli da sim racing) sia limitata, mi viene spontaneo pensare che rispetto a quello che si vede in giro, questo possa davvero offrire qualcosa di diverso.. quindi sono curioso di leggere i primi pareri
  5. Non sarebbe più semplice e più preciso usare un software che monitora le temperature del pc, che abbia la funzione log, così dopo aver giocato, si apre il log e si leggono tutte le temperature toccate nella sessione?
  6. Hai specificato che non ce l'hai con nessuno, quindi no problem, ma giusto per discutere e chiarire la mia posizione: Anche se fossi capace di fare un volante come quello di Roso, che sia uguale/peggiore/migliore e a prezzo uguale/maggiore/minore, perchè devo mettermi a produrre volanti e a venderli sul web, probabimente "in nero"? mi obbliga qualcuno? Direi di no Io come altri, qui discutiamo da utenti/utilizzatori, non da produttori. E magari se costruiamo qualcosa lo facciamo per nostro diletto personale, non per lucro e non per terzi. Nel tempo libero riparo moto.. e mi riesce bene, ma non è che mi metto a far concorrenza al meccanico che sta 50 metri più in là, eppure visto che ho garage e attrezzi miei, potrei lavorare in nero senza dichiarare nulla e sicuramente farei prezzi più bassi del meccanico vicino casa mia. Però visto che non ho intenzione di mettermi in attività in questo senso, mi limito a lavorare sui miei mezzi e su quelli dei miei amici, a livello di favore personale, senza chiedere soldi. Idem se domani mi gira di costruirmi una corona (che sia f1, gt o che altro) la posso fare per me, o al max per qualche amico (chiedendo il prezzo dei materiali) ma la cosa finisce lì. Di certo non vedrai mai miei annunci di vendita di prodotti da me realizzati, perchè semplicemente non mi frega nulla di entrare nel mercato delle periferiche artigianali. Punto. Forse sono "scemo" perchè perdo l'occasione di tirare su qualche euro extra sfruttando le mie passioni, ma appunto dal mio punto di vista passioni devono rimanere, non voglio che si trasformino in lavoro. Quindi torniamo al discorso che a prescindere da cosa so e posso fare, io non sono un commerciante o un produttore di periferiche, quindi parlo da utente (e perchè no, possibile acquirente se un domani mi gira di comprare una corona F1 e ritengo che quella di Roso sia la soluzione migliore per le mie necessità e il mio budget) e come tale ritengo lecito di discutere di pregi e difetti di un prodotto.. come discuto in merito a quelli di Dem o di ARC (e a seconda dei prodotti mi sono espresso sia in positivo, che in negativo che in maniera dubbiosa) lo faccio pure con il volante di Roso. Riguardo il peso comunque, secondo testimonianza di un utente che ne ha avuti 3, il peso è andato modificandosi nel tempo, con le prime versioni più pesanti e le ultime più leggere. Poi comunque nessuno vieta a chi possiede uno di questi volanti di prendere la bilancina e postare una foto dimostrando quanto pesa il suo e magari specificando quando l'ha acquistato in modo da capire "l'evoluzione" in fatto di contenimento dei pesi che c'è stata nel corso del tempo.
  7. Vabbè, sicuramente io come tipologia di utente (non parlo solo di periferiche, ma di qualsiasi cosa compro, che sia uno stereo, una macchina o un cavatappi ) sono molto più sulla scia di Mattia, le cose devo sapere come sono fatte dentro, quali sono i punti di forza e quali sono i punti deboli o quantomeno migliorabili. Però, non mi potete dire che il volante in questione ha "zero difetti", o non è migliorabile sotto nessun aspetto.. Suvvia, nemmeno le ferrari vere sono perfette (e anzi, proprio perchè alcune componenti vengono realizzate a livello più artigianale, queste parti sono decisamente più "imperfette", di quelle di marchi più normali ma più industrializzati e fatti con altri tipi di lavorazione). Questo non rende le ferrari delle brutte auto, anzi.. fa parte del loro "carattere" se vogliamo, ma i loro diffettucci o le loro imperfezioni le hanno anche le Ferrari. Ergo, nessuno critica (o almeno non io) il volante di Roso, ne si dice che faccia schifo, che non valga quello che costa, che non sia bello, che non sia completo o tutto quello che volete. Però le sue imperfezioni, o alcuni aspetti migliorabili, li avrà anche questo volante.. (e mi pare che Mattia abbia scritto parecchio in merito, quindi non mi sto a ripetere). Che specifico: non discuto che possa essere "perfetto" e con zero difetti per l'uso che ne deve fare chi lo compra e/o per i gusti di molti, però specifichiamolo questo, perchè altrimenti sembra che qui si stia parlando di un volante perfetto in senso assoluto, dalla progettazione alle soluzioni adottate passando per costruzione finiture e tutto il resto... e come già detto, di prodotti perfetti a 360° io ne ho visti ben pochi, che siano italiani o stranieri non conta.. è una cosa normale.. (penso che pure la blasonatissima e apprezzatissima pedaliera ARC avrà qualche imperfezione, o qualche "diffettuccio" che non la rende una pedaliera perfetta in senso assoluto) quindi è un discorso che vale per tutto e per tutti (inteso i produttori).
  8. Anche perchè vorrei vedere poi sulla macchina "vera", magari pure stock, cosa te ne faresti di un volante con mille pulsantini e manettini.. li usi tutti per i comandi a volante dell'autoradio?
  9. :clap:
  10. Ottimo, sia per la scelta, sia per il fatto che ti ci stai trovando bene E pensare che ai tempi che furono, (parlo di più di 10 anni fa quando invece del FF c'erano solo molle o elastici per far tornare il volante al centro) vedevi i primi volanti logitech (o altre marche simili) e ti davano l'impressione giocattolosa, con le pedaliere tutte in plastica.. e ridevi pensando alla pedaliera in acciaio (intendo la meccanica) del tuo bel thrustmaster T2 che sembrava indistruttibile. Eh.. i tempi cambiano (però il TM Formula T2 se non fosse che è vecchio, che usava la porta midi/joystick, che non ha FF e tutto il resto, ancora funzionerebbe )
  11. risoluzione grafica e tipologia di processore/sistema operativo sono due cose diverse... quindi anche se hai un sistema operativo a 64bit, le impostazioni dei giochi non andranno mai oltre i 32bit (che indicano i colori, non la potenza di calcolo o altro) ovviamente appunto parlando di colori e risoluzioni, che sono cose diverse rispetto ai programmi che girano a 32bit o a 64. Ergo è normale così
  12. fondamentalmente ad evitare di farti esplodere il monitor no vabbè, non esplode nulla, ma semplicemente il vsync va a fare da limitatore per il framerate in modo che questo sia allineato con la frequenza di aggiornamento del proprio monitor. Quindi se si ha un monitor 60hz, il vsync bloccherà i fps a 60, con 75hz si arriverà ad un max di 75fps e così via. Inoltre, limitare il framerate impedendogli di salire a quote decisamente inutili, fa anche lavorare meno la scheda video (ovviamente senza vsync lavorerà sempre al massimo per offrire più fps possibili, mentre con il vsync lavora solo quanto basta per mantenere quel framerate) la quale di conseguenza manterrà temperature più basse, che male non fa. Ovvio che tutto questo vale in caso di pc potenti che quindi possono arrivare a framerate alti.. se abbiamo un pc poco prestazionale che in game ci fa fare a malapena 30fps, mi pare inutile pensare al vsync p.s. non avevo notato che hai riesumato un topic morto da quasi un anno.. i defunti lasciamoli riposare
  13. Sicuramente.. anche se non l'ho scritto, capisco benissimo il fatto che in quanto azienda ogni parola vada pesata e basta poco per attirarsi le critiche.. infatti io o altri potremmo "andarci giù pesanti" proprio per il fatto che siamo "normali utenti", con quello che ne consegue. Comunque anche questa volta concordo sul tuo discorso.. stare nel mondo del commercio non vuol dire solo offrire un buon prodotto, ma anche un buon servizio.. e per buon servizio intendo trattare secondo certi standard il cliente guidandolo nell'acquisto (se ne ha bisogno) curando la spedizione e cose simili, ma in particolare non sparire una volta che la vendita è conclusa, perchè anche i servizi post vendita contano all'occhio del cliente (che sia a livello di garanzia o di altro genere). E potrei aggiungere qualcosa ma lo faccio nella seconda parte del messaggio.. ormai siamo in ballo e quindi.. Sì ok, verissimo quello che dici, ma mi pare che ogni tanto (per comodità) si tenda a dimenticare alcuni dettagli: - se dobbiamo fare paragoni tra i prezzi, facciamoli per il prezzo del prodotto in italia, perchè ovviamente se tu compri da una qualsiasi azienda italiana che espone i prezzi ivati, al massimo devi aggiungere quei 10 euro di spedizione e hai il prezzo finito.. se compri fuori UE, al prezzo devi aggiungere tasse/dazi doganali, iva e una spedizione decisamente più costosa. E non sono proprio due spicci in tutto eh. - non possiamo nemmeno fare paragoni diretti tra un prodotto fatto in italia e uno fatto fuori UE.. a prescindere dal fatto che stiamo confrontando aziende che lo fanno di lavoro, con una persona che lo fa quasi per hobby.. il fabbricante ha costi diversi. Voglio dire, in primis c'è una bella differenza di infrastrutture, personale, studio del prodotto e quant'altro.. tutte cose che costano (ma che se ben sfruttate dal produttore poi si riversano sulla qualità del prodotto e dei servizi dati al cliente) ma anche se ARC (prendo un nome per fare esempio, ma vale per tutti) e Roso lavorassero con lo stesso numero di dipendenti, in un capannone di pari metratura ecc ecc, è palese che in croazia il costo di tutto questo sia più basso che da noi.. e questo va ad influire il costo finale del prodotto. Perchè se non pensiamo a queste cose, allora è inutile menarsela tanto con il made in italy.. diciamo ad ARC di smantellare tutto, licenziare i propri dipendenti, aprire una filiale in cina con 10 bambini che sfornano volanti per tutto il giorno.. ed ecco che abbiamo il prodotto a prezzo bassisimo.. poi però magari a quel punto ci lamentiamo che è fatto in cina e che ARC va al risparmio - In tutto questo, la garanzia dove la mettiamo? specifico che io non conosco nel dettaglio le condizioni d garanzia del prodotto di Roso, quindi parlo a livello generale (non so nemmeno se vende come azienda vera e propria o è a livello di privato) ma almeno almeno se ho bisogno di un intervento in garanzia nell'arco dei primi 2 anni di vita del prodotto, non penso che venga a domicilio per riparare il volante, o che te ne mandi a casa uno nuovo.. è più probabile che il cliente a proprie spese debba spedirlo indietro e poi ripagarsi le spese per farlo tornare a casa.. e mi pare che i prezzi lievitino rispetto al rispedirlo ad un produttore con sede in italia. Poi se invece mi sbaglio e in caso di problemi che rientrano in garanzia, Roso paga di tasca sua tutto quello che riguarda l'RMA, incluse spese di ritorno e nuova consegna al cliente del prodotto riparato, allora mi scuso per la mia mancanza di info in merito e cancelliamo questo punto. Fatto sta che comunque, quando si parla di qualcosa che va oltre la torcia da 2 euro fatta in cina (che se anche si rompe, se ne compra una nuova e fine del discorso) quando si acquista all'estero e prodotti di un certo valore, se bisogna proprio fare un confronto tra i prodotti made in italy, non facciamolo solo sul prezzo, ma anche su servizi, assistenza, garanzia e quant'altro p.s. END BAT perdonami se ho quotato il tuo messaggio per fare questo reply, non voleva essere un attacco nei tuoi confronti.. ma un discorso generico e il tuo post mi è servito solo come spunto
  14. Capisco perfettamente i motivi per cui non volevi intervenire, così come capisco anche perchè alla fine sei intervenuto. Da normale utente, non posso che condividere il tuo post dall'inizio alla fine. Anche a me ogni tanto viene voglia di fare reply simili a discorsi simili, ma questa volta mi sono trattenuto.. ma se non lo avessi fatto, probabilmente avrei scritto le stesse cose che hai scritto tu.. anzi, forse io avrei calcato un pò più la mano
  15. Suvvia.. dalle F1 storiche siamo andati ot parlando di fps, grafica ecc.. e vabbè.. però ora non tiriamo pure in mezzo la politica dai