Jump to content
DrivingItalia.NET fa parte del network di

Catabiagio

Drivers
  • Content count

    12
  • Joined

  • Last visited

  1. Io, admin di.... VORREI

    Per l'ennesima volta mi ritrovo a rispondere a delle accuse che continuano a portare fuori dall'argomento in discussione e senza ricevere giudizi sulle proposte fatte ma soltanto offese, che sinceramente non credo portino chiss
  2. Io, admin di.... VORREI

    Sinceramente non capisco per cosa dovrei chiedere scusa ... Se parli di mercato io, come tanti che leggono, intendiamo un luogo in cui si incontrano compratori e venditori per contrattare determinati prodotti o servizi; se poi queste contrattazioni avvengono tramite denaro, scambi, baratti o leccatine ... non mi sembra in ogni caso un argomento da mettere in risalto e di cui essere fieri mentre si parla di creare una federazione.
  3. Io, admin di.... VORREI

    Niente ... ...vedo che qui non c'è davvero più niente da fare ... si è ripartiti come la prima volta. Ve la cantate e ve la suonate da soli parlando non delle proposte, ormai poche e non più dagli Admin, che ricevete ... ma facendo notare come in Francia avviene quello che VOI avete proposto e che quindi è l'UNICA cosa giusta. E come al solito la discussione, più che sulla federazione, verte come sempre sul solito punto ... il denaro ... augurandosi addirittura la nascita di un mercato piloti !!! Così quello che è un divertimento per tanti appassionati si trasformerebbe in qualcos'altro ... davvero bravi, complimenti ... e Questo per chi sostiene di non vedere nessun vantaggio nella nascita di una Federazione Italiana. Indubbiamente i vantaggi ci sarebbero ... ed in tanti, che infatti ormai non perdono più tempo ad intervenire, hanno anche capito per chi. Dite che l'unico fine qui è la federazione ma appena si propone qualcosa che faccia magari da fondamenta al vostro grattacielo gli rispondete che a voi interessa soltanto il super-mega-attico al 112° piano!!! Non mi sembrava che il primo post di Velocipede dicesse questo ... basta leggere il suo punto 2) NO scopo di lucro ... e la vostra proposta qual'è ? il mercato piloti !!! Qui uno dei punti più importanti era il suo punto 8 : promuovere e favorire in Italia lo sviluppo e la divulgazione della simulazione di guida virtuale ed io avevo dato un mio umile consiglio, ovviamente subito "cannato", perchè per voi la vera cosa da risolvere è il "problema della raccolta fondi, che, quando si deve fare con pochi, diventa sempre dispendiosa e difficoltosa." Praticamente quello che, mi sembra di aver capito leggendo la vecchia discussione, vi ha portato alla chiusura delle vostre comunità per poi riunirle nella vecchia FISR...ma più vi leggo e più capisco, non conoscendovi prima, i motivi dei vostri fallimenti e per i quali adesso richiedete, in fondo in fondo, l'aiuto ed il know-how delle più grandi comunità di SimRacing che, ovviamente, non sono mica sceme. Ci sono in Italia tantissime comunità, tutte con griglie piene ed alcune addirittura con piloti di riserva che non hanno i problemi che voi evidenziate, non solo per un discorso economico, ma perchè ci sanno davvero fare. Vi dò, se mi è consentito, un consiglio...perchè non chiedete alla federazione francese come è nata, quali passi ha seguito e come è arrivata ad essere quella che è oggi ? E poi cosa volete dire quanto asserite che in tutti i campionati ci sono divari tra i primi e gli ultimi? Perchè nella F1 reale fanno gareggiare soltanto le 5 scuderie più importanti e le altre le mandano in F2? Oppure, essendo italiani magari l'esempio rende meglio, nel calcio, in serie A, cosa fanno ? Inter, Roma e Milan fanno un triangolare tra loro per definire la squadra campione d'Italia e le altre stanno in un altra serie? E' proprio il competere con gente più brava di noi che ci dà lo stimolo per tentare di avvicinarsi a loro, che ci spinge a migliorarci ed a crescere sempre di più ed a portare avanti la nostra passione, senza stare a leggere statuti, parlare di consigli direttivi e quant'altro, ma leggendo solo un regolamento di un champ e rispettandolo. Voi stessi dite:"cambia soltanto il panorama dei piloti iscritti, saranno infatti gli aventi diritto a scegliere dove andare a correre" ... perchè ? adesso cosa fanno ? sono per caso obbligati a correre dove qualcuno decide di mandarli ? Così facendo l'unico fine che si otterrebbe sarebbe quello di creare una elite mettendo in un angolino tutti coloro che si vogliono avvicinare a questa bellissima passione creando una "forbice" ancora più grande di quella attuale tra piloti più e meno bravi. Cosa che già avviene nel calcio dove vincono (anzi in questo periodo vince) sempre gli stessi e gli altri fanno solo da comparsa, il tutto per le evidenti differenze economiche ... volete che il SimRacing faccia la fine del calcio di oggi, definito infatti con disprezzo calcio moderno? Non mi sembra un risultato che porti alla promozione del SimRacing ... ma voi che avete maggior esperienza di noi semplici appassionati magari la vedete in un modo diverso e saprete come portare sempre più in alto il SimRacing. La vecchia FISR era nata se non sbaglio dalle ceneri di varie comunità giusto ? Perchè non andate avanti nel vostro cammino, anche perchè penso ci abbiate investito tempo e denaro tra notai, siti, ecc. cominciate a organizzare campionati, ranking, a raccogliete un alto numero di piloti e quant'altro. Se lavorerete bene vedrete che alcune comunità forse, potrebbero richiedere il vostro aiuto, così come adesso voi lo state chiedendo alle grandi comunità di oggi. Che magari potrebbero ricredersi sul vostro conto ed un giorno magari collaborare o unirsi a voi. Una delle poche cose serie che ho letto è che avendo magari un unico fornitore di server garantirebbe, almeno credo, a tutte le comunità un "prezzo dedicato" che a sua volta permetterebbe agli appassionati di potersi iscrivere versando delle quote più basse di quelle attuali. Ma quote uniche e semplici ... non licenze A, B e C + tassa d'iscrizione all'evento, al champ, ecc.ecc.+ tessera annuale e via dicendo. Quote che, com'è giusto andrebbero divise tra tutti gli utenti, con l'obiettivo ovvio che tale numero aumenti durante l'anno di gestione portando ad una "plusvalenza" di quote da reinvestire o nel successivo anno, abbassando quindi ulteriormente le quote, oppure dando maggiori servizi come per esempio riviste dedicate, acquisto di spazi pubblicitari o quant'altro serva alla promozione ed a favorire in Italia lo sviluppo e la divulgazione della simulazione di guida virtuale .
  4. Io, admin di.... VORREI

    Non vedo quale sia il problema nel raggruppare ciò che già c'è !!! Perchè ? Una Federazione cosa sarebbe se non il raggruppare quello che già esiste. Non capisco come si possa giudicare uno spreco di tempo e risorse cercare di far collaborare le varie comunità per qualcosa di comune, visto il vostro fallimento iniziale, per poi magari più in là crescere tutti insieme creando, col passare del tempo, qualcosa di sempre più grande grazie alla conoscenza ed alla fiducia che crescerebbe tra i vari responsabili. Per Milite, bentornato !, sicuramente tu hai molta più esperienza di me, in quanto io sono nuovo del Sim-Racing, potresti quindi indicarmi questa "guida turistica" in quanto non la conosco ... grazie. Comunque ... non vi lamentate se qualcuno non propone nulla quando se un semplice utente prova a suggerire qualcosa viene subito ringraziato e messo da parte perchè ovviamente qui l'unico scopo è ... la federazione !!!! ma finiamola và che è meglio ... fate il translate con google, quindi il copia ed incolla e fatevi la vostra federazione ...
  5. Io, admin di.... VORREI

    Io vorrei consigliare, da semplice appassionato e, è esagerato ma è per distinguermi dagli organizzatori , pilota. Anzichè partire da statuti e regolamenti complessi ... perchè non partire da qualcosa di più semplice. Mi spiego... Perchè non creare un sito, è DrivingItalia quasi lo è, dove si parla dei maggiori champ online italiani, dove le varie community di Sim-Racing possano pubblicare, per esempio, degli articoli di presentazione o degli articoli dei loro dopo-gara oppure i video delle loro gare o, per chi li ha, i giornali/riviste on-line. Il tutto magari creando un motore di ricerca dove chiunque nuovo appassionato possa trovare facilmente quello che cerca, mod di F1 o Gt, giorno di gara preferito, con aiuti o senza, ecc.ecc. Insomma qualcosa che raccolga tutte le info su tutti i champ online italiani. Magari questo, con calma e imparando a conoscersi tra tutti gli organizzatori, potrebbe far nascere una certa collaborazione che magari un giorno potrebbe portare alla famosa associazione con all'interno la maggior parte delle comunità di Sim-Racing italiane. Credo che, se invitate, poche comunità possano rifiutare un invito del genere, visto che si tratterebbe di creare un grande centro online da sfruttare per pubblicizzare al meglio la propria attività, ed ovviamente chi produce di più (articoli, video, ecc.) otterrebbe maggiori vantaggi. Un grande sito di "raccolta" potrebbe magari per esempio dar vita ad un giornale online (e perchè no, anche una vera rivista su carta stampata) in cui si parla di tutte le competizioni di SimRacing online, o comunque essere qualcosa di grande che magari un giorno potrebbe far parlare di sè ... Guardate per esempio il poker che grazie alla TV, ma anche ai grossi siti nati tra associazioni, all'online, ed anche alla pubblicazione di diverse riviste online, è in costante crescita e non viene più visto, dalla gente comune, come semplice gioco d'azzardo ma addirittura, nella versione torneo, come Sport !!! In attesa di riconoscimento da parte del Coni !!! Cosa ne pensate ?
  6. Io, admin di.... VORREI

    e i soldi che sono stati spesi per notaio, iscrizioni ufficio registri (non era meglio farla all'ufficio sinistri ?), creazione sito, sponsor, tv, statuto, regolamenti, patapim, patapam ... si perdono tutti se si cambia nome ? Visti questi ultimi 3 punti il povero Milite che fa ? aspetta altri 4 anni prima di poter collaborare ? a pagamento o gratis ? Per quanto riguarda gli eventi dal vivo ... intendi dire una sala con 20/26 postazioni per far correre tutti in rete giusto ? Anche perchè il tanto agognato riconoscimento dal Coni come Sport credo possa avvenire soltanto per eventi del genere, anche se mi sembra che in questa nuova FIGS non se ne fa, giustamente, cenno ... come posso essere iscritto atleta dal coni io simdriver che partecipo ad una competizione a distanza, tramite modem senza possibilità di essere riconosciuto ? ovviamente l'unica possibilità sarebbe competere dal vivo, magari ottenendo la qualificazione all'evento tramite selezioni online .... E' come se poker online e poker dal vivo fossero la stessa cosa. Il secondo potrebbe essere riconosciuto dal Coni, per il primo è ovviamente impensabile ed assurdo. Comunque ... visti i "tanti" commenti letti in questo topic, credo purtroppo che tutte le non risposte ricevute dagli admin che avevano partecipato al topic principale e le annunciate rinunce pubblicate su questo forum, mi fanno sempre più pensare che questo progetto sia ormai tramontato. Il tutto bruciato dalla troppa irruenza ed arroganza di qualcuno. Peccato ... perchè l'unione avrebbe fatto un grande forza.
  7. Sicuri ? non è che si tratta di un pesce d'aprile ? Comunque una decisione intelligente ed apprezzabile.
  8. azz ...topic chiusi !!! sito firs al momento non raggiungibile ... che la Revolution is coming ?
  9. davvero ? non lo sapevo ... vedo che te ne intendi
  10. L'idea non sembra per nulla rivoluzionaria ... inoltre non è che non piacciano le persone che hanno proposto la cosa ... è che girando in rete è evidente che tutto quello che alcune di queste persone hanno creato hanno poi avuto vita breve. Ho scoperto la Fisr dopo aver frequentato il rFactorItalia dove, qualche giorno fa, veniva annunciata dai suoi Admin la sua chiusura in quanto non riusciva ad andare avanti a causa delle spese che aveva. Lessi anche che tantissimi utenti erano disposti, come avviene in tantissime comunità, a versare una quota per partecipare ai campionati ma nulla ... non si andò avanti. Dopo qualche giorno torno su rFactorItalia e leggo Il forum è stato disabilitato. Presto nuove notizie. e le nuove notizie le scopro qui su DI. E' nata la fisr e tra di loro ci sono degli Admin di rFactorItalia ed anche degli ex Admin (Milite). Andando al dunque ... l'unica cosa chiara e lampante è che alcuni ragazzi, di indubbia buona volontà, non essendo stati capaci nel passato di organizzare e completare dei campionati hanno deciso di unirsi tra loro, magari insieme ad altri indubbiamente più bravi e capaci (come penso, dato che non la conosco personalmente, possa definirsi l'organizzazione di webrace) per cercare di risolvere i loro problemi ... che sono esclusivamente di natura economica. Il tutto dandosi n gran nome ed autodefinendosi come "il primo organo in italia riconosciuto dallo stato (in quanto siamo un associazione registrata) che si occupa di simulazione di guida virtuale". Cosa non vera in quanto facendo una ricerca sulle varie comunità di simracing online, è facile vedere come tante di esse siano delle Associazioni regolarmente registrate ! Ho letto e riletto quello che mi sembrava davvero una gran cosa ... nel sito fisr ben fatto e pen presentato e da appassionato di simracing mi sono subito buttato sugli argomenti che mi interessavano maggiormente ed allora mi sono spulciato la sezione Regolamenti con l'emozione che solo un appassionato può provare per quella che sembra una gran cosa: 1 - Licenze di guida. Da appassionato di ruote scoperte se volessi gareggiare nei campionati della fisr dovrei richiedere una licenza per la F1, pagando 5 Euro all'anno. Se per caso non riuscissi a trovare un volante in un campionato con mod di F1 potrei magari gettarmi nella mischia in un champ che utilizzi una mod di categoria inferiore, tipo Formula 3 o GP2, ma cosa dovrei fare ? Sborsare altri 5 euro per richiedere un altra licenza, sempre annuale. 2 - Gestione economica, che recita "per garantire la copertura di tutte le spese (server, banda, dominio, gestione, eventuali premi ed extra) offriamo la possibilità agli utenti di contribuire tramite il tesseramento ufficiale". Sembra quindi si tratti di qualcosa di non obbligatorio ma che permette di avere la precedenza alla partecipazione agli eventi organizzati. Quindi sembrerebbe utile farla ... e quindi si sborsano altri 10 euro per una tessera che ovviamente ha una durata annuale. A questo punto ho già speso 20 Euro e non ho ancora preso il volante in mano !!! Andiamo avanti: 3 - "La partecipazione agli eventi richiederà una minima donazione obbligatoria". Queste ultime due parole fanno a cazzotti tra loro ... o è una donazione o è un obbligo ... non sarebbe stato meglio chiamarla "Tassa d'iscrizione" come praticamente fanno la maggior parte delle comunità di SimRacing? E poi: "qualsiasi quota versata e il tesseramento stesso è, in termini legali, inquadrata come donazione ed in quanto tale non può essere restituita e/o legata a servizi. La quota associativa non può essere fonte di pretesa di servizi o livelli qualitativi diversi da quelli che già offriamo, e non può essere richiesto in alcun modo un eventuale rimborso parziale o totale della quota, per evitare buchi di bilancio". Quindi ... è fatto obbligo di pagare, ma il tutto viene fatto in forma di donazione, quindi nel caso in cui un utente avesse un disservizio, vedi per esempio il mancato completamento di un campionato o di un Evento, questi non ha diritto a niente. Le quote versate non posso essere legate ai servizi, ma allo stesso tempo si specifica che si versa per i servizi che offrono ... fatemi capire ... o una o l'altra !!! Come faccio a pretendere un servizio, che sto pagando, se già dite che il mio pagamento nulla a che fare coi servizi che date ? Che poi in questa fisr è chiaro al momento soltanto quello che si deve dare, ma nulla è evidenziato su quello che si deve ricevere. In poche parole ... l'unica chiara chiara, limpida e lampante, è che un minorenne, con la complicità di altra gente, sta cercando di lucrare sulla fiducia di incauti appassionati attratti dal nome altisonante della cosa. Gente che non mollerà mai l'osso dato che nel loro statuto è ben specificato: "Il consiglio, formato dai fondatori dell’associazione, eleggerà uno o più presidenti, che avranno la rappresentanza dell'ente e degli amministratori (collaboratori), i quali dureranno in carica per sempre, fino ad un eventuale scioglimento dell’associazione", ed anche, art.14:"il consiglio direttivo dura in carica a vita". Nemmeno nelle dittature credo le cose siano specificate meglio !!!! Intanto dateci i soldi, poi vediamo cosa riusciamo a fare, eventualmente chiudiamo tutto, arrivederci e grazie per le donazioni. Mi sono subito iscritto alla fisr come pilota preso dall'entusiasmo ed incautamente prima di leggere tutto quello che trattava. Ed ho ricevuto, velocissimi, una mail dalla fisr: "Ciao Biagio, a breve organizzeremo un launch event per inaugurare appunto la nascita della federazione. La licenza per questo evento non verrà richiesta ne ulteriori donazioni o altro, in quanto sarà tutto gratuito per questa corsa. Diversa sarà la situazione per gli altri campionati, dove comunque troverai tutto scritto e specificato appositamente." Mi fa capire che l'unica cosa che interessa ai fondatori della fisr e che specificano continuamente nei loro messaggi, è l'Euro...parlano diun momento di grande crisi del mondo del SimRacing, crisi che magari nasce dal fatto che non tutti sono disposti a pagare 10/20/30/50 Euro per gareggiare online, crisi che sembra ci sia stata soltanto nei campionati organizzati dai fondatori della fisr, perchè in giro per la rete ho trovato una infinità di communità che hanno le griglie complete e dove viene richiesta, com'è giusto, una quota di iscrizione senza strategemmi, nomi altisonanti o giri di parole. Ma soltanto in cambio della professionalità, la serietà ed i servizi che, ho scoperto nella mia fin qui breve vita all'interno del SimRacing, tantissime organizzazioni sono in grado di fare ed a cui vanno i miei unici e migliori complimenti per tutto il lavoro, gratuito e senza ritorno, che svolgono rubando tempo a famiglia e lavoro soltanto per un semplice ed unico obiettivo...la PASSIONE. Termine che all'interno del sito fisr non ho trovato. Alla fisr invece per risolvere la crisi cosa fanno ? Chiedono i soldi prima ancora di cominciare !!! Detto questo, e scusandomi per la lungaggine, rimarrò iscritto alla fisr, come pilota, perchè sono davvero curioso di scoprire dall'interno cosa sarebbe in grado di fare tanto da farvi dire: THE REVOLUTION IS COMING ... che in effetti c'è stata, ma non nel senso che pensavano i fondatori della fisr....e parliamoci chiaro e mi rivolgo a tutti i grandi organizzatori e responsabili delle varie comunità di SimRacing... ma vi sempre davvero il caso di dare tutta questa importanza e continuare a rispondere ad un ragazzino che continua a farsi beffe di voi, cancella, blocca e modifica il forum a suo piacimento e così via ?
×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.