Jump to content

Speciale DrivingItalia: Simulazione, che passione!

Che cos’è la simulazione? Quante volte ci è stato chiesto quale fosse il nostro hobby principale e abbiamo risposto fieri e innocenti: guidare auto virtuali? Bene, ad oggi daremmo quasi certamente risposte diverse perché il simracing non è più ormai solo un hobby, è pura passione e in alcuni casi pure un lavoro...
Speciale DrivingItalia: Simulazione, che Passione!

Porsche Carrera Cup Italia Esport: si accendono i motori!

Porsche Carrera Cup Italia Esport, il primo campionato virtuale Sim-racing monomarca parallelo al campionato reale promosso da Ak Informatica: un’avvincente serie di qualificazioni online e tappe finali direttamente in autodromo!
Porsche Carrera Cup Italia Esport: si accendono i motori!

GT3 AKR Academy by DrivingItalia: l'accademia virtuale del simracer!

Il nuovo campionato online GT3 Series di DrivingItalia, che partirà martedi prossimo con la gara test di Brands Hatch, si è dimostrato da subito un grande successo ed ha superato addirittura i 60 iscritti ! I tempi della sessione di pre qualifica, se da un lato ci presentano i primi 20 piloti più veloci racchiusi in appena 1 secondo, ci mostrano anche che i distacchi aumentano progressivamente fino a superare i 3 secondi dai primi...
GT3 AKR Academy by DrivingItalia: l'accademia virtuale del simracer!
  • Sign in to follow this  

    (0 reviews)

    NASCAR: marketing, e-sport, piloti virtuali... che vanno in pista!

    • VELOCIPEDE
    • By VELOCIPEDE
    • 1 comment
    • 363 views

    William Byron, esordiente pilota ventenne della NASCAR che debutta proprio domani nella prestigiosa Daytona 500, ha iniziato la sua carriera proprio al simulatore di guida. Proprio la NASCAR infatti ha investito già dal 2017 in nuove iniziative rivolte ai driver virtuali, come parte di una strategia per sfruttare l'industria degli e-sport in rapida crescita ed aiutare cosi a costruire una nuova generazione di fan.

    Byron ha iniziato la sua carriera agonistica online, gareggiando in centinaia di gare nel popolare iRacing. La sua rapida ascesa attraverso i ranghi della NASCAR è una prova che gli e-sport possono realmente portare i fans a diventari piloti veri. "La cosa più importante che mi ha attratto di iRacing sono stati gli altri ragazzi della NASCAR che erano lì - Travis Pastrana si allena da tempo, Dale Earnhardt Jr. ne ha parlato in un paio di conferenze stampa, cosi come altri - così ho visto come avrei potuto entrare in questa piattaforma che era simile alle corse, ed è stato il mio modo di relazionarmi con quello che stavano facendo quei ragazzi ", ha detto Byron a FOX Business.

    3C23190E1BC8431082358F72BEB9775D.ashx.jpg

    "Penso che gli e-sport possano aiutare i fan a relazionarsi meglio al nostro sport." Entro il 2020, si stima che gli e-sport valgano un fatturato annuo di 5 miliardi di dollari, secondo la società di ricerche di mercato Activate. Un numero crescente di fan e aspiranti piloti stanno ottenendo un primo approccio alla NASCAR giocando a iRacing, o ad altri titoli. Anche i piloti NASCAR sono noti per aver partecipato agli eventi iRacing o aver utilizzato la piattaforma per fare alcuni giri di pratica.

    "I giovani piloti stanno arrivando. Il gioco e gli e-sport sono una scelta naturale", ha dichiarato Blake Davidson, Vice Presidente NASCAR. "Fare leva sulle stelle della NASCAR attraverso gli e-sport per attirare nuovi fan è davvero eccellente." La spinta della NASCAR nel reclutare nuovi fan e talenti sarà vitale per uno sport che ha sofferto di presenze ed ascolti tv in calo. Hanno cambiato il formato delle gare NASCAR la scorsa stagione, dividendo ogni gara in tre fasi, nella speranza di creare più competizione. Altre mosse, come la programmazione di gare aggiuntive nei giorni feriali, sono state discusse. Nel breve periodo, NASCAR conta su un afflusso di giovani piloti e una base di fan per essere fedele ai marchi che sponsorizzano la NASCAR.

    C96910EE904C4FB984A43C43D6871C6D.ashx.jpg

    Joe Favorito, un veterano consulente di marketing sportivo e professore alla Columbia University, ha dichiarato che NASCAR si distingue tra gli altri sport nei suoi sforzi per creare giochi con licenza. La NASCAR ha sostenuto le corse online risalenti ad almeno 15 anni fa, ha osservato Davidson, "prima che il termine e-sports fosse coniato." Ma la sfida per tutte le proprietà sportive è quella di connettersi con un pubblico più giovane e adattarsi alle abitudini di visione della TV di quella generazione. Per NASCAR, i nuovi investimenti in e-sport creano un'opportunità per interagire con i fan sui dispositivi mobili e integrare gare virtuali con gare in pista. "Creare tifosi giovani e casuali per provare il brivido del volante, è lì che si trova l'opportunità", ha detto Favorito.

    Byron, che ha iniziato la sua prima stagione in qualità di campione in carica della XFINITY Series, non è riuscito a mettersi al volante fino all'età di 15 anni, in ritardo rispetto agli standard NASCAR. Ora si unisce a giovani star affermate come Kyle Larson, Chase Elliott e Ryan Blaney, un'infusione di giovani in pista dopo i ritiri dei ben noti piloti Jeff Gordon, Tony Stewart e Earnhardt. Byron ha spiegato che il passaggio da iRacing alla pista non è stato senza soluzione di continuità, affermando che un gioco di simulazione non può preparare completamente i conducenti per gli elementi fisici della guida di una macchina da corsa e la preparazione richiesta per guidare sotto pressione. Le gare virtuali hanno aiutato Byron a imparare le traiettorie, dai pit stop alla strategia. "Non sono cresciuto in una famiglia da corsa, quindi iRacing è stata la mia prima occasione per mettere alla prova le mie capacità, ed è ciò che mi ha aiutato a darmi un punto di partenza. È così che inizia un sacco di gente ", ha detto Byron, che guiderà la Chevrolet Camaro ZL1 numero 24 per Hendrick Motorsports.

    NASCAR ha una competizione ufficiale su iRacing, che presenta piste virtuali e auto create utilizzando la scansione laser tridimensionale. Una lega pro iRacing sostenuta dai team di NASCAR è anche in cantiere per un lancio nel 2018, secondo un rapporto di Sports Business Journal. Si dice che le piste stiano sviluppando una propria lega e si preparano ad ospitare tornei di videogiochi durante i fine settimana di gara. La serie NASCAR PEAK Antifreeze iRacing corre ogni due settimane su piste virtuali come la Daytona International Speedway, che ospita domani la Daytona 500 come apertura stagionale. La serie iRacing inizierà la sua stagione due giorni dopo. Le gare online sono programmate ogni due settimane durante l'anno e trasmesse in diretta su NASCAR.com e Facebook. Trasformare i fan virtuali in fan non è una proposta facile. Ecco perché NASCAR sta lanciando una vasta rete oltre a iRacing, lavorando con artisti del calibro di Electronic Arts ( EA ) sul suo gioco mobile Real Racing ed esplorando nuove partnership con giochi basati su console. "La nostra strategia è quella in cui stiamo raggiungendo un certo numero di generi per raggiungere il più ampio pubblico possibile. Se possiamo collegarli allo sport, da lì a guardare la TV o diventare un pilota NASCAR un giorno, questo sarà molto prezioso per noi ", ha detto Davidson.

    CF5A2A6D1B4849668BF568C9EDE18426.ashx.jpg

    Edited by VELOCIPEDE


    Report Article
    Sign in to follow this  

    User Feedback

    There are no reviews to display.


  • Who's Online   20 Members, 1 Anonymous, 37 Guests (See full list)

    • Facundo Guzman
    • Luca782005
    • Anto87
    • Tetuz
    • NinoFo
    • alulu
    • DarXtreme
    • Micvand13
    • holly
    • Andrea Brunini
    • david84piz
    • oppolo
    • Redrum
    • brico
    • Muttley00
    • MarcoR1
    • Salvo Virzì
    • uolter74
    • MrRandom287
    • manu79


×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.