Jump to content

Intervista al Rookie Terribile: Raimondo Ricci

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con il talentuoso pilota del TCR Italy, Raimondo Ricci, che tra una gara e l’altra non perde l’occasione di allenarsi tenacemente coi migliori simulatori in circolazione. Di seguito l’intervista esclusiva... da non perdere!
Intervista al Rookie Terribile: Raimondo Ricci

Gare e campionati online: autunno - inverno caldo su DrivingItalia...

Anche se siamo nel pieno di un Agosto torrido, qui su DrivingItalia siamo già al lavoro al muretto box, come vedete dalla foto :cool:, per garantirvi un autunno ed inverno all'insegna del miglior simracing, con gare e tornei online aperti a tutti.
Gare e campionati online: autunno - inverno caldo su DrivingItalia...

STDC: Urso nuovo TopDriver, in pista sulla Sopraelevata!

Prosegue in questa torrida estate il successo del torneo Sparco TopDriver Challenge organizzato da DrivingItalia, con oltre 100 piloti iscritti per le prime selezioni di prequalifica. Si è chiuso anche il turno 7 con la Lotus 72 che ha visto il trionfo di Giuseppe Urso, autore di un giro velocissimo! Avete ancora 13 possibilità per guadagnarvi il passaggio alla fase 2 dello Sparco TopDriver Challenge !
STDC: Urso nuovo TopDriver, in pista sulla Sopraelevata !
DrivingItalia.NET fa parte del network di
  • News

    News - articles

    Automobilista by Reiza versione 1.4.5 disponibile

    Il team Reiza Studios ha appena rilasciato tramite Steam la nuova versione aggiornata 1.4.5 del suo apprezzatissimo Automobilista. La nuova release, oltre alla consueta lunga lista di migliorie e bugfix, ci mette anche a disposizione il circuito Curvelo in due configurazioni e la stagione 2017 Stock Car Brasil, protagonista del trailer di lancio qui sotto.
    Automobilista v1.4.5 is released - includes new free content as the Stock Car 2017 season & Curvelo race track are now included!
    Below is the Changelog for v1.4.32 -> v1.4.5:
    CONTENT
    Added Curvelo circuit ("A" & "B" layouts) Added Stock Car Brasil 2017 series UPDATES & FIXES
    Revised AI overtaking risk calculations - AI now constantly looks for a way past a slower car ahead (no longer backs off overtakes) * Revised & Expanded Push-to-Pass functionality, simulating Stock Car 2017 season (including windshield lights indicating activation / availability) AI now also uses P2P to overtake / defend from opponents Added new car-specific AI risk calculation parameters for overtaking - AI now factors corner radius ahead to decide whether to try switch lines to overtake Added new AI function to prevent AI car from trying to rejoin the track after a spin until there is no oncoming traffic AI now affected by grass / gravel grip levels & dirt on tires (it will lift a bit until tires are clean again) Added new controller damping sliders & presets for better keyboard & gamepad control ** Moved camera settings to DISPLAY UI screen, & added a "Lock to Horizon" slider (where 0% is pre-v1.4 setting, and 100% is latest setting) Added Garage UI warning message for series in which race refuelling is not allowed, & disabled HUD pit menu fuel adjustment for those series *** Several minor UI fixes & adjustments Adjusted audio occlusion, low pass & wind filters Adjusted AI drafting, slip reaction, aggression levels Changed default cockpit FOV from 50 to 45 degrees Adjusted traction control functionality (as a driving aid) Added PLR file setting to disable track scoreboards (known to cause some issues in live streaming) Track state regression between sessions & overnight reduced from 2% & 10% respectively to 1% & 5% Corrected excessive fuel consumption in Caterhams, MCR, Marcas, Lancers Updated sunrise/sunset lighting values for all tracks Updated Cadwell, Brands, Imola, VIR, Curitiba. Cascavel, Kansai, Velocittá, Taruma, Goiania, Spielberg, Santa Cruz, Guaporé, Londrina, Interlagos terrain & road textures to latest quality standard Minor road & curb updates at Curitiba, Tarumã, Goiania, Santa Cruz, Londrina, Interlagos to match their 2017 layouts Fixed F-Ultimate tire options for Interlagos, Kansai Karts: Fixed handling-breaking suspension bug from last hotfix MCR: Fixed RPM LEDs not working in left-hand driver side Camaro: Added 2017 Stock Car Safety Car skin * For this build Medium aggression is generally recommended for best AI racing; higher settings may be suitable for tin tops in which more bumping & rubbing is acceptable; Low aggression disables all new risk bypassing functions and effectively reverts to their pre v1.4.5 behavior with regards to overtaking.
    ** Users of digital inputs should review their settings for steering, throttle and brake rates.
    *** All cars / tracks still allows race refuelling for all classes, so users looking to get around series refuelling rules should use that for both single & multiplayer races (be advised that AI fuel strategy for longer races may not be ideal).

    Important note for Logitech G29 / G920 users: Support for auto rotation is still on a dedicated Beta Branch labeled v1.4.5_G29. Further instructions as to how to switch to a beta branch here.
     





    Le migliori apps per Assetto Corsa

    Come sanno bene gli appassionati di Assetto Corsa, grazie all'implementazione delle cosidette "apps" (ovvero "applicazioni"), il simulatore targato Kunos Simulazioni è in grado di offrire numerose e varie opportunità, che spaziano da preziose informazioni tecniche sul veicolo, alla situazione in pista. Con il video di Gamermuscle, andiamo quindi a scoprire quali sono le app assolutamente da non perdere per Assetto Corsa, aggiungendone anche qualcuna noi, che reputiamo decisamente utile.
    Sidekick creata da Topuz, con tutte le preziose informazioni dalla telemetria
      Heli Corsa un comodissimo radar che ci segnala le vetture vicine a noi
      Simracing System un dettagliato e complesso sistema integrato per gare e tornei online
      The Setup Market un completo e comodo database per gli assetti di varie auto e circuiti
      RSR Live Timing l'imperdibile sezione per i giri veloci creata dal team Radiator Springs
      utility pTracker - sTracker che registra e verifica i nostri giri online
      Force Feedback anti clipping tool per regolare al meglio il feedback del nostro volante
      ProTyres per avere informazioni più dettagliate sulle gomme
       

    Total 24 Hours of Spa: LIVE streaming dalle 16,30

    Con un best lap perfetto di James Calado, la Ferrari 488 Kaspersky si è assicurata la pole position per la 24 Ore di Spa-Francorchamps 2017 che prenderà il via oggi pomeriggio alle ore 16,30. L'impresa del pilota britannico non è stata semplice, vista la grande lotta con Mirko Bortolotti, che si trova ad appena 57 millesimi di distanza e partirà in seconda fila. Il trio composto da Calado, Marco Cioci e Giancarlo Fisichella cercherà quindi di riportare al cavallino la grande classica belga dopo 13 anni di assenza.
    Tredicesimo partirà Raffaele Marciello, con la Mercedes-AMG GT3 Akka ASP, insieme a Edoardo Mortara, mentre Alessandro Pier Guidi, con la prima delle Ferrari di casa AF Corse si è piazzato tredicesimo. Incredibile poi il fatto che le due vetture seriamente danneggiate ieri sono pronte a tornare in pista: la seconda Nissan e la Mercedes di Kamui Kobayashi, su entrambe sono stati sostituiti scocca e motore.
    A partire dalle ore 16,30 potrete seguire direttamente in questa notizia o nell'apposito topic sul forum l'intera diretta in streaming della 24 Ore di Spa.
    La griglia di partenza con i primi 10:
    1 - Fisichella/Cioci/Calado (Ferrari 488) - Kaspersky MS - 2'17"390
    2 - Bortolotti/Engelhart/Caldarelli (Lamborghini Huracan) – GRT - 2'17"447
    3 - De Philippi/Mies/Vervisch (Audi R8 LMS) – WRT - 2'17"630
    4 - Estre/Christensen/Vanthoor (Porsche 991 R) – Bernhard - 2'17"674
    5 - Al Harty/Yoluc/Adam/Hankey (Aston Martin V12) - TF Sport - 2'17"674
    6 - Garcia/Müller/Rast (Audi R8 LMS) – WRT - 2'17"726
    7 - Eriksson/Buhk/Perera (Mercedes-AMG GT3) - HTP Motorsport - 2'17"859
    8 - Frey/Ortelli/Costa (Emil Frey Jaguar G3) – Frey - 2'18"012
    9 - Albuquerque/Schmid/Salaquarda (Audi R8 LMS) – ISR - 2'18"047
    10 - Ordonez/Buncombe/Chiyo (Nissan GT-R Nismo) – RJN - 2'18"084

     

    Formula SAE: ottimo start per il Polimarche Racing Team

    Si è svolta dal 17 al 20 luglio la competizione Formula Student Netherlands, sul prestigioso circuito di Assen (Olanda), valevole per il campionato universtirario della Formula SAE. Il Polimarche Racing Team, che DrivingItalia ed il Driving Simulation Center supportano a livello tecnico e come sponsors, ha riportato un discreto nono posto nella classifica generale della classe Combustion, distinguendosi nelle prove di Acceleration (quinto posto con un tempo di 3.927, +0.378 dalla testa) e Skid Pad (quarto posto con un tempo di 5.692, +0.214 dalla testa).
    Le promettenti performance sono purtroppo state interrotte da problemi tecnici: la rottura dell'alternatore prima e del braccetto della sospensione posteriore destra poi hanno compromesso la partecipazione del Team alle gare di Autocross ed Endurance, quest'ultima partita con una grande prestazione ma interrotta appunto in pista.
    L'appuntamento italiano Formula SAE Italy si è svolto presso il circuito di Varano de' Melegari (PR) dal 20 al 23 luglio. Il Polimarche Racing Team ha partecipato in questo caso in Classe 3, cioè esclusivamente agli eventi statici, riportando un eccellente terzo posto in classifica generale. Particolarmente degni di nota sono i risultati del Design Event (quarto posto) e, soprattutto, del Cost and Manufacturing Event (secondo posto), che dimostrano il potenziale del progetto per la Peacock 4, progetto biennale sviluppato a partire dal 2017, presentato a Varano de' Melegari e che sarà concretizzato nella monoposto 2018.
    Grande successo di pubblico ha riscosso, inoltre, il simulatore dinamico, asso nella manica del piano di comunicazione della Peacock 4, che ha attratto un costante flusso di ammiratori sia tra i partecipanti all'evento che tra gli organizzatori. Ci auguriamo anche tutti noi quindi, che il progetto Peacock 4, che ha ottenuto eccellenti risultati sulla carta nella FSAE Italy, possa essere concretizzato al meglio, per poter sfidare la testa della classifica negli eventi della prossima stagione. Oltre al sito web ufficiale Polimarche Racing Team, visitate anche la pagina Facebook costantemente aggiornata.

    Project CARS 2 ci presenta la Spa storica

    Con un nuovo post sul blog ufficiale, il team Slightly Mad Studios ci presenta un nuovo dettaglio del suo prossimo Project CARS 2: questa volta ci viene raccontata e mostrata in tutto il suo splendore la versione storica del mitico circuito di Spa Francorshamps.
    Project CARS 2 will be at Spa Francorchamps this weekend for the premier GT3 race of the year, the Total 24 Hours of Spa. The Belgian Audi Club Team WRT will run two-time Spa 24 Hour winner, and Project CARS handling consultant, René Rast in the Project CARS 2-bound Audi R8 LMS for this year’s race.
    Rast has trained for the event using the Project CARS 2 Spa track and Audi, and he is one of the favourites to clinch his third win at the prestigious 24 Hour event that can trace its roots all the way back to 1924. With over 40 teams, 60 cars, and almost 200 drivers running a host of Project CARS 2-bound GT3 machinery from Mercedes-Benz, Ferrari, BMW, Porsche, Audi, and more, the Spa 24 Hours is without doubt the main event on the world GT3 calendar, with an unrivalled history and pedigree. 









    DrivingItalia review: SRD-9c Series2 by Renovatio Development

    Ho passato le ultime due settimane testando a fondo l’ultimo accattivante prodotto di Renovatio Development, un display di alta qualità per sim racers di tutti i tipi. Nell’articolo che segue, troverete non solo le mie opinioni ma anche le caratteristiche oggettive del prodotto.
    Parto subito con il dirvi che il display in questione, denominato SRD-9C, è un gran bel gioiellino, in grado di soddisfare le esigenze di ogni tipo di giocatore, dal sim racer più esigente a chi invece si pone davanti allo schermo poche ore la settimana, ma vuole lo stesso migliorarsi giro dopo giro. Non vanta di uno schermo vero e proprio ma di alcuni led e tre piccoli “schermi” su cui compaiono le informazioni più importanti; tuttavia questo non è il top del top, ma una via di mezzo, e ciò giustifica le scelte fatte dalla Renovatio in merito alla componentistica. Dopo ore e ore a farmi da “vigile” per la pista, su diversi simulatori, sono riuscito a trarne delle conclusioni definitive.

    Confezione: come su un sito di recensioni per smartphone, inizio anch’io con l’enunciarvi ciò che contiene la piccola scatola che arriva a casa propria (tramite corriere DHL molto veloce e affidabile). All’interno troviamo anzitutto il display, protetto da pellicole bianche adesive che evitano i graffi durante la fase di montaggio. Insieme ci sono due cavi micro-usb/usb (uno dei quali coiled ovvero a “bobina”)  che permettono di collegare direttamente il display al pc, più un altro cavo che a un’estremità presenta l’adattatore per usb, utile se il vostro pc è lontano dal volante più di un metro e mezzo. Poi troviamo viti, bulloni e il supporto per il display, che può essere sia per Logitech g27 sia per Fanatech (csr-csw v1/v2/v2.5); inoltre c’è anche la base per chi volesse tenerlo appoggiato sul tavolo e non sul volante. Infine c’è una breve guida sul prodotto, facilmente comprensibile ma che non spiega come installare il display sul volante.

    Installazione: da una parte basterà scaricare dal sito web renovatio-dev.com il plugin e quindi il successivo programma per far partire il software; dall’altra si dovrà procedere con un po’ di fantasia e manualità per agganciare il display al volante. Dico così perché purtroppo non ci sono spiegazioni e l’unica cosa su cui si può fare affidamento è una serie d’immagini di repertorio che trovate sul sito nella pagina dello shopping. Ad ogni modo, vi garantisco che il lavoro è semplice e richiede poco tempo: nel caso dei volanti Fanatech basta staccare la corona intera del volante e fissare il display fra essa e la base con le viti in dotazione; esso resterà poi fermo dietro al volante. Mentre nel caso dei Logitech, si devono svitare i bulloni presenti al centro della corona, toglierla facendo attenzione ai cavi collegati, (staccare il piccolo display a led nel caso del g27) e fissare con le viti il supporto. Il display è così incastrato all’interno del volante e di conseguenza gira con esso. L’ultimo passaggio consta di agganciare con due piccole viti il display al supporto e qui purtroppo l’amara sorpresa: uno dei due buchi era filettato in malo modo e ostruiva il passaggio della vite. Fortunatamente ho risolto con un paio di rondelle di metallo fatte su misura in officina, ma se non fosse possibile recuperarle autonomamente, si dovrebbe richiedere la sostituzione. Un peccato vista la qualità generale del prodotto.

    Software: nome in codice SRD-M3. Il software in questione, mette molta carne al fuoco e ogni sua parte è ben sviluppata. Una volta aperto il programma ci si trova di fronte ad una schermata semplice, con le varie opzioni da poter svolgere: si può configurare agevolmente il display per ogni gioco (la cui lista è davvero numerosa e contiene i principali simulatori e videogiochi del momento); si può studiare attentamente la telemetria oppure si può scegliere di aprire una dashboard in stile retrò molto accattivante e dalle dimensioni non troppo fastidiose. Per quanto riguarda la configurazione ci sono davvero tante opzioni disponibili e ogni parte luminosa del display è configurabile a piacimento (ci torneremo più tardi quando parlerò dettagliatamente del display). Anche per quanto riguarda la telemetria essa è chiara, permette di salvare in diretta i dati di gioco ed è divisa in due parti: in alto abbiamo il grafico generale che avanza secondo la velocità impostata da noi; in basso invece possiamo scegliere il parametro che più ci interessa e che vogliamo migliorare. Insomma, è davvero un bel software, completo sotto tutti i punti di vista e ben comprensibile; ha molte funzioni e ha anche la possibilità di aprire il gioco direttamente dall’app (una vera comodità).

    Display: eccoci al punto clou dell’articolo, com’è questo display? E rispetto agli altri come si comporta? Sono queste le due domande che mi sono posto prima di testare il prodotto di Renovatio e ora che ho le risposte, cercherò di fare chiarezza su questi due punti fondamentali. Punto primo, il display, oggettivamente parlando, è davvero ben fatto, i materiali sono di ottima qualità, ben rifiniti e se non fosse stato per quel difetto di fabbrica, sarebbe stato da dieci su dieci, senza alcun dubbio. Entriamo ora nel dettaglio: nella parte superiore ci sono i classici led che indicano gli RPM, quindi sono d’aiuto nel cambiare marcia e si può scegliere con il configuratore fra diverse modalità, a proprio piacimento (per esempio dall’esterno all’interno o viceversa, ma anche a led alternati e così via). Sotto troviamo i tre piccoli schermi: a sinistra e destra ci sono quelli rettangolari in cui compaiono sia numeri sia simboli sia lettere ed è possibile impostare vari parametri come la velocità, il tempo sul giro, la temperatura dell’olio o dell’acqua, piuttosto che i giri completati o la posizione in gara. La cosa bella è la possibilità di scorrere fra un parametro e l’altro impostando nel menù di configurazione i tasti; comodo se si vuole tenere sott’occhio più informazioni in modo semplice e rapido. Nel centro abbiamo invece un normale rettangolino che indica esclusivamente le marce. Ognuno di questi tre schermi ha una qualità grafica ottima, sono perfettamente leggibili e la loro intensità luminosa può essere aumentata o diminuita in base alle necessità. Nella parte inferiore del display abbiamo invece quattro led di diversi colori (rosso, giallo, blu e verde); questi servono per indicare le bandiere durante una gara, si possono scegliere per indicare quando si è in riserva di carburante, oppure possono indicare l’attivazione del DRS o del TC. Anche in questo caso la personalizzazione è davvero elevata e per ogni gusto ed esigenza; così come la visibilità dei led è molto buona.

    Come si pone rispetto ad altri display presenti sul mercato o artigianali?: la risposta non è semplice perché in gioco entrano vari fattori, ma da un punto di vista prettamente oggettivo (quindi tralasciando il costo) il display SRD-9C è di qualità leggermente superiore alla media di display provati. Indubbiamente è semplice come impostazione generale e chiunque sappia lavorare un minimo con led e cavi è in grado di realizzare un prodotto buono e concorrente, tuttavia ciò che distingue veramente questo SRD-9C dagli altri è proprio la qualità dei materiali impiegati, solidi, robusti, leggeri e belli al tatto; inoltre ogni led funziona alla perfezione e non ha mai dato segni d’indecisione. Unico appunto è il delta del tempo sul giro che impiega un secondo o poco più per comparire sul display; non è molto ma rispetto alle app in game è un po’ lento e fastidioso e se si è nel bel mezzo di una gara o una qualifica sarebbe meglio avere le informazioni subito.

    Come si comporta con i vari simulatori?: nel corso delle due settimane di prova ho potuto testare a fondo il display su Assetto Corsa, rFactor2 e Automobilista. L’integrazione con il simulatore italiano è ottima: una volta ai pit il display lampeggia, finché non s’inserisce la marcia e si da gas; ogni luce o scritta compare al momento corretto (per esempio la spia della riserva di carburante s’illumina quando in game compare l’icona arancione) e come detto in precedenza solo il delta appare con leggero ritardo. Da notare la particolarità della spia per il controllo di trazione che è sempre attiva, sia che si guidino auto con o senza TC, ma che “lampeggia” quando si perde trazione. Utile per capire se si sta oltrepassando il limite in pista. Anche per quel che riguarda rFactor2, non ci sono problemi e ogni led fa il suo dovere e persino le temperature di olio e acqua sono coerenti col gioco, così come la velocità e le marce; quindi ci si può fidare quasi ciecamente del display, senza dover cercare le varie informazioni sullo schermo. Quello che non mi ha convinto molto è invece il simulatore Reiza: in questo caso ho impostato i led inferiori in modo tale che mi avvisassero delle bandiere esposte in pista, ma purtroppo non è mai comparsa alcuna luce quando invece in game c’era un incidente o ero doppiato. Molto probabilmente questo è da imputare a una non corretta implementazione del gioco nel software, ma come promesso dagli sviluppatori di Renovatio, verrà aggiornato il più brevemente possibile.
    Conclusioni: l’SRD-9C Series2 è un display semplice ma curato in ogni aspetto, che ha davvero pochi difetti; è evidente l’ottima qualità grafica e dei materiali e buona è l’integrazione con molti dei più recenti videogiochi e simulatori presenti su pc. Il prezzo base (senza supporto per il volante) è di 130€, un po’ alto se paragonato ad altri display della stessa fascia ma come spiegato in precedenza, l’esclusività dei materiali lo fa lievitare giustificatamente. In definitiva, siamo di fronte ad un display che ben si adatta a ogni utilizzo e a ogni giocatore, sia professionista che non; anche se probabilmente un sim racer incallito potrebbe volere qualcosa in più. Se oggettivamente parlando, quindi, l’SRD-9C è davvero un buon prodotto, dal punto di vista soggettivo dipende molto da ciò che si cerca, ma se ci si accontenta di poche, essenziali ma fondamentali informazioni, allora è il display che si stava cercando.
    Per commenti e discussioni fate riferimento a questo topic del forum dedicato.
    Un ringraziamento speciale va alla Renovatio Development per aver concesso di testare il loro prodotto.
    A cura di Mauro Stefanoni
     
     

    Il McLaren Worlds Fastest Gamer va sul mobile

    Dopo la fase di qualifica dedicata ad rFactor 2 e Silverstone, dopo averci mostrato vari filmati con la presentazione di alcuni piloti, la McLaren lancia la nuova fase di qualificazione del suo torneo eSport denominato Worlds Fastest Gamer, che questa volta utilizza la piattaforma mobile. Come annunciato sul blog ufficiale, il titolo scelto è Gear.Club della Eden Games (scaricabile da qui), che offre la possibilità di gareggiare con la McLaren 570S GT4 su 3 diversi circuiti, da oggi fino al 17 agosto.
    Il commento del Executive Director McLaren, Zak Brown: “McLaren’s aim from the start of this project was to engage as many gamers from as many countries as possible. With a mobile-based qualifying series we tick that box. Our competition focuses on skill and determination, not merely the ability to have the best equipment.”
     

    Assetto Corsa: disponibile la Formula 79 by RaceSim Studio

    A pochi giorni dalle versioni aggiornate delle moderne Formula Hybrid e Formula RSS2, il team RaceSim Studio rilascia per Assetto Corsa la sua nuova Formula 79, monoposto storica di fantasia chiaramente ispirata alla mitica Lotus 79. Per l'acquisto e download della vettura correte sullo shop RSS, mentre per commenti e discussioni utilizzate questo topic del forum.
    Hello! Today we are glad to announce that our third creation, the Formula 79, available to purchase on next Friday 28th.
    What should you expect from this car? -Full working ground effects!
    -An amazing V8 engine that outputs as much as 475 horsepower
    -Huge rear tyres!
    -And most importantly, a lot of fun powersliding the car out of the corners!


    Gran Turismo Sport: video anteprima ed immagini inedite

    Potete ammirare qui sotto la video anteprima di Gran Turismo Sport realizzata da Multiplayer.it negli studi di Polyphony in Giappone. Se preferite la lettura del lungo testo, dirigetevi a questa pagina. A questo link ed anche a quest'altro potete invece ammirare moltissimi nuovi screenshots in game.
    Il motto dell'ultimo trailer di GT Sport, appena rilasciato, è "Driving for everyone": mai affermazione è risultata più veritiera, perché da tempo la serie di Polyphony ha abbandonato qualsivoglia velleità di rappresentare una simulazione automobilistica per gli appassionati estremi. Sempre di più, invece, è un titolo che ripone una cura impressionante in tanti aspetti di contorno, ma comunque presenta un modello di guida sofisticato dotato di diversi strati di profondità, per andare incontro a ogni tipo di giocatore.
     




    F1 2017 in video: "Born to... make history"

    La Codemasters ha appena pubblicato un nuovo trailer ufficiale dedicato al suo prossimo F1 2017. Potete ammirare qui sotto il video dal titolo "Born to... make history".
    As the launch of F1™ 2017 gets closer and closer (less than a month to go now!), we’ve released a gameplay trailer that shows how the game spans the history of the sport and also highlights several new features, which we’re sure the eagle-eyed of you will spot.
    F1 2017 releases onto PlayStation®4 computer entertainment system, Xbox One and Windows PC (DVD and via Steam) worldwide on August 25th and the new gameplay trailer. You’ll notice that in the trailer shows our multi-class classic races, and, if we’re honest, racing cars like the 2006 Renault R26 and the 2008 McLaren MP4-23 at the same time gives us the tingles.
    As well as showing the thrilling cars of the 2017 season, and nostalgic cars, the eagle-eyed of you (of which we know there are an awful lot of you!) will notice shots of Monaco at night in the trailer, and we’re very pleased to announce that you’ll be able to race the iconic street circuit in Monaco at night for the first time in the series.
    Of course, we couldn’t let this all go by without chatting to Creative Director, Lee Mather: “We know our fans have loved seeing the classic cars being revealed in the recent weeks, but we know they also want to see the new cars in action as well. The 2017 cars present their own unique challenge as they are incredibly fast but wider and heavier than before, therefore we have had to completely rework the physics system to refine the balance between aerodynamics and tyre grip.
    Lee continued: “Taking on Monaco is always a test of your skills and now we have added the ability to take to these iconic streets at night in both modern day and classic F1 cars. We think our fans are going to love it.”
    In addition to the 20 official circuits from the current season, and Monaco at night, players can also take on four brand new short circuits at Britain, Bahrain, USA and a soon to be announced track.
     


×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.