Jump to content
DrivingItalia.NET fa parte del network di
Sign in to follow this  
Dalle

Come iniziare

Recommended Posts

Buongiorno a tutti,

apro questo topic per cercare alcuni consigli sul come procedere quando iniziate a lavorare sul setup di una vettura.

Premetto che ho letto tutta la "Guida al Setup", scaricato il file "RTE" ed anche tradotto (l'ho postato nella discussione) e devo dire che per gettare le basi mi è tornato molto utile, però per migliorare qualcosa nel setup di default non so proprio dove partire.

Di mio mi verrebbe da dire "procedi per gradi" altrimenti non capisco cosa miglioro/peggioro, ma mi chiedo anche "è giusto quello che faccio?"

 

Solitamente, procedo in questo modo:

-regolo le marce

-regolo l'altezza il più basso possibile (leggevo in questo forum che con il nuovo aggiornamento non gratta più con l'asfalto anche al minimo, è vero?)

-Campanatura

-Pressione gomme

 

Fatto ciò, rientro in pista e provo per vedere come si comporta per poi passare a:

-Regolare le barre

-Regolare molle

-Differenziale

-Regolo nuovamente campanatura, pressione e barre

 

Mi manca il fattore "freni ammortizzatori" che piano piano capirò meglio come funzionano.

 

 

Avete anche voi una sorta di scaletta per procedere al setup ideale? Avete eventuali consigli da darmi per la mia o la ritenete giusta/sbagliata?

 

 

Un saluto a tutti e buona feste.

Attendo consigli,

Michele

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dipende anche dal tipo di auto. Con le stradali o comunque non con le super specialistiche GT io lavoro moltissimo anche con le convergenze. Forse l'aspetto che più fa cambiare il comportamento dell'auto e la resa sportiva...

Lo metto tra i primi cambi insieme al camber.

Edited by antiago

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io attualmente ho preso una vettura (M3 DTM) e mi orienterò su un circuito in particolare (altrimenti faccio confusione), tempi alla mano e vediamo i miglioramenti.

Ho preso questa vettura perchè personalmente, nella realtà, mi affascina molto 

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'approccio cambia moltissimo da auto ad auto...

per le stradali, o le auto con poche cose modificabili, camber, pressioni gomme e convergenze possono variare molto il comportamento dell'auto

per quelle in cui è possibile modificare il differenziale, già solo quello può ribaltare il comportamento nelle fasi della curva

per quelle con le ali, idem come sopra

e tutto il resto è già spiegato nelle fonti che hai citato...

 

se devi creare un assetto da zero, bene o male dovresti seguire questo ordine:

molle

dampers

barre

altezze

camber

convergenze

pressioni

eventuali ali

cambio

e non ricordo se lascio indietro altro...

 

una modifica alla volta, e soprattutto ricorda che ogni volta che modifichi qualcosa di solito cambia anche qualcos'altro...

 

per la questione "freni ammortizzatori" (che sono i dampers) una volta capito il concetto e come funzionano, sei a metà dell'opera... te lo provo a spiegare in maniera "semplice", ma non garantisco il risultato visto che spiegarlo è già un casino... :asd: ma una volta capito è tutto più semplice...

il damper serve per "frenare" le oscillazioni della molla, e prova a immaginare che senza il damper la molla continua a "rimbalzare"... quindi più una molla è dura (è "forte",) e più servirà un damper "forte" per frenare le sue oscillazioni... immagina di premere una molla; più fatica fai a comprimerla, e più la molla è "dura/forte"... quindi più la molla è "forte", e più "forza" dovrai fare per frenarla, quindi più una molla è dura, e più il damper deve essere duro per frenare le oscillazioni della molla...

un damper troppo molle non riesce a frenare le oscillazioni di una molla troppo dura, perché non ha abbastanza "forza" per farlo, e quindi rallenterà si le oscillazioni della molla, ma in maniera inefficace. serve il "giusto" valore per permettere alla molla di muoversi, ma non troppo basso per evitare che la ruota rimbalzi (classico effetto ammortizzatori scarichi) e non troppo alto per evitare che il damper freni troppo..

 

giusto per complicare le cose, in alcune auto, il damper ha la doppia funzione (in realtà in tutte, ma in AC solo in alcune si possono modificare entrambi), cioè lavora in compressione (bump, quando la molla viene compressa rispetto alla sua posizione iniziale) e in estensione (rebound, quando la molla viene estesa rispetto alla sua posizione iniziale).

in più, sempre in alcune auto, oltre ai due movimenti detti sopra (che vengono chiamati "lenti", che di base regolano i comportamenti del corpo vettura nelle fasi di guida in generale), ci sono regolazioni che permettono di modificare i valori "veloci" e servono per fare in modo che la ruota segua e assecondi i movimenti del terreno (dossi, avvallamenti, cordoli, ecc)...

 

di fatto non esiste un ammortizzatore veloce e uno lento, l'ammortizzatore è appunto uno solo, ma ci sono delle regolazioni che fanno in modo che alcuni ammortizzatori riescano a gestire i movimenti veloci e quelli lenti in maniera separata.

c'è una soglia che divide ipoteticamente i valori veloci da quelli lenti. sotto o sopra quella soglia un ammortizzatore lento può diventare veloce e viceversa.

 

in AC però è tutto più semplice perché in pratica anche mettendo al minimo il valore di un damper lento non lo puoi fare diventare veloce e viceversa, perché le regolazioni sono limitate all'origine...

 

mi vengono in mente mille cose da dire, mi rendo conto che è un casino, e non sono riuscito a dirlo come avrei voluto... ma per ora mi fermo qua... :sticazzi:

 

EDIT: prova a leggerti QUESTA, paragrafi dampers e critical...

Edited by BoNI

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Boni, 

ho capito molto meglio di prima come funzionano i dampers. Fino ad ora li avevo visti solo su auto da rally, dove in alcuni assetti usano gli "Helper" ma a conti fatti credo funzionino nella stessa maniera ;)

 

Come dicevo prima, mi sono orientato su M3 E30 DTM dove sto iniziando a sperimentare qualcosina sul circuito di Vallelunga, ed in allegato ho inserito il file del setup fatto con l'annesso tempo (1.54 alto) che ovviamente è molto da migliorare sicuramente ma piano piano (uso AC da 1 giorno praticamente).

Se qualcuno ha voglia di provarlo e dirmi cosa eventualmente si può ulteriormente migliorare ne sarei grato, così magari ne capisco qualcosina in più sulla mia pelle.

Attualmente mi trovo discretamente, ovvero noto che: 

- nei cambi di direzione veloci non è molto reattiva

- se forzo leggermente di più in entrata di curva sottosterza

- se affronto una curva veloce, a metà tende a sovrasterzare

- un'ultima pecca, forse dovuta alla scarsità mia nella guida, in uscita di curva sovrasterza se oso troppo con il gas

 

Questi in linea di massima sono le pecche che vorrei risolvere, ma sicuramente poi ne salteranno fuori delle altre ma in compenso posso dire che, piano piano miglioro giro su giro ed inizio a capirne qualcosina in più.

Attualmente avrò fatto 10 giri validi sul circuito quindi ancora molto pochi forse per pretendere dei temponi, ma non demordo, cercherò di arrivare ad avere un buon ritmo con questa vettura.

 

Grazie intanto per l'aiuto, il file lo trovate in firma come dicevo, fatemi sapere.

Michele

1_54_vallelunga_M3E30DTM.zip

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non sono per niente un esperto di setup ma ti posso consigliare di usare quello di default fino allo sfinimento prima di toccare qualcosa soprattutto se non conosci ancora bene l'auto e la pista. Una volta che sei sicuro di essere arrivato al tuo limite allora inizi a smanettare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

Sign in to follow this  

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.