• Announcements

    • VELOCIPEDE

      DrivingItalia.NET 2017: update 19/01 ore 18,30   01/11/2017

      Stiamo aggiornando Drivingitalia, segnalate a questo link eventuali problemi, grazie -  The DrivingItalia site is work in progress... Please report problems to this link  
    • VELOCIPEDE

      Display Name LOGIN -> Drivingitalia   01/16/2017

      ATTENZIONE: per fare LOGIN su Drivingitalia dovete usare il vostro Display Name e NON la username -  ATTENTION: to LOGIN on Drivingitalia now, you need to use your Display Name and NOT the username
  • News

    News - articles

    DrivingItalia.NET diventa... CLUB !

    Come avrete già notato visitando la nostra home page, abbiamo cambiato "vestito". Mentre il nuovo layout aggiornato del sito era già attivo da qualche giorno, oggi abbiamo pubblicato anche la nostra nuova veste grafica, che abbiamo denominato CLUB (creata dal bravissimo IPBHero) Noi ce ne siamo già innamorati, ma se a voi non piace non c'è problema: la grafica tradizionale bianca e azzurra è sempre disponibile, basta selezionarla dal menu "Theme" che si trova in fondo al sito. Fateci sapere però cosa ne pensate e segnalateci eventuali problemi nell'apposito topic del forum.

    Las Vegas eRace: si doveva fare meglio...

    Sono passate quasi 2 settimane e si sono ormai spenti i riflettori a Las Vegas sull'evento della Visa Vegas eRace, la gara "simracing" con 10 piloti reali della Formula E ed altrettanti piloti virtuali, con spettacolo e polemiche che non sono mancate. Bono Huis ha trionfato con merito, dopo la decisione dei commissari di gara di penalizzare Olli Pahkala, primo sul traguardo. Bravi con l'amaro in bocca i simdrivers italiani: David Greco, 5° in qualifica, dopo un incidente, si deve accontentare del 15° posto, ma con la soddisfazione del giro più veloce in gara, mentre Enzo Bonito, partito 9°, giunge ottimo 4° al traguardo. Fin qui la breve cronaca, per una gara che, a tratti, è stata anche emozionante.
    In questi giorni però, in tantissimi mi hanno fatto la stessa domanda: "Tu che sei nel simracing da 20 anni, cosa ne pensi?". Riflettendo sul fatto che forse, a quasi 50 anni suonati, inizio ad essere troppo vecchio per certe cose... mi permetto di scrivere due righe, più che altro perchè forse la mia opinione potrebbe servire come punto di partenza per alcune riflessioni. Io penso che si doveva e poteva fare meglio. Mi spiego...

    La fase preparatoria ed organizzativa iniziale dell'intero torneo "Road to Vegas" era partita benissimo, con grande pubblicità, attenzione dei media, sponsors, grande interesse da parte di tutti i piloti virtuali e la naturale soddisfazione nell'ambiente simracing nel pensare "finalmente si sono accorti di noi!". La dura realtà, a ben vedere, è stata poi un'altra: chi davvero ci ha guadagnato, a cominciare da una grandissima visibilità che sopratutto in certi ambienti non aveva, è stato proprio il campionato di Formula E (e tutto quello che gli gira intorno) che, a mio avviso, è semplicemente un grande show ben confezionato, per muovere un tot di milioni di dollari, di certo non si tratta di motorsport. La Formula E voleva attirare l'attenzione e curiosità di una certa parte di pubblico e fans, soprattutto i giovani, è riuscita pienamente nell'intento. Il simracing invece, ha recitato quasi una parte da comprimario, in talune circostanze recitando persino male.

    La scelta di utilizzare rFactor 2 come simulatore base per quello che di fatto era un mod dedicato alla Formula E, poteva presentare alcune problematiche, che immancabilmente hanno fatto la loro comparsa. rFactor 2, pur essendo un ottimo sim, con caratteristiche molto interessanti, è di fatto ancora oggi un software in fase di sviluppo, non certo completo, affidabile al 100% e, cosa assai importante visto che doveva far girare un mod, compreso e sfruttato in pieno proprio dai modders. Infatti Olli Pahkala è giunto primo sul traguardo approfittando proprio di un bug del software: il turbo boost (tipico della Formula E) ha inspiegabilmente spinto il buon Olli per 6 giri invece che sei secondi, per la serie "mi piace vincere facile"....
    Lo stesso Olli Pahkala ha fatto una pessima figura, avendo "barato" sapendo di farlo, visto che il pulsantino magico lo premeva lui. Basta guardare del resto cosa è successo alla cerimonia di premiazione, prima dell'intervento dei giudici con la penalità: Huis era infuriato e non voleva neppure salire sul podio, mentre Olli si comportava come se nulla fosse successo! Ma i simdriver, a tale livello poi, non devono essere tutti STRAcorretti? Il team Redline, del quale fanno parte sia Olli che Bono, si è affrettato a buttare acqua sul fuoco, resta il fatto che non si è fatta una bella figura di correttezza e professionalità.


    Nella fase eliminatoria di qualificazione, precedente alla finalissima di Las Vegas, svoltasi anche online, non sono mancati i problemi tecnici, con sconnessioni dei clients, contatti fra le monoposto rilevati male o non rilevati affatto e cosi via. Voi starete pensando che si tratta del nostro pane quotidiano, verissimo, ma sono situazioni non accettabili in eventi di questo livello!

    Siccome poi non posso pensare che, con 1 milione di dollari di montepremi, si sia risparmiato sulla qualità software, è evidente che chi si è occupato della creazione del mod Formula E con relative piste, abbia fatto un lavoro a dir poco grossolano e frettoloso, oltre che di scarsa qualità persino grafica: se guardate lo streaming della finale di Las Vegas, avrete forse la sensazione di guardare il mitico Grand Prix di Crammond ! Sappiamo invece che rFactor 2, pur non potendo raggiungere i livelli di un Project CARS o Assetto Corsa, può però offrire sotto questo aspetto molto di più di quello che abbiamo visto. Invece ha fatto una brutta figura.
    Per non parlare poi del fatto che, per un simile evento, con 20 piloti in pista tutti aggueritissimi, gli organizzatori hanno pensato bene di utilizzare delle postazioni con monitor singolo, mentre il triplo monitor non solo sarebbe stato molto più scenografico, ma avrebbe offerto una visuale più ampia e laterale ai piloti, che per esempio avrebbe potuto evitare il crash di David Greco. E non venitemi a raccontare che 3 monitor x 20 postazioni avrebbero occupato troppo spazio: erano al CES di Las Vegas, lo spazio c'era!
    Anche a livello prettamente tecnico non sono mancati i guai: la corsa è stata costretta ad una riduzione della lunghezza a 20 giri (e non si è capito perchè), mentre il povero Lucas Di Grassi non è riuscito neppure a prendere il via a causa di una avaria al suo simulatore...

    La diretta streaming dell'evento, molto importante per promozionare un evento cosi nuovo per la massa, è stata un mezzo fiasco: tempi morti lunghissimi, pessima qualità video, sovraimpressioni con classifiche e distacchi assenti o poco chiare, cronaca noiosa, mancanza di una inquadratura live sul pilota in postazione. In confronto, i nostri amici di PitlaneTV sono Sky F1 !

    La classifica finale ha visto ben cinque simdrivers (sui dieci presenti) classificati nelle prime sei posizioni, con solo Felix Rosenqvist capace di inserirsi al 3° posto. Come accennato, dopo il podio, Bonito 4°, poi Aleksi Uusi-Jaakola ed il tanto atteso Greger Huttu che invece ha sostanzialmente deluso le aspettative, visto che non ha mai brillato. Settimo il tre volte campione del mondo turismo José María López, poi il pilota Ferrari GT che a fine mese sarà al via a Daytona Sam Bird, il pilota Audi Daniel Abt ed il campione della prima stagione Formula E ed ex F.1 "Nelsinho" Piquet. Verrebbe da chiedersi: possibile che dei piloti reali siano cosi schiappe al simulatore? E' possibile che non abbiamo dimestichezza con il virtuale, ma allora perchè non si sono allenati? Secondo me la realtà è che i piloti reali hanno preso l'evento nel modo che noi simdrivers non accetteremmo mai di definire: un GIOCO. Non si sono impegnati più di tanto insomma, pur essendosi divertiti. Basta guardare l'espressione di Rosenqvist in gara: lui sudava, gli altri no... Come ho già detto: uno show in stile tipicamente USA.
    Alejandro Agag, Fondatore & CEO della Formula E, ha commentato: “Questa prima eRace a Las Vegas è stato un grande successo. È esaltante l'aver portato la Formula E al CES - il più grande ed importante evento tecnologico al mondo. Credo questo possa essere il primo nel grande futuro della Formula E nelle gare di auto negli eSports. Continueremo ad inseguire nuovi ed innovativi modi per far crescere la nostra presenza in questo mondo che sta crescendo così velocemente, mentre cercheremo di mantenere il coinvolgimento dei fan all'avanguardia di tutte le nostre iniziative.”
    Alejandro ci ha detto tutto, facciamo in modo, la prossima volta, di fargli vedere anche noi cosa siamo capaci di fare. Commenti e discussioni sul forum.

    Thrustmaster T150 Pro e TMX Pro

    La Thrustmaster ha appena annunciato la disponibilità a breve dei T150 PRO e TMX PRO: denominati Pro, i volanti sono gli stessi dei già noti T150 e TMX, ma si differenziano per la presenza in confezione della ottima pedaliera T3PA, che include il Conical Brake Mod per la frenata progressiva e la possibilità di modificare a piacere la posizione, distanza ed inclinazione dei pedali. Da notare che il T150 Pro funziona su PS3, PS4 e PC, mentre il TMX Pro su Xbox One and PC. Considerato l'abbinamento volante - pedaliera, si tratta probabilmente della migliore periferica di guida entry level per gli appassionati.

    iRacing: parliamo ancora di "dirt"

    Si torna a parlare di sterrato (dirt appunto) per iRacing, in quanto il campione NPAS Tyler Hudson ha annunciato di essere entrato nello staff tecnico del simulatore americano ed ha iniziato a provare tutte le caratteristiche "dirt" del software. Nel lungo messaggio, Tyler ha anche confermato che la prima release alpha dirt sarà rilasciata ai beta testers la prossima settimana.
    2013 NPAS Champion Tyler Hudson offers his initial thoughts on iRacing’s upcoming Dirt feature Just this week I accepted a job at iRacing working in the customer service department working with Nim, Susan, Angela and the rest of the team including helping Shannon as well with the WC series. I am very excited about it and chomping at the bit to get going. I look forward to doing my best to help iRacers for many years to come. I don’t officially start for a couple weeks. I will be flying up to Bedford to start my training on the various systems they use and start my training. The only bummer is I will not be allowed to race in the NASCAR Peak World Championship Series but I’ll still be racing everything else when I can so that will be fun! I also already started to get some employee perks. The guys let me try out the dirt content last night and after sending Steve a wall of text about it he thought it would be a good idea to post it in the forums! I’m also told Dirt is going to all alpha testers this week. First, let me start by saying most of my real world racing experience is on dirt tracks, from karts, mini stock and street stocks to late models. Not an extraordinary amount, but more than any other form of racing. So I can honestly say that climbing into iRacing’s version of a dirt late model took me by a huge surprise. From the start I had the sensation I was back in my race car; not from the adrenaline rush as much as the fact that the driving sensation and feedback were like no other car I’ve ever driven in the sim. There is so much to say about the many different cars iRacing is developing, but I'll make this as short as possible. These guys have nailed it. Sure, there are some minor issues as with anything in development, but they blew this one out of the park. Maybe it's because we dirt fans/racers have been left out for so long, we haven't had anything worth playing since the PS2 game World of Outlaw Sprint Cars or Dirt to Daytona, but believe me, this is the real deal. The track changes.... A LOT, visually and grip wise. That is a huge part of what makes dirt racing what it is, so you'll be happy to hear that. You legitimately have to search for moisture in the track for grip. After 10 laps around the bottom at Eldora, the grip had fallen off by half a second and - visually - you could SEE the track change color from wet to dry dirt. I followed the moisture every lap until I was up by the wall. Then I went back to the bottom and was 3 tenths slower than up top where it was still a little damp. Eventually, I had gotten all the initial moisture out of the track from the bottom to the top, and virtually from the inside wall to the outside wall ran almost identical lap times. This will be great for searching for grip and racing. Oh, but that's not all. I backed out, set the track state to 100% and went back out. THERE'S A CUSHION!! I couldn't really see the cushion, as I understand that's still in development, but boy you sure can feel it! And the grip it provides will make dirt racing on iRacing genuine, authentic and as real as it gets. I’ve seen a lot of forum posts by people worried by some of the pictures that the late model won't "get up on the bars." Well let me tell you, it took some messing around in the garage, but it does. I haven't found a way to make the car as far up on the bars as I’d like, but maybe that's another item in development -- or for a crew chief way better than me! I was able to twist the rear end and float the left front - everything you see in pictures of real race cars. I'm telling you guys, I am amazed at what iRacing has done. I am thrilled to be a part of it, to help develop it and I can’ wait to see how much further we can push the envelope in motor sports simulations. This is ground breaking stuff: No other game on the market has even scratched the surface at what these guys have already done with dirt – and it’s getting better every day. As I understand it there is still quite a bit of work to do but all the hype will be worth it. I can't wait to turn laps with other cars on the track. Oh, and did I even mention the Ford Fiesta?!?!? No? Well we'll save that for another day. =)

    rFactor 2, Roadmap Update di Gennaio

    Lo Studio 397 ha rilasciato un nuovo aggiornamento sullo stato dei lavori di rFactor 2 a Gennaio.
    Con piacere possiamo vedere per la prima volta "in azione" il nuovo engine DirectX 11, tanto atteso dalla community. I lavori stanno procedendo bene e si è cercato di rendere il più indolore possibile il passaggio da Dx9 a Dx11. Molti dei vecchi shader sono infatti stati convertiti con successo, pertanto non dovrebbero esserci grossi problemi di compatibilità con tutti i mod già rilasciati.

    Proseguono i lavori anche sul nuovo launcher, che permetterà di essere modificato molto più facilmente grazie alla sua base in HTML 5, e permetterà il supporto a campionati personalizzati ed altro ancora.

    Concludiamo con alcune immagini di anteprima dell'aggiornamento previsto per fine mese dell'apprezzata Nissan GT500 (rilasciata lo scorso Natale) e con tre screen inediti in 4K dell'atteso NOLA Motorsports Park. Correte sul forum per commenti e domande.


    AC: Ford Fiesta WRC v3.0 disponibile

    Il team RallyLegends ha finalmente rilasciato per Assetto Corsa la nuova versione aggiornata 3.0 della sua Ford Fiesta RS WRC, disponibile sia in versione da asfalto che da sterrato. Anche i rallysti possono divertirsi ora con il simulatore made in Kunos. Per dettagli, commenti e download, correte a questo link del forum.
    Ford Fiesta RS WRC -Version 3.0 by Rallylegends Mod (Tarmac + Gravel Spec)
    List changes/update 3.0:
    - Added Damage by TTM - Abbo90 - peksis;
    - Sound Update by IMrIMike;
    - New shadow effect by x4fab;
    - New Tarmac/Gravel Physic by Abbo90 - (V 3.0): adjustment steering - Updated tyres to v10 - Engine curves - Differentiated shifting timings and gearbox inertias - Revised some gearbox ratios following FIA limitations - Revised brake temperatures behaviour - Improved suspension geometry, springing and damping - Refined weight distributiontuning and aerodynamic model with greater sensitivity to body movement and setup - Improved automatic gearbox - Updated Help Notes in car description
    - Included specific RL_Driver by peksis;
    - Added Optional All Skinpack 2K ( 2048 X 2048 for Fast FPS ) - (Racedepartment Link)
    LOOK HERE: - Installation: Extract the content to: SteamApps\common\ assettocorsa\content\
    DELETE OLD VERSION!!!!
    Support for AC update Ver 1.11.4 and Tyre Model V. 10 ( Tarmac + Gravel Setup)

    SRZTV, arrivano i grandi classici in rF1

    Un bel trittico di gare orientali, sparpagliate nell'arco di due mesi dall'inizio di dicembre a prima di Natale fino a dopo le feste, ha inaugurato la decima edizione del Campionato Italiano rF1, il torneo più prestigioso di SimRacingZone.net. Addio Asia, eccoci in Europa. Arrivano i grandi classici e il circus dei partecipanti si sfrega le mani, è il momento di fare sul serio e dare vita alle battaglie più intense dell'anno. Non pioverà a Silverstone, e questa è già di per sè una notizia. Appuntamento in diretta, sul canale Twitch, a partire dalle 21:00 di questa sera, giovedì 19 gennaio. Tutti i dettagli sono QUI.

    DrivingItalia.NET Tatuus Challenge in diretta su PitlaneTV

    Questa sera, mercoledi 18 gennaio, a partire dalle ore 21, si accendono i motori del DrivingItalia.NET Tatuus Challenge, il torneo virtuale dedicato alla divertente e velenosa Formula 4 Abarth di Assetto Corsa. Dopo una settimana di prequalifiche serratissime, in pista troveremo 22 velocissimi piloti, fra i quali esperti simdriver, come Giovanni De Salvo, autore del best lap, Filippo Volpe, Maurizio Naselli e persino alcuni piloti reali, come ad esempio Roland Kummer, driver del campionato Formula 4 tedesco, Gaetano Trivilino, pilota karting ed Emanuele Fanci del Polimarche Racing Team! Potrete seguire l'intero evento in diretta streaming web sul canale dedicato di PitlaneTV, che, a partire dalle ore 21, ci farà accomodare comodamente sulla tribuna di Brand Hatch con la telecronaca di Renato Vigliotti e Mariano Calò!
    https://www.youtube.com/watch?v=KiVusvwP_ME