Jump to content
DrivingItalia.NET fa parte del network di
  • News

    News - articles

    Quanto costa una carriera nel motorsport... e nel simracing?

    Il sogno di ogni appassionato di motori è quello di diventare un pilota, partire dal karting, approdare nelle varie categorie dell'automobilismo sportivo ed arrivare al grande circus della Formula 1. Com'è facile immaginare si tratta di un sogno in realtà molto, ma molto costoso. Anche per questo motivo, sono sempre più numerosi gli appassionati che quindi si "accontentano" di una carriera da pilota virtuale, che fra l'altro, negli ultimi tempi, ha comunque permesso ad alcuni simdrivers particolarmente capaci di entrare persino nell'abitacolo della vettura reale.
    Come ha spiegato Business & Sport in un'analisi completa, poi dettagliata anche da Circus F1, la scalata verso l’olimpo della Formula 1 richiede un investimento notevole, che oscilla fra i 5/6 milioni di euro. Come prima cosa, visti i tempi e i livelli di competizione di oggi è fondamentale cominciare a correre molto giovani, fare la gavetta nelle varie categorie minori e impegnarsi con grande dedizione.
    Come si sa, la carriera di tutti i piloti parte dai go-kart, cominciando a competere a livello agonistico all’età di nove anni, ma si può iniziare a girare molto prima in pista. Max Verstappen, per esempio, è solo l'ultimo caso: campione del mondo nella categoria regina KZ1 nel 2013, dopo vari anni in karting sin da piccolino, l’olandese ha poi corso solamente un anno in Formula 3 per poi passare direttamente alla Formula 1 con la Toro Rosso nel 2015, ma il suo è stato ovviamente un caso raro e particolare, nel quale il supporto del padre Jos ha giocato un ruolo non indifferente.
    Il percorso dal kart alla Formula 1 più consueto, considerato appunto da Business & Sport, prevede l’inizio della carriera di un pilota a sette anni, con un investimento per la prima stagione di 20.000 euro. Dai sette ai dodici anni il nostro pilota corre in karting, ma già per la seconda stagione l’investimento sale a 25.000 euro e per le quattro stagioni successive sarà di 40.000 ciascuna. Per capire questa crescita esponenziale nei costi, se non si conosce il mondo del karting, bisogna considerare che un 60cc Mini Kart (da bambino), costa intorno ai 2500 euro, ai quali bisogna aggiungere il costo del motore che è sui 2.000. Il problema maggiore arriva però dopo l'acquisto, con i costi di gestione e mantenimento (benzina, gomme, pastiglie dei freni, parti del motore ecc.). Solitamente sono necessari due go-kart completi a disposizione per ogni gara, la cifra perciò va raddoppiata. Senza dimenticare i possibili incidenti o danni, oppure la necessità di acquistare materiale nuovo perchè migliore di quello già nostro, casomai preso due mesi prima...
    Per competere a certi livelli, soprattutto se si vuole vincere, è necessario essere seguiti da un team professionista. L’assistenza di un top team con un pacchetto completo (che include il noleggio del materiale ma esclude eventuali danni o rotture), in 60 Mini costa sui 5.000 euro. Facendo due semplici conticini, considerando 4/5 gare in un anno, arriviamo quindi ad un budget di 20.000 euro. Poi però ci sono le giornate di allenamento, in genere 2 a settimana per un pilota di kart che corre a un certo livello e vuole competere per la vittoria, con un costo approssimativo di 600 euro a giornata. Sia per motivi tecnici che per allenamento fisico, le pause possibili sono molto poche. Ipotizzando un numero totale di 50 giornate di allenamento in un anno, il budget richiesto per coprire solamente i test è di 30.000 euro!
    Siccome però è importante fare più gare possibili, perché si impara di più nel confronto diretto con gli altri, un pilotino di kart dovrà fare in un anno almeno otto gare, alzando così l’investimento fino ai 60.000 euro. Una gara nazionale costa meno di una internazionale, ma le differenze non sono poi cosi elevate.
    Dai tredici ai quindici anni la carriera del pilota prosegue nei campionati internazionali karting CIK FIA. L’investimento stimato per la settima stagione è di 60.000 euro, per l’ottava 72.000 e per la nona 75.000. Già a 13 anni, il nostro pilota utilizza un kart monomarcia 125cc, prima in categoria OK Junior, poi OK, dai quattordici anni in poi. Un telaio costa sui 4.000 euro, un motore intorno ai 2.600 euro. I costi ullteriori visti in Mini ci sono anche qui, ovviamente maggiori.
    In queste categorie aumenta anche il numero e la qualità delle gare (persino europee e mondiali), arrivando ad un investimento tra i 170.000 e i 255.000 euro, sempre senza considerare gli allenamenti o i danni. Una giornata di allenamento in queste categorie costa circa 800 euro, perciò il budget per i test in una stagione è di 52.000 euro. Stando alle stime di Business & Sport, al termine dei primi 7/8 anni di carriera in kart, l’investimento ammonta già a 412.000 euro, se non ancora maggiore!
    A questo punto, all’età di 16 anni, il pilota debutta in monoposto, in Formula 4. Il budget necessario è naturalmente superiore a quello del kart ed anche qui, se si vuole essere competitivi, bisogna spendere sempre di più. L’investimento stimato da Business & Sport in questo caso è vicino ai 180.000 euro. L’anno dopo si passa alla Formula 3 Open e i budget richiesti aumentano fino ai 475.000 euro. Nella dodicesima stagione, a 18 anni, si passa alla GP3, con l'investimento che arriva a 795.000 euro, con il totale complessivo giunto ormai vicino a 1.900.000 euro !
    Nei due anni seguenti il pilota corre in Formula 2, con la cifra necessaria per una singola stagione che giunge alla bellezza di 2.000.000 di euro e sale l'anno dopo a 2.115.000. Quindi, all’età di 20 anni, il pilota è teoricamente pronto per approdare in F1. Fino a questo momento sono stati investiti quasi 6 milioni di euro...
    Per fortuna la carriera nella guida virtuale è di gran lunga meno costosa, un buon simdriver dovrà spendere molto meno per raggiungere l'olimpo della notorietà nel simracing e casomai riuscire anche a catturare attenzioni importanti, tali da mettersi in luce, vincere importanti tornei ed aspirare persino ad andare in pista con vetture reali. Nella prossima puntata vedremo il dettaglio degli investimenti nel simracing, con cifre e voci di spesa che, vedrete, vi stupiranno!
    Nell'attesa, iniziate a mettere da parte qualche spicciolo...

    Assetto Corsa: F1 2018 mod, iniziano i lavori, ecco la Haas

    In questi giorni vengono presentate ufficialmente le nuove monoposto di Formula 1 che parteciperanno alla stagione 2018 che partirà come al solito a fine Marzo dall'Australia. Il modding team francese ACFL, in collaborazione con APEX Modding, ha già iniziato a lavorare per realizzare il mod F1 2018 per Assetto Corsa e successivamente anche per rFactor 2. Proprio oggi sono state pubblicate le prime immagini rendering ed anche in pista della Haas, il team americano che per primo ha presentato la vettura alla stampa.
    Vi ricordiamo che ACFL ha già reso disponibile sul proprio sito ufficiale la versione beta del suo F1 2018 Season Mod per Assetto Corsa. Come da tradizione degli ACFL, si tratta di una release preliminare, per iniziare a sviluppare la fisica e perfezionare il 3D, che include già il sistema Halo. Il mod è disponibile al prezzo scontato di 7,99 Euro fino al 20 Marzo: effettuando ora la donazione si potrà scaricare la beta attuale, ma anche tutti gli updates e naturalmente la versione finale completa.


    • By VELOCIPEDE
    • 464 views
    • 0 comments

    Scott Mansell confronta la VR di Oculus e Assetto Corsa con la realtà della pista

    Dopo aver confrontato direttamente realtà e simulazione ed averci spiegato in quale misura un simulatore più aiutare un pilota reale, Scott Mansell, pilota britannico di grande esperienza ed autore dell'apprezzato blog Driver 61, spiega nel video qui sotto la sua esperienza con la realtà virtuale di Oculus Rift su Assetto Corsa, paragonandola naturalmente con la realtà della pista.
    How realistic is a VR sim racing compared to real-life racing? Our pro-driver, Scott Mansell tests a VR sim to see how it can help racing drivers train for real-world events. For this test, Scott is using racing sim software, Assetto Corsa and the Oculus Rift headset.
     
    • By VELOCIPEDE
    • 649 views
    • 0 comments

    NASCAR: marketing, e-sport, piloti virtuali... che vanno in pista!

    William Byron, esordiente pilota ventenne della NASCAR che debutta proprio domani nella prestigiosa Daytona 500, ha iniziato la sua carriera proprio al simulatore di guida. Proprio la NASCAR infatti ha investito già dal 2017 in nuove iniziative rivolte ai driver virtuali, come parte di una strategia per sfruttare l'industria degli e-sport in rapida crescita ed aiutare cosi a costruire una nuova generazione di fan.
    Byron ha iniziato la sua carriera agonistica online, gareggiando in centinaia di gare nel popolare iRacing. La sua rapida ascesa attraverso i ranghi della NASCAR è una prova che gli e-sport possono realmente portare i fans a diventari piloti veri. "La cosa più importante che mi ha attratto di iRacing sono stati gli altri ragazzi della NASCAR che erano lì - Travis Pastrana si allena da tempo, Dale Earnhardt Jr. ne ha parlato in un paio di conferenze stampa, cosi come altri - così ho visto come avrei potuto entrare in questa piattaforma che era simile alle corse, ed è stato il mio modo di relazionarmi con quello che stavano facendo quei ragazzi ", ha detto Byron a FOX Business.

    "Penso che gli e-sport possano aiutare i fan a relazionarsi meglio al nostro sport." Entro il 2020, si stima che gli e-sport valgano un fatturato annuo di 5 miliardi di dollari, secondo la società di ricerche di mercato Activate. Un numero crescente di fan e aspiranti piloti stanno ottenendo un primo approccio alla NASCAR giocando a iRacing, o ad altri titoli. Anche i piloti NASCAR sono noti per aver partecipato agli eventi iRacing o aver utilizzato la piattaforma per fare alcuni giri di pratica.
    "I giovani piloti stanno arrivando. Il gioco e gli e-sport sono una scelta naturale", ha dichiarato Blake Davidson, Vice Presidente NASCAR. "Fare leva sulle stelle della NASCAR attraverso gli e-sport per attirare nuovi fan è davvero eccellente." La spinta della NASCAR nel reclutare nuovi fan e talenti sarà vitale per uno sport che ha sofferto di presenze ed ascolti tv in calo. Hanno cambiato il formato delle gare NASCAR la scorsa stagione, dividendo ogni gara in tre fasi, nella speranza di creare più competizione. Altre mosse, come la programmazione di gare aggiuntive nei giorni feriali, sono state discusse. Nel breve periodo, NASCAR conta su un afflusso di giovani piloti e una base di fan per essere fedele ai marchi che sponsorizzano la NASCAR.

    Joe Favorito, un veterano consulente di marketing sportivo e professore alla Columbia University, ha dichiarato che NASCAR si distingue tra gli altri sport nei suoi sforzi per creare giochi con licenza. La NASCAR ha sostenuto le corse online risalenti ad almeno 15 anni fa, ha osservato Davidson, "prima che il termine e-sports fosse coniato." Ma la sfida per tutte le proprietà sportive è quella di connettersi con un pubblico più giovane e adattarsi alle abitudini di visione della TV di quella generazione. Per NASCAR, i nuovi investimenti in e-sport creano un'opportunità per interagire con i fan sui dispositivi mobili e integrare gare virtuali con gare in pista. "Creare tifosi giovani e casuali per provare il brivido del volante, è lì che si trova l'opportunità", ha detto Favorito.
    Byron, che ha iniziato la sua prima stagione in qualità di campione in carica della XFINITY Series, non è riuscito a mettersi al volante fino all'età di 15 anni, in ritardo rispetto agli standard NASCAR. Ora si unisce a giovani star affermate come Kyle Larson, Chase Elliott e Ryan Blaney, un'infusione di giovani in pista dopo i ritiri dei ben noti piloti Jeff Gordon, Tony Stewart e Earnhardt. Byron ha spiegato che il passaggio da iRacing alla pista non è stato senza soluzione di continuità, affermando che un gioco di simulazione non può preparare completamente i conducenti per gli elementi fisici della guida di una macchina da corsa e la preparazione richiesta per guidare sotto pressione. Le gare virtuali hanno aiutato Byron a imparare le traiettorie, dai pit stop alla strategia. "Non sono cresciuto in una famiglia da corsa, quindi iRacing è stata la mia prima occasione per mettere alla prova le mie capacità, ed è ciò che mi ha aiutato a darmi un punto di partenza. È così che inizia un sacco di gente ", ha detto Byron, che guiderà la Chevrolet Camaro ZL1 numero 24 per Hendrick Motorsports.
    NASCAR ha una competizione ufficiale su iRacing, che presenta piste virtuali e auto create utilizzando la scansione laser tridimensionale. Una lega pro iRacing sostenuta dai team di NASCAR è anche in cantiere per un lancio nel 2018, secondo un rapporto di Sports Business Journal. Si dice che le piste stiano sviluppando una propria lega e si preparano ad ospitare tornei di videogiochi durante i fine settimana di gara. La serie NASCAR PEAK Antifreeze iRacing corre ogni due settimane su piste virtuali come la Daytona International Speedway, che ospita domani la Daytona 500 come apertura stagionale. La serie iRacing inizierà la sua stagione due giorni dopo. Le gare online sono programmate ogni due settimane durante l'anno e trasmesse in diretta su NASCAR.com e Facebook. Trasformare i fan virtuali in fan non è una proposta facile. Ecco perché NASCAR sta lanciando una vasta rete oltre a iRacing, lavorando con artisti del calibro di Electronic Arts ( EA ) sul suo gioco mobile Real Racing ed esplorando nuove partnership con giochi basati su console. "La nostra strategia è quella in cui stiamo raggiungendo un certo numero di generi per raggiungere il più ampio pubblico possibile. Se possiamo collegarli allo sport, da lì a guardare la TV o diventare un pilota NASCAR un giorno, questo sarà molto prezioso per noi ", ha detto Davidson.

    • By VELOCIPEDE
    • 204 views
    • 1 comment

    Postazione di guida fai da te? Vi aiutiamo noi!

    Una delle grandi soddisfazioni di un appassionato della guida virtuale è quella di realizzare con le proprie mani una solida ed efficace postazione di guida, assolutamente fondamentale non solo per poter guidare in modo comodo, ma anche per migliorare le proprie prestazioni. Tanti piloti virtuali però non hanno idea da che parte cominciare, in che modo procedere, quali materiali utilizzare e cosi via... ma anche in questo caso i nostri tantissimi ed espertissimi utenti sono pronti a correre in vostro soccorso!
    Il metodo migliore per la costruzione di una postazione di guida efficace ed a costi ridotti, è quello di utilizzare i ben noti profilati di alluminio: in questo seguitissimo topic del forum troverete tutti i consigli, indicazioni pratiche, disegni ed aiuto dei quali avete bisogno per diventare dei provetti "tecnici del cokpit" !

    • By VELOCIPEDE
    • 928 views
    • 0 comments

    Sconti incredibili per i racing games su Steam !

    La piattaforma Steam ha lanciato una serie incredibili di sconti per tantissimi titoli dedicati alla guida virtuale, con offerte che dureranno fino al prossimo 19 Febbraio. Qui di seguito le offerte per i titoli più interessanti e da non perdere:
    DiRT 4 -70% F1 2017 -50% Project CARS 2 -50% Assetto Corsa -50% Spintires MudRunner -30% DiRT Rally -80% rFactor 2 -50% WRC 7 -70% Automobilista -50% rFactor -75%
    • By VELOCIPEDE
    • 775 views
    • 0 comments

    Assetto Corsa: update e Bonus Pack 3 disponibili su PS4

    La Kunos Simulazioni ha appena annunciato la disponibilità per Playstation 4 del nuovo update v1.18 per il suo Assetto Corsa. Oltre all'aggiornamento è disponibile gratuitamente anche l'atteso Bonus Pack 3 contenente 7 nuove vetture ed il tracciato di Laguna Seca in laser scan. Il rilascio per XBox One non ha ancora una data fissata, ma non dovrebbe tardare molto.
    We're excited to announce that Bonus Pack 3 is available to download now for FREE on PlayStation 4. (Update v 1.18) Bonus Pack 3 includes seven amazing new cars:
    • Alfa Romeo 33 Stradale
    • Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio
    • Lamborghini Huracan Performante
    • Lamborghini Sesto Elemento
    • Maserati Alfieri Concept
    • Maserati Quattroporte
    • Pagani Huayra BC
    …and the community’s most wanted track, Laguna Seca, digitalized through Laser Scanning Technology, ensuring every single detail, every single bump, curb and slope to perfectly match the real counterpart.
    Xbox One players, hang on in there! We’ll give you guys a launch date as soon as possible.
    • By VELOCIPEDE
    • 235 views
    • 0 comments

    Forza Motorsport 7: update di Febbraio e nuovo campionato 2018

    Microsoft e Turn 10 Studios hanno annunciato alcuni giorni fa il nuovo Forza Racing Championship 2018, basato su Forza Motorsport 7, torneo ufficiale che ha come montepremi totale ben 250 mila dollari. La stagione regolare si suddividerà in due fasi, con ognuna di esse che includerà sette settimane di eventi, dopo i quali ci saranno le finalissime con i migliori 24 piloti. Questo il calendario completo:
    Prima Fase: 2 aprile – 23 maggio
    Prima Fase Playoff: 16-17 giugno live da Seattle
    Seconda Fase: 9 luglio – 29 agosto
    Seconda Fase Playoff: 29-30 settembre live da Città del Messico
    Campionato finale: ottobre 2018 (data ancora da definire) live da Londra
    Da pochissimo invece è stato rilasciato l’ultimo aggiornamento software per Forza Motorsport 7, che porta alcune novità chieste a gran voce dalla community, oltre al nuovo DLC, giunto in anticipo (era previsto per il 19 febbraio). Fra le migliorie più interessanti segnaliamo la modalità spettatore, che permette ai giocatori di entrare in lobby e seguire la gara con una qualità mai vista prima, mentre la feature “Seed the grid” permette all’host della lobby di settare la griglia di partenza a suo piacimento. Migliorati anche i tempi di caricamento e le performance generali del multiplayer.
    Il nuovo DLC è il Dell Gaming Car Pack, che introduce 7 nuove auto al nostro garage virtuale.
    2018 Bugatti Chiron
    2018 Kia Stinger
    2016 Audi #17 Rotek Racing TT RS
    2017 Aston Martin Racing V12 Vantage GT3 #7
    2017 Ram 2500 Power Wagon
    1968 Holden HK Monaro GTS 327
    2018 Dodge Durango SRT
     
    • By VELOCIPEDE
    • 136 views
    • 0 comments

    FC3 al via alle 21:20 da Barcelona!

    Mancano ormai poche ore all'inizio del Campionato Italiano FC3 2018, che scatterà alle 21:30 di giovedì 15 febbraio sulla pista di Barcelona, con un bel pienone di ben 28 piloti iscritti che si contenderanno il titolo in 5 gare racchiuse in un mese e mezzo. Alla vigilia dell'inizio del campionato, che come di consueto sarà interamente trasmesso in diretta sul nostro canale Youtube, non c'è niente di meglio di una bella panoramica dei 13 team iscritti e dei 28 piloti (di cui due privati) che prenderanno parte alla competizione.
    TUTTI I PROTAGONISTI!
    • By Tommaso Le Rose
    • 144 views
    • 1 comment

    Assetto Corsa Ultimate Edition per Playstation 4 - XBox One

    Kunos Simulazioni e 505 Games annunciano l'arrivo per il 20 Aprile, su Playstation 4 ed XBox One, della nuova versione Assetto Corsa Ultimate Edition, in pratica una mega pacchetto completo che include tutti i contenuti rilasciati fino ad oggi per Assetto Corsa.
    Assetto Corsa Ultimate Edition, to be launched on April the 20th for PlayStation®4 and Xbox One™ consoles, is the most complete package ever conceived for the critically acclaimed and ground breaking racing simulator.
    Users will benefit from the combination of pure driving realism and pin-point accuracy together with every car and track to ever be released for the game, featuring, besides the latest and updated version of Assetto Corsa, the Prestige pack, the three Porsche Packs, the Red, the ReadyToRace and the Japanese Packs, plus the Ferrari 70th Anniversary DLCs.
    178 tailored to perfection cars are available to choose from, including special editions, reproduced in collaboration with the most prestigious automotive manufacturers, each one authentic and unique in both characteristics and handling - designed upon manufacturer's real-life track data and telemetry. Including cars from Ferrari, Porsche, BMW, Audi, Lamborghini, McLaren, Praga, Corvette, Maserati, Lotus and more.
    Using laser scanning technology to deliver the highest level of accuracy possible, Assetto Corsa Ultimate Edition boasts 33 track configurations from sixteen circuits (including the legendary Spa Francorchamps, Nürburgring-Nordschleife, Laguna Seca and many others), alongside an advanced physics engine built using practical knowledge acquired from the elite of motorsport, including features and aspects of real cars never seen on any other racing simulator, such as tyre flat spots, heat cycles, including graining and blistering.
    Players will enjoy a full suite of race modes in Single player or be able to compete with friends in online multiplayer challenges, even customizing the driving experience by adjusting the handling and race set-up of each and every car in the game, to match their personal racing style.
     
    • By VELOCIPEDE
    • 299 views
    • 0 comments
  • Who's Online   15 Members, 1 Anonymous, 49 Guests (See full list)

    • grobo
    • amd_ati
    • 2slow4u
    • pravus
    • Bart255
    • toty
    • Albe r56s
    • chris71
    • Matteo Smaila
    • KrustY
    • hide-g1717
    • rdasisva
    • travaglino
    • Slevin86x
    • Dom46


×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.